Firefox salta sulle appliance IPTV

Una società inglese specializzata in set-top box per la TV via Internet utilizzerà Firefox come interfaccia standard per la visione dei programmi IPTV


Londra – La società inglese Amino ha annunciato che integrerà Firefox all’interno di tutti i suoi prossimi modelli di set-top box dedicate alla ricezione della TV via Internet, o IPTV. Qui il celebre browser open source, opportunamente modificato e ottimizzato, diverrà l’ interfaccia standard per la riproduzione dei programmi IPTV .

Amino sostiene che la sua nuova interfaccia TV web-based sarà più semplice e intuitiva degli attuali software sul mercato, inoltre fornirà agli utenti una maggiore possibilità di personalizzazione .

“Sebbene Amino continuerà a supportare le più note interfacce utente IPTV di terze parti, il browser Firefox fornirà ai nostri utenti tutte le funzionalità di navigazione IPTV a costo zero”, ha commentato Paul Fellows, CTO di Amino.

La società britannica, le cui set-top box sono basate su Linux , rilascerà la propria versione di Firefox nel corso del terzo trimestre dell’anno.

Poche settimane fa ha fatto il proprio debutto su Windows un’altra interfaccia web-based per l’IPTV, Democracy , ideata da alcuni degli stessi sviluppatori di Firefox ed ora disponibile per la stragrande maggioranza degli utenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • non autenticat o scrive:
    maxxus
    oooooooooooooooooooooooooooooo
  • carlo lorusso scrive:
    maxxus
    qual'è il sito di maxxus?
  • Anonimo scrive:
    passate a OpenWengo
    Io mi trovo molto meglio.Al momento non ha la conferenza, ma ha tutte le altre cose di Skype.E poi è open... :)www.openwengo.combye
    • Anonimo scrive:
      Re: passate a OpenWengo
      passate a openqualcosa, non ha un cazzo pero' è open.
      • Anonimo scrive:
        Re: passate a OpenWengo
        TROLL
        • Anonimo scrive:
          Re: passate a OpenWengo
          - Scritto da: Anonimo
          TROLLHo sintetizzato quello che ha detto lui.Non ha un cazzo, fa cagare, pero' e' open quindi usatelo.Io uso tutta roba open, ma se certe cose fanno cagare non le uso solo perchè sono open.
      • Anonimo scrive:
        Re: passate a OpenWengo
        - Scritto da:
        passate a openqualcosa, non ha un cazzo pero' è
        open.al di la' che uno potrebbe simpatizzare per l'open source solo per filosofia, prima di sparare cagate provalo e fai una critica costruttiva.
  • Anonimo scrive:
    Cu-SeeMe 1.0a
    Non lo ricorda nessuno?Audio e videoconferenza a colori senza problemi su un 486 DX 100. Il tutto in 989 kb. Cornell University.Oggi va di moda il BLOATWARE.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cu-SeeMe 1.0a
      - Scritto da: Anonimo
      Non lo ricorda nessuno?

      Audio e videoconferenza a colori senza problemi
      su un 486 DX 100. Il tutto in 989 kb. Cornell
      University.

      Oggi va di moda il BLOATWARE."videoconferenza" "senza problemi" ... cu-seeme non funzionava granchè e comunque non offriva prestazioni neanche paragonabili ad H.261 per il video. Anche perchè su quei PC H.261 e H.263 neanche avrebbero funzionato, figurarsi Codec più complessi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cu-SeeMe 1.0a
        - Scritto da: Anonimo
        "videoconferenza" "senza problemi" ... cu-seeme
        non funzionava granchè A me è sempre andato bene: sarò forse più ganzo degli altri?
        e comunque non offriva
        prestazioni neanche paragonabili ad H.261 Per vedere una faccia a dimensioni di poco superiori ad un francobollo, basta ed avanza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cu-SeeMe 1.0a

          Per vedere una faccia a dimensioni di poco
          superiori ad un francobollo, basta ed avanza.Beh dai, anche la mia webcam presa 5 anni fa con i punti della benzina permette un'immagine più grande! :D
  • Anonimo scrive:
    alternativa: gizmo
    qualcuno lo sta provando:http://www.gizmoproject.com/?ci sono anche i sorgentiPaoloP
  • Anonimo scrive:
    E con win2000
    non puoi avere il video. Ci vuole XP :)
    • mda scrive:
      Re: E con win2000
      - Scritto da: Anonimo
      non puoi avere il video. Ci vuole XP :)Scrivigli urgentemente !
    • TrollSpammer scrive:
      Re: E con win2000
      - Scritto da: Anonimo
      non puoi avere il video. Ci vuole XP :) win2000 non supporta il video, chi lo usa è un dinosauro!
      • Anonimo scrive:
        Re: E con win2000
        - Scritto da: TrollSpammer

        win2000 non supporta il video, chi lo usa è un
        dinosauro!Veramente potrebbe benissimo essere che Skype è un dinosauro, perché non supporta il video in Windows 2000. Altre applicazioni supportano il video, indifferentemente se si tratta di Windows XP o Windows 2000!
      • Anonimo scrive:
        Re: E con win2000
        Però usando il plugin di Spontania, come io stesso faccio, si può usare il video. Peccato che il collegamento non sia compatibile con le versione nuove di Skyper che supportano i lvido su XP :
    • ghost scrive:
      Re: E con win2000
      - Scritto da: Anonimo
      non puoi avere il video. Ci vuole XP :)Ma con la prima beta pubblica di skype 2 (2.0.0.43) funzionava anche con Win 2K e piuttosto bene...Forse hanno qualche accordo anche con M$...
      • Anonimo scrive:
        Re: E con win2000
        - Scritto da: ghost

        Ma con la prima beta pubblica di skype 2
        (2.0.0.43) funzionava anche con Win 2K e
        piuttosto bene...
        Forse hanno qualche accordo anche con M$...In effetti, mi sa che Skype si sta sputtanando alla grande... :D
  • Anonimo scrive:
    Abuso di posizione dominante
    Questo prova che AMD ha ragione e che il blocco è voluto per un cartello con Intel.Prevedo guai giudiziari per Skype (cioè eBay).
  • TrollSpammer scrive:
    Bel crack
    if (cpu != "core duo") chat = 10else chat = 5chiunque saprebbe craccarlo
    • Anonimo scrive:
      Domanda da profano
      - Scritto da: TrollSpammer
      if (cpu != "core duo") chat = 10
      else chat = 5

      chiunque saprebbe craccarloAvendo il binario come si ricava il sorgente o il suo funzionamento (l' algoritmo equivalente anche se non proprio il sorgente originario)?TnKs
      • TrollSpammer scrive:
        Re: Domanda da profano
        - Scritto da: Anonimo


        Avendo il binario come si ricava il sorgente o
        il suo funzionamento (l' algoritmo equivalente
        anche se non proprio il sorgente originario)?

        TnKscon un disassemblatore o un debugger come softice ;)
        • mda scrive:
          Re: Domanda da profano
          - Scritto da: TrollSpammer

          - Scritto da: Anonimo





          Avendo il binario come si ricava il sorgente o

          il suo funzionamento (l' algoritmo equivalente

          anche se non proprio il sorgente originario)?



          TnKs

          con un disassemblatore o un debugger come softice
          ;)Giusto !
    • Pisky scrive:
      Re: Bel crack
      - Scritto da: TrollSpammer
      if (cpu != "core duo") chat = 10
      else chat = 5

      chiunque saprebbe craccarloMa che cazzo vuoi saperne tu?
    • matteo.moro scrive:
      Re: Bel crack


      if (cpu != "core duo") chat = 10
      else chat = 5
      Riscrivilo in assembly, adesso :)ciao.Matteohttp://www.MatteoMoro.net
    • Anonimo scrive:
      Re: Bel crack
      non capisco il not
    • HomoSapiens scrive:
      Re: Bel crack
      - Scritto da: TrollSpammer
      if (cpu != "core duo") chat = 10
      else chat = 5

      chiunque saprebbe craccarlomh, che tra l'altro è pure sbagliato.. che fai, metti il limite a 10 se la cpu è DIVERSA da "core duo"? se invece è UGUALE a "core duo" il limite è di 5? (geek)
      • TrollSpammer scrive:
        Re: Bel crack
        - Scritto da: HomoSapiens
        mh, che tra l'altro è pure sbagliato.. che fai,
        metti il limite a 10 se la cpu è DIVERSA da "core
        duo"? se invece è UGUALE a "core duo" il limite è
        di 5? (geek)bravo, potresti fare il debugger per microsoft sai?
        • Anonimo scrive:
          Re: Bel crack
          - Scritto da: TrollSpammer
          - Scritto da: HomoSapiens

          mh, che tra l'altro è pure sbagliato.. che fai,

          metti il limite a 10 se la cpu è DIVERSA da
          "core

          duo"? se invece è UGUALE a "core duo" il limite
          è

          di 5? (geek)

          bravo, potresti fare il debugger per microsoft
          sai?per microsoft non ci voglio debugger, ma miracoli
    • cla scrive:
      Re: Bel crack
      E perché non l'hai fatto tu?Cla!
      • ciccio scrive:
        Re: Bel crack
        Poverino non sa che skype non viene caricato in memoria principale se ci sono debugger. Anche se fosse, viene decrittato a run-time pezzo per pezzo, ad esempio funzione per funzione, e poi viene cancellata.
  • The Raptus scrive:
    Liberalizziamo il reverse engeneering
    Com'è? Io compro qualcosa e non posso neppure sapere cosa c'è dentro/come è fatta?Io scrivo SW e FW, a pagamento e non. Queste limitazioni sono delle vere e prorpie BOIATE ed è SACROSATO diritto di CHI ha acquistato qualcosa fare il reverse engeneering.Se poi io cracco e vendo (== fini di lucro etc) allora passerò dei guai, ma se solo guardo come ha sviluppato il codice qualcun'altro ... Ho imparato quello che so guardando il codice sorgente altrui con l'autorizzazione del proprietario, s'intende!). Perchè questo on posso farlo a chi, giustamente il codice non me lo da ed io "aggiro" il problema PER VERIFICARE CHE LA DICITURA "SOLO INTEL PUò FARLO CON 10" è una bufala???
    • Anonimo scrive:
      Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
      Lo so che suonera` come l'ennesima ripetizione della solita solfa, ma la risposta a tutto cio` sta semplicemente nell'adozione di software opensource (e magari anche basato su protocolli standardizzati dall'IETF, come ad esempio SIP). Le alternative ci sono, ad esempio http://openwengo.org/ Non e` solo per fare i fighetti con concetti astratti come "liberta`" o "circolazione dell'informazione". Si tratta di non farselo mettere in quel posto. Tutto qua.
    • Anonimo scrive:
      Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
      - Scritto da: The Raptus
      Com'è? Io compro qualcosa e non posso neppure
      sapere cosa c'è dentro/come è fatta?...non sono daccordo, anche perchè spesso il codice può essere creativo, quasi artistico, contenere trucchi, algoritmi specifici frutto dell'ingegno del programmatore ecc... e se uno potesse sbirciarci potrebbe facilmente trarre "fonte di ispirazione" (scopiazzatura) dal lavoro e dall'igegno altrui.La cosa migliore è la libertà di scelta dell'autore, non il diritto al reverse enginnering dei friutori/concorrenti ecc..: se uno vuole rendere pubblico il suo codice lo fa, altirmenti no.
      • pentolino scrive:
        Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin

        ...non sono daccordo, anche perchè spesso il
        codice può essere creativo, quasi artistico,
        contenere trucchi, algoritmi specifici frutto
        dell'ingegno del programmatore ecc... e se uno
        potesse sbirciarci potrebbe facilmente trarre
        "fonte di ispirazione" (scopiazzatura) dal lavoro
        e dall'igegno altrui.

        La cosa migliore è la libertà di scelta
        dell'autore, non il diritto al reverse
        enginnering dei friutori/concorrenti ecc..: se
        uno vuole rendere pubblico il suo codice lo fa,
        altirmenti no.Quoto in pieno: la scelta spetta all' autore. Se poi una persona non si fida del codice "closed" allora può benissimo non usare i programmi che ne contengono e sono tutti contenti, le alternative per il momento direi che esistono per fortuna.
      • Anonimo scrive:
        Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
        Allora dovrebbe essere illegale trascriversi ad orecchio una sinfonia di Brahms, perchè è un palese caso di reverse engineering...e se permetti posso avere qualche dubbio se sia più originale e creativa una pagina di brahms o una pagina di codice...
        • Anonimo scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin

          Allora dovrebbe essere illegale trascriversi ad
          orecchio una sinfonia di Brahms, perchè è un
          palese caso di reverse engineering...e se
          permetti posso avere qualche dubbio se sia più
          originale e creativa una pagina di brahms o una
          pagina di codice...invece nointanto perche' la trascrizione ad orecchio equivale all'implementare una funzione semplicemente guardando il risultato, non come ci si e' arrivatiil reverse enginering e' un po come trafugare lo spartito e decodificarlo perche' brahms c'aveva versato sopra il caffe'...secondo poi perche' se brahms avesse vouto tenere segreta la sua musica, non l'avrebbe suonata in pubblicoed e' esattamente cio' che facevano i grandi compositori prima di presentare le loro opere
      • zirgo scrive:
        Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: The Raptus

        Com'è? Io compro qualcosa e non posso neppure

        sapere cosa c'è dentro/come è fatta?

        ...non sono daccordo, anche perchè spesso il
        codice può essere creativo, quasi artistico,
        contenere trucchi, algoritmi specifici frutto
        dell'ingegno del programmatore ecc... e se uno
        potesse sbirciarci potrebbe facilmente trarre
        "fonte di ispirazione" (scopiazzatura) dal lavoro
        e dall'igegno altrui.

        La cosa migliore è la libertà di scelta
        dell'autore, non il diritto al reverse
        enginnering dei friutori/concorrenti ecc..: se
        uno vuole rendere pubblico il suo codice lo fa,
        altirmenti no.
        Scusa ma questa è un emerita stronzata! Un quadro d'autore è pur sempre opera dell'ingegno, frutto delle capacità artistiche e tecniche di chi l'ha dipinto, ma non per questo è "blindato". Anche un romanzo o un semplice articolo di giornale è frutto dell'ingegno dello scrittore. Eppure nessuno mi impedisce di vedere un quadro sottosopra, di fianco, o da qualsiasi altra posizione, così come nessuno mi impedisce di leggere un articolo, fargli l'analisi grammaticale o logica...in altre parole nessuno mi impedisce di analizzare l'opera come meglio credo (e ci mancherebbe!!).Nel caso del reverse engineering io analizzatore non chiedo il diritto di analizzare il codice sorgente, ma di analizzare il codice già compilato, cioè ciò che gira sulla mia macchina.E' davvero assurda una legge che impedisce il reverse engineering, è come se davvero ti impedissero di aprire il cofano fumante della tua macchina per cercare di capire come mai si è fermata nel bel mezzo dell'autostrada. O sei uno di quelli che chiamano il meccanico perchè gli è finita l'acqua nel radiatore? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin

          Scusa ma questa è un emerita stronzata! Un quadro
          d'autore è pur sempre opera dell'ingegno, frutto
          delle capacità artistiche e tecniche di chi l'ha
          dipinto, ma non per questo è "blindato". Anche un
          romanzo o un semplice articolo di giornale è
          frutto dell'ingegno dello scrittore. Eppurenon e' veroil roanzo, il quadro, l'articolo sono il risultato, non il codice sorgenteesattamente come openoffice e' il risultato della compilazione di migliaia di righe di codice
          nessuno mi impedisce di vedere un quadro
          sottosopra, di fianco, o da qualsiasi altra
          posizione, così come nessuno mi impedisce di
          leggere un articolo, fargli l'analisi
          grammaticale o logica...in altre parole nessuno
          mi impedisce di analizzare l'opera come meglio
          credo (e ci mancherebbe!!).
          gia ma ti e' impedito copiarla
          E' davvero assurda una legge che impedisce il
          reverse engineering, è come se davvero ti
          impedissero di aprire il cofano fumante della tua
          macchina per cercare di capire come mai si è
          fermata nel bel mezzo dell'autostrada.
          O sei uno di quelli che chiamano il meccanico
          perchè gli è finita l'acqua nel radiatore? :Dinfatti e' una legge assurdama non credo che in europa sia in vigore nelle stesse forme in cui e' in america
          • zirgo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: Anonimo


            Scusa ma questa è un emerita stronzata! Un
            quadro

            d'autore è pur sempre opera dell'ingegno, frutto

            delle capacità artistiche e tecniche di chi l'ha

            dipinto, ma non per questo è "blindato". Anche
            un

            romanzo o un semplice articolo di giornale è

            frutto dell'ingegno dello scrittore. Eppure

            non e' vero
            il roanzo, il quadro, l'articolo sono il
            risultato, non il codice sorgente
            esattamente come openoffice e' il risultato della
            compilazione di migliaia di righe di codiceIl reverse engineering infatti si fa sul codice compilato (il risultato), nol sul sorgente! Non avrebbe senso altrimenti... :)

            nessuno mi impedisce di vedere un quadro

            sottosopra, di fianco, o da qualsiasi altra

            posizione, così come nessuno mi impedisce di

            leggere un articolo, fargli l'analisi

            grammaticale o logica...in altre parole nessuno

            mi impedisce di analizzare l'opera come meglio

            credo (e ci mancherebbe!!).



            gia ma ti e' impedito copiarlaMa in fatti non sto parlando di copiare l'opera, ma semplicemente di analizzarla come meglio credo.

            E' davvero assurda una legge che impedisce il

            reverse engineering, è come se davvero ti

            impedissero di aprire il cofano fumante della
            tua

            macchina per cercare di capire come mai si è

            fermata nel bel mezzo dell'autostrada.

            O sei uno di quelli che chiamano il meccanico

            perchè gli è finita l'acqua nel radiatore? :D

            infatti e' una legge assurda
            ma non credo che in europa sia in vigore nelle
            stesse forme in cui e' in americaLo spero proprio!
        • Anonimo scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin

          Scusa ma questa è un emerita stronzata! ...ammazza che zoticaccio eh ehUn quadro
          d'autore è pur sempre opera dell'ingegno, frutto
          delle capacità artistiche e tecniche di chi l'ha
          dipinto, ma non per questo è "blindato". ...ah ah, ma che paragone è? Pensa invece se assieme al quandro il pittore avesse sviluppato una tecnica particolare per ottenere un certo effetto: tu puoi godere del piacere di vedere il quadro a pagamento (se lo compri) o meno (lo vedi in un museo o in una rivista), ma nsessuno può obbligare il pittore a svelarti la tecnica di realizzazione...
          • zirgo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: Anonimo


            Scusa ma questa è un emerita stronzata!

            ...ammazza che zoticaccio eh eh

            Un quadro

            d'autore è pur sempre opera dell'ingegno, frutto

            delle capacità artistiche e tecniche di chi l'ha

            dipinto, ma non per questo è "blindato".


            ...ah ah, ma che paragone è? Pensa invece se
            assieme al quandro il pittore avesse sviluppato
            una tecnica particolare per ottenere un certo
            effetto: tu puoi godere del piacere di vedere il
            quadro a pagamento (se lo compri) o meno (lo vedi
            in un museo o in una rivista), ma nsessuno può
            obbligare il pittore a svelarti la tecnica di
            realizzazione...Infatti non sto chiedendo il diritto di avere il codice sorgente, ma solo di analizzare come meglio credo il prodotto finito. Nel software il prodotto finito è il file compilato, che non è altro che un insieme di istruzioni macchina e dati. Quindi vorrei avere il diritto di utilizzare un banale dissasemblatore che mi mostri in formato umanamente leggibile le istruzioni macchina contenute all'interno del file eseguibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: zirgo

            - Scritto da: Anonimo




            Scusa ma questa è un emerita stronzata!



            ...ammazza che zoticaccio eh eh



            Un quadro


            d'autore è pur sempre opera dell'ingegno,
            frutto


            delle capacità artistiche e tecniche di chi
            l'ha


            dipinto, ma non per questo è "blindato".





            ...ah ah, ma che paragone è? Pensa invece se

            assieme al quandro il pittore avesse sviluppato

            una tecnica particolare per ottenere un certo

            effetto: tu puoi godere del piacere di vedere il

            quadro a pagamento (se lo compri) o meno (lo
            vedi

            in un museo o in una rivista), ma nsessuno può

            obbligare il pittore a svelarti la tecnica di

            realizzazione...

            Infatti non sto chiedendo il diritto di avere il
            codice sorgente, ma solo di analizzare come
            meglio credo il prodotto finito. Nel software il
            prodotto finito è il file compilato, che non è
            altro che un insieme di istruzioni macchina e
            dati. Quindi vorrei avere il diritto di
            utilizzare un banale dissasemblatore che mi
            mostri in formato umanamente leggibile le
            istruzioni macchina contenute all'interno del
            file eseguibile.Ma sì, perchè tutti possono leggersi milioni di linee di codice assembly .. anzi, già che ci sei perchè non leggi direttamente il binario ? Eh, ma tu sei troppo bravo, un genio, il binario lo leggi più velocemente della CPU ...
        • Xendorf scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
          - Scritto da: zirgo

          Nel caso del reverse engineering io analizzatore
          non chiedo il diritto di analizzare il codice
          sorgente, ma di analizzare il codice già
          compilato, cioè ciò che gira sulla mia macchina.Se vuoi analizzare il codice del programma compilato non ti serve a nulla il reverse engineering, ti basta un normale editor esadecimale (si chiamano cosi?) oppure anche il solo usare un editor esadecimale per vedere il codice compilato è definibile reverse engineering?
          • The Raptus scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            più che un editor HEX servirebbe un deassemblatore: ci fai poco con il solo hex.Ricordo di avere visto dei tool code to C, ma non li ho mai provati.Credimi, da un algoritmo piuttosto complesso ci vuole davvero molto per risalire e copiare il codice: Non impossibile: lo fanno con il micro firmware dei processori!
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: The Raptus
            più che un editor HEX servirebbe un
            deassemblatore: ci fai poco con il solo hex.
            Ricordo di avere visto dei tool code to C, ma non
            li ho mai provati.

            Credimi, da un algoritmo piuttosto complesso ci
            vuole davvero molto per risalire e copiare il
            codice: Non impossibile: lo fanno con il micro
            firmware dei processori!Vorrai dire il microcode.. che non è un firmware. Dubito che tu sappia di cosa stai parlando.
          • zirgo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: The Raptus
            più che un editor HEX servirebbe un
            deassemblatore: ci fai poco con il solo hex.
            Ricordo di avere visto dei tool code to C, ma non
            li ho mai provati.
            Esattamente, ma il reverse engineering si fa anche direttamente sul codice assembly. Tra l'altro la riconversione automatica da assebly a codice C non è ancora molto accurata, per cui si preferisce andare di assemply + debugger (ah il vecchio caro softice...! :D)
      • Occasus scrive:
        Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
        - Scritto da: Anonimo
        ...non sono daccordo, anche perchè spesso il
        codice può essere creativo, quasi artistico,
        contenere trucchi, algoritmi specifici frutto
        dell'ingegno del programmatore ecc... e se uno
        potesse sbirciarci potrebbe facilmente trarre
        "fonte di ispirazione" (scopiazzatura) dal lavoro
        e dall'igegno altrui.e allora che ne pensi di gcc?non è forse un programma costato tantissima fatica agli sviluppatori?eppure rilasciano il sorgente...closed source!=originalità
        • Anonimo scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
          - Scritto da: Occasus
          - Scritto da: Anonimo

          ...non sono daccordo, anche perchè spesso il

          codice può essere creativo, quasi artistico,

          contenere trucchi, algoritmi specifici frutto

          dell'ingegno del programmatore ecc... e se uno

          potesse sbirciarci potrebbe facilmente trarre

          "fonte di ispirazione" (scopiazzatura) dal
          lavoro

          e dall'igegno altrui.
          e allora che ne pensi di gcc?
          non è forse un programma costato tantissima
          fatica agli sviluppatori?
          eppure rilasciano il sorgente...
          closed source!=originalitàNon vuole dire nulla quello che scrivi. Il gcc è quello che è, non produce certo codice al livello del compilatore Intel, che è riconosciuto come il migliore sul mercato. Caro ma il migliore e rivolto a sviluppatori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Occasus

            - Scritto da: Anonimo


            ...non sono daccordo, anche perchè spesso il


            codice può essere creativo, quasi artistico,


            contenere trucchi, algoritmi specifici frutto


            dell'ingegno del programmatore ecc... e se uno


            potesse sbirciarci potrebbe facilmente trarre


            "fonte di ispirazione" (scopiazzatura) dal

            lavoro


            e dall'igegno altrui.

            e allora che ne pensi di gcc?

            non è forse un programma costato tantissima

            fatica agli sviluppatori?

            eppure rilasciano il sorgente...

            closed source!=originalità

            Non vuole dire nulla quello che scrivi. Il gcc è
            quello che è, non produce certo codice al livello
            del compilatore Intel, che è riconosciuto come il
            migliore sul mercato. Caro ma il migliore e
            rivolto a sviluppatori.Del resto non fa schifo come altri comilatori blasonati, proprietari e venduti cari e salati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin

            Del resto non fa schifo come altri comilatori
            blasonati, proprietari e venduti cari e salati.ad esempio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: Anonimo

            Del resto non fa schifo come altri comilatori

            blasonati, proprietari e venduti cari e salati.

            ad esempio?Visual studio non e' che sia tutta sta performanza.... Anzi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Del resto non fa schifo come altri comilatori


            blasonati, proprietari e venduti cari e
            salati.



            ad esempio?

            Visual studio non e' che sia tutta sta
            performanza.... Anzi...vorrai dire "non è che abbia tutta 'sta gran prestazione" ...se volevi usare "performance" dall'inglese..
      • The Raptus scrive:
        Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
        A prima "vista" posso essere daccordo con te.ma il mio codice (certo lontano dall'essere un capolavoro) non lo rilascio in open ma neppure voglio evitare che venga "decifrato".In altre parole un protoddo d'ingegno è (può essere) coperto da copyright, altra vaccata con cui si arricchiscono più gli avvocati che chi ne ha diritto, mentre un codice è quello che è.Inltre non dimentichiamo che un algoritmo, intelligentissimo, è leggibile in C (a fatica) ma in asm? mah, non credo in decompilatori etc. Insomma, vi rendo la vita difficile e basta, guardo il mio "orticello". Certo se facessi cose più "grandi" potrei essere tentato di fare come di ci tu ma ..Ti faccio un esempio: adesso lavoro per un'azienda che fa sistemi di regolazione controllo. Niente di quello che scriviamo può essere protetto da un reverse eng. Ma ho appena sviluppato l'algoritmo per le memorie Crypto bt Atmel (le trovi in rete, sono quelle delle smartcard) per le quali ho firmato documenti di nn divulgazione ed aspettato 3 mesi. Lo abbiamo fatto per evitare schede copiate da terze parti (cinesi) e vendute ad una frazione di costo (mica hano costi di sviluppo loro!).Se domani il mio (solo il mio?) codice viene studiato vedono il trucco e copiano tutto quello che vogliono. (batsa un numero a 64 bit)Insomma è il gioco delle parti. Ma prima di copiarmi il codice di controllo, che rende la mia azienda forte nel settore ce ne vuole un bel po ... !Se qualcuno me lo copierà mai, penso che una bella causa nn gliela toglie nessuno, ed inatnto tolgo a quello anche le mutande.... in un mondo perfetto funzionerebbe!Ma penso che c
        • Anonimo scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
          - Scritto da: The Raptus
          A prima "vista" posso essere daccordo con te.
          ma il mio codice (certo lontano dall'essere un
          capolavoro) non lo rilascio in open ma neppure
          voglio evitare che venga "decifrato".
          In altre parole un protoddo d'ingegno è (può
          essere) coperto da copyright, altra vaccata con
          cui si arricchiscono più gli avvocati che chi ne
          ha diritto, mentre un codice è quello che è.
          Inltre non dimentichiamo che un algoritmo,
          intelligentissimo, è leggibile in C (a fatica) ma
          in asm? mah, non credo in decompilatori etc.^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^?? Leggibile a fatica in C e dici che in pratica se scritto in assembly diventa indecifrabile un algoritmo ? Ma che dici ? Considerando poi quanto scrivi sotto...
          Insomma, vi rendo la vita difficile e basta,
          guardo il mio "orticello". Certo se facessi cose
          più "grandi" potrei essere tentato di fare come
          di ci tu ma ..
          Ti faccio un esempio: adesso lavoro per
          un'azienda che fa sistemi di regolazione
          controllo. Niente di quello che scriviamo può
          essere protetto da un reverse eng. Ma ho appena
          sviluppato l'algoritmo per le memorie Crypto bt
          Atmel (le trovi in rete, sono quelle delle
          smartcard) per le quali ho firmato documenti di
          nn divulgazione ed aspettato 3 mesi. Lo abbiamo
          fatto per evitare schede copiate da terze parti
          (cinesi) e vendute ad una frazione di costo (mica
          hano costi di sviluppo loro!).
          Se domani il mio (solo il mio?) codice viene
          studiato vedono il trucco e copiano tutto quello
          che vogliono. (batsa un numero a 64 bit)
          Insomma è il gioco delle parti. Ma prima di
          copiarmi il codice di controllo, che rende la mia
          azienda forte nel settore ce ne vuole un bel po
          ... !
          Se qualcuno me lo copierà mai, penso che una
          bella causa nn gliela toglie nessuno, ed inatnto
          tolgo a quello anche le mutande.

          ... in un mondo perfetto funzionerebbe!
          Ma penso che c.. io mi chiedo solo, se sei questo gran programmatore che dici di essere, come può passarti per la testa di dire che diventa indecifrabile un algoritmo se scritto in C ed ancora di più in assembly ? Viste le tue affermazioni si può solo dubitare che tu sappia programmare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin

            Viste le tue affermazioni si può solo dubitare
            che tu sappia programmare.In effetti mi sa che sta solo sparando balle, e il massimo che sa fare è qualche form in VB. Ha detto tante di quelle cazzate!
        • Anonimo scrive:
          Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
          Che avresti sviluppato tu ? L'algoritmo per le Crypto ?Hai una grossa confusione fra codice e algoritmi e linguaggi. -----------
          http://www.bds.dogma.net/des_page.htm1AT89S8252 DES (56 bits) implementation (mixed code (C and Assembler)) (list of the files);2AT89S8252 DES (56 bits) implementation, limited edition (pure Assembler) (list of the files)------------------ http://jce.iaik.tugraz.at/sic/products/c_products/crypto_software_for_microcontrollers/aes_software_modules_for_atmel_avr_microcontrollersAES Software Modules for Atmel AVR MicrocontrollersFor Atmel AVR Microcontrollers we offer a performance optimizedsoftware implementation of the Advanced Encryption Standard (AES).This fast implementation is based on our longlasting research onimplementing cryptographic algorithms. A software implementationwith side-channel countermeasures is also available on request.All proposed implementaions are fully coded in assembler to guranteeoptimal performance and security.Performance optimized ImplementationFeatures: * Functionality: o AES-128 encryption and decryption in ECB mode o On the fly Roundkey generation o Automatic decryption key calculation * Performance: o AES-128 encryption in 4427cycles o AES-128 decryption in 7623 cycles * Codesize: o 2276 byte of codeDeliverables: * Fully documented source code * Documentation including architecture and interface desriptionFurther Information: * Please contact our sales office at mc-sales@iaik.at for further details and questions.AES Software Implementation with Countermeasures against Side-Channel AttacksFeatures: * Functionality: o AES-128 encryption and decryption in ECB mode o Roundkey precalculation or on the fly generation are possible o Side-channel countermeasures (masking, randomization) * Performance: o information available on request * Codesize: o information available on requestDeliverables: * Fully documented source code * Documentation including architecture and interface desriptionFurther Information: * Please contact our sales office at mc-sales@iaik.at for further details and questions. Ti faccio un esempio: adesso lavoro per
          un'azienda che fa sistemi di regolazione
          controllo. Niente di quello che scriviamo può
          essere protetto da un reverse eng. Ma ho appena
          sviluppato l'algoritmo per le memorie Crypto bt
          Atmel (le trovi in rete, sono quelle delle
          smartcard) per le quali ho firmato documenti di
          nn divulgazione ed aspettato 3 mesi. Lo abbiamo
          fatto per evitare schede copiate da terze parti
          (cinesi) e vendute ad una frazione di costo (mica
          hano costi di sviluppo loro!).
          Se domani il mio (solo il mio?) codice viene
          studiato vedono il trucco e copiano tutto quello
          che vogliono. (batsa un numero a 64 bit)
          Insomma è il gioco delle parti. Ma prima di
          copiarmi il codice di controllo, che rende la mia
          azienda forte nel settore ce ne vuole un bel po
          ... !
          Se qualcuno me lo copierà mai, penso che una
          bella causa nn gliela toglie nessuno, ed inatnto
          tolgo a quello anche le mutande.

          ... in un mondo perfetto funzionerebbe!
          Ma penso che c
          • The Raptus scrive:
            Hey!
            .. Avete la coda di paglia?Una parte del mio testo è stata saltata, non so perchè.A quanti mi dicono che so solo programmare in VBA (che odio!) beh, calmatevi: cercate di vedere un po' oltre quallo che ho scritto. E neppure riletto: vedasi gli errori di battitura e non ... !asm e C: Il codice di "controllo" di cui sto parlando è di svariate migliaia di linee (in C). volete deassemblarlo per capire come va? Prego, accomodatevi pure, in Italia il reverse, a quanto ne so, non è ancora reato. Lo è la COPIA del codice e la violazione del copyright.Vi assicuro che è complicato capirlo anche quando è commentato e documentato.Le memorie crypto?http://www.atmel.com/dyn/products/product_card.asp?family_id=646&family_name=Crypto+%26+Secure+Memories&part_id=2386danno un algoritmo in VHDL che devi convertire in C (non è una passeggiata: se vuoi sapere qlc in dettaglio scrivimi in privato: devi fare attenzione alle ottimizzazioni del compilatore! ci ho perso una giornata). Poi sviluppare il controllo in IIC non proprio standard poi fare attenzione a varie piccole cosine tipiche dei sistemi embedded.Accidenti, ma non vi calmate mai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Hey!
            - Scritto da: The Raptus
            .. Avete la coda di paglia?
            Una parte del mio testo è stata saltata, non so
            perchè.
            A quanti mi dicono che so solo programmare in VBA
            (che odio!) beh, calmatevi: cercate di vedere un
            po' oltre quallo che ho scritto. E neppure
            riletto: vedasi gli errori di battitura e non ...
            !
            asm e C: Il codice di "controllo" di cui sto
            parlando è di svariate migliaia di linee (in C).
            volete deassemblarlo per capire come va? Prego,
            accomodatevi pure, in Italia il reverse, a quanto
            ne so, non è ancora reato. Lo è la COPIA del
            codice e la violazione del copyright.
            Vi assicuro che è complicato capirlo anche quando
            è commentato e documentato.

            Le memorie crypto?
            http://www.atmel.com/dyn/products/product_card.asp

            danno un algoritmo in VHDL che devi convertire in
            C (non è una passeggiata: se vuoi sapere qlc in
            dettaglio scrivimi in privato: devi fare
            attenzione alle ottimizzazioni del compilatore!
            ci ho perso una giornata). Poi sviluppare il
            controllo in IIC non proprio standard poi fare
            attenzione a varie piccole cosine tipiche dei
            sistemi embedded.

            Accidenti, ma non vi calmate mai?-------------
            http://www.atmel.com/dyn/resources/prod_documents/doc5025.pdfAsynchronous CommunicationsCryptoMemory communicates using an asynchronous protocol compliant to ISO 7816-3. A variety of equipment from PC/SC card readers to high-throughput testers may beused to program CryptoMemory using this standard protocol. Commands transmitted byCryptoMemory must be in the ISO 7816-3 standard Transmission Protocol Data Unit(TPDU) format (see Annex 1 of ISO 7816-3). The command set required to perform allfunctions of programming CryptoMemory is listed in Table 5 below.------------- http://www.atmel.com/dyn/resources/Prod_documents/crypto_epurse_3_04.pdfhttp://www.atmel.com/dyn/resources/prod_documents/doc5043.pdf" [....] SecurityThe device includes a proprietary algorithm for encrypting data and passwords and providing aMAC for read and write operations. Access to data stored in the device is also protected by anauthentication routine. "
          • The Raptus scrive:
            Re: Hey!
            CHI HA MAI DETTO DI AVER INVENTATO!Poi se leggi bene si parla di sistemi embedded, quindi di protocolli SINCRONI. Tu qui scrivi quelli Asincroni, delle smart card.Ti danno uno pseudo codice con parti in VHDL e parti in qualcoisa che sembra C/pascal, tu dei implementare tutto.Si tartta del codice che usano loro DENTRO la memoria crypto, tu lo fai da un micro e comunichi in IIC (I2C). Che non è standard, anche se loro dicono "simile"Invece di girare su internet e cercare qualcosa che NON conosci, prova a leggere meglio prima di sputare sentenze. E rilassati!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hey!
            - Scritto da: The Raptus
            CHI HA MAI DETTO DI AVER INVENTATO!

            Poi se leggi bene si parla di sistemi embedded,
            quindi di protocolli SINCRONI. Tu qui scrivi
            quelli Asincroni, delle smart card.
            Ti danno uno pseudo codice con parti in VHDL e
            parti in qualcoisa che sembra C/pascal, tu dei
            implementare tutto.
            Si tartta del codice che usano loro DENTRO la
            memoria crypto, tu lo fai da un micro e
            comunichi in IIC (I2C). Che non è standard, anche
            se loro dicono "simile"

            Invece di girare su internet e cercare qualcosa
            che NON conosci, prova a leggere meglio prima di
            sputare sentenze. E rilassati!Qui chi mostra di aver tirato fuori cose di cui conosce ben poco sei tu a quel che si può vedere.
          • The Raptus scrive:
            Re: Hey!

            Qui chi mostra di aver tirato fuori cose di cui
            conosce ben poco sei tu a quel che si può vedere.Hai perfettamente ragione.Probabilmente rubo lo stipendio da 15 anni e la laurea l'ho comprata.Questi alcuni punti ...Io intanto riesco a parlarti di qualcosa di concreto: non metto lì link a caso. Parlo di sistemi embedded tu metti li il protocollo asincrono ... mah!Io sono registrato, ho un nick e mi puoi anche rispondere in privato dove sarei felice di appurare le tue (giuste od ingiuste) perplessità. ma tu non hai perplessità: hai subito sparato sentenze, mentre io ho detto chiaro cosa sto facendo ed in che ambito, e perchè e cosa penso del reverse. Tu rimani pure anonimo, tanto per quello che scrivi è sufficiente.P.S.: non sforzarti di rispondere: non lo leggerò più e tantomeno ti rispondo in questo forum.
    • Anonimo scrive:
      Re: Liberalizziamo il reverse engeneerin
      Non mi risulta che in italia sia vietato farlo.In tutte le licenze eula e co. è espressamente vietato farlo, ma qui come in molti paesi non è una clausula legalmente valida perchè il codice e le leggi di quel paese non parlano di niente del genere.Progetti come ad esempio samba non potrebbero esistere se non grazie al R.E....
  • Anonimo scrive:
    Con Athlon64 funziona max. 4 utenti+1
    Ho un Athlon64 3200+ e se creo una videoconferenza mi offre 4 utenti + me stesso. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Con Athlon64 funziona max. 4 utenti+
      Probabilmente al programma serve cmq un Dual-Core, ma ora non fa + distinzione sulla marca.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Con Athlon64 funziona max. 4 utenti+
      - Scritto da: Anonimo
      Ho un Athlon64 3200+ e se creo una
      videoconferenza mi offre 4 utenti + me stesso. :sE dopo la patch uguale?
  • Madder scrive:
    La menzogna
    Al dilà del gesto tecnico sicuramente da ammirare...Il fatto che la bufala di Intel e Skype sia stata smontata non potrebbe dare più danni legali a Intel e Skype che ad altri ? A me sembrava che ci fossero delle leggi sulla pubblicità, tanto per fare un esempio, che impedissero di raccontare balle evidenti. Ora questo Maxxus ha dimostrato che "non ha i requisiti tecnici per supportare 10 utenti" è una balla clamorosa. Anche il fatto che Intel si sia messa d'accordo con Skype (due società assolutamente slegate) per tagliare fuori la concorrenza mi sembra un po' meno che perfettamente legale (abuso di posizione dominante??). Che ne pensate ? Madder
    • Enzo4510 scrive:
      Re: La menzogna
      - Scritto da: Madder
      Ora questo Maxxus ha dimostrato che "non ha i
      requisiti tecnici per supportare 10 utenti" è una
      balla clamorosa. Beh, veramente per adesso non ha dimostrato questo. Ha solo dato la possibilità di dimostrarlo....ma magari si scopre che veramente le cpu amd non ce la fanno a reggere più di 5 utenti :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: La menzogna
      - Scritto da: Madder
      Al dilà del gesto tecnico sicuramente da
      ammirare...

      Il fatto che la bufala di Intel e Skype sia stata
      smontata non potrebbe dare più danni legali a
      Intel e Skype che ad altri ? A me sembrava che ci
      fossero delle leggi sulla pubblicità, tanto per
      fare un esempio, che impedissero di raccontare
      balle evidenti.
      Ora questo Maxxus ha dimostrato che "non ha i
      requisiti tecnici per supportare 10 utenti" è una
      balla clamorosa.
      Anche il fatto che Intel si sia messa d'accordo
      con Skype (due società assolutamente slegate) per
      tagliare fuori la concorrenza mi sembra un po'
      meno che perfettamente legale (abuso di posizione
      dominante??).

      Che ne pensate ?

      MadderPenso che faranno una figura pessima e perderanno la causa, sinceramente gli stà bene!Tutti ormai in questo mondo di profitti fanno cartello!!!Anche se questa nn è una delle questioni che mi stà più a cuore rimarrò a vedere i prossimi sviluppi :)
    • mda scrive:
      Re: La menzogna
      - Scritto da: Madder
      Al dilà del gesto tecnico sicuramente da
      ammirare...

      Il fatto che la bufala di Intel e Skype sia stata
      smontata non potrebbe dare più danni legali a
      Intel e Skype che ad altri ?Come porti una prova illegale (crack) davanti un giudice ?Automaticamente non viene ammessa.Ma il danno pubblicitario rimane, bello !Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: La menzogna

        Come porti una prova illegale (crack) davanti un
        giudice ?
        Automaticamente non viene ammessa.
        Ma il danno pubblicitario rimane, bello !

        Ciaotu giudice fai dare il codice sorgente di skype ad una commissione di esperti e fai controllare se c'è o no il controllo, come successe per MStutto qui
        • SardinianBoy scrive:
          Re: La menzogna
          Credo che la via della pace e del dialogo tra le diverse culture, anche religiose, si realizzi attraverso tanti piccoli passi.
      • Anonimo scrive:
        Re: La menzogna

        Come porti una prova illegale (crack) davanti un
        giudice ?
        Automaticamente non viene ammessa.
        Ma il danno pubblicitario rimane, bello !

        Ciaonon ce ne'e' bisognodi fatto skyp e intel rappresentano un monopolioe se dietro pagamento escludono di fatto una concorrente dal mercato, incorrono nelle norme anti trustse AMD non regge piu' di 5 client sara il cliente a cambiare verso intelal massimo si possono riportare le avvertenze sulla scatolsa, ma non impedire a un competitor di competere ad armi parianche se le cpu amd da domani supportassero il doppio dei client di intel, sarebbero tagliate fuori da un semplice lock softwarequesto e' anticoncorrenzialesenza vedere i sorgenti
  • Anonimo scrive:
    Maxxuss lavora anche per AMD ?
    A questo punto è probabile sia una persona o un gruppo di persone, professionisti, che lavorano su commissione. AMD fornisce documenti tecnici su Skype e magari il codice sorgente, Maxxuss rilascia il crack. Lo spionaggio industriale permette ad AMD di avere ciò che non dovrebbe per attaccare così Intel e sperare che con Skype crackato possa ottenere più CPU vendute senza la limitazione e comunque per fare un danno ad Intel ed al contratto di esclusiva che ha con eBay, che detiene Skype.
    • clic scrive:
      Re: Maxxuss lavora anche per AMD ?
      - Scritto da: Anonimo
      A questo punto è probabile sia una persona o un
      gruppo di persone, professionisti, che lavorano
      su commissione. AMD fornisce documenti tecnici su
      Skype e magari il codice sorgente, Maxxuss
      rilascia il crack. Lo spionaggio industriale
      permette ad AMD di avere ciò che non dovrebbe per
      attaccare così Intel e sperare che con Skype
      crackato possa ottenere più CPU vendute senza la
      limitazione e comunque per fare un danno ad Intel
      ed al contratto di esclusiva che ha con eBay, che
      detiene Skype.Plausibile, in ogni caso qualsiasi iniziativa volta a bloccare manie di monopolismo di qualsivoglia azienda, è sempre benvenuta :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Maxxuss lavora anche per AMD ?
      - Scritto da: Anonimo
      A questo punto è probabile sia una persona o un
      gruppo di persone, professionisti, che lavorano
      su commissione. AMD fornisce documenti tecnici su
      Skype e magari il codice sorgente, Maxxuss
      rilascia il crack. Lo spionaggio industriale
      permette ad AMD di avere ciò che non dovrebbe per
      attaccare così Intel e sperare che con Skype
      crackato possa ottenere più CPU vendute senza la
      limitazione e comunque per fare un danno ad Intel
      ed al contratto di esclusiva che ha con eBay, che
      detiene Skype.Significa che Maxxuss è in qualche maniera reperibile da un'azienda, anche se grossa come AMD??? E allora l'FBI cosa sta a fare? Perché non lo arresta? Secondo me sono ipotesi che non reggono. Maxxuss potrebbe benissimo essere un cracker (o un gruppo di crackers) che lavora per diletto e in competizione con altri crew di crackers... Per loro è uno sport...
      • Anonimo scrive:
        Re: Maxxuss lavora anche per AMD ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A questo punto è probabile sia una persona o un

        gruppo di persone, professionisti, che lavorano

        su commissione. AMD fornisce documenti tecnici
        su

        Skype e magari il codice sorgente, Maxxuss

        rilascia il crack. Lo spionaggio industriale

        permette ad AMD di avere ciò che non dovrebbe
        per

        attaccare così Intel e sperare che con Skype

        crackato possa ottenere più CPU vendute senza la

        limitazione e comunque per fare un danno ad
        Intel

        ed al contratto di esclusiva che ha con eBay,
        che

        detiene Skype.

        Significa che Maxxuss è in qualche maniera
        reperibile da un'azienda, anche se grossa come
        AMD??? E allora l'FBI cosa sta a fare? Perché non
        lo arresta? Secondo me sono ipotesi che non
        reggono. Maxxuss potrebbe benissimo essere un
        cracker (o un gruppo di crackers) che lavora per
        diletto e in competizione con altri crew di
        crackers... Per loro è uno sport...Sì, e le mucche volano... credi pure alle favole che ti vengono rifilate.. ehhh... Ma quali cracker/hacker che lo fanno per diletto, per sport ? Ma siate seri !
        • Anonimo scrive:
          Re: Maxxuss lavora anche per AMD ?
          - Scritto da: Anonimo


          Sì, e le mucche volano... credi pure alle favole
          che ti vengono rifilate.. ehhh... Ma quali
          cracker/hacker che lo fanno per diletto, per
          sport ? Ma siate seri !E gli agenti dell'FBI incartano la cioccolata, vero? :D
  • Anonimo scrive:
    Son cotto o non c'e' il link?
    Se non lo vedo, ok, sono un pirla.Ma se veramente non c'e' (e ci vuole 1 secondo per trovarlo, lo so, e' questo http://maxxuss.konglish.org/skype.html) non capisco il motivo...Paura che ci siano tensioni legali?Ma non era "consentito" linkare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Son cotto o non c'e' il link?
      - Scritto da: Anonimo
      Se non lo vedo, ok, sono un pirla.
      Ma se veramente non c'e' (e ci vuole 1 secondo
      per trovarlo, lo so, e' questo
      http://maxxuss.konglish.org/skype.html) non
      capisco il motivo...

      Paura che ci siano tensioni legali?
      Ma non era "consentito" linkare?Certo che è possibile linkare.Infatti il tuo tread lo puoi raggiungere anche da qui:http://www.commissariatodips.it/
  • Anonimo scrive:
    Maxxus toglici linux
    mettici qualche trojan polimorfo, che ne so, quando uno cerca di installare sto pseudo OS gli formatta in loop il pc.Al limite metti a ferro e fuoco la volpe piromane
    • Anonimo scrive:
      Re: Maxxus toglici linux
      Eeeeh, si vede che parli senza sapere.complimentiBah, lo pseudo OS e' windows e solo lui, tutti gli altri sono OS
      • Anonimo scrive:
        Re: Maxxus toglici linux

        Bah, lo pseudo OS e' windows e solo lui, tutti
        gli altri sono OSIo toglierei tutti ma proprio tutti coloro che stanno ogni santo giorno a fare la guerra Linux vs Windows ...Roba da asilo....
        • Anonimo scrive:
          Re: Maxxus toglici linux
          - Scritto da: Anonimo


          Bah, lo pseudo OS e' windows e solo lui, tutti

          gli altri sono OS

          Io toglierei tutti ma proprio tutti coloro che
          stanno ogni santo giorno a fare la guerra Linux
          vs Windows ...

          Roba da asilo....ma si, ma anche gli asili hanno la loro ragion d'essere.:) Non e' che si facciano la guerra, e' che tutti quelli che si fermano a mistrafot sono invidiosi e cercano di entrare in linux, ma il mouse invece di di parlare come su star trek, fa solo il mouse, e allora s'inflemmano e spatonfolano dappertutto.
  • Anonimo scrive:
    Maxxuss CRACCACI PALLADIUM
    ce la puoi fare!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Maxxuss CRACCACI PALLADIUM
      a questo punto è capace di tutto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Maxxuss CRACCACI PALLADIUM
        - Scritto da: Anonimo
        a questo punto è capace di tutto...ok, e' un figo, ma non esagerate, mica puo' fare tutto lui.Servirebbe un'alleanza tra hackers, come succede per linux, anzi all'interno di sistemi come linux, l'unione fa' la forza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Maxxuss CRACCACI PALLADIUM

          , l'unione fa' la forza.la forza......Italia?AHAHAHAHAHAHA..........vabbè adesso ritorno in cantina a ricompilare il kernel...........
        • Trollfighter scrive:
          Re: Maxxuss CRACCACI PALLADIUM
          - Scritto da: Anonimo
          Servirebbe un'alleanza tra hackers, come succede
          per linux, anzi all'interno di sistemi come
          linux, l'unione fa' la forza.Cosa centra linux con un eseguibili scritto per Window$... Sempre li con sto linux, lo volete proprio infilare dappertutto ma l'unico posto dove sta bene è a stagionare in cantina, di fianco al prosciutto e ai salami appesi su...
    • clic scrive:
      Re: Maxxuss CRACCACI PALLADIUM
      - Scritto da: Anonimo
      ce la puoi fare!!!!!Non devono craccarlo, semplicemente dobbiamo rifiutare i prodotti TCPA!
  • Anonimo scrive:
    GRANDISSIMO
    Questi sono i veri hacker, quelli che fanno del bene all'informatica...e ci vengano a dire adesso che "Solo i processori INTEL hanno le caratteristiche sufficienti per la conferenza a 10"....
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      eh eh....se ci pagassero bene lo diremmo anche noi che certe features possono funzionare bene solo su intel!!   :)
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      Maxxuss.. un vero signore.. datemi le coordinate bancarie che gli faccio un bonifico :)
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      Cacchio ragazzi questo tra un pò se lo acchiappa Google per il suo sistema operativo..........
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      - Scritto da: Anonimo
      Questi sono i veri hacker, quelli che fanno del
      bene all'informatica...e ci vengano a dire adesso
      che "Solo i processori INTEL hanno le
      caratteristiche sufficienti per la conferenza a
      10"....GRANDISSIMO, veramente :)
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      adesso speriamo che gli avvocati di amd ne approfittino per mangiare le palle a intel !!
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      - Scritto da: Anonimo
      Questi sono i veri hacker, quelli che fanno del
      bene all'informatica...e ci vengano a dire adesso
      che "Solo i processori INTEL hanno le
      caratteristiche sufficienti per la conferenza a
      10"....Solo e unicamente per questa questione (non voglio addentrarmi in altri ambiti perchè sarebbe palesemente OT) ci stà un bel:INTEL SUKA! :p
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDISSIMO
      grandissimo, così quella porcheria di skype potrà continuare ad essere usata dalla gente che non si accorge di quanto sia limitante una soluzione closed o/
      • jackoverfull scrive:
        Re: GRANDISSIMO
        sì, é veramente un grande, uno dei pim grandi hacker mai visti (di sicuro il più grande del biennio 2005-2006, per ora?).probabilmente dopo os x si sarà annoiato a fare skype? :@
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDISSIMO
        - Scritto da:
        grandissimo, così quella porcheria di skype potrà
        continuare ad essere usata dalla gente che non si
        accorge di quanto sia limitante una soluzione
        closed
        o/domanda di un profano: cos'ha che non va skype?grazie
  • Anonimo scrive:
    viva l'open
    perche non si passa tutti al protocollo sip invece di continuare ad andare avanti con skype?
    • Anonimo scrive:
      Re: viva l'open
      Quando SIP sara' nat-traversal come lo e' Skype, forse...EB
      • Anonimo scrive:
        Re: viva l'open
        cioè??
      • Anonimo scrive:
        Re: viva l'open
        - Scritto da: Anonimo
        Quando SIP sara' nat-traversal come lo e' Skype,
        forse...

        EBlo e' gia
        • Anonimo scrive:
          Re: viva l'open
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Quando SIP sara' nat-traversal come lo e' Skype,

          forse...



          EB
          lo e' giaInsomma... dipende dall'hw in gioco... su certi nat passa su certi altri no... e cmq ha bisogno di avere delle porte configurate, skype è automatico...
          • Anonimo scrive:
            Re: viva l'open
            - Scritto da: Anonimo

            lo e' gia

            Insomma... dipende dall'hw in gioco... su certi
            nat passa su certi altri no... e cmq ha bisogno
            di avere delle porte configurate, skype è
            automatico...eh? con stun passi attraverso qualsivoglia nat, e non devi configurare porte (immagino che tu intenda fare port forward), ma semplicemente passare al tuo client sip l'indirizzo del server stun da usare
      • Anonimo scrive:
        Re: viva l'open
        - Scritto da: Anonimo
        Quando SIP sara' nat-traversal come lo e' Skype,
        forse...se lo dici tu.. peccato che io usi quotidianamente SIP, nonostante sia nattato (il mio provider voip mette a disposizione un server STUN per gli utenti nattati, come ormai fa qualsiasi provider voip)
        • Anonimo scrive:
          Re: viva l'open
          Skype cripta le telefonate, SIP fa' lo stesso ???Sai mai che con un semplice sniffer di rete ti intercettano la telefonata spiandoti i ca%%1 tuoi :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
          • Anonimo scrive:
            Re: viva l'open
            LOL.
          • Anonimo scrive:
            Re: viva l'open
            Quando la gente non userà piu skype passero a qualcosa open, non lo uso per parlare con 4 cantinari brufolosi ma con delle patatine.
Chiudi i commenti