Finitela con questa storia dell'elettrosmog

Il ministro delle Comunicazioni sputa il rospo: si temono troppo i nuovi impianti e le nuove antenne e questo rischia di compromettere lo sviluppo


Roma – Lo chiamano elettrosmog, un termine ormai sempre più utilizzato e diffuso che sintetizza il timore di inquinamento elettromagnetico, quello generato da un numero sempre più ampio di device domestisci ma soprattutto quello dei grandi impianti di telecomunicazione, a cominciare da quelle di telefonia mobile. E all’elettrosmog in molti, e non solo associazioni ambientaliste, hanno da tempo dichiarato guerra .

Il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri ha ieri dichiarato quello che da tempo si leggeva tra le righe non solo dei comunicati del suo ministero ma anche di quelli di alcuni dei più importanti player industriali del settore: l’elettrosmog è divenuta una fobia che rischia di compromettere lo sviluppo.

Il problema, ha spiegato il Ministro, è che le legittime preoccupazioni si possono trasformare in lungaggini amministrative, in blocchi giudiziari e in allarmismi ingiustificati. “In Italia – ha sottolineato – sono previsti limiti per l’elettromagnetismo tra i più bassi del mondo. La legge è garantista e non possiamo andare al di sotto”.

Va detto che poco più di un anno fa è stata approvata una legge quadro dal Parlamento italiano che fissa dei limiti alle emissioni elettromagnetiche e più recentemente sono state avviate iniziative per il controllo e il monitoraggio dell’inquinamento elettromagnetico su base locale.

Il problema dell’approccio e delle valutazioni sull’elettrosmog, ha spiegato Gasparri, va risolto nel rispetto delle preoccupazioni dei cittadini ma anche nell’ottica di garantire la possibilità di sviluppo al comparto delle telecomunicazioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    adsl ma esiste davvero?
    il 15 aprile 2002 ho chiamato il 187 per attivare l'adsl alice formula flat dopo 15 giorni ancora a casa non e' arrivato nulla dopo moltissime chiamate ancora nulla, sapete finalmente ieri 16 agosto mi hanno consegnato il modem, pero' la connessione non si puo' attivare non mi hanno fornito di nessuna password e userid cosi' richiamo il 187 e chiedo nuovamente spiegazioni ogni volta trovano una scusa diversa, a poi chiedo anche spiegazioni perche' e' arrivato solo il modem e non anche il tecnico per installare il tutto e mi rispondono che al momento non avevano tecnici disponibili ma che piu' avanti mi chiamera' un tecnico per darmi tutte le informazioni e per aiutarmi a connettermi, ma sara' vero' dopo 4 mesi ormai non credo piu' alle loro parole, durante una delle mie varie chiamate mi hanno dato dei codici che dovrebbero servire come userid e password ma non funzionano, in poche parole dopo 4 mesi e' arrivata la confezione pero' non si puo' attivare nulla.
  • Anonimo scrive:
    A me l'ADSL non ha mai funzionato!!
    Sono Luca da Torino ho attivato una adsl con infostrada da settembre 2001 a tutt' oggi 8 maggio 2002 la adsl non funziona come dovrebbe.Spiego al momento dell'attivazione libero light la adsl ha funzionato per un paio di giorni dopodiche' si e' guastato il modem e per questo problema sono venuti 2 volte i tecnici telecom senza capire che il problema era il modem dopo che io avevo avvertito loro del problema. Al secondo controllo ho fatto telefonare al tecnico telecom direttamente a infostrada e finalmente si sono messi d'accordo sul problema modem.Cambiato il modem il problema non si e' risolto infatti internet non funzionava a detta loro causa mode usb.Nuovo cambio modem con modem eterneth siamo intorno a Novembre 2001; nel periodo successivo non sono mai riuscito a utilizzare internet come avrei dovuto causa guasto secondo infostrada, ebbene in data odierna questo guasto non e' ancora stato risolto sono sembre in attesa di una telefonata che mi confermi che il guasto era stato risolto, dopo cica 50 mie telefonate.Ormai sono alla frutta ho deciso di aspettare ancora qualche giorno dopodiche' chiedero' i danni per mancanza di servizio.Vi chiedo di intervenire se possibile grazie.
  • Anonimo scrive:
    operatore?
    ipse dixit:Al 187 (distretto di Agrigento), mi risponde un operatore che mi dice chiaramente che "l'ADSL in Italia ce l'hanno solo loro (Telecom) e che l'unica mia possibilità, se volevo avere l'ADSL, era di fare l'abbonamento con Alice". A quel punto faccio notare che ci sono miriadi di pubblicità sia in Internet sia in TV dove decine di provider diversi offrono abbonamenti flat ADSL. L'operatore, dopo essersi consultato per dieci minuti con tutti gli altri operatori del call-center, mi conferma che "Alice è l'unica offerta ADSL disponibile in Italia". Sbalordito da tanta disinformazione chiedo se ha mai sentito parlare delle altre offerte ADSL, come quelle di Tiscali, Tin, Libero, ecc.. Niente da fare, imperterrito, risponde: "No, signore, l'unica possibilità perchè venga un tecnico a casa sua ad istallare una linea ADSL è fare l'abbonamento con Alice. Gli altri operatori telefonici non possono avere offerte flat ADSL perchè non lo possono fornire".Capisco che è inutile continuare a parlare con una persona che di ADSL non conosce un acca e rinuncio ad avere informazioni....no comment... dovevi fati dare il nome e numero di matricola dell'operatore e chiederti di passarti il responsabile dell'ufficio o il suo diretto superiore e se ti mandava a quel paese potevi aggiungerci anche una bella denuncia!
  • Anonimo scrive:
    a me invece...
    ... lo hanno proposto in prova per 2 mesi a fine ottobre 2001 e ancora devono venirselo a prendere, nonostante ho risposto ad una loro mail e abbia spedito anche un fax. Intanto in bolletta non hanno accreditato ancora nulla e io continuo a connettermi. Finchè dura nulla da dire....
  • Anonimo scrive:
    ALICE PUO' ESISTERE SOLO NEL PAESE DE...
    lle teste di cazxo come noi italiani che non gli strabaltiamo le centrali e i call center e non facciamo tremare i seggioloni di quei covnuti che ci rubano i soldi in totale legalità.
  • Anonimo scrive:
    Come successe a me....
    Stessa cosa, Tiscali aveva passato la pratica a Telecom, e a Telecom non ne sapevano nulla.Io ho risolto chiamando il numero di Telecom relativo ai guasti della linea che sono anche quelli che mandano i tecnici a fare le installazioni. Lì ho parlato con una persona decisamente gentile e preparata (ne esistono anche in Telecom!!!), gli ho spiegato la faccenda e mi ha detto che avrebbe indagato sul perchè la richiesta effettuata da Tiscali non era ancora stata presa in carico. Hanno individuato il punto della burocrazia dove la mia 'pratica' si è arenata e mi ha mandato due tecnici ad installarmi l'ADSL nel giro di 2 giorni (dopo 3 mesi che aspettavo!!!)Prova anche tu, forse ti risolvono.Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho fatto come te, ma...
      Ciao, anch'io ho fatto come te.Ho telefonato alla sezione Guasti della Telecom, proprio dove sono i tecnici che istallano le linee nella mia zona, ma mi hanno risposto che "io non avrei dovuto fare quel numero", che "solo un operatore telefonico, come ad es. la Tiscali, poteva contattarli per quella via".Mi hanno detto che io sono solo un utente e tutto quello che posso fare è attendere.Mah
  • Anonimo scrive:
    Colpa di telecom
    è successa la stessa cosa alla mia società.Abbiamo comprato l'adsl da un operatore non telecom e abbiamo dovuto aspettare 1 mese e mezzo prima che i tecnici telecom venissero a tirare un cavo che se me lo spiegavano al telefono lo facevo io. Tempo totale intervento telecom 10 minuti. Attesa tecnici 1,5 mesi fate vobis
  • Anonimo scrive:
    Denunciare l'unica strada!
    Questo di Ragusa si lamenta perché a Marzo ha fatto la richiesta e adesso sta ancora aspettando,io l'ho fatta ad Ottobre 2001 ad Infostrada e ancora oggi Infostrada nn sa niente della mia linea Adsl,l'unica soluzione è rivolgersi all'Adiconsum e ad un avvocato e fare causa a Tiscali,magari nn avrai mai più l'Adsl o magari nn l'avrai lo stesso,almeno però ti metti in tasca un pò dei loro soldi...sempre meglio che chiamarli tutti i giorni(spesso nn è gratuita la chiamata)e farsi venire un esaurimento nervoso e poi nn avere comunque un servizio!
  • Anonimo scrive:
    adsl e isdn
    Mi intrometto nel discorso per avere un chiarimento tecnico.In più di un messaggio leggo che per avere l'adsl bisogna disdire l'isdn o instalare una linea analogica aggiuntiva.Sul sito di Alice invece leggo che se si ha una linea isdn, tanto meglio, nonservono neppure i filtri.Com'è la faccenda? E' alice che è speciale o l'incompatibilità è solo tra isdn telecom adsl di latri provider?Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: adsl e isdn
      L'ADSL non può funzionare su linea ISDN digitale, ma solo su linea analogica; questo almeno in Italia, perchè in Germania l'ADSL funziona anche su linea ISDN con un filtro speciale.Per cui o si disdice l'ISDN o si mette una linea aggiuntiva analogica.
    • Anonimo scrive:
      Re: adsl e isdn
      Piu' che altro sono superficiali nelle spiegazioni. Se hai una ISDN, ti aggiungono un altro doppino telefonico che funziona SOLO per la trasmissione dati. Tu attacchi il modem a quello, di conseguenza non ti servono filtri, mentre per le telefonate continui ad usare la centralina ISDN.
    • Anonimo scrive:
      Re: adsl e isdn
      - Scritto da: verby
      Com'è la faccenda? E' alice che è speciale o
      l'incompatibilità è solo tra isdn telecom
      adsl di latri provider?adsl e idsn hanno un pezzo di banda che si sovrappone. Quindi nonpossono essere usati assieme. A meno che non usi dei dispositivi ad hocnelle cabine che permettono la convivenza dei due usando per l'adsl unabanda un po' diversa. Ma in Italia telecom....
      • Anonimo scrive:
        Re: adsl e isdn
        Allora, prima di tutto vi vorrei informare che l'adsl in Italia esiste anche su linea isdn.L'attivazione su tale linea la faceva Aruba poco prima di chiudere i battenti, usando un filtro sulla borchia e perdendo qualche k dalla banda totale, visto che, come già detto da un altro utente, la linea isdn copre una banda più ampia della pstn (o analogica) restringendo quindi la banda massima da 640+128 a 570 circa + 128 ....Saluti by Micky !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: adsl e isdn
        Allora, prima di tutto vi vorrei informare che l'adsl in Italia esiste anche su linea isdn.L'attivazione su tale linea la faceva Aruba poco prima di chiudere i battenti, usando un filtro sulla borchia e perdendo qualche k dalla banda totale, visto che, come già detto da un altro utente, la linea isdn copre una banda più ampia della pstn (o analogica) restringendo quindi la banda massima da 640+128 a 570 circa + 128 ....Saluti by Micky !!!
  • Anonimo scrive:
    Sentite questa
    Io sono rimasto per 6 mesi con la portante del modem adsl attiva e quindi non potevo avere l'adsl di un'altro provider.Il provider vecchio mi diceva che era tutto tolto, mentre la portante rimaneva a casa mia attiva.Soluzione: Ho cambiato numero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sentite questa
      - Scritto da: Lozio
      Io sono rimasto per 6 mesi con la portante
      del modem adsl attiva e quindi non potevo
      avere l'adsl di un'altro provider.
      Il provider vecchio mi diceva che era tutto
      tolto, mentre la portante rimaneva a casa
      mia attiva.
      Soluzione: Ho cambiato numero.Bè,un mio amico ha continuato ad usufruirne senza pagare fino a quando non gliel'hanno disattivato...
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi ma in che mondo vivete?
    Leggendo i commenti mi sembra che nessuno abbia capito il nocciolo del problema:LA TELECOM formalmente non ha più il monopolio, ma in pratica lo ha piuù di prima, perchè le linee telefoniche sono sue. A voi sembra un caso che se uno chiede l'ADSL alla Telecom gliela installano in due settimane, mentre se la chiede a Tiscali (o a qualche altro operatore) lo fanno aspettare per degli anni?Io credo di no. Voltaire 2001
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi ma in che mondo vivete?
      mi pare ovvio ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi ma in che mondo vivete?
      Boh, io ho avuto l'attivazione da Infostrada in meno di una settimana, sarò la classica mosca bianca??PS: per non farmi odiare troppo da quelli meno fortunati, mi si è "gremata" la motherboard 3 giorni dopo aver cominciato ad usufruire dell'ADSL. :)
  • Anonimo scrive:
    La mia crociata e' durata *1* anno.
    Premessa : chiedo al gentilissimo moderatore di non censurare le mie affermazioni, in quanto rispecchiano la realta' dei fatti. Se Aruba si sentisse "calunniato" e voglia agire per vie legali, trovera' la porta spalancata, allego indirizzo e-mail.Anno 2001, la mia citta' viene cablata per l'adsl, a partire da marzo i primi abbonamenti con alcuni provider, tra cui Tin, Aruba e Telecom.Marzo 2001 : abbonamento con Aruba, dopo l'esperienza incoraggiante della FLAT (che a me andava bene).Aprile 2001 : nessuna notiziaMaggio 2001 : nessuna notiziaGiugno 2001 : nessuna notiziaLuglio 2001 : nessuna notiziaAgosto 2001 : viene telecom a mettere il doppino aggiuntivo, ho isdn di baseSettembre 2001 : nessuna notiziaOttobre 2001 : mi viene dato username e password, NON il modem in comodatoNovembre 2001 : arrivano username e password, ma non c'e' verso di collegarsi, "impossibile negoziare il PPP".Dicembre 2001 : rinuncio e disdico, Aruba si intasca indebitamente una rata mensile nonostante io non mi sia MAI collegato NEPPURE per 1 secondoChiedo il rimborso, soldi mai riavuti. Bel furto.Febbraio 2002 : lascio passare un paio di mesi, so che per liberare la linea i tempi sono quelli, e mi abbono a fine febbraio con Tin.Marzo 2002 : i tecnici arrivano a controllare praticamente il lavoro svolto in precedenza, e tutto e' a posto a livello di linea.Aprile 2002 : il silenzio... comincia la mia crociata di telefonate, e qui LE RISATE.TIN : aspettiamo la conferma da telecom per mandarvi il nostro incaricato con modem e password. Abbiamo sollecitato telecom, ma ancora non risponde.TELECOM : non dobbiamo dire niente a quelli di TIN, per noi e' tutto a postoTIN : senza la conferma non possiamo mandarle il tecnicoTELECOM : le ripeto che non dobbiamo dare alcuna conferma, ne' sapremmo a chi darla, non sanno fare il loro lavoro.TIN : e' da 2 anni che attiviamo ADSL, abbiamo accordi precisi e TELECOM _deve_ risponderci.bla bla bla.Dopo 1 mese di chiamate continue ai numeri verdi, finalmente qualcuno si decide a guardare la mia pratica.E' fine aprile 2002, finalmente ho l'adsl, dopo 1 anno e 1 mese di guerra. Che dire... leggere di gente che ha aspettato 2-3 mesi mi fa sorridere, e' segno che le cose STANNO MIGLIORANDO... ok, si fa per dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia crociata e' durata *1* anno.
      secondo me tutte queste storie succedono perchè prendete i Modem in Comodato.Se voi acquistaste il Modem come ho fatto io, nel giro massimo di 1 settimana dall' ordine on line al Provider, avreste tutto installato in caso o in ufficio.E badate bene che il mio Modem (acquistato) mi è statpo portato da un tecnico incaricato ancora confezionato e con bola di accompagnamento spedito da Roma. Ed io sono in un paesino del Milanese.In paratica, nel giro di 7 gg ero on line.In effetti ho avuto problemi di collegamento, ma il call center alle mie rimostranze mi ha passato un tecnico (sempre da Roma), che mi ha configurato perfettamente la linea ADSL.- Scritto da: CS25
      Premessa : chiedo al gentilissimo moderatore
      di non censurare le mie affermazioni, in
      quanto rispecchiano la realta' dei fatti. Se
      Aruba si sentisse "calunniato" e voglia
      agire per vie legali, trovera' la porta
      spalancata, allego indirizzo e-mail.
      Anno 2001, la mia citta' viene cablata per
      l'adsl, a partire da marzo i primi
      abbonamenti con alcuni provider, tra cui
      Tin, Aruba e Telecom.
      Marzo 2001 : abbonamento con Aruba, dopo
      l'esperienza incoraggiante della FLAT (che a
      me andava bene).
      Aprile 2001 : nessuna notizia
      Maggio 2001 : nessuna notizia
      Giugno 2001 : nessuna notizia
      Luglio 2001 : nessuna notizia
      Agosto 2001 : viene telecom a mettere il
      doppino aggiuntivo, ho isdn di base
      Settembre 2001 : nessuna notizia
      Ottobre 2001 : mi viene dato username e
      password, NON il modem in comodato
      Novembre 2001 : arrivano username e
      password, ma non c'e' verso di collegarsi,
      "impossibile negoziare il PPP".
      Dicembre 2001 : rinuncio e disdico, Aruba si
      intasca indebitamente una rata mensile
      nonostante io non mi sia MAI collegato
      NEPPURE per 1 secondo
      Chiedo il rimborso, soldi mai riavuti. Bel
      furto.
      Febbraio 2002 : lascio passare un paio di
      mesi, so che per liberare la linea i tempi
      sono quelli, e mi abbono a fine febbraio con
      Tin.
      Marzo 2002 : i tecnici arrivano a
      controllare praticamente il lavoro svolto in
      precedenza, e tutto e' a posto a livello di
      linea.
      Aprile 2002 : il silenzio... comincia la mia
      crociata di telefonate, e qui LE RISATE.
      TIN : aspettiamo la conferma da telecom per
      mandarvi il nostro incaricato con modem e
      password. Abbiamo sollecitato telecom, ma
      ancora non risponde.
      TELECOM : non dobbiamo dire niente a quelli
      di TIN, per noi e' tutto a posto
      TIN : senza la conferma non possiamo
      mandarle il tecnico
      TELECOM : le ripeto che non dobbiamo dare
      alcuna conferma, ne' sapremmo a chi darla,
      non sanno fare il loro lavoro.
      TIN : e' da 2 anni che attiviamo ADSL,
      abbiamo accordi precisi e TELECOM _deve_
      risponderci.
      bla bla bla.
      Dopo 1 mese di chiamate continue ai numeri
      verdi, finalmente qualcuno si decide a
      guardare la mia pratica.
      E' fine aprile 2002, finalmente ho l'adsl,
      dopo 1 anno e 1 mese di guerra. Che dire...
      leggere di gente che ha aspettato 2-3 mesi
      mi fa sorridere, e' segno che le cose STANNO
      MIGLIORANDO... ok, si fa per dire.
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia crociata e' durata *1* anno.
        Di grazia, cosa c'entra il modem in comodato con i 6 mesi di attesa per l'omino telecom, i 2 mesi di NON collegamento con Aruba?E cosa c'entra il modem in comodato con Tin e Telecom che si rimpallano?Giusto per capire eh O_o
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia crociata e' durata *1* anno.
        Macchè modem in comodato. Io il modem ce l'ho già a casa mia, voglio solo che mi istallino una nuova linea a casa
  • Anonimo scrive:
    non è che....
    ....sia solo un sistema per propinare Alice? ;-)
  • Anonimo scrive:
    QUESTO E' IL PROBLEMA IN ITALIA !!
    Il problema e' che in italia effettivamente i cavi te li deve portare a casa Telecom che pero' ha anche lei le offerte ADSL come gli altri.Quindi che interesse ha Telecom a installare una linea x Tiscali ? Nessuno, ti porta allo sfinimento finche non ti cucchi Alice / BBB e allora sono contenti !Piccolo conflitto di interessi ? Beh ... visto il Berlusca non mi stupisco se lo hanno anche altri :-)bye
  • Anonimo scrive:
    Da te l'adsl ci arriva, ma non te lo attiviamo :)
    Beh, praticamente e' cosi'.Faccio l'abbonamento ADSL con un Provider, non lo nomino perche' tanto e' cosi' per TUTTI quelli che non sono Telecom...Ovviamente la mia zona e' coperta, il vicino ce l'ha :)ma io ho fatto il grave errore di avere una linea ISDN, quindi deve venire Telecom a fare un intervento per attivare una linea analogica aggiuntiva per l'ADSL...Aspetto ormai da Dicembre...che ne so' mi volete far entrare nel Guinness???Mah...che brutta cosa il "Monopolio"...Che tristezza...Laura
  • Anonimo scrive:
    IMPERO DEL MALE
    io e il mio amico SIM ormai troviamo utile spendere 3 sillabe in + di corde vocali, ogni volta che dobbiamo parlare di telecom, senza nominarla direttamente.... così, per ribadire il concetto!ALICE?me sa tanto de sola!LA VERITA'?è gli da tanto fastidio perdere la posizione dominante che fanno di tutto! E' il guizzo prima di morire!
  • Anonimo scrive:
    Una stretta di mano all' operatore del 187
    Mai sentito parlare di Libero Adsl, Aruba Adsl, ecc? E' vero che si appoggiano tutte su linea Telecom, tuttavia mi sembra riduttivo dire che l' unica linea adsl è "Alice"....
    • Anonimo scrive:
      Re: Una stretta di mano all' operatore del 187
      Si si...ed un abbraccio all'operatore del 191 (Assistenza Clienti Business) il quale alla mia richiesta di Upgrade della linea rispondeva:-A lei che jie serve? Me faccia lo spelling "a" "p" ...beh credetemi...ho rivalutato l'arma :))))Laura
  • Anonimo scrive:
    ADSL USB E WINDOWS XP
    Ero un utente soddisfatto di Adsl Albacom fintanto che non sono passato a Windows XP. Da quel momento il mio collegamento non ha più funzionato al 100%: è OK per navigare ma non trasmette le e-mail con attachment o le e-mail di grandi dimensioni. Albacom dice che è un problema noto e che è colpa del modem Alcatel ma che non prevede una soluzione in tempi brevi. Ho verificato sul listino di uno dei principali distributori italiani e non ho trovato nessun modem Adsl Usb supportato da Windows XP. Quelli elencati sul sito Microsoft non si trovano in Italia (da quello che ho potuto vedere) e comunque l'elenco dà per approvato il modem Alcatel, cosa che è parzialmente falsa.Mi sapete dire qualcosa?Grazie
  • Anonimo scrive:
    L'importante e' la pubblicita'........
    Gia', l'importante e' l'immagine pubblicitaria del prodotto. Poco importa se poi, in alcuni casi, si e' alle prese con call center incompetenti, o balzelli burocratici. L'importante e' che in televisione ci sia una trifolona che ti dice:"...and you?", oppure quell'altro che fa: "...inserisco il cd, clicco qui...ehi ma e' facilissimo!!!"Dove lavoro l'ADSL non arriva...in realta' non arriva niente. Non sono in cima alla montagna, ma lavoro in un discreto polo industriale dove ci sono 15 aziende chimiche e vi lavorano 1500 persone. Un mese fa e' venuto a trovarci il commerciale Telecom il quale alla fatidica domanda:"...quand'e' che arrivera' l'ADSL?", ha farfugliato qualcosa del tipo che Telecom e' stufa di dare la pappa pronta agli altri operatori e che non ha intenzione di spendere 4-500 milioni di vecchie lire per posizionare una centralina. Ok, allora dato che sono costretto a collegarmi con una CDN a 128, che ci costa una sassata, perche' non mi fai un bello sconto?..magari posso passare a 256k...beh, la risposta in sostanza e' stata.....o cosi' o Pomi'!! Non ci sono alternative, prendi quello che c'e' e paghi!!!Ottimo!!Il problema e' che il cliente non ha piu' ragione, ormai e' un numero e come tale e' costretto a parlare con i call center che a seconda di chi risponde, la risposta e' diversa.In sostanza come per tutte le cose, ci sono clienti di serie A e B, ma i costi sono i medesimi....Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: L'importante e' la pubblicita'........

      la risposta in sostanza e' stata.....o cosi'
      o Pomi'!!...hai ragione... ma vedi com'è importante la pubblicità ? Ti arricchisce il linguaggio.....:-))
      • Anonimo scrive:
        Re: L'importante e' la pubblicita'........
        - Scritto da: Pubblicitario

        la risposta in sostanza e' stata.....o
        cosi'

        o Pomi'!!

        ...hai ragione... ma vedi com'è importante
        la pubblicità ? Ti arricchisce il
        linguaggio.....
        :-))....e' vero.....ma a volte ti racconta un sacco di fregnacce!!!...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'importante e' la pubblicita'........
      Ah, il 187 è un call center???Io credevo che servisse ad ascoltarsi Vivaldi!
    • Anonimo scrive:
      Re: L'importante e' la pubblicita'........
      Beh, bella pubblicità legare Alice al povero Bobo Vieri... vista la fine ingrata in campionato. Che sia l'accostamento giusto??? "Alice l'ADSL sfigata!"
  • Anonimo scrive:
    Io sono dal 6 Febbraio che aspetto!!!
    Ho fatto un abbonamento con Infostrada il 6 febbrai e oggi ancora non mi hanno attivato niente!!!!!!!!!!!!! che dovrei dire? ho chiamato mille volte 155 e mi dicono ogni volta che nel giro di un paio di giorni sara' attivo...sembra che tutto sia, naturalmente, colpa di telecom in quanto risultava che io avessi ancora una linea ISDN quando invece e' stata disabilitata nel 2001....chissa' come mai alla telecom mi hanno detto che se avessi fatto l'abbonamento con loro non sarebbero passati piu' di 15gg. Che truffatori!
  • Anonimo scrive:
    La frustrazione dell'impotenza!!!
    Ormai sono anni che si sentono raccontare sempre le stesse storie e tutte hanno almeno una cosa in comune:l'impotenza dell'utente e la conseguente frustrazione.Una volta quando ci si rivolgeva ad una azienda peravere un servizio questa si faceva in 4 per fare contentoil cliente, perche' in fondo un cliente e' sempre uncliente....Ora invece ci vengono proprinati questi fantasticicall-center dove lavorano persone che sanno usare un computer ma che non possono e non devono sapere niente di piu'...Quando si ha un problema si deve chiamare e l'operatoreche ci risponde puo' solo inoltrare la richiesta viaterminale ad un "tecnico competente", da questomomento qui in poi, si tratta solo di fortuna.Si', perche' se si e' molto fortunati il problemaviene risolto, ma se ci si trova nell'alta percentualedelle persone sfortunate ci si trova difronte ad un muro insormontabile (leggasi call-center).E' inutile, si possono fare anche miglioni di telefonatema il massimo che si ottiene e' un sollecito delproblema che il piu' delle volte non serve a nulla....Perche' si permette cio?? perche' queste societa' possonoinfischiarsene dei clienti??Perche' non esiste unorganismo che tuteli ci tuteli?? Ed infine, perche'spesso succede che se un cliente fa mille telefonatenessuno gli risponde, ma se scrive un giornale, questiottiene spesso una risposta???Be', se un giorno si avranno tutte queste risposteallora quello sara' il giorno della liberazione, sidella liberazione da questo senso di frustrazione chesempre di piu' assale il CLIENTE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La frustrazione dell'impotenza!!!
      Mi occupo di customer service.La tua anlisi non è sbagliata, ma fai un "grossolano errore di calcolo e valutazione" (Amici Miei docet):Finché si lavora in un industria, nella produzione o in altri campi, cmq con un target di clienti + stretto, il ragionamwento fila. Questo perché comunque il rapporto tra "soldi che porta il cliente" (= fatturato) e "livello di rompimento di c******i del cliente" (= costo del cliente) è tale per cui che:1) consente cmq margini di guadagno2) la probabilità che porti altri clienti è elevata.Nei settori di telecomunicazione & affini questa regola non vale. Non vale perché:1) il "costo" del cliente che rompe è spesso + elevato del suo fatturato, ergo "meglio perderlo che trovarlo"2) la probabilità che porti altri clienti è minima e, cmq, ininfluente ai fini della redditività (vedi punto 1)Insomma, per farla breve, perdere un cliente non è poi un gran danno, tanto ce ne saranno COMUNQUE sempre 100 che arriveranno; ricordati che è un settore in espansione (ancora per un po') geometrica.Tra qualche anno, vedrai, appena la parabola arresterà la sua crescita le cose cambieranno... le aziende cominceranno a distinguere i clienti per redditività e si farà spazio alla qualità (a pagamento) dei servizi....Triste a dirsi, ma è una banale legge di mercato...
      • Anonimo scrive:
        Re: La frustrazione dell'impotenza!!!
        - Scritto da: Call Centre
        1) il "costo" del cliente che rompe è spesso
        + elevato del suo fatturato, ergo "meglio
        perderlo che trovarlo"Se mi permetti il tuo ragionamento non fa una piega.... ne fa 2!!Per come la vedo io se il cliente "rompe le palle" significa una sola cosa: il servizio che viene erogato fa skifo, quindi l' azienda dovrebbe avere un occhio (e un orecchio) di riguardo per quegli utenti che si lamentano per un malfunzionamento nel servizio che richiedono (e che la maggior parte delle volte pagano molto salato).Per quel che riguarda l'ADSL io ho deciso di fare un collegamento con ARUBA dove ho trovato competenza, serietà e qualità del servizio (alla faccia di TIN, Alice e Bobo Vieri).
        • Anonimo scrive:
          Re: La frustrazione dell'impotenza!!!

          Per quel che riguarda l'ADSL io ho deciso di
          fare un collegamento con ARUBA dove ho
          trovato competenza, serietà e qualità del
          servizio (alla faccia di TIN, Alice e Bobo
          Vieri).Vedi, qual e' il problema, la fortuna...tu hai avuto fortuna ed e' andato tutto bene (o hai trovato qualcuno che sia riuscito a risolvere il tuo problema), ma questo e' un caso...Hai mai letto quante persone hanno avuto problemiproprio con ARUBA???Da quello che ho visto, non esiste il servizio migliore...ma si tratta solo di fortuna...
          • Anonimo scrive:
            Re: La frustrazione dell'impotenza!!!

            Vedi, qual e' il problema, la fortuna...
            tu hai avuto fortuna ed e' andato tutto bene
            (o
            hai trovato qualcuno che sia riuscito a
            risolvere
            il tuo problema), ma questo e' un caso...
            Hai mai letto quante persone hanno avuto
            problemi
            proprio con ARUBA???

            Da quello che ho visto, non esiste il
            servizio migliore...
            ma si tratta solo di fortuna...Allora può essere che io abiti in una zona fortunata... un mio collega che abita a 200 metri da casa mia non ha avuto nessun problema (come me del resto)
  • Anonimo scrive:
    e i tempi di attesa dei call center?
    ci sono poi quelli che hanno le fantastiche 24 ore su 24 ... HA HA HA.non rispondono fuori dai classici "orari ufficio".ma ci sono anche io in ufficio e non posso fare chiamate private, in orario ufficio.
  • Anonimo scrive:
    187 incompetente
    E' sbalorditivo ed avvilente come un call center, che ora dovrebbe fornire anche assistenza tecnica,sia compltetamente incompetente in materia tecnica e faccia disinformazione.Ogni operatore fornisce le sue "opinioni" personali, sembra che stiano a rispondere quasi per prendere in giro gli utenti paganti...PS vanno esclusi da questa generalizzazione del 187 pochissimi operatori tra cui tutti quelli del cal center di Genova
    • Anonimo scrive:
      Re: 187 incompetente
      Davvero allarmante l'incompetenza del 187...potrei raccontarvi cose incredibili! Ma ormai tutti sanno!
    • Anonimo scrive:
      Re: 187 incompetente

      E' sbalorditivo ed avvilente come un call
      center, che ora dovrebbe fornire anche
      assistenza tecnica,
      sia compltetamente incompetente in materiaE' inutile prendersela con gli operatori, che per la maggior parte sono giovani studenti impiegati part-time o al primo impiego, magari studenti in lettere o legge cui danno un bel manuale tipo FAQ, un corso di 2 ore, spesso incentrato solo sulla gentilezza e cortesia da tenere col cliente.Per il resto devono improvvisare, tenendo conto che sono una delle categorie più vessate e sfruttate della (ex)nex economy.Bisogna prendersela con chi li assume, con chi (non)li addestra, col tipo di servizio che danno.Firmato: uno che ha molti amici che lavorano nei Call-Center
      • Anonimo scrive:
        Re: 187 incompetente, solo un muro di gomma...
        - Scritto da: XY
        Bisogna prendersela con chi li assume, con
        chi (non)li addestra, col tipo di servizio
        che danno.
        Ok dimmi come fare a comunicare con i capi,coloro che danno le direttive per l'assistenzavorrei proprio farci un discorsetto
  • Anonimo scrive:
    non è x fare pubblicità...
    ma qualcuno sa qualcosa della SatADSL pubblicizzata da yahoo? ecco un estratto...------SatADSL: I VANTAGGITi puoi abbonare da tutta Italia, anche dove le linee ADSL non sono ancora arrivate, e senza nessun tempo di attesa per l'attivazione. ...Puoi navigare in Internet con una velocità fino a 350 kbps....------
    • Anonimo scrive:
      Re: non è x fare pubblicità...
      Probabilmente si tratta di una connessione che richiede l'istallazione della parabola e di una scheda di rete sul PC (modem satellitare) per il traffico in DOWNLOAD e di un modem analogico tradizionale per il traffico in UPLOAD, come offerto da altri operatori. Si tratta di una connessione ADSL in senso 'lato', visto che è asimmetrica e digitale, però non ha niente a che fare con ADSL sul doppino di rame.
      • Anonimo scrive:
        Re: non è x fare pubblicità...
        - Scritto da: Raul74
        Probabilmente si tratta di una connessione
        che richiede l'istallazione della parabola e
        di una scheda di rete sul PC (modem
        satellitare) per il traffico in DOWNLOAD e
        di un modem analogico tradizionale per il
        traffico in UPLOAD, come offerto da altri
        operatori. Si tratta di una connessione ADSL
        in senso 'lato', visto che è asimmetrica e
        digitale, però non ha niente a che fare con
        ADSL sul doppino di rame. Per quello che ne so io dovrebbe essere come ha detto Raul74, ma i costi di attivazione e fruizione del servizio sono veramente alti (contando che non posso restare collegato tutto il giorno come faccio con un' Adsl normale)
    • Anonimo scrive:
      Re: non è x fare pubblicità...
      Se non scrivi anche gli svantaggi, allora si che stai facendo pubblicità!Un'offerta del genere la considererei solo se proprio se non sei raggiunto dal'ADSL (intendo quella vera perché non mi approrio illecitamente di sigle a scopi pubblicitari: quella di yahoo NON è un'ADSL!)perché mi sembra abbastanza una sola!ad esempio ti servirà senz'altro una connessione con modem tradizionale per il traffico in upload (e si paga a tempo l'uso del telefono?) perhé non è che i satelliti c'hanno tempo da perdere per ascoltarti! e questo deve fare riflette su cosa sia esattamente quello che chiamano "accesso a interenet": se nella mail diffamatoria e spammante di cui si è parlato giorni fa (http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=40001) il tipo parlava di proxy (anzi lui parlava di proxi) per l'ADSL ...beh! parlando satADSL non mi meraviglerei + di tanto!e poi la velocità?io ho sentito + volte ad intervalli di qualche mese il parere di un tipo con netsystem, e mi ha confermato che la velocità dipende molto dal numero di utenti, e se era molto veloce all'inizio, e diventata una tartaruga col passr del tempo! - Scritto da: Ah, di' esse elle!
      ma qualcuno sa qualcosa della SatADSL
      pubblicizzata da yahoo? ecco un estratto...

      ------
      SatADSL: I VANTAGGI

      Ti puoi abbonare da tutta Italia, anche dove
      le linee ADSL non sono ancora arrivate, e
      senza nessun tempo di attesa per
      l'attivazione.
      ...

      Puoi navigare in Internet con una velocità
      fino a 350 kbps....
      ------
  • Anonimo scrive:
    Anche a me è successo lo stesso con Tiscali
    A novembre ho fatto richiesta di un'ADSL Tiscali.Ho aspettato un mese. Non è successo nulla. Poi li ho chiamati. Mi hanno detto che avevano ricevuto la domanda ma che non avevano ricevuto il fax con la firma (e invece glielo avevo mandato). Mi hanno chiesto di rimandarlo. Non l'ho mai fatto. Dopo poco ho ritelefonato per assicurarmi che la pratica non fosse stata avviata. Per fortuna non l'avevano avviata. A questo punto ho scelto Infostrada. In 20 giorni dalla richiesta è arrivata l'installazione (l'installazione dell'ADSL, che sembra chissà che, è in realtà fatta dalla Telecon da remoto; sono convinto che si tratti semplicemnte di colegare un cavetto, e che quindi il costo di allacciamento sia il solito balzello, ma tant'è...).Ho insatallato il modem al primo colpo. La linea è partita subito. Finora una sola interruzione di mezzo giornata (a parte le interruzioni di solito di mattina presto che impediscono una connessione perpetua). Va quasi sempre ai picchi massimi (80kb sec).Ho come il sospetto che Tiscali in certe zone NON POSSA fornire l'ADSL.Ci sarà qualche accordo di spartizione?Qualcuno è riuscito a prendere Tiscali a Torino?
    • Anonimo scrive:
      E anche io ho qualcosa da dire...
      Buongiorno a tutti.Vi racconto la mia esperienza: a novembre vengo contattato dal 187 per l'attivazione dei due mesi in prova di BBB, che accetto. Al termine dei due mesi, poiché spesso incontravo difficoltà nella navigazione (spesso dovevo disconnettermi e riconnettermi per poter navigare decentemente), decido di non prolungare il contratto, e il tecnico mi dice :"Va bene, stacchi il modem e sarà ricontattato per la riconsegna di modem e filtro". Stacco tutto e aspetto...non si fa sentire nessuno, e poiché l'ADSL mi farebbe molto comodo per lavoro, decido di provare con Tiscali, poiché alcuni amici hanno TiscaliADSL e si trovano molto bene. Compilo via web in data 13/03/0002 il modulo per l'attivazione del servizio ADSL Tiscali, dopo 5 giorni mi arriva una mail da parte del provider sardo che riferisce che non è possibile procedere con l'attivazione perché risulta già attiva una richiesta con un altro provider! E meno male che il tecnico del 187 mi aveva detto che avrebbero fatto tutto loro!Telefonate e Fax alla Telecom per chiedere di levarsi cortesemente dalle scatole, ma niente da fare, siamo all' 8 Maggio e io sono ancora senza ADSL, con un model pagato quasi 300.000£ che prende polvere su uno scaffale. Tiscali mi ha inoltre detto che ci sono ritardi nelle attivazioni ADSL perché è in atto un cambio di piattaforma...e io intanto devo usare il modem 56k, mentre i miei amici viaggiano a razzo..saluti a tutti
  • Anonimo scrive:
    mmmm...
    Sta storia assomiglia vagamente a quella che ho letto su it.tlc.provider.disservizi http://groups.google.com/groups?dq=&hl=it&threadm=kTvB8.15485%245k4.394040%40twister2.libero.it&prev=/groups%3Fhl%3Dit%26group%3Dit.tlc.provider.disserviziChe a Tiscali abbiano problemi di vista? Mah, non credo... ;-)
  • Anonimo scrive:
    complimenti al tecnico 187
    complimenti al tecnico 187: lo vedrei meglio ad occuparsi di mozzarelle in un caseificio..... ripensandoci ci direbbe che l'unica mozzarella ESISTENTE è quella di bufala!
    • Anonimo scrive:
      Re: complimenti al tecnico 187
      GRANDE!sintetico ed efficace!- Scritto da: ping
      complimenti al tecnico 187: lo vedrei meglio
      ad occuparsi di mozzarelle in un
      caseificio..... ripensandoci ci direbbe che
      l'unica mozzarella ESISTENTE è quella di
      bufala!
    • Anonimo scrive:
      Re: complimenti al tecnico 187
      - Scritto da: ping
      complimenti al tecnico 187: lo vedrei meglio
      ad occuparsi di mozzarelle in un
      caseificio..... ripensandoci ci direbbe che
      l'unica mozzarella ESISTENTE è quella di
      bufala!----

      E se fossero pagati a provvigione? Ora, io ho a che fare tutti i giorni con quelli del 187 ( per mia sfortuna ), pero' da operatore di call-center mi metto nei suoi panni...Pensate che la postazione che utilizzano per lavoro ce l'hanno in affitto ( non sto' scherzando ), che prendono UNA MISERIA di stipendio, che non tutti quelli chiamano 187 hanno ragione di essere inc++++ti e sono piu' maleducati degli altri, se per arrotondare lo "stipendio" cercano di rifilarti un loro prodotto cosa per altro piu' che legittima, vuoi forse dargli torto? Se si provate a fare gli operatori di call-center e poi ne riparliamo...
Chiudi i commenti