Firefox 24, nuove opzioni e niente Metro

Poche novità per l'ultima release del browser Mozilla, che pensa soprattutto alla sicurezza e classifica Java come nemico giurato dell'utente. Aggiornata anche l'app per Android, mentre i lavori su Firefox per Windows 8 vanno a rilento

Roma – Mese nuovo, Firefox nuovo: il browser del Panda Rosso arriva alla release 24, portando in dote novità dedicate principalmente alla sicurezza e aggiornando il supporto ai nuovi protocolli sui gadget mobile basati su sistema operativo Google Android.

Firefox 24 include 17 fix per altrettanti bug , con livelli di pericolosità variabili da Critico a Moderato. Per quanto riguarda le novità più visibili, invece, è stata introdotta una nuova opzione nel menu contestuale delle schede per chiudere tutte le tab presenti alla destra di quella selezionata al momento.

Novità anche per le funzionalità “social” integrate nel browser, con la finestra per le chat che può ora essere trattata come un elemento a parte (posizionabile liberamente sullo schermo) rispetto allo spazio dedicato alla visualizzazione di una pagina web.

Sempre sul fronte della sicurezza, Mozilla ha deciso di classificare il plug-in per browser di Java come un elemento sempre e comunque pericoloso bloccandone l’esecuzione nel browser. Qualora fosse necessario, l’utente dovrà dare autorizzazione all’esecuzione del componente aggiuntivo. La nuova modalità “click-to-play” verrà poi estesa a tutti i plug-in esterni nelle future versioni del browser.

Mozilla ha poi aggiornato anche la versione mobile di Firefox 24 , che su gadget Android mette ora a disposizione una nuova modalità di lettura notturna, un nuovo elemento per condividere contenuti online, il supporto alla condivisione su NFC, al protocollo WebRTC per le comunicazioni audio-video in tempo reale direttamente dal browser e il supporto alle nuove lingue svedese, inglese britannico, catalano e braille.

Laddove Firefox fa pochi progressi è invece sul fronte della versione “Metro/Modern”, una release che Mozilla ha spostato in avanti nel tempo (gennaio 2014) perché i progressi nello sviluppo sono più lenti del previsto.

Coloro infine che vanno più “veloci” sono gli utenti invitati a provare una funzionalità dell’ultima versione di Google Chrome su iOS, in grado di ottimizzare l’utilizzo della banda risparmiando del 50 per cento la quantità di dati utilizzati. La bolletta o il piano dati ringraziano.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Si sgretola
    Il "gigante di fango" si sta sgretolando.Senza monopoli quell'azienda non funziona. È la dimostrazione lampante che per molte aziende USA la concorrenza è una cosa dannosa, e la mentalità mercatista di individui come Ballmer vuole solo cartelli.
  • P.Inquino scrive:
    come da titolo
    "le deiezioni di redmond"[img]http://www.statoquotidiano.it/wp-content/uploads/2011/12/cani.jpg[/img]
  • panda rossa scrive:
    Quando la nave affonda...
    Quando la nave affonda, Schettino e' il primo ad abbandonarla.
    • collione scrive:
      Re: Quando la nave affonda...
      mah, piuttosto questi sono veri marinai che si sono rotti dello Schettino di turnoricordiamo che ce ne sono stati altri nei mesi scorsi che si sono dimessiBallmer ha indotto pure Sinofsky a dimettersi, il deus ex machina di windows
      • bubba scrive:
        Re: Quando la nave affonda...
        - Scritto da: collione
        mah, piuttosto questi sono veri marinai che si
        sono rotti dello Schettino di
        turno

        ricordiamo che ce ne sono stati altri nei mesi
        scorsi che si sono
        dimessi

        Ballmer ha indotto pure Sinofsky a dimettersi, il
        deus ex machina di
        windowsmhh... qualcuno ha ragionato sul fatto che ora, conoscendo la qualita' del sw di redmond, ora sono HP e TWITTER a doversi preoccupare.. non la M$ :D
        • collione scrive:
          Re: Quando la nave affonda...
          dipendenon è detto che la scarsa qualità fosse dovuta a quei manager, ma potrebbe essere dovuta al panzone e ai suoi leccapiediè difficile fare un windows migliore, quando arriva un tizio e ti dice: "ehi ho scherzato, longhorn è una cagata pazzesca, ricominciate da zero"ovviamente te lo dice a meno di due anni dal lancio :D
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Quando la nave affonda...
      - Scritto da: panda rossa
      Quando la nave affonda, Schettino e' il primo ad
      abbandonarla.Penso che tutti vogliano vendere le stock option e non possono farlo da dipendenti....
Chiudi i commenti