Europa, raggi X come al centro della Terra

Un nuovo impianto scientifico europeo mira a studiare con precisione le condizioni fisiche eccezionali presenti al centro della Terra. I raggi X liquefaranno il ferro e gli altri metalli a temperature estreme

Roma – Lo European Synchrotron Radiation Facility (ESRF) ha inaugurato “ID24”, il nuovo esperimento condotto a mezzo raggi X e pensato per studiare le condizioni fisiche estreme presenti al centro della Terra e il relativo comportamento dei metalli pesanti qui situati.

Gli esperimenti con ID24 cominceranno la prossima primavera, e nel mentre il centro scientifico europeo si prepara ad accelerare i fasci laser attraverso l’ acceleratore sincrotronico situato in quel di Grenoble, Francia.

Con ID24 ESRF riuscirà a compiere analisi spettroscopiche ai raggi X estremamente veloci su ogni genere di materiale, misurando gli effetti sui materiali contemporaneamente all’assorbimento delle radiazioni energetiche da parte dei suddetti.

L’obiettivo è accrescere la conoscenza scientifica su una parte tuttora misteriosa del pianeta Terra, cioè il suo nucleo di metallo fuso. Grazie a ID24 i ricercatori potranno ad esempio riscaldare piccoli quantitativi di ferro sino ai 10mila gradi centigradi , analizzandone le trasformazioni fisiche (grazie a un array di rivelatori di germanio) con una risoluzione di 1 milione di rilevazioni al secondo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • www66 scrive:
    Il dietro della medaglia
    Quello dell'attendibilità delle fonti, dovrebbe stare alla base del giornalisto.....quindi, .......come non essere daccordo con quello sin quà scritto.Il vero problema, secondo me, è che in un paese come la Cina, citare la fonte (sopratutto se "rivelatrice" di informazioni non gradite), vorrà dire condannare la stessa, alla prigione certa (quando gli và bene).Quello che si nasconde dietro a questa "lezione" di "giustizia" da parte del Governo cinese, quindi, è solo un velato modo per minacciare le fonti e quindi fare censura.La millenaria cultura cinese ha molte cose da insegnarci, ma non il "senso della Giustizia".
  • uno qualsiasi scrive:
    Dovrebbero farlo in tutto il mondo
    Darebbe un nuovo senso ai giornali. Attualmente, i giornali sono inutili: forniscono informazioni tendenziose e non verificate ... e piangono miseria per la concorrenza dei blog: ma non ha senso salvare i giornali, per farli lavorare come lavoravano una volta (quando fornivano già un pessimo servizio, ma erano gli unici in grado di farlo, quindi ci si accontentava); ora, o i giornali riescono a fare di meglio... o chiudono. E la cina fa bene a metterli alle strette: ne chiuderanno un po', e gli altri forse riusciranno a fornire un servizio ben fatto.
  • Wolf01 scrive:
    Anche nel resto del mondo...
    ...specialmente in Italia, sarebbe il caso che i giornalisti citassero solo fonti dirette, stando alla larga da fonti non verificabili e soprattutto non prendendo spunto da Focus per le notizie.E basta con i gattini e i cagnolini sui TG.
Chiudi i commenti