Firenze, Croce Rossa su Segway

Test in corso

Firenze – È iniziata nel capoluogo toscano, ed alcuni già se ne sono accorti nel weekend, la singolare sperimentazione nazionale patrocinata dal Comune con la collaborazione della Croce Rossa, una sperimentazione che vede i volontari dell’organizzazione sanitaria girare a bordo di Segway, il celebre duoruote elettrico.

In questo modo secondo i responsabili dell’amministrazione comunale sarà più facile e immediato l’intervento che potrà essere prestato a cittadini e turisti che, nel corso delle proprie passeggiate per uno dei più bei centri storici d’Italia, dovessero essere colti da malore. Una eventualità piuttosto frequente nelle giornate più calde.

Il servizio, iniziato ufficialmente questo fine settimana, andrà avanti per tutto il mese di agosto ed è in via di definizione l’estensione anche a settembre. I mezzi sono dotati di contenitori per il trasporto dei sussidi sanitari di primo soccorso (garze, cerotti, disinfettante, ghiaccio istantaneo), delle attrezzature per il rilevamento della pressione e delle attrezzature per la rianimazione cardio polmonare. Le squadre potranno avere in dotazione anche il DAE (defibrillatore automatico) nel caso che uno dei volontari in servizio abbia la speciale abilitazione necessaria all’uso dell’apparecchio.

Segway è a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma cosa volete invitare...
    Voi del FIMI siete semmai invitati ad andarvene aff...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa volete invitare...
      - Scritto da:

      Voi del FIMI siete semmai invitati ad andarvene
      aff......are del bene :-D :-DMazza mi ha stupito, non me l'aspettavo.Speriamo non ci sia qualcosa dietro, pero'.
  • Anonimo scrive:
    Telecom ruba in casa di ladri...
    ...e giustamente Mazza protesta.Non sono d'accordo con chi crede che stavolta Mazza abbia ragione, credo l'esatto contrario invece. Unificare cavo e contenuti è, idealmente, il primo passo verso la flat tanto agognata, percui un giorno potremmo avere l'accesso alla rete ad una cifra che includa molto cinema e molta musica ad un costo forfettario. Naturalmente Mazza lo vede come fumo negli occhi perchè toglierebbe ai suoi datori di lavoro (Sony Music / BMG in primis) l'esclusiva sulla distribuzione, insomma, rifiuta le TLC come distributori per la stessa ragione per cui osteggia la flat sul file sharing, ovvero per far conservare a determinati monopolisti il controllo sui prezzi di un "prodotto" che deve rimanere il piu' costoso possibile, mentre associare cavo a contenuti metterebbe questi ultimi in subordine e ne farebbe abbassare il prezzo.Secondo me è correttissimo considerare i contenuti come qualcosa di associato all'accesso alla rete a livello di offerte in bundle, infatti è ridicolo credere che ci si colleghi al web per scaricare la posta elettronica. Questo invece è cio' che sostiene Mazza, che ovviamente vuole vedere vendute canzonette a prezzi esorbitanti mediante canali strettamente proprietari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom ruba in casa di ladri...
      e se invece si facesse il contrario ? In fondo non vedo telecom meglio o peggio di Sony BMG
  • Anonimo scrive:
    in fondo dice le cose di AIIP
    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1584509&r=PI
  • Wakko Warner scrive:
    E ho visto anche il giorno...
    ...in cui per la prima volta in vita mia mi sono trovato d'accordo con la FIMI.Incredibile... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: E ho visto anche il giorno...
      - Scritto da: Wakko Warner
      ...in cui per la prima volta in vita mia mi sono
      trovato d'accordo con la
      FIMI.
      Incredibile... :|Si, ma non hai idea di qual'è il terribile mazza-pensiero dietro questa convergenza (geek)(geek)(geek)
  • Anonimo scrive:
    Ne ha detta una giusta ...
    ... finalmente.
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ne ha detta una giusta ...
      - Scritto da:
      ... finalmente.Vero, sembra incredibile ma su questo punto, FIMI e noi utenti, non possiamo che trovarci completamente daccordo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ne ha detta una giusta ...
        - Scritto da: Alessandrox

        - Scritto da:

        ... finalmente.

        Vero, sembra incredibile ma su questo punto, FIMI
        e noi utenti, non possiamo che trovarci
        completamente
        daccordo.Francamente, mi sembra che l'ingresso di nuovi operatori sul mercato sia sempre positivo per l'utente, non il contrario.Naturalmente deve essere regolato in modo da impedire la concorrenza sleale (vedi la tanto dibattuta non neutralità della rete, per esempio). Comunque mi stupisce che quando un prepotente vede arrivare un altro prepotente più grosso che potrebbe portargli via qualche tiranneggiato e si mette a urlare aiuto riesca comunque a trovare simpatizzanti, persino tra coloro che ha tiranneggiato fino all'istante prima. Che strano paese che è l'Italia!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ne ha detta una giusta ...
          Se fanno le cose come di solito son fatte in Italia, ci faranno pagare sia il cavo che i contenuti. Così si avrà un servizio full-optional, con cavo+contenuti, spendendo, ad esempio 15 euro al mese, oppure un'offerta di solo contenuti a 10 euro + 5 euro del cavo che comunque ti serve...
Chiudi i commenti