Ex Microsoft arrestato per aver svelato i segreti di Windows

L'accusa è di aver passato informazioni a un blogger francese. Redmond preoccupata dalla fuga di notizie sui sistemi di protezione anti-pirateria
L'accusa è di aver passato informazioni a un blogger francese. Redmond preoccupata dalla fuga di notizie sui sistemi di protezione anti-pirateria

Alex Kibkalo, sviluppatore russo ex senior architect di Microsoft poi passato a 5nine Software come direttore della gestione dei prodotti, è stato arrestato nella giornata di ieri dalla polizia di Seattle.

L’accusa che ha portato dietro le sbarre lo sviluppatore risale a metà 2012 e riguarda il furto di segreti industriali : Kibkalo si sarebbe voluto vendicare dei rapporti non idilliaci con l’ex datore di lavoro passando parte del codice di Windows 8 ad un blogger francese.

Le indagini di Microsoft hanno individuato in lui il responsabile di una fuga di dati dopo un anno di indagini e hanno dunque provveduto a denunciarlo alle autorità: nonostante il blogger abbia cercato di proteggere la sua fonte, Redmond ha ottenuto accesso alla sua casella email e da questa è riuscita a risalire ad un scambio di email da egli avuto con Kibkalo. A maggiore detrimento dell’informatico anche il fatto che è stato beccato a confessare il passaggio di informazioni segrete in un forum online e millantare la possibilità di diffondere file relativi a Windows 7 e dell’ Activation Server Software Development Kit .

A preoccupare Redmond, in particolare, proprio la diffusione di questi ultimi dettagli: come ha riferito all’FBI un manager Microsoft, da questo kit un hacker potrebbe ottenere attraverso il reverse engineering il codice utilizzato per proteggere i sistemi Windows dai software pirata .

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti