Finlandia, risarcimento per la bambina pirata

Finlandia, risarcimento per la bambina pirata

Il padre della giovanissima scaricona ha deciso di pagare 300 euro per rientrare in possesso del suo laptop di Winnie The Pooh e far cadere definitivamente le accuse di violazione del copyright
Il padre della giovanissima scaricona ha deciso di pagare 300 euro per rientrare in possesso del suo laptop di Winnie The Pooh e far cadere definitivamente le accuse di violazione del copyright

“Avrebbe dovuto pagare la cifra proposta”. Era il minaccioso consiglio fornito da un agente di polizia finlandese al padre della bambina pirata , la giovanissima scaricona con il laptop di Winnie The Pooh. Dopo aver ordinato l’irruzione in una tranquilla casa locale, le autorità del copyright hanno trovato un accordo per archiviare il caso.

Il padre della bambina colta con le mani nelle reti BitTorrent ha deciso di pagare un totale di 300 euro per risarcire i detentori dei diritti , dopo lo scaricamento selvaggio di un pugno di brani della pop-star locale Chisu. La stessa cantante aveva perdonato pubblicamente la giovane fan, invitando tutti ad acquistare musica in maniera legale. (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 12 2012
Link copiato negli appunti