Flag antipirateria: è necessario

La commissione parlamentare degli USA che vigila su Internet ne è convinta: non può esserci distribuzione digitale dei contenuti senza lucchetti digitali obbligatori. Un'altra via a Palladium?


Washington (USA) – Si riapre la polemica attorno alla delicatissima questione del broadcast flag antipirateria , tecnologia che consente alle emittenti digitali di blindare i contenuti in funzione alla tutela della proprietà intellettuale. La commissione parlamentare degli USA dedicata ad Internet e nuove tecnologie, riparte all’assalto: i cosiddetti lucchetti digitali sono necessari e fondamentali.

Il dispositivo antipirateria, che rientra nell’ombrello degli stratagemmi tecnologici per il Digital Rights Management , è destinato soprattutto all’importante settore della televisione digitale : senza lucchetti, sostengono i rappresentanti dell’industria, qualsiasi programma televisivo può essere facilmente copiato e diffuso illegalmente attraverso Internet.

Nonostante la sentenza contraria pronunciata da giudici federali , un gruppo di venti parlamentari di Washington ha nuovamente intavolato una discussione pubblica per varare i nuovi strumenti di controllo: spinto dall’aggressiva politica di MPAA , l’associazione dei produttori cinematografici americani, il parlamentare Fred Upton ha affermato che “i produttori di contenuti audiovisivi sono contrari, quasi per natura, all’idea di trasmettere i propri programmi e film senza alcuna protezione”.

La crucialità di una legge che istituisca il broadcast flag obbligatorio sembra andare di pari passo con la nascita di dispositivi di memorizzazione equipaggiati con chip DRM , pensati appositamente per tutelare gli interessi della grande industria multimediale.

La Commissione federale sulle Comunicazioni, FCC , sembra assecondare i magnate della multimedialità e punta palesemente alla creazione un standard universale per la protezione antipirateria . Il percorso sembra ormai tracciato, visti i grandissimi interessi in gioco .

Public Knowledge , associazione per la difesa delle “libertà digitali”, sostiene che una tecnologia DRM condivisa e creata dallo Stato insieme alle imprese possa portare ad uno scenario sconcertante . “Se il broadcast flag diventasse realtà”, sostengono i portavoce dell’organizzazione, “il governo avrà il controllo totale su qualsiasi apparecchio per la fruizione d’informazioni, dal software per PC fino ai decoder per la TV satellitare”.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AleX scrive:
    Nuove versioni
    visto che la mappa di milano è pessima, mi sono fatto le miehttp://ghiik.blogspot.com/2008/05/le-mappe-del-metr-di-milano.htmlCiaoAleX
  • Anonimo scrive:
    9/11
    Avete visto quando è stata caricata la mappa di NYC?!? :s
  • AndreaMilano scrive:
    Washington è free
    Questa è lungimiranza :D
  • AndreaMilano scrive:
    BUAHAUAHUAHAUAHA
    "perché nessuno senza permesso può rendere disponibili al pubblico le mappe"
  • Anonimo scrive:
    Quanta confusione che si fa!!!
    Copyright, libertà... c'è molta confusione in questo forum.La questione è molto semplice: le mappe pubblicate dal gestore non sono ovviamente riproducibili pari pari con lo scanner. Sarebbe come prendere una cartina Falck o Michelin e fotocopiarla.Nessuno invece vieta di creare una nuova mappa con un qualsiasi programma di grafica, in quanto l'elenco delle stazioni non è un "contenuto originale" protetto da copyright.
    • Solvalou scrive:
      Re: Quanta confusione che si fa!!!
      Praticamente se il tipo si facesse, con un team di amici, la passeggiata per tutta una rete metro con un libriccino di appunti e segnasse le fermate di ogni linea potrebbe pubblicare quello che vuole. Per 500 dollari all'anno si puo' anche fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanta confusione che si fa!!!
        - Scritto da: Solvalou
        Praticamente se il tipo si facesse, con un team
        di amici, la passeggiata per tutta una rete metro
        con un libriccino di appunti e segnasse le
        fermate di ogni linea potrebbe pubblicare quello
        che vuole. Per 500 dollari all'anno si puo' anche
        fare.Basta prendere una mappa esistente, copiarla, modificare colore, caratteri del testo, posizioni dei nomi delle stazioni, forma spigolosa in tonda, tonda in spigolosa, cambiare la legenda, cambiare il simbolo di stazione di termine e di cambio e se non assomiglia troppo all'originale, in pochi giorni ne hai una tutta tua su cui puoi perfino far pagare i diritti.
  • AnyFile scrive:
    Ribaltare il problema
    Come spesso accade la soluzione potrebbe essere paradossale.Anziche' fare come fa adesso ed essere accusato di violazione di copyright, il blogger potrebbe offrirsi dietro compenso di rendere questo servizio (che evidentemente le aziende di trasporti ora non offrono).Il fatto di essere pagato per pubblicare il loro materiale questo sarebbe automaticamente un'implicito consenso ad utilizzare il loro materiale.Non penso che i giornali, le riviste e quant'altro che pubblicano la pubblicita' di una ditta devono pagare alla ditta i diirtti di copyright. ANzi sono loro a farsi pagare (ed anche tanto)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ribaltare il problema
      - Scritto da: AnyFile
      Come spesso accade la soluzione potrebbe essere
      paradossale.

      Anziche' fare come fa adesso ed essere accusato
      di violazione di copyright, il blogger potrebbe
      offrirsi dietro compenso di rendere questo
      servizio (che evidentemente le aziende di
      trasporti ora non offrono).Potrebbe semplicemente chiedere se puo' distribuire materiale non suo prima di farlo. Un consenso esplicito e' molto meglio.
      Non penso che i giornali, le riviste e
      quant'altro che pubblicano la pubblicita' di una
      ditta devono pagare alla ditta i diirtti di
      copyright. ANzi sono loro a farsi pagare (ed
      anche tanto)Bene allora provaci a fare una maglietta con scritto Nutella e distribuirla anche in buona fede senza farlo sapere al proprietario del marchio.Potrebbe esserne anche felice, ma il marchio - e i diritti di distribuzione - rimangono del proprietario che ha l'ultima parola.
      • xander2k scrive:
        Re: Ribaltare il problema
        - Scritto da: Anonimo

        Non penso che i giornali, le riviste e

        quant'altro che pubblicano la pubblicita' di una

        ditta devono pagare alla ditta i diirtti di

        copyright. ANzi sono loro a farsi pagare (ed

        anche tanto)

        Bene allora provaci a fare una maglietta con
        scritto Nutella e distribuirla anche in buona
        fede senza farlo sapere al proprietario del
        marchio.
        Potrebbe esserne anche felice, ma il marchio - e
        i diritti di distribuzione - rimangono del
        proprietario che ha l'ultima parola.Giusto. Tanto più che il contesto in cui si piazza il marchio influisce pesantemente sul significato percepito dalle persone!
      • AnyFile scrive:
        Re: Ribaltare il problema
        Quello che io intendevo e' che questo ragazzo puo' (a mia parere giustamente) far notare a alle aziende di trasporto che per loro e' un vantaggio un servizio del genere e che sono loro a guadagnarci e che pertanto non sarebbe per nulla insensato che proponesse di farsi pagare per un tale servizio. Se accettassero ovvimanete non ci sarebbero piu' i problemi di copyright, cosi' come non ci sono quando una rivista pubblica una pubblicita.
  • Anonimo scrive:
    Metro...
    Sono secoli che c'è l'ottimo e gratuito Metro, ti dice dove cambiare senza bisogno di nessuna mappa e ha i percorsi di praticamente tutte le metropoli del mondo (e puoi installare quelli che ti servono).L'ho usato a San Pietroburgo e non ho mai dovuto guardare la mappa una volta e non ho mai sbagliato... ovviamente gira su smartphone (palm sicuro e ppc mi sembra).
  • Anonimo scrive:
    Capirai....
    Tanto oggigiorno TUTTI hanno un IPOD Photo Vero??? 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Capirai....
      Non mi pare cosi fuori di testa come pretesa :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Capirai....
      - Scritto da: Anonimo
      Tanto oggigiorno TUTTI hanno un IPOD Photo
      Vero??? 8)l'iPod photo non esiste più, tutti gli iPod nuovi hanno lo schermo a colori, nano compreso.
  • Masque scrive:
    Grottesco!
    "detengono i diritti di copyright per la stampa delle mappe"sembra quasi di essere in Brazil di Terry Gilliam...
    • Anonimo scrive:
      Re: Grottesco!
      - Scritto da: Masque
      "detengono i diritti di copyright per la stampa
      delle mappe"
      sembra quasi di essere in Brazil di Terry
      Gilliam...Ma scusa qualcuno le avra' pur disegnate quelle mamme non ti pare?
      • Anonimo scrive:
        Re: errata
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Masque

        "detengono i diritti di copyright per la stampa

        delle mappe"

        sembra quasi di essere in Brazil di Terry

        Gilliam...

        Ma scusa qualcuno le avra' pur disegnate quelle
        mamme non ti pare?Ehm volevo scrivere "mappe" non "mamme" :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Grottesco!
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Masque

        "detengono i diritti di copyright per la stampa

        delle mappe"

        sembra quasi di essere in Brazil di Terry

        Gilliam...

        Ma scusa qualcuno le avra' pur disegnate quelle
        mamme non ti pare?Si magari con i finanziamenti pubblici, per cui ora in base a quale principio si arroga il diritto di tenerle riservate ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Grottesco!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Masque


          "detengono i diritti di copyright per la
          stampa


          delle mappe"


          sembra quasi di essere in Brazil di Terry


          Gilliam...



          Ma scusa qualcuno le avra' pur disegnate quelle

          mamme non ti pare?

          Si magari con i finanziamenti pubblici,Magari no e comunque le amm. pubbliche hanno anch'esse pubblicazioni su cui detengono i diritti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo








            - Scritto da: Masque



            "detengono i diritti di copyright per la

            stampa



            delle mappe"



            sembra quasi di essere in Brazil di Terry



            Gilliam...





            Ma scusa qualcuno le avra' pur disegnate
            quelle


            mamme non ti pare?



            Si magari con i finanziamenti pubblici,

            Magari no e comunque le amm. pubbliche hanno
            anch'esse pubblicazioni su cui detengono i
            diritti.E' una sciocchezza: "l'aspetto" non può essere copiato, ma il contenuto (=l'ordine delle stazioni) è di pubblico domino.Se fosse giornalismo sarebbe come vietare la pubblicazione di una notizia frutto di una conferenza stampa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: Anonimo
            E' una sciocchezza: "l'aspetto" non può essere
            copiato, ma il contenuto (=l'ordine delle
            stazioni) è di pubblico domino.E il tipo del blog ha copiato proprio l'aspetto, guarda un po'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Grottesco!
        e cosa vuol dire qlc1 le avrà disegnate!?! Vengano disegnate perchè se nn ci sono mappe la gente non prende il metro, e quindi non compra i biglietti,il bussines è il biglietto,anzi il prezzo per la corsa,mica la mappa!?!?!.........
        • Anonimo scrive:
          Re: Grottesco!
          - Scritto da: Anonimo
          e cosa vuol dire qlc1 le avrà disegnate!?!Che esiste un autore che ne detiene i diritti di distribuzione. E sceglie lui COME e DOVE le sue cose possono essere riprodotte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            posso pensare..che l'autore di un qlcosa che appartiene a un servizio pubblico DEVE rendere LIBERO quello che produce ?!?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: Anonimo
            posso pensare..che l'autore di un qlcosa che
            appartiene a un servizio pubblico DEVE rendere
            LIBERO quello che produce ?!?!Puoi pensarlo, ma non e' vero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            posso pensare..che l'autore di un qlcosa che

            appartiene a un servizio pubblico DEVE rendere

            LIBERO quello che produce ?!?!

            Puoi pensarlo, ma non e' vero.è sbagliato
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            posso pensare..che l'autore di un qlcosa che


            appartiene a un servizio pubblico DEVE rendere


            LIBERO quello che produce ?!?!



            Puoi pensarlo, ma non e' vero.

            è sbagliatoSbagli
          • awerellwv scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            e cosa vuol dire qlc1 le avrà disegnate!?!

            Che esiste un autore che ne detiene i diritti di
            distribuzione. E sceglie lui COME e DOVE le sue
            cose possono essere riprodotte.dai cappero é ridicolo!! + si diffondono queste mappe meglio é per la societá dei trasporti che gestisce tale metró! e poi... sono mappe, cosa che volendo chiunque avrebbe potuto disegnare tali rilievi frequentando per pochi giorni la metró di destinazione... p.s. per chi mi viene a dire che il compito richiede anni se applicato a tutte le metropolitane elencate, ribadisco che con un pó di collaborazione in rete si puó fare sto lavoro in meno di 2 mesi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grottesco!
            - Scritto da: awerellwv

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            e cosa vuol dire qlc1 le avrà disegnate!?!



            Che esiste un autore che ne detiene i diritti di

            distribuzione. E sceglie lui COME e DOVE le sue

            cose possono essere riprodotte.

            dai cappero é ridicolo!!No se guadagni anche dalla distrubuzione delle mappe.
            + si diffondono queste
            mappe
            meglio é per la societá dei trasporti che
            gestisce tale metró! Per alcune societa' e' vero, ma non per tutte, ce ne sono anche alcune che guadagnano un sacco di soldi dai diritti di pubblicazione su guide turistiche e libri. Secondo te quante pubblicazioni su New York ci sono ogni anno e quante riportano la mappa con i diritti della azienda di trasporti? Fatti i conti da solo. Quindi possiamo dire che diffondere le mappe delle linee va benissimo a tutti, gestori ed utenti, ma per usare specifiche immagini tutelate nei diritti di diffusione, occorre l7autorizzazione di chi detiene i diritti.
            e poi... sono mappe, cosa che volendo chiunque
            avrebbe potuto disegnare tali rilievi
            frequentando per pochi giorni la metró di
            destinazione... Ma certo!Il punto qui e' che il blogger che si e' messo a divulgarle su internet, questo lavoro di disegno NON lo ha fatto, e ha distribuito mappe fatte da altri senza prima chiedere il permesso.
            p.s. per chi mi viene a dire che il compito
            richiede anni se applicato a tutte le
            metropolitane elencate, ribadisco che con un pó
            di collaborazione in rete si puó fare sto lavoro
            in meno di 2 mesi... Appunto, scrivilo al blogger che adesso piange e chiede soldi ai navigatori.
  • Anonimo scrive:
    hanno ragione loro invece
    Il sito ha i banner e quindi è commerciale che lui poi guadagni poco con la pubblicità direi che sono cazzi suoi.E' come se apro un negozio e non rispetto le regole solo perché fatturo poco.Seconda cosa poteva chiederlo prima il permesso, anche io sul mio sito ogni tanto metto roba sotto copyright però ovviamente contatto prima gli interessati. Oppure poteva fare lui le mappe da solo (come ha fatto poi) anziché fare delle scansioni.Ultima considerazione: io non andrei mai in metropolitana con un ipod a guardare le mappe, preferisco un foglio di carta, specie in quella di new york dove sarei un bel bocconcino per farmi rapinare. Tanto che mi serve averle tutte a portata di mano? Mica sono a New York alle 15.00 e a Londra due ore dopo. E poi cosa c'è di più facile da memorizzare prima del percorso da fare in metro? Oltretutto molte metropolitane hanno i muri tappezzati di mappe.
    • Anonimo scrive:
      Re: hanno ragione loro invece
      - Scritto da: Anonimo
      Il sito ha i banner e quindi è commerciale che
      lui poi guadagni poco con la pubblicità direi che
      sono cazzi suoi.Non credo sia il punto, puo' avere anche 1000 banner o nulla e guadagnare 0. Il punto e': le mappe che pubblica, giusto o sbagliato che sia, hanno diritti riservati di pubblicazione?SI=sbagliaNO=non sbaglia
      • Anonimo scrive:
        Re: hanno ragione loro invece
        - Scritto da: Anonimo
        Non credo sia il punto, puo' avere anche 1000
        banner o nulla e guadagnare 0. Il punto e': le
        mappe che pubblica, giusto o sbagliato che sia,
        hanno diritti riservati di pubblicazione?
        SI=sbaglia
        NO=non sbagliaInvece conta anche quello in caso di violazione, se uno lo fa per guadagnarci è un'aggravante.Comunque si hanno i diritti riservati, c'è anche scritto sopra.
        • Anonimo scrive:
          Re: hanno ragione loro invece
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Non credo sia il punto, puo' avere anche 1000

          banner o nulla e guadagnare 0. Il punto e': le

          mappe che pubblica, giusto o sbagliato che sia,

          hanno diritti riservati di pubblicazione?

          SI=sbaglia

          NO=non sbaglia

          Invece contaConta ma non e' la cosa discriminante.
          Comunque si hanno i diritti riservati, c'è anche
          scritto sopra.Allora sbaglia
        • gerry scrive:
          Re: hanno ragione loro invece
          - Scritto da: Anonimo
          Invece conta anche quello in caso di violazione,
          se uno lo fa per guadagnarci è un'aggravante.
          Comunque si hanno i diritti riservati, c'è anche
          scritto sopra.Ma i diritti su cosa? Se ha copiato la grafica ci può stare, ma che su una lista di stazioni si possa mettere il copyright mi sembra un'assurdità.Non è detto che ogni cosa catalogabile come "informazione" debba per forza essere protetta. In particolare per la legge italiana deve avere caratteristiche di originalità e creatività, cose che in una lista di stazioni non mi sembra molto presente...
          • Anonimo scrive:
            Re: hanno ragione loro invece
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo


            Invece conta anche quello in caso di violazione,

            se uno lo fa per guadagnarci è un'aggravante.

            Comunque si hanno i diritti riservati, c'è anche

            scritto sopra.


            Ma i diritti su cosa?Sulla grafica!
            Se ha copiato la grafica ci
            può stare, ma che su una lista di stazioni si
            possa mettere il copyright mi sembra
            un'assurdità.Hai ragione, ma il blogger di cui si parla ha copiato la grafica.
          • gerry scrive:
            Re: hanno ragione loro invece
            - Scritto da: Anonimo
            Hai ragione, ma il blogger di cui si parla ha
            copiato la grafica.In questo caso è giusto.
    • Anonimo scrive:
      Re: hanno ragione loro invece
      - Scritto da: Anonimo
      Il sito ha i banner e quindi è commerciale che
      lui poi guadagni poco con la pubblicità direi che
      sono cazzi suoi.
      E' come se apro un negozio e non rispetto le
      regole solo perché fatturo poco.

      Seconda cosa poteva chiederlo prima il permesso,
      anche io sul mio sito ogni tanto metto roba sotto
      copyright però ovviamente contatto prima gli
      interessati. Oppure poteva fare lui le mappe da
      solo (come ha fatto poi) anziché fare delle
      scansioni.

      Ultima considerazione: io non andrei mai in
      metropolitana con un ipod a guardare le mappe,
      preferisco un foglio di carta, specie in quella
      di new york dove sarei un bel bocconcino per
      farmi rapinare. Tanto che mi serve averle tutte a
      portata di mano? Mica sono a New York alle 15.00
      e a Londra due ore dopo. E poi cosa c'è di più
      facile da memorizzare prima del percorso da fare
      in metro? Oltretutto molte metropolitane hanno i
      muri tappezzati di mappe.Hanno torto invece.Anzitutto dovresti spiegare PER QUALE MOTIVO le mappe dovrebbero avere 'diritti riservati' e non essere piuttosto DI LIBERO DOMINIO !Il pesce puzza dalla testa !Intendo dire che in campo di servizi pubblici la legge dovrebbe stabilire il pubblico dominio delle informazioni necessarie ad usufruire di questi servizi ed impedire ex-ante che qualcuno si arroghi il diritto di copyright su informazioni che, tra l'altro, sono spesso prodotte con i soldi PUBBLICI.
    • Anonimo scrive:
      Re: hanno ragione loro invece
      - Scritto da: Anonimo
      Il sito ha i banner e quindi è commerciale che
      lui poi guadagni poco con la pubblicità direi che
      sono cazzi suoi.alcuni host ti danno spazio web gratuito ma ti piazzano dentro i loro banner, quindi non sempre avere banner vuol dire guadagnarci soldi
      E' come se apro un negozio e non rispetto le
      regole solo perché fatturo poco.se apri un negozio devi prima avere aperto una partita IVA quindi aver costituito una società e non è questo il caso
      Seconda cosa poteva chiederlo prima il permesso,
      anche io sul mio sito ogni tanto metto roba sotto
      copyright però ovviamente contatto prima gli
      interessati. Oppure poteva fare lui le mappe da
      solo (come ha fatto poi) anziché fare delle
      scansioni. il permesso per una cosa di pubblico dominio non lo si chiede, tu chiedi il permesso per attraversare la strada sulle strisce pedonali ?
      Ultima considerazione: io non andrei mai in
      metropolitana con un ipod a guardare le mappe,
      preferisco un foglio di carta, specie in quella
      di new york dove sarei un bel bocconcino per
      farmi rapinare.questa è una tua idea e mi sa che non hai mai provato ad aprire una mappa di una metropolitana tipo quelle di londra o parigi sulla metropolitana quando c'è molta gente.
      Tanto che mi serve averle tutte a
      portata di mano? Mica sono a New York alle 15.00
      e a Londra due ore dopo. E poi cosa c'è di più
      facile da memorizzare prima del percorso da fare
      in metro? Oltretutto molte metropolitane hanno i
      muri tappezzati di mappe.se usi la metropolitana di roma quello che dici è vero, già se vai a milano è un pò + complesso, se vai a londra o parigi è ankora + complesso, vai a new york è ankora peggio.in ogni caso il discorso non è cosa faresti tu o io ma quello ke è giusto.
      • Anonimo scrive:
        Re: hanno ragione loro invece
        - Scritto da: Anonimo
        alcuni host ti danno spazio web gratuito ma ti
        piazzano dentro i loro banner, quindi non sempre
        avere banner vuol dire guadagnarci soldi
        Hai controllato che sia un host gratuito? Se c'è scritto che ci guadagna pochi dollari evidentemente quei banner sono suoi.
        se apri un negozio devi prima avere aperto una
        partita IVA quindi aver costituito una società e
        non è questo il casoIn Italia se vuoi fare i soldi con i banner devi aprire una società. Perché è un lavoro da inserzionista e non una collaborazione occasionale.
        il permesso per una cosa di pubblico dominio non
        lo si chiede, tu chiedi il permesso per
        attraversare la strada sulle strisce pedonali ?Chi ti ha detto che è di pubblico dominio? A parte che alcune metropolitane appartengono a società completamente private. E poi lui ha fatto una scansione diretta, mentre poteva fare da se il lavoro grafico, non sono i nomi delle stazioni ad essere imputate (infatti dopo la denuncia ha rifatto da se tutto).

        se usi la metropolitana di roma quello che dici è
        vero, già se vai a milano è un pò + complesso, se
        vai a londra o parigi è ankora + complesso, vai a
        new york è ankora peggio.A Milano dove è complesso scusa? Ci sono mappe ovunque!!! Sia quando aspetti che quando sali su.A new york ti voglio vedere sotto con l'ipod, ma pure con la cartina in mano... ci manca la scritta sulla fronte: "sono un turista e voglio essere rapinato"
  • Anonimo scrive:
    meglio gratis!
    in fondo una mappa cartacea di grandi dimensioni è tutta un altra cosa..ma si parla di mappe fate lo scanner o ex novo?fossi un gestore sarei comunque contento in fondo uno usa di più la metro se è più prepararato sul tragitto e quindi la società inrtasca più biglietti, credo.
    • Anonimo scrive:
      Re: meglio gratis!

      ma si parla di mappe fate lo scanner o ex novo?Hai toccato il punto.Per quelle americane non so ma quella di Seoul e di Tokyo che conosco bene, sono sicuramente state presa da qualche pubblicazione/sito, che poi i diritti di riproduzione siano riservati o no nel caso specifico non saprei.
      fossi un gestore sarei comunque contento in fondo
      uno usa di più la metro se è più prepararato sul
      tragitto e quindi la società inrtasca più
      biglietti, credo.Se pero' contemporaneamente a gestire i trasporti avessi anche un introito dai diritti sulle _tue_ mappe saresti meno contento. Sottolineo "tue" perche' ovviamente chunque e' libero di disegnarsi la sua mappa della metro se ne e' capace, non e' impossibile ma non e' mica banale. La sfida piu' alta mi pare proprio Tokyo, guarda che macello:http://images.google.com/images?rls=en&q=metro%20tokyo%20map&ie=utf-8&oe=utf-8&sa=N&tab=wi
      • gerry scrive:
        Re: meglio gratis!
        - Scritto da: Anonimo
        perche' ovviamente chunque e' libero di
        disegnarsi la sua mappa della metro se ne e'
        capace, non e' impossibile ma non e' mica banale.
        La sfida piu' alta mi pare proprio Tokyo, guarda
        che macello:E' chiaro che non ti giri la metropolitana per imparare le linee a memoria. Ti prendi una mappa (o due o tre) e le usi come riferimento per crearti la tua con un programma vettoriale. Suppongo che un team di 2/3 persone non ci metterebbe un anno per partorirla. Magari in un mesetto, nel tempo libero, ce la fai.==================================Modificato dall'autore il 03/10/2005 13.18.41
        • Anonimo scrive:
          Re: meglio gratis!
          - Scritto da: gerry
          - Scritto da: Anonimo

          perche' ovviamente chunque e' libero di

          disegnarsi la sua mappa della metro se ne e'

          capace, non e' impossibile ma non e' mica
          banale.

          La sfida piu' alta mi pare proprio Tokyo, guarda

          che macello:

          E' chiaro che non ti giri la metropolitana per
          imparare le linee a memoria. E infatti non l'ho mai suggerito, che idea assurda, come ti viene fuori che uno possa fare una cosa del genere :D ?
          • gerry scrive:
            Re: meglio gratis!
            - Scritto da: Anonimo

            E' chiaro che non ti giri la metropolitana per

            imparare le linee a memoria.

            E infatti non l'ho mai suggerito, che idea
            assurda, come ti viene fuori che uno possa fare
            una cosa del genere :D ?Beh, a me non sembra un'impresa così impossibile ridisegnare una mappa. Anche della metropolitana di Tokyo.
          • Anonimo scrive:
            Re: meglio gratis!
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo



            E' chiaro che non ti giri la metropolitana per


            imparare le linee a memoria.



            E infatti non l'ho mai suggerito, che idea

            assurda, come ti viene fuori che uno possa fare

            una cosa del genere :D ?

            Beh, a me non sembra un'impresa così impossibile
            ridisegnare una mappa. Anche della metropolitana
            di Tokyo.Non ci capiamo, dicevo, che idea assurda girarsi tutta la metropolitana per impararla a memoria al fine di disegnarne la mappa, che idea insana.Ovvio che non e' impossibile disegnare una mappa, anche quella di Tokyo, diversamente non esisterebbe.
  • Anonimo scrive:
    assurdo
    e poi cosa ancora c'e copyrighted ?????
    • Anonimo scrive:
      Re: assurdo
      Le chiappe? :-)Cmq stando al sito diverse citta', come boston e washington, hanno dato il benestare, senza chiedere un dollaro uno, well done! Sperando sia d'esempio per altre metropoli...Cia'oiccapul
    • Anonimo scrive:
      Re: assurdo
      Qualcuno l'avra' pur disegnata, no? Oppure ti sembra tanto facile e banale che le mappe si generino spontaneamente dal nulla?Se un altro distribuisse gratis una cosa che hai fatto tu e su cui guadagni, che diresti? "Assurdo che mi rubino il mio lavoro!"
      • Anonimo scrive:
        Re: assurdo
        vista l' antiutilità di alcune mappe, credo proprio che ci sia qualche "creativo" (con tanto di laurea e specializzazione) mangiapane a tradimento a disegnarle, perché se si generassero da sole sarebbero molto più chiare
        • Anonimo scrive:
          Re: assurdo
          - Scritto da: Anonimo
          vista l' antiutilità di alcune mappe, credo
          proprio che ci sia qualche "creativo" (con tanto
          di laurea e specializzazione) mangiapane a
          tradimento a disegnarle, perché se si generassero
          da sole sarebbero molto più chiareA parole siamo tutti campioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: assurdo
        - Scritto da: Anonimo
        Qualcuno l'avra' pur disegnata, no? Oppure ti
        sembra tanto facile e banale che le mappe si
        generino spontaneamente dal nulla?
        Se un altro distribuisse gratis una cosa che hai
        fatto tu e su cui guadagni, che diresti? "Assurdo
        che mi rubino il mio lavoro!"IL punto è che quelle mappe sono pagate con i biglietti di chi usa la metropolitana. E si trovano gratis in ogni albergo. Se anche ci fosse il copyright sopra, è un'aberrazione il fatto che si impedisca di usufruirne con un altro mezzo tecnologico. Quando le solerti amministrazioni distriburanno loro quelle cartine per iPod, allora si potrebbe discutere. Ma finchè non lo fanno, è assurdo che si proibisca ad altri di farlo. E' anti-competitivo. Tanto per cambiare, tutti a parlare di libero mercato, salvo poi difendere l'orticello, anche dalle nicchie senza alcun valore commerciale.
        • Anonimo scrive:
          Re: assurdo
          Scritto da: Anonimo
          IL punto è che quelle mappe sono pagate con i
          biglietti di chi usa la metropolitana. O forse quelle mappe sono un ulteriore fonte di reddito per alcuni gestori.Che siano "gia' pagate" dal biglietto e che ci speculino, non lo possiamo sapere, ma non conta, su quelle mappe ci sono diritti di riproduzione molto chiari. E non sono del tipo che le ridistribuisce.
          E si trovano gratis in ogni albergo.Che c'entra?Molte piantine della citta' si trovano ovunque in alberghi, ma prova a riprodurle e metterle on-line e vedrai che multe che ti arrivano.Anche la pubblicita ti arriva a casa gratis ma i marchi dei prodotti che ci sono sopra non sono certo tuoi e non li puoi utilizziare.Chi detiene i diritti puo' distribuire le cose gratis o a pagamento, e' una sua scelta, tenere i diritti vuol dire controllare la distribuzione, non essere padroni delle fatto che esistano strade e stazioni.Se sei capace ti ridisegni una tua piantina e ci fai quel che vuoi, e se uno te la copia lo puoi mazziare.
          Se anche ci fosse
          il copyright sopraC'e'
          aberrazione il fatto che
          si impedisca di usufruirne con un altro mezzo
          tecnologico.Non importa il mezzo: quella piantina e' di Mister x e solo lui ti puo' autorizzare a ridistribuirla, che poi tu usi il pc per tuo comodo che importa.
          Quando le solerti amministrazioni
          distriburanno loro quelle cartine per iPod,
          allora si potrebbe discutere.Assolutamente il contrario. Se lo faranno, ne avranno tutti i diritti in quanto li detengono. Di che cos si dovrebbe parlare allora?
          Ma finchè non lo
          fanno, è assurdo che si proibisca ad altri di
          farlo.Ma scusa il tipo del blog che le distribuisce, le ha fatte lui? No. QUELLE piantine sono sue? No. Sono informazioni pubbliche? Si, allora che se le disegni da se',
          E' anti-competitivo. Tanto per cambiare,
          tutti a parlare di libero mercato, salvo poi
          difendere l'orticello, anche dalle nicchie senza
          alcun valore commerciale.Veramente qui il punto sta proprio nel valore commerciale delle mappe, che incluse in guide e riviste rendono.Regalate da uno che non si degna di farle da se ma usa il lavoro altrui, non rendono. Altro che nicchia!
        • awerellwv scrive:
          Re: assurdo
          - Scritto da: Anonimo

          IL punto è che quelle mappe sono pagate con i
          biglietti di chi usa la metropolitana. E si
          trovano gratis in ogni albergo. Se anche ci fosse
          il copyright sopra, è un'aberrazione il fatto che
          si impedisca di usufruirne con un altro mezzo
          tecnologico. Quando le solerti amministrazioni
          distriburanno loro quelle cartine per iPod,
          allora si potrebbe discutere. Ma finchè non lo
          fanno, è assurdo che si proibisca ad altri di
          farlo. E' anti-competitivo. Tanto per cambiare,
          tutti a parlare di libero mercato, salvo poi
          difendere l'orticello, anche dalle nicchie senza
          alcun valore commerciale.92 minuti di applausi!
          • Anonimo scrive:
            Re: assurdo
            - Scritto da: awerellwv

            - Scritto da: Anonimo



            IL punto è che quelle mappe sono pagate con i

            biglietti di chi usa la metropolitana. E si

            trovano gratis in ogni albergo. Se anche ci
            fosse

            il copyright sopra, è un'aberrazione il fatto
            che

            si impedisca di usufruirne con un altro mezzo

            tecnologico. Quando le solerti amministrazioni

            distriburanno loro quelle cartine per iPod,

            allora si potrebbe discutere. Ma finchè non lo

            fanno, è assurdo che si proibisca ad altri di

            farlo. E' anti-competitivo. Tanto per cambiare,

            tutti a parlare di libero mercato, salvo poi

            difendere l'orticello, anche dalle nicchie senza

            alcun valore commerciale.

            92 minuti di applausi!E nove ore di pernacchie.
  • Anonimo scrive:
    Mappe...
    Date via gratis in tutte le metropolitane del mondo, ma se sono digitali è d'obbligo chiedere soldi oggigiorno
    • Anonimo scrive:
      Re: Mappe...
      - Scritto da: Anonimo
      Date via gratis in tutte le metropolitane del
      mondo, ma se sono digitali è d'obbligo chiedere
      soldi oggigiornoIl Copyright ha trovato la sua massima esternazione con il digitale: avete presente la famosa carrellata di 0 e 1? 10101010... ecc...? Ecco la spiegazione:1 denaro a me, 0 a te, 1 a me, 0 a te... ecc...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mappe...
        - Scritto da: Anonimo
        Il Copyright ha trovato la sua massima
        esternazione con il digitale: avete presente la
        famosa carrellata di 0 e 1? 10101010... ecc...?
        Ecco la spiegazione:
        1 denaro a me, 0 a te, 1 a me, 0 a te... ecc...Ovviamente il copyright e' male perche' te spetta 0, se ti spettasse 1, ecco che ne saresti il primo paladino.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mappe...

          Ovviamente il copyright e' male perche' te
          spetta 0, se ti spettasse 1, ecco che ne saresti
          il primo paladino.No, quello sei tu, mi spiace.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mappe...
            - Scritto da: Anonimo



            Ovviamente il copyright e' male perche' te

            spetta 0, se ti spettasse 1, ecco che ne saresti

            il primo paladino.

            No, quello sei tu, mi spiace.ipocrita
          • Anonimo scrive:
            Re: Mappe...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo






            Ovviamente il copyright e' male perche' te


            spetta 0, se ti spettasse 1, ecco che ne
            saresti


            il primo paladino.



            No, quello sei tu, mi spiace.

            ipocritaladro
          • Anonimo scrive:
            Re: Mappe...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo









            Ovviamente il copyright e' male perche' te



            spetta 0, se ti spettasse 1, ecco che ne

            saresti



            il primo paladino.





            No, quello sei tu, mi spiace.



            ipocrita
            ladroipocrita e villano
Chiudi i commenti