Europa, Vecchio Continente poco digitale

Le infrastrutture di connessione ci sono, ma le competenze digitali ancora non sono molto diffuse. Ed in ballo ci sono migliaia di posti di lavoro

Roma – Secondo i dati dell’ ultimo rapporto Digital Agenda Scoreboard il 60 per cento degli italiani possiede competenze digitali basse o nulle .

Secondo il quadro fotografato dallo studio sulle competenze digitali commissionato dalla Commissione Europea gli italiani sono in grave ritardo nell’uso delle nuove tecnologie : il 50 per cento della popolazione non ha “capacità digitali sufficienti”, soprattutto in un contesto nel quale un numero crescente di professioni richiede un cosiddetto know-how digitale. E la percentuale scende solo al 50 per cento se si prende in considerazione esclusivamente le persone occupate.

Se il divario non venisse colmato, secondo la Commissione Europea, tra il 2015 ed il 2020 potrebbero esservi solo in Italia 180mila posti vacanti tra programmatori informatici, consulenti, per le imprese ed altri ruoli con una forte richiesta di abilità tecnica in campo informatico.

Anche se peggio dell’Italia fanno solo Romania e Grecia, non si tratta di un problema solo italiano: in media il 47 per cento della popolazione europea non ha competenze digitali sufficienti e in undici paesi come l’Italia la popolazione analfabeta digitale supera il cinquanta per cento (ci sono Bulgaria, Repubblica Ceca, Cipro, Croazia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Lituania e Grecia).

Certo, il problema è anche legato alla crisi economica che ha investito il continente: il 26 per cento delle famiglie senza banda larga ne fa proprio una questione di sostenibilità, mentre il 37 per cento imputa il ritardo alla mancanza di abilità tecniche, nel classico dilemma dell’uovo e della gallina che chiama in causa anche i servizi pubblici offerti online.

Come si spiega anche in un altro recente studio europeo, per quanto ci siano diversi servizi di eGov al momento in Europa, molti sono di difficile accesso e quindi la popolazione è ancora poco incentivata ad utilizzarli.

Secondo Neelie Kroes , invece, tali questioni sono indipendenti: “Abbiamo trovato una soluzione per quanto riguarda l’accesso a Internet. Ma persiste il ritardo nelle abilità digitali. A meno che non facciamo tutti uno sforzo, rischiamo l’emergere in Europa di una classe che da un punto di vista digitale è analfabeta”.

Le infrastrutture, d’altronde, come dimostra lo studio sull’avanzamento dell’Agenda digitale, a livello europeo sembrano esserci progressi: il 72 per cento della popolazione accede ad Internet regolarmente, la banda larga ha raggiunto il 97 per cento della popolazione, le reti NGN con almeno 30 Mbps in download il 62 per cento della popolazione (contro il 21 dell’Italia), l’LTE il 59 per cento (contro il 39 italiano) e solo il 20 per cento della popolazione non si è mai connesso.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bradipao scrive:
    Re: Beats...
    - Scritto da: IlCieco
    Apple cmq ha fatto bene... Beats è modaiolo e fa
    figo, quindi si dovrebbe integrare beneMagari mi sbaglio, ma credo che Apple abbia comprato Beats soprattutto per entrare nello streaming musicale con una solida base (Tim ha citato proprio head start)....le cuffie erano a corredo.
  • bau scrive:
    beats
    i minchioni vanno con i minchioni hahahahahhatutti soldi rubati.Cuffie che costano un terzo vanno cento volte meglio.Purtroppo questi sono i nostri tempi nessuno prova ma tutti comprano e si sentono fighi perché quello che comprano è figho.Potere di queste stramaledette mutinazionali e di tutti i minchioni che le sovvenzionano.Alune volte sarebbe meglio connettere il cervelloun saluto
    • maxsix scrive:
      Re: beats
      - Scritto da: bau
      i minchioni vanno con i minchioni hahahahahha
      tutti soldi rubati.Cuffie che costano un terzo
      vanno cento volte
      meglio.
      Purtroppo questi sono i nostri tempi nessuno
      prova ma tutti comprano e si sentono fighi perché
      quello che comprano è
      figho.
      Potere di queste stramaledette mutinazionali e di
      tutti i minchioni che le sovvenzionano.Alune
      volte sarebbe meglio connettere il
      cervello
      un salutoCiao rosicone.
  • Aleb scrive:
    Re: Beats...
    Solo una misurazione può dire quali sono le cuffie migliori, non è una questione soggettiva.
    • Papple scrive:
      Re: Beats...
      - Scritto da: Aleb
      Solo una misurazione può dire quali sono le
      cuffie migliori, non è una questione
      soggettiva.Sbagliato le orecchie e i gusti delle persone non sono standard quindi nessuna prova strumentale può stabilire la cuffia migliore per per me, le cuffie si provano e non si comprano solo leggendo i dati tecnici sulla confezione.
      • maxsix scrive:
        Re: Beats...
        - Scritto da: Papple
        - Scritto da: Aleb

        Solo una misurazione può dire quali sono le

        cuffie migliori, non è una questione

        soggettiva.

        Sbagliato le orecchie e i gusti delle persone non
        sono standard quindi nessuna prova strumentale
        può stabilire la cuffia migliore per per me, le
        cuffie si provano e non si comprano solo leggendo
        i dati tecnici sulla
        confezione.Vero.Comunque qualche dato tecnico per confrontare si può usare.Per esempio le risposte in frequenza e i livelli di distorsione.Comunque si, le cuffie sono molto soggettive.
        • Papple scrive:
          Re: Beats...
          - Scritto da: maxsix
          - Scritto da: Papple

          - Scritto da: Aleb


          Solo una misurazione può dire quali
          sono
          le


          cuffie migliori, non è una questione


          soggettiva.



          Sbagliato le orecchie e i gusti delle
          persone
          non

          sono standard quindi nessuna prova
          strumentale

          può stabilire la cuffia migliore per per me,
          le

          cuffie si provano e non si comprano solo
          leggendo

          i dati tecnici sulla

          confezione.

          Vero.
          Comunque qualche dato tecnico per confrontare si
          può
          usare.
          Per esempio le risposte in frequenza e i livelli
          di
          distorsione.

          Comunque si, le cuffie sono molto soggettive.Sono d'accordo sul prendere in considerazione alcuni dati tecnici, ma basarsi solo su quelli porta a delusioni in fase di ascolto, proprio per un discorso di gusto e di sensibilità uditiva.
      • Aleb scrive:
        Re: Beats...
        Sbagliato. La cuffia migliore è quella che riproduce più fedelmente i suoni.
        • Papple scrive:
          Re: Beats...
          - Scritto da: Aleb
          Sbagliato. La cuffia migliore è quella che
          riproduce più fedelmente i
          suoni.Sbagliato perchè cuffie con caratteristiche identiche hanno comunque rese sonore diverse, il suono cambia persino tra cuffie di identica marca e identico modello, quindi se usi come <b
          unico </b
          parametro la strumentazione ottieni un dato che di fatto dice nulla, io non mi sognerei mai di dire che le cuffie che uso io sono le migliori anche se come caratteristiche tecniche lo fossero.
          • Aleb scrive:
            Re: Beats...
            Questo non significa che la questione sia soggettiva. Significa semplicemente che è difficile trovare cuffie con una resa perfetta.
          • maxsix scrive:
            Re: Beats...
            - Scritto da: Aleb
            Questo non significa che la questione sia
            soggettiva. Significa semplicemente che è
            difficile trovare cuffie con una resa
            perfetta.E la perfezione la misuri con?
          • Aleb scrive:
            Re: Beats...
            Più assomiglia a ciò che è stato registrato, meglio è. Cit: "Per esempio le risposte in frequenza e i livelli di distorsione."-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 giugno 2014 23.29-----------------------------------------------------------
          • Papple scrive:
            Re: Beats...
            - Scritto da: Aleb
            Più assomiglia a ciò che è stato registrato,
            meglio è. Cit: "Per esempio le risposte in
            frequenza e i livelli di distorsione."Risposte di frequenza e livelli di distorsione possono essere indicativi ma non risolutivi, niente può sostituire l'ascolto diretto dato che io e te abbiamo orecchie diverse che percepiscono frequenze diverse, per questo il definire migliore solo basandosi solo su dati strumentali sono discorsi da venditore che poco hanno a che fare con le scelte degli audiofili, se tu ti facessi un giro a provare le cuffie cosa che purtroppo nessuno quasi fa più ti renderesti conto che non sempre le cuffie con caratteristiche migliori poi lo siano di fatto per il tuo udito, quindi tu puoi stabilire quale cuffia sia la migliore per te ma non la migliore in assoluto, visto che ci sono parametri che nessun strumento può misurare come il gusto personale.
          • Aleb scrive:
            Re: Beats...
            Ne deduco che una persona dovrebbe preferire dal vivo un certo tipo di musica e un altro nell'ascolto di registrazioni. Trovo che non abbia molto senso.
    • gnammolo scrive:
      Re: Beats...
      ? e il timbro? il "come suona"? calda fredda per es.? Basso asciutto, acuto brillante? nessuna misura puo definire queste cose, pensi sia solo questione di risposta di frequenza e qualche altro parametro?
      • Aleb scrive:
        Re: Beats...
        Più assomiglia a ciò che è stato registrato, meglio è.
        • Papple scrive:
          Re: Beats...
          - Scritto da: Aleb
          Più assomiglia a ciò che è stato registrato,
          meglio
          è.e tu sei sicuro che ciò che è stato registrato sia fedele a ciò che è stato suonato?No non lo sei perché in fase di post produzione i suoni vengono puliti e filtrati sempre per cui di fatto tu non ascolti mai il suono originale.Solo l'ascolto diretto ti da la certezza di ascoltare il suono originale e anche così io e te potremmo avere sensazioni diverse ad esempio io potrei sentire distorsioni che tu non percepisci o tu sentire frequenze che io non colgo.Fidati l'ascolto della musica è mooooooooolto soggettivo per questo i discorsi che fai sono più da venditore che da audiofilo
          • Aleb scrive:
            Re: Beats...

            e tu sei sicuro che ciò che è stato registrato
            sia fedele a ciò che è stato
            suonato?
            No non lo sei perché in fase di post produzione i
            suoni vengono puliti e filtrati sempre per cui di
            fatto tu non ascolti mai il suono
            originale.Me l'aspettavo una risposta del genere, ma il discorso non cambia: voglio una cuffia che possa riprodurre il più fedelmente possibile un'eventuale registrazione "grezza".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2014 21.27-----------------------------------------------------------
  • maxsix scrive:
    15-20%
    http://www.macitynet.it/hp-continuera-commercializzare-computer-marchio-beats-audio/lol?
    • stronzolo scrive:
      Re: 15-20%
      È il prodotto adatto per voi macachi: ingiustificatamente costoso.
      • gnammolo scrive:
        Re: 15-20%
        queste cuffie son ben peggio degli standard apple, paghi 200 per una cuffia che ne vale 70, con beats si triplica.
        • maxsix scrive:
          Re: 15-20%
          - Scritto da: gnammolo
          queste cuffie son ben peggio degli standard
          apple, paghi 200 per una cuffia che ne vale 70,
          con beats si
          triplica.Non so mai provate.Io sono fedele alla Sennhaiser per il DJing e a Sony per l'ascolto di tutto il resto.Se me ne capita una a tiro la proverò volentieri.
          • Joshthemajor scrive:
            Re: 15-20%
            Tutte bassi e basta. Adatte per bimbiXXXXXXX perchè vanno di moda le cuffie grosse.
          • gnammolo scrive:
            Re: 15-20%
            lascia perdere sony e sennheiser, prova le AGK e cmq per ascolto serio sempre e cmq con ampli per cuffia dedicato, con qualsiasi sorgente (salvo ampli dello stereo se di buona qualità)
          • maxsix scrive:
            Re: 15-20%
            - Scritto da: gnammolo
            lascia perdere sony e sennheiser, prova le AGK e
            cmq per ascolto serio sempre e cmq con ampli per
            cuffia dedicato, con qualsiasi sorgente (salvo
            ampli dello stereo se di buona
            qualità)Le AKG intendi.Sono un marchio Harman Kardon.Provate, non sono malaccio, ma per l'ascolto overall preferisco sony, mi sembra abbiano un spettro di utilizzo maggiore.Per il DJing non c'è paragone.Le sennhaiser sono più precise sopratutto nella parte inferiore (che è quella che conta per il tempo) e molto più comode (che fa una differenza notevole, una cuffia scomoda è come un casco largo per il motociclista) inoltre prima di farle entrare in distorsione devi usare i carri armati.
      • maxsix scrive:
        Re: 15-20%
        - Scritto da: XXXXXXXlo
        È il prodotto adatto per voi macachi:
        ingiustificatamente
        costoso.Non hai capito.I computer brandizzati beats comprono il 15-20% della produzione HP.Non ti sembra un po' tanto?
  • bradipao scrive:
    evento storico
    Evento storico perchè con questa acquisizione persino Apple avrà app nell'appstore Android e in quello WinPhone.(ed ha già confermato che le manterrà)
    • Mario scrive:
      Re: evento storico
      - Scritto da: bradipao
      Evento storico perchè con questa acquisizione
      persino Apple avrà app nell'appstore Android e in
      quello
      WinPhone.

      (ed ha già confermato che le manterrà)ecco, è questo che ha comperato, non una semplice ditta che fa cuffie, di quelle ce ne sono di migliori e più a buon mercato.Stiamo parlando di ben 3 miliardi di dollari.
Chiudi i commenti