Exchange Online, la nuvola col singhiozzo

Problemi in America del Nord fino a ieri per il servizio email in hosting di Microsoft. Lamentele da parte dei clienti, da Redmond si giustificano. Inciampi anche per la concorrenza

Roma – La città di San Francisco ha fatto giusto in tempo a scegliere Microsoft al posto di Google, che Redmond si trova a dover rassicurare sull’affidabilità dei suoi servizio di hosting email.

Exchange Online, la versione hosted del sistema email Microsoft, ha avuto una serie di problemi tecnici e ritardi che l’hanno costretta negli ultimi giorni ad andare offline in diverse occasioni, la prima la settimana scorsa, l’ultima nella giornata di ieri.

Gli ultimi intoppi testimoniati hanno riguardato gli utenti del Nord America e sono durati tra le 6 e le 9 ore , scatenando le proteste degli amministratori IT. Qualcuno se l’è presa anche con la sicurezza dei servizi cloud, di cui erano stati primi promotori presso i propri clienti.

Problemi sul fronte cloud, d’altronde, vi sono stati anche per Apple: gli utenti di MobileMe hanno prima registrato disservizi con le email , e poi non hanno avuto accesso alla maggior parte delle applicazioni web via me.com , anche se erano ancora accessibili Find My iPhone e Account digitando manualmente me.com/find o me-com/account . Ora sembrerebbe tutto risolto .

Tornando a Redmond, un portavoce di Microsoft si è limitato a dichiarare che stanno “investigando la questione legata ai problemi con le email e alle interferenze riscontrate con Exchange Online”. E con le scuse ha ribadito che avrebbero potuto avvertire con più tempestività gli utenti, ma che si è fatto il possibile per risolvere la questione.

Ora sembra che la situazione stia tornando alla normalità e Microsoft dice che la coda si sta esaurendo e che di conseguenza i rallentamenti stanno diminuendo fino a sparire .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lol scrive:
    cioè 1,2M di anni x pagarla
    con lo stipendio da sistemista può lavorare gratis per qualche milione di anni.Se si riconosce che usi delle infrastrutture critiche (e vieni pagato per quello adeguatamente) altrimenti non ha senso la multa
  • Francesco scrive:
    Mi sono perso qualche nuova tecnologia?
    Help me! Perdo colpi!Da quando in qua gli switch ed i router memorizzano dati vitali?Ed inoltre: 1.500.000 USD per far cosa? Sostituire 1100 apparati di rete? Oppure effettuare un reset di fabbrica? Caruccio come intervento!
    • Orfheo scrive:
      Re: Mi sono perso qualche nuova tecnologia?
      - Scritto da: Francesco
      Help me! Perdo colpi!

      Da quando in qua gli switch ed i router
      memorizzano dati
      vitali?

      Ed inoltre: 1.500.000 USD per far cosa?
      Sostituire 1100 apparati di rete? Oppure
      effettuare un reset di fabbrica? Caruccio come
      intervento!Non credo gestisse una rete di 1.100 apparati "manualmente", semplicemente servirebbe troppo tempo.Probabilmente gestiva il tutto da un sistema software centralizzato del quale deteneva le "chiavi" informatiche, di qualunque tipo esse fossero.E con 1.100 tra switch e routers, con una media anche solo di una decina di apparati per unita' di rete, siamo ad una rete di 10.000 apparati, un aggeggino non da poco. C'e' caso che neppure sapessero la esatta dislocazione "fisica" delle macchine e che comunque non fossero in grado di gestirle "manualmente", una volta fuori causa il sistema di gestione centrale.Aggiungi un certo numero di "guasti" hw e sw avvenuti nel tempo necessario a riacquisire il controllo, l'assenza di un team aziendale per la gestione di un problema non previsto e non prevedibile (dal loro punto di vista) ... e si fa presto a "beccarsi" una fatturona.Che poi si sia trattato di 1.5M$ ... beh ... il giudice americano la pensa cosi' ;-)Orfheo.
  • Odino scrive:
    la versione di Childs?
    Mi piacerebbe leggere cosa è stato fatto a Childs... in fondo non doveva essere una XXXX.E cosa fa ora?è dentro?e come pagherà?a me piacerebbe essere in grado di pagare una multa del genere!
Chiudi i commenti