Fisco/ Unico, chi lavora per la versione Linux?

Pubblicato sul portale open source del CNIPA un progetto che potrebbe portare su piattaforma aperta il software fin qui riservato a sistemi proprietari. La strada è tutta in salita
Pubblicato sul portale open source del CNIPA un progetto che potrebbe portare su piattaforma aperta il software fin qui riservato a sistemi proprietari. La strada è tutta in salita

Alle polemiche che segnano il continuo ricorso da parte del Fisco italiano a software e formati proprietari per moduli e servizi telematici, risponde ora un nuovo interessante progetto pubblicato sul Portale open source del CNIPA, il braccio informatico del Governo.

Lo ha annunciato l’amministratore del progetto, Diego Zanga, che spiega di voler puntare alla creazione di una “correzione dinamica” del software attualmente distribuito dall’Agenzia delle Entrate e dal Ministero della Giustizia, scritto come noto , in Java per sistemi Windows e Mac e di cui al momento non sono distribuiti i sorgenti (in verità mancano anche le licenze).

Il progetto, Linux Java Class Loader , viene sinteticamente presentato così: “Tool per usare applicazioni java per win32/mac su linux: avvia i programmi correggendo dinamicamente i problemi legati a charset, file jar, path. Applicazione: UnicoOnline, Entratel, NIR/Codice a barre”. Il tutto naturalmente sotto licenza GPL.

“La prima bozza pubblicata – spiega Zanga – è molto scomoda, dato che si basa sul software Unico 2007 per Windows, che non è accluso”. “Lo scopo di questa prima pubblicazione – continua Zanga – è testare il funzionamento del programma, e verificare se questo approccio al problema può costituire una prima soluzione valida”.

Il progetto, al quale qualunque sviluppatore open può prestare il proprio contributo, è al momento in cerca di tester : per iniziare basta iscriversi al sito.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 05 2007
Link copiato negli appunti