Fastweb vara la Carta dei Servizi

L'operatore ha sfruttato la collaborazione delle associazioni del consumo e ora promette più trasparenza e più diritti. Almeno sulla Carta


Roma – “Una Carta che afferma i diritti di informazione, prevede risarcimenti e procedure conciliative con le associazioni consumatori in caso di contenzioso”. Così Adiconsum ha salutato il varo da parte di Fastweb della nuova Carta dei Servizi pensata per innovare e rendere più semplice e trasparente il rapporto dell’operatore con i propri clienti.

Alla realizzazione della Carta, che coinvolge Fastweb, Fastweb Mediterranea, e.BisMedia e RaiClick, hanno collaborato, oltre alla già citata Adiconsum, anche Movimento Difesa del Cittadino e Codacons.

“Tramite un unico contratto ed un’unica Carta dei Servizi – si legge in una nota diffusa dall’azienda – Fastweb e le aziende del gruppo disciplinano in modo organico tutti i servizi offerti ai propri clienti”. In particolare, segnalano i consumatori, è stato istituito un canale privilegiato per i rapporti con le associazioni del consumo, il miglioramento e il potenziamento dei call center, la linea telefonica gratuita in caso di rientro a Telecom.

Secondo Fastweb, molteplici sono i vantaggi per gli utenti, caratteristiche di un rapporto che secondo le associazioni del consumo, e di certo non solo loro, dovrebbero essere comuni a tutti gli operatori di un settore complesso e dinamico come quello della telefonia e della connettività. In particolare:
– facilità di consultazione dei documenti contrattuali
– facilità nell’acquisto e nella disdetta dei servizi offerti dalle società del gruppo
– Customer Care unificati
– una sola fattura per più servizi
– possibilità di risolvere presso i CORECOM e le Camere di Commercio i contenziosi in materia sia TLC sia TV.

“Entro settembre 2005 – ha fatto sapere l’azienda – verrà attivata sul sito Fastweb un’area dedicata alle associazioni che integrerà il numero telefonico dedicato già esistente, finalizzata a migliorare la comprensione delle offerte”

L’azienda, accogliendo le indicazioni del dipartimento “Vigilanza e Controllo” dell’ Autorità TLC , ha integrato nella Carta “parametri qualitativi – afferma l’operatore – che consentono al cliente di effettuare comparazioni sulla qualità dei servizi offerti”.

Secondo Adiconsum, Fastweb dovrà impegnarsi maggiormente anche “nell’informazione resa all’atto della promozione del prodotto Fastweb, che data la sua complessità, è a volte proposto con superficialità, e l’attivazione di una conciliazione on-line che velocizzi la risoluzione dei contenziosi”. Le associazioni del consumo si sono poi rivolte agli utenti, affinché quando scelgono un servizio o prodotto telefonico verifichino anche “gli eventuali strumenti di cui dispone l’azienda per tutelare i diritti dei consumatori”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
    ...difensori delle libertà, vero????
    • Anonimo scrive:
      Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
      - Scritto da: Anonimo
      ...difensori delle libertà, vero????no
    • Anonimo scrive:
      Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
      comunisti dove? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
        - Scritto da: Anonimo
        comunisti dove? :Ddirei che per il loro regime il termine "capitalismo di stato" calzi a pennello, ma noi in Italia nn siamo da meno: vedi Parmalat, Cirio, Telecom, Fiat, SS Lazio...dopo il boom crolleranno anche loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
      hanno solo un vantaggio (per ora): non vanno a bombardare a 30.000 km da casa
      • Anonimo scrive:
        Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
        - Scritto da: Anonimo
        hanno solo un vantaggio (per ora): non vanno a
        bombardare a 30.000 km da casaSi, è vero, loro preferiscono prima massacrare il loro popolo:@PSFatte salve:1) L'Ungheria2) La Cecoslovacchia3) La Polonia4) La Lettonia5) La Lituania6) L'Estonia7) L'Ucraina8) L'Afghanistanecc. ecc.:s
        • Anonimo scrive:
          Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
          - Scritto da: Anonimo

          hanno solo un vantaggio (per ora): non vanno a

          bombardare a 30.000 km da casa
          Si, è vero, loro preferiscono prima massacrare il
          loro popolo:@E comunque preferiscono i missili alle bombe, credo
    • Anonimo scrive:
      Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
      C'e' ancora qualcuno che pensa che in cina ci sia il vero comunismo? incredibile!A latere,c'e' ancora qualcuno che crede che il vero comunismo ci sia mai stato? (lo stato che + ci si avvicina e' Cuba,e anche li siamo lontani anni luce...)
      • Anonimo scrive:
        Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
        - Scritto da: Anonimo
        C'e' ancora qualcuno che pensa che in cina ci sia
        il vero comunismo? incredibile!
        A latere,c'e' ancora qualcuno che crede che il
        vero comunismo ci sia mai stato? (lo stato che +
        ci si avvicina e' Cuba,e anche li siamo lontani
        anni luce...)Certo il vero comunismo è sempre quello che faremo domani.:$ Come i bambini che quando fanno le marachelle dicono che è colpa di qualcun altro:D
        • Anonimo scrive:
          Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
          Il bambino nega la verita',io no:prova a leggere il manifesto e poi dimmi quanto ne e' stato applicato
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
            - Scritto da: Anonimo
            Il bambino nega la verita',io no:prova a leggere
            il manifesto e poi dimmi quanto ne e' stato
            applicatoNessun problema: penso che provvederai tu ad applicarlo!Per quello che mi riguarda penso che nessun cervellotico foglio di carta uscito dalla cervellotica testa di qualche cervellotico intellettuale del passato del presente o del futuro, vada mai applicato all'uomo. Ancora voglia di paradisi su questa terra? Basta! Basta Stalin! Basta Lenin! Basta Fidel! Basta Pol Pot! Basta: se ti piacciono tanto vacci a stare e divertiti8)
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...

            Per quello che mi riguarda penso che nessun
            cervellotico foglio di carta uscito dalla
            cervellotica testa di qualche cervellotico
            intellettuale del passato del presente o del
            futuro, Alla fine stai descrivendo anche tutte le costituzioni e le legislature di questa terra...
            vada mai applicato all'uomo. e allora tieniti la tua jungla capitalistica...spero per te che tu sia parte dei pochissimi che godono,e non della massa su cui godono.....
    • Anonimo scrive:
      Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
      Come ogni dittautra, anche quella comunista è un'aberrazione della politica. Il problema non sta nella parola "comunismo", ormai solo uno spauracchio per bambini stupidi, bensì in ogni forma di regime che non sia democratico (ancora molti ahimè).Mi consola solo il fatto che, almeno in Italia, il comunismo non abbia mai prodotto aberrazioni. E' anche vero però che non ha mai governato.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA CHE BRAVI STI COMUNISTI...
        - Scritto da: Anonimo
        Come ogni dittautra, anche quella comunista è
        un'aberrazione della politica. Il problema non
        sta nella parola "comunismo", ormai solo uno
        spauracchio per bambini stupidi, bensì in ogni
        forma di regime che non sia democratico (ancora
        molti ahimè).
        Mi consola solo il fatto che, almeno in Italia,
        il comunismo non abbia mai prodotto aberrazioni.
        E' anche vero però che non ha mai governato.Gia' e' vero, una vera fortuna. Ma cio' non vuol dire che quel che affermiamo tutti sulla democrazia vigente in Italia o in altri paesi sia vera, perche' la vera democrazia non esiste... eppure siamo tutti a sostenere che viviamo nella democrazia. Come il vero comunismo non esiste non esiste neanche la democrazia, questa parola indica quegli stati come quelli in Europa o gli USA, caratterizzati da una certa liberta' di espressione e un certo esercizio del potere popolare.
  • Anonimo scrive:
    radio free asia
    certo deve essere liberissima, e disinteressata nelle sue critiche alla cina. sono anche rispettosi dei brevetti, pubblicano sotto copyrightsono anche ottimi imprenditori, visto tutti i finanziamenti che ottengono che certo non hanno grossi ritorni pubblicitari in senso commerciale
    Radio Free Asia,
    2025 M St. NW, Suite 300, Washington DC 20036.
    • Anonimo scrive:
      Re: radio free asia
      - Scritto da: Anonimo
      certo deve essere liberissima, e disinteressata
      nelle sue critiche alla cina.
      CUT CUT CUT CUT intercettato: [comunista antiamericano paranoico]
      sono anche rispettosi dei brevetti, pubblicano
      sotto copyright
      hmmm? brevetti? copyright? sai la differenza?
      sono anche ottimi imprenditori, visto tutti i
      finanziamenti che ottengono che certo non hanno
      grossi ritorni pubblicitari in senso commerciale
      finanziamenti USA. grazie a dio! li' nel s.e. asiatico la gente sta in condizioni pietose, fortuna che ci sono ancora roccaforti della libertà come hong kong e singapore.
      • Anonimo scrive:
        Re: radio free asia
        - Scritto da: Anonimo
        fortuna che ci sono ancora roccaforti della
        libertà come hong kong e singapore.Hong kong roccaforte mica tanto...
      • Anonimo scrive:
        Re: radio free asia

        finanziamenti USA. grazie a dio! li' nel s.e.
        asiatico la gente sta in condizioni pietose,
        fortuna che ci sono ancora roccaforti della
        libertà come hong kong e singapore.
        Finanziamenti non solo americani, ma giapponesi, francesi, tedeschi ....In tanti stanno male in relazione alla nostra vita, ma confrontandola con la loro vita di un ventennio fa e' "buona".
  • Anonimo scrive:
    Chi glielo dice che c'è freenet?
    Ma guarda un po' se sto qui doveva farsi 5 anni di galera.... quando esiste freenet.Forse che là non la conoscono??? :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi glielo dice che c'è freenet?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma guarda un po' se sto qui doveva farsi 5 anni
      di galera.... quando esiste freenet.

      Forse che là non la conoscono??? :(Si vede che non ha paura di nascondersi, infatti di nuovo vuole riaprire il sito alla luce del sole, rendendo visibile la sua identità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi glielo dice che c'è freenet?
        Ma perche' uno per parlare dovrebbe nascondersi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi glielo dice che c'è freenet?
          - Scritto da: Anonimo
          Ma perche' uno per parlare dovrebbe nascondersi?Perchè ti arrestano ti torturano ti ammazzano e ti lasciano a decomporti in cella per quarant'anni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi glielo dice che c'è freenet?
            Infatti, questo tipo ha capito che è meglio parlare apertamente, le tue paroel acquistano di importanza e le tue azioni hanno un maggiore eco. E' un po' come spedire a un giornale una lettera aperta firmata anziché una lettera anonima (freenet), la prima viene presa maggiormente in considerazione.Poi ti prendono e ti fanno un mazzo tanto, ma si vede che lui ha fegato.
  • Anonimo scrive:
    Intanto lo sfrutta qualcun altro ?
    http://www.6-4tianwang.com/Ma che schifo ! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto lo sfrutta qualcun altro ?
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.6-4tianwang.com/

      Ma che schifo ! :@Hai ragione: Nello spam che ricevo quotidianamente i prezzi sono fino al 20% minori (anonimo)
  • Anonimo scrive:
    Allarme rosso?
    "Continua l'allarme rosso per la libertà di espressione nel grade e distante Regno di Mezzo."Ma dove vivete? Pensate davvero che la censura in Cina sia stata inventata l'altro ieri?
    • Anonimo scrive:
      Re: Allarme rosso?
      - Scritto da: Anonimo
      "Continua l'allarme rosso per la libertà di
      espressione nel grade e distante Regno di Mezzo."
      Ma dove vivete? Pensate davvero che la censura in
      Cina sia stata inventata l'altro ieri?http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=cina+censura&B=CERCA&r=PIno, non credo che lo pensino
      • Anonimo scrive:
        Re: Allarme rosso?
        - Scritto da: Anonimo

        "Continua l'allarme rosso per la libertà di

        espressione nel grade e distante Regno di
        Mezzo."Dicendo "allarme rosso" sembra che la libertà di espressione in Cina sia in forte pericolo ma il fatto è che non c'è mai stata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Allarme rosso?
      - Scritto da: Anonimo
      "Continua l'allarme rosso per la libertà di
      espressione nel grade e distante Regno di Mezzo."
      Ma dove vivete? Pensate davvero che la censura in
      Cina sia stata inventata l'altro ieri?vedi d'andare a fare un giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Allarme rosso?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "Continua l'allarme rosso per la libertà di

        espressione nel grade e distante Regno di
        Mezzo."

        Ma dove vivete? Pensate davvero che la censura
        in

        Cina sia stata inventata l'altro ieri?

        vedi d'andare a fare un giro.C'ha ragione, parlano tutti come se fosse un "fenomeno" nuovo di zecca. Cmq io penso che le limitazioni alle liberta' di espressione anche in Cina possa migliorare lentamente, perche' cambi tutto improvvisamente occorre una rivoluzione o un atto di forza, mentre grazie all'influenza di paesi piu' liberali uscira' da questa situazione.
  • Anonimo scrive:
    Il potere è in mano a degli sprovveduti!
    Ma che gli lascino aprire il suo blog!!!Non lo sanno che nel resto del mondo i bloggatori si filano solo tra di loro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il potere è in mano a degli sprovved
      - Scritto da: Anonimo
      Non lo sanno che nel resto del mondo i bloggatori
      si filano solo tra di loro?Eh già! Anche questo, per esempio, scrive e si risponde da solo.http://www.beppegrillo.itMavavavava!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il potere è in mano a degli sprovved
        - Scritto da: Anonimo
        Eh già! Anche questo, per esempio, scrive e si
        risponde da solo.
        http://www.beppegrillo.it

        Mavavavava!va va vuumee?beppe grillo infatti è diventato famoso con i blog.
Chiudi i commenti