Fatti massaggiare dal tuo iPhone

Per veri amanti del lusso, un'applicazione gratuita e una poltrona massaggiante per poco meno di 5mila dollari

Avete un iPhone e 4799 dollari da sperperare? Volete che il vostro melafonino faccia più di quanto sappia già fare? Forse è venuto il momento di fare la conoscenza di Acutouch HT-9500, una confortevole poltrona massaggiante automatizzata che però non presenta solo il telecomando di controllo, ma può anche essere controllata in ogni sua singola funzione da qualsiasi iPhone.

Acutouch HT-9500

Infatti, grazie all’app gratuita HT-Connect, compatibile con iPhone, iPod ed iPad, è possibile scegliere le modalità di massaggio, le posizioni e gestire a mezzo wireless tutte le funzionalità della poltrona rilassante.

Inoltre, chi possiede i dispositivi Apple ha la possibilità di avvantaggiarsi di un plus di funzionalità rispetto alle prestazioni garantite agli utenti che utilizzeranno la poltrona senza i device di Cupertino. L’applicativo permette di entrare in contatto con una community di utenti per accedere ai consigli degli esperti massaggiatori e consente di decidere fra differenti tipologie di massaggi, adatti ad esempio ad un relax per chi ha poco tempo, ad un relax mattutino, pomeridiano o serale, ricordando, inoltre, le posizioni ed i massaggi preferiti. Ogni utente ha poi la possibilità di costruire da sé un programma personalizzato in base alle proprie esigenze.

Acutouch HT-9500

Per chi proprio vuole avere in casa una poltrona che risponde ad iPhone, la Acutouch HT-9500 può essere acquistata direttamente da Massage Chair Relief a 4799 dollari.

( via Engadget )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Carlo scrive:
    Schmidt ha ragione
    E` una evoluzione logica ed inevitabile, e penso ne vedremo delle belle, perché attualmente in Cina convivono elementi che per ogni altra parte del mondo si sono dimostrati inconciliabili.
Chiudi i commenti