Firenze, 400 appartamenti ora hanno il telefono

Ci sono voluti molti mesi per i residenti di via Castelnuovo Tedesco per ottenere l'allaccio del telefono. Lo ha denunciato ADUC. Telecom Italia a Punto Informatico: non ci limitiamo a scusarci
Ci sono voluti molti mesi per i residenti di via Castelnuovo Tedesco per ottenere l'allaccio del telefono. Lo ha denunciato ADUC. Telecom Italia a Punto Informatico: non ci limitiamo a scusarci

Firenze – Ci sono voluti molti mesi ai residenti di un grosso condominio di via Castelnuovo Tedesco, a Firenze, per ottenere l’allaccio del telefono. Un problema denunciato dall’Associazione degli utenti e dei consumatori ADUC e che ha riguardato un complesso di 400 appartamenti.

La prima richiesta di allaccio, spiega ADUC, è stata avanzata nel febbraio del 2007. “Tutti senza telefono per mesi e mesi – accusa l’Associazione – nonostante gli impegni anche scritti di Telecom che sarebbe obbligata all’attivazione della linea base entro dieci giorni o, in caso di problemi tecnici, all’indicazione puntuale della data di risoluzione dei problemi come prevedono le Condizioni generali d’abbonamento. Solo all’inizio di marzo 2008 i telefoni hanno cominciato a squillare”.

Una situazione che, secondo ADUC, a Firenze si ripete. In più in questo caso, sostiene l’Associazione, “ad alcuni condomini, che avevano chiesto il trasloco, il servizio non è stato attivato perché nei mesi scorsi avevano smesso di pagare il canone”.

Telecom Italia, raggiunta da Punto Informatico , ha dichiarato di “volersi scusare con i propri clienti per il disagio arrecato”, spiegando a PI che quanto accaduto è dovuto ad un intervento che “ha richiesto un’elaborata pianificazione e implementazione dell’infrastruttura di rete”. Non solo, spiega l’azienda, Telecom come da Carta dei Servizi ha già “previsto il rimborso del canone di abbonamento per i mesi di mancato servizio a favore dei clienti che avevano richiesto il trasloco della linea telefonica continuando a corrispondere regolarmente il canone”.

Secondo ADUC le difficoltà negli allacci riguardano anche altre zone, sia semicentrali che in provincia. A detta dell’associazione, molti episodi non emergono anche perché chi subisce un disservizio spesso si muove soltanto dopo settimane in cui non ha avuto disponibilità del telefono.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 03 2008
Link copiato negli appunti