Fioccano drive da un pollice

Western Digital si getta nell'arena degli hard disk in miniatura, per dare battaglia ad Hitachi, Seagate e Toshiba. I suoi dischi saranno disponibili anche in formato CompactFlash


Lake Forest (USA) – Dopo aver lanciato, lo scorso autunno, i suoi primi drive da 2,5 pollici , Western Digital sta per fare il proprio debutto nel fertile settore degli hard disk da 1 pollice.

Al pari di alcuni dei suoi più diretti avversari, come Hitachi e Seagate, WD spera di bilanciare la letargia e i bassi margini di guadagno che caratterizzano il mercato desktop con la vitalità e le ottime prospettive che caratterizzano invece il segmento dei dispositivi elettronici di consumo.

I nuovi dischi di WD da 1 pollice verranno lanciati durante la primavera e comprenderanno modelli in formato CompactFlash II: questi potranno essere utilizzati al posto delle memorie flash su molti dispositivi compatibili con le schede CF, come player MP3, PDA e fotocamere digitali.

I drive avranno una velocità di rotazione di 3.600 RPM, un tempo di accesso di 12 millisecondi e una capacità fino a 6 GB; inoltre includeranno una tecnologia anti-skip che dovrebbe garantire, anche in movimento, riproduzione audio e video senza interruzioni.

Oggi gli hard disk da 1 pollice si trovano soprattutto all’interno dei player MP3 portatili, quali ad esempio l’iPod mini di Apple. Secondo John Monroe, research vice president della società di analisi Gartner, questo formato è tuttavia destinato a guadagnare sempre più importanza anche nel mercato dei telefoni cellulari: Monroe prevede, infatti, che per il 2008 almeno l’8% dei telefonini contenga un drive con dimensioni pari o inferiori a 1 pollice.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e i mac?
    ma per i mac esiste gia una tecnologia simile?(linux+mac os x)
  • Anonimo scrive:
    senno' come fanno...
    ...a farti comprare le loro super-mega-fanta-veloci nuove cpu !!
  • Anonimo scrive:
    anche per Ecomstation ?
    Ottimizzerano le CPU anche per questo O.s. ?
  • Anonimo scrive:
    Ed IBM cosa fa?
    Dec 21 2004:http://news.com.com/Next+IBM-Apple+chip+getting+high-end+feature/2100-1006_3-5499954.htmlEccolo il problema della Intel... :p
  • Anonimo scrive:
    Re: pubblicita'...
    - Scritto da: Anonimo
    Non sono d'accordo. C'è una
    quantità enorme di realtà, non
    solo italiane, che ha investito cifre enormi
    per sviluppare applicazioni proprietarie
    (inventario, contabilità, gestionali,
    ecc. ecc.) su piattaforme ormai obsolete (NT
    4.0 è ancora talmente diffuso per
    questi motivi che Microsoft deve prima
    estendere ad oltranza il supporto e ora
    addirittura lo fornisce a pagamento).

    L'aggiornamento di quegli applicativi per
    l'uso su piattaforme più recenti
    può essere impossibile da praticare
    per una quantità di motivi: mancata
    disponibilità del team originale di
    sviluppo (il porting di una soluzione fatta
    da un nuovo team richiede solitamente
    più tempo che sviluppare un nuovo
    prodotto da zero), mancanza di budget per
    l'aggiornamento, mancanza di budget per
    l'implementazione e il know-how delle nuove
    piattaforme, mancanza di personale per
    l'amministrazione delle nuove piattaforme,
    sfiducia verso la stabilità e
    sicurezza delle nuove piattaforme (questo
    è molto opinabile ma rimane un
    pensiero frequente), indisponibilità
    di driver recenti quando l'applicazione usa
    periferiche esterne, ecc. ecc.

    In altri casi manca la volontà di
    portare verso sistemi operativi più
    recenti: il tempo di obsolescenza delle
    piattaforme Microsoft ormai è di 2
    anni circa. Ma l'investimento fatto sullo
    sviluppo di una certa soluzione software
    potrebbe ritornare solo dopo ben più
    dei due anni. In quei casi portare
    l'applicazione sulla nuova piattaforma
    significa perdere il ROI e basta.

    La coesistenza a basso costo di piattaforme
    legacy è e rimarrà a buon
    diritto il motivo trainante della
    virtualizzazione per tutti questi motivi.

    Alessandro Perilli
    www.virtualization.info Caro Alessandro, spiegami una cosa. Premettoche ci possono essere tonnellate di piattaformeche usano Windows NT4 (o perfino Windows NT3.51)per programmi di contabilità, ma quello chenon capisco e' se la "virtualizzazione",o meglio "partizionamento" è globale, perche' inuna situazione in cui non puoi installare(metti che hai bisogno del supporto USB per copiarti i DATI sulla penna USB, supporto USB che NT non ha)un OS vecchio come NT su una macchina nuovaper mancanza di driver, perché dovrebbe funzionaresulla versione "virtuale" partizionata? O perche'dovrebbe essere piu' sicuro? Qui non non mi sembracome in VMWare (perlomeno WKS e GSX) dove l'OS ospitante può fornire una protezione per l'OS ospite(come ad esempio ISOlare dalla rete l'OS vulnerabile, etc.).A occhio mi sembra una tecnologia molto similea quanto attualmente offerto VMWare ESX.(che pero' ha costi proibitivi, e quindi con il costodi quel software ti compri almeno altre 2 o 3 macchine).
  • Anonimo scrive:
    Re: poco convincente
    "...solo le due schede video di cui sopra hanno uscite per 4 monitor, ci metti altrettante tastiere e altrettanti mouse..." ?????Quindi secondo te il limite sarebbe data dal numero di uscite per la tastiera che il sistema hardware mette a disposizione??... leggi qlcosa x informarti meglio prima di scrivere...Ciao
    • jokanaan scrive:
      Re: poco convincente
      - Scritto da: Anonimo
      "...solo le due schede video di cui sopra
      hanno uscite per 4 monitor, ci metti
      altrettante tastiere e altrettanti mouse..."
      ?????

      Quindi secondo te il limite sarebbe data dal
      numero di uscite per la tastiera che il
      sistema hardware mette a disposizione??
      ... leggi qlcosa x informarti meglio prima
      di scrivere...
      Ciaonon mi hai capito e hai sparato a zero.ma un consumer difficilmente avrà bisogno di un server (e comunque mai più di uno), un consumer ha bisogno soprattutto di macchine a cui interagire.per quanto riguarda la presenza di porte, non è certo un limite, ne puoi aggiungere quante ne vuoi!che saccenza...
  • Anonimo scrive:
    VMWare...
    Onestamente la vedo dura fare in modo che funzionitutto l'hardware nativo sui due OS contemporaneamente:non c'e' solo il processore. C'e' anchela scheda Video, etc.; vorrei proprio vedere comefa ad esempio una scheda video a essere partizionatacontemporaneamente in DirectX sul lato Windows e inOpenGL sul lato Linux. O perche' no, visto che la partizionaturae' hardware, uno potrebbe avere 2 OS partizionatia livello hardware, e su ciascun OS, viene installato VMWare,realizzando una doppia partizionatura hardware-software...
    • Anonimo scrive:
      Re: VMWare...
      La partizione hardware serve a far coesistere due OS, che è una cosa che può interessare agli smanettoni o a chi ha qualche esigenza molto particolare. VMware è molto più utile per il Disaster Recovery: un server virtuale è in realtà una cartella, ne fai il mirror sul NAS e, se va in crash la macchina, butti su una spare preconfigurata con Linux e ESX.Conosco realtà in cui si utilizzano interi rack di server blade organizzati così - si chiama server consolidation. Da restare a bocca aperta...
      • DuDe scrive:
        Re: VMWare...
        - Scritto da: Anonimo
        La partizione hardware serve a far
        coesistere due OS, che è una cosa che
        può interessare agli smanettoni o a
        chi ha qualche esigenza molto particolare.
        VMware è molto più utile per
        il Disaster Recovery: un server virtuale
        è in realtà una cartella, ne
        fai il mirror sul NAS e, se va in crash la
        macchina, butti su una spare preconfigurata
        con Linux e ESX.
        Conosco realtà in cui si utilizzano
        interi rack di server blade organizzati
        così - si chiama server
        consolidation. Da restare a bocca aperta...
        Eccomi, ho 4 nodi vmware collegati in san ( fibra ottica) se usi il prodotto vmotion virtual center, e' una figata pazzesca, puoi migrare le macchine a caldo da un nodo all'altro, e la cosa fica e' che funziona!
        • pikappa scrive:
          Re: VMWare...
          sta cosa mi interessa assai, mi puoi dare qualche link mirato (sono pigro lo ammetto :$ ) per documentarmi un po?
  • Alessandrox scrive:
    Vecchio
    I server IBM lo fanno gia' (in HW ovviamente) da tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vecchio

      I server IBM lo fanno gia' (in HW
      ovviamente) da tempo."Ovviamente" stiamo parlando di prodotti della stessa fascia di prezzo...(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vecchio
      - Scritto da: Alessandrox
      I server IBM lo fanno gia' (in HW
      ovviamente) da tempo.Esclusi gli z/390 nessun server IBM è in grado di farlo.Gli i5 richiedono il supporto dell'OS per implementare le LPAR.
  • Anonimo scrive:
    Re: poco convincente
    - Scritto da: jokanaan

    - Scritto da: lordream

    al momento mi convince poco
    l'utilità

    di tale tecnologia su sistemi desktop..
    un

    semplice utente perchè dovrebbe
    voler

    utilizzare piu sistemi operativi allo
    stesso

    momento?.. a meno che non sia un

    professionista dell'it vedo poco utile
    lo

    sviluppo di tale tecnologia..


    beh, in linea di massima con l'aumento
    sempre crescente della potenza
    computazionale di un pc non stanno crescendo
    parallelamente le esigenze dell'utenza
    consumer.

    perché in fondo il mercato che ha
    tirato nel consumer e che tirerà
    ancora sono i videogiochi, ma è un
    po' poco, capisci, è un po' poco la
    possibilità di giocare qualche oretta
    al giorno a 1600x1200 con FSAA4x spendendo
    1200euro di nVidia 6800ultra più la
    motherboard SLI e l'alimentatore da
    più di mezzo kilowatt...


    se invece ad una famiglia proponi un setup
    con un pc che può fare:
    da videoregistratore
    da mediaplayer
    da browser internet
    da consolle di gioco

    e tutto questo contemporaneamente, quasi
    senza limite di terminali -solo le due
    schede video di cui sopra hanno uscite per 4
    monitor, ci metti altrettante tastiere e
    altrettanti mouse...- e soprattutto con un
    sistema di bilanciamento del carico
    trasparente all'utente... beh... diventa
    più interessante... specie se
    l'alternativa per la famiglia diventa
    acquistare:
    1 pc per papà che lavora, quindi
    molto potente
    1 pc per il figlio che adora i videogiochi,
    quindi con scheda video pompata
    1 pc per la sorellina e la mamma che
    vogliono navigare su internet, qualsiasi
    offerta value va benone
    1 barbone che faccia da media centereeeeeeeeh???
  • Anonimo scrive:
    Alla Intel...
    Non sanno più a che santo votarsi.Se l'unica applicazione è far funzionare più sistemi virtuali portare questa tecnologia sul desktop mi sembra inutile.Su macchine server è un'altro discorso.La cosa migliore che potrebbero fare sarebbe far consumare meno energia ai P4. Ormai il P4 3GHz è diventato l'entry level e per raffreddarlo ci vogliono delle turbine da elicottero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla Intel...
      - Scritto da: Anonimo
      Non sanno più a che santo votarsi.
      Se l'unica applicazione è far
      funzionare più sistemi virtuali
      portare questa tecnologia sul desktop mi
      sembra inutile.Inutile magari per le tue esigenze, che non sono necessariamente quelle di tutti gli altri utenti!La possibilità di far girare contemporaneamente windows e linux ad esempio... per me sarebbe importantissima!
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla Intel...
        E non solo, si potrebbe installare anche due sistemi operativi della stessa versione(due windows o due linux): immaginate il papa' che litiga sempre con il figlio perche' il pc e' pieno di "porcherie" scaricate da chissadove e installate senza pensarci due volte ad ognuno il suo.... :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla Intel...
          - Scritto da: Anonimo
          E non solo, si potrebbe installare anche due
          sistemi operativi della stessa versione(due
          windows o due linux): immaginate il papa'
          che litiga sempre con il figlio perche' il
          pc e' pieno di "porcherie" scaricate da
          chissadove e installate senza pensarci due
          volte ad ognuno il suo.... :D :DBasta un emulatore software come Virtual PC il partizionamento del sistema via hardware mi sembra comunque eccessivo. Certo, se costa niente...
    • Giambo scrive:
      Re: Alla Intel...
      - Scritto da: Anonimo
      Se l'unica applicazione è far
      funzionare più sistemi virtuali
      portare questa tecnologia sul desktop mi
      sembra inutile.Al momento uso vmware per poter testare le mie applicazioni in entrambi i mondi. Ovviamente e' uno scenario che non si presenta cosi' spesso da giustificare un processore nuovo, pero' credo che la sua nicchia di mercato potrebbe trovarla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla Intel...
      fai come me, passa ad athon64, il dissi è FREDDO
  • lordream scrive:
    poco convincente
    al momento mi convince poco l'utilità di tale tecnologia su sistemi desktop.. un semplice utente perchè dovrebbe voler utilizzare piu sistemi operativi allo stesso momento?.. a meno che non sia un professionista dell'it vedo poco utile lo sviluppo di tale tecnologia..
    • Anonimo scrive:
      Re: poco convincente
      beh invece il primo uso che viene in mente a tutti i non professionisti è: navigo, faccio quello che mi pare e poi restoro il sistema operativo intonso.sai quanti virus e spyware in meno?
      • Anonimo scrive:
        Re: poco convincente
        - Scritto da: Anonimo
        beh invece il primo uso che viene in mente a
        tutti i non professionisti è:
        navigo, faccio quello che mi pare e poi
        restoro il sistema operativo intonso.
        sai quanti virus e spyware in meno?Ma tipo usare un'altro OS, che ti costa di meno e non prende virus e spyware?Pur di non lasciare windows, accettereste pure di comprarne due (uno di test, un pò come nelle situazioni critiche) perchè è ovvio che, secondo le licenze M$, due OS sono due licenze.Fatti un regalo oggi: http://distrowatch.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: poco convincente
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          beh invece il primo uso che viene in
          mente a

          tutti i non professionisti è:

          navigo, faccio quello che mi pare e poi

          restoro il sistema operativo intonso.

          sai quanti virus e spyware in meno?

          Ma tipo usare un'altro OS, che ti costa di
          meno e non prende virus e spyware?

          Pur di non lasciare windows, accettereste
          pure di comprarne due (uno di test, un
          pò come nelle situazioni critiche)
          perchè è ovvio che, secondo le
          licenze M$, due OS sono due licenze.

          Fatti un regalo oggi: href="http://distrowatch.com"
          target="_blank"
          rel="nofollow"
          http://distrowatch.com /http://communistoswatch.com
          • Anonimo scrive:
            Re: poco convincente
            - Scritto da: Anonimo

            perchè è ovvio che,
            secondo le

            licenze M$, due OS sono due licenze.



            Fatti un regalo oggi:
            href=" target="_blank"
            rel="nofollow"
            http://distrowatch.com "

            target="_blank"

            rel="nofollow"
            href="http://distrowatch.com"
            target="_blank"
            rel="nofollow"
            http://distrowatch.com /

            target="_blank"
            rel="nofollow"
            http://communistoswatch.comDivertente. Vai a vedere su netcraft su che server gira il sito del nano pelato...
          • Anonimo scrive:
            Re: poco convincente

            Divertente. Vai a vedere su netcraft su che
            server gira il sito del nano pelato...Guarda che Lui è stato anche un server una volta!
          • Anonimo scrive:
            Re: poco convincente
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            perchè è ovvio che,

            secondo le


            licenze M$, due OS sono due
            licenze.





            Fatti un regalo oggi:

            href="
            target="_blank"

            rel="nofollow"
            href="http://distrowatch.com"
            target="_blank"
            rel="nofollow"
            http://distrowatch.com "


            target="_blank"


            rel="nofollow"

            href=" target="_blank"
            rel="nofollow"
            http://distrowatch.com "

            target="_blank"

            rel="nofollow"
            href="http://distrowatch.com"
            target="_blank"
            rel="nofollow"
            http://distrowatch.com
            /



          • Anonimo scrive:
            Re: poco convincente

            Divertente. Vai a vedere su netcraft su che
            server gira il sito del nano pelato...Non è PIU' pelato...
    • jokanaan scrive:
      Re: poco convincente
      - Scritto da: lordream
      al momento mi convince poco l'utilità
      di tale tecnologia su sistemi desktop.. un
      semplice utente perchè dovrebbe voler
      utilizzare piu sistemi operativi allo stesso
      momento?.. a meno che non sia un
      professionista dell'it vedo poco utile lo
      sviluppo di tale tecnologia..beh, in linea di massima con l'aumento sempre crescente della potenza computazionale di un pc non stanno crescendo parallelamente le esigenze dell'utenza consumer.perché in fondo il mercato che ha tirato nel consumer e che tirerà ancora sono i videogiochi, ma è un po' poco, capisci, è un po' poco la possibilità di giocare qualche oretta al giorno a 1600x1200 con FSAA4x spendendo 1200euro di nVidia 6800ultra più la motherboard SLI e l'alimentatore da più di mezzo kilowatt...se invece ad una famiglia proponi un setup con un pc che può fare:da videoregistratoreda mediaplayerda browser internetda consolle di giocoe tutto questo contemporaneamente, quasi senza limite di terminali -solo le due schede video di cui sopra hanno uscite per 4 monitor, ci metti altrettante tastiere e altrettanti mouse...- e soprattutto con un sistema di bilanciamento del carico trasparente all'utente... beh... diventa più interessante... specie se l'alternativa per la famiglia diventa acquistare:1 pc per papà che lavora, quindi molto potente1 pc per il figlio che adora i videogiochi, quindi con scheda video pompata1 pc per la sorellina e la mamma che vogliono navigare su internet, qualsiasi offerta value va benone1 barebone che faccia da media center1 routerle varie schede di connessione wi-fie tutto il tempo perso per realizzare un sistema vagamente equivalente...cmq, non è per tutti. Soprattutto non credo sarà per gli italiani, che a malapena leggono le istruzioni del telefonino...
  • Anonimo scrive:
    multitask?
    dall'articolo non ho capito bene,ma queste virtual machine gireranno in multitask oppure passando ad una si blocchera' l'altra?
    • jokanaan scrive:
      Re: multitask?
      credo in multitask
      • Anonimo scrive:
        Re: multitask?
        Semplicemente su un pc si potrà caricare, ed attivare più di un sistema alla volta, ovvero come in un attuale dual-bot, ma con i sistemi contemporaneamente attivi.Danilo
    • Anonimo scrive:
      Re: multitask?
      Le macchine virtuali gireranno come processi in multitasking.Le estensioni virtuali a livello hardware come Vanderpool hanno solo il compito, per il momento, di favorire enormemente il lavoro dei software di virtualizzazione.Alessandro Perillihttp://www.virtualization.info
Chiudi i commenti