Finanziaria 2007 liberamente scaricabile

Il Governo preferisce pubblicarla in un formato proprietario ma un blogger italiano non ci sta e la traduce in HTML. Rendendola così disponibile per tutti

Roma – La bodenza dell’internedde ? Scrive MezzoMondo : “Per motivi che esulano da ciò che si può raccontare in un luogo pubblico, cioè non per motivi che coinvolgano in qualche modo il mio interesse, stavo dando un’occhiata al sito del Governo Italiano dossier la finanziaria 2007 bla bla. Ora, campeggia in bella vista un bel logo W3C member che se lo vede TBL gli viene un colpo apoplettico.

Ora sto per dire una cosa che è incredibile, che faccio fatica perfino a scrivere. La finanziaria è disponibile e scaricabile (perfino lettera per lettera) nel fruibilissimo e standardissimo formato PowerPoint. Peccato. Se la mettevano online in html magari si poteva perfino fare in modo che un motore di ricerca la indicizzasse. Sarà per l’anno prossimo”.

In realtà MezzoMondo non si è fermato qui: “Usando NeoOffice ho esportato il pps in html. Ora abbiamo una meravigliosa Legge Finanziaria 2007 in html!”

C’è di più: “Usando Google Co-op ora è possibile anche fare qualche ricerca!”

Intanto GeekPlace sottolinea : “Nella legge Finanziaria c’è una norma che dà priorità al finanziamento di progetti che utilizzano e sviluppano applicazioni software a codice aperto. Il Sottosegretario all’Innovazione Beatrice Magnolfi afferma: “Sosteniamo la crescita di un’industria italiana del software, un arcipelago di piccole imprese gestite da giovani, che infondono al mercato innovazione e creatività”. Il documento è disponibile in formato.doc .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sono un po' preoccupato
    Perche' se prima era gia' facile "fregarsi" i documenti privati in copia fissa presenti negli archivi statali (comuni, tribunali, etc..) ora mettendo tutto su "DVD" chiaramente fregarli sara' ancora piu' semplice.Tonnellate di dati, compressi e stipati dentro una penna usb da infilarsi in una scarpa o nel taschino della camicia, e chi riuscira' poi a impedire che aziende senza scrupoli si avvalgano, in massa, di questi dati ?Ora volendo lo possono fare lo stesso, ma dovrebbero "copiarsi" in forma elettronica tutti i dati, facendo inoltre una raccolta da piu' fonti (erario, tribunali, catasti, etc...) dopo tutti i dati di una singola persona finiranno per occupare pochi kappa di spazio, facilmente catalogabili e sfruttabili....Sincramente temo il peggio.
    • ishitawa scrive:
      Re: Sono un po' preoccupato
      a me preoccupa invece la "longevità" di questi dati: un archivio cartaceo se non si rovina lo leggi anche dopo secoli, ma un DVD? pensate (supporti smagnetizzabili a parte) avere anni e anni di contabilità su floppy da 5 e '/4 scritti per C/PM ....
Chiudi i commenti