Firefox 1.5.0.2 sposa i Mactel

La nuova versione supporta in pieno i Mac x86 e migliora la stabilità


Roma – Il team di sviluppo di Firefox ha rilasciato nelle scorse ore la nuova minor release 1.5.0.2 del browser.

Questa è la prima versione di Firefox a girare nativamente anche sui Mactel, e questo grazie all’adozione del formato Universal Binary di Apple.

Firefox 1.5.0.2 corregge inoltre sette vulnerabilità di sicurezza , tra cui cinque considerate di elevata pericolosità.

È disponibile per il download anche la versione 1.0.8, release che segna la fine dello sviluppo per il ramo 1.0.x: “tutti gli utenti – si legge su MozillaItalia.org – sono caldamente invitati ad aggiornare il proprio browser alla versione 1.5.0.2”.

In queste ore gli utenti della versione 1.5.x del browser stanno ricevendo automaticamente l’aggiornamento, tuttavia il programma può anche essere scaricato manualmente da GetFirefox.com e MozillaItalia.org .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e' rivolta CONTRO i telepredicatori
    secondo voi quanti sono gli oratori con un fax server? o con un normale fax? mentre lo vedo bene il backoffice di un telepredicatore americano con un faxserver che spara a raffica richieste di soldoni contanti e cantanti. ciao a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Licenza antisemita!
    Prevedo grane...
  • Anonimo scrive:
    bizzarro....
    Premetto che sono un credente e non sono anticlericale.Al di la della validità legale (io credo che lo sia) della clausola, non vedo come la cosa possa fare scalpore: * il tipo offre un servizio gratis * ha il diritto di darlo a chi vuole (proprio xche è gratis) * è evidente che è un anticlericale (e anche molto! non credo che altri altriclericali avrebbero osato tanto)quindi non vedo dove sia il problema. Diverso il discorso se il servizio fosse stato a pagamento: questo si sarebbe contrario alla legge xche sarebbe una ingiustificata discriminazione.Infondo nessun prete perde la possibilità di avere fax gratuiti ! o no ?Certo è che la scelta è davvero bizzarra e ridicola: se proprio vuole sostenere idee anticlericali, si iscriva a un movimento anticlericale piuttosto di fare queste buffonate.Il mondo ecclesiastico è fatto di uomini e quindi non è certo esente di critiche. Ciò che contraddistingue un anticlericale invece è, mi sembra di capire, l'approccio ideologico ossia "qualunque cosa viene dalla Chiesa è un male per la società e va combatutto"; questa è l'essenza dell'anticlericalismo. (come tutti gli "anti-")Fabrizio
  • Anonimo scrive:
    La licenza è mia e la gestisco io
    come da oggetto.per inciso, le religioni funzionano molto bene laddove i popoli sono molto arretrati. non per niente in tutta l'europa settentrionale ormai contano meno di zero mentre per es. in america latina spopolano.noi ovviamente non facciamo eccezione, ma almeno noi abbiamo la scusa che quel signore anziano vestito di bianco parla dalla sua finestra in italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: La licenza è mia e la gestisco io

      per inciso, le religioni funzionano molto benefunzionano
      laddove i popoli sono molto arretrati. non per
      niente in tutta l'europa settentrionale ormai
      contano meno di zero mentre per es. in america
      latina spopolano.negli Stati Uniti no
      noi ovviamente non facciamo eccezione, ma almeno
      noi abbiamo la scusa che quel signore anziano
      vestito di bianco parla dalla sua finestra in
      italiano.a me hanno detto che e' un po' razzista anche lui, sotto sotto
  • Anonimo scrive:
    Probabilmente hanno visto...
    dalle loro statistiche che questo tipo di associazioni tendono ad utilizzare un po' troppo il loro servizio gratuito.
  • Anonimo scrive:
    rosa nel pugno?
    mica siamo anticlericali. vogliamo solo dare meno soldi al papa, ovvero più soldi agli altri...
  • Anonimo scrive:
    Probabilmente sono giuridicamente divers
    Probabilmente sono giuridicamente diverse le associazioni senza scopo di lucro e gli enti clericali.Come minimo le chiese nel Regno Unito possono ricevere donazioni in maniera diversa che le altrre associazioni (una cosa che ho notato dalle "istruzioni" riportate all'interno delle chiese in UK su come fare le donazioni, a differenza che in italia, dove uno che fa una ricevuta e con la ricevuta deduce o detrae la somma dalla sua dichiarazione dei reditti, in Inghilterra e' la chiesa a chiedere la restituzione delle tasse, cioe' il contribuente paghera' le stesse tasse e non gli viene rilasciata la ricevuta, ma se il donatore da' l'equivalente del codice fiscale la chiesa, poi ottiene il rimborso. Pertanto le "istruzioni" dicono di considerare che oltre alla somma donata, grazie alla donazione, anche questo rimborso (lasciando alla generosita' della gente se fare il conto o dare comunque la somma intera)
  • Anonimo scrive:
    ipocrisia
    qual'è il problema? C'è qualche ipocrita che considera le istituzioni religiose enti no-profit?
    • AnyFile scrive:
      Re: ipocrisia
      Quasi sicuramente in molte legislazioni gli enti religiosi hanno un trattamento fiscale diverso e anche altre differenze.Ad esempio mentre per un'associazione di volontariato o una ONLUS in Italia ha molti vincoli su come possa avere dipendenti pagati, non mi pare che nessuna chiesa abbia probelmi ad avere dipendenti che lavorono nelle scuole, asili, ecc. di prorpieta' di questa chiesa.
  • Anonimo scrive:
    La mia speciale licenza:
    Farò una licenza che consente l'uso dei programmi a patto di consumare, anche in quantità modica, vino o birra o superalcolici di propria scelta o prosciutto o porchetta......dunque, vediamo, non discrimino né vegetariani né ebrei, che possono ottemperare alla licenza con alcolici anche leggeri, contro chi sarà la mia licenza? :D :D :p :p 8) 8) O) O) @^ @^ (anonimo) (anonimo)(ghost)(ghost)(cylon)(cylon)(rotfl)(rotfl)(troll2)(troll2)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll4)(troll4)(troll4)(troll4)(troll1)
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia speciale licenza:
      - Scritto da: Anonimo
      Farò una licenza che consente l'uso dei programmi
      a patto di consumare, anche in quantità modica,
      vino o birra o superalcolici di propria scelta o
      prosciutto o porchetta...
      ...dunque, vediamo, non discrimino né vegetariani
      né ebrei, che possono ottemperare alla licenza
      con alcolici anche leggeri, contro chi sarà la
      mia licenza?
      :D :D :p :p 8) 8) O) O) @^ @^
      (anonimo)
      (anonimo)(ghost)(ghost)(cylon)(cylon)(rotfl)(rotflkrypto smettila con tutte quelle faccine :@
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Ognuno può discriminare chi vuole
    Condivido la sensazione di chi si è chiesto quale differenza ci sia tra l'escludere gli enti religiosi e, ad esempio, gay ebrei o chissà chi altri.Però, sarà una posizione un po' radicale, secondo me ognuno dovrebbe avere il diritto di discriminare chi vuole dall'uso di una cosa sua. Perché si tratta di uno di quei casi in cui un diritto o viene riconosciuto in forma integrale, o non può venire riconosciuto sotto al cuna forma, un po' come la libertà di espressione.Secondo me l'autore di un'opera ha diritto a escludere dall 'uso della stessa le TLC italiane, gli americani, gli israeliani, gli italiani, le università, i membri della famiglia reale britannica o quelli della famiglia Blair, e in generale chiunque ritiene gli abbia fatto un torto.Poi sta ai discriminati, e a chi non ama le discriminazioni, esaminare i criteri di esclusione e atteggiarsi di conseguenza.
  • Anonimo scrive:
    Religioso
    E' proibito l'uso solo ai cristiani o anche agli islamici?Il comunismo è da considerarsi una religione?
    • Anonimo scrive:
      Re: Religioso
      - Scritto da: Anonimo
      E' proibito l'uso solo ai cristiani o anche agli
      islamici?Tutti e due.
      Il comunismo è da considerarsi una religione?Sono due cose completamente diverse, anche se i mistificatori campioni di metafisica riescono sempre produrre una quantità incalcolabile d iretorica per dimostrare il contrario.Per sopravvivere è fondamentale imparare a ragionare razionalmente ed in maniera contingente, poi serve imparare anche l'arte della retorica per spazzare via questi parolai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Religioso

        Per sopravvivere è fondamentale imparare a
        ragionare razionalmente ed in maniera
        contingente, poi serve imparare anche l'arte
        della retorica per spazzare via questi parolai.Quoto, cio' consentira' all'umanita' di spazzare via tutte le forme striscianti di razzismo e di essere finalmente tutti uguali
    • Anonimo scrive:
      Re: Religioso
      - Scritto da: Anonimo
      E' proibito l'uso solo ai cristiani o anche agli
      islamici?

      Il comunismo è da considerarsi una religione?Per comunismo cosa intendi?
    • AnyFile scrive:
      Re: Religioso
      - Scritto da: Anonimo
      E' proibito l'uso solo ai cristiani o anche agli
      islamici?

      Il comunismo è da considerarsi una religione?Penso che tecnicamente (o meglio giuridicamente) si riferisca alle associazioni/organizzazioni che hanno pubblicamente chiesto l'iscrizione in particolari registri AL FINE di ottenere sgravi fiscali e cose simili.Preciso che non mi pare proprio che sia VIETATO l'uso agli enti religiosi, e' solo che per loro si applicano le stesse norme che si applicano agli enti a fine di lucro.Inoltre presumo (ma questa e' solo un mia ipotesi) che se un'organizzazione e' religiosa ma anziche' essere iscritta nella lista delle associazioni religiosa e' iscritta invece in quella delle associazioni senza fini di lucro (rispettandone i requisiti, che in alcuni casi sono piu' ristrettivi di qeulli per diventare enti religiosi) allora possa considerarsi esentata.Inoltre non ci vuole poi molto ad un'organizzazione clericale ad aggirare la richiesta di pagamento. Basta fondare una associazione senza fine di lucro e questa associazione fornisce tra i suoi servizi proprio i servizi che servono all'organizzzazione clericale gratis.
    • Anonimo scrive:
      Re: Religioso

      Il comunismo è da considerarsi una religione?è un pò come il buddismo, è una scelta di vitadall'altra parte della barricata almeno hanno un DIO con diversi apostoli che predicano perchè UNTI dal signoresiamo proprio messi bene
  • Anonimo scrive:
    Roghi
    Citare i roghi è un passo falso considerevole.Bruciati vivi per le loro idee, diverse da quelle della chiesa, sono finiti in migliaia durante tutto il periodo dell'inquisizione, ed ancora fino al XVIII secolo nell'america puritana.Non ricordo invece roghi accesi da Liberali, atei, agnostici o credenti (stupirà forse il lettore, ma ce ne sono, e molti) nei confronti di chicchessia.Cordialità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Roghi
      - Scritto da: Anonimo
      Non ricordo invece roghi accesi da Liberali,
      atei, agnostici o credenti (stupirà forse il
      lettore, ma ce ne sono, e molti) nei confronti di
      chicchessia.

      Cordialità.E i 20.000 ghigliottinati durante la Rivoluzione Francese in nome di Libertà, Uguaglianza e Fratellanza? E le migliaia di preti uccisi durante la rivoluzione rossa in Spagna negli anni '30 in nome dell'ateismo di stato?
      • Anonimo scrive:
        Re: Roghi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Non ricordo invece roghi accesi da Liberali,

        atei, agnostici o credenti (stupirà forse il

        lettore, ma ce ne sono, e molti) nei confronti
        di

        chicchessia.



        Cordialità.

        E i 20.000 ghigliottinati durante la Rivoluzione
        Francese in nome di Libertà, Uguaglianza e
        Fratellanza? E le migliaia di preti uccisi
        durante la rivoluzione rossa in Spagna negli anni
        '30 in nome dell'ateismo di stato?Fammi capire, stai comparando i crimini commessi in tempo di guerra con quelli commessi in tempo di pace per migliaia di anni?
        • AnyFile scrive:
          Re: Roghi
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo




          Non ricordo invece roghi accesi da Liberali,


          atei, agnostici o credenti (stupirà forse il


          lettore, ma ce ne sono, e molti) nei confronti

          di


          chicchessia.





          Cordialità.



          E i 20.000 ghigliottinati durante la Rivoluzione

          Francese in nome di Libertà, Uguaglianza e

          Fratellanza? E le migliaia di preti uccisi

          durante la rivoluzione rossa in Spagna negli
          anni

          '30 in nome dell'ateismo di stato?

          Fammi capire, stai comparando i crimini commessi
          in tempo di guerra con quelli commessi in tempo
          di pace per migliaia di anni?gia', semmai andrebbero paragonati ai principi, re e feudatari uccisi in guerra o durante intrighi. In genere il motivo dell'uccisione e' politica (spesso legata alla gestione del potere, alle loro proprieta' e molto spessa connessa agli abusi da loro fatti). Cioe' molto spesso e' una reazione agli abusi ricevuti da queste persone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Roghi

            gia', semmai andrebbero paragonati ai principi,
            re e feudatari uccisi in guerra Questo, pero', riguardava soprattutto conti e marchesi, a volte i cavalieri
            In genere il motivo dell'uccisione e'
            politica (spesso legata alla gestione del potere,
            alle loro proprieta' e molto spessa connessa agli
            abusi da loro fatti). Cioe' molto spesso e' una
            reazione agli abusi ricevuti da queste persone.E' pacifico, infatti lo ha sostenuto anche lui
        • Anonimo scrive:
          Re: Roghi

          Fammi capire, stai comparando Il comparaggio e' reato
  • Anonimo scrive:
    Paese che vai...
    Non vi dovete stupire di quella clausola, nei paesi anglosassoni, negli stati uniti in particolari, la definizione di ente religioso è MOLTO estesa.Fioriscono migliaia di chiese e non ci sono particolari controlli, questo ritengo sia il motivo per cui in molti casi gli enti religiosi non sono automaticamente riconosciuti da chi vende software od altro , come enti no-profit...
  • Anonimo scrive:
    per chi dice che la chiesa è no-profit..
    di seguito un bel articolo....OttoXMille: lo stipendio preti esce dalle nostre tascheUna truffa legaleIl messaggio è accattivante. Preti di montagna davanti a chiese da restaurare, favelas brasiliane, donne e bambini sofferenti in primo piano, coppie di anziani imploranti aiuto, cucine popolari, immagini di un terzo mondo dolente e sofferente la cui miseria è rischiarata dall'intervento del buon sacerdote. Non c'è che dire, i creativi pubblicitari ingaggiati dal Vaticano per estorcere l'8 per mille ai cittadini di buon cuore, hanno lavorato bene come al solito, e il messaggio passa forte e chiaro: lasciate che i pargoli, pardon, i soldi vengano a noi perché nostro è il regno dei cieli.Puntuale come le tasse, e infatti di tasse si tratta, si presenta ogni anno la faccenda dell'otto per mille, quella specie di rapina legalizzata che fornisce alle casse della Chiesa un cospicuo gruzzolo di miliardi, teoricamente destinati alle cosiddette opere di carità (delle quali comunque è sempre bene diffidare) ma in effetti convogliati a finanziare le insaziabili esigenze economiche del Vaticano, dissanguato, in questi anni dai continui viaggi di Wojtila, dai risarcimenti miliardari alle vittime dei preti pedofili nordamericani e dalle conseguenti spese di rappresentanza necessarie al recupero di immagine che il papato ha dovuto perseguire.Ora, che la Chiesa spenda i suoi soldi come meglio crede, è un fatto su cui non c'è neanche da stare a discutere. Ma se gran parte dei soldi che vanno ai preti sono il frutto di un finanziamento statale, e quindi di tutti noi, con un funzionamento volutamente tortuoso e ambiguo, allora le cose cambiano. Anche perché, come sembra evidente, le finalità dichiarate per ricevere l'otto per mille non corrispondono pressoché mai alla effettiva destinazione dei miliardi ricevuti. Insomma, c'è poco da fare, quando c'è di mezzo la Chiesa, le cose sono necessariamente poco chiare. O forse no, mi sbaglio, le cose sono chiare come in poche altre occasioni.Innanzitutto il meccanismo della ripartizione. Come si sa, compilando la propria dichiarazione, si può esprimere una preferenza, oppure questa preferenza, se nessuna delle scelte è praticabile, può non essere espressa. Il che, e questo la dice lunga, è quanto sceglie più della metà dei cittadini. Logica vorrebbe, a questo punto, che i soldi che non vengono destinati, finissero nelle casse pubbliche per essere poi spesi, sempre come logica vorrebbe, per il miglioramento degli scarsi servizi che offre lo Stato. E invece no! Invece, per uno di quei perversi cavilli nei quali sono maestri gli azzeccagarbugli che cazzeggiano in Parlamento, i soldi che il cittadino non ha voluto destinare vengono comunque... destinati in proporzione alle scelte espresse. Ed essendo quelle a favore del Vaticano la maggioranza, anche la maggioranza dei soldi finisce nelle oscure stanze di là dal Tevere. Non c'è che dire, una soluzione truffaldina lasciataci in eredità - e ne avremmo fatto a meno - dal governo Craxi che, a suo tempo, firmò il nuovo Concordato.Del resto, che questo meccanismo, ancorché "legittimo" (perché tutto, volendo, può essere fatto passare per legittimo) sia moralmente indecente, lo certificano le Chiese valdesi, che pur essendo chiese, dimostrano comunque frequentemente un senso etico abissalmente superiore a quello dei cattolici. E infatti i valdesi si rifiutano di essere complici di questa logica aberrante e, di conseguenza, rifiutano anche i soldi che non spettano loro. Non c'è che dire, un altro stile!A questo punto qualcuno particolarmente tignoso potrebbe anche obiettare che, ammesso che il denaro sia lo sterco del diavolo, se viene usato bene non si deve sottilizzare troppo sulla sua provenienza. Anche prendendo per buona questa obiezione, turandosi però il naso come faceva Montanelli quando votava per Andreotti, il discorso non regge comunque, perché, come sono costretti a riconoscere gli stessi amministratori vaticani, seppure a denti stretti, al reverendo che deve restaurare la chiesetta o ai poveri vecchi imploranti di cui sopra, dei soldi ricevuti ne vanno ben pochi. Sempre che ne vadano.Le cifre sono ufficiali e si riferiscono al 2001. E sono talmente avvilenti per chi le ha fornite, che non c'è nemmeno da sospettare che possano essere state taroccate. Fatto cento l'ammontare dei contributi più o meno sgraffignati, al Terzo mondo è andato il 4% (e che nella favelas si accontentino!), alle cosiddette opere di carità il 14%, alla tutela degli immensi beni culturali posseduti dalla Chiesa lo... 0,05. E il resto, quello che, stando alla legge, dovrebbe essere speso a scopi di carattere religioso o caritativo? Il resto è andato in stipendi, mantenimento della burocrazia vaticana, esigenze di culto e costruzione di nuove chiese. Insomma, la chiesa nuova nel quartiere popolare e la diaria al curato e alla sua perpetua, le pagano, che lo si voglia o no, tutti i cittadini italiani.Non c'è che dire, davvero un bell'esempio di quella carità cristiana con la quale ci rompono le tasche dalla mattina alla sera! Ma in fondo, basta trovare una buona agenzia pubblicitaria, e il gioco è fatto.
    • Anonimo scrive:
      Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
      - Scritto da: Anonimo
      di seguito un bel articolo....

      OttoXMille: lo stipendio preti esce dalle nostre
      tasche
      Una truffa legaleEcco appunto, quindi al posto di continuare ad alimentare questa "truffa":http://www.chiesavaldese.org/pages/finanze/otto_mille.php
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

      Una truffa legaleNon è propriamente una truffa, perché alla maggioranza degli italiani va bene così (*).
      Il messaggio è accattivante. Preti di montagna
      davanti a chiese da restaurare, favelas
      brasiliane, donne e bambini sofferenti in primo
      piano, coppie di anziani imploranti aiuto, cucine
      popolari, immagini di un terzo mondo dolente e
      sofferente la cui miseria è rischiarata
      dall'intervento del buon sacerdote. Non c'è che
      dire, i creativi pubblicitari ingaggiati dal
      Vaticano per estorcere l'8 per mille ai cittadini
      di buon cuore, hanno lavorato bene come al
      solito, e il messaggio passa forte e chiaro:
      lasciate che i pargoli, pardon, i soldi vengano a
      noi perché nostro è il regno dei cieli.Oddio, vuoi dire che i miei soldini non sono andati al parroco ottantenne della sperduta pieve appenninica che ogni mattina si fa otto chilometri nella neve per portare conforto alle parrocchiane?
      Puntuale come le tasse, e infatti di tasse si
      tratta, si presenta ogni anno la faccenda
      dell'otto per mille, quella specie di rapina
      legalizzataNon è una rapina, infatti è legalizzata (*). Poi si tratterebbe di tasse che comunque devi pagare, ma lo Stato benevolmente ti concede di destinarle a chi vuoi, o di fidarti del giudizio illuminato della maggioranza e destinarle a chi essa ha deciso.
      Ora, che la Chiesa spenda i suoi soldi come
      meglio crede, è un fatto su cui non c'è neanche
      da stare a discutere. Ma se gran parte dei soldi
      che vanno ai preti sono il frutto di un
      finanziamento statale, e quindi di tutti noi, con
      un funzionamento volutamente tortuoso e ambiguo,
      allora le cose cambiano.No perché, ripeto, alla maggioranza (*) degli italiani va bene che i soldi vadano ai preti. Probabilmente pensando, dopo il trapasso, di far valere le somme versate per guadagnarsi un passaggio in paradiso, o almeno una permanenza più breve in purgatorio.
      Innanzitutto il meccanismo della ripartizione.
      Come si sa, compilando la propria dichiarazione,
      si può esprimere una preferenza, oppure questa
      preferenza, se nessuna delle scelte è
      praticabile, può non essere espressa. Il che, e
      questo la dice lunga, è quanto sceglie più della
      metà dei cittadini. Logica vorrebbe, a questo
      punto, che i soldi che non vengono destinati,
      finissero nelle casse pubbliche per essere poi
      spesi, sempre come logica vorrebbe, per il
      miglioramento degli scarsi servizi che offre lo
      Stato. E invece no! Invece, per uno di quei
      perversi cavilli nei quali sono maestri gli
      azzeccagarbugli che cazzeggiano in Parlamento, i
      soldi che il cittadino non ha voluto destinare
      vengono comunque... destinati in proporzione alle
      scelte espresse. Ed essendo quelle a favore del
      Vaticano la maggioranza, anche la maggioranza dei
      soldi finisce nelle oscure stanze di là dal
      Tevere. Non c'è che dire, una soluzione
      truffaldina lasciataci in eredità - e ne avremmo
      fatto a meno - dal governo Craxi che, a suo
      tempo, firmò il nuovo Concordato.Sì, questa è una truffa bell'e buona. Ma alla maggioranza (e insisto a mettere il *) va bene anche questa evidente impostura.
      A questo punto qualcuno particolarmente tignoso
      potrebbe anche obiettare che, ammesso che il
      denaro sia lo sterco del diavolo, se viene usato
      bene non si deve sottilizzare troppo sulla sua
      provenienza.Ecco, questo è lo spirito giusto, figliolo. Nelle cose del mondo bisogna essere pratici.
      al reverendo
      che deve restaurare la chiesetta o ai poveri
      vecchi imploranti di cui sopra, dei soldi
      ricevuti ne vanno ben pochi.E ai poveri cardinali non pensi, con quello che costa la porpora al giorno d'oggi? Essere un'organizzazione senza fine di lucro non implica la rinuncia al profitto, ma solo l'obbligo di destinarlo alle proprie attività.------------------------------------------Il tuo post mi ha proprio divertito. Non credevo che ci fosse ancora qualcuno a prendersela con l'8 per mille è una di quelle evidenti imposture, che campeggiano sotto gli occhi di tutti perché alla maggioranza va bene così. Come una vacca nera che a tutti piace vedere bianca, e allora bisogna dire che è bianca.(*) Da tempo ripeto che quel che non va è la democrazia. La democrazia come sistema di governo è relativamente giovane, ma è già riuscita a degenerare in qualcosa di diverso dagli intenti dei suoi teorizzatori.Purtroppo, che alternativa c'è?
      • cico scrive:
        Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

        Purtroppo, che alternativa c'è?Mettere fuori legge le oligarchie che si formano in democrazia :)
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: per chi dice che la chiesa è no-prof


          Purtroppo, che alternativa c'è?

          Mettere fuori legge le oligarchie che si formano
          in democrazia :) Non si può, perché in democrazia la maggioranza non aspetta che di poter formare ognuno la propria oligarchia.
          • Anonimo scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

            Non si può, perché in democrazia la maggioranza
            non aspetta che di poter formare ognuno la
            propria oligarchia.non nella democrazia, ma in questo tipo di democrazia.forse si dovrebbe parlare un po' della qualita' della democrazia, che dipende necessariamente dalla qualita' dell'educazione dei cittadini, la quale a sua volta passa per l'educazione religiosa ricevuta alla nascita che condiziona anche il modo di vedere il metodo educativo.Se sei religioso ti pare naturale escludere uno studente perche' non si sottomette al sistema, invece di cambiare metodo perche' la cosa piu' importante e' la sua educazione, non la tua.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof


            Non si può, perché in democrazia la maggioranza

            non aspetta che di poter formare ognuno la

            propria oligarchia.

            non nella democrazia, ma in questo tipo di
            democrazia.Il punto che intendo sottolineare è che ogni democrazia degenera naturalmente in una democrazia di questo tipo.La democrazia, come presentata dai suoi teorici, consiste essenzialmente in due principi (attuabili in vari modi sotto diverse forme, tutte imperfette: ma qui non mi interessa discutere di queste imperfezioni, ma del difetto insito nei principi stessi):- le decisioni spettano alla maggioranza;- controllo reciproco: ognuno controlla tutti gli altri.Il secondo principio corrisponde a un equilibrio instabile. Ben presto la maggioranza mangia la foglia e si rende conto che è più comodo non essere controllati, e meno faticoso non controllare, per cui (dato che ledecisioni spettano alla maggioranza) si instaura la prassi opposta per cui nessuno controlla alcuno, che corrisponde a un equilibrio stabile, dal quale chi insiste a controllare e chiedere controlli viene presto escluso ed emarginato.A quest'inconveniente non ho tuttora trovato una risposta.
          • cico scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
            - Scritto da: Gatto Selvaggio


            Purtroppo, che alternativa c'è?



            Mettere fuori legge le oligarchie che si formano

            in democrazia :)

            Non si può, perché in democrazia la maggioranza
            non aspetta che di poter formare ognuno la
            propria oligarchia.Mandato rigorosamente a termine che permetta un ricambio generazionale dei politici più veloce ed imposizione a chi governa di rinunciare completamente alla propria vita privata per tutta la durata del mandato :D
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

            Mandato rigorosamente a termineTempo fa parlavo con un signore che ha vissuto parecchi anni in Messico. Raccontava che là una carica dura rigorosamente 7 anni, dopo i quali non si può più essere eletti.Durante i sette anni tutti si danno da fare a rabastare a più non posso.
            imposizione a chi governa di rinunciare
            completamente alla propria vita privata per tutta
            la durata del mandato :D Impossibile, esistono PGP e GPG.
          • cico scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            Mandato rigorosamente a termine

            Tempo fa parlavo con un signore che ha vissuto
            parecchi anni in Messico. Raccontava che là una
            carica dura rigorosamente 7 anni, dopo i quali
            non si può più essere eletti.
            Durante i sette anni tutti si danno da fare a
            rabastare a più non posso.ehehehe temevo qualche cosa del genere

            imposizione a chi governa di rinunciare

            completamente alla propria vita privata per tutta

            la durata del mandato :D

            Impossibile, esistono PGP e GPG.facciamo come cercano di fare loro con le leggi che un pò dappertutto stanno comparendo: presunzione di reato se li usano ;)
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof


            Durante i sette anni tutti si danno da fare a

            rabastare a più non posso.

            ehehehe temevo qualche cosa del genereParlando seriamente - leggi anche la risposta che ho dato a un altro post - non so come si possano evitare queste degenerazioni che corrispondono a equilibrii stabili, mentre ogni tentativo di tenerle sotto controllo è instabile.

            Impossibile, esistono PGP e GPG.

            facciamo come cercano di fare loro con le leggi
            che un pò dappertutto stanno comparendo:
            presunzione di reato se li usano ;) Esistono metodi di cifratura di cui è impossibile dimostrare l'impiego. E poi a certa gente basta nascondere le proprie azioni dietro la propria faccia tosta e alla credulità della gente, e qui non c'è decifratura che tenga, persino un attacco a forza bruta impiegherebbe più della vita dell'universo.
          • cico scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
            - Scritto da: Gatto Selvaggio


            Durante i sette anni tutti si danno da fare a


            rabastare a più non posso.



            ehehehe temevo qualche cosa del genere

            Parlando seriamente - leggi anche la risposta che
            ho dato a un altro post - non so come si possano
            evitare queste degenerazioni che corrispondono a
            equilibrii stabili, mentre ogni tentativo di
            tenerle sotto controllo è instabile.Ho letto, ho letto, e non posso che cocordare con te, anche sul fatto che purtroppo non ho nessuna idea di come si possano evitare. Ho l'impressione che l'avidità e la sete di potere siano caratteristiche del genere umano impossibili da sradicare.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

            Ho letto, ho letto, e non posso che cocordare con
            te, anche sul fatto che purtroppo non ho nessuna
            idea di come si possano evitare.Neppure io, e dire che sono almeno vent'anni che ci penso. I teorici della democrazia credevano di aver creato un sistema autocorrettivo, e i fatti li hanno smentiti.
          • Anonimo scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

            Neppure io, e dire che sono almeno vent'anni che
            ci penso. I teorici della democrazia credevano di
            aver creato un sistema autocorrettivo, e i fatti
            li hanno smentiti.Io pero' su questo non sono d'accordo, basterebbe tornare a Rousseau, che alla democrazia rappresentativa privilegiava quella partecipativa, un po' come nel Software Libero
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

            Io pero' su questo non sono d'accordo, basterebbe
            tornare a Rousseau, che alla democrazia
            rappresentativa privilegiava quella
            partecipativa, un po' come nel Software LiberoSì ma al software libero partecipa chi sa programmare, chi sa disegnare loghi, temi, icone, scrivere documentazione. Votare sanno farlo tutti.A me sembra, immaginando che razza di leggi farebbero i miei vicini di casa se le loro idee non fossero mediate da (per quanto imperfetti) rappresentanti, che il problema sia l'istruzione dei partecipanti.Partecipare alla creazione di un'applicazione presuppone da sé un'istruzione, mettere una X sulla scheda non necessariamente.Purtroppo, a parte ogni discorso sul declino della scuola, vedo che c'è moltissima gente a cui non interessa conoscere, sapere, documentarsi, ma solo tirare avanti a testa bassa e avere la meglio su di te con ogni mezzo.Non vedo una via d'uscita in nessuna delle teorie finora formulate.
          • Anonimo scrive:
            Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

            Non si può, perché in democrazia la maggioranza
            non aspetta che di poter formare ognuno la
            propria oligarchia.E' vero, anche adesso Ilvio ne sta covando una delle sue
      • Anonimo scrive:
        Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
        - Scritto da: Gatto Selvaggio
        (*) Da tempo ripeto che quel che non va è la
        democrazia. La democrazia come sistema di governo
        è relativamente giovane, ma è già riuscita a
        degenerare in qualcosa di diverso dagli intenti
        dei suoi teorizzatori.
        Purtroppo, che alternativa c'è?Giovane??? Ha oltre 2000 anni di età.Non mi sembra tanto giovane.http://it.wikipedia.org/wiki/Democrazia
        • AnyFile scrive:
          Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Gatto Selvaggio


          La democrazia

          Giovane??? Ha oltre 2000 anni di età.
          Non mi sembra tanto giovane.

          http://it.wikipedia.org/wiki/DemocraziaLa democrazia greca o romana era pqrecchio diversa da quella moderna.Chi era schiavo non contava asslutaemente nulla, chi era povero contava pochissimo (pero' poteva guadagnarsi qualche soldo andando a fare propaganda per il suo cliente, andando in giro ad applaudirlo mentre passava), ecc.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

          Giovane??? Ha oltre 2000 anni di età.
          Non mi sembra tanto giovane.Intendevo dire la democrazia moderna. In Italia risale a dopo la guerra, in Spagna agli anni 70.
      • Anonimo scrive:
        Re: per chi dice che la chiesa è no-prof

        (*) Da tempo ripeto che quel che non va è la
        democrazia. La democrazia come sistema di governo
        è relativamente giovane, ma è già riuscita a
        degenerare in qualcosa di diverso dagli intenti
        dei suoi teorizzatori.
        Purtroppo, che alternativa c'è?Mah, io ci avevo provato, pero' l'uninominale non la volevano, il doppio turno piace solo a Baffino e la proporzionale ci riporta ad un passato razzista, come nel 69, ai tempi di Armstrong (no il jazzista, l'altro)
      • Anonimo scrive:
        Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
        - Scritto da: Gatto Selvaggio
        No perché, ripeto, alla maggioranza (*) degli
        italiani va bene che i soldi vadano ai preti.La maggioranza degli italiani non è informata su chi va l'8x1000. Io il primo anno non ho firmato niente per non dare i soldi alla chiesa, e invece glieli ho dati, in proporzione alle scelte degli altri firmatari. Inoltre non firma la maggiornaza degli italiani, ma solo il 40% circa; di questi quasi il 90% sono per la cc, per cui gli italiani che firmano a suo favore sono circa il 35%, ma prendono quasi il 90% dell'8x1000 di tutti gli italiani. Questo si che è un premio di maggioranza.
    • AnyFile scrive:
      Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
      - Scritto da: Anonimo[...]
      stando alla legge, dovrebbe essere speso a scopi di carattere religioso o caritativo?[...]Come spesso accade l eleggi sono talmente vaghe, che e' inutile mettere un vincolo di questo genere se non si specifica cosa rientri nello scopo religioso o caritativo.Ad esempio lo stipendio del prete puo' benissimo essere considerato rientrante nello scopo a carattere religioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
      http://iovorreicheprodi.iobloggo.com/archive.php?eid=5
      • Anonimo scrive:
        Re: per chi dice che la chiesa è no-prof
        - Scritto da: Anonimo
        http://iovorreicheprodi.iobloggo.com/archive.php?eIo vorrei che tu, Prodi ed io
  • Mendocino 433 scrive:
    Avviso a tutti gli atei...
    Non perchè sia ateo (e nè di destra, nè centro o sinistra), ma sfido a considerare le organizzazioi religiose come "no profit". Di cosa campano i loro principali adepti ? (chiesa compresa).Il volontariato è una cosa diversa.Lo so, è un po' OT, ma approfitto per informare, visto che in questa discussione ci sono molti simpatizzanti...Lo sapete che da un po' di anni è possibile "sbattezzarsi", cioè essere ufficialmente esclusi dalla lista dai "fedeli" appartenenti alla chiesa? Trovate tutte le indicazioni qui:http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/#09Per me è stata una liberazione!Ma attenzione per i celibi/nubili, non potrete più sposarvi in chiesa! (che dispiacere eh?!!), e il vostro funerale sarà celebrato con rito civile, ovvero senza un prete che dice un mare di stronzate sul vostro conto!==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 10.30.28
    • Ubu re scrive:
      Re: Avviso a tutti gli atei...
      - Scritto da: Mendocino 433
      Non perchè sia ateo (e nè di destra, nè centro o
      sinistra), ma sfido a considerare le
      organizzazioi religiose come "no profit". Di cosa
      campano i loro principali adepti ? (chiesa
      compresa).
      Il volontariato è una cosa diversa.

      Lo so, è un po' OT, ma approfitto per informare,
      visto che in questa discussione ci sono molti
      simpatizzanti...
      Lo sapete che da un po' di anni è possibile
      "sbattezzarsi", cioè essere ufficialmente esclusi
      dalla lista dai "fedeli" appartenenti alla
      chiesa? Trovate tutte le indicazioni qui:

      http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/#09

      Per me è stata una liberazione!Scusa se te lo dico, ma è una sciocchezza.Io non devo dire niente a nessuno e tanto meno seguire delle regole che disconosco.Dover comunicare ad una persona o gruppi di persone che i loro rituali per me non hanno significato, non ha proprio senso.Se non hanno significato non hanno significato.Se avessero valore. Se per me quelle persone sono investite di poteri magici o sono degli esperti di comunicazione con le divinità e ritengo che un rituale possa avere effetti su di me, allora posso chiederlo, ma nel momento stesso che lo chiedo confermo la mia sudditanza.Nei loro documenti possono avere tutti i nomi che vogliono. Fatti loro, anch'io ho una rubrica. :)
      • Mendocino 433 scrive:
        Re: Avviso a tutti gli atei...
        Non è affatto una sciocchezza, ma una grande conquista. E' proprio solo grazie ai nomi scritti nella loro rubrica, che il Vaticano ogni anno vanta ufficialmente che il 98% della popolazione italiana sia CATTOLICA e preme sul mondo politico di conseguenza. Peccato che in realtà fra atei e non cattolici, si raggiunga oltre il 20% della popolazione, percentuale del tutto non trascurabile!Quindi cancellarsi da quell'elenco dovrebbe essere un dovere morale per i non credenti e quanto meno un atto di coerenza.E' come al momento della tua nascita vieni tesserato a vita al PC o FI e tu poi non ti cancelli neanche se si dalla parte opposta.==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 14.16.20
        • Anonimo scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...

          conquista. E' proprio solo grazie ai nomi scritti
          nella loro rubrica, che il Vaticano ogni anno
          vanta ufficialmente che il 98% della popolazione
          italiana sia CATTOLICA e preme di conseguenza sul
          mondo politico di conseguenza. Peccato quoto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...

          E' come al momento della tua nascita vieni
          tesserato a vita al PC o FI e tu poi non ti
          cancelli neanche se si dalla parte opposta.e' interessante anche questo, cito dal sito:" Gesù decise di farsi battezzare solo quando ebbe compiuto trent?anni.Agli albori della cristianità il battesimo veniva impartito agli adulti. "bastanon lasciarsi ingannare, non erano cosi' ingenui da fare la fila per farsi lavare i capelli, il battesimo significava ben altro, e niente di pacifista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo

            E' come al momento della tua nascita vieni

            tesserato a vita al PC o FI e tu poi non ti

            cancelli neanche se si dalla parte opposta.

            e' interessante anche questo, cito dal sito:

            " Gesù decise di farsi battezzare solo quando
            ebbe compiuto trent?anni.

            Agli albori della cristianità il battesimo veniva
            impartito agli adulti. "Atti degli apostoli, cap 16, vv 14e15: C'era ad ascoltare anche una donna di nome Lidia, [...] Dopo esser stata battezzata insieme alla sua famiglia, ci invitò: .....Stesso capitolo versetto 33:In quella stessa ora della notte, il carceriere lavo' le loro piaghe e, insieme con tutta la sua famiglia, si fece subito battezzare.
            bastanon lasciarsi ingannare, non erano cosi'
            ingenui da fare la fila per farsi lavare i
            capelli, il battesimo significava ben altro, e
            niente di pacifista.Stai dicendo che Gesu' non era pacifista?
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo
            Stai dicendo che Gesu' non era pacifista?Gesù era membro attivo degli ULTRAS BETLEMME. Nei vangeli apocrifi si narra di scontri epici con i Warriors Galilea. Tanto pacifico non era... :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            Stai dicendo che Gesu' non era pacifista?Il pacifismo non c'era, all'epoca
        • Anonimo scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...

          E' come al momento della tua nascita vieni
          tesserato a vita al PC Il Personal Computer ha preso parecchi voti
      • Anonimo scrive:
        Re: Avviso a tutti gli atei...

        Scusa se te lo dico, ma è una sciocchezza.
        Io non devo dire niente a nessuno e tanto meno
        seguire delle regole che disconosco.Invece la sciocchezza e' farsi battezzare per farsi purificare da un peccato che non si e' mai commesso.E' una questione di principio !Ridatemi il mio peccato originale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Avviso a tutti gli atei...
      - Scritto da: Mendocino 433
      Non perchè sia ateo (e nè di destra, nè centro o
      sinistra), ma sfido a considerare le
      organizzazioi religiose come "no profit". Di cosa
      campano i loro principali adepti ? (chiesa
      compresa).
      Il volontariato è una cosa diversa.

      Lo so, è un po' OT, ma approfitto per informare,
      visto che in questa discussione ci sono molti
      simpatizzanti...
      Lo sapete che da un po' di anni è possibile
      "sbattezzarsi", cioè essere ufficialmente esclusi
      dalla lista dai "fedeli" appartenenti alla
      chiesa? Trovate tutte le indicazioni qui:

      http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/#09

      Per me è stata una liberazione!

      Ma attenzione per i celibi/nubili, non potrete
      più sposarvi in chiesa! (che dispiacere eh?!!), e
      il vostro funerale sarà celebrato con rito
      civile, ovvero senza un prete che dice un mare di
      stronzate sul vostro conto!


      ==================================
      Modificato dall'autore il 13/04/2006 10.30.28Tutti questi commenti mi fanno soriddere... "Per me è stata una liberazione". Mica avevi una spada sulla testa che minacciava di decapitarti da un momento all'altro... D'accordissimo sul fatto che ognuno può credere o non credere, ma onestamente tutto questo astio religioso non lo capisco... La fede è una scelta, mica un obbligo... Se non ti sta bene, non ci credi, punto e basta... E' come se io, che non digerisco la musica metal, facessi di tutto per contestarlo o per convincere gli altri a non ascoltarlo... Semplicemente non lo ascolto , punto e basta, se a qualcuno piace buon per lui... Mica bisogna avere per forza tutti la stessa opinione...
      • Mendocino 433 scrive:
        Re: Avviso a tutti gli atei...
        - Scritto da: Anonimore il 13/04/2006 10.30.28

        Tutti questi commenti mi fanno soriddere... "Per
        me è stata una liberazione". Mica avevi una spada
        sulla testa che minacciava di decapitarti da un
        momento all'altro... D'accordissimo sul fatto che
        ognuno può credere o non credere, ma onestamente
        tutto questo astio religioso non lo capisco... La
        fede è una scelta, mica un obbligo... Se non ti
        sta bene, non ci credi, punto e basta... E' come
        se io, che non digerisco la musica metal, facessi
        di tutto per contestarlo o per convincere gli
        altri a non ascoltarlo... Semplicemente non lo
        ascolto , punto e basta, se a qualcuno piace buon
        per lui... Mica bisogna avere per forza tutti la
        stessa opinione...decisamente qualunquista e superficiale come discorso...Difatti aderire alla chiesa non è stata una scelta mia, a zero anni di età, quindi ho agito di conseguenza.==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 14.13.44==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 14.14.53
        • Anonimo scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...
          Ho capito, ma mi sembra normale che i genitori, quando si è piccoli, fanno quello che più reputono giusto per i loro figli... Se uno arriva da una famiglia cattolica, il battesimo è come educare a non dire parolacce o a non rispondere male... Fa parte del bagaglio culturale della famiglia... Sta poi alla persona adulta decidere se "usufruire" di questo bagaglio o ignorarlo totalmente...Onestamente mi da molto fastidio questa "caccia alle streghe" contro tutto ciò che può c'entrare con la religione: non mi riferisco tanto a questa cosa del battesimo, quanto ai crocifissi a scuola, piuttosto che nelle aule di voto... E' una fede, se ci credi bene, altrimenti non ci vedo niente di male. E' una croce, non una svastica o una croce nazista... Non è un simbolo di potere, di supremazia o di vendetta... Comunque sto esulando dall'argomento... D'accordissimo con la rispettare la libertà di religione e di credere o non credere, d'accordissimo con la stato laico, un po' meno d'accordo con l'attaccare qualunque simbolo religioso o qualunque espressione religiosa perchè viene considerata male... Forse se non si facesse di tutta un'erba un fascio non sarebbe una cattiva idea... Mica perchè esistono i preti pedofili o perchè ci sono i preti che ne approfittano dei soldi della Chiesa, tutta la Chiesa è corrotta, sono tutti dei ladri e pensano solo al proprio bene... Fatevi un giro nel mio oratorio, dove riusciamo a malapena alla fine del mese a pagare le bollette di luce e gas perchè ci sono zero entrate... E dove l'80% delle spese se le sobbarca il vicario con il suo conto personale perchè altrimenti non si potrebbe fare più niente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo
            Ho capito, ma mi sembra normale che i genitori,
            quando si è piccoli, fanno quello che più
            reputono giusto per i loro figli... Se uno arriva
            da una famiglia cattolica, il battesimo è come
            educare a non dire parolacce o a non rispondere
            male... Fa parte del bagaglio culturale della
            famiglia... Sta poi alla persona adulta decidere
            se "usufruire" di questo bagaglio o ignorarlo
            totalmente...eh no!questo non accade perché la persona adulta avrà già la mente piena di pregiudizidice Odifreddi:"Nella maggior parte dei casi, però, la fede è probabilmente il risultato di un programma educativo enunciato brutalmente dal teorico della restaurazione Joseph de Maistre: "dateceli dai cinque ai dieci anni, e saranno nostri per tutta la vita". Non a caso la Chiesa e i partiti politici che la rappresentano, dalla Democrazia Cristiana di ieri al Polo di oggi, combattono battaglie furiose sulla scuola privata, in nome della libertà di insegnamento: perchè sanno benissimo che il lavaggio del cervello effettuato sui bambini avrà effetti permanenti sugli adulti. D'altronde, se una seduta ipnotica può bastare a costringerci a comportamenti inspiegabili ma ineluttabili, un indottrinamento sistematico potrà ben continuare a farci credere a Gesù Bambino anche da grandi."
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            dice Odifreddi:mi...anche a me piace un sacco Odifreddi, e' uno veramente aperto
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo


            dice Odifreddi:

            mi...anche a me piace un sacco Odifreddi, e' uno
            veramente apertohai fatto 40 interventi di una frase e neanche uno intelligente :S
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...



            dice Odifreddi:



            mi...anche a me piace un sacco Odifreddi, e' uno

            veramente aperto
            hai fatto 40 interventi di una frase e neanche uno intelligenteAttenti, parla la redazione di Punto Informatico, il giornalino (magazine, dovrei dire) che non essendo in grado di produrre contenuti copia (e pure male) quelli di Slashdot, e che esercita un ferreo controllo sull' "intelligenza" di chi interviene nei forum. A breve una risposta della sullodata redazione, marchiata come Off-Topic per impedire repliche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo
            Onestamente mi da molto fastidio questa "caccia
            alle streghe" contro tutto ciò che può c'entrare
            con la religione: non mi riferisco tanto a questa
            cosa del battesimo, quanto ai crocifissi a
            scuola, piuttosto che nelle aule di voto... E'
            una fede, se ci credi bene, altrimenti non ci
            vedo niente di male. E' una croce, non una
            svastica o una croce nazista... Non è un simbolo
            di potere, di supremazia o di vendetta...
            Comunque sto esulando dall'argomento...
            D'accordissimo con la rispettare la libertà di
            religione e di credere o non credere,
            d'accordissimo con la stato laico, un po' meno
            d'accordo con l'attaccare qualunque simbolo
            religioso o qualunque espressione religiosa
            perchè viene considerata male... Forse se non si
            facesse di tutta un'erba un fascio non sarebbe
            una cattiva idea... Mica perchè esistono i preti
            pedofili o perchè ci sono i preti che ne
            approfittano dei soldi della Chiesa, tutta la
            Chiesa è corrotta, sono tutti dei ladri e pensano
            solo al proprio bene... Fatevi un giro nel mio
            oratorio, dove riusciamo a malapena alla fine del
            mese a pagare le bollette di luce e gas perchè ci
            sono zero entrate... E dove l'80% delle spese se
            le sobbarca il vicario con il suo conto personale
            perchè altrimenti non si potrebbe fare più
            niente...Non è che io vado in casa di mia nonna e le brucio tutti i corcefissi! Semplicemente, la scuola è un edificio pubblico di proprietà dello stato laico e la religione non ci deve entrare neanche per sbaglio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            Non è che io vado in casa di mia nonna e le
            brucio tutti i corcefissi! Semplicemente, la
            scuola è un edificio pubblico di proprietà dello
            stato laico e la religione non ci deve entrare
            neanche per sbaglio!E' che sono degli sporchi razzisti
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            Onestamente mi da molto fastidio questa "caccia
            alle streghe" contro tutto ciò che può c'entrare
            con la religione: non mi riferisco tanto a questa
            cosa del battesimo, quanto ai crocifissi a
            scuola, piuttosto che nelle aule di voto... E'
            una fede, se ci credi bene, altrimenti non ci
            vedo niente di male. E' una croce, non una
            svastica o una croce nazista... Non è un simbolo
            di potere, di supremazia o di vendetta...ROTFL, spiegalo a tutti i bruciati dalla santa inquisizione che era per il loro bene :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            ROTFL, spiegalo a tutti i bruciati dalla santa
            inquisizione che era per il loro bene :D A tutti e due ? No, ci vorrebbe troppo tempo
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...


            ROTFL, spiegalo a tutti i bruciati dalla santa

            inquisizione che era per il loro bene :D

            A tutti e due ? No, ci vorrebbe troppo tempoQuesto ha studiato da prete, non riesce a contare oltre il 2 :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            Questo ha studiato da preteQuello non ha studiato mai
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo


            Questo ha studiato da prete

            Quello non ha studiato maiBaastaaa, come ti permetti di parlare ancora, RAZZISTA !
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            Giusto, togliamo il diritto di parola ai cattolici, perché noi siamo tolleranti e loro no.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Anonimo
            Giusto, togliamo il diritto di parola ai
            cattoliciCome minimo. Bisognerebbe mandarli in esilio, come il re di Francia
        • Anonimo scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...

          decisamente qualunquista e superficiale come
          discorso...Io direi in qualche modo razzista
      • Ubu re scrive:
        Re: Avviso a tutti gli atei...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Mendocino 433

        Non perchè sia ateo ...
        Tutti questi commenti mi fanno soriddere... "Per
        me è stata una liberazione". Mica avevi una spada
        sulla testa che minacciava di decapitarti da un
        momento all'altro... D'accordissimo sul fatto che
        ognuno può credere o non credere, ma onestamente
        tutto questo astio religioso non lo capisco... La
        fede è una scelta, mica un obbligo... Se non ti
        sta bene, non ci credi, punto e basta... E' come
        se io, che non digerisco la musica metal, facessi
        di tutto per contestarlo o per convincere gli
        altri a non ascoltarlo... Semplicemente non lo
        ascolto , punto e basta, se a qualcuno piace buon
        per lui... Mica bisogna avere per forza tutti la
        stessa opinione...Vuol dire che non hai capito il senso. Ti faccio un esempio chiaro:Tra i metallari nasce la moda di far tatuare i bambini appena nati.Tuo babbo adora la musica metal e appena sei nato ti fa un bel tatuaggio di un drago lancia fulmini che copre tutto il tuo corpo.Te non apprezzi il Metal e detesti fortemente questo tatuaggio e te lo togli. E' una cosa normalissima. Non c'è nessun astio con la musica metal, al limite ti fa incupire tuo padre per la stupidità del suo atto.Io, invece, francamente non riesco a vedere quel tatuaggio e ritengo che non sia necessaria nessuna operazione, anzi forse è inopportuna.Fine.Io non ho trovato astio.
        • Mendocino 433 scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...
          - Scritto da: Ubu re

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Mendocino 433


          Non perchè sia ateo ...

          Ti faccio
          un esempio chiaro:
          Tra i metallari nasce la moda di far tatuare i
          bambini appena nati.
          Tuo babbo adora la musica metal e appena sei
          nato ti fa un bel tatuaggio di un drago lancia
          fulmini che copre tutto il tuo corpo.

          Te non apprezzi il Metal e detesti fortemente
          questo tatuaggio e te lo togli. E' una cosa
          normalissima. Non c'è nessun astio con la musica
          metal, al limite ti fa incupire tuo padre per la
          stupidità del suo atto.

          Io, invece, francamente non riesco a vedere quel
          tatuaggio e ritengo che non sia necessaria
          nessuna operazione, anzi forse è inopportuna.
          anni e anni di infanzia con indottrinamento forzato fra catechismi e sacramenti (senza contare tutti i condizionamenti che ne conseguono a vita) è un po' più di un tatuaggio. comunque contento tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Mendocino 433
            anni e anni di infanzia con indottrinamento
            forzato fra catechismi e sacramenti (senza
            contare tutti i condizionamenti che ne conseguono
            a vita) è un po' più di un tatuaggio. te ti hanno indottrinato? e chi ti avesse "sdottrinato" con quale arroganza l'ha fatto?cordialmente
          • Mendocino 433 scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            Non mi ha sdottrinato nessuno. L'arroganza è solo dalla parte della chiesa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            te ti hanno indottrinato? e chi ti avesse
            "sdottrinato" con quale arroganza l'ha fatto?sempre per quantunque
          • Ubu re scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...
            - Scritto da: Mendocino 433

            - Scritto da: Ubu re



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Mendocino 433



            Non perchè sia ateo ...



            ....

            Io, invece, francamente non riesco a vedere quel

            tatuaggio e ritengo che non sia necessaria

            nessuna operazione, anzi forse è inopportuna.



            anni e anni di infanzia con indottrinamento
            forzato fra catechismi e sacramenti (senza
            contare tutti i condizionamenti che ne conseguono
            a vita) è un po' più di un tatuaggio.

            comunque contento tu...Intanto calmati perchè puoi affrontare questo argomento senza infiammarti e se al limite trovi un troll o un fanatico ti basta non prenderlo in considerazione.In secondo luogo: la principale responsabilità è l'insensibilità dei tuoi genitori, hai inviato un AR anche a loro?Terzo: che sensazione ti può dare un papa ingioellato, i vescovi multimiliardari, acidi e cinici?A me fa solo sorridere e qualche volta tristezza per gli adepti in buona fede (che non sono i Pera).Il sito che hai postato è interessante (alla fine mi hai costretto a leggerlo) e l'invio della lettera ha scopi giuridici. Il tuo stato interiore e la tua pace non li puoi liberare con una lettera, ed era a questi che mi riferivo.Ma non preoccuparti, un giorno tutto questo stato di cose cambierà! Abbi fede :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Avviso a tutti gli atei...

            Il sito che hai postato è interessante (alla fine
            mi hai costretto a leggerlo) e l'invio della
            lettera ha scopi giuridici. E' vero, mi pare che pure la riforma del nuovo governo consentira' di usare il Mulo per scopi giuridici, basta che non sia illegale per il diritto civile e penale
        • Anonimo scrive:
          Re: Avviso a tutti gli atei...

          Tuo babbo adora la musica metal e appena sei
          nato ti fa un bel tatuaggio di un drago lancia
          fulmini che copre tutto il tuo corpo.Ha dato l'otto per mille alla musica metal
      • Anonimo scrive:
        Re: Avviso a tutti gli atei...
        - Scritto da: Anonimo
        La
        fede è una scelta, mica un obbligo... Se non ti
        sta bene, non ci credi, punto e basta... Veramente non è una scelta dato che viene imposta ai neonati. Fosse una scelta consapevole il battesimo e seguenti sacramenti verrebbero fatti una volta raggiunta la maggiore età.E' come se ti tesserassero ad un partito appena nasci, mi sembra aberrante.
  • Banana Joe scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    Anche WarFTPd...
    Ha nella licenza una piccola eccezione. Se chi sviluppa ha litigato da piccolo col governo, con l'esercito o con la chiesa, mi par giusto che possa rilasciare il suo software free salvo che per chi gli resta antipatico. ;)
  • Anonimo scrive:
    Siamo alle solite ...
    ... chi ha inventato la pratica del rogo, ora rigira sugli altri l'accusa di volerla usare.Non vi basta la pioggia di miliardi e privilegi che in Italia vengon donati al Vaticano?Considerando che parte degli stessi, quelli non utilizzati per il sostentamento del clero, vengono utilizzati per campagne di comunicazione contrarie alle idee di coloro che, loro malgrado, contribuiscono attraverso le proprie tasse a foraggiarli, mi sembra che non sia proprio il caso di indignarsi per certe iniziative.
  • Anonimo scrive:
    potrebbe essere giusto
    Infatti, come disse il fondatore di scientology, se vuoi veramente diventare ricco, fonda una religione. Quindi puppano soldi a tutti sotto forma di offerte/percosse/minaccie/indulgenze/ecc./ecc./ (e non pagano nemmeno le tasse) e` giusto che paghino. Ottima idea dellla licenza, pero` io la integrerei con un sovrapprezzo per le organizzazioni religiose!
  • Anonimo scrive:
    creiamo un licenza..
    ..contro i forzisti..
    _
  • Anonimo scrive:
    Una clausola laica
    Questa clausola mi sembra assolutamente corretta e nasce in un contesto di stato laico. Un insieme di persone (associazione) che professa una religione non può avere in uno stato moderno e laico privilegi. Certo in un paese come il nostro dove il processo di formazione dello stato moderno è ancora in corso e forse è anche in regressione, questa clausola può scandalizzare, soprattutto coloro che vivono in un contesto culturale dove manca la percezione di far parte di una comunità laica e aconfessionale.L'esempio classico è quello francese. Per citare una religione (ma vale per tutte) la Chiesa Cattolica apostolica romana in territorio francese ha dovuto imparare molti decenni fa a non vivere di rendita (come in Italia) ma ad argomentare, confrontarsi e diffondere la parola di Gesù in modo diverso da quello passivo delle medesime organizzazioni italiane.Posso capire che un cattolico si possa sentire offeso dalle mie parole, ma è così.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una clausola laica

      Posso capire che un cattolico si possa sentire
      offeso dalle mie parole, ma è così.Quando ci ridanno i vecchi cattolici-laici degli anni del pentapartito? :S
  • coconcin scrive:
    ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
    Era veramente ora, per mio condo bisognerebbe proibire l'uso di qualsiasi apparecchiatura elettronica ad ogni organizzazione religiosa (anche il telefono)!!!!!Le religioni sono il cancro del mondo!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
      - Scritto da: coconcin
      Era veramente ora, per mio condo bisognerebbe
      proibire l'uso di qualsiasi apparecchiatura
      elettronica ad ogni organizzazione religiosa
      (anche il telefono)!!!!!
      Le religioni sono il cancro del mondo!!!!quoto! Che se ne rimangano all'età della pietra dove sono rimaste. Troppo comodo usare i mezzi tecnologici creati dall'ingegno e la fatica di altri per spandere per il mondo la loro IGNORANZA!
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: coconcin

        Era veramente ora, per mio condo bisognerebbe

        proibire l'uso di qualsiasi apparecchiatura

        elettronica ad ogni organizzazione religiosa

        (anche il telefono)!!!!!

        Le religioni sono il cancro del mondo!!!!

        quoto! Che se ne rimangano all'età della pietra
        dove sono rimaste. Troppo comodo usare i mezzi
        tecnologici creati dall'ingegno e la fatica di
        altri per spandere per il mondo la loro
        IGNORANZA!Vero, e spesso la scienza è stata intralciata dalla religione più che aiutata. Si pensi a Galileo che è stato quasi ucciso da questi pazzi fondamentalisti. Si pensi al recente referendum che ha impedito ed impedisce la ricerca in Italia quando in qualunque altro paese civile tutto ciò non solo è permesso, ma addirittura incoraggiato. Si pensi a come l'ex ministro della sanità abbia cercato di impedire che le donne avessero accesso alla RU486 (che fra l'altro è solo una delle tante pillole abortive a disposizione ma è l'unica che l'Italia conosce/che gli è permesso di conoscere) perché secondo questo signore chi sbaglia deve soffrire le pene dell'inferno.Vogliono vivere nelle caverne? Prego. Vadano pure! Ma che lascino a me il diritto di scegliere!La realtà è che la religione raramente ha incentivato la scienza e le scoperte tecnologiche perché la scienza è quello che più temono in quanto la verità della scienza è provabile in qualunque momento, la loro verità invece no. In quanto la verità della scienza spesso rivela le menzogne della fede.Hanno favorito solo quelle tecniche che gli stavano più comode; come la scoperta delle onde radio perché ovviamente gli permetteva di diffondere le loro menzogne a più ampio spettro... fregandosene se poi le stesse onde sono dannose per la vita, quella stessa vita che tirano sempre in ballo quando gli fa comodo, delle persone che vivono attorno alle loro antenne fuorilegge.
        • Anonimo scrive:
          Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Si pensi a
          Galileo che è stato quasi ucciso da questi pazzi
          fondamentalisti. Brutta cosa l'ignoranza. Galileo Galilei è morto a 78 anni nel proprio letto e la condanna più aspra che abbia ottenuta è stata il confine nella propria dimora (una sorta di arresti domiciliari, insomma). Tra le altre cose, nelle università cattoliche, all'epoca di Galileo erano già insegnate sia il geocentrismo di Tolomeo, sia l'eleocentrismo di Copernico (di fatto, tra le altre cose, Galileo non ha inventato proprio nulla). Nel 2006, sappiamo che entrambe le teorie erano sbagliate.http://it.wikipedia.org/wiki/Galileo_Galileihttp://it.wikipedia.org/wiki/Eliocentrismo
          • AnyFile scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Si pensi a

            Galileo che è stato quasi ucciso da questi pazzi

            fondamentalisti.

            Brutta cosa l'ignoranza. Galileo Galilei è morto
            a 78 anni nel proprio letto e la condanna più
            aspra che abbia ottenuta è stata il confine nella
            propria dimora (una sorta di arresti domiciliari,
            insomma). Galileo ha avuto senz'altro un trattaemnto di favore, molti altri hanno avuto sorte peggiore, e cio' non toglie che moltissimi libri sono stati censurati. Se a Galileo veramente non e' stato fatto nula come mai qualche anno fa il papa Giovanni Paolo II si e' ufficialmente scusato per quanto successo a Galileo (salvo poi rimangiarsi tutto in un'enciclica pubblicate qualche giorno dopo, mi pare la Fides et ratio
            Tra le altre cose, nelle università
            cattoliche, all'epoca di Galileo erano già
            insegnate sia il geocentrismo di Tolomeo, sia
            l'eleocentrismo di Copernicoe allora perche' veniva cosi' osteggiato Galileo?Detto questo, non posso che dissentire con la proposta avanzata da chi ha originato questo post. In uno stato libero non e' possibile imporre ad alcune persone di non usare gli strumenti elettronici.Sempre in argomento va detto che sulle prime la Chiesa Cattolica Romana, che e' sempre stata molto conservatrice, e' stata molto schiva alla innovazione elettroniche ed alle nuove tecniche di comunicazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: AnyFile

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Si pensi a


            Galileo che è stato quasi ucciso da questi
            pazzi


            fondamentalisti.



            Brutta cosa l'ignoranza. Galileo Galilei è morto

            a 78 anni nel proprio letto e la condanna più

            aspra che abbia ottenuta è stata il confine
            nella

            propria dimora (una sorta di arresti
            domiciliari,

            insomma).

            Galileo ha avuto senz'altro un trattaemnto di
            favore, molti altri hanno avuto sorte peggiore, e
            cio' non toglie che moltissimi libri sono stati
            censurati.

            Se a Galileo veramente non e' stato fatto nula
            come mai qualche anno fa il papa Giovanni Paolo
            II si e' ufficialmente scusato per quanto
            successo a Galileo (salvo poi rimangiarsi tutto
            in un'enciclica pubblicate qualche giorno dopo,
            mi pare la Fides et ratio


            Tra le altre cose, nelle università

            cattoliche, all'epoca di Galileo erano già

            insegnate sia il geocentrismo di Tolomeo, sia

            l'eleocentrismo di Copernico

            e allora perche' veniva cosi' osteggiato Galileo?

            Detto questo, non posso che dissentire con la
            proposta avanzata da chi ha originato questo
            post. In uno stato libero non e' possibile
            imporre ad alcune persone di non usare gli
            strumenti elettronici.

            Sempre in argomento va detto che sulle prime la
            Chiesa Cattolica Romana, che e' sempre stata
            molto conservatrice, e' stata molto schiva alla
            innovazione elettroniche ed alle nuove tecniche
            di comunicazione.Ciononostante la Citta' del vaticano e' stata una delle prime al mondo ad avere una rete completamente criptata... Alla faccia di Echelon.
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
        [...]

        Le religioni sono il cancro del mondo!!!![...]
        altri per spandere per il mondo la loro
        IGNORANZA!sono un malato di cancro ignorante, e non vedo l'ora che la chiesa (non le chiese, visto che l'unica che qui da fastidio e' quella cattolica) scompaia, per lasciarvi tristemente orfani del vostro comodo e sicuro capro espiatorio. ciao belli
        • Anonimo scrive:
          Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
          - Scritto da: marcosabba
          [...]


          Le religioni sono il cancro del mondo!!!!
          [...]

          altri per spandere per il mondo la loro

          IGNORANZA!

          sono un malato di cancro ignoranteMi dispiace per te, seriamente, ma cosa ce lo dici a fare? Per dare più forza a ciò che dici? Sconsolante...
          , e non vedo
          l'ora che la chiesa (non le chiese, visto che
          l'unica che qui da fastidio e' quella cattolica)
          scompaia, per lasciarvi tristemente orfani del
          vostro comodo e sicuro capro espiatorio. ciao
          belliNon ti preoccupare non si tratta di capro espiatorio, semplicemente di sradicare ottusità, oscurantismo e sopratutto DANARO e POTERE.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: marcosabba

            [...]



            Le religioni sono il cancro del mondo!!!!

            [...]


            altri per spandere per il mondo la loro


            IGNORANZA!



            sono un malato di cancro ignorante

            Mi dispiace per te, seriamente, ma cosa ce lo
            dici a fare? Per dare più forza a ciò che dici?
            Sconsolante...non mi hai capito, leggi meglio dalla citazione in poi
            Non ti preoccupare non si tratta di capro
            espiatorio, semplicemente di sradicare ottusità,
            oscurantismo e sopratutto DANARO e POTERE.ma la chiesa per te e' _causa_ di "ottusità, oscurantismo e sopratutto DANARO e POTERE" o _conseguenza_ ? pensi che liberandoti della chiesa sradicheresti "ottusità, oscurantismo e sopratutto DANARO e POTERE"?quel dubbio che voi dite assente nei credenti, qualche volta lo mettete all'opera anche in voi, o tutto vi sembra sempre chiaro e lampante?leggo con interesse i tanti interventi qui sul forum in gran parte di stampo liberale, ma ogni volta che si parla di religioni... beh, mi sembra che la liberalita' vi diventi improvvisamente scomoda...che ti devo dire... buon lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!

            quel dubbio che voi dite assente nei credenti,
            qualche volta lo mettete all'opera anche in voi,
            o tutto vi sembra sempre chiaro e lampante?tipico del credente, io posso dubitare di dubitare, tu puoi ragionare solo come tu credi in qualcosa io in qualcos'altro, c'e' gente che non crede, ma pensa, ficcatelo in testa, se te la trovi.non pensare ( ... ) che lo dica per offendere qualcuno, anche io credevo sinceramente, poi ho cominciato a riflettere, e con l'aiuto della cultura non mi e' stato piu' possibile nascondermi le insostenibili incongruenze della fede, era "lampante" che cio' in cui credevo non era come mi appariva, una volta che cio' diventi "chiaro" il cervello comincia a chiedersi il perche', e quando arrivi al come sei libero.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            nascondermi le insostenibili incongruenze della
            fede, era "lampante" che cio' in cui credevo non
            era come mi appariva, una volta che cio' diventi
            "chiaro" il cervello comincia a chiedersi il
            perche', e quando arrivi al come sei libero.Si può essere schiavi anche del razionalismo. E per inciso, sono sicuro che molte considerazioni cui sei giunto siano atti di fede nei confronti di dichiarazioni altrui. Per fare solo un esempio: puoi dimostrare che l'universo sia infinito, o ti fidi delle dimostrazioni di altri? Alla curvatura dello spazio e del tempo ci sei arrivato con i tuoi calcoli o accetti le conclusioni di scienziati affermati? Posso comprendere una posizione agnostica, ma l'Ateismo è una forma di fanatismo alla pari, o peggiore, di qualunque altro fanatismo religioso.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            nascondermi le insostenibili incongruenze della

            fede, era "lampante" che cio' in cui credevo non

            era come mi appariva, una volta che cio' diventi

            "chiaro" il cervello comincia a chiedersi il

            perche', e quando arrivi al come sei libero.

            Si può essere schiavi anche del razionalismo. E
            per inciso, sono sicuro che molte considerazioni
            cui sei giunto siano atti di fede nei confronti
            di dichiarazioni altrui. Per fare solo un
            esempio: puoi dimostrare che l'universo sia
            infinito, o ti fidi delle dimostrazioni di altri?
            Alla curvatura dello spazio e del tempo ci sei
            arrivato con i tuoi calcoli o accetti le
            conclusioni di scienziati affermati? C'é una differenza abissale tra l'evitare di rifare tutti i conti per credere a cose dimostrate con metodo scientifico e credere invece a cose che si basano unicamente sul soprannaturale o su postulati metafisici senza nessun riscontro.
            Posso comprendere una posizione agnostica, ma
            l'Ateismo è una forma di fanatismo alla pari, o
            peggiore, di qualunque altro fanatismo religioso.Neanche per sogno!
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            C'é una differenza abissale tra l'evitare di
            rifare tutti i conti per credere a cose
            dimostrate con metodo scientifico 100 anni fa le persone erano convinte che su Marte ci fossero gli omini verdi e gli scienziati formulavano ipotesi serie e credibili: che bisogno c'era di rifare i conti.
            e credere
            invece a cose che si basano unicamente sul
            soprannaturale o su postulati metafisici senza
            nessun riscontro.Se una cosa non la puoi dimostrare, non vuol dire che non esista. Ci puoi credere o non credere, tutto qui.


            Posso comprendere una posizione agnostica, ma

            l'Ateismo è una forma di fanatismo alla pari, o

            peggiore, di qualunque altro fanatismo
            religioso.

            Neanche per sogno!Mi sembra ti sia risposto da solo. Pace e bene! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!


            C'é una differenza abissale tra l'evitare di

            rifare tutti i conti per credere a cose

            dimostrate con metodo scientifico

            100 anni fa le persone erano convinte che su
            Marte ci fossero gli omini verdi e gli scienziati
            formulavano ipotesi serie e credibili: che
            bisogno c'era di rifare i conti.c'é una bella differenza tra ipotesi e dimostrazioni

            e credere

            invece a cose che si basano unicamente sul

            soprannaturale o su postulati metafisici senza

            nessun riscontro.

            Se una cosa non la puoi dimostrare, non vuol dire
            che non esista. Ci puoi credere o non credere,
            tutto qui.se una cosa non la puoi dimostrare, puoi solo dire che si tratta di una cosa che non puoi dimostrare (ancora)poi puoi fare delle ipotesi e puoi credere o non credere a tali ipotesitutto qui




            Posso comprendere una posizione agnostica, ma


            l'Ateismo è una forma di fanatismo alla pari, o


            peggiore, di qualunque altro fanatismo

            religioso.



            Neanche per sogno!

            Mi sembra ti sia risposto da solo. eh no caro mio, tu hai detto una cosa come se si trattasse di un assioma (non leggo nessuna dimostrazione di ciò che hai affermato, ma forse è più corretto dire che non vedo neppure ne ipotesi ne argomentazioni per la tua tesi)alla luce di ciò non vedo per quale motivo io non possa rispondere con qualche cosa di altrettanto assiomatico senza fornire dimostrazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            eh no caro mio, tu hai detto una cosa come se si
            trattasse di un assioma (non leggo nessuna
            dimostrazione di ciò che hai affermato, ma forse
            è più corretto dire che non vedo neppure ne
            ipotesi ne argomentazioni per la tua tesi)

            alla luce di ciò non vedo per quale motivo io non
            possa rispondere con qualche cosa di altrettanto
            assiomatico senza fornire dimostrazioniallora sei d'accordo con gli assiomi? ;)scherzi a parte, siccome penso che tu ne abbia le basi, prova a leggere il teorema dell'indecidibilita' di godelhttp://franic.net/math/go/go001.htmla scienza e' andata avanti dall'800 in poi, heisenberg e compagni non dovrebbero essere vissuti invano. io non gli voglio far dire cose che non hanno detto, ben lungi da me, pero' il principio di causa effetto e' stato un po' superato. se riuscissimo a metterci un po' di dubbi non sarebbe male...
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: marcosabba
            - Scritto da: Anonimo

            eh no caro mio, tu hai detto una cosa come se si

            trattasse di un assioma (non leggo nessuna

            dimostrazione di ciò che hai affermato, ma forse

            è più corretto dire che non vedo neppure ne

            ipotesi ne argomentazioni per la tua tesi)



            alla luce di ciò non vedo per quale motivo io
            non

            possa rispondere con qualche cosa di altrettanto

            assiomatico senza fornire dimostrazioni

            allora sei d'accordo con gli assiomi? ;)
            scherzi a parte, siccome penso che tu ne abbia le
            basi, prova a leggere il teorema
            dell'indecidibilita' di godel
            http://franic.net/math/go/go001.htm
            la scienza e' andata avanti dall'800 in poi,
            heisenberg e compagni non dovrebbero essere
            vissuti invano. io non gli voglio far dire cose
            che non hanno detto, ben lungi da me, pero' il
            principio di causa effetto e' stato un po'
            superato. se riuscissimo a metterci un po' di
            dubbi non sarebbe male...Questo non significa colmare tali dubbi con la superstizione o con assunti assolutamente empirici sotto il controllo della teologia o più genericamente dalla metafisica fine a se stessa.Preferisco un approccio un pò più pratico che riconosca anche i limiti che abbiamo, ma che permetta di spiegare razionalmente le cose.http://www.vialattea.net/esperti/mat/godel/godel.html
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Questo non significa colmare tali dubbi con la
            superstizione o con assunti assolutamente
            empirici sotto il controllo della teologia o più
            genericamente dalla metafisica fine a se stessa.eh, ma vedi che qui non potremmo mai convergere, per me la fede e' partita dalla fiducia in qualcosa che non ho visto, poi si e' approfondita proprio con ragione e esperienze che ho fatto: per me non e' superstizione, per te invece si, e che vogliamo fare? ci pigliamo a botte? se avessi tempo potrei stare qui a discutere punto per punto le tue argomentazioni, rivedendo eventualmente le mie se me le dimostri sbagliate, e chiedendoti solo la stessa apertura. ma non so se sia il luogo adatto, e non posso neanche tenere questo ritmo di discussione, ogni tanto mi capita di dover lavorare...
            Preferisco un approccio un pò più pratico che
            riconosca anche i limiti che abbiamo, ma che
            permetta di spiegare razionalmente le cose.

            http://www.vialattea.net/esperti/mat/godel/godel.hbella pagina, conoscevo di nome odifreddi, diverso approccio, conclusioni simili, non intendevo infatti dire altro, ti invito se hai tempo e voglia ad approfondire.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: marcosabba
            - Scritto da: Anonimo


            Questo non significa colmare tali dubbi con la

            superstizione o con assunti assolutamente

            empirici sotto il controllo della teologia o più

            genericamente dalla metafisica fine a se stessa.

            eh, ma vedi che qui non potremmo mai convergere,
            per me la fede e' partita dalla fiducia in
            qualcosa che non ho visto, poi si e' approfondita
            proprio con ragione e esperienze che ho fatto:
            per me non e' superstizione, per te invece si, e
            che vogliamo fare? ci pigliamo a botte?
            se avessi tempo potrei stare qui a discutere
            punto per punto le tue argomentazioni, rivedendo
            eventualmente le mie se me le dimostri sbagliate,
            e chiedendoti solo la stessa apertura. ma non so
            se sia il luogo adatto, e non posso neanche
            tenere questo ritmo di discussione, ogni tanto mi
            capita di dover lavorare...faccio un ipotesi senza dimostrarla ma credo abbia senso: non arriveremmo comunque da nessuna parte ;)

            Preferisco un approccio un pò più pratico che

            riconosca anche i limiti che abbiamo, ma che

            permetta di spiegare razionalmente le cose.




            http://www.vialattea.net/esperti/mat/godel/godel.h

            bella pagina, conoscevo di nome odifreddi,
            diverso approccio, conclusioni simili, non
            intendevo infatti dire altro, ti invito se hai
            tempo e voglia ad approfondire.ho iniziato a leggere i suoi libri
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            eh no caro mio, tu hai detto una cosa come se si
            trattasse di un assioma (non leggo nessuna
            dimostrazione di ciò che hai affermato, ma forse
            è più corretto dire che non vedo neppure ne
            ipotesi ne argomentazioni per la tua tesi)

            alla luce di ciò non vedo per quale motivo io non
            possa rispondere con qualche cosa di altrettanto
            assiomatico senza fornire dimostrazioniMi riferivo alle considerazioni del tuo post precedente:"tipico del credente, io posso dubitare di dubitare, tu puoi ragionare solo come tu credi in qualcosa io in qualcos'altro, c'e' gente che non crede, ma pensa, ficcatelo in testa, se te la trovi.non pensare ( ... ) che lo dica per offendere qualcuno, anche io credevo sinceramente, poi ho cominciato a riflettere, e con l'aiuto della cultura non mi e' stato piu' possibile nascondermi le insostenibili incongruenze della fede, era "lampante" che cio' in cui credevo non era come mi appariva, una volta che cio' diventi "chiaro" il cervello comincia a chiedersi il perche', e quando arrivi al come sei libero."Onestamente, nelle tue dichiarazioni, non trovo nè libertà, nè capacità autocritica nei confronti delle posizioni cui sei giunto, ma accanimento verso chi ha idee differenti dalla tua.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            eh no caro mio, tu hai detto una cosa come se si

            trattasse di un assioma (non leggo nessuna

            dimostrazione di ciò che hai affermato, ma forse

            è più corretto dire che non vedo neppure ne

            ipotesi ne argomentazioni per la tua tesi)



            alla luce di ciò non vedo per quale motivo io
            non

            possa rispondere con qualche cosa di altrettanto

            assiomatico senza fornire dimostrazioni

            Mi riferivo alle considerazioni del tuo post
            precedente:

            "tipico del credente, io posso dubitare di
            dubitare, tu puoi ragionare solo come tu credi in
            qualcosa io in qualcos'altro, c'e' gente che non
            crede, ma pensa, ficcatelo in testa, se te la
            trovi.

            non pensare ( ... ) che lo dica per offendere
            qualcuno, anche io credevo sinceramente, poi ho
            cominciato a riflettere, e con l'aiuto della
            cultura non mi e' stato piu' possibile
            nascondermi le insostenibili incongruenze della
            fede, era "lampante" che cio' in cui credevo non
            era come mi appariva, una volta che cio' diventi
            "chiaro" il cervello comincia a chiedersi il
            perche', e quando arrivi al come sei libero."

            Onestamente, nelle tue dichiarazioni, non trovo
            nè libertà, nè capacità autocritica nei confronti
            delle posizioni cui sei giunto, ma accanimento
            verso chi ha idee differenti dalla tua.Parti da false premesse: quel post non era mio :) sono solo intervenuto leggendo della presunta schiavitù del razionalismo.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Parti da false premesse: quel post non era mio :) Doh! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!

            ma la chiesa per te e' _causa_ di "ottusità,
            oscurantismo e sopratutto DANARO e POTERE" o
            _conseguenza_ ?La causa è sempre l'ignoranza, la chiesa è responsabile della perpetuazione di tale ignoranza perché è il modo più pratico di mantenere il potere.
            pensi che liberandoti della
            chiesa sradicheresti "ottusità, oscurantismo e
            sopratutto DANARO e POTERE"?Penso che sia un buon inizio, poi dovremo liberarci anche delle altre religioni assolutistiche e di tutti quelli che campano con boiate mistiche e new age.Naturalmente per farlo dovremo iniziare dalle scuole sostituendo il catechismo con dei corsi che abituino i giovani a pensare in maniera razionale.
            quel dubbio che voi dite assente nei credenti,
            qualche volta lo mettete all'opera anche in voi,
            o tutto vi sembra sempre chiaro e lampante?Ciò che non è chiaro e lampante è solo frutto della nostra incapacità nel trovare una spiegazione, ma alla lunga la scienza sarà in grado di spiegarlo (proprio come è successo per tutti gli altri eventi che prima erano considerati soprannaturali).
            leggo con interesse i tanti interventi qui sul
            forum in gran parte di stampo liberale, ma ogni
            volta che si parla di religioni... beh, mi sembra
            che la liberalita' vi diventi improvvisamente
            scomoda...Perché c'é un rigurgito di pensiero conservatore, capitanato in Italia dalla chiesa e da Pera, che mette seriamente a rischio il carattere laico e liberare dello stato.Entrambe condizioni necessarie per garantire che ognuno possa coltivare le proprie convinzioni.
          • KerNivore scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!

            leggo con interesse i tanti interventi qui sul
            forum in gran parte di stampo liberale, ma ogni
            volta che si parla di religioni... beh, mi sembra
            che la liberalita' vi diventi improvvisamente
            scomoda...Come si puo' parlare di liberta' con un fedele ?Il fedele per definizione accetta la fede e null'altro. Quindi non e' libero ne di pensare, ne di cambiare idea, ne di accettare opinioni diverse dalla sua.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: KerNivore


            leggo con interesse i tanti interventi qui sul

            forum in gran parte di stampo liberale, ma ogni

            volta che si parla di religioni... beh, mi
            sembra

            che la liberalita' vi diventi improvvisamente

            scomoda...

            Come si puo' parlare di liberta' con un fedele ?

            Il fedele per definizione accetta la fede e
            null'altro.

            Quindi non e' libero ne di pensare, ne di
            cambiare idea, ne di accettare opinioni diverse
            dalla sua.eeee ma tu la fai troppo semplice e coerentela verità è che il credente italico si comporta nei confronti della religione proprio come si comporta nei confronti della legge: la interpreta a suo uso e consumo
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: marcosabba

            [...]



            Le religioni sono il cancro del mondo!!!!

            [...]


            altri per spandere per il mondo la loro


            IGNORANZA!



            sono un malato di cancro ignorante

            Mi dispiace per te, seriamente, ma cosa ce lo
            dici a fare? Per dare più forza a ciò che dici?
            Sconsolante...


            , e non vedo

            l'ora che la chiesa (non le chiese, visto che

            l'unica che qui da fastidio e' quella cattolica)

            scompaia, per lasciarvi tristemente orfani del

            vostro comodo e sicuro capro espiatorio. ciao

            belli

            Non ti preoccupare non si tratta di capro
            espiatorio, semplicemente di sradicare ottusità,
            oscurantismo e sopratutto DANARO e POTERE.Tipo Unipol insomma?
    • KerNivore scrive:
      Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
      - Scritto da: coconcin
      Le religioni sono il cancro del mondo!!!!Concordo pienamente. In particolare la religione cristiana e' la negazione della vita stessa.
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE!!!!
      - Scritto da: coconcin
      Era veramente ora, per mio condo bisognerebbe
      proibire l'uso di qualsiasi apparecchiatura
      elettronica ad ogni organizzazione religiosa
      (anche il telefono)!!!!!
      Le religioni sono il cancro del mondo!!!!a che scopo? Per quale motivo?
  • Anonimo scrive:
    e della licenza ANTI-TELCO che ne dite?
    si parlo della BITGPL (Boycott Italian Telcos GPL).http://neye.unsupported.info/realindex.html:)
  • mda scrive:
    Non è nuova
    Non è nuova ! :| Leggendo le licenze, troverete di tutto, frasi scherzose fino al bieco razzismo, :s Il fatto di vietare l'uso ad enti religiosi non è nuova 8) Ma chi legge le licenze ? :D Ciao
  • Anonimo scrive:
    UN GRANDE!
    Le licenze che vogliamo! ;-)
  • Anonimo scrive:
    perigliati sto link
    http://hylafax.planetmirror.com/links.htmlscherza coi fanti ma lascia stare i santi.
    • Anonimo scrive:
      Re: perigliati sto link

      scherza coi fanti ma lascia stare i santi.a me e' sempre sembrata la frase piu' idiota e piu' vera che si potesse dire, ci sara' un nesso?
      • Anonimo scrive:
        Re: perigliati sto link
        - Scritto da: Anonimo

        scherza coi fanti ma lascia stare i santi.

        a me e' sempre sembrata la frase piu' idiota e
        piu' vera che si potesse dire, ci sara' un nesso?Mah... di certo la tua e' la piu' criptica.
  • Anonimo scrive:
    GRANDE
    chi ha avuto l'idea è un grande.la religione è l'oppio dei popoli, è incredibile che ancora ci siano tanti creduloni.
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE
      - Scritto da: Anonimo
      chi ha avuto l'idea è un grande.

      la religione è l'oppio dei popoli, è incredibile
      che ancora ci siano tanti creduloni.18.000.000 più o meno....
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE

      la religione è l'oppio dei popoli, è incredibile
      che ancora ci siano tanti creduloni.non vedo perche' criminalizzare l'oppio, usato con moderazione puo' risolvere molti disturbi psichici e fisici, oltre a dare l'opportunita' di visitare dimensioni sensoriali non raggiungibili normalmente. una volta i saggi erano gli sciamani, avevano "esperienza" dell'altra dimensione.
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE
        - Scritto da: Anonimo

        la religione è l'oppio dei popoli, è incredibile

        che ancora ci siano tanti creduloni.

        non vedo perche' criminalizzare l'oppio, usato
        con moderazione puo' risolvere molti disturbi
        psichici e fisici, oltre a dare l'opportunita' di
        visitare dimensioni sensoriali non raggiungibili
        normalmente. una volta i saggi erano gli
        sciamani, avevano "esperienza" dell'altra
        dimensione.:)use, not abusema la religione è un abuso di credulità popolaresull'oppio vero magari sono anche d'accordo, non mi interessa sperimentarlo in quanto sono orientato verso altro, ma sono d'accordo.
  • Santos-Dumont scrive:
    Super-Rotfl
    Nell'attesa di sapere se e quando questo tipo di licenza verrà standardizzata, Vi porgo i miei ossequi e vado a controllare se per caso la violazione della suddetta comporti l' accensione di un rogo. No grazie, quella é specialità della "santa" madre chiesa.(rotfl)Questa licenza é bellissima ! (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Super-Rotfl
      - Scritto da: Santos-Dumont
      Nell'attesa di sapere se e quando questo tipo
      di licenza verrà standardizzata, Vi porgo i miei
      ossequi e vado a controllare se per caso la
      violazione della suddetta comporti l' accensione
      di un rogo.

      No grazie, quella é specialità della "santa"
      madre chiesa.
      (rotfl)

      Questa licenza é bellissima! (rotfl)Santos, hai notato anche tu che spesso tirano fuori frasi come "la strega cristiana" (Buttiglione) e "l'accensione di un rogo" proprio i cristiani che queste cose le hanno fatte veramente? Non ti pare per lo meno "strano" il modo in cui stanno cercando di ribaltare la realtà?Tu vuoi il diritto di sposarti e "stai attaccando la famiglia".Vuoi che i tuoi diritti valgano quanto quelli di tutti gli altri e chi si batte contro il concederti tali diritti si autodefinisce "strega cristiana".Fischi Ruini quando si approfitta della sua ampia visibilità in TV per fare propaganda mentre a te non è dato il diritto di rispondere a tono e con la medesima visibilità e ti danno del "razzista".Vuoi che nelle scuole dei tuoi figli siano tolti i crocifissi in quanto la scuola è frequentata anche dai non cattolici come te e ti dicono che sei "intollerante".Vuoi che Ruini/Ratzingher non usino la TV per fare propaganda alle loro ideologie come a te non è permesso/concesso farlo e ti danno del "censore".Insomma... non sono un po' le cose che hanno fatto loro nel loro passato ai danni di migliaia, forse milioni di persone? Come mai ora cercano di ribaltare i fatti? Si vergognano del loro passato a tal punto da volerlo scaricare sulle spalle degli altri? Negano i crimini che hanno commesso lungo tutta la storia dall'anno 33 in poi cercando di far credere di essere stati vittime e non carnefici?Come mai?
      • Anonimo scrive:
        Re: Super-Rotfl

        Si vergognano del loro passato a tal punto da
        volerlo scaricare sulle spalle degli altri?
        Negano i crimini che hanno commesso lungo tutta
        la storia dall'anno 33 in poi cercando di far
        credere di essere stati vittime e non carnefici?

        Come mai?ma se credono in dii vari e santi e guarigioni e medium e politici e venditori e chi piu' ne ha piu' ne metta, vuoi che possano capire quello che dici? in realta' e' sempre un piacere leggere delle parole intelligenti, tenendo a mente che d'intelligenti ce ne sono sempre pochi e sempre meno, e quei pochi votano all'estero :)uno che crede non puo' riflettere in quello che crede, sarebbe una contraddizione, quindi chi crede parlera' non per analizzare ma per difende-re-rsi, quindi chi crede non pensa ed il suo cervello e' in perenne deficit cognitivo, almeno finche' non mette in dubbio se' stesso, la cosa peggiore che possa capitare ad un religioso, la migliore per un umano.solo con un' onesta' fine a se' stessa si puo' trapassare il velo di maya imposto dalla religione, qualsiasi essa sia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Super-Rotfl

          uno che crede non puo' riflettere in quello che
          crede, sarebbe una contraddizione, quindi chi
          crede parlera' non per analizzare ma per
          difende-re-rsi, quindi chi crede non pensa ed il
          suo cervello e' in perenne deficit cognitivo,
          almeno finche' non mette in dubbio se' stesso, la
          cosa peggiore che possa capitare ad un religioso,
          la migliore per un umano.
          solo con un' onesta' fine a se' stessa si puo'
          trapassare il velo di maya imposto dalla
          religione, qualsiasi essa sia.Sorpresa delle sorprese, un intero thread di interventi intelligenti alle 8:27 la mattina. Sicuri che siamo su punto informatico?A parte gli scherzi, quoto tutto al 100%. Ricordiamoci che devono difendere una fede puramente dogmatica, lontano da qualsiasi esperienza diretta personale: non hanno argomenti se non delle storielle allegoriche e malinterpretate scritte in un paio di libri manipolati e rimanipolati nel tempo. Mi sembra di vedere un po' gli l'ultras allo stadio: con 30 parole a disposizione nel proprio vocabolario esprimono i propri sentimenti a calci e pugni.... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Super-Rotfl
            - Scritto da: Anonimo

            uno che crede non puo' riflettere in quello che

            crede, sarebbe una contraddizione, quindi chi

            crede parlera' non per analizzare ma per

            difende-re-rsi, quindi chi crede non pensa ed il

            suo cervello e' in perenne deficit cognitivo,

            almeno finche' non mette in dubbio se' stesso,dunque io sarei un coglione, caspita, e' la seconda volta che me lo dicono in due settimane, comincio a crederci!

            cosa peggiore che possa capitare ad un
            religioso,

            la migliore per un umano.ah, quindi, ammesso che io mi metta in dubbio e quindi non sia un coglione, bonta' tua, sarei disumano.non so, forse era meglio coglione.
            Ricordiamoci che devono difendere una fede
            puramente dogmatica, lontano da qualsiasi
            esperienza diretta personale: non hanno argomenti
            se non delle storielle allegoriche e
            malinterpretate scritte in un paio di libri
            manipolati e rimanipolati nel tempo. oh, abbiamo qui carmichael? e' un onore conoscerla, conoscere un uomo che ha dedicato anni della sua vita allo studio delle "sacre" scritture. buon proseguimento delle sue ricerche, magari adesso che ha risolto il caso delle menzogne diffuse dalla chiesa fino ad ora, potra' dedicarsi, che ne so, alla dimostrazione dell'esistenza storica di omero.buon lavoro!
          • Anonimo scrive:
            Re: Super-Rotfl

            dunque io sarei un coglione, caspita, e' la
            seconda volta che me lo dicono in due settimane,
            comincio a crederci!non e' che sia una bella parola, ma se te lo dice un altro, non e' questo il caso, e' una cosa molto brutta e razzista, se te lo dici da solo sara' meglio che curi la stima che nutri nei tuoi stessi confronti.
            ah, quindi, ammesso che io mi metta in dubbio e
            quindi non sia un coglione, bonta' tua, sarei
            disumano.
            non so, forse era meglio coglione.un tempo insegnavano la preistoria dell'homo sapiens e compagni, questo perche' usavano il cervello, se non lo usi puoi anche a tornare ad essere un'ameba, con argomenti del genere ci sei gia' molto vicino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Super-Rotfl
            - Scritto da: Anonimo

            dunque io sarei un coglione, caspita, e' la

            seconda volta che me lo dicono in due settimane,

            comincio a crederci!

            non e' che sia una bella parola, ma se te lo dice
            un altro, non e' questo il caso, e' una cosa
            molto brutta e razzista, se te lo dici da solo
            sara' meglio che curi la stima che nutri nei tuoi
            stessi confronti.


            ah, quindi, ammesso che io mi metta in dubbio e

            quindi non sia un coglione, bonta' tua, sarei

            disumano.

            non so, forse era meglio coglione.

            un tempo insegnavano la preistoria dell'homo
            sapiens e compagni, questo perche' usavano il
            cervello, se non lo usi puoi anche a tornare ad
            essere un'ameba, con argomenti del genere ci sei
            gia' molto vicino.pensavo che il tono delle mie frasi fosse chiaro. parlavo ironicamente, ma vedo che a volte e' difficile capirsi, vero?
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Super-Rotfl

            Sicuri che siamo su punto informatico?Come no, la redazione di Punto e' fiera del nuovo allevamento. I pargoli stanno venendo su bene, tutti belli uguali, tutti che pensano le stesse cose
      • Anonimo scrive:
        Re: Super-Rotfl

        i cristiani che queste cose le hanno fatte
        veramente? Non ti pare per lo meno "strano" il
        modo in cui stanno cercando di ribaltare la
        realtà?Si', e' molto strano, sicuramente si tratta di un complotto mondiale ai danni del proletariato
        Tu vuoi il diritto di sposarti Gia' ce l'hai
        Vuoi che nelle scuole dei tuoi figli siano tolti
        i crocifissi in quanto la scuola è frequentata
        anche dai non cattolici come te e ti dicono che
        sei "intollerante".Figli ? Tuoi ? mmm...
        Vuoi che Ruini/Ratzingher non usino la TV per
        fare propaganda alle loro ideologie come a te non
        è permesso/concesso farlo e ti danno del
        "censore".

        Insomma... non sono un po' le cose che hanno
        fatto loro nel loro passato ai danni di migliaia,
        forse milioni di persone?forse miliardi
        Si vergognano del loro passato a tal punto da
        volerlo scaricare sulle spalle degli altri?
        Negano i crimini che hanno commesso Quali ? Quando ?
        lungo tutta la storia dall'anno 33 in poi cercando di far
        credere di essere stati vittime e non carnefici?Dica 33
        • Anonimo scrive:
          Re: Super-Rotfl


          Insomma... non sono un po' le cose che hanno

          fatto loro nel loro passato ai danni di

          migliaia,

          forse milioni di persone?

          forse miliardiNo, dovrebbero essere solo milioni, a meno che non consideri i danni psicologici.

          Si vergognano del loro passato a tal punto da

          volerlo scaricare sulle spalle degli altri?

          Negano i crimini che hanno commesso

          Quali ? Quando ?Titolo:Storia criminale del cristianesimo. Vol. 1-7 (ne usciranno ancora 3)Autore:Deschner KarlheinzPrezzo:EURO 21,00/1 circaEditore: ArieleMigliaia di pagine che rispondono alle tue domande.-- Fede è credere ciò che sai che non è così - Mark Twain
          • Anonimo scrive:
            Re: Super-Rotfl

            Titolo:Storia criminale del cristianesimo. Vol.
            1-7 (ne usciranno ancora 3)
            Autore:Deschner Karlheinz
            Prezzo:EURO 21,00/1 circa
            Editore: Ariele"Ariele [...] ritiene che l'anticlericalismo sia un dovere civile sempre attuale e necessario, in quanto il clericalismo è costantemente all'opera, soprattutto nel paese Italia, ed ha conseguenze fatali per una società civile, libera, moderna e laica." (tratto dal sito della casa editrice)L'importante e' partire con buona volonta' ed obiettivita'
            Migliaia di pagine che rispondono alle tue
            domande.Grazie
            Fede è credere ciò che sai che non è così - Mark
            TwainInteressante notare come tutte queste persone, che non credono a nulla, vogliano evangelizzare quelli che credono
          • Anonimo scrive:
            Re: Super-Rotfl


            Editore: Ariele

            "Ariele [...] ritiene che l'anticlericalismo sia
            un dovere civile sempre attuale e necessario, in
            quanto il clericalismo è costantemente all'opera,
            soprattutto nel paese Italia, ed ha conseguenze
            fatali per una società civile, libera, moderna e
            laica." (tratto dal sito della casa editrice)

            L'importante e' partire con buona volonta' ed
            obiettivita'I testi citati nell'opera non riportano solo opinioni dell'autore, che si definisce chiaramente di parte, ma riportano fonti verificabili. Non mi pare debba essere una colpa sostenere le proprie posizioni in questo modo. Se vuoi davvero approfondire l'argomento e non te la senti di affrontare tutta l'opera (io l'ho appena iniziata), ti consiglio, dello stesso autore: "Il gallo cantò ancora. Storia critica della Chiesa" Karlheinz Deschner. Massari Editore, Bolsena (VT) 1998, pp. 540, ? 18,59. ISBN 88-457-0128-X.

            Fede è credere ciò che sai che non è così - Mark

            Twain

            Interessante notare come tutte queste persone,
            che non credono a nulla, vogliano evangelizzare
            quelli che credonoAnche qui, penso che si possa essere liberi di esprimere la propria opinione, come fai tu e come faccio io. Ad evangelizzare sono molto bravi i religiosi; i non religiosi non hanno vangeli da far conoscere, ma la realtà conoscibile da chiunque con la sola ragione ed analisi critica.-- Se l'ateismo fosse una religione, allora la salute sarebbe una malattia. (Clark Adams)
    • Anonimo scrive:
      Re: Super-Rotfl

      No grazie, quella é specialità della "santa"
      madre chiesa.Come no, lo dice anche Umberto Eco, quindi buona camicia a tutti
    • tocomoro scrive:
      Re: Super-Rotfl
      ROTFL, che idea fantastica, potrebbero migliorare così la GPL3 :-DNe approfitto per segnalare a chi non lo conosce questo sito:http://luigicascioli.it/home_ita.phpLeggete bene perchè ci sono delle vere perle!
  • Anonimo scrive:
    Ma a PI
    hanno deciso che le trollate devono essere pubblicate come articoli informatici?Vogliamo nominare codesto signor consumi topocane ad honorem?
  • Anonimo scrive:
    Francesco Consumi a lavorare!
    Come da titolo, vai a lavorare e fai meno l'ironico, che come articolo vale meno di 0.Occhio quando cammini, che le catene ai piedi che ti ha messo Ruini potrebbero farti inciampare... ;)
  • Anonimo scrive:
    Levitico
    Levitico 1345.Il lebbroso colpito dalla lebbra porterà vesti strappate e il capo scoperto, si coprirà la barba e andrà gridando: Immondo! Immondo!Levitico 15Quando una donna abbia flusso di sangue, cioè il flusso nel suo corpo, la sua immondezza durerà sette giorni; chiunque la toccherà sarà immondo fino alla sera. [20]Ogni giaciglio sul quale si sarà messa a dormire durante la sua immondezza sarà immondo; ogni mobile sul quale si sarà seduta sarà immondo. [21]Chiunque toccherà il suo giaciglio, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. [22]Chi toccherà qualunque mobile sul quale essa si sarà seduta, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. [23]Se l'uomo si trova sul giaciglio o sul mobile mentre essa vi siede, per tale contatto sarà immondo fino alla sera. [24]Se un uomo ha rapporto intimo con essa, l'immondezza di lei lo contamina: egli sarà immondo per sette giorni e ogni giaciglio sul quale si coricherà sarà immondo.[25]La donna che ha un flusso di sangue per molti giorni, fuori del tempo delle regole, o che lo abbia più del normale sarà immonda per tutto il tempo del flusso, secondo le norme dell'immondezza mestruale. [26]Ogni giaciglio sul quale si coricherà durante tutto il tempo del flusso sarà per lei come il giaciglio sul quale si corica quando ha le regole; ogni mobile sul quale siederà sarà immondo, come lo è quando essa ha le regole. [27]Chiunque toccherà quelle cose sarà immondo; dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. [28]Quando essa sia guarita dal flusso, conterà sette giorni e poi sarà monda. [29]L'ottavo giorno prenderà due tortore o due colombi e li porterà al sacerdote all'ingresso della tenda del convegno. [30]Il sacerdote ne offrirà uno come sacrificio espiatorio e l'altro come olocausto e farà per lei il rito espiatorio, davanti al Signore, per il flusso che la rendeva immonda.Levitico 2544 Quanto allo schiavo e alla schiava, che avrai in proprietà, potrete prenderli dalle nazioni che vi circondano; da queste potrete comprare lo schiavo e la schiava.
  • Anonimo scrive:
    CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI!!
    come da titolo!
    • Anonimo scrive:
      Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
      - Scritto da: VOMITroll
      come da titolo!chi sarebbero i piumati?
      • Anonimo scrive:
        Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
        - Scritto da: munehiro

        - Scritto da: VOMITroll

        come da titolo!

        chi sarebbero i piumati?piumati = pinguino = linari
    • Anonimo scrive:
      Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
      - Scritto da: VOMITroll
      come da titolo!E' un tuo diritto
      • Anonimo scrive:
        Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
        eheh...avevo sempre avuto il dubbio che il credere nel Pinguino fosse una convinzione religiosa... :D
        • Anonimo scrive:
          Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI

          eheh...avevo sempre avuto il dubbio che il
          credere nel Pinguino fosse una convinzione
          religiosa... :Danch'io, quello che non ho mai capito, invece, e' cos'e' il credere in microfot.
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            e' l'arte di inculare il prossimo facendolo restare contento. Contrariamente al pungino che rende l'uomo abietto e come la bestia, morendo e putridando tra le viscere della tsh.-windrago was here
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            crocifissi e microfot fuori dalle scuole!crocifissi e microfot fuori dalle scuole!crocifissi e microfot fuori dalle scuole!cantiamolo in coro, forse qualcuno lo capira'! @^
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            sul crocifisso nn sono daccordo...ma su microsoft si...che esca dalle scuole...poi anche dagli uffici e tutto il resto...molti identificano il "computer" cn windows...forse per ignoranza, forse pigrizia...ma il mondo del computer è molto altro, basta 1 po di buona volontà e fantasia...e basta vedere come in altri paesi, portando il software open source negli enti pubblici, stanno risparmiando 1 bel po d soldoni...cn cui magari danno anche lavoro a gente esperta di quei sistemizeff
          • Mendocino 433 scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            - Scritto da: Anonimo
            sul crocifisso nn sono daccordo...ma su microsoft
            si...che esca dalle scuole...poi anche dagli
            uffici e tutto il resto...
            molti identificano il "computer" cn
            windows...... e il crocifisso con il "buonsenso generale e distacco dal fondamentalismo". Niente di più sbagliato!
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            - Scritto da: Mendocino 433
            ... e il crocifisso con il "buonsenso generale e
            distacco dal fondamentalismo". Niente di più
            sbagliato!Sarà mancanza di buonsenso per te forse, ma in Italia sei tra i pochi
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            - Scritto da: Anonimo

            eheh...avevo sempre avuto il dubbio che il

            credere nel Pinguino fosse una convinzione

            religiosa... :D

            anch'io, quello che non ho mai capito, invece, e'
            cos'e' il credere in microfot.Masochismo? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            eheh...avevo sempre avuto il dubbio che il


            credere nel Pinguino fosse una convinzione


            religiosa... :D



            anch'io, quello che non ho mai capito, invece,
            e'

            cos'e' il credere in microfot.

            Masochismo? :D Anzi no, è Darwinismo. Basta vedere i filmati di Ballmer per capirlo. 8) http://www.ntk.net/ballmer/mirrors.html
          • Anonimo scrive:
            Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            eheh...avevo sempre avuto il dubbio che il



            credere nel Pinguino fosse una convinzione



            religiosa... :D





            anch'io, quello che non ho mai capito, invece,

            e'


            cos'e' il credere in microfot.



            Masochismo? :D

            Anzi no, è Darwinismo. Basta vedere i filmati di
            Ballmer per capirlo. 8)
            http://www.ntk.net/ballmer/mirrors.htmlbill e' un super predatore, un predatore di predatori, questa mentalita' va di moda ormai da molti anni nel giro dei finanzieri americani, la logica e' abbastanza stupida, tanto che anche un nerd ben pasciuto puo' prevalere se non e' completamente rinco, ha finanziamenti da parte della famiglia ed e' molto fortunato.questo e' bill :http://www.pubfoto.com/albums/HAPPYMEAL-PRODUCTION/vampiro.sized.jpg
      • Anonimo scrive:
        Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI

        E' un tuo dirittoE' un tuo rovescio
        • Anonimo scrive:
          Re: CREIAMO UNA LICENZA CONTRO I PIUMATI
          - Scritto da: Anonimo


          E' un tuo diritto

          E' un tuo rovescioBasta con questi commenti privi d'intelligenza, un po' di costruttivismo, e che cribbio
  • Anonimo scrive:
    A me piace!!!
    A me piace davvero tanto questa nuova licenza!!! :D :D 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: A me piace!!!
      - Scritto da: Anonimo
      A me piace davvero tanto questa nuova licenza!!!
      :D :D 8)quoto.e i roghi li fanno ancora, ma quelli che prendono come scusa una delle tante comprovate e indubbie religioni, a cui credono tante persone che danno piu' importanza a chi dice le cose che a quello che dice.Inoltre gli enti religiosi non dovrebbero essere finanziati in nessun modo, ed essendo a scopo di lucro, provate a dire di no, e' giusto che paghino cio' che usano.al giorno d'oggi ancora si travestono con costumi ambigui per prendere in giro la gente povera di spirito.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me piace!!!

        al giorno d'oggi ancora si travestono con costumi
        ambigui per prendere in giro la gente povera di
        spirito.Quoto e riquoto, nell'ultimo servizio di Indymedia si dice chiaramente che Otelma ha battezzato Luxuria
        • Anonimo scrive:
          Re: A me piace!!!
          - Scritto da: Anonimo


          al giorno d'oggi ancora si travestono con
          costumi

          ambigui per prendere in giro la gente povera di

          spirito.

          Quoto e riquoto, nell'ultimo servizio di
          Indymedia si dice chiaramente che Otelma ha
          battezzato Luxurial'onorevole Luxuria.
    • Ekleptical scrive:
      Re: A me piace!!!

      A me piace davvero tanto questa nuova licenza!!!
      :D :D 8)Anche a me!!Laicità dura e pura, ora e sempre!
  • Anonimo scrive:
    Licenza perfettamente lecita
    Come autore di opera d'ingegno sono io a stabilire le regole secondo cui tali opere possono o meno essere usate. A maggior ragione per un software distribuito gratuitamente.Non vedo che ragione ci sia nello scrivere addirittura un articolo al riguardo se non forse per fare pubblicità alla licenza in sé.Per quello che mi riguarda, se non fossi un forte sostenitore della GPL, per i miei software free adotterei proprio questa licenza viste le mie idee riguardo alle associazioni religiose ed in particolare della Chiesa.In ogni caso questo tipo di licenza non è nemmeno una novità... per anni alcuni produttori di software (spesso privati) hanno incluso nelle loro licenze cose del tipo "questo software non può essere usato a fini militari" e simili. Qui si cambia solo soggetto.
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: Licenza perfettamente lecita
      - Scritto da: Anonimo
      Come autore di opera d'ingegno sono io a
      stabilire le regole secondo cui tali opere
      possono o meno essere usate. A maggior ragione
      per un software distribuito gratuitamente.non è che l'intrusione religiosa (di qualsiasi religione si tratti, che abbia incenso o puzza di calzini non mi importa davvero, ma a questo punto preferisco l'incenso, per motivi puramente nasali) mi stia simpatica...ma a questo punto, a sentire come giudichi, potresti fare anche la licenza "niente ebrei, niente negri, niente ricchioni, niente persone col pisello piccolo (fornire documentazione), niente donne, niente donne che non me la danno, niente persone che votano Berlusca/Bertino"... e via discriminando, via escludendo.tu che ne dici? avrai qualche caratteristica che ti classifica, giusto?Pensa se qualcuno ce la mettesse, quella caratteristica che ti seleziona automaticamente, in una legge o una licenza per escluderti... per non farti entrare nei negozi, non farti salire sugli autobus, non farti avere un'istruzione, non farti partecipare ai concorsi pubblici... o non venderti le merci che vende a chiunque altro...Certo, è vero, è roba sua... ... ma tu davvero non provi una strana sensazione? Tutto bene? Tutto normale ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenza perfettamente lecita
        - Scritto da: Cavallo GolOso

        - Scritto da: Anonimo

        Come autore di opera d'ingegno sono io a

        stabilire le regole secondo cui tali opere

        possono o meno essere usate. A maggior ragione

        per un software distribuito gratuitamente.

        non è che l'intrusione religiosa (di qualsiasi
        religione si tratti, che abbia incenso o puzza di
        calzini non mi importa davvero, ma a questo punto
        preferisco l'incenso, per motivi puramente
        nasali) mi stia simpatica...

        ma a questo punto, a sentire come giudichi,
        potresti fare anche la licenza "niente ebrei,
        niente negri, niente ricchioni, niente persone
        col pisello piccolo (fornire documentazione),
        niente donne, niente donne che non me la danno,
        niente persone che votano Berlusca/Bertino"... e
        via discriminando, via escludendo.

        tu che ne dici? avrai qualche caratteristica che
        ti classifica, giusto?

        Pensa se qualcuno ce la mettesse, quella
        caratteristica che ti seleziona automaticamente,
        in una legge o una licenza per escluderti... per
        non farti entrare nei negozi, non farti salire
        sugli autobus, non farti avere un'istruzione, non
        farti partecipare ai concorsi pubblici... o non
        venderti le merci che vende a chiunque altro...

        Certo, è vero, è roba sua...

        ... ma tu davvero non provi una strana
        sensazione? Tutto bene? Tutto normale?Quello che dici ha certamente senso e un fondo di verità e merita un attimo di riflessione.Tuttavia vorrei farti notare due cose:1) I negozi, gli autobus, ecc. sono luoghi pubblici. Nessuno può impedire a nessun'altro di usufruirne2) La licenza in oggetto non è una licenza contro i cristiani o gli ebrei o... ma semplicemente contro le istituzioni religioseSe creassi un software in cui scrivo: "questo software non può essere usato dai cristiani/ebrei/gay/ecc" sarebbe chiaramente una licenza di tipo razzista, probabilmente persino vessatoria. Ma posso tranquillamente dire "io ti do gratis questo oggetto a patto che tu non lo usi per uccidere altre persone (scopi militari) o per sostenere un'istituzione contro cui io mi batto" (le ragioni poi sono mie personali, non devo giustificarle con nessuno).Come dicevo comunque io sono un forte sostenitore della GPL e della libertà di ognuno di usare il software come meglio crede, anche a scopi religiosi, militari o persino a scopi illeciti e criminali (ritengo che le persone siano dotate di libero arbitrio e che non sia io a doverglielo limitare, per questo c'è già la legge a cui mi guardo bene dal sostituirmi). La GPL non pone limitazioni sull'uso del software e quindi io, adottandola, non posso (né voglio) porre limitazioni. Posso tuttavia capire bene che per altri questo principio non valga. Posso capire che per alcune persone che magari hanno ricevuto un torto da una istituzione (religiosa, militare, governativa, ecc) dia fastidio il fatto che il loro lavoro sia usato proprio dalle istituzioni stesse che tale torto gli hanno fatto.Quindi ritengo tale licenza perfettamente legittima e non a sfondo razzista. La tua contestazione comunque ha senso anche se, a mio parere, i casi da te citati sono un po' "borderline".
        • Cavallo GolOso scrive:
          Re: Licenza perfettamente lecita
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Cavallo GolOso

          Certo, è vero, è roba sua...



          ... ma tu davvero non provi una strana

          sensazione? Tutto bene? Tutto normale?

          Quello che dici ha certamente senso e un fondo di
          verità e merita un attimo di riflessione.lo faccio sempre ;-)
          Tuttavia vorrei farti notare due cose:
          1) I negozi, gli autobus, ecc. sono luoghi
          pubblici. Nessuno può impedire a nessun'altro di
          usufruirne
          2) La licenza in oggetto non è una licenza contro
          i cristiani o gli ebrei o... ma semplicemente
          contro le istituzioni religioseSi, ho letto anche l'intervento di Santos-D. ; insostanza , tanto per fare un esempio che mi pare di scorgere altrove anche nel forum : scientology non può, ma il singolo credente di scientology, a casa sua, può.E' differente, concordo.
          Se creassi un software in cui scrivo: "questo
          software non può essere usato dai
          cristiani/ebrei/gay/ecc" sarebbe chiaramente una
          licenza di tipo razzista, probabilmente persino
          vessatoria. Ma posso tranquillamente dire "io ti
          do gratis questo oggetto a patto che tu non lo
          usi per uccidere altre persone (scopi militari) o
          per sostenere un'istituzione contro cui io mi
          batto" (le ragioni poi sono mie personali, non
          devo giustificarle con nessuno).Ni.Si: tu puoi dire alla "associazione gay, sede centrale di milano" che non può; perchè è una istituzione. (anche se forse c'è da approfondire il significato) , mentre alla singola persona con convinzioni diverse dalle tue, che anzi a te sta sulle balle, questo non lo puoi dire; [...]
          Posso tuttavia capire bene che per altri questo
          principio non valga. naturalmente; il punto è che il libero arbitrio non esiste, non esiste da nessuna parte; a parte il discorso "filosofico" che sarebbe piuttosto lunghino, c'è pur sempre il fatto che viviamo in una realtà con delle leggi.La tua singola convinzione (qualunque essa sia) e il tuo "schierarti in suo favore", non può confliggere con le leggi del tuo stato... certo, tu hai il potere, il diritto e dovere di lavorare con i mezzi che il tuo paese ti fornisce, anche per modificare queste stesse leggi, ovvio; però non è sufficiente dire "io mi batto per la purezza ariana e quindi ho tutto il diritto di limitare l'accesso alla mia proprietà commerciale, negozio, bar (mio!) ai non-puri".:-)Il discorso è differente, invece, a quanto mi fate capire , per le istituzioni (le organizzazioni , organizations ) ... nel nostro esempio se tu desideri non fornire gratuitamente all'"organizzazione per i diritti degli immigrati", sede di Milano, Roma, Burfandaglio, Arbesguano Terme ... è differente. Ma non puoi invece - o forse puoi, ok, ma contesto l'ingiustizia di questo, in un mondo civile - impedire l'accesso al singolo "non puro" secondo il tuo giudizio
          Posso capire che per alcune
          persone che magari hanno ricevuto un torto da una
          istituzione (religiosa, militare, governativa,
          ecc) dia fastidio il fatto che il loro lavoro sia
          usato proprio dalle istituzioni stesse che tale
          torto gli hanno fatto.Ma pure io lo posso capire ... non ho particolare simpatia (ma non sono nemmeno "nemico"!) per le religioni in generale, quando alla "fede" è concesso potere, ingerenza nella vita della gente che può essere tranquillamente disinteressata alla religione ... ecc ecc ... e in generale capisco il tizio... ... ma il sentore di quel tipo di discriminazione, da qualunque posto nasca, è troppo simile a qualsiasi inizio di ghettizzazione e discriminazione razziale.Lo so, sembra pure esagerato.Ma si inzia con poco, di solito...
          Quindi ritengo tale licenza perfettamente
          legittima e non a sfondo razzista. La tua
          contestazione comunque ha senso anche se, a mio
          parere, i casi da te citati sono un po'
          "borderline".Ti capisco, ma come dicevo la mia preoccupazione è sempre basata sul fatto che di norma si inizia a prenderla alla larga... e si lascia correre, si considera non importante, non ci si fa caso... e poi si aumenta ... Mi vien da terminare con uno "beh, speriamo bene" ... ma allo stesso tempo penso "chi visse sperando... ecc ecc".;-)Ciao! :)
        • AnyFile scrive:
          Re: Licenza perfettamente lecita
          - Scritto da: Anonimo
          Tuttavia vorrei farti notare due cose:
          1) I negozi, gli autobus, ecc. sono luoghi
          pubblici. Nessuno può impedire a nessun'altro di
          usufruirne
          2) La licenza in oggetto non è una licenza contro
          i cristiani o gli ebrei o... ma semplicemente
          contro le istituzioni religiose
          Questa licenza non e' *contro* le istituzioni religiose, ma semplicemente non le fa rientrare nella lista degli enti/societa' esentati dal pagamento.Se fosse che la licenza e' CONTRO le istutizioni religiose allora sarebbe anche contro le societa' commericiali e le associazioni a scopo di lucro.Molte banche sono di proprieta' di fondazioni od associazioni: secondo voi queste fondazioni o associazioni hanno piu' bisogno delle normali societa' commerciali di essere esentate dal pagamento per l'utilizzo di un software?
        • Anonimo scrive:
          Re: Licenza perfettamente lecita

          Se creassi un software in cui scrivo: "questo
          software non può essere usato dai
          cristiani/ebrei/gay/ecc" sarebbe chiaramente una
          licenza di tipo razzista, probabilmente persino
          vessatoria. Hai ragione, ma non esagerare: e' solo razzista
          Come dicevo comunque io sono un forte sostenitore
          della GPL Niente carbone, mai piu' metano
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Licenza perfettamente lecita
        Occhio che la licenza non preclude l'uso ai credenti ma alle istituzioni religiose !==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 1.41.05
        • Cavallo GolOso scrive:
          Re: Licenza perfettamente lecita
          - Scritto da: Santos-Dumont
          Occhio che la licenza non preclude l'uso ai
          credenti ma alle istituzioni religiose !!!Hai ragionissima. Questo SI che fa differenza. In questo si che si vede una vera differenza commerciale... come dire "tutti i fedeli della religione xyz possono, ma le associazioni religiose xyz con un giro di soldi, no" ... (ok, è mal espresso) Questo cambia molto!Ti ringrazio! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Licenza perfettamente lecita
            - Scritto da: Cavallo GolOso

            - Scritto da: Santos-Dumont

            Occhio che la licenza non preclude l'uso ai

            credenti ma alle istituzioni religiose!

            !!

            Hai ragionissima. Questo SI che fa differenza.

            In questo si che si vede una vera differenza
            commerciale... come dire "tutti i fedeli della
            religione xyz possono, ma le associazioni
            religiose xyz con un giro di soldi, no" ... (ok,
            è mal espresso)

            Questo cambia molto!

            Ti ringrazio! :)Ma la questione non è questa: l'uso non è vietato, è solo che non possono usarlo aggratis! Non è discriminazione, come non è discriminazione decidere che i ciechi possono viaggiare gratis sull'autobus: è forse discriminazione verso chi ci vede e paga? L'autore del software ha deciso di fornire una licenza gratuita, ma giustamente la dà solo a chi vuole lui. Figuriamoci che io do l'8 per mille ai valdesi solo perché sono gli unici che non vanno in giro a dire che sono un pervertito in quanto gay. E non intendo avvantaggiare in nessuna misura, nemmeno minima e per quanto in mio potere, chi lo fa!
        • Anonimo scrive:
          Re: Licenza perfettamente lecita

          Occhio che la licenza non preclude l'uso ai
          credenti ma alle istituzioni religiose!E' vero, ma e' una forma di razzismo, andrebbe estesa a tutti i credenti
      • Anonimo scrive:
        9 --
    • djm scrive:
      Re: Licenza perfettamente lecita

      Come autore di opera d'ingegno sono io a
      stabilire le regole secondo cui tali opere
      possono o meno essere usate. A maggior ragione
      per un software distribuito gratuitamente.Quoto in pieno. Comunque non capisco perchè questa persona non usi il software fax di WindowsXp (o di linux, non so che sistema usi), a me pare comodissimo. In ogni caso un software commerciale per la gestione dei fax non costa poi molto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenza perfettamente lecita

        Comunque non capisco perchè questa persona non
        usi il software fax di WindowsXp (o di linux, non
        so che sistema usi), a me pare comodissimo. In
        ogni caso un software commerciale per la gestione
        dei fax non costa poi molto.visto che si parla di chiesa il capo di molti ha detto che Linux e' comunista, penso sia giusto paragonare le religioni, anche come forma mentis, ai sistemi operativi, in particolare a quelli imposti dalla nascita della persona informatica, cioe' a quello che trovate nel vostro primo computer senza saper di aver scelta.
        • mda scrive:
          Re: Licenza perfettamente lecita
          - Scritto da: Anonimo
          visto che si parla di chiesa il capo di molti ha
          detto che Linux e' comunista, Quando Bill Gates iniziò, dicevano che era Hippy, Comunista e pagato pure dal KGB !(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl).
          • Anonimo scrive:
            Re: Licenza perfettamente lecita

            Quando Bill Gates iniziò, dicevano che era Hippy,
            Comunista e pagato pure dal KGB !vabbe', per questo c'e' proprio bisogno di un link, non mi va' neanche di cercarlo, a parte l'aspetto da nerd incolto non e' che avesse qualcosa delle "qualita' " che hai elencato.Invece e' billo che chiama comunisti i sostenitori della GPL per ovvie ragioni e non meno ovvie meschinita' morali, che lo hanno portato ad essere quello che e', in tutti i campi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Licenza perfettamente lecita

            vabbe', per questo c'e' proprio bisogno di un
            link, non mi va' neanche di cercarlo, a parte
            l'aspetto da nerd incolto non e' che avesse
            qualcosa delle "qualita' " che hai elencato.
            Invece e' billo che chiama comunisti i
            sostenitori della GPL Fonte ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Licenza perfettamente lecita
            - Scritto da: mda

            - Scritto da: Anonimo


            visto che si parla di chiesa il capo di molti ha

            detto che Linux e' comunista,

            Quando Bill Gates iniziò, dicevano che era Hippy,
            Comunista e pagato pure dal KGB !

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            .BIll è ateo, dovremmo chiedergli di modificare le EULA di tutti i prodotti MS :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenza perfettamente lecita
      - Scritto da: Anonimo

      Per quello che mi riguarda, se non fossi un forte
      sostenitore della GPL, per i miei software free
      adotterei proprio questa licenza viste le mie
      idee riguardo alle associazioni religiose ed in
      particolare della Chiesa.
      In questo caso 'sostieni fortemente' ma ci credimolto poco.In bocca al lupo per i tuoi software free-beer!.You may not use this post in connection with any site that disparages ...
  • Anonimo scrive:
    Scientology
    è ufficialmente un'organizzazione religiosa no profit. Fate voi se vi sembra il caso di non far pagare certa gente...In ogni caso ognuno è libero di offrire il servizio gratis a chi vuole lui. Se questi non vogliono, per qualsiasi motivo, non offrire gratis tale servizio alle organizzazioni religiose, non vedo perché scandalizzarsi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scientology

      In ogni caso ognuno è libero di offrire il
      servizio gratis a chi vuole lui. Se questi non
      vogliono, per qualsiasi motivo, non offrire
      gratis tale servizio alle organizzazioni
      religiose, non vedo perché scandalizzarsi.Tanto, qui in Italia, ci pensa(va) Tremonti a non far pagare l'ICI alle organizzazioni religiose anche per gli immobili adibiti a uso commerciale. Se fossi ancora nella produzione di SW, la adotterei anch'io questa licenza.
      • AnyFile scrive:
        Re: Scientology
        - Scritto da: Anonimo

        Tanto, qui in Italia, ci pensa(va) Tremonti a non
        far pagare l'ICI alle organizzazioni religiose
        anche per gli immobili adibiti a uso commerciale.
        Se fossi ancora nella produzione di SW, la
        adotterei anch'io questa licenza.Ma l'esenzione dell'ICI per chi vale? Per qualunque ente che si autodefinisce religioso o che cosa? Serve epr caso che si debba per forza chiamare chiesa l'edifico che usano (come per certe sovvenzioni)? o che cosa?
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: Scientology
      - Scritto da: Anonimo
      è ufficialmente un'organizzazione religiosa no
      profit. Fate voi se vi sembra il caso di non far
      pagare certa gente...Infatti. Ma mi dici dove vedi differenze tra tutte le altre chiese, compresa quella cattolica ubicata in Vaticano, e scientologi
      • riddler scrive:
        Re: Scientology
        - Scritto da: THe_ZiPMaN

        - Scritto da: Anonimo

        è ufficialmente un'organizzazione religiosa no

        profit. Fate voi se vi sembra il caso di non far

        pagare certa gente...

        Infatti. Ma mi dici dove vedi differenze tra
        tutte le altre chiese, compresa quella cattolica
        ubicata in Vaticano, e scientologiCredo che sia piuttosto evidente, no? Anche per chi non crede in un cavolo di niente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scientology
          - Scritto da: riddler

          - Scritto da: THe_ZiPMaN



          - Scritto da: Anonimo


          è ufficialmente un'organizzazione religiosa no


          profit. Fate voi se vi sembra il caso di non
          far


          pagare certa gente...



          Infatti. Ma mi dici dove vedi differenze tra

          tutte le altre chiese, compresa quella cattolica

          ubicata in Vaticano, e scientologi

          Credo che sia piuttosto evidente, no? Anche per
          chi non crede in un cavolo di niente.No, per esempio non è evidente nemmeno per me. A mio parere sono entrambe delle sette. Per quello che riguarda la setta cristiana essa si è macchiata di molti crimini in passato fra cui assassini, torture, ricatti, corruzione, ecc. Ho i miei dubbi che scientology sia riuscita a fare altrettanto... se non altro perchè non ha avuto il tempo materiale per farlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scientology

            assassini, torture, ricatti, corruzione, ecc. Ho
            i miei dubbi che scientology sia riuscita a fare
            altrettanto... se non altro perchè non ha avuto
            il tempo materiale per farlo.eddai, se dovessero imprigionare tutte le vanne marchi chi resterebbe nelle chiese o al parlamento o nelle scuole?prova a chiedere ad un prete se il signor gesu' e' esistito storicamente, vedi cosa ti rispondono.Personalmente, l'esistenza storica di quel signore, era il cavallo di battaglia del mio parroco quando mi faceva dottrina per la cresima, ed io ci avevo creduto, ma quando ho cercato qualche notizia in piu' non ho trovato niente, eppure dopo 2000 anni la gente pensa che la fede sia il credere allontanando i dubbi.una 40 ina d'anni fa' hanno trovato un'iscrizione con il nome di ponzio pilato, questa e' la prova piu' vicina alla realta' che hanno, e prima? e dopo? e ancora?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scientology


            assassini, torture, ricatti, corruzione, ecc. Ho

            i miei dubbi che scientology sia riuscita a fare

            altrettanto... se non altro perchè non ha avuto

            il tempo materiale per farlo.cerca informazioni circa l'osa (office of special affairs) di scientology e sulla pratica che loro chiamano disconnessione e vedrai quali danni hanno gia' combinato: altro che verginelli. quando hai finito documentati sui centri narconon sempre di scientology: sono cose che ti sorprenderanno parecchio, e non certo in positivo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scientology

            qualche notizia in piu' non ho trovato niente,Cerca nel ponderoso volume "Das Kapital", troverai la vera Fede
            una 40 ina d'anni fa' hanno trovato un'iscrizione
            con il nome di ponzio pilato, questa e' la prova
            piu' vicina alla realta' che hanno, e prima? e
            dopo? e ancora?Pare, ma dico solo pare, che Piero Angela sappia qualcosa di piu'
          • Anonimo scrive:
            Re: Scientology
            per tutti quelli che pensano che scientology non sia un pericolo consiglio la lettura accurata di:www.xenu.orgexenu.com-it.netper la cronaca pare si discenda dalle cozze (cosi' il ciarlatano hubbard sentenzia), quindi fate voi sulla serieta' di questa sedicente setta.Ah sempre per la cronaca quelli di scientology hanno fatto anche atto di sciacallaggio con gli aiuti italiani per le vittime dello tsunami l'anno scorso: una di loro e' andata a dire ai capi della popolazione colpita che uno degli ospedali da campo della croce rossa italiana era donato e supportato da scientology, cercando cosi' di entrare nelle grazie della popolazione locale,La cosa e' stata anche ripresa dai giornali per un brevissimo tempo, ovviamente.Diffidate come la peste di questi qua: rovinano la vita della gente in modo definitivo
          • Anonimo scrive:
            Re: Scientology
            - Scritto da: Anonimo
            Ho
            i miei dubbi che scientology sia riuscita a fare
            altrettanto... se non altro perchè non ha avuto
            il tempo materiale per farlo.Dissipati ogni dubbio, sono riusciti a fare davvero moltissimi danni in soli 50 anni.Vedi progetti Narcon, programma per correre, infiltrazioni, pratica della disconnessione, e molto altro, tutto per ordine del fondatore, Ron Hubbard.Ti incollo qui solo un breve estratto della imponente documentazione in merito."(...) Un altro ordine di Hubbard imponeva: Quanto segue è un elenco di azioni di successo... usate dal [nostro bureau] di intelligence: - ... utilizzare [il sesso] con chi detiene alte posizioni di governo per sedurlo e portarlo dalla nostra parte. - Infiltrarsi in ogni gruppo al fine di ottenere documenti. - Terza parte [provocare problemi con una campagna di disinformazione] occulta con firme false o falsificate. - Terza parte anonima. In particolare [a danno] dell'Internal Revenue Service... [ufficio tasse]. - Furto diretto di documenti. - Presentarsi falsamente al telefono come giornalista. Quanto segue sono possibilità per raccogliere dati: Infiltrazione Bustarelle Acquisto di informazioni Furto con scasso Ricatto."da:http://xenu.com-it.net/libri/messia/22.htm
        • Anonimo scrive:
          Re: Scientology
          - Scritto da: riddler

          - Scritto da: THe_ZiPMaN



          - Scritto da: Anonimo


          è ufficialmente un'organizzazione religiosa no


          profit. Fate voi se vi sembra il caso di non
          far


          pagare certa gente...



          Infatti. Ma mi dici dove vedi differenze tra

          tutte le altre chiese, compresa quella cattolica

          ubicata in Vaticano, e scientologi

          Credo che sia piuttosto evidente, no? Anche per
          chi non crede in un cavolo di niente.Già, tra l'altro una differenza fondamentale è l'indottrinamento cieco, mentre nel Cattolicesimo, se chi predica è in buona fede e non è un fanatico, è fondamentale che in ogni momento il cristiano abbia il libero arbitrio, senza il quale non può avere né meriti né colpe... le piccole e grandi sette e le deviazioni fanatiche e fondamentaliste delle grandi religioni, invece, si distinguono proprio per voler annullare il libero arbitrio e la facoltà di discernimento dei proseliti.
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: Scientology
      - Scritto da: Anonimo
      è ufficialmente un'organizzazione religiosa no
      profit. Fate voi se vi sembra il caso di non far
      pagare certa gente...

      In ogni caso ognuno è libero di offrire il
      servizio gratis a chi vuole lui. Se questi non
      vogliono, per qualsiasi motivo, non offrire
      gratis tale servizio alle organizzazioni
      religiose, non vedo perché scandalizzarsi.bah... io non mi scandalizzo, ma mi puzza un po'.Certo, potrei vederla come una fiera... in cui il negoziante di salsicce dice "GRATIS PER TUTTI I VETERANI DEL VIETNAM!!! VENITE!!! VIENI AMICO!!!" ... si, perchè no? Questo significa discriminare tutti i non-veterani.Ma è anche vero che non ti rifiuti mica di vendergli le salsicce, solo non gliele dai gratis...si, forse è solo questo.Ci penso :)Ciao ciao!
  • Anonimo scrive:
    ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
    pentitevi finchè siete in tempo, o sarete maledetti per l'eternità!! :@ . Don Pino
    • Anonimo scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      - Scritto da: Anonimo
      pentitevi finchè siete in tempo, o sarete
      maledetti per l'eternità!! :@ .

      Don Pinoquoto, maledetti topocani!
    • Anonimo scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      - Scritto da: Anonimo
      pentitevi finchè siete in tempo, o sarete
      maledetti per l'eternità!! :@ .

      Don PinoSan Clistere Abbate.
    • Anonimo scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      - Scritto da: Anonimo
      pentitevi finchè siete in tempo, o sarete
      maledetti per l'eternità!! :@ .

      Don Pino O) @^
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      - Scritto da: Anonimo
      pentitevi finchè siete in tempo, o sarete
      maledetti per l'eternità!! :@ .

      Don PinoCiccia.Don Zauker(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO


        Don Pinoe non dimenticate SanCulotto e San Pellegrino.che il Pino sia con voi e con chi volete.----------------------------------------------------------------"ben arrivati fratelli. - glielo hai detto tu che siamo fratelli? ""io ti assolvo nel nome ...- nel nome di chiiii! "" che il signore sia con voi. no, grazie, preferiamo andare da soli "
      • Anonimo scrive:
        5 --
    • Anonimo scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      Sbaglio o in Italia non si paga l'ICI sui beni della chiesa cattolica? Discriminazione per discriminazione.....Piotr 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
        No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni religiose - non solo quelle della Chiesa catolica - e le proprietà di enti non profit, oltre che quelle dei comuni...
        • Anonimo scrive:
          Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
          Mi ricordo... e in un messale che ho trovato nel periodo in cui si votava questa legge c'era scritto "date a Cesare quel che è di Cesare", ma ROTFL!
        • Anonimo scrive:
          Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO

          No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni
          religiose - non solo quelle della Chiesa catolicaInfatti l'Italia e' strapiena di palazzi di proprieta' di buddhisti, jainisti, animisti...a Roma, solo dietro San Paolo, ci sono interi chilometri quadrati di palazzi di proprieta' della Chiesa cattolica, anche solo con l'ICI di quei palazzi sai quanti servizi pubblici si potevano pagare...
          • Anonimo scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
            - Scritto da: Anonimo


            No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni

            religiose - non solo quelle della Chiesa
            catolica

            Infatti l'Italia e' strapiena di palazzi di
            proprieta' di buddhisti, jainisti, animisti...Ti ricordo le numerose moschee e templi ebrei
          • Anonimo scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO



            No, dall'Ici sono esentate tutte le


            confessioni


            religiose - non solo quelle della Chiesa


            catolica



            Infatti l'Italia e' strapiena di palazzi di

            proprieta' di buddhisti, jainisti, animisti...

            Ti ricordo le numerose moschee e templi ebreiNumerosissimi. Io ti ricordo tutti gli edifici non di culto esentati, come alberghi, librerie, e ogni edificio commerciale di proprietà della chiesa cattolica.-- Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. Sono venuto infatti a separare il figlio dal padre, la figlia dalla madre, la nuora dalla suocera: e i nemici dell'uomo saranno quelli della sua casa. Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me; chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me. (Gesù, in Mt 10, 34-38)
          • CHKDSK scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
            - Scritto da: Anonimo


            No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni

            religiose - non solo quelle della Chiesa
            catolica

            Infatti l'Italia e' strapiena di palazzi di
            proprieta' di buddhisti, jainisti, animisti...

            a Roma, solo dietro San Paolo, ci sono interi
            chilometri quadrati di palazzi di proprieta'
            della Chiesa cattolica, anche solo con l'ICI di
            quei palazzi sai quanti servizi pubblici si
            potevano pagare...Come non quotarti -.-'''A me non sembra per nulla giusto, ok per la chiesa come luogo fisico ma anche i loro ricchi patrimoni mi sembra un regalo ingiusto... Mi sa che mi creo la mia religione così non pago ici neanche io @^
          • Anonimo scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO

            A me non sembra per nulla giusto, ok per la
            chiesa come luogo fisico ma anche i loro ricchi
            patrimoni mi sembra un regalo ingiusto... Mi sa
            che mi creo la mia religione così non pago ici
            neanche io @^Prova a iscriverti alla chiesa delle libertà, fondata da silvio primo.Fanno miracoli con i soldi degli altri, e la sparizione delle tasse :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO

            a Roma, solo dietro San Paolo, ci sono interi
            chilometri quadrati di palazzi di proprieta'
            della Chiesa cattolicaE' proprio una vergogna, non so proprio chi abbia potuto permettere simili atti di razzismo
        • Anonimo scrive:
          Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
          - Scritto da: Anonimo
          No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni
          religiose - non solo quelle della Chiesa catolica
          - e le proprietà di enti non profit, oltre che
          quelle dei comuni...E' giusto che le proprietà di enti senza scopo di lucro siano sollevate in parte o in totale dalle tasse. Ma così era anche prima, le chiese come edifici non pagavano ICI, mi risulta. Ora l'ICI è stata abolita anche per quanto riguarda gli edifici ADIBITI A USO COMMERCIALE: alberghi, negozi e negozietti di gadget e souvenir e chi più ne ha più ne metta... è un regalo bello grosso, eh?!
          • Anonimo scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni

            religiose - non solo quelle della Chiesa
            catolica

            - e le proprietà di enti non profit, oltre che

            quelle dei comuni...

            E' giusto che le proprietà di enti senza scopo di
            lucro siano sollevate in parte o in totale dalle
            tasse. Ma così era anche prima, le chiese come
            edifici non pagavano ICI, mi risulta. Ora l'ICI è
            stata abolita anche per quanto riguarda gli
            edifici ADIBITI A USO COMMERCIALE: alberghi,
            negozi e negozietti di gadget e souvenir e chi
            più ne ha più ne metta... è un regalo bello
            grosso, eh?!Ma che stai a di?
          • Anonimo scrive:
            Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            No, dall'Ici sono esentate tutte le
            confessioni


            religiose - non solo quelle della Chiesa

            catolica


            - e le proprietà di enti non profit, oltre che


            quelle dei comuni...



            E' giusto che le proprietà di enti senza scopo
            di

            lucro siano sollevate in parte o in totale dalle

            tasse. Ma così era anche prima, le chiese come

            edifici non pagavano ICI, mi risulta. Ora l'ICI
            è

            stata abolita anche per quanto riguarda gli

            edifici ADIBITI A USO COMMERCIALE: alberghi,

            negozi e negozietti di gadget e souvenir e chi

            più ne ha più ne metta... è un regalo bello

            grosso, eh?!

            Ma che stai a di?Ora pro nobis @^ .
        • Anonimo scrive:
          Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
          - Scritto da: Anonimo
          No, dall'Ici sono esentate tutte le confessioni
          religiose - non solo quelle della Chiesa catolica
          - e le proprietà di enti non profit, oltre che
          quelle dei comuni...WOW, meglio ancora!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      - Scritto da: Anonimo
      pentitevi finchè siete in tempo, o sarete
      maledetti per l'eternità!! :@ .

      Don PinoGiammai!!! @^ Lieutenant
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: ANTICLERICALI DI PUNTO INFORMATICO
      - Scritto da: Anonimo
      pentitevi finchè siete in tempo, o sarete
      maledetti per l'eternità!! :@ .

      Don PinoE' piu' realistica la seconda.
    • Anonimo scrive:
      5 --
  • Anonimo scrive:
    La chiesa non e' un ente no-profit
    La spiegazione e' semplice: la chiesa non e' un ente no-profit. Chi non concorda mente sapendo di mentire.
    • Anonimo scrive:
      Re: La chiesa non e' un ente no-profit
      olalà... hai per caso il dente avvelenato? Intanto non si parla di Chiesa ma di enti religiosi in genere, poi comunque se non fosse un ente no-profit, perchP inserire quella clausola? :s
      • Anonimo scrive:
        Re: La chiesa non e' un ente no-profit
        Non è questione di dente avvelenato, solo che molta gente non lo sa e ritiene i vari enti religiosi (tutti, nessuno escluso) degli enti no-profit, mentre praticamente nessuno lo è!(mentre, invece, dovrebbero esserlo eccome!)
        • Anonimo scrive:
          Re: La chiesa non e' un ente no-profit
          - Scritto da: Anonimo
          Non è questione di dente avvelenato, solo che
          molta gente non lo sa e ritiene i vari enti
          religiosi (tutti, nessuno escluso) degli enti
          no-profit, mentre praticamente nessuno lo è!
          (mentre, invece, dovrebbero esserlo eccome!)tecnicamente lo sono. La quota associativa e tutti i guadagni dell'associazione restano all'interno dell'associazione stessa per le finalita' previste dallo statuto a beneficio dei soci.spetta poi al consiglio direttivo regolamentare come questi fondi sono utilizzati
          • Banana Joe scrive:
            Re: La chiesa non e' un ente no-profit
            andatelo a spiegare ai vescovi con villa con piscina :@
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Mii che intollerante

            andatelo a spiegare ai vescovi con villa con
            piscina :@# [Quel che avevo scritto non mi pare più OT di ciò a cui rispondo]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 13.51-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: La chiesa non e' un ente no-profit
      concordo in pieno... la chiesa cattolica non è un ente no-profit. L8xMille alla ricerca no alla chiesa cattolica!
Chiudi i commenti