Firefox? No, sennò scarichi terrorismo

Fa discutere un singolare... scherzo di una softwarehouse americana, che di fatto impedisce a chi non usa Internet Explorer di accedere alle proprie pagine

Roma – “Per piacere usa Internet Explorer 7”. Una frase sotto la quale campeggia l’immagine riprodotta qui in basso, in cui si legge: “Quando scarichi Firefox, stai scaricando terrorismo” nonché la frase “Proteggi il tuo PC” vicino al logo di Microsoft Internet Explorer.

Come racconta Maestro Alberto è questo il modo in cui un sito americano, quello di Triangle Powers Software accoglie i propri visitatori che, anziché girare con l’ultimo browser made in Redmond, decidano di affidare le proprie navigazioni al panda rosso mozilliano.

Della singolare iniziativa di quella softwarehouse americana se ne parla anche su Digg.com .

L'immagine di.. benvenuto L’indignazione provata da alcuni è mitigata dalla frase pubblicata in caratteri microscopici che si trova al di sotto dell’immagine: “It’s a joke, lighten up. Firefox doesn’t support ASP.Net AJAX controls, so you won’t be able to download anything”, uno scherzo dunque, che avvertirebbe gli utenti Firefox del fatto che non possano fruire appieno di quanto pubblicato sul sito stesso.

“Di fatto – scrive Ben – stanno impedendo a chiunque di usare Firefox per vedere il loro sito (se si visita con IE si viene rediretti al sito di una società), il che sembra decisamente negativo sul piano business per essere uno scherzo. Non è divertente, ma stupido da parte dell’azienda”.

Il sito è a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Manovra commerciale e sporca
    Molto interessante ma secondo me dovresti spiegare le tue tesi in maniera un po piu...come dire...comprensibile a tutti ;)
  • lalla63 scrive:
    staccare i PC infetti dalla rete
    I provider devono essere in grado ed attrezzati per staccare dalla rete i pc Zombie, tecnicamente è possibile.Sicuramente è un costo, ma se fosse obbligatorio sarebbe un costo uguale per tutti (al di la della capacità singola di attrezzarsi con spesa inferiore) e darebbe il vantaggio di alleggerire comunque la rete da una marea di PC infettati che al di la dei casi estremi di DDoS danno comunque molto fastidio (spam, ecc).
    • Fidech scrive:
      Re: staccare i PC infetti dalla rete
      - Scritto da: lalla63
      I provider devono essere in grado ed attrezzati
      per staccare dalla rete i pc Zombie, tecnicamente
      è
      possibile.
      Sicuramente è un costo, ma se fosse obbligatorio
      sarebbe un costo uguale per tutti (al di la della
      capacità singola di attrezzarsi con spesa
      inferiore) e darebbe il vantaggio di alleggerire
      comunque la rete da una marea di PC infettati che
      al di la dei casi estremi di DDoS danno comunque
      molto fastidio (spam,
      ecc).A me non sembra molto fattibile.È come discriminare in base a religione, sesso... Insomma è contro la neutralità della rete.Vuol dire creare una rete elitaria con misteriosi metodi per scalare la gerarchia. Come il mondo del lavoro in Italia... :sInoltre escludere chi fa uso massiccio di p2p sarebbe solo il passo successivo.Il metodo migliore è decentralizzare la rete, come stanno appunto facendo. Il risultato finale è anche un piccolo incremento di velocità, vista la minore distanza coi rootserver (è vero che non ci abbiamo quasi mai a che fare, però un pochino incide.
      • Anonimo scrive:
        Re: staccare i PC infetti dalla rete
        Qualche piccolo provider lo fa già per i contratti aziendali, soprattutto nei casi in cui il PC diventa zombie e spara tonnellate di porcheria.
    • Anonimo scrive:
      Re: staccare i PC infetti dalla rete
      mi sembra un po' drastico..se fosse possibile, sarebbe meglio isolarli, mettendoli su una rete con a disposizione funzioni di antivirus remoto & c...fallito il secondo scan/epurazione, si puo' isolare...
      • Anonimo scrive:
        Re: staccare i PC infetti dalla rete
        - Scritto da:
        mi sembra un po' drastico..
        se fosse possibile, sarebbe meglio isolarli,
        mettendoli su una rete con a disposizione
        funzioni di antivirus remoto &
        c...
        fallito il secondo scan/epurazione, si puo'
        isolare...Fare scansioni da remoto vuol dire aprire i pc windows alla rete, mi sembra che i Pc windows siano gia' abbastanza "apertio".
  • logiq scrive:
    decentralizzazione
    la soluzione secondo me può arrivare solo da una decentralizziazione molto più profonda, altrimenti si rischia solo di rimandare il problema a tra qualche anno, e di lasciarlo sempre (e sempre più) nelle mani dei soliti noti..
Chiudi i commenti