FaxMaker gestisce i fax con Outlook

Gestire email e fax da Outlook in pochi clic: per le reti di studi e uffici con Exchange 2000

Londra – Gestire le email e i fax dalla stessa applicazione con le stesse modalità può tornare utile a tanti. Soprattutto se si è in un ufficio con molti operatori e postazioni e con molti fax in arrivo, quando smistare i fax diventa oneroso in termini di tempo.

Per queste situazioni arriva FAXmaker for Exchange 2000 di GFI , connettore fax nativo per Microsoft Exchange 2000 che permette l’invio di fax a tutti gli utenti di Exchange 2000 senza installare software addizionale ai client. Gli utenti possono inviare e ricevere i fax da Outlook.

FAXmaker si integra con Active Directory ed elimina il bisogno di un database fax server separato. La configurazione minima del fax server viene eseguita via MMC (Microsoft Management Console).

Le caratteristiche di FAXmaker for Exchange 2000 includono un fax server multi-linee, instradamento dei fax in arrivo, stampa al fax driver per Windows, supporto per conversione di documenti Office server-based e delle caratteristiche di gestione dei fax ed altro. Include l’amministrazione dell’utente e del fax server remota, basso costo d’inoltro, configurazione dei profili dell’utente, visualizzazione remota dello stato del fax server, supporto della card Brooktrout ed ISDN, supporto del mail merge di Word, permette agli utenti di creare fax mailing personalizzato.

FAXmaker for Exchange 2000
Dove: online store
Quanto: da 350 dollari (circa 380 Euro) per 10 utenti
Quando: subito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Che strano...
    Che strano, io il sito non l'ho mai visto ma appena mi è arrivata una email che lo descriveva e lo insultava gridando "Ma allora è vero!!", non mi sono scandalizzato! E non perché non mi stiano a cuore i gatti visto che ne ho 13 (giuro!). Semplicemente era ovvio che fosse falso!Una volta in bottiglia i gatti come avrebbero fatto a vivere? Con dei tubi che uscivano? Un po' schifosi come soprammobili... per me, a rigor di logica, la notizia faceva acqua da tutte le parti.Poi conoscendo internet non mi sembrava così strano uno scherzo de genere... La piaga più grave è il perbenismo dilagante ormai omologato delle masse e diventato costume...Era meglio quando si era in pochi..
  • Anonimo scrive:
    Che tristezza.
    Caro Stefano, sono disperato. Leggere la tua risposta all'articolo mi ha fatto capire quanto sia tragica la situazione dell'umanità. E' disperata perché è la gente come te, che si prende tanto sul serio, quella che finisce per bruciare i libri, quella che fa mettere in campo di rieducazione quelli che la pensano diversamente, quelli che osano.Non trovavi divertente bonsaikitten? Ottimo - non guardarlo. Non trovi divertente Satyricon (probabilmente no, suppongo)? Non guardare neanche quello. O almeno, questo è quello che dovrebbe succedere in una società civile e libera.Invece, i censori come te, quelli incapaci di umorismo, quelli che non credono che le idee altrui possano essere importanti anche quando sono diverse dalle proprie, sono anche quelli che vogliono far chiudere i siti.Io non so che tipo di educazione tu abbia ricevuto, né quali siano le tue idee politiche, e forse non è neanche importante. Quello che so e che mi fa tanta paura è che quelli come te sono la maggioranza, e che siete ormai la maggioranza anche su Internet. E ho paura per quello che dico e faccio, perché prima o poi verrete tu e l'FBI a prendermi a casa perché ho fatto una battuta che non vi piaceva.
  • Anonimo scrive:
    La confusione regna sovrana...
    C'è poco da discutere. Chi tira in ballo l'inflazionata "libertà di parola e d'espressione" non sa neppure cosa significhi e su quali principi si basi.L'articolo poi è scritto in un modo molto dicutibile... Lascia trasparire che chi si è indignato per un sito simile sia un povero allocco, mentre gli altri grandi guru della rete ed gran intelligentoni. Ma la realtà è ben diversa...Cosa significa 'libertà di parola'? Significa poter esprimere il proprio pensiero senza censure. C'è un piccolo particolare però... Siamo paesei civili? Abbiamo stabilito dei limiti? Esiste il reato di incitazione alla violenza, all'odio politico? Esiste il reato di maltrattamento di animali? La risposta è SI.Spiegatemi poi cosa voleva concludere il realizzatore del sito? Cosa voleva fare? Satira? Satira su che? Su chi? Voleva essere sarcastico? Voleva sensibilizzare l'opinione pubblica su maltrattaemtni agli animali? Sul sito non c'era UNA RIGA che spiegasse in qualche modo che si trattava di uno scherzo... Come la mettiamo? Anzi... spiegatemi come mai se distribuisco banconote false sulle quali non c'è scritto FAC-SIMILE finisco in galera.Il povero deficiente che ha fatto il sito ha solo espresso la sua stupidità. Probabilmente voleva prendere in giro chi ama gli animali e allora ben gli sta la chiusura del sito. E i furbastri che l'hanno difeso a spada tratta altro non sono che gli stessi che si preoccupano di far chiudere il sito di un povero disgraziato che ha pensato (male) di pubblicizzarlo con 3 o 4 messaggi su usenet. 2 pesi, 2 misure.
    • Anonimo scrive:
      Re: La confusione regna sovrana...
      - Scritto da: HotEngine
      politico? Esiste il reato di maltrattamento
      di animali? La risposta è SI.Fai un po' di confusione tra le cose che avvengono nella realta' e quelle che esistono su web.
      Sul
      sito non c'era UNA RIGA che spiegasse in
      qualche modo che si trattava di uno
      scherzo... Come la mettiamo? Come sopra. Sarebbe come pretendere le didascalie sui quadri perche' non sono sempre abbastanza chiari.
      E i furbastri che l'hanno
      difeso a spada tratta altro non sono che gli
      stessi che si preoccupano di far chiudere il
      sito di un povero disgraziato che ha pensato
      (male) di pubblicizzarlo con 3 o 4 messaggi
      su usenet. 2 pesi, 2 misure.Questa, giuro, che non l'ho proprio capita. Me la rispieghi in modo che possa capirla anche uno stupido?Giuseppe
      • Anonimo scrive:
        Re: La confusione regna sovrana...
        - Scritto da: Giuseppe
        Fai un po' di confusione tra le cose che
        avvengono nella realta' e quelle che
        esistono su web.Fammi capire. Il web è solo fantasia? Una favola?

        Sul

        sito non c'era UNA RIGA che spiegasse in

        qualche modo che si trattava di uno

        scherzo... Come la mettiamo?
        Come sopra. Sarebbe come pretendere le
        didascalie sui quadri perche' non sono
        sempre abbastanza chiari.Parli da sprovveduto. Andare a vedere delle opere d'arte senza informarsi prima sul significato di ogni opera è da 'ignoranti' artisticamente parlando. Un sito web è come una locandina, un manifesto, un piccolo giornale. Se non spieghi cosa vuoi dire non puoi pretendere che TUTTI possano arguire se stai facendo satira, o se stai facendo sul serio.
        Questa, giuro, che non l'ho proprio capita.
        Me la rispieghi in modo che possa capirla
        anche uno stupido?Significa che le stesse persone che su usenet dicevano 'allocco' a chi si indignava e parlavanon di 'libertà di espressione' sono gli stessi che poi scattano inviperiti quando trovano un messaggio di qualcuno che pubblicizza un sito (magari in OT).
        • Anonimo scrive:
          Re: La confusione regna sovrana...
          - Scritto da: HotEngine
          Fammi capire. Il web è solo fantasia? Una
          favola? Il sito in questione fingeva di vendere gattini in bottiglia e tu (come molti) lo avete trattato come se lo facesse sul serio.
          Parli da sprovveduto. Andare a vedere delle
          opere d'arte senza informarsi prima sul
          significato di ogni opera è da 'ignoranti'Ovviamente stai scherzando o non hai mai visitato una pinacoteca con qualche migliaio di quadri. Ti vorrei proprio vedere a studiarteli prima tutti. Ma, come hai scritto, io sono uno "sprovveduto"....
          Significa che le stesse persone che su
          usenet dicevano 'allocco' a chi si indignava
          e parlavanon di 'libertà di espressione'
          sono gli stessi che poi scattano inviperiti
          quando trovano un messaggio di qualcuno che
          pubblicizza un sito (magari in OT).Sono due cose diverse. La Netiquette e' una delle condizioni essenziali perche' su Internet ci sia un minimo di liberta' di opinione e difenderla significa proprio difendere la liberta' di un sito di scherzare anche sui gatti.E quindi non e' un caso che i crociati che si sono scagliati contro i "gattini bonsai" sono tra quelli che meno rispettano le regole di base della Rete.Giuseppe
          • Anonimo scrive:
            Re: La confusione regna sovrana...
            - Scritto da: Giuseppe
            - Scritto da: HotEngine

            Fammi capire. Il web è solo fantasia? Una

            favola?

            Il sito in questione fingeva di vendereE chi lo dice che fingeva? Lo si spera, ma come ho già scritto il tizio che l'ha fatto non conosce le più elementari regole dell'ironia e della comicità. Un cretinetto insomma.
            gattini in bottiglia e tu (come molti) lo
            avete trattato come se lo facesse sul serio.Il sito è cammuffato MOLTO bene e può lasciare adito a non pochi dubbi. MI ripeto. Non importa che in partenza l'imbecilletto volesse ironizzare, quel che conta è il risultato finale. Se fosse stato in grado di ironizzare non ci sarebbe stata una valanga di persone che ne chiedevano la chiusura. Non ci arrivi da solo?
            Ovviamente stai scherzando o non hai mai
            visitato una pinacoteca con qualche migliaio
            di quadri. Ti vorrei proprio vedere a
            studiarteli prima tutti. Ma, come hai
            scritto, io sono uno "sprovveduto"....Allora l'hai solo visitata la pinacoteca. 'guardare' l'arte significa conoscerla, mica solo 'osservarla'.
            Sono due cose diverse. La Netiquette e' una
            delle condizioni essenziali perche' su
            Internet ci sia un minimo di liberta' di
            opinione e difenderla significa proprio
            difendere la liberta' di un sito di
            scherzare anche sui gatti.Qual'è la differenza? La netiquette esiste solo per usenet? Sul web ci possiamo scannare? Dai su.
            E quindi non e' un caso che i crociati che
            si sono scagliati contro i "gattini bonsai"
            sono tra quelli che meno rispettano le
            regole di base della Rete.Come no.
          • Anonimo scrive:
            Re: La confusione regna sovrana...
            - Scritto da: HotEngine
            E chi lo dice che fingeva? Lo si spera, maSe TU non riesci ad afferrare la battuta di un comico non e' mica sempre colpa del comico. Puoi anche essere TU a non aver senso dell'umorismo. No?
            Il sito è cammuffato MOLTO bene e può
            lasciare adito a non pochi dubbi. MI ripeto.Secondo me o non hai visto il sito o non conosci l'inglese o hai guardato solo le figure. Bastava non fermarsi alla prima apparenza per capire che era un hoax.
            Se fosse stato in grado di
            ironizzare non ci sarebbe stata una valanga
            di persone che ne chiedevano la chiusura.Secondo il tuo ragionamento solo perche' una "valanga" (il termine e' calzante) di persone prende per buona una bufala allora la colpa e' di chi l'ha organizzata? Ma scherzi?Cos'e' credi che la maggioranza abbia sempre ragione solo perche' piu' numerosa?
            Qual'è la differenza? La netiquette esiste
            solo per usenet? Sul web ci possiamo
            scannare? Dai su.Non ci capiamo. Per me la netiquette vale su Internet in genere, su web come su Irc. Sono quelli che hanno lanciato la crociata contro il sito che non sanno dove sta di casa ne' la netiquette ne' internet. Giuseppe
          • Anonimo scrive:
            Re: La confusione regna sovrana...
            Ma su, ragazzi, veramente, bastava guardare bene il sito per capire che era uno scherzo!!!Ma l'avete vista la bottiglia di Klein (versione tridimensionale del nastro di Moebius)?Sul serio, c'e' davvero, andatela a vedere!Pensateci bene, cosa possono avere a che fare i gatti con la topo-logia? :DDDDO non e' abbastanza paradossale da non capire che e' uno scherzo?Di fronte a tanta ottusita' e mancanza di senso critico mi viene voglia di aprire un sito:www.coliseumforsale.comsaro' ricco, ricco, RICCO!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La confusione regna sovrana...
      - Scritto da: HotEngine
      C'è poco da discutere. Chi tira in ballo
      l'inflazionata "libertà di parola e
      d'espressione" non sa neppure cosa
      significhi e su quali principi si basi.E' vero, che ingnoranti e cattivi!! Tu solo sai che cos'e'. E ed e' ovviamente legata strettamente a cio che ti piace dire e sentire.
      Cosa significa 'libertà di parola'?
      Significa poter esprimere il proprio
      pensiero senza censure. C'è un piccolo
      particolare però... Siamo paesei civili?
      Abbiamo stabilito dei limiti? Esiste il
      reato di incitazione alla violenza, all'odio
      politico? Esiste il reato di maltrattamento
      di animali? La risposta è SI.Si, esistono questi crimini, pero' non ci siamo in questo caso.Raccontami di quali crimini si e' macchiato questo sito, di abuso della tua ingenuita'?Non e' un crimine.Forse allora abuso di credullita' popolare? ... mhmm no, prevede fini di lucro.Apologia di reato? Nemmeno. E' reato quando si esaltano gesti criminosi. Maltrattamento sugli animali? Non ne vengono compiuti, se ne parla (di per se' non un crimine) in maniera tanto grottesca da essere assurda.Non lo cogli? Problema tuo.Beffa di cattivo gusto? Non e' un crimine.Totale mancanza di tatto e discutibile buongusto e morale? Non e' un crimine.
      Spiegatemi poi cosa voleva concludere il
      realizzatore del sito? Cosa voleva fare?
      Satira? Satira su che? Su chi? Voleva essere
      sarcastico? Voleva sensibilizzare l'opinione
      pubblica su maltrattaemtni agli animali?Beh, se non l'hai capito, e' evidente che il sarcasmo proposto nel sito non e' il tuo genere di umorismo e in questo nulla da ridire. Da qui a volerlo vedere chiuso pero' ce ne corre.
      Sul
      sito non c'era UNA RIGA che spiegasse in
      qualche modo che si trattava di uno
      scherzo... Come la mettiamo? A questo ti hanno gia' risposto, in altre lettere. Se io ti voglio beffare, prima te lo dico?
      Anzi... spiegatemi come mai se distribuisco
      banconote false sulle quali non c'è scritto
      FAC-SIMILE finisco in galera.Perche' distribuire banconote false E' un crimine, distribuire informazioni false non lo e'. Lo sai che la luna e' fatta interamente di materiali alluvionali? E' falso ovviamente. La mia e' una cazzata od un crimine?Devo tacere per sempre per questa cazzata? (Maluguratamente per te, no).
      Il povero deficiente che ha fatto il sito ha
      solo espresso la sua stupidità.Si', bravo, anche tu lo difendi allora! E' proprio cosi', ha espresso il diritto di esprimere la sua stupidita'! Proprio come stai facendo tu ora! E proprio come stai facendo tu espimendo il tuo dissenso. E' un crimine?
      Probabilmente voleva prendere in giro chi
      ama gli animali e allora ben gli sta la
      chiusura del sito.Che cattivo, ha osato burlarsi chi ama gli animali, che costituiscono essi stessi una categoria protetta da ogni burla!!!Ovviamente merita di tacere, ha perso in questo modo ogni diritto civile di parlare ed esprimersi. Lo stesso accade a chiunque ti faccia uno scherzo? Deve tacere per sempre giusto?Supponiamo che quello che hai scritto mi faccia sentire burlato. Dovresti essere censurato a tua volta allo stesso modo! Devi smettere di scrivere perche' mi turbi!!Perche' scrivi cose di pessimo gusto, per me ovviamente.Perche' gli amati degli animani, beffati e turbati, possono chiedere la chiusura di un sito e io, beffato e turbato, non posso chiedere la chiusura della tua bocca?Cosa? ...Mi dici che hai diritto di parlare e di esprimerti?Quello che dici tu e' differente da quello che scrivono su B.K. perche' e' di buongusto?Strano, pensavo che la liberta' di parola fosse valida anche per le cose brutte... Ti rincollo la tua frase:
      C'è poco da discutere. Chi tira in ballo
      l'inflazionata "libertà di parola e
      d'espressione" non sa neppure cosa
      significhi e su quali principi si basi.Complimenti.A casa ti scaldi bruciando libri? Quelli cattivi intendo.Colombo
  • Anonimo scrive:
    Non riesco proprio a capire...
    ...ho visitato il sito in questione, e pur essendo un amante degli animali in generale e dei gatti in particolare, l'ho trovato veramente divertente.Non capisco qual'e' il problema! La faccenda mi sembra posta in modo talmente paradossale... ma davvero qui c'e' qualcuno che pensa sinceramente che esistano in giro tipi cerebrolesi a tal punto da essere tentati di sperimentare in proprio la cosa?E se poi proprio dovesse essere, chi avrebbe la voglia di aspettare mesi e mesi solo per vedere un gatto deforme? Quando e' cosi' divertente legarli col fil di ferro dietro la macchina e lanciarsi in una corsa sfrenata sull'autostrada?Ah, stavo scherzando, naturalmente, credo che chi fa cose simili meriterebbe lo stesso trattamento, non dovrebbe essere necessario dirlo ma dato il livello di flessibilita' mentale da queste parti... non so se mi spiego :)))Dunque ci sono due gattini mezzo infilati in un barattolo di vetro, peraltro cosa che potrebbero aver fatto del tutto spontaneamente, provate a mettere un barattolo vuoto sul pavimento davanti al vostro micio e ditemi se dopo 4 nanosecondi non potreste fare le stesse identiche fotografie...UE', SVEGLIA RAGAZZI!!!QUI NON SI PARLA DI GATTI, NESSUNO LI' HA TORTO UN PELO AD ALCUN MICIO E NESSUNO VEDENDO IL SITO SI E' SENTITO INVOGLIATO A FARLO, QUI SI PARLA DI SFOTTERE UN MODELLO ECONOMICO COMMERCIALE, DOVE OGNI INVENTORE IMBECILLE SU QUESTA MADRE TERRA SI SENTE AUTORIZZATO A SPRECARE BANDA PROPONENDO COSE INSENSATE CHE NESSUNO AL MONDO VORRA MAI COMPRARE, O FORSE SI', VORRA' COMPRARLE, IL CHE E' PEGGIO ANCORA!!! IL BERSAGLIO E' IL CONSUMISMO OTTUSO!!!!Non era chiaro? Provate a rifletterci!! Ve lo ricordate www.fufme.com???? O siete di quelli che HANNO provato a ordinare il drive?Ma fatemi il piacere!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Dubbio gusto non disputandum est
    Lo scherzo in questione puo' piacere o non piacere. Ma visto che non risulta che sia stato fatto male ad alcuna mosca o gatto, non vedo il motivo dell'indignazione.
  • Anonimo scrive:
    Sono senza parole
    Ho dovuto rileggere questo articolo tre volte, per rendermi conto che non ho letto male, nè frainteso l'opinione dell'autore. Sono abituato a rispettare le opinioni del prossimo, anche e forse soprattutto quando non le condivido. Questo caso non fa eccezione, ma permettetemi di dire che sono annichilito dallo sbalorditivo ragionamento sulla "satira". Se la pressochè unanime reazione di sdegno, da parte di quanti si sono vergognati di far parte della specie umana guardando le immagini e leggendo le pagine di bonsaikitten.com, è sintomo di cecità e pochezza intellettuale, sono lieto di essere cieco e talmente ottuso da non comprendere la satira, quando ne vedo un esempio di simile livello.Spero che l'autore prenda in considerazione la possibilità di pubblicare una rettifica delle incredibili affermazioni contenute nell'articolo. Raramente mi è capitato, in rete come sulla carta stampata, di leggere simili enormità.Casper
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono senza parole
      - Scritto da: Stefano Nurchi
      Se la pressochè unanime
      reazione di sdegno, da parte di quanti si
      sono vergognati di far parte della specie
      umana guardando le immagini e leggendo le
      pagine di bonsaikitten.com, è sintomo di
      cecità e pochezza intellettuale, sono lieto
      di essere cieco e talmente ottuso da non
      comprendere la satira, quando ne vedo un
      esempio di simile livello.mi aspetto da te (e da gli altri tuoi pari che hanno capito tutto del mondo) un assalto ai fumetti (troppo violenti, sai quanti si uccidono dopo aver letto dylan dog?), i film (anche qui, scene di sesso e di violenza che causano la morte di tanti adolescenti mentre cercano di imitare le kamasutriane posizioni che vedono), i libri (alcuni contengono tesi troppo pericolose per le povere menti dei bimbi) e le canzoni (alcune fatte suonare al contrario diffondono messaggi votati al male!).ma fatti furbo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono senza parole
        E chi ha mai parlato di fumetti, film, libri e quant'altro? Gli esseri umani consenzienti, fra loro, sono liberi di fare quello che credono. La violenza nei confronti di esseri che non possono difendersi, se esercitata per pura crudeltà o per il divertimento di certa gente, è inconcepibile. Se questa è satira, io non ho riso affatto.Casper
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono senza parole
          - Scritto da: Stefano Nurchi
          E chi ha mai parlato di fumetti, film, libri
          e quant'altro? Gli esseri umani
          consenzienti, fra loro, sono liberi di fare
          quello che credono. La violenza nei
          confronti di esseri che non possono
          difendersi, se esercitata per pura crudeltà
          o per il divertimento di certa gente, è
          inconcepibile. Se questa è satira, io non ho
          riso affatto.

          CasperHo visitato il sito in questione.Altro che satirao bufala o provocazione che dir si voglia!E' semplicemente disgustoso.La satira(quella vera)"castigat ridendo mores" e ha un fine morale preciso.Paragonare l'autore de I viaggi di Gulliver alle presunte goliardate di quattro studentelli del Mit,che avrebbero invece ben altro da fare è a dir poco azzardato,a meno che non si tratti di uno spunto per definirli .
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono senza parole
          Beh solo una considerazione ... tra questo ed i fumetti ce ne passa.... eh !!!!Comprendo perfettamente che potrà anche esistere un nutrito stuolo di CRETINI che - pensando di essere PAPERINIK - sia intenzionato a prendere il volo dal grattacielo PIRELLI....ma qua si stà parlando di cose di tutt'altro genere... !!!!basta dare una letta alle idiozie scritte dai lettori a questa pagina:http://www.bonsaikitten.com/bkguestbook.htmlo ai contenitori messi in vendita qua:http://www.bonsaikitten.com/vessels.htmle per finire al gruppo di discussione:http://clubs.yahoo.com/clubs/bonsaikittenSINCERAMENTE non vedo lo scopo di una tale provocazione..... inserendo oltretutto un n° di tel. e svariate mail per gli ordini...a mio avviso... mi sembra che stavolta la cantonata l'abbiate presa VOI di PI....ed è un dispiacere notare che un sito , come il vs. , possa vagliare una tale ipotesi...i siti provocatori sono ben altro..e http://www.rotten.com - DOCETprovocazione per provocazionep.s. vorrei sapere il costo di IMBOTTIGLIAMENTO :(del mio ROTTWEILER di 60 KG. :( Che dite ci riescono ??? :( :( :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono senza parole
            - Scritto da: Antonio Giuli

            Beh solo una considerazione ... tra questo
            ed i fumetti ce ne passa.... eh !!!!

            Comprendo perfettamente che potrà anche
            esistere un nutrito stuolo di CRETINI che -
            pensando di essere PAPERINIK - sia
            intenzionato a prendere il volo dal
            grattacielo PIRELLI....

            ma qua si stà parlando di cose di tutt'altro
            genere... !!!!

            basta dare una letta alle idiozie scritte
            dai lettori a questa pagina:
            http://www.bonsaikitten.com/bkguestbook.html
            o
            ai contenitori messi in vendita qua:
            http://www.bonsaikitten.com/vessels.html
            e per finire al gruppo di discussione:
            http://clubs.yahoo.com/clubs/bonsaikitten

            SINCERAMENTE non vedo lo scopo di una tale
            provocazione..... inserendo oltretutto un n°
            di tel. e svariate mail per gli ordini...

            a mio avviso... mi sembra che stavolta la
            cantonata l'abbiate presa VOI di PI....
            ed è un dispiacere notare che un sito , come
            il vs. , possa vagliare una tale ipotesi...

            i siti provocatori sono ben altro..
            e http://www.rotten.com - DOCET

            provocazione per provocazione
            p.s. vorrei sapere il costo di
            IMBOTTIGLIAMENTO :(
            del mio ROTTWEILER di 60 KG. :(
            Che dite ci riescono ??? :( :( :(UNA PERSONA CHE CONSIDERA SUA LA VITA DI UN ANIMALE MERITEREBBE DI ESSERE IMBOTTIGLIATO. POTRESTI SPIEGARE IL PERCHE' DEL POSSESSO DI UN ROTTWEILER. ANCHE SE NON LO 'POSSIEDI' NE GIUSTIFICHI IL 'POSSESSO'. CHE DIFFERENZA C'E' TRA TE E LA GENTE CHE CONDANNI. OH SCUSA DIMENTICO, VOI GLI DATE DA MANGIARE, RIEMPITE DI COCCOLE, COME SI FA' AI GIOCATTOLI.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono senza parole
            - Scritto da: Luigi Sapone


            - Scritto da: Antonio Giuli

            vorrei sapere il costo di

            IMBOTTIGLIAMENTO :(

            del mio ROTTWEILER di 60 KG. :(

            Che dite ci riescono ??? :( :( :(

            UNA PERSONA CHE CONSIDERA SUA LA VITA DI UN
            ANIMALE MERITEREBBE DI ESSERE IMBOTTIGLIATO.
            POTRESTI SPIEGARE IL PERCHE' DEL POSSESSO DI
            UN ROTTWEILER. ANCHE SE NON LO 'POSSIEDI' NE
            GIUSTIFICHI IL 'POSSESSO'. CHE DIFFERENZA
            C'E' TRA TE E LA GENTE CHE CONDANNI.
            Mah... se vogliamo discutere sulla forma allora non si finirà mai più... Allora uno non può neanche dire "mio figlio" perchè non lo possiede...Il problema è tutt'altro: passi per lo scherzo (che comunque considero di pessimo gusto, e non sono per niente "buonista", te lo garantisco) ma inserire un numero di telefono evidentemente (a questo punto) falso mi sembra veramente stupido. Pensa al poveretto che si sente arrivare chiamate di insulti e minacce senza saperne il motivo...
            OH
            SCUSA DIMENTICO, VOI GLI DATE DA MANGIARE,
            RIEMPITE DI COCCOLE
            Esatto, è proprio così che tratto il "mio" (va bene, se lo metto tra virgolette?) cane...
            COME SI FA' AI
            GIOCATTOLI.
            ... come si fa con le persone a cui si vuole bene.ciao.TeO:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono senza parole
            - Scritto da: Luigi Sapone
            UN ROTTWEILER. ANCHE SE NON LO 'POSSIEDI' NE
            GIUSTIFICHI IL 'POSSESSO'. CHE DIFFERENZA
            C'E' TRA TE E LA GENTE CHE CONDANNI. OH
            SCUSA DIMENTICO, VOI GLI DATE DA MANGIARE,
            RIEMPITE DI COCCOLE, COME SI FA' AI
            GIOCATTOLI. Tu sei solo un DEMENTE. Non c'è altra spiegazione. E' evidente che quando avrai un figlio lo abbandonerai appena nato per la strada "LIBERO" di fare la sua vita, giacchè riempirlo di coccole è trattarlo come un giocattolo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono senza parole
          Beh...se questo è satira, io voglio fare l'attore drammatico.Non è possibile che l'idiozia di certa gente raggiunga certi livelli solo per divertimento.Che provassero a metterci un leone nel barattolo, vorrei vedere se avessero il coraggio di farlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono senza parole
        - Scritto da: Elettrico
        - Scritto da: Stefano Nurchi

        Se la pressochè unanime

        reazione di sdegno, da parte di quanti si

        sono vergognati di far parte della specie

        umana guardando le immagini e leggendo le

        pagine di bonsaikitten.com, è sintomo di

        cecità e pochezza intellettuale, sono
        lieto

        di essere cieco e talmente ottuso da non

        comprendere la satira, quando ne vedo un

        esempio di simile livello.

        mi aspetto da te (e da gli altri tuoi pari
        che hanno capito tutto del mondo) un assalto
        ai fumetti (troppo violenti, sai quanti si
        uccidono dopo aver letto dylan dog?), i film
        (anche qui, scene di sesso e di violenza che
        causano la morte di tanti adolescenti mentre
        cercano di imitare le kamasutriane posizioni
        che vedono), i libri (alcuni contengono tesi
        troppo pericolose per le povere menti dei
        bimbi) e le canzoni (alcune fatte suonare al
        contrario diffondono messaggi votati al
        male!).
        ma fatti furbo.Egregio Sig. Elettrico percepisco la tua totale lontananza ed indifferenza nei confronti delle sofferenze degli animali.Francamente non ci vedo nessuna satira nel rompere le scatole ad un animale, non so quanti hanni tu abbia e se hai figli, ma vorrei vedere la tua faccia se pubblicassero, anche per scherzo, l'immagine di un tuo caro in simili condizioni.Vai con la satira.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono senza parole
      - Scritto da: Stefano Nurchi
      Spero che l'autore prenda in considerazione
      la possibilità di pubblicare una rettifica
      delle incredibili affermazioni contenute
      nell'articolo. Raramente mi è capitato, in
      rete come sulla carta stampata, di leggere
      simili enormità.Per chiedere una rettifica occorre precisare cosa si chiede di rettificare. Se hai trovato nell'articolo una affermazione falsa allora dovresti essere cosi' gentile da segnalarmela e, se sara' il caso, non avro' problemi ad ammettere di essermi sbagliato.Le considerazioni personali, mi permetterai, possono essere discutibili ma certamente non rettificabili. Giuseppe
  • Anonimo scrive:
    Cecita' assoluta
    Riporto dal "giornalista" (PI, ma chi hai assunto ultimamente??):
    Ma la cosa più preoccupante non è stata
    l'incompetenza tecnica delle persone quanto la
    cecità assoluta di coloro che hanno scritto,
    senza vergogna frasi di questo genere: "anche se
    il sito è un hoax va chiuso lo stesso perché
    potrebbe esserci qualche maniaco invogliato a
    mettere dei gattini in bottiglia".Ti pare davvero irrealistico e fuori dalla realta' un ragionamento del genere?Ricordi il caso dei siti contenenti istruzioni per fabbricarsi armi chimiche e droghe sintetiche?Per quanto mi riguarda non provo nessuna vergogna a pensare che un sito del genere, per quanto burla, scateni la fantasia malata di qualche depravato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cecita' assoluta

      Ti pare davvero irrealistico e fuori dalla
      realta' un ragionamento del genere?
      Ricordi il caso dei siti contenenti
      istruzioni per fabbricarsi armi chimiche e
      droghe sintetiche?
      Per quanto mi riguarda non provo nessuna
      vergogna a pensare che un sito del genere,
      per quanto burla, scateni la fantasia malata
      di qualche depravato.Aspetto un elenco dettagliato della enorme massa di criminali che hanno confessato di avere preso spunto per i loro crimini da quanto hanno letto su web.Poi ne possiamo anche riparlare.Giuseppe
    • Anonimo scrive:
      Re: Cecita' assoluta

      Per quanto mi riguarda non provo nessuna
      vergogna a pensare che un sito del genere,
      per quanto burla, scateni la fantasia malata
      di qualche depravato.le fantasie malate dei depravati non hanno bisogno di siti web (o qualunque altra cosa) per essere scatenate. Finiamola di nasconderci dietro un dito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cecita' assoluta

      Per quanto mi riguarda non provo nessuna
      vergogna a pensare che un sito del genere,
      per quanto burla, scateni la fantasia malata
      di qualche depravato.A me arrivo una mail di persone preoccupatissimeche chiedevano il forward ovunque , ora apparte ilfatto che non ho creduto a questa caxxata nemmenoper 3 sec , cosa cavolo e' questa abitudine che ha qualche paranoico di dover stressaremezza internet perche' ha visto chissa' qual nefandezza e pretende che tutti la pensino e agiscano come lui ????Care associazioni perbeniste che ci difendete lamorale sappiate che della vostra difesa non ce ne frega nulla :)La prossima volta evitate di forwardare richieste di aiuto ovunque, usate le vostre manine , prendete informazioni prima di pensare che sia verita' qualsiasi cosa vediate , e pensateci da soli.Per quanto riguarda il discorso che fai devo dire che mi provochi ribrezzo....Te ovviamente pensi persino che meta' della cultura e dei libri vada distrutta perche' le persone potrebbero (o forse vorrebbero) pensarla diversamente da te ?Probabilmente si....mi sembri un fondamentalista cristiano republlicano degli USA , che ancora continuano a negare l'evoluzione e la liberta' di scelta dell'essere umano bollandole come il MALE assoluto...Vai a vivere la o al vaticano cosi' almeno sei tra pari tuoi....e lascia vivere con il loro cervello chi ne ha piu' di te e di quelli come te GRAZIE
    • Anonimo scrive:
      Re: Cecita' assoluta

      Ricordi il caso dei siti contenenti
      istruzioni per fabbricarsi armi chimiche e
      droghe sintetiche?Sì, in discoteca girano tutti col palmare per cercare le ricette più gustose... i centri di recupero per tossicodipendenti sono pieni di laureati in informatica che tentano di disintossicarsi...Se un pazzo vuole fare una pazzia può avere tutte le informazioni che vuole anche da una buona enciclopedia, da una lezione, da un libro. Ma dubito che ci sia stato un aumento di serial killer dopo il film "il silenzio degli innocenti"...Censuriamo tutto? Viviamo in un paese in cui la maggior parte della popolazione maschile ha ricevuto un'addestramento militare, ma non mi sembra che siano aumentati i colpi di stato, nè che tra i terroristi vi siano molti guastatori in congedo.
      Per quanto mi riguarda non provo nessuna
      vergogna a pensare che un sito del genere,
      per quanto burla, scateni la fantasia malata
      di qualche depravato.Anche una scarpa può scatenare le fantasie di un feticista, gira scalzo perchè qualcuno potrebbe arraparsi.Una scena di nudo potrebbe scatenare desideri sessuali in molte menti, ma non credo sia il caso di infilare le mutande anche alle statue.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cecita' assoluta

      Ti pare davvero irrealistico e fuori dalla
      realta' un ragionamento del genere?
      Ricordi il caso dei siti contenenti
      istruzioni per fabbricarsi armi chimiche e
      droghe sintetiche?
      Per quanto mi riguarda non provo nessuna
      vergogna a pensare che un sito del genere,
      per quanto burla, scateni la fantasia malata
      di qualche depravato.Sìsì infatti io appena ho visto il sito mi sono subito messo ad infilare gatti in vasi e bottiglie e adesso non vedi + in giro un gatto dalle mie parti.....geesù..
    • Anonimo scrive:
      Re: Cecita' assoluta

      (PI, ma chi hai
      assunto ultimamente??):Me lo chiedo anche io, scrivono in modo assai chiaro...
      Ti pare davvero irrealistico e fuori dalla
      realta' un ragionamento del genere?
      Ricordi il caso dei siti contenenti
      istruzioni per fabbricarsi armi chimiche e
      droghe sintetiche?Esiste anche un bel libro che mostra come torturare le persone nel fuoco e nel ghiaccio, mi pare si chiami Inferno di D. Alighieri.C'e' poi un programma televisivo in cui mostrano come si deve fare a raggiungere i 300 orari con un automobile, si chiama, mi pare, gara di formula 1. Dovrebbe essere chiuso prima che dei pazzi depravati desiderino mettersi al volante ed emulare simili folli gesti con veicoli inadeguati!
      Per quanto mi riguarda non provo nessuna
      vergogna a pensare che un sito del genere,
      per quanto burla, scateni la fantasia malata
      di qualche depravato.Quanto hai ragione! Eliminiamo Hannibal dalle sale cinematografiche e bruciamo i libri di Stephen King!! Contengono orrori sensa fine!Eliminiamoli prima che messaggi del genere scatenino la fantasia malata di qualche depravato.
      ...non provo nessuna
      vergogna a pensare...Perche' dovresti! :)Colombo
  • Anonimo scrive:
    l'intelligente autore
    ma visto che l'autore di questo articolo e' cosi' intelligente, com'e' che non ha denunciato tutto questo una quindicina di giorni fa?mi sembra che su PI il numero dei cialtroni stia aumentando in maniera preccupanteA.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'intelligente autore

      mi sembra che su PI il numero dei cialtroni
      stia aumentando in maniera preccupanteIl numero dei presuntuosi che postano sentenze è, al contrario, sempre, intollerabilmente, alto.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'intelligente autore
      - Scritto da: A.
      ma visto che l'autore di questo articolo e'
      cosi' intelligente, com'e' che non ha
      denunciato tutto questo una quindicina di
      giorni fa?Se dovessi perdere il mio tempo a denunciare tutti gli hoax che circolano su Internet non troverei il tempo per fare altro.E poi, chi ti dice che non lo abbia fatto?Giuseppe
    • Anonimo scrive:
      Re: l'intelligente autore
      - Scritto da: A.
      ma visto che l'autore di questo articolo e'
      cosi' intelligente, com'e' che non ha
      denunciato tutto questo una quindicina di
      giorni fa?

      mi sembra che su PI il numero dei cialtroni
      stia aumentando in maniera preccupante

      A.Vero...vedo che ti sei agiunto anche tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: l'intelligente autore
      - Scritto da: A.
      ma visto che l'autore di questo articolo e'
      cosi' intelligente, com'e' che non ha
      denunciato tutto questo una quindicina di
      giorni fa?Denunciare cosa scusa? Ma hai capito il senso di quello che hai letto? E soprattutto.. hai visto il sito?

      mi sembra che su PI il numero dei cialtroni
      stia aumentando in maniera preccupante

      A.Hai proprio ragione..
  • Anonimo scrive:
    Per la precisione....
    La foto nell'articolo non è di bonsaikitten, ma di un sito in cui vengono raccolte immagini di gatti passati allo scanner... (www.cat-scan.com)E comunque l'autore mi spieghi "l'orrore delle foto". Non ci sono gatti deformi, da nessuna parte... solo 2 gatti semi infilati in un vaso... Un musino di gatto appoggiato contro un vetro non mi sembra tanto orribile (ci si riferisce forse ai 2 culini di gatto? www.livenudecats.com offre di più)Un saluto da una delle(purtroppo)pochissime voci "classiche". (BRRR.... la libertà è roba vecchia e la censura è moderna.....)Comunque il sito è attualmente aperto (27/1)....vivo e vegeto da un paio di giorni. L'autore ha controllato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la precisione....
      - Scritto da: Giovanni Pagani
      La foto nell'articolo non è di bonsaikitten,La foto e' stata messa da PI e non da me.
      E comunque l'autore mi spieghi "l'orrore
      delle foto". Anche un fotomontaggio che mostra una tortura non mi sembra che si possa definire in altro modo.
      Comunque il sito è attualmente aperto
      (27/1)....vivo e vegeto da un paio di
      giorni. L'autore ha controllato?Il sito e' ricomparso il 25/1 ma il mio articolo era gia' stato spedito e quindi non potevo modificarlo.Giuseppe
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la precisione....


        E comunque l'autore mi spieghi "l'orrore

        delle foto".

        Anche un fotomontaggio che mostra una
        tortura non mi sembra che si possa definire
        in altro modo.
        Continuo a non vedere IMMAGINI di torture! Quali sarebbero i fotomontaggi? Un gatto appoggiato contro un vetro costituisce tortura?
        • Anonimo scrive:
          Re: Per la precisione....
          Ciao!purtroppo leggo solo oggi questo thread.. l'immaginetta come sempre e' opera mia ed i gatti nello scanner li trovai molto tempo fa sul mitico sito "fuorissimo.com"Purtroppo venerdi' scorso Bonsaikitten.com era inaccessibile e quindi mi sono dovuto accontentare di altri gatti ... ravanando nei miei archivi di foto assurde trovate in rete dal 1996 ad oggi. I "finti gatti in bottiglia" sono praticamente nulla rispetto a quel che c'e' in giro :)ciao!Luca Schiavoni
  • Anonimo scrive:
    satira?
    Un brutto giorno, purtroppo di non molti anni fa, qualcuno penso' bene di risovere i problemi economici del proprio paese proponendo di "utilizzarne" una parte dei cittadini, ovviamente soltanto quelli ritenuti di serie B, come forza-lavoro usa & getta, raggiungendo cosi' con estrema semplicita' tutta una serie di vantaggi: da quello di rimpiguare le casse con i beni sottratti a quegli stessi cittadini a quello di risparmiare i salari sfruttandone il lavoro, a quello, affatto trascurabile, di ridurre il numero di bocche da sfamare liberandosi di persone nella sostanza poco gradite. A molti osservatori esterni, che nella Civilta' gia' da tempo erano immersi e vedevano la cosa solo da lontano, immersi nel loro placido benessere, tutto questo sembro' soltanto una misera burla, giacche' nessuno avrebbe mai ritenuto verosimile che esseri umani potessero essere con tanta aberrante naturalezza "utilizzati" ed infine soppressi per mere ragioni economiche e razziali. Allora la maggior parte delle persone ritenne di esser riuscita a scorgere ben oltre al proprio naso e, pensando -chiaramente- che si trattasse solo di un scherzo o di un abile esempio di golardia socio-politica, si fece magari qualche risata alle spalle dei pochi imbecilli che invece ci avevano creduto, continuando poi tranquillamente a sfogliare il giornare per prestare forse maggiore attenzione alle "serissime" cronache mondane o sportive. Il risultato possiamo oggi tutti conoscerlo sfogliando le pagine di un qualunque libro di storia non "revisionato", visto che ancora qualcuno continua ad affermare che l'innominabile nefandezza dei campi di stermino nazisti altro non era che una palese e poco credibile burla.E burla, purtroppo, sappiamo bene che non e' stata e non e'...Chi e' dunque cieco e chi invece ha la vista assai sana?La Storia e la Ragione dimostrano che in questo mondo al peggio non vi e' mai fine. E cio' che a molti puo' apparire soltanto come un malaugurato incubo frutto di una cattiva digestione, o magari un brillante esempio di satira socio-politica, per altri puo' invece essere un'aberrante, disumana, tangibile realta'. Non si tratta qui ne' di esasperato moralismo ne' di censura ma soltanto di mero buon senso; che comunque rimuovere incubi, dalla realta', dal nostro subconcio o dalle variopinte paginette del web, pur sempre atto di buon senso rimane. Perche' il rischio che un incubo abbia malgrado tutto a sfuggire materializzandosi comunque esiste. Esiste sempre ed esiste da sempre...
    • Anonimo scrive:
      Re: satira?
      - Scritto da: uno con gli occhi aperti
      Un brutto giorno, purtroppo di non molti
      anni fa, qualcuno penso' bene di risovere i
      problemi economici del proprio paese
      proponendo di "utilizzarne" una parte dei
      cittadini, ovviamente soltanto quelli
      ritenuti di serie B, come forza-lavoro usa &
      getta,Non capisco. Tu stai descrivendo un processo *reale* ed io invece mi riferivo ad una *invenzione*. Che razza di paragone e' questo? Non mi sarei mai sognato di scrivere le stesse cose se avessi avuto la certezza che "kitten bonsai" non fosse stata la solita bufala.O forse tu hai le prove che i gattini siano stati *davvero* messi nelle bottiglie?E poi l'accostamento con le teorie negazioniste, fatto proprio oggi, lo trovo di pessimo gusto.Ti consiglio di rileggere l'articolo, ma forse sono io che mi sono spiegato male.Giuseppe
    • Anonimo scrive:
      Re: satira?
      yawnnnnnn che sonno fanciullo che mi hai fatto venire... torno a letto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: satira?

      Chi e' dunque cieco.. ?Tu.Perchè non riesci a capire che oggi viene oscurato bonsaikitten [e non kitten bonsai, come è stato scritto], domani il sito nazista, dopodomani il tuo post su un qualsiasi NG. E se hai letto l'articolo sull'oscuramento di UseNet sai di cosa parlo.Qui si tratta di difendere la libertà di espressione, non di buon gusto o moralità o blablabla. E,francamente, non vedo il collegamento tra l'esempio fatto da te e quello che invece, inevitabilemente, accade quotidianamente sulla Rete: un oscuramento dopo l'altro in nome della "moralità" e del "buongusto"... ma per cortesia...
      • Anonimo scrive:
        Re: satira?

        Qui si tratta di difendere la libertà di
        espressione, non di buon gusto o moralità o
        blablabla. E,francamente, non vedo il
        collegamento tra l'esempio fatto da te e
        quello che invece, inevitabilemente, accade
        quotidianamente sulla Rete: un oscuramento
        dopo l'altro in nome della "moralità" e del
        "buongusto"... ma per cortesia...
        Io, invece, mi trovo pienamente d'accordo con la censura, con la censura che ognuno fa a se stesso prima di scrivere in un luogo pubblico (quale è internet), con la censura che ognuno dovrebbe fare *a se stesso* in nome del BUON SENSO... Io non discuto la satira, quando è intelligente, e se qualcuno riuscirà a convincermi del senso di questo sito creato da un "simpatico burlone" allora mi rimangerò tutto...ma per cortesia...ciao.TeO:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: satira?

          Io, invece, mi trovo pienamente d'accordo
          con la censura, con la censura che ognuno fa
          a se stesso prima di scrivere in un luogo
          pubblico (quale è internet), con la censura
          che ognuno dovrebbe fare *a se stesso* in
          nome del BUON SENSO... Predichi bene e razzoli male: dov'e' il tuo BUON SENSO nello stare zitto? Hai detto delle cose che meritiano la censura, che meritano di essere tolte da Internet perche' secondo il MIO buon senso, che e' ovviamente migliore del tuo, cio' che hai scritto DISTURBA le persone per bene.O solo tu decidi quale e' un buon senso ed il buon gusto?
          Io non discuto la satira, quando è
          intelligente,Decidi tu quando e' intelligente ed opportuna per tutti, vero?
          e se qualcuno riuscirà a
          convincermi del senso di questo sito creato
          da un "simpatico burlone" allora mi
          rimangerò tutto...Nessuno e' in dovere di spiegarti nulla, se non ti piace, non guardarlo.Colombo
    • Anonimo scrive:
      Re: satira?
      La gente pur di mostrarsi innocente tende a puntare l'indice su tutto quello che ritiene 'offensivo' per la sua comunita'. Dimentica spesso che :2,5 milioni di persone vivono sfruttando la morte e la fame di 4,5 milioni di persone, quindi prima di fare morale...Si prega cortesemente l'ipocrisia di questa gente di evitare di sputare sugli extracomunitari (specialmente neri), anche se non sono gattini.La satira serve a mettere in evidenza un problema piu' che reale (vedi i negozietti di animali).Tanto allo zoo o al circo ci andate anche voi moralisti.Finitela di spiaccicare o avvelenare quei poveri insetti che anno la sola colpa di infastidire la vostra integerrima persona (dite la verita' ci provate gusto ad ammazzare un insetto che vi infastidisce. I potenti lo facevano con le persone, per fortuna che vio non siete dei Potenti).Ricordatevi di andare a messa per espiare le vostre colpe.Mettete il preservativo dove serve e non sulla testa.Comunque anche gli ipocriti hanno diritto alla parola, ma sono pregati di non negarla agli altri.Comunque tu gli occhi e meglio se li chiudi visto che quello che racconti accade gia' dall'epoca della pietra (magari ti lapidavano la lingua)- Scritto da: uno con gli occhi aperti
      Un brutto giorno, purtroppo di non molti
      anni fa, qualcuno penso' bene di risovere i
      problemi economici del proprio paese
      proponendo di "utilizzarne" una parte dei
      cittadini, ovviamente soltanto quelli
      ritenuti di serie B, come forza-lavoro usa &
      getta, raggiungendo cosi' con estrema
      semplicita' tutta una serie di vantaggi: da
      quello di rimpiguare le casse con i beni
      sottratti a quegli stessi cittadini a quello
      di risparmiare i salari sfruttandone il
      lavoro, a quello, affatto trascurabile, di
      ridurre il numero di bocche da sfamare
      liberandosi di persone nella sostanza poco
      gradite.
      A molti osservatori esterni, che nella
      Civilta' gia' da tempo erano immersi e
      vedevano la cosa solo da lontano, immersi
      nel loro placido benessere, tutto questo
      sembro' soltanto una misera burla, giacche'
      nessuno avrebbe mai ritenuto verosimile che
      esseri umani potessero essere con tanta
      aberrante naturalezza "utilizzati" ed infine
      soppressi per mere ragioni economiche e
      razziali. Allora la maggior parte delle
      persone ritenne di esser riuscita a scorgere
      ben oltre al proprio naso e, pensando
      -chiaramente- che si trattasse solo di un
      scherzo o di un abile esempio di golardia
      socio-politica, si fece magari qualche
      risata alle spalle dei pochi imbecilli che
      invece ci avevano creduto, continuando poi
      tranquillamente a sfogliare il giornare per
      prestare forse maggiore attenzione alle
      "serissime" cronache mondane o sportive. Il
      risultato possiamo oggi tutti conoscerlo
      sfogliando le pagine di un qualunque libro
      di storia non "revisionato", visto che
      ancora qualcuno continua ad affermare che
      l'innominabile nefandezza dei campi di
      stermino nazisti altro non era che una
      palese e poco credibile burla.
      E burla, purtroppo, sappiamo bene che non e'
      stata e non e'...
      Chi e' dunque cieco e chi invece ha la vista
      assai sana?
      La Storia e la Ragione dimostrano che in
      questo mondo al peggio non vi e' mai fine.
      E cio' che a molti puo' apparire soltanto
      come un malaugurato incubo frutto di una
      cattiva digestione, o magari un brillante
      esempio di satira socio-politica, per altri
      puo' invece essere un'aberrante, disumana,
      tangibile realta'.
      Non si tratta qui ne' di esasperato
      moralismo ne' di censura ma soltanto di mero
      buon senso; che comunque rimuovere incubi,
      dalla realta', dal nostro subconcio o dalle
      variopinte paginette del web, pur sempre
      atto di buon senso rimane. Perche' il
      rischio che un incubo abbia malgrado tutto a
      sfuggire materializzandosi comunque esiste.
      Esiste sempre ed esiste da sempre...
Chiudi i commenti