Famiglie americane spaventate dalla RIAA

I provider stanno iniziando ad avvertire i propri utenti di cui i discografici hanno chiesto i dati. Ci sono anche ragazzini di 12 anni, i cui genitori ora sono sulle spine. Parla la EFF. Il MIT non cede alle major

Roma – Quegli utenti che si sono dedicati a pesanti operazioni di file sharing in questi mesi, e che stanno per essere denunciati formalmente dai discografici americani, stanno fremendo. I loro provider, costretti a consegnare i nomi, li stanno infatti informando delle iniziative legali nei loro confronti, con conseguenze che forse le major della RIAA non avevano previsto.

Stando a Eli Eilbott , uno degli avvocati che la Electronic Frontier Foundation sul sito dedicato consiglia di contattare, “sto ricevendo un sacco di telefonate”. La chiamata tipo è quella di genitori di giovani ragazzi, persino di 12 o di 13 anni, che hanno messo in condivisione cinque o sei CD nei sistemi peer-to-peer. Genitori che sono ora naturalmente in attesa di conoscere il destino giudiziario proprio e dei pargoli dallo sharing facile.

“Questi ragazzini – ha affermato Eilbott a USA Today – non sapevano di fare qualcosa di illegale, oppure non avevano idea di cosa questo significasse. I genitori sono spaventati”. Eilbott ha anche raccomandato di non seguire il consiglio della RIAA, che nelle scorse ore tramite un portavoce ha affermato: “Se qualcuno vuole risolvere il problema può sempre contattare la RIAA”.

Fred von Lohmann Un altro celebre legale della EFF, Fred von Lohmann , ha cercato di gettare acqua sul fuoco per i quasi mille utenti i cui dati sono stati richiesti fino a questo momento dalla RIAA. “Non è scontato – ha affermato – che tutti saranno denunciati”. Secondo von Lohmann la risposta migliore da dare a utenti e genitori, al momento, è di cercarsi un avvocato e attendere gli sviluppi. Il tutto è naturalmente complicato dal fatto che chi detiene ufficialmente un account può non essere la persona che con quell’accesso ad internet ha condiviso materiali protetti.

Non contenta, la RIAA ha annunciato che grazie alla facilità con cui gli IP si possono individuare su network molto frequentati, come quelli di Kazaa, le richieste di nomi da questo momento in poi saliranno ad almeno 300 alla settimana.

E se ci sono avvocati che stanno rilasciando dichiarazioni per offrirsi gratuitamente nella difesa degli utenti eventualmente denunciati da RIAA, altri problemi si profilano all’orizzonte per i discografici. Non tutte le università e i college, infatti, sono disponibili a cedere i nomi dei propri studenti così facilmente.

Due tra le massime istituzioni universitarie americane, il Massachussets Institute of Technology e il Boston College , hanno infatti provvisoriamente bloccato tutto dopo aver rilevato irregolarità nella richiesta formale dei nomi avanzata dalla RIAA e registrata in tribunale, irregolarità che a loro parere rendono possibile opporsi alla richiesta di consegna dei nomi.

In particolare, sarebbe troppo esiguo il tempo fornito per avvertire studenti e famiglie interessate, tempo che viene garantito da una legge nota come “Family Education Rights and Privacy Act” . Sia al MIT che al Boston College, i responsabili dichiarano di non voler in alcun modo evitare di fornire le informazioni ma semplicemente di non poterlo fare nel rispetto della legge.

Per ora la RIAA si è limitata ad affermare di essere “delusa dal fatto che queste università abbiano scelto di opporsi e negare a noi e ad altri detentori di diritto d’autore i diritti così chiaramente garantiti dal Congresso”. Va detto che ci sono altre università che hanno invece già annunciato che forniranno i nomi in pochi giorni.

Secondo gli osservatori, però, le iniziative di questi due istituti sono solo le prime con le quali la RIAA dovrà fare i conti. Sarebbero infatti diverse le normative di tutela che in molti ambienti, a partire proprio dalle università dove il file sharing ha conosciuto il suo massimo sviluppo, potrebbero rendere alle major la vita ben più difficile di quanto ipotizzato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    - Scritto da: Anonimo
    www.mandrake.comChe risposta da imbecille, non stupisce tu voglia restare anonimo.Burp
  • Anonimo scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...

    se pubblicassero su PI tutti gli
    aggiornamenti del pinguino disponibili
    quotidianamente per una sola distro...
    l'home page sarebbe mooolto lunga...Questa fa ridere... se solo un (troll) destinato ad un click perenne...
  • Anonimo scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...
    - Scritto da: MemoRemigi

    ... la settimana non è ancora finita,
    aspettiamo ansiosamente la patch settimanale
    per uindos.

    COMPLIMENTI !!!se pubblicassero su PI tutti gli aggiornamenti del pinguino disponibili quotidianamente per una sola distro... l'home page sarebbe mooolto lunga...
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    - Scritto da: Anonimo
    www.debian.org
    www.knoppix.org
    (linux)www.microsoft.com (win)
  • dotnet scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    - Scritto da: Anonimo

    Ho installato la patch e adesso non mi parte
    più windows !

    Mi si blocka sulla schermata nera con
    scritto windows xp ecc. ecc.

    Non va neanche la modalità provvisoria !

    AIUTOOO !!!!ma insomma... la schermata è blu o nera deciditi...oppure sei un (troll)er
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    - Scritto da: Anonimo
    Fai una Prova, appena inizia ad esntrare in
    Windows, premi F8 ed invece che andare in
    "Safe Mode", mandalo in Debugging Mode, io
    un paio di volte lo ho usato, e sinceramente
    sembra funzionare questo sistema automatico
    di ricorstruzione dei File.Tutto secondo una ferrea logica e una semplice procedura di ripristino del sistema quindi ! :)
    Prova, anche se mi sembra strano che
    scaricando un UpDate ti si pianti il
    Computer, in tanti anni che sono cliente
    Windows non mi e` capitato nulla del genere,
    tranne una volta con Win98 che ho ben presto
    abbandonato.Da quello che sento in giro e che ho sperimentato negli anni il poveretto non è assolutamente il primo ne l'ultimo a cui gli si pianta tutto dopo un aggiornamento di windows.Il problema è che la microsoft vende software instabile con la speranza che i suoi milioni (ancora per poco) di utenti le facciano da betatester gratuitamente.Le cose stanno cambiando, sul lato server le aziende stanno passando a Linux o Solaris, sul lato client gli utonti non conoscono ancora il problema ma almeno cominciano a sentir parlare di linux.Gli utenti esperti invece si stanno allonmtanando da winows ad una velocità impressionante, utilizzando Linux o comprando macchine Apple con lo splendido MacOS X.La vedo sempre più grigia per microsoft, ma cosa ci vuoi fare, quando uno si fa una fama negativa è giusto che ne paghi le conseguenze.
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    Fai una Prova, appena inizia ad esntrare in Windows, premi F8 ed invece che andare in "Safe Mode", mandalo in Debugging Mode, io un paio di volte lo ho usato, e sinceramente sembra funzionare questo sistema automatico di ricorstruzione dei File.Prova, anche se mi sembra strano che scaricando un UpDate ti si pianti il Computer, in tanti anni che sono cliente Windows non mi e` capitato nulla del genere, tranne una volta con Win98 che ho ben presto abbandonato.
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    www.debian.orgwww.knoppix.org (linux)
  • MemoRemigi scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...
    - Scritto da: il_fabry

    Devo mangiare più pesce.

    Non importa.. Dopotutto non è un colpo di
    cuXo, ma era una sicurezza.. :DBeh, si, è importante avere delle certezze nelal vita :)
  • Anonimo scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...

    Devo mangiare più pesce.Non importa.. Dopotutto non è un colpo di cuXo, ma era una sicurezza.. :D
  • MemoRemigi scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...
    - Scritto da: il_fabry

    ... la settimana non è ancora finita,

    aspettiamo ansiosamente la patch
    settimanale

    per uindos.

    COMPLIMENTI !!!

    Chi mi chiama??? :DEcoc chi era il "qualcuno" !!!Devo mangiare più pesce.
  • Anonimo scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...

    ... la settimana non è ancora finita,
    aspettiamo ansiosamente la patch settimanale
    per uindos.
    COMPLIMENTI !!!Chi mi chiama??? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: non esageriamo adesso
    su linux, dipende dalle distribuzioni, le path possono anche essere di poche kb se compili dai sorgenti, se hai gli rpm devi riscaricarli, ma comunque occupano sempre meno di 37 mb!
  • MemoRemigi scrive:
    non esageriamo adesso
    anche qualsiasi di stribuzione di Linux ha quanche decina di mb di aggiornamente.Certo, sono aggiornamenti di un sacco di programmi e non solo del sistema operativo....Insomma,alla fine uindos fa sempre cacare lo stesso :)
  • Anonimo scrive:
    37 mb
    Ho appena finito di installare WinXP con service pack 1 già pre installato... sistema attivato alla MS, e corro subito a fare l'aggiornamento del sistema, e indovinate un po'???Escono ben 27 aggiornamenti consigliati (non ho selezionato nulla io) per un totale di 37 MB!!!ASSURDO!Sto riscaricando il 5% del mio sistema operativo!E se avessi avuto un 56k ? Mi sarei dovuto accontentare di un sistema insicuro ed instabile. Queste cose fanno veramente pensare... con 37 mb mi scarico l'ultimo kernel linux!!!Bha... W la microsoft
  • Anonimo scrive:
    Re: qualche giorno fa qualcuno disse...
    - Scritto da: MemoRemigi

    ... la settimana non è ancora finita,
    aspettiamo ansiosamente la patch settimanale
    per uindos.

    COMPLIMENTI !!!non solo! qualcuno disse anche, di patch da installare su uindos io non me ne ricordo.... :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    - Scritto da: MemoRemigi

    Hopremuto invio troppo presto !

    Dicevo, eh grazie, sono capaci tutti !

    Anzi, io consiglio www.gentoo.org ! :)io consiglerei anche: www.apple.com ;-D
  • Anonimo scrive:
    Re: BUFFER OVERFLOW !!!
    tolto che su qui, quo e qua l'accento non va :)
  • MemoRemigi scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    Hopremuto invio troppo presto !Dicevo, eh grazie, sono capaci tutti !Anzi, io consiglio www.gentoo.org ! :)
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    Eh grazie !
  • Anonimo scrive:
    Re: SCHERMATA BLU !
    www.mandrake.com
  • Anonimo scrive:
    SCHERMATA BLU !
    Ho installato la patch e adesso non mi parte più windows !Mi si blocka sulla schermata nera con scritto windows xp ecc. ecc.Non va neanche la modalità provvisoria !AIUTOOO !!!!
  • MemoRemigi scrive:
    qualche giorno fa qualcuno disse...
    ... la settimana non è ancora finita, aspettiamo ansiosamente la patch settimanale per uindos.COMPLIMENTI !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: BUFFER OVERFLOW !!!
    Guarda che si può dire in entrambi i modi, tanto è vero che se ti vai a leggere il bollettino di MS trovi proprio scritto "buffer overrun". Prima di scrivere informarsi, please ;-)- Scritto da: Goul_duKat
    qua' mi hanno gia' cazziato a me' per questo
    errore ... speriamo che con uno scrittore di
    news di prima pagina siano un po' piu'
    clementi !!!

    ciao
  • Goul_duKat scrive:
    Re: BUFFER OVERFLOW !!!
    - Scritto da: Anonimo
    E per il bellissimo 'mi ... a me' non ti
    hanno ancora cazziato ? :-)depresso ...dai lasciami scrivere 3 cavolate alle 2 di notte in preda al caldo ed al sonno ... tanto si spera che i lettori siano ingrado di scernere i tread interessanti dagli altri ... e semmai correggere 2 errori grammaticali per comprendere cmq il discorso globale ...ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: BUFFER OVERFLOW !!!
    - Scritto da: Goul_duKat
    qua' mi hanno gia' cazziato a me' per questo
    errore ... speriamo che con uno scrittore di
    news di prima pagina siano un po' piu'
    clementi !!!E per il bellissimo 'mi ... a me' non ti hanno ancora cazziato ? :-)
  • Goul_duKat scrive:
    BUFFER OVERFLOW !!!
    qua' mi hanno gia' cazziato a me' per questo errore ... speriamo che con uno scrittore di news di prima pagina siano un po' piu' clementi !!!ciao
Chiudi i commenti