Flat-rate, ci si scalda anche in Germania

La divisione europea di AOL sta spingendo sul cancelliere Schroeder per ottenere garanzie sulla commercializzazione delle flat. Anche in Germania il problema è l'assenza di un'offerta flat all'ingrosso conveniente per operatori e utenti


Roma – Mentre in Italia infuria la polemica sulle flat-rate e sul ruolo di Telecom Italia, anche in Germania la questione è tornata di bruciante attualità quando, nelle scorse ore, il CEO di AOL Time Warner, Gerard Levine, ha incontrato il cancelliere Gerhard Schroeder cercando di ottenere promesse per far partire, questa volta sul serio, il modello flat in Germania.

In Germania alcuni aspetti della questione ricordano quelli italiani, come la presenza di un ex monopolista, Deutsche Telekom, che sulla flat-rate sembra aver fatto decisamente marcia indietro. Il gigante della telefonia lo scorso novembre aveva ricevuto un ordine dall’Autorità di regolamentazione del settore (RegTP) affinché consentisse l’accesso flat alla propria rete.

I concorrenti di T-Online, il provider di DT, hanno così potuto lanciare le prime offerte flat ma lo scorso marzo un tribunale ha dato ragione a DT nel contenzioso aperto dalla stessa DT con l’Autorità dopo che T-Online aveva annunciato la fine della propria flat accusando l’Authority per gli obblighi imposti all’azienda. Una sentenza che ha reso le cose più difficili ai competitor.

Per AOL lo scoglio principale è il fatto che Deutsche Telecom non ha alcun piano tariffario innovativo che consenta alle altre imprese di accedere alla sua rete senza pagare “per minuto” di connessione. Secondo AOL Deutschland, la divisione locale del provider americano, l’attuale offerta all’ingrosso da parte di DT chiede troppo agli altri provider. AOL sostiene che solo un’offerta flat reale potrebbe consentire agli utenti tedeschi di provare davvero l’ebrezza della navigazione “senza orologio”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    netWork-DS: noi l'avevamo proposto per l'Italia
    il 1° marzo 2001 a Firenze l'associazione netWork dei DS aveva proposto una cosa molto simile denominata progetto "Italiacavo"Potete leggerlo all'indirizzohttp://www.nwork.org/documento.asp?ID1=20_21_3_12_4_2001
    • Anonimo scrive:
      Re: netWork-DS: noi l'avevamo proposto per l'Italia
      Anche il PRC aveva una proposta di cablatura del paese..- Scritto da: Guido Iodice
      il 1° marzo 2001 a Firenze l'associazione
      netWork dei DS aveva proposto una cosa molto
      simile denominata progetto "Italiacavo"

      Potete leggerlo all'indirizzo
      http://www.nwork.org/documento.asp?ID1=20_21_
  • Anonimo scrive:
    CHI(R)AC-CHIERE FOR NEVER
    Cari smanettoni di tipo vario vi fate sempre fottere :la banda "larga" c'è gia' e per tutti.Ma finche' la massa ( i fessi ) pagano per la "stretta" xche' cambiare le cose?In realta' Eurasia è in rete con il + grande doppino del mondo da parecchi anni : i binari delle ferrovie.Scendiamo dal treno per non dover rispondere alle solite domande cretine sul come si fa' quando passano i locomotoriPassiamo ai prossimi : le linee elettriche.problemi? zero.basta modulare il campo invece che la tensione ;-)morale:2 mega per tutti entro tot tempo da adesso in avanti.Qualcuno ci smenera' soldi e molti risparmieranno,ma, consentitemi di dirlo, cosa ce ne facciamo di due mega di banda?servono esattamente a trasmettere un DVD in formato VHS cioe' il massimo del vendibile sul net a poco ( film ) e per il resto possono interessare ai vari "divoratori di banda" come il transfer di mp3 o tx tipo il grande fratello.Per quanto riguarda il down di file poi non ci dobbiamo dimenticare del collo di bottiglia delle dorsali oceaniche per cui anche con 2 mega viaggi a 7 k. Cmq non disperate xche' c'è chi umilmente lavora in direzione contraria : comprimere i pacchetti.Mi aspetto + sorprese da quest'ultimi che dalla banda larga !Saluti a tutti :-)PaN^
    • Anonimo scrive:
      Re: CHI(R)AC-CHIERE FOR NEVER
      serve per fare ASP(non le paginette)- Scritto da: PaN_DaemoN
      Cari smanettoni di tipo vario vi fate sempre
      fottere :
      la banda "larga" c'è gia' e per tutti.
      Ma finche' la massa ( i fessi ) pagano per
      la "stretta" xche' cambiare le cose?

      In realta' Eurasia è in rete con il + grande
      doppino del mondo da parecchi anni : i
      binari delle ferrovie.

      Scendiamo dal treno per non dover rispondere
      alle solite domande cretine sul come si fa'
      quando passano i locomotori

      Passiamo ai prossimi : le linee elettriche.
      problemi? zero.
      basta modulare il campo invece che la
      tensione ;-)

      morale:

      2 mega per tutti entro tot tempo da adesso
      in avanti.

      Qualcuno ci smenera' soldi e molti
      risparmieranno,
      ma, consentitemi di dirlo, cosa ce ne
      facciamo di due mega di banda?
      servono esattamente a trasmettere un DVD in
      formato VHS cioe' il massimo del vendibile
      sul net a poco ( film ) e per il resto
      possono interessare ai vari "divoratori di
      banda" come il transfer di mp3 o tx tipo il
      grande fratello.

      Per quanto riguarda il down di file poi non
      ci dobbiamo dimenticare del collo di
      bottiglia delle dorsali oceaniche per cui
      anche con 2 mega viaggi a 7 k.
      Cmq non disperate xche' c'è chi umilmente
      lavora in direzione contraria : comprimere i
      pacchetti.

      Mi aspetto + sorprese da quest'ultimi che
      dalla banda larga !
      Saluti a tutti :-)
      PaN^
  • Anonimo scrive:
    Italia
    E' ora che anche in Italia si adottino simili iniziative.
  • Anonimo scrive:
    5 anni?
    Avesse detto Telecom Italia che ci voglio altri 5 anni, sarebbero partiti flame alti fino a marte. Per quanto ne so entro la fine dell'anno (2001) avranno ADSL anche città molto piccole e decentrate. La mia ha 30.000 abitanti, é MOLTO periferica, ed è già attiva.La Francia è molto avanti in milioni di cose, per quel che riguarda la banda larga, a giudicare SOLO da questo articolo, non mi pare possa essere presa ad esempio.
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 anni?
      - Scritto da: OX
      Avesse detto Telecom Italia che ci voglio
      altri 5 anni, sarebbero partiti flame alti
      fino a marte. Per quanto ne so entro la fine
      dell'anno (2001) avranno ADSL anche città
      molto piccole e decentrate. La mia ha 30.000
      abitanti, é MOLTO periferica, ed è già
      attiva.adsl 640k nel mondo delle favole 70k in quello realebanda larga da 800 a 10000 nel mondo realealmeno 10 volte di piu'i dati non sono comparabili! anche se il costo dell'abbonamento e' inferiore per la fibra!!!
      La Francia è molto avanti in milioni di
      cose, per quel che riguarda la banda larga,
      a giudicare SOLO da questo articolo, non mi
      pare possa essere presa ad esempio.se ne sei convinto...
      • Anonimo scrive:
        Re: 5 anni?
        - Scritto da: mash


        - Scritto da: OX

        Avesse detto Telecom Italia che ci voglio

        altri 5 anni, sarebbero partiti flame alti

        fino a marte. Per quanto ne so entro la
        fine

        dell'anno (2001) avranno ADSL anche città

        molto piccole e decentrate. La mia ha
        30.000

        abitanti, é MOLTO periferica, ed è già

        attiva.
        adsl 640k nel mondo delle favole 70k in
        quello reale
        banda larga da 800 a 10000 nel mondo reale
        almeno 10 volte di piu'
        i dati non sono comparabili! anche se il
        costo dell'abbonamento e' inferiore per la
        fibra!!! Anche perche0 ADSL viaggia sulle normali linee analogiche :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: 5 anni?

        adsl 640k nel mondo delle favole 70k in
        quello reale
        banda larga da 800 a 10000 nel mondo reale
        almeno 10 volte di piu'
        i dati non sono comparabili! anche se il
        costo dell'abbonamento e' inferiore per la
        fibra!!!Scusami, ma non comprendo il senso.
  • Anonimo scrive:
    europa? peuh...
    come mai l'italia non è in linea con l'efficienza europea, ma lo è con tutta la parte negativa?
    • Anonimo scrive:
      Re: europa? peuh...
      - Scritto da: Ombra
      come mai l'italia non è in linea con
      l'efficienza europea, ma lo è con tutta la
      parte negativa?Finchè c'è gente che continua a parlare solamente, non sarà mai così....MA è un modello classico italiano......
      • Anonimo scrive:
        Re: europa? peuh...
        La differnza è chi ha scelto un via alternativa a quella del libero mercato....La francia ha scelto una via alternativa che è quella dell'intervento pubblico e avrà la banda larga ( e in seguito sviluppo) ... noi che abbiamo privatizzato telecom...accontentattiamoci delle flat che non funzionano- Scritto da: l


        - Scritto da: Ombra

        come mai l'italia non è in linea con

        l'efficienza europea, ma lo è con tutta la

        parte negativa?
        Finchè c'è gente che continua a parlare
        solamente, non sarà mai così....
        MA è un modello classico italiano......
  • Anonimo scrive:
    CHIRAC FOREVER
    ALTRO CHE autostrade, e ferrovie, è questo quello che serve per far decollare il SUD d'italia.Berlusconi copia da lui!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIRAC FOREVER
      Probabilmente la banda larga oltre che il sud, farebbe decollare l'Italia intera mi sa... fai conto che l'80% della popolazione connessa a internet qua usa un 56k, e il restante 20% si divide fra ISDN, XDSL e CDN varie.Quell'80% riesce a malapena a navigare su internet e scaricare qualcosa, il restante 20% ha la possibilità di lavorare da casa sfruttando servizi come videoconferenza, VPN, stampa remota e tante altre cose. (Credo di essere stato ottimistico nelle stime comunque).Sicuramente un po di banda larga non potrebbe che far avanzare l'italia in campo hi-tech con gli altri paesi e renderci più competitivi nel settore.Nottola :DMax- Scritto da: leogiov
      ALTRO CHE autostrade, e ferrovie, è questo
      quello che serve per far decollare il SUD
      d'italia.
      Berlusconi copia da lui!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: CHIRAC FOREVER (sigh....)
        Concordo; l'Italia è una fucina di menti, purtroppo dotata di strumenti inadeguati per mettere a frutto le proprie idee.Il regresso tecnologico ci è imposto da un merdoso governo, che permette un simile scempio (permette, o non se ne cura proprio?...).Emigrate :
        - Scritto da: Maxesse
        Probabilmente la banda larga oltre che il
        sud, farebbe decollare l'Italia intera mi
        sa... fai conto che l'80% della popolazione
        connessa a internet qua usa un 56k, e il
        restante 20% si divide fra ISDN, XDSL e CDN
        varie.
        Quell'80% riesce a malapena a navigare su
        internet e scaricare qualcosa, il restante
        20% ha la possibilità di lavorare da casa
        sfruttando servizi come videoconferenza,
        VPN, stampa remota e tante altre cose.
        (Credo di essere stato ottimistico nelle
        stime comunque).
        Sicuramente un po di banda larga non
        potrebbe che far avanzare l'italia in campo
        hi-tech con gli altri paesi e renderci più
        competitivi nel settore.
        Nottola :D
        Max

        - Scritto da: leogiov

        ALTRO CHE autostrade, e ferrovie, è questo

        quello che serve per far decollare il SUD

        d'italia.

        Berlusconi copia da lui!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIRAC FOREVER (sigh....)
          La stessa situazione la potrei trasportare qua nella ditta dove lavoro, dove tutto il CED (compreso il grande capo) vorrebbe implementare servizi avanzati, comprare macchine nuove e fare tante belle cose, ma il vice-capo è il collo di bottiglia che tiene tutto fermo a come si andava nel 1998.E' grazie a gente così se siamo ancora in parte nella preistoria dell'informatica...P.S.: perchè "Emigrate"? Vivi all'estero o stai bene con la situazione attuale? :D Vieni all'estero anche te no?- Scritto da: Ombra
          Concordo; l'Italia è una fucina di menti,
          purtroppo dotata di strumenti inadeguati per
          mettere a frutto le proprie idee.
          Il regresso tecnologico ci è imposto da un
          merdoso governo, che permette un simile
          scempio (permette, o non se ne cura
          proprio?...).
          Emigrate :




          - Scritto da: Maxesse

          Probabilmente la banda larga oltre che il

          sud, farebbe decollare l'Italia intera mi

          sa... fai conto che l'80% della
          popolazione

          connessa a internet qua usa un 56k, e il

          restante 20% si divide fra ISDN, XDSL e
          CDN

          varie.

          Quell'80% riesce a malapena a navigare su

          internet e scaricare qualcosa, il restante

          20% ha la possibilità di lavorare da casa

          sfruttando servizi come videoconferenza,

          VPN, stampa remota e tante altre cose.

          (Credo di essere stato ottimistico nelle

          stime comunque).

          Sicuramente un po di banda larga non

          potrebbe che far avanzare l'italia in
          campo

          hi-tech con gli altri paesi e renderci più

          competitivi nel settore.

          Nottola :D

          Max



          - Scritto da: leogiov


          ALTRO CHE autostrade, e ferrovie, è
          questo


          quello che serve per far decollare il
          SUD


          d'italia.


          Berlusconi copia da lui!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Ma che dici? [Re: CHIRAC FOREVER]
      - Scritto da: leogiov
      ALTRO CHE autostrade, e ferrovie, è questo
      quello che serve per far decollare il SUD
      d'italia.
      Berlusconi copia da lui!!!!!!Non vedo cosa c'entra Chirac, figuriamoci Berlusconi...
Chiudi i commenti