Forbes, i soliti ricconi dell'IT

Al primo posto c'è sempre Bill Gates, seguito dal solito Warren Buffett e dal CEO di Oracle Larry Ellison. Zuckerberg sul podio dei giovani miliardari. Vola il patrimonio dell'industria high-tech

Roma – Per il 20esimo anno consecutivo, il co-founder di Microsoft Bill Gates resta al vertice dei paperoni dell’industria high-tech , nella speciale classifica stilata dalla rivista statunitense Forbes . Noto filantropo, Gates può vantare un patrimonio netto di oltre 70 miliardi di dollari, 6 miliardi in più rispetto alla fine del 2012 .

Al secondo posto della Fortune 400 c’è il solito Warren Buffett, che ha visto incrementare di ben 12,5 miliardi di dollari la sua fortuna personale (il totale al 2013 è di 58,5 miliardi). Chiude il podio Larry Ellison (CEO di Oracle), che è rimasto stabile a quota 41 miliardi. In generale, almeno 50 nomi nella lista di Fortune appartengono all’industria tecnologica , il 12 per cento dell’intero sistema economico-industriale del mondo.

Al di fuori della top ten, il founder e CEO di Amazon Jeff Bezos (12esimo con oltre 27 miliardi di dollari) con i due padri di Google Larry Page e Sergey Brin (13esimo e 14esimo con un totale di 49,3 miliardi).

Primo tra i giovani miliardari, il founder di Facebook Mark Zuckerberg – in realtà il primato spetterebbe a Dustin Moskovitz , di alcuni giorni più giovane di Mark – con un patrimonio netto stimato di 19 miliardi dopo la ripresa del suo social network sul mercato borsistico . ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cicciobello scrive:
    Tanto rumore per nulla
    Si aspettano praticamente di farlo funzionare per magia? Ridurre i costi del 99% richiederebbe dei salti tecnologici poco plausibili.E poi, chi paga? Come si aspettano di guadagnarci?
  • internettia no vecchia scuola scrive:
    Megalomania
    Zucckeroberg con tutti i suoi fantastiliardi si è montato la capoccia. Non crederà mica di essere ai livelli di Berners Lee, Cailliau, Brin, Pages, personaggi chiave nella nascita e sviluppo del WWW. Ogni giorno apro FB per pura curiosità e mi ritrovo tonnellate di post dementi ed inutili allo sviluppo di una intelligenza collettiva distribuita, con un condimento di pubblicità perfettamente adeguata al livello intellettivo dell'utilizzatore medio di FB.
    • panda rossa scrive:
      Re: Megalomania
      - Scritto da: internettia no vecchia scuola
      <b
      Ogni giorno apro FB </b
      per pura curiosità e mi
      ritrovo tonnellate di post dementi ed inutili
      allo sviluppo di una intelligenza collettiva
      distribuita, con un condimento di pubblicità
      perfettamente adeguata al livello intellettivo
      dell'utilizzatore medio di
      FB.Utilizzatore medio di cui tu fai parte per tua stessa ammissione.
    • insomma scrive:
      Re: Megalomania
      - Scritto da: internettia no vecchia scuola
      Ogni giorno apro FB per pura curiosità e mi
      ritrovo tonnellate di post dementi ed inutili
      allo sviluppo di una intelligenza collettiva
      distribuita, con un condimento di pubblicità
      perfettamente adeguata al livello intellettivo
      dell'utilizzatore medio di
      FB.Insomma non è così diverso da PI
Chiudi i commenti