Fare soldi con Wikipedia?

Wikipediani prezzolati e biografie celebrative. Un amministratore dell'enciclopedia avrebbe offerto al marketing le sue prestazioni

Roma – Una piccola ferita al cuore della cultura del dono . A strillarlo a chiare lettere è The Register che porta all’attenzione dei suoi lettori un caso potenzialmente imbarazzante per tutta la comunità di Wikipedia. Un amministratore dell’enciclopedia libera sarebbe, infatti, stato colto in flagrante a creare contenuti in cambio di denaro.

Tutto è partito da un post sul sito di annunci lavorativi Elance.com . L’amministratore senior di Wikipedia avrebbe offerto le sue doti di scrittore per il web, vantando vasta esperienza e una lunga serie di articoli alle spalle. Il condizionale pare scontato perché, stando a quanto riferisce El Reg , chi ha individuato il post rimane sconosciuto e, soprattutto, l’offerta è stata modificata prontamente.

A testimoniare il comportamento dell’admin sarebbero due annunci di lavoro a cui avrebbe risposto. Il primo , nella categoria Web Content, proponeva un progetto che aiutasse a costruire un articolo sul businessman Brad Sugars. Articolo che ha reso Sugars decisamente contento .

Il secondo annuncio , invece, riguardava la creazione di una voce sul social music game Stereofame.com . Voce di cui si trova ancora qualche traccia . Il responsabile di queste modifiche sarebbe lo stesso utente che è intervenuto con particolare assiduità per costruire la biografia di Brad Sugars. Attualmente, la biografia è sottoposta al vaglio delle politiche di eliminazione dell’enciclopedia.

La faccenda, per The Register , rischierebbe di minare seriamente la credibilità di un progetto condiviso, privo di scopi economici e basato su un punto di vista neutrale. Il fondatore di Wikipedia Jimmy “Jimbo” Wales è stato prontamente avvertito dalla comunità degli utenti che vogliono continuare a battersi per un progetto utile alla cultura comune. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • scsdp scrive:
    Pagareee???
    Pagare per scaricare cosa? per carità pittosto me lo compro o lo noleggio o lo ceco a prestito.C'è troppa gete che vuole sfruttare il p2p per guadagnare 2 lire.Finirà anche questo, non so quando ma finirà.
  • Mr.God scrive:
    Re: A pagamento?
    - Scritto da: Imp3
    Forse mi sfugge qualche dettaglio
    tecnico O_o
    ?Uno piccolino, quello che hai detto non é vero.
  • dtm scrive:
    Re: A pagamento?
    semplicemente i sistemi di condivisione non sono del tutto anonimi.
  • Akim scrive:
    Maruccia...
    Ancora non lo capisci che non sei quel gran esperto che pensi di essere scrivendo di filesharing ?Maruccia... vattene a nannna...
    • PeeBee scrive:
      Re: Maruccia...
      - Scritto da: Akim
      Ancora non lo capisci che non sei quel gran
      esperto che pensi di essere scrivendo di
      filesharing
      ?
      Maruccia... vattene a nannna...Bell'intervento, denso di contenuti e di significato. Cos'è, hanno finito le banane allo zoo ?
  • AdessoBasta scrive:
    Fallirà!

    tracker privato...stringenti regole di "share ratio",
    dove per scaricare X GB è necessario condividere la
    stessa quantità di dati pena l'impossibilità di download.
    in alternativa è possibile usufruire di un sistema di
    micro pagamenti con cui acquistare traffico aggiuntivo.Fallirà, perché io con le migliori intenzioni, 14Mbit reali in DL e 850Kbit in UP, non riesco a superare il rapporto di 0.44. Sui siti che lo richiedono sto dentro il rate ma dopo giorni e giorni passati a pareggiare il conto e penalizzando i torrent liberi. Quindi 1 a 1 per me è impensabile, mentre pagare è impensabile per qualunque utente p2p.Se tutti gli utenti p2p dovessero pagare per anonimizzarsi sarebbe una XXXXXXXXXtà totale.Tanto vale pagare per un fondo a favore di coloro che detengono i diritti sui contenuti protetti che vengono scaricati.Fine della guerra.
    • cognome e nome scrive:
      Re: Fallirà!

      in alternativa è possibile usufruire di un sistema di
      micro pagamenti con cui acquistare traffico aggiuntivo.fatemi capire.... ci sarà l'anonimato dell'ip ma al tempo stesso ci sarà la tracciabilità grazie alla carta di credito?
      • isaia panduri scrive:
        Re: Fallirà!
        Pare che utilizzino un sistema di micropagamenti adattato per funzionare su reti anonime. In pratica si basa sullo scambio di microcoins associate a specifiche ricevute di pagamento.I dettagli teorici li trovi sul sito di bitblinder, ma è molto complicato, il paper su cui si basano...
    • sandro scrive:
      Re: Fallirà!
      il fatto che tu non riesca ad avere un ratio superiore all'1.0 non vuol dire che non si può averlo
      • gohan scrive:
        Re: Fallirà!
        basta che tu non sia in download perenne e vedrai che nel tempo recuperi se lasci aperto il client e lasci gli altri a scaricare tramite il tuo pc.
      • AdessoBasta scrive:
        Re: Fallirà!
        Sì ma, e mi ripeto dal post sopra, tanti utenti,come me, dovranno pagare la loro % per arrivaread 1:1. E l'idea di business degli inventori ètutta qui.Del resto con oltre 500GB di Upload accumulati,non penso di aver fatto torto all'ampia comunitàtorrent. Anche se il mio rapporto UL/DL non èmolto lusinghiero.(M'è sfuggito, scusate, nelle intenzioni era una reply per 'Super_Treye', comunque in realtà è una risposta valida un po' per tutti. Il rapporto unitario è una chimera per la maggior parte degli utenti. Buoni o cattivi che siano. Non sto a giudicare ulteriormente la validità del progetto, auguro agli ideatori solo tanta fortuna.)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 giugno 2009 18.59-----------------------------------------------------------
    • Mr.God scrive:
      Re: Fallirà!
      - Scritto da: AdessoBasta
      Fallirà, perché io con le migliori intenzioni,
      14Mbit reali in DL e 850Kbit in UP, non riesco a
      superare il rapporto di 0.44.

      Fine della guerra.Io ho 10Mb simmetrici, non mi andava di mettere i 100 per ora, ma se mi gira lo faccio.Tu sei un poveraccio ed é giusto che vada a nascondersi.
    • staza scrive:
      Re: Fallirà!
      Non vedo che problemi lamenti... se vuoi arrivare al ratio 1:1 allora aspetti di arrivarci, e nel frattempo non scarichi nulla!Tu sei il classico vampiro, che scarica a più non posso senza condividere nulla (dando pure una motivazione non valida)Oppure, tu, come tanti altri, scaricate il mondo "solo perchè" è gratis... giga e giga di roba sul computer di cui non vene fate una mazza...Scarica quello che ti serve, che poi non è molto, e quel che scarichi lo lasci in condivisione fino al ratio 1:1
      • p2py2k scrive:
        Re: Fallirà!
        - Scritto da: staza
        Tu sei il classico vampiro, che scarica a più non
        posso senza condividere nulla (dando pure una
        motivazione non
        valida)Si chiamano "Freeloader" le "sanguisughe del p2p" per questo esistono quei limiti di download nei client p2p per chi NON condivide una mazza..la "motivazione" è semplice: naturalmente chi non uppa è meno soggetto a problematiche legali che si potrebbero verificare invece per chi uppa.. :)
        Oppure, tu, come tanti altri, scaricate il mondo
        "solo perchè" è gratis... giga e giga di roba sul
        computer di cui non vene fate una
        mazza..."Gratis" si.. per chi si accontenta ma chi vuole una "marcia in piu'" rispetto all'anonimato in rete è giusto che paghi una piccola cifra (che di certo non lo impoverirà) contribuento a migliorare il servizio stesso permettendone lo sviluppo.. altrimenti dobbiamo accontentarci delle risorse gratis con i loro pro e contro.. in gioco: Sicurezza e velocità di connessione..a voi la scelta..Naturalmente un client come BitBlinder che "garantisca" l'anonimato "spinge" anche gli stessi freeloader a sharare anche le loro risorse evitando cosi di ricorrere ai micropagamenti...
    • p2py2k scrive:
      Re: Fallirà!
      Il problema non riguarda SOLO le major ma la tua privacy nel web serfing visto che questo client "promette" una connessione "sicura" da occhi indiscreti anche nella navigazione..
Chiudi i commenti