Flat-rate, altri 16 operatori all'attacco

In una lettera all'Autorità TLC altri 16 operatori di TLC spingono perché si vari una vera flat e Telecom cambi atteggiamento


Roma – In una lettera inviata nelle scorse ore all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, 16 importanti operatori di telecomunicazione italiani hanno fatto eco alla lettera aperta di Galactica e hanno chiesto che si vari un vero modello “flat-rate” in Italia.

La questione è sempre quella: all’estero la connettività con canone forfettario, un modello partito dagli Stati Uniti, va diffondendosi rapidamente; in Italia è invece stato tirato “il freno” e lo scenario sembra indicare che se le cose non cambiano non ci sarà per gli utenti italiani un futuro da flat.

Tra i firmatari della lettera vi sono nomi grossi, come Wind, Edisontel, Albacom, nomi che potrebbero spingere l’Autorità a muoversi più rapidamente di quanto fatto in altre occasioni.

Galactica, che intanto continua la sua opera di raccolta di sostegno anche dall’utenza dal suo sito Flatrate.it , ha spiegato per bocca del suo amministratore delegato Carlo Loi che “l’Authority ha ampio potere di intervento quando si verifica una restrizione del mercato. Noi vogliamo solo continuare il servizio finché non arriverà la regolamentazione dell’Authority in materia, valida per tutti”.

Telecom intanto non sta a guardare e attacca Galactica sostenendo che il contratto tra le due aziende per la fornitura flat era “sperimentale” anche sul piano economico e che non c’è alcun obbligo di rinnovo. Ma non accenna al problema centrale: “quale futuro per le flat?”

Venerdì l’Autorità ha già previsto un primo esame della questione con la convocazione delle parti in causa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma che americani!
    Che mi importa di quello che pensona gli americani! Ma dico è possibile che gli italiani stessi non si preoccupino un poco di quello che pensano gli Italiani? Sono stanco di americanizzarmi: termini inglesi sempre più nei nostri dizionari e modi di parlare, e sempre stu modellu americanu.
  • Anonimo scrive:
    Quali leggi? Le leggi già ci sono.
    Le leggi già ci sono, i siti commerciali rispettano le normali procedure burocratiche già esistenti. Di tasse già se ne pagano abbastanza in Italia e quindi sarebbe inutile tassare i metri quadri del sito. Per chi non rispetta le leggi le sansioni ci sono e valgono anche per internet. I siti privati scrivono quello che vogliono (senza offerndere nessuno) come a casa loro e mi pare giusto.La libera circolazione di programmi spesso è sponsorizzata anche da alcuni dei produttori stessi per farsi pubblicità.Ci sono i cracker? si ma le leggi esistono anche per loro e poi anche nella vita normale ci sono i ladri ma non per questo mettiamo il coprifuoco dopo le 9 di sera per tutti.
  • Anonimo scrive:
    si regola da sola
    Internet è una di quelle cose che non ha bisogno di regole perchè si regolerà da sola.E'uno specchio del mondo, dove puoi trovare informazioni su quasi tutto (per ora), e seil mondo così com'è non ci piace, allora cambiamolo(cioè cambiamo noi stessi).Perchè cambiando solo il suo specchio le cose che non ci piacciono rimarranno comunque.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: si regola da sola
      - Scritto da: kilo
      Internet è una di quelle cose che non ha
      bisogno di regole perchè si regolerà da
      sola.E'uno specchio del mondo, dove puoi
      trovare informazioni su quasi tutto (per
      ora), e se
      il mondo così com'è non ci piace, allora
      cambiamolo(cioè cambiamo noi stessi).Perchè
      cambiando solo il suo specchio le cose che
      non ci piacciono rimarranno comunque.
      Ciao ABILE E ARRUOLATO.
  • Anonimo scrive:
    e' sempre con la statistica
    ogni tanto su tutti i strumenti di informazionecominciano statistiche ed altro ,quali interesse fa' muovere questi dotti, di sicuro non lo fanno gratis,ce' sempre una logica dell'affare.ed ecco che compare la statistica del pollo in effetti hanno ragione i polli siamo noi.
  • Anonimo scrive:
    CHE Vaccata
    solite vaccate, non si concorda sui nuovi paesi che dovrebbero far parte della ue (e siamo in pochi) figurarsi porre sotto regole internet che non ha uno spazio fisico definito...vaccate vaccate vaccate...dopo che all'hack-it 99 ho parlato con dei giornalisti e ho sentito quel che invece han detto poi...beh che dire? VACCATE!!!
  • Anonimo scrive:
    Un'altro sondaggio pilotato...
    Regolarizzare internet. In 3 semplici passi: 1) Con l'aiuto di gironalisti ignoranti, fai apparire su carta stampata e televisione notizie su casi di a) pedofilia via internet b) mafia via internet c) blocco di siti d) cose che ti inventi li' per li' ma che la gente potrebbe credere e che, comunque, dimenticherebbe prima che qualcun altro riesca a smentirle 2) Fai fare dei falsi sondaggi su quello che "vuole" la gente (e' facile basta scegliere il campione in modo opportuno, non serve far mentire gli intervistati); 3) Ora l'opinione pubblica e' pronta. Passa pure in parlamento a far approvare quelle due o tre leggine adatte allo scopoSecondo voi mi sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altro sondaggio pilotato...
      - Scritto da: Rompi.B
      Regolarizzare internet. In 3 semplici passi:
      1) Con l'aiuto di gironalisti ignoranti,
      fai apparire su carta stampata e televisione
      notizie su casi di
      a) pedofilia via internet
      b) mafia via internet
      c) blocco di siti
      d) cose che ti inventi li' per li' ma
      che la gente potrebbe credere e che,
      comunque, dimenticherebbe prima che qualcun
      altro riesca a smentirle
      2) Fai fare dei falsi sondaggi su quello
      che "vuole" la gente (e' facile basta
      scegliere il campione in modo opportuno, non
      serve far mentire gli intervistati);
      3) Ora l'opinione pubblica e' pronta.
      Passa pure in parlamento a far approvare
      quelle due o tre leggine adatte allo scopo


      Secondo voi mi sbaglio?Si. Almeno in Italia potrebbe andare cosi' ma in altri paesi no. Almeno secondo me.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'altro sondaggio pilotato...
        - Scritto da: XP
        - Scritto da: Rompi.B

        Regolarizzare internet. In 3 semplici
        passi:

        1) Con l'aiuto di gironalisti ignoranti,

        fai apparire su carta stampata e
        televisione

        notizie su casi di

        a) pedofilia via internet

        b) mafia via internet

        c) blocco di siti

        d) cose che ti inventi li' per li' ma

        che la gente potrebbe credere e che,

        comunque, dimenticherebbe prima che
        qualcun

        altro riesca a smentirle

        2) Fai fare dei falsi sondaggi su quello

        che "vuole" la gente (e' facile basta

        scegliere il campione in modo opportuno,
        non

        serve far mentire gli intervistati);

        3) Ora l'opinione pubblica e' pronta.

        Passa pure in parlamento a far approvare

        quelle due o tre leggine adatte allo scopo





        Secondo voi mi sbaglio?

        Si. Almeno in Italia potrebbe andare cosi'
        ma in altri paesi no. Almeno secondo me.perche dovrebbe essere diverso ???
  • Anonimo scrive:
    Gli americani non sono tutti!
    Vorrei fare presente che il 64% dei navigatori statunitensi non è un campione rappresentatico! Ci sono moltissimi milioni di altri navigatori che non sono stati presi in considerazione che potrebbero avere opinioni diverse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli americani non sono tutti!

      Vorrei fare presente che il 64% dei
      navigatori statunitensi non è un campione
      rappresentatico! Ci sono moltissimi milioni
      di altri navigatori che non sono stati presi
      in considerazione che potrebbero avere
      opinioni diverse.Vero, ma l'America comanda il mondo, che tu sia d'accordo o meno.Tutto gira intorno ai soldi anche in Europa, non penserete che qui da noi le cose vengano fatte per principio, vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli americani non sono tutti!
      - Scritto da: Cyberman
      Vorrei fare presente che il 64% dei
      navigatori statunitensi non è un campione
      rappresentatico! Ci sono moltissimi milioni
      di altri navigatori che non sono stati presi
      in considerazione che potrebbero avere
      opinioni diverse.Si, ma un 10% percento Americano conta piu' di un 10% Italiano o Francese. Il peso specifico che ha l'America e' maggiore a quello Europeo quindi permettimi di dire che il 64% rappresenta parecchio....
  • Anonimo scrive:
    se non vi piace..
    se internet non vi piace, statene alla larga e non rompete i coglioni per favore.
  • Anonimo scrive:
    REGOLATE UN PAR DI PALLE
    ma ke due palle sti rompicojoni d'americani con l'fbi sempre a mette censure a controlla, internet e' nata grazie ai siti warez e alla teoria del FREE ricordate e meditate.
    • Anonimo scrive:
      Re: REGOLATE UN PAR DI PALLE
      - Scritto da: invisible-ip:211.5.242.69
      ma ke due palle sti rompicojoni d'americani
      con l'fbi sempre a mette censure a
      controlla, internet e' nata grazie ai siti
      warez e alla teoria del FREE ricordate e
      meditate.Eh? Nata grazie ai siti Warez? Forse si e' sviluppata come numero di utenti....Anche se ne ho i miei dubbi.Ricorda sempre chi sta sopra e chi sta sotto. Se non ti sta bene fallo presente in maniera civile e con valide argomentazioni.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Regole e Regolatori
    Regolare internet? Vabbé, ogni società civile ha le sue regole, ma se queste non sono decise in accordo con i suoi membri, tale società si trasforma in una dittatura. "i programmi di sviluppo della rete e il controllo che le regole per internet siano rispettate non dovrebbero essere affidati al governo, quanto agli organismi non-profit e alle aziende private"C'è solo un particolare che non mi convince: magari i governi non ne capiranno un c***o di internet, ma con il voto i cittadini possono mandare a casa i loro rappresentanti (purtroppo però spesso non lo fanno!), ma voglio vedere come fai a far schiodare il **lo dalla poltrona di un megadirigente microsoft.Eric Cartman
  • Anonimo scrive:
    USA, i soliti puritani
    hanno persino censurato la storia di biancaneve in certi stati americani!e in altri però c'è la pena di morte.Sono anche razzisti, nonostante i non-bianchi siano ormai una minoranza.Eppure NO, loro fanno i puritani.Io non voglio vivere in un mondo comandato da stupidi puritani.Se fossero intelligenti non sarebbero puritani.Saprebebro che un culo è un culo, un'idea è un'idea E BASTA.Hanno tutti e due motivo e diritto di esistere e di manifestarsi.Anche perché NESSUNO TI IMPONE di sorbirteli.Invece loro mi imporrebbero di limitare la mia libertà di produrre e di fruire di contenuti che potrebbero interessarmi e accrescermi. Magari solo in spirito, magari mi farebbero sorridere, magari nutrirebbero il desiderio di cose fosche.Non lo so: ma tutto può interessarmi.Tra censura, violazione della privacy, richieste di autorizzazioni, siamo messi davvero bene... apparentemente siamo in un moderno paradiso... ma se dovessi sgarrare... scattarebbero le manettine!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: USA, i soliti puritani
      - Scritto da: AdminAuthorizationCode

      hanno persino censurato la storia di
      biancaneve in certi stati americani!

      e in altri però c'è la pena di morte.E cio' c'entra in che modo? Potresti spiegarmelo grazie.
      Sono anche razzisti, nonostante i
      non-bianchi siano ormai una minoranza.Questa, oltre che essere inesatta e' anche generalizzante in maniera offensiva. Se in alcune area le vecchie minoranze sono diventate maggioranze, non significa che lo siano a livello nazionale.
      Eppure NO, loro fanno i puritani.Non e' questione di fare i puritani, a mio avviso, ma di cercare di fare chiarezza e vedere dove e' piu' opportuna legiferare per la salvaguardia dei minori.
      Io non voglio vivere in un mondo comandato
      da stupidi puritani.
      Se fossero intelligenti non sarebbero
      puritani.Ergo nono sono intelligenti? Beh, allora siamo meglio noi Italiani?
      Saprebebro che un culo è un culo, un'idea è
      un'idea E BASTA.

      Hanno tutti e due motivo e diritto di
      esistere e di manifestarsi.Giusto, pero' non credi che servano leggi nel modo in cui il culo e l'idea vengono manifestati?
      Anche perché NESSUNO TI IMPONE di sorbirteli.Aridaje con la storia del nessuno ti impone. Cerca di capire la responsabilita' che gli adulti hanno nei confronti dei minori.
      Invece loro mi imporrebbero di limitare la
      mia libertà di produrre e di fruire di
      contenuti che potrebbero interessarmi e
      accrescermi. Magari solo in spirito, magari
      mi farebbero sorridere, magari nutrirebbero
      il desiderio di cose fosche.
      Non lo so: ma tutto può interessarmi.Concordo ma non credo che la necessita' di legiferare tolga la liberta' di scelta. Certamente non in America.
      Tra censura, violazione della privacy,
      richieste di autorizzazioni, siamo messi
      davvero bene... apparentemente siamo in un
      moderno paradiso... ma se dovessi
      sgarrare... scattarebbero le manettine!!!Eccome! La Privacy e' stata tanto voluta dagli Italiani! Che c'entrano gli Americani in questo?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: USA, i soliti puritani


        Eppure NO, loro fanno i puritani.

        Non e' questione di fare i puritani, a mio
        avviso, ma di cercare di fare chiarezza e
        vedere dove e' piu' opportuna legiferare per
        la salvaguardia dei minori.aridajie con sta storia dei minori...cazzo facciamo un internet per bambini and stop bithching...e un bambino se si ne intende di computer va lo stesso su certi siti, anche con 1000000 protezioni attivate...

        Tra censura, violazione della privacy,

        richieste di autorizzazioni, siamo messi

        davvero bene... apparentemente siamo in un

        moderno paradiso... ma se dovessi

        sgarrare... scattarebbero le manettine!!!

        Eccome! La Privacy e' stata tanto voluta
        dagli Italiani! Che c'entrano gli Americani
        in questo?d'accordo con le

  • Anonimo scrive:
    Regole? Serve soprattutto CONOSCENZA
    Noto molta confusione nella testa di questi americani (come del resto probabilmente anche in quella di altre popolazioni).Ci si protegge innanzitutto con una buona conoscenza degli strumenti che si usa, quindi prima di eventuali regole occorre una buona educazione informatica.Quando all'inaffidabilita' delle informazioni e ai contenuti spesso discutibili e' bene sapere che quando si accede ad internet siamo NOI a decidere dove andare e non il sito a venire da NOI.Quando accendiamo la TV e vediamo trasmissioni che non ci piacciono che facciamo con il telecomando? Ecco Internet ci da ancora piu' potere in questo senso.In sostanza manca conoscenza e consapevolezza e poi c'e' tanta voglia della "tettarella" legislativa, perche' sostanzialmente molti utenti internet sono mentalmente dei bambini (a prescindere dall'eta' anagrafica).
  • Anonimo scrive:
    Americani andate a quel paese
    Maddai !! Ma chi vuol credere a queste cose !!In america dove la contraddizzione è luogo comune.Oggi e cosi' domani un senatore di un qualche stato Usa ribalterà questa affermazione legiferando completamente all'opposto e permettendo qualsiasi tipo di traffico lecito e illecito su internet.In america parlano solo in funzione del mercato cioe del $.E noi li vogliamo seguire......
  • Anonimo scrive:
    Inutile ricordare...
    ...che fare statistiche sul popolo americano è una perdita di tempo...
  • Anonimo scrive:
    Regolare Internet....
    ...al di là dei buoni propositi rappresenta un rischio fortissimo.
  • Anonimo scrive:
    solo in italia
    c`e` chi non ha ancora capito che ci vogliono quel minimo di regole per garantire veramente quella liberta`.liberta` assoluta senza regolamentazione NON E` LIBERTA`!Attenzione a non confondere le due cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: solo in italia
      Hai perfettamente ragione.- Scritto da: mammamia
      c`e` chi non ha ancora capito che ci
      vogliono quel minimo di regole per garantire
      veramente quella liberta`.
      liberta` assoluta senza regolamentazione NON
      E` LIBERTA`!
      Attenzione a non confondere le due cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: solo in italia
        appunto.- Scritto da: PP
        Hai perfettamente ragione.

        - Scritto da: mammamia

        c`e` chi non ha ancora capito che ci

        vogliono quel minimo di regole per
        garantire

        veramente quella liberta`.

        liberta` assoluta senza regolamentazione
        NON

        E` LIBERTA`!

        Attenzione a non confondere le due cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: libertà=responsabilità
      non sai di che stai parlando, la libertà senza responsabilità non è libertà, è libertinaggio. Le regole servono se ci si arriva da soli non se vengono imposte. Le regole nascono dalla maggiore consapevolezza, non perchè qualcuno sopra di noi decide quello che è giusto o sbagliato. Le regole le chiedono quelli che non hanno il coraggio di prebdersi la responsabilità delle proprie azioni, quelli che vogliono stare tranquilli davanti alla televisione a farsi ipnotizzare dalla pubblicità per continuare a dormire, i morti viventi insomma.Ma che te lo dico a fare...- Scritto da: mammamia
      c`e` chi non ha ancora capito che ci
      vogliono quel minimo di regole per garantire
      veramente quella liberta`.
      liberta` assoluta senza regolamentazione NON
      E` LIBERTA`!
      Attenzione a non confondere le due cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: libertà=responsabilità
        - Scritto da: Awoken Rebel
        non sai di che stai parlando, la libertà
        senza responsabilità non è libertà, è
        libertinaggio.
        Le regole servono se ci si arriva da soli
        non se vengono imposte. Il problema nasce quando MOLTI non ci arrivano da soli.Le regole nascono
        dalla maggiore consapevolezza, non perchè
        qualcuno sopra di noi decide quello che è
        giusto o sbagliato.Non si tratta del giusto o sbagliato, si tratta di regole e di buon senso che dovrebbe essere in qualche modo garantito per un "vivere" mediamente normale in una SOCIETA`.Se uno non capisce che non deve uccidere, lo lasci fare? Le regole le chiedono
        quelli che non hanno il coraggio di
        prebdersi la responsabilità delle proprie
        azioni, quelli che vogliono stare tranquilli
        davanti alla televisione a farsi ipnotizzare
        dalla pubblicità per continuare a dormire, i
        morti viventi insomma.Cerca di stare nel discorso :-)))
        Ma che te lo dico a fare...gia`, pensa prima di scrivere :-)))

        - Scritto da: mammamia

        c`e` chi non ha ancora capito che ci

        vogliono quel minimo di regole per
        garantire

        veramente quella liberta`.

        liberta` assoluta senza regolamentazione
        NON

        E` LIBERTA`!

        Attenzione a non confondere le due cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: libertà=responsabilità

        non se vengono imposte. Le regole nascono
        dalla maggiore consapevolezza, non perchèCazzate... guarda con quanta consapevolezza i bambocci si vanno a schiantare il sabato sera . Se ci fossero piu' pattuglie in giro a far rispettare le regole piovute dall'alto qualcuno di loro smetterebbe di contribuire all'evoluzione della specie.
        azioni, quelli che vogliono stare tranquilli
        davanti alla televisione a farsi ipnotizzare
        dalla pubblicità per continuare a dormire, i
        morti viventi insomma.Cresci ,ne riparliamo quando diventi maggiorenne...
        • Anonimo scrive:
          Re: libertà=responsabilità


          non se vengono imposte. Le regole nascono

          dalla maggiore consapevolezza, non perchè

          Cazzate... guarda con quanta consapevolezza
          i bambocci si vanno a schiantare il sabato
          sera . per me e un bene...infatti, sabato sera sto a casa...;-0)))))))))))))
          Se ci fossero piu' pattuglie in giro
          a far rispettare le regole piovute dall'alto
          qualcuno di loro smetterebbe di contribuire
          all'evoluzione della specie.evoluzione ???

          azioni, quelli che vogliono stare
          tranquilli

          davanti alla televisione a farsi
          ipnotizzare

          dalla pubblicità per continuare a
          dormire, i

          morti viventi insomma.

          Cresci ,ne riparliamo quando diventi
          maggiorenne...il problema e che la regolamentazione sara selvaggia...hai presente le 243123123123123123124325532435435 leggi che esistono in italia ???
    • Anonimo scrive:
      Re: solo in italia
      - Scritto da: mammamia
      c`e` chi non ha ancora capito che ci
      vogliono quel minimo di regole per garantire
      veramente quella liberta`.
      liberta` assoluta senza regolamentazione NON
      E` LIBERTA`!
      Attenzione a non confondere le due cose.Usenet ha le sue regole.Ma nessuno le ha impostePerche' X il Web non dovrebbe funzionare?
      • Anonimo scrive:
        Re: solo in italia
        - Scritto da: Salkaner


        - Scritto da: mammamia

        c`e` chi non ha ancora capito che ci

        vogliono quel minimo di regole per
        garantire

        veramente quella liberta`.

        liberta` assoluta senza regolamentazione
        NON

        E` LIBERTA`!

        Attenzione a non confondere le due cose.

        Usenet ha le sue regole.
        Ma nessuno le ha imposte

        Perche' X il Web non dovrebbe funzionare?GIUSTO!Il problema sta nelle intenzioni. Se il confronto tra i regolatori e i regolati è civile e alla pari, ok.Altrimenti è solo censura
      • Anonimo scrive:
        Re: solo in italia
        Nessuno ha imposto le regole su usenet?Prova a spammare su qualche NG e vediamo se ci sono o no! E sono imposte eccome!Ti sembra che internet funzioni senza regole?Regole non vuol dire leggi ma qualcosa che dovrebbe servire per contrastare chi effettivamente fa del danno o limita la liberta` altrui. peggio ancora chi opera nell` illegale. Tu questo lasceresti correre? E poi, se la maggioranza vuole delle regole, di cosa ti lamenti? Non credi che la maggioranza degli internettari valgano qualcosa? Se sono loro a chiederlo sara` pur cosa buona e giusta! :-))))- Scritto da: Salkaner


        - Scritto da: mammamia

        c`e` chi non ha ancora capito che ci

        vogliono quel minimo di regole per
        garantire

        veramente quella liberta`.

        liberta` assoluta senza regolamentazione
        NON

        E` LIBERTA`!

        Attenzione a non confondere le due cose.

        Usenet ha le sue regole.
        Ma nessuno le ha imposte

        Perche' X il Web non dovrebbe funzionare?
        • Anonimo scrive:
          Re: solo in italia
          - Scritto da: mammamia
          Nessuno ha imposto le regole su usenet?mi sa che mi son spiegato male. Potremmo dire, semplificando un po', che usenet è autoregolamentata.^^^^
          Prova a spammare su qualche NG e vediamo se
          ci sono o no!Infatti, ho detto che ci sono!
          E sono imposte eccome!Da chi? E non veirmi a dire dai provider....
          Regole non vuol dire leggi ma qualcosa che
          dovrebbe servire per contrastare chi
          effettivamente fa del danno o limita la
          liberta` altrui. peggio ancora chi opera
          nell` illegale. Ok....
          E poi, se la maggioranza vuole
          delle regole, di cosa ti lamenti? la maggioranza di CHI????? A me sembra solo un sondaggio fra gli utenti USA.
          Se sono loro a chiederlo
          sara` pur cosa buona e giusta! :-))))ROTFLASC!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Se lo dice la maggioranza è cosa buona e giusta??"mangiate m___a, miliardi di mosche non possono sbagliarsi"
      • Anonimo scrive:
        Re: solo in italia

        Usenet ha le sue regole.
        Ma nessuno le ha imposteGuarda che qualcuno le ha imposte e le fa rispettare... come si punisce uno spammer su usenet ? abuse@provider.com...
        Perche' X il Web non dovrebbe funzionare?Primo perche' si tratta di qualcosa di piu' grosso e complicato ,secondo perche' ci deve essere qualcuno che le regole le fa rispettare. A parte questo funzionerebbe...
      • Anonimo scrive:
        Re: solo in italia
        - Scritto da: Salkaner

        Usenet ha le sue regole.
        Ma nessuno le ha imposteAnche FIDOnet aveva un suo completo sistema di regole: totalmente spontaneo ed autolimitante. E funzionava perfettamente...
        Perche' X il Web non dovrebbe funzionare?Semplice: perchè il web, oggi, è frequentato soprattutto da milioni di imbecilli inconsapevoli ed ignoranti. Incapaci di autoregolarsi e bisognosi di imposizione del buonsenso, dato che da soli dimostrano ampiamente di non arrivarci.Differenza qualitativa fondamentale, rispetto a Usenet e FIDOnet... poca brigata, vita beata.
        • Anonimo scrive:
          Re: solo in italia
          - Scritto da: Sauro Fresco

          Perche' X il Web non dovrebbe funzionare?
          Semplice: perchè il web, oggi, è frequentato
          soprattutto da milioni di imbecilli
          inconsapevoli ed ignoranti.eh.. in effetti su questo trovo un po' difficiel darti torto :-(
          Incapaci di
          autoregolarsi e bisognosi di imposizione del
          buonsenso, dato che da soli dimostrano
          ampiamente di non arrivarci.
          Differenza qualitativa fondamentale,
          rispetto a Usenet e FIDOnet... poca brigata,
          vita beata.beh, FIDOnet, OK, ma Usenet non e' proprio "poca brigata". (certo + piccola del Web, e + qualificata, ma CMQ centinaia di igliaia (se non milioni) di utenti)
    • Anonimo scrive:
      Re: solo in italia
      - Scritto da: mammamia
      c`e` chi non ha ancora capito che ci
      vogliono quel minimo di regole per garantire
      veramente quella liberta`.
      liberta` assoluta senza regolamentazione NON
      E` LIBERTA`!
      Attenzione a non confondere le due cose.L'Italia e' il paese dei furbi e dei truffatori ,tutti vogliono la possibilita' di scaricarsi i pornazzi o i warez ,almeno fino a quando non si accorgono che il loro figlioletto ha installato sul loro pc il superpornoware che chiama automaticamente alle bahamas dalle 5 alle 6 di mattina. A quel punto oltre a pretendere il rimborso da telecom invocano ogni genere di regola.
      • Anonimo scrive:
        Re: solo in italia
        - Scritto da: Ciao


        - Scritto da: mammamia

        c`e` chi non ha ancora capito che ci

        vogliono quel minimo di regole per
        garantire

        veramente quella liberta`.

        liberta` assoluta senza regolamentazione
        NON

        E` LIBERTA`!

        Attenzione a non confondere le due cose.

        L'Italia e' il paese dei furbi e dei
        truffatori ,tutti vogliono la possibilita'
        di scaricarsi i pornazzi o i warez ,almeno
        fino a quando non si accorgono che il loro
        figlioletto ha installato sul loro pc il
        superpornoware che chiama automaticamente
        alle bahamas dalle 5 alle 6 di mattina.
        A quel punto oltre a pretendere il rimborso
        da telecom invocano ogni genere di regola.VEDI CHE ALMENO SU QUESTO SIAMO D' ACCORDO.
Chiudi i commenti