FireWire perde i fili e si libra nell'etere

La celebre interfaccia di connessione è pronta ad abbracciare una tecnologia wireless che consentirà ai dispositivi compatibili di comunicare fra loro e formare reti peer-to-peer. Ad attenderla al varco c'è Wireless USB
La celebre interfaccia di connessione è pronta ad abbracciare una tecnologia wireless che consentirà ai dispositivi compatibili di comunicare fra loro e formare reti peer-to-peer. Ad attenderla al varco c'è Wireless USB


Dallas (USA) – Anche l’interfaccia di connessione FireWire, formalmente nota come IEEE 1394, si appresta a varcare la soglia dell’era wireless. La 1394 Trade Association (TA) ha infatti approvato una specifica che apre la strada all’arrivo sul mercato di dispositivi FireWire capaci, attraverso l’uso di connessioni senza fili, di comunicare con altri dispositivi o con una rete domestica cablata.

La specifica Wireless FireWire, tecnicamente chiamata Protocol Adaptation Layer (PAL), si basa su di un altro standard della IEEE, l’ 802.15.3 , pensato per le Wireless Personal Area Networks (WPAN) ad alta velocità.

“Il PAL è stato progettato come un layer standard per la convergenza fra il Medium Access Control (MAC) dell’802.15.3 e le applicazioni sviluppate per la versione wired di 1394”, ha spiegato la 1394 TA in un comunicato. “È costruito sull’infrastruttura di 1394 – per esempio, formato dei dati, schemi di gestione della connessione e procedure per la sincronizzazione temporale – e trae vantaggio dall’eccellente funzionalità per il quality of service (QoS) disponibile in 802.15.3”.

Secondo James Snider, executive director della 1394 TA, la tecnologia Wireless FireWire è già pronta per lo sviluppo di una nuova generazione di dispositivi e periferiche FireWire – come set-top box, HDTV, hard disk esterni, lettori DVD – capaci di scambiare dati con computer e altri device compatibili e di formare delle piccole reti wireless peer-to-peer. Attraverso appositi ricevitori, i dispositivi basati sulla specifica PAL saranno inoltre in grado di connettersi con i prodotti FireWire già sul mercato.

La 1394 TA ha poi sottolineato come “PAL e MAC possono funzionare con una grande varietà di tecnologie radio”: questo consentirà ai produttori di implementare nei loro prodotti differenti mezzi fisici, incluso l’ Ultra-WideBand (UWB). Quest’ultimo standard, promosso da Intel e altri colossi del settore come un potenziale sostituto di Bluetooth, si trova alla base del Wireless USB .

Come si può vedere, FireWire e USB sono destinati a darsi battaglia anche sull’etere e, insieme, a stringere Bluetooth in un angolo. La massima velocità teorica di entrambe le tecnologie wireless sarà di 400 Mbit/s per FireWire e 480 Mbit/s per USB. Il raggio massimo di copertura dei radiotrasmettitori Wireless FireWire non è per il momento noto, ma è prevedibile che, come per la versione senza fili dell’USB, sarà intorno ai 10 metri.

L’associazione che promuove FireWire ha detto che lavorerà insieme alla WiMedia Alliance , la stessa organizzazione non profit impegnata nel promuovere l’interoperabilità fra differenti protocolli WPAN.

Snider ha detto che i primi prodotti sperimentali basati su Wireless FireWire verranno sviluppati entro la fine dell’anno: questo significa che la nuova tecnologia potrebbe arrivare sul mercato nel corso del 2005.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 05 2004
Link copiato negli appunti