Fastweb vara la Carta dei Servizi

L'operatore ha sfruttato la collaborazione delle associazioni del consumo e ora promette più trasparenza e più diritti. Almeno sulla Carta
L'operatore ha sfruttato la collaborazione delle associazioni del consumo e ora promette più trasparenza e più diritti. Almeno sulla Carta


Roma – “Una Carta che afferma i diritti di informazione, prevede risarcimenti e procedure conciliative con le associazioni consumatori in caso di contenzioso”. Così Adiconsum ha salutato il varo da parte di Fastweb della nuova Carta dei Servizi pensata per innovare e rendere più semplice e trasparente il rapporto dell’operatore con i propri clienti.

Alla realizzazione della Carta, che coinvolge Fastweb, Fastweb Mediterranea, e.BisMedia e RaiClick, hanno collaborato, oltre alla già citata Adiconsum, anche Movimento Difesa del Cittadino e Codacons.

“Tramite un unico contratto ed un’unica Carta dei Servizi – si legge in una nota diffusa dall’azienda – Fastweb e le aziende del gruppo disciplinano in modo organico tutti i servizi offerti ai propri clienti”. In particolare, segnalano i consumatori, è stato istituito un canale privilegiato per i rapporti con le associazioni del consumo, il miglioramento e il potenziamento dei call center, la linea telefonica gratuita in caso di rientro a Telecom.

Secondo Fastweb, molteplici sono i vantaggi per gli utenti, caratteristiche di un rapporto che secondo le associazioni del consumo, e di certo non solo loro, dovrebbero essere comuni a tutti gli operatori di un settore complesso e dinamico come quello della telefonia e della connettività. In particolare:
– facilità di consultazione dei documenti contrattuali
– facilità nell’acquisto e nella disdetta dei servizi offerti dalle società del gruppo
– Customer Care unificati
– una sola fattura per più servizi
– possibilità di risolvere presso i CORECOM e le Camere di Commercio i contenziosi in materia sia TLC sia TV.

“Entro settembre 2005 – ha fatto sapere l’azienda – verrà attivata sul sito Fastweb un’area dedicata alle associazioni che integrerà il numero telefonico dedicato già esistente, finalizzata a migliorare la comprensione delle offerte”

L’azienda, accogliendo le indicazioni del dipartimento “Vigilanza e Controllo” dell’ Autorità TLC , ha integrato nella Carta “parametri qualitativi – afferma l’operatore – che consentono al cliente di effettuare comparazioni sulla qualità dei servizi offerti”.

Secondo Adiconsum, Fastweb dovrà impegnarsi maggiormente anche “nell’informazione resa all’atto della promozione del prodotto Fastweb, che data la sua complessità, è a volte proposto con superficialità, e l’attivazione di una conciliazione on-line che velocizzi la risoluzione dei contenziosi”. Le associazioni del consumo si sono poi rivolte agli utenti, affinché quando scelgono un servizio o prodotto telefonico verifichino anche “gli eventuali strumenti di cui dispone l’azienda per tutelare i diritti dei consumatori”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 06 2005
Link copiato negli appunti