Facebook, bloccata l'app cinguettante?

Fermato l'accesso alle liste di amici in blu. Twitter aveva implementato la sua stessa applicazione, per creare elenchi di follower presenti sul sito di Zuckerberg. Che pare non aver gradito la contaminazione
Fermato l'accesso alle liste di amici in blu. Twitter aveva implementato la sua stessa applicazione, per creare elenchi di follower presenti sul sito di Zuckerberg. Che pare non aver gradito la contaminazione

Si è alla fine trasformata in una delle applicazioni più utilizzate su Facebook, con una schiera di circa 7 milioni di utenti . Un successo che ha ora portato Twitter ad completare la sua offerta tra i meandri chiacchieroni del social network in blu.

Un’applicazione che ora permetterà agli iscritti alla piattaforma di microblogging di capire quali amici presenti su Facebook abbiano allo stesso tempo aperto un profilo in 140 caratteri . Infatti, nell’area dedicata alla ricerca di utenti cinguettanti ci sarà una speciale nuova opzione, per trovare persone iscritte contemporaneamente al sito in blu.

E si potrà persino creare una particolare lista di follower , costituita per intero da amici presenti sul sito di Mark Zuckerberg. Una lista che sarà privata di default , il cui status potrà cambiare in public solo per esplicita volontà da parte dell’utente. Twitter aveva già predisposto una simile feature per i profili professionali di LinkedIn.

Sembra tuttavia che questo mescolarsi di grandi social network non sia affatto piaciuto allo stesso Facebook. “L’applicazione di Facebook non permette attualmente l’accesso ad alcuna lista di profili in blu – ha spiegato lo staff di Twitter – Crediamo che si tratti di decisioni prese da Facebook”.

“Stiamo lavorando con Twitter per risolvere il problema” ha poi commentato un aggiornamento di Facebook. Appare dunque chiaro che non si tratta di un blocco causato per errore. “Facebook ci ha contattati – ha continuato un’altra comunicazione dello staff della piattaforma cinguettante – spiegandoci che l’aggiornamento della nostra applicazione è stato bloccato. Stiamo lavorando con loro per giungere ad una soluzione”.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 06 2010
Link copiato negli appunti