eXeem dato per morto

La comunità del file sharing non ha molti dubbi sulla prematura fine di quello che doveva rappresentare il futuro di BitTorrent. Il network decentralizzato non dà più segni di vita


Roma – Doveva essere una delle risposte più audaci dei sostenitori del peer-to-peer alla crociata contro i sistemi di sharing intentata dalle major, ma eXeem è ora un progetto in cui non sembra più credere nessuno. A segnalarlo, tra le altre cose, la scomparsa qualche settimana fa, del suo sito exeem.com .

Sebbene non vi sia stato alcun annuncio ufficiale di decesso , i promotori di eXeem, software pensato per seguire le orme di BitTorrent operando però in modo del tutto decentralizzato, sono pressoché scomparsi. Nelle scorse ore quelli di Slyck.com hanno fatto sapere di aver ricevuto una breve nota da Sloncek , che aveva pubblicamente parlato del progetto quando era agli inizi: “Non ho più tempo per starci dietro… L’azienda che era dietro eXeem ha realizzato la versione 1.0 ma non sanno bene cosa farci, dal momento che hanno già iniziato ad occuparsi d’altro. Potrebbero rilasciarlo sotto il canale open source, non lo so”.

Come si ricorderà, eXeem aveva sollevato grandi speranze nel mondo del P2P: si poneva come software gratuito capace di “eliminare” da BitTorrent la necessità di tracker, dando invece vita a nodi di rete composti dai singoli downloader, in modo tale che sarebbe stato possibile moltiplicare il numero e la varietà dei download disponibili senza necessariamente esporre su web cataloghi ed indici di link notoriamente presi di mira dalle major.

A dare impulso ad eXeem era stato proprio Sloncek, la persona che aveva dato vita al celeberrimo hub “torrentizio” Suprnova.org che ha poi scelto di chiudere temendo un’iniziativa legale dei produttori di musica e cinema, iniziativa tutt’altro che improbabile visti i molti precedenti di cause intentate contro siti che pubblicavano tracker per il download con i software BitTorrent .

A frenare eXeem ha invece contribuito senza dubbio la presenza dell’adware di Cydoor, una vecchia conoscenza per il popolo degli sharer, tutt’altro che amato per le sue caratteristiche di software pubblicitario piuttosto invasivo: ad un mese dalla sua integrazione in eXeem non a caso Cydoor è stato eliminato. Da qui probabilmente una serie di scelte da parte dei produttori, quelli di Swarm Systems , che hanno poi condotto a quello che si configura come l’ abbandono del progetto .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ciò che ci permette +pigrizia
    qualsiasi cosa permetta a chi è già pigro di alzare ancora meno il culo e di avere di più, si fa
    • Anonimo scrive:
      Re: ciò che ci permette +pigrizia
      - Scritto da: Anonimo
      qualsiasi cosa permetta a chi è già pigro di
      alzare ancora meno il culo e di avere di più, si
      fagia' ... mi immagino da chi sono composti sti "focus group" ... una serie di obesi pachidermi made in USA che hanno sul divano del salotto l'impronta delle loro mega-chiappe impressa in modo permanente, in perfetto stile Homer Simpson :-o
      • Anonimo scrive:
        Re: ciò che ci permette +pigrizia
        - Scritto da: Anonimo
        gia' ... mi immagino da chi sono composti sti
        "focus group" ... una serie di obesi pachidermi
        made in USA che hanno sul divano del salotto
        l'impronta delle loro mega-chiappe impressa in
        modo permanente, in perfetto stile Homer Simpson
        :-oEh eh, già li immagino...camicia a quadri e cappellino, piedi sul tavolino, partita di baseball, cinque lattine di birra Budweiser e la vaschetta di gelato da mangiare a cucchiai :D
        • Kudos scrive:
          Re: ciò che ci permette +pigrizia
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          gia' ... mi immagino da chi sono composti sti

          "focus group" ... una serie di obesi pachidermi

          made in USA che hanno sul divano del salotto

          l'impronta delle loro mega-chiappe impressa in

          modo permanente, in perfetto stile Homer Simpson

          :-o

          Eh eh, già li immagino...camicia a quadri e
          cappellino, piedi sul tavolino, partita di
          baseball, cinque lattine di birra Budweiser e la
          vaschetta di gelato da mangiare a cucchiai :Dquanti luoghi comuni...ma vergognatevi!
          • Anonimo scrive:
            Re: ciò che ci permette +pigrizia
            - Scritto da: Kudos

            Eh eh, già li immagino...camicia a quadri e

            cappellino, piedi sul tavolino, partita di

            baseball, cinque lattine di birra Budweiser e la

            vaschetta di gelato da mangiare a cucchiai :D


            quanti luoghi comuni...ma vergognatevi!Ma dai, si scherzava proprio sui luoghi comuni..almeno, io scherzavo... :)In effetti questa è la rappresentazione tipica che gli stessi telefilm fanno dell'americano medio, presumibilmente del mid-west.Per il resto lo so bene che non sono così...almeno spero :)Ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: ciò che ci permette +pigrizia
          La pigrizia non e' un difetto,ma un valore.Essere pigri vuol dire volersi bene.Vuol dire essere meno stressati.Vuol dire non affannarsi invano.Vuol dire essere prudenti.E poi non potete obbiettare che la prigrizia sia il piu' grande motore dell'innovazione e del progresso tecnologico!
  • Anonimo scrive:
    Esiste già...
    Basta un fritz box fon e un decoder dreambox e il numero di chi chiama appare sullo schermo. Prima dell'avvento della normativa sulla privacy, con la ricerca inversa dei numeri si poteva anche visualizzare nome e cognome di chi chiamava.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esiste già...
      Mmmmm.....query sul sito della telecom, parsi l'html, tiri fuori chi ti sta chiamando...figo, ecco cosa faccio col Rabbit che piglia polvere nello sgabuzzo...interessante....cazzen! GRAZIE!!!!(sono 2 mesi che penso un'uso furbo, ora devo trovare un po' di doc su come viene mandato il numero sulla linea telefonica etc etc ma son troppo felice!!!!)
      • AnyFile scrive:
        Re: Esiste già...
        Solo che da un po' di tempo a questa parte (un mesetto) il sito di telecom italia non ti fa piu' fare la ricerca inversa ....cosa e' la box di cui sopra?Il formato trasemsso sulla linea e' di domino pubblico?
        • AnyFile scrive:
          Re: Esiste già...
          Dimenticavo ... comunque dal punto di vista tecnico non mi sembra poi una novita' cosi' grande.Il sistema per mettere sullo schermo dei messaggi esiste di gia', su quelle linee di gia' televisione e telefono e sullo stesso cavo, ecc....Certo che schiaffo sapere cosa fanno gli amenricani con il cavo super quando qui in gran parte d'Italia non c'e' neanche l'ADSL ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Esiste già...
          Il dreambox è un ricevitore satellitare con hard disk per registrare i programmi e il suo sistema operativo è linux. Il fritz box fon è un router VoIP con interfaccia analogica e ISDN anch'esso con sistema operativo linux.Con una modifica al firmware si può far visualizzare il numero di chi chiama direttamente sulla tv (naturalmente solo se si guarda la tv attraverso il ricevitore satellitare).
    • starless scrive:
      Re: Esiste già...
      Esistono anche aziende (anche se più piccole) che già offrono questo servizio a livello commerciale. Vedi ad esempio i tizi del Bronx di cui parla questo articolo:http://www.spectrum.ieee.org/sep05/1453Si parla del caller ID nel paragrafo che inizia con "You would think...", e nonostante i tizi in questione si siano sviluppati da soli il sistema, c'è scritto che qualcun altro si era offerto di farglielo a caro prezzo; quindi molto probabilmente anche prima di loro lo faceva già qualcun altro.
  • Anonimo scrive:
    Cosa non si inventano...
    ...pur di evitare che lo spettatore stacchi gli occhi dalla tivvì
Chiudi i commenti