Evolution, l'Outlook in formato Linux

Una delle stelle dell'open source, Ximian, ha rilasciato una sorta di Outlook su Linux/Unix. Presto anche l'integrazione con Exchange

Boston (USA) – Dopo oltre 2 anni di sviluppo e 20 versioni di preview, Ximian ha finalmente rilasciato la versione 1.0 di Evolution, una suite per il personal ed il workgroup information management che, secondo l’azienda, va a colmare una cruciale lacuna nel mondo Unix/Linux.

Ximian, che ha rilasciato Evolution sotto licenza GPL, ha integrato in una sola applicazione funzionalità di e-mail, calendario, gestione dei contatti, pianificazione e collaborazione. Accanto a questo, Evolution offre ampio supporto agli standard per la comunicazione e lo scambio di dati, stendendo così un ponte fra la piattaforma Linux/Unix e quelle di Microsoft e Lotus.

In molti vedono Evolution come un clone open source di Outlook ma, come la stessa Ximian ha sottolineato, il primo sembra avere almeno un vantaggio rispetto al client di Microsoft: essere immune ai virus worm. Ximian ha infatti assicurato che Evolution non implementa tutti quegli automatismi che fino ad oggi hanno messo nei guai molti utenti di Outlook/Outlook Express, preferendo impostare il software in modo che esso consideri tutti i messaggi provenienti dall’esterno come potenzialmente ostili.

Sebbene Evolution sia il più grande progetto software mai portato a termine da Ximian – l’intera suite conta 750.000 linee di codice – il suo applicativo più importante potrebbe essere rappresentato da Connector, un add-on per Evolution che renderà possibile agli utenti di quest’ultimo interagire con Exchange 2000 e, in seguito, anche con Exchange 5.5.

L’importanza di Connector, atteso per l’inizio del prossimo anno, sta nel fatto che sarà il primo software che Ximian rilascerà sotto una licenza proprietaria. L’azienda è cosciente che questo creerà del malcontento fra la comunità open source, tuttavia Nat Friedman, co-fondatore e vice presidente di Ximian, ha spiegato che questa scelta è stata ben soppesata.

“Credo che la gente capirà – ha detto Friedman – che per noi questa scelta significa sopravvivenza. Sono sotto gli occhi di tutti le carcasse sanguinanti delle società open source morte nell’ultimo anno. Del resto penso anche ai milioni di linee di codice che abbiamo regalato alla comunità in anni di lavoro”.

Ximian ritiene che Evolution, insieme a Connector, potrà completamente rimpiazzare i client Windows e portare finalmente Linux sul mercato desktop aziendale.

Connector verrà commercializzato a 69$ mentre Evolution, che sarà anche integrato nella suite a pagamento Ximian Desktop, potrà essere liberamente scaricato da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: BERLUSCONIANI...
    Bravo, chi cavolo ti ha chiesto di comprare il mio cd? Nessuno, se però lo vuoi, come per tutte le cose che costano fatica, lo paghi, se no fai, liberamente, a meno.Oppure facciamo così, vengo a casa tua, ci abito per un po', se mi piace e mi ci trovo bene forse me la compro, se no, continuo a usarla ma soldi niente... più che un bassista mi sembri un bassotto (intellettualmente)
  • Anonimo scrive:
    Ridicola cretinata...
    "Ma la musica scaricata deve essere ascoltata entro 30 giorni. Successivamente, se si vuole ascoltarla, occorre pagarne la "riattivazione"."Ab, beh, certo...Così ci guadagnano ancora di più...Preferisco DI MOLTO scaricare gli MP3 da WinMX!!!--------------"Non bisogna pensare ciò che il nostro Copyright può fare per noi. Dobbiamo pensare ciò che possiamo fare noi, per il nostro Copyright..." Linus Torvalds
  • Anonimo scrive:
    non capiscono
    Quello che le majors non capiscono(o forse lo sanno benissimo ed hanno altri fini)è che per combattere la pirateria bisogna abbassare il prezzo dei CD.Ci sono tanti artisti sconosciuti ai più, che magari sono bravissimi,ma non vendono molto perchè i CD sono cari.Se costassero meno uno potrebbe provare a comprarne qualcuno,tanto al limite se non piace non si è perso molto in denaro.In questo modo, secondo me, ci guadagnerebbero tutti, anche molto di più di adesso.Gli mp3 in rete dovrebbero essere liberi diessere scambiati,perchè sono un modo per far conoscere artisti altrimenti nascosti,perchè,tornando al discorso di prima,se i CD costassero molto meno, io penso che se una persona incappasse in qualche brano mp3 di qualcuno che fa musica che le/gli piace, andrebbea comprarsi il CD(che ovviamente si sente molto meglio).Oppure c'è ancora qualcuno che pensa che gli mp3siano il massimo della vita?Ciao
  • Anonimo scrive:
    Si direbbe tremendamente stupido...
    ...e inadatto a "fermare" il peer-to-peer gratuito. Almeno vendessero le singole canzoni che poi ti rimangono... ma che è questa boiata della riattivazione? Ma si rendono conto di quello che vogliono? Se fanno 2 utenti possono anche essere contenti...
  • Anonimo scrive:
    A me mo pare ' na strunzata!!!
    A me mo pare ' na strunzata!!!
  • Anonimo scrive:
    Veramente un indecenza!!!
    E io dovrei pagare 10$ per ascoltare 100 canzoni e dopo un mese cancellarle? tanto vale ascoltare la radio allora, che e' gratis! ma dico siamo diventati pazzi? Piuttosto meglio comprare il cd a sto punto. A parte che io resto dell'idea che la miglior cosa e' accendere la radio, che e' gratis. Ok e' veramente poco varia, quasi da far pieta', ma per me e' sufficiente. Dovrebbero dare spazio a tutta la musica dal 1800 ad oggi, senza trasmettere solo ed esclusivamente musica commerciale, che spesso dopo 1-2 mesi si dimentica. Praticamente dico di non privilegiare solo certi generi e/o autori, ma trasmettere di tutto, dai canti tradizionali all'hard rock, alla pop alla classica di tutto e di piu' insomma!
    • Anonimo scrive:
      Re: Veramente un indecenza!!!
      Mado' sei davvero intelligente! Solo che io di pagare 45 carte per sentire quanto sei bravo non c'ho voglia... guarda un po'! Perciò hai ragione! Vai a fare il pizzaiolo, che guadagni di più.Ma se ascolti i cretini era meglio lasciar girare gli mp3 (che fanno schifo come qualità) e se poi mi piaci mi compravo il disco. Meglio un cliente solo che nessuno, no? Ma sei sicuro che con la musica ci campi?OethBassista di un gruppo rock.- Scritto da: padre G
      E io dovrei pagare 10$ per ascoltare 100
      canzoni e dopo un mese cancellarle? tanto
      vale ascoltare la radio allora, che e'
      gratis! ma dico siamo diventati pazzi?
      Piuttosto meglio comprare il cd a sto punto.
      A parte che io resto dell'idea che la
      miglior cosa e' accendere la radio, che e'
      gratis. Ok e' veramente poco varia, quasi da
      far pieta', ma per me e' sufficiente.
      Dovrebbero dare spazio a tutta la musica dal
      1800 ad oggi, senza trasmettere solo ed
      esclusivamente musica commerciale, che
      spesso dopo 1-2 mesi si dimentica.
      Praticamente dico di non privilegiare solo
      certi generi e/o autori, ma trasmettere di
      tutto, dai canti tradizionali all'hard rock,
      alla pop alla classica di tutto e di piu'
      insomma!
      • Anonimo scrive:
        Re: Veramente un indecenza!!! (scuse)
        Scusa padre G ho quotato male!La risposta era per il post precedente "berlusconiani!"oeth
  • Anonimo scrive:
    Evviva Brittni Spiars!!!
    Ma certo!!!Se la gente e' cosi' fessa da comprare le peggiori nefandezze discografiche, perche' non sara' altrettanto fessa a finanziarci il BMW X5??? Sui file mp3 ci mettiamo la scadenza!!! Da ascoltarsi preferibilmente entro il"... Ecco come i tipi delle major devono aver ragionato su questa idiozia di RealOne.Io sono contro la pirateria musicale e video, ma anche contro l'effrazione con scasso del mio orifizio anale!!!!Ciao a tutti!!! SadPetronius
  • Anonimo scrive:
    3 appunti...
    Vorrei fare 3 considerazioni:1) mi e' sempre piaciuta musica di scarso interesse commerciale, ed allora gira gli archivi delle radio libere, cerca nei mercatini, sui cataloghi per corrispondenza nelle offerte paghi uno prendi 5 (almeno mi svuoto i magazzini :-)). Oggi e' piu' semplice: sui milioni di utenti di file sharing ce ne sara' uno con i miei gusti... e ce ne sono. Non penso che le major vadano a mettere in rete pezzi che manco stampano piu' e si' che glieli comprerei lo facessero!2) la piu' grossa fregnaccia e' quella del tempo di consumo! non pago certo per ascoltare un pezzo per un mese! non mi piace ascoltare lo stesso brano 10 volte di seguito... la musica va gustata un po' per volta, anche a distanza di anni... quanti di voi vanno a cercare i pezzi della loro giovinezza, che pensavano ormai persi?3) l'idea di realnet e' una battaglia persa in partenza. e' come costruire una ferrari da 400 km/h quando non esiste una strada asfaltata! sono in finlandia da 3 mesi, uso cablemodem una vera scheggia quando mi collego a ftp.funet.fi che si trova sulla mia stessa rete :-) ma tentare di ascoltare una webradio e' un'impresa, blocchi buffer underrun, intasamenti di rete e quant'altro possibile :-( quindi di nuovo: prima le strade poi possiamo costruire tutti i mezzi immaginabili!Approfitto per lanciare un appello:qualcuno ha per caso 'Here I am' di Craig Watson?sono anni che lo cerco... era il pezzo di chiusuradel film 'I ragazzi della compagnia C'. Sembrasvanito nel nulla :-(Cia'
    • Anonimo scrive:
      Re: 3 appunti...

      Approfitto per lanciare un appello:
      qualcuno ha per caso 'Here I am' di Craig
      Watson?provato su audiogalaxy??
    • Anonimo scrive:
      Re: 3 appunti...

      Approfitto per lanciare un appello:
      qualcuno ha per caso 'Here I am' di Craig
      Watson?

      sono anni che lo cerco...e non lo trovi perche' si chiama Wasson, non Watson ;-)cmq si trova ben poco, gli unici match che ho visto in giro sono su audiogalaxy ma parliamo di 64kbps.forse, chissa', pagando gli amiconi di realone riesci ad avere in affitto una politically correct 96kbps per un grasso mese di goduria uditiva. ;-)good luck,adriano
      • Anonimo scrive:
        Re: 3 appunti...
        - Scritto da: adriano
        e non lo trovi perche' si chiama Wasson, non
        Watson ;-)Grazie :-)

        cmq si trova ben poco, gli unici match che
        ho visto in giro sono su audiogalaxy ma
        parliamo di 64kbps.per ora basta ... meglio di niente.la qualita' dei vecchi 45, magari rigati :-/

        forse, chissa', pagando gli amiconi di
        realone riesci ad avere in affitto una
        politically correct 96kbps per un grasso
        mese di goduria uditiva. ;-)Se li possono tenere tutti... non dico dove ;-)

        good luck,found 8-)Cia'
  • Anonimo scrive:
    Ma e' una ficata!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Sono contento!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sono contento perchè penso che le major prenderanno una INC...TA clamorosa finalmente.si perchè penso che nessuno spenderà dei soldi per "noleggiare" dei file (in teoria, in pratica con i crack sarà tranquillamente "masterizzabile")ciao
  • Anonimo scrive:
    LA MENSA DEI POVERI
    E' un po' come se ci fossero due mense dei poveri:Una e' gratuita e offre cibo molto buono e abbondante ma non e' autorizzata!L'altra e' autorizzata ma fa pagare 9$ al mese solo che siccome sono pochi e il comune non ci sta dentro con i costi (c'e' una giunta CD in realta' i soldi ci sono ma li usano per le spese legali degli assessori incriminati)appena esci dalla mensa ti fanno vomitare il tutto e lo rimettono nel minestrone :)))))) W Il Napster morto e resuscitaro in meno di tre giorni o meglio reincarnato
  • Anonimo scrive:
    Situazione disastrosa...
    Ieri ho comprato un cd di Zucchero al prezzo di lire 39.500... che ladri... ma visto che ora stanno stroncando il fenomneo del file sharing spero (ma non ci credo) che i prezzi diminuiscano, visto che sono aumentati (secondo loro ma è una scusa)per colpa dei sistemi appena citati.Io sono uno studente e mi compro 3/4 cd all'anno,ma se costassero 15/20.000 io li comprerei tutti originali e di più.La pirateria non è giusta, ma approfittarsene dei consumatori non è altrettanto giusto.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Situazione disastrosa...
      -... ma visto che
      ora stanno stroncando il fenomneo del file
      sharing scusa..non vorrei essere scortese..ma cosa stai dicendo?fenomeno stroncato?ci sono circa 15 tipi diversi di file sharing in peer to peer in circolazione..senza contare l'immensa ma lenta rete gnutella..sono cosi tanti che in pochi li conoscono tutti..dov'è il fenomeno stroncato?audiogalaxy non solo ha tutta la musica commerciale degli ultimi due mesi ma anche la musica che sulla rete è difficile trovare e che magari non è più in catalogo o che è presente su vinili rari(vedi progressive anni '70)..fenomeno stroncato?
  • Anonimo scrive:
    usciranno tanti di quei cracks...
    eehee
  • Anonimo scrive:
    Mp3 distrubuire musica a pagamento
    No comment.forse vogliono inventare l'acqua calda, queste major?chi di voi avendo conosciuto internet non ha scaricato gratuitamente un file Mp3 (praticamente tutti)uno volta c'erano i siti pirati..e sono stati per la maggior parte abolite l'estensioni mp3....poi sono usciti Gli FTP dove scaricare tonnellate di Mp3...e' scoppiato il fenomeno napster overnap ecc (file sharing)e similari...poi qualcuno ha pensato perche' non fare businessfacendo pagare la musica scaricandola dai nostri network?quindi penso che questi sig...dovrebbero capire che se gli utenti di internet amanti della musica libera o a pagamento... sono stati abituati ad scaricare liberamente e gratuitamente fino ad oggi musica gratuita.....come pensano di rivoluzionare il sistema?Ora RealOne-MusicNet che ti permette di pagare un tot (potrei essere d'accordo per l'importo esiguo)ma quando le clausole sono limitate a 30 gg. musica non trasferibile in nessun player ad eccezione di ascoltarla dal proprio pc.....o sono dei pazzi o sono io che di marketing non ci capisco effetivamente una mazza!!!!a questo punto se hanno adottato un sistema con queste limitazioni che difficilmente un utente europeo potra' condividere,non conviene ascoltarsi le migliaia di stazioni fmvia rete totalmente gratuite e con migliaia di cantanti e stili musicali per ogni orecchio????aloa sam
  • Anonimo scrive:
    Tipico esempio di DELIRIO manageriale globalizzato
    Questi sono cerebrolesi ....Seguace
  • Anonimo scrive:
    Ahahahahahhaha
    Roba da matti .. ma lo sanno questi che esiste una certa cosetta che si chiama FREENET?Lo sanno che cmq vada INTERNET non si puo combattere perchè non c'è nulla da combattere?Io son solo contento .. prima fanno queste cazzate e prima falliscono e si levano dalle palle!!!!INTERNET RIMARRA' FREE ... O CMQ VADA .. LO SARA' NEL SUO SOTTOBOSCO, PER SEMPRE!!!Ma poi una cosa .. perchè cazzo internet deve essere loro??? QUESTO E' NOSTRO, CE LO SIAMO COSTRUITI DA SOLI!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahahahahahhaha
      Ci siamo costruiti cosa????? a meno che tu non abbia cablato personalmente a tue spese o abbia scritto/inventato qualche programmozzo usato in rete non ha costruito una mazza...Questo non vuol dire che condivido un modello come quello delle Major..destinato IMHO a fallire alla svelta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahahahahahhaha
        Io ho costruito www.4t4.org e sono una persona normale. Qualsiasi. Come tante. Internet è fatta di questo. Alla redazione di P.I. sono gente normale, non multinazionali.E' che qualcuno si è talmente fossilizzato il cervello nel concetto che il mondo non si possa mai cambiare... specialmente in Italia, dove siamo abituati a essere governati da un governo già di per sé governato, che l'unica cosa che sa fare è lamentarsi, senza più proporre soluzioni o nutrire ambizioni, o addirittura PENSARE di essere in grado di mettere su un sito o un programma applicativo.Internet cambierà il mondo senza quella parte dell'Italia col cervello ormai fossile. A tutto il resto della popolazione, buon nuovo millennio.
  • Anonimo scrive:
    A questo punto conviene comprarsi i CD.
    Scusate carissimi, ma spendere 9,95 dollari per ascoltare per un solo mese un tot di brani, non mi sembra un gran che!A questo punto mi piglio un CD, costa salatissimo, ma almeno me lo ascolto QUANTO E QUANDO voglio!Pagare la riattivazione di brani? Brani che tralaltro dubito che raggiungano la superba qualità del formato MP3, ma stiamo scherzando???Questo NON E' UN MODELLO DI VINCENTE!!!Bisognerebbe distribuire la musica on-line, in formato MP3, con una discreta qualità di campionamento. Io sarei soddisfatta nel pagare un tot al mese (niente cifre esagerate, direi che i 10$ vanno bene) per poter scaricare "legalmente" i ANCHE un numero limitato di brani dei miei autori preferiti, ma CON UNA BUONA QUALITA'!Ciao! Baci! Baci!
    • Anonimo scrive:
      Re: A questo punto conviene comprarsi i CD.
      si vabeh ma per fare il cortocircuito dall'uscita wave.. o hai una buonissima scheda.. ma comunque ci perdi tantissimo no? (come qualità intendo). Cioè allora.. registratele gratis da qualche radio on-line che va con realplayer.. da radio deejay.. e gratis no?
  • Anonimo scrive:
    fenomenale!
    Faccio un piccolo paragone:ipoteticamente, secondo questo "modello" di vendita, se compro un cd originale spendendo l.42000 devo ascoltarlo entro trenta giorni, altrimenti si autocancella e devo sborsare altre 20000 lire per attivarlo per un altro mese....e non posso mettermelo su cassetta, o per carità su un altro cd...ma siamo impazziti?viva il file sharing FREE!
    • Anonimo scrive:
      Re: fenomenale!
      secondo me sti tizi vivono su marte....veramente credono che la gente sia cosi idiota??
      • Anonimo scrive:
        Re: fenomenale!
        l'epoca in cui viviamo è segnata da grandi cambiamenti, spero, e probabilmente sarà così, che tra questi rientri anche la diminuzione di prezzi dei cd almeno della metà, se non meno.Internet è troppo grande perchè un manipolo di personaggi avidi possano piegarlA al proprio volere.E' come addomesticare un leone, puo' fare quello che dici tu per qualche tempo, ma la sua natura selvaggia prenderà sempre il sopravvento...
        • Anonimo scrive:
          Re: fenomenale!
          Ti pare ke la gente la quale fa proposte simili sia nella via di abbassare i prezzi? 20k mensili(senza contare la banda)per tirare giu 100 canzoni ke poi devi buttare? Da quando ho adsl 100 canzoni me le tiro giu in 2ore e me le tengo, pagali tu sti rincoglioniti.- Scritto da: Ombra
          l'epoca in cui viviamo è segnata da grandi
          cambiamenti, spero, e probabilmente sarà
          così, che tra questi rientri anche la
          diminuzione di prezzi dei cd almeno della
          metà, se non meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: fenomenale!
            - Scritto da: Wirelezz
            Ti pare ke la gente la quale fa proposte
            simili sia nella via di abbassare i prezzi?
            20k mensili(senza contare la banda)per
            tirare giu 100 canzoni ke poi devi buttare?
            Da quando ho adsl 100 canzoni me le tiro giu
            in 2ore e me le tengo, pagali tu sti
            rincoglioniti.sottoscrivo e controfirmo con la mia adsl
        • Anonimo scrive:
          Re: fenomenale!
          - Scritto da: Ombra
          l'epoca in cui viviamo è segnata da grandi
          cambiamenti, spero, e probabilmente sarà
          così, che tra questi rientri anche la
          diminuzione di prezzi dei cd almeno della
          metà, se non meno.Ma sei proprio sicuro che abbasseranno i prezzi dei cd?A me sembra che se ne parli da tanto , ma non scendono mica!!!!I cambiamenti appunto...Prendi me, p.e. : ho sempre acquistato cd SIAE...mai usufruito di un cd "al nero" e dove vivo io c'è l'imbarazzo della scelta, ma da quando ho il pc con masterizzatore e adls non ho comprato più un cd.....
          Internet è troppo grande perchè un manipolo
          di personaggi avidi possano piegarlA al
          proprio volere.
          E' come addomesticare un leone, puo' fare
          quello che dici tu per qualche tempo, ma la
          sua natura selvaggia prenderà sempre il
          sopravvento...
      • Anonimo scrive:
        Re: fenomenale!

        secondo me sti tizi vivono su
        marte....veramente credono che la gente sia
        cosi idiota??Beh, la gente crede che la guerra in Afghanistan sia una operazione antiterrorismo, la gente crede che perdere diritti dia più sicurezza, la gente crede che eleggere una manica di criminali renda le città più sicure, la gente crede di essere intelligente, poi finisce nella merda senza neanche capire il perché, ma crede ancora di essere intelligente.
        • Anonimo scrive:
          Re: fenomenale!
          Concordo pienamente!Il brutto è che ci sarà pure chi dirà che è giusto tutto questo.... spaziale...:(
          • Anonimo scrive:
            Re: fenomenale!
            vabbeh, in ogni modo hanno aperto questo servizio a pagamento: e a noi che ci frega?Questo è solo UN servizio, e fortunatamente ci sono migliaia di alternative free al momento.Quando si accorgeranno della mazzata che gli arriverà sui denti mi buttero' per terra dalle risate.E continuero', come ogni giorno da tre anni a questa parte, a scaricare indisturbato tonnellate di mp3 :P
          • Anonimo scrive:
            Re: fenomenale!
            - Scritto da: siaeMerda
            E continuero', come ogni giorno da tre anni
            a questa parte, a scaricare indisturbato
            tonnellate di mp3 :PTonnellate??? direi anche di + :-))))))
        • Anonimo scrive:
          Re: fenomenale!


          secondo me sti tizi vivono su

          marte....veramente credono che la gente
          sia

          cosi idiota??

          Beh, la gente crede che la guerra in
          Afghanistan sia una operazione
          antiterrorismo, la gente crede che perdere
          diritti dia più sicurezza, la gente crede
          che eleggere una manica di criminali renda
          le città più sicure, la gente crede di
          essere intelligente, poi finisce nella merda
          senza neanche capire il perché, ma crede
          ancora di essere intelligente.si vabbè ho capito...ma che il popolo fosse bue sono millenni che si sa..ciò che non condivido (e sono di sinistra) e ficcare dentro queste faccende la politica come se fosse il berlusca ad imporci tutto questo o ,ancora, ci fosse una sorta di congregazione segreta che tenta di ingannare il mondo..i segni per capire come tsanno le cose veramente ci sono dappertutto e in ogni situazione..è colpa della pigrizia delle persone che non pensano le quali autolobotomizzandosi davanti alla tv non solo non esprimono pensieri critici ma,ancora peggio,nel loro piccolo,si comportano in maniera ancora più becera e ignorante di chi li governa( e questo è valido per chiunque,di destra o di sinistra che sia)morale della favola:niente politica per favore qui in mezzo
Chiudi i commenti