Formiche intelligenti nell'organismo

Questa la funzione dei piccoli robot sviluppati all'ARTS Lab della Scuola Superiore Sant'Anna. L'ultima novità è un cosino con le zampe che camminerà all'interno del corpo

Napoli – Potrà essere facilmente ingerito il nuovo piccolo robot intelligente italiano, piccolo straordinario chirurgo figlio dell’elettronica e della robotica che è stato presentato nelle scorse ore al congresso della SIOT a Napoli.

Secondo Paolo Dario, docente di robotica biomedica e fondatore dell’ ARTS Lab della Scuola Superiore Sant’Anna, che ha presentato il progetto, il futuro è quello di un robot dalle dimensioni ancora più piccole di quelle di una formica, capace di muoversi in ogni direzione all’interno dell’organismo, di arrivare nelle aree critiche e compiere interventi in loco. Un progetto in cui crede l’istituto coreano IMC-KIST che ha finanziato la ricerca.

Lo scopo del dispositivo, il cui prototipo misura 2 cm x 1 cm, non è dunque soltanto quello di “osservare” ciò che incontra nel transitare all’interno del corpo umano, similmente alle “capsule intelligenti” che vengono somministrate in certi centri per registrare immagini dell’apparato digerente. Questa “capsula endoscopica attiva” potrà muoversi a ritroso e in futuro entrare in molte diverse aree del corpo, magari per effettuare biopsie di tessuto, per consentirne una successiva analisi. Il robottino circolerà entrando nei luoghi meno accessibili del corpo riducendo in modo consistente l’invasività dell’intervento.

“Può viaggiare – ha spiegato lo stesso Dario – dall’esofago al retto ma in futuro, piccola com’è, potrà percorrere tutte le strade interne del nostro organismo, dopo un’ulteriore miniaturizzazione. Gli si puo’ ordinare di andare avanti, di tornare indietro o di fermarsi. Ma, essendo intelligente, il micro-robot è in grado da solo di adattare il proprio comportamento a seconda delle circostanze. Ha la capacità di muoversi come vuole con le sue zampette da insetto che hanno la particolarità di essere retrattili. Questo nostro progetto è molto ambizioso perchè punta ad affidare al micro-robot anche compiti di chirurgo: in pratica è come se un chirurgo entrasse nell’organismo, vedesse il campo operatorio e intervenisse”.

La copertina del celebre libro di Asimov Secondo gli esperti del congresso SIOT si tratta di un “eccezionale progresso della medicina, il cui annuncio si inserisce in una manifestazione che è tutta proiettata alla presentazione di novità scientifiche molto importanti come l’osso naturale e il bisturi per prevenire l’artrosi. Quello che Asimov aveva immaginato nel suo indimenticabile film Viaggio allucinante , è uscito dalla fantascienza per diventare realtà concreta”. Isaac Asimov fu naturalmente l’autore di un racconto, e non del film che poi ne scaturì, nel quale ipotizzava la miniaturizzazione di una sorta di “astronave” con un equipaggio di medici, capace di entrare nel corpo umano ed eseguire un intervento “navigando” al suo interno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    wire b4 wireless
    sti talebani neanche l'adsl ti danno, figuriamoci il wireless
  • Anonimo scrive:
    Uffa!
  • Anonimo scrive:
    E noi abbiamo il digitale terrestre
    Mentre nel resto dei paesi tecnologicamente sviluppati si investe in banda larga e servizi wireless, noi andiamo ancora in giro con il DTT.Almeno ci facessero il piacere di liberalizzare finalmente la normativa sul wireless anche da noi magari la nostra situazione potrebbe andare un po' meglio..invece no, ci teniamo il digital divide e tutti buoni..eh no..penso che sia ora di smetterla di stare tranquilli in attesa che qualcosa migliori.http://www.petitiononline.com/digdivit/petition.html
  • Anonimo scrive:
    TV DIGITALE & FIDO & VIDEOTELEFONO
    la rivoluzione digitale in italia si ferma ad un rimpasto della tecnologia precedente.Vi ricordo alcune "tecnologie", più o meno MORTE:-FIDO: ve lo ricordate? il cordless cittadino, i walkie-talky a pagamento, il cellulare cittadino; il mercato & le persone che non sono stupide l'hanno mandato in pensione molto giovane.-VIDEOTELEFONO: quando anche mia nonna usa internet e la webcam, che senso ha pagare $$$ per una videochiamata interurbana quando c'è internet?-TV DIGITALE:Se mi posso vedere i TG in streaming e presto usciranno pc integrati x televisioni (oppure usate xboz), che senso ha comprarsi un decoder digitale terrestre?W il rimpasto digitale!!!
  • RenatoB scrive:
    Anche a Philadelphia
    Salve,anche a Philadelphia non dormono!Leggete quest'articolo:Philadelphia plans to cover 135 square miles with WiFihttp://www.notebookreview.com/forums/topic.asp?TOPIC_ID=5648Renato.
  • Anonimo scrive:
    Wi-Fi e l'universita'...
    Ci si lamenta per il Wi-Fi cittadino e in generale per il il Wi-Fi reso illegale da una legge miope e retrograda ma volete un esempio della vera arretratezza?Universita' di Padova - Dipartimento di Ing. Elettronica ed Informatica: non ci si puo' connettere col proprio PC portatile non solo via Wi-Fi (troppo insicuro) ma neanche Ethernet (si consideri che siamo migliaia con un centinaio di Pc) ed e' di settimana scorsa la novita' che nei laboratori non si puo' connettere il proprio pc neanche alla rete elettrica... Ditemi voi dove si puo' andare a finire con istituzioni cosi'!
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-Fi e l'universita'...
      Azzz..... alla faccia dell' Ing. Elettronica ed Informatica
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-Fi e l'universita'...
      Non vorrei suscitare un vespaio...Ma se nei laboratori ci sono (costose) apparecchiature connesse alla rete elettrica potrebbero essere danneggiate dai disturbi che i Pc immettono quando usano i dischi fissi.Da noi (un laboratorio del Politecnico di Milano) cerchiamo attacchiamo i Pc su una rete normale e gli strumenti su una rete protetta.
      • The_GEZ scrive:
        Re: Wi-Fi e l'universita'...
        Ciao Anonimo !
        Non vorrei suscitare un vespaio...Dipende da quello che dici .... :)
        Ma se nei laboratori ci sono (costose)
        apparecchiature connesse alla rete elettrica
        potrebbero essere danneggiate dai disturbi
        che i Pc immettono quando usano i dischi
        fissi.
        Da noi (un laboratorio del Politecnico di
        Milano) cerchiamo attacchiamo i Pc su una
        rete normale e gli strumenti su una rete
        protetta.Allora ... siccome la tensione disponibile sulla rete elettica e' tutto furche' stabile, le $costose_apparecchiature di cui sopra non sareanno nemmeno connesse direttamente alla rete elettrica, ci sara' di mezzo poco, poco, un gruppo di continuita', al che attaccarci un pc, magari portatile (quindi con separazione galvanica dalla rete) non crea nessun problema.Comunque il discorso da fare sarebbe piu' complesso...:s
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-Fi e l'universita'...
      una lancia a favore la vorrei spezzare per la mia universitàaltrimenti sembra che in Italia va sempre tutto malegrazie ad un progetto interno all'uni di Tor Vergata (a Roma)e' stato wi-fato l'edificio della didattica di ingegneriacerto la banda e' quello che e' ma intanto e' un inizio
  • Anonimo scrive:
    Ondaaaaa su ondaaaaaa
    Ma quante belle onde elettromagnetiche che mi friggono il cervello. Ah, ma tanto sono tutte balle, anche il fumo passivo, chi ha detto che fa male.Burp
    • The_GEZ scrive:
      Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
      Ciao Anonimo !
      Ma quante belle onde elettromagnetiche che
      mi friggono il cervello.
      Ah, ma tanto sono tutte balle, anche il fumo
      passivo, chi ha detto che fa male.Be' non ce' di che preoccuparsi, tanto in italia il Wi-Fi non ci sara' MAI !!!... e comunque tornando alle onde elettromagnetiche ... una volta che usiamo il cellulare io non starei a preoccuparmi del WiFi ...8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
        - Scritto da: The_GEZ
        Ciao Anonimo !Ciao, ma non sono anonimo, sono Burp.Non sono registrato.

        Be' non ce' di che preoccuparsi, tanto in
        italia il Wi-Fi non ci sara' MAI !!!Ne dubito.
        ... e comunque tornando alle onde
        elettromagnetiche ... una volta che usiamo
        il cellulare io non starei a preoccuparmi
        del WiFi ...Io il cellulare lo uso 1 o 2 volte al mese per al massimo 3-5 minuti di fila. Ma l'uso che ne fanno quelli attorno a me non lo posso controllare, ne' i ripetitori.Quindi gradirei non aggiungere altre ondine.CiaoBurp
        • The_GEZ scrive:
          Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
          Ciao Burp !

          Ciao Anonimo !
          Ciao, ma non sono anonimo, sono Burp.
          Non sono registrato.Che poi e' la stessa cosa ....8)

          Be' non ce' di che preoccuparsi, tanto

          in italia il Wi-Fi non ci sara' MAI !!!
          Ne dubito.La probabilita' che si sviluppi il WiFi in Italia e' remota, in primis perche' la legislazione attuale lo rende totalmente inutile, la seconda e' perche le compagnie telefoniche devono stramegasuperiperguadagnare con le reti dellulari e non vedono di buon occhio una cosa come il WiFi ...E poi ora c'e' anche il digitale terrestre ...
          Quindi gradirei non aggiungere altre ondine.Sicuramente questo e' vero ... ma diciamo che "la statistica" gioca a favore delle WLan, nel senso che sono anni che conviviamo con le onde di Radio e TV che sono svariate migliaia di volte piu' potenti di quelle del WiFi e quando queste rientrano nei limiti (No, dire Radio Vaticana non vale !!) di danni sebrano non provocarne.Certo una prova scientifica (vera non inventata) non farebbe schifo ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
          - Scritto da: Anonimo
          Io il cellulare lo uso 1 o 2 volte al mese
          per al massimo 3-5 minuti di fila. Ma l'uso
          che ne fanno quelli attorno a me non lo
          posso controllare, ne' i ripetitori.

          Quindi gradirei non aggiungere altre ondine.

          Ciao

          BurpTanto per curiosità tu sai che anche il fon con cui ti asciughi i capelli, il rasoio elettrico con cui ti fai la barba, lo scaldabagno, la lavatrice, i forno amicroonde, la televisione, la radio, il computer dal quale stai scrivendo e potrei andare avanti all'infinito emettono un campo elettromagnetico ?E lo sai che escono ad una potenza nettamente superiore di un telefono cellulare ?, che per la cronaca è 2W.Però ovviamente lo scalpore lo fa l'antenna installata sul palazzo che esce a meno di 20W e che si trova ad almeno 10 mt in altezza dalla persona piu vicina, contro magari un rasoio elettrico che sta a contatto con una parte del corpo, non lasciare che i media ti dicano cosa devi pensare, informati !!!Con questo non voglio dire che aggiungere ulteriori campi elettromagnetici sia un bene, come nello stesso tempo non è documentato che sia un male, però discriminare un qualcosa che sia Wi-FI o pinco pallino per questo motivo è da persona poco informata dei fatti........
    • Anonimo scrive:
      Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
      - Scritto da: Anonimo
      Ma quante belle onde elettromagnetiche che
      mi friggono il cervello.

      Ah, ma tanto sono tutte balle, anche il fumo
      passivo, chi ha detto che fa male.Diversi studi lo dimostrano, a differenza di quelli sulle onde elettromagnetiche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
        - Scritto da: Anonimo

        Diversi studi lo dimostrano, a differenza di
        quelli sulle onde elettromagnetiche.Hai bisogno che te lo dica qualcuno che le onde elettromagnetiche riscaldano i tessuti ?I danni o meno dipendono dalla frequenza e dall'intensita', oltre ovviamente dalla distanza dal bersaglio.Quale sia il limite minimo sopportabile e' discutibile, il fatto che non facciano del bene e' ovvio.Infila la testa in un forno a microonde (che riscalda i cibi eccitando le molecole d'acqua che li compongono facendole cozzare tra di loro, con conseguente attrito e produzione di calore) e poi ne riparliamo.Il principio e' lo stesso.Burp
        • Perisher scrive:
          Re: Ondaaaaa su ondaaaaaa
          - Scritto da: Anonimo
          Il principio e' lo stesso.Si', ma tu stesso dici che l'importante sono i livelli. Ecco, in questo caso sono ridicolmente bassi. Anche la luce e' un'onda elettromagnetica, ed e' pericolosa a livelli elevati. Ma non vietiamo le lampadine, vero?

          BurpPerisher!
  • Metamondo scrive:
    Wi-fi = P2P legale ?
    ...e se poi gli mp3 o i divx li scaricassimo da uno dei tanti HardDisk Wi-Fi dei vicini di casa?:http://metamondo.iobloggo.com/archive.php?blogid=4019&eid=2767656
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-fi = P2P legale ?
      - Scritto da: Metamondo
      ...e se poi gli mp3 o i divx li scaricassimo
      da uno dei tanti HardDisk Wi-Fi dei vicini
      di casa?:
      metamondo.iobloggo.com/archive.php?blogid=401Sarebbe illegale? Si.Sarebbe rintracciabile? Adesso, e' difficile.Ma se si diffonde come tu ti auguri, prevedo pattuglie a girare con uno sniffer...
      • Anonimo scrive:
        Re: Wi-fi = P2P legale ?
        ahahahhaha....già immagino la pattuglia che gira per le strade tentando di far fuzionare uno sniffer...hihihihi....ma per carità, l'alfabetismo informatico nelle forze dell'ordine rasenta il 90%....conosco marescialli che si ostinano a scrivere i verbali a macchina....mah.....se il pericolo è quello, direi che per un pò di anni possiamo stare tranquilli....
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-fi = P2P legale ?
      - Scritto da: Metamondo
      ...e se poi gli mp3 o i divx li scaricassimo
      da uno dei tanti HardDisk Wi-Fi dei vicini
      di casa?:
      metamondo.iobloggo.com/archive.php?blogid=401No!In una rete WiFi distribuita ci saranno meccanismi di autenticazione e il traffico passera' dal server che da la connettivita', non ci sara' possibilita' di accedere a macchine sullo stesso ponte.Il WiFi permette varie configurazioni e la criptazione, se ci sara' una rete di questo genere sara' comunque fatta per tale proposito. Un vero peccato perche' evero sarebbe davvero interessante stare in una rete effettiva con i vicini di casa e di quartiere. Non tanto per far danno, ma anche per organizzarsi, metter su IRC o IM server e aprire le porte ad una collaborazione piu' stretta. Peccato che tra la gente ci sia sempre coglionaggine e desiderio di fottere il prossimo e ci sara' sempre li lamer di turno che vorra' fare danni.
  • Anonimo scrive:
    Come vedo il futuro ideale
    Il futuro ideale sarebbe una connessione "everywhere on" grazie a tecnologie wireless come wi-fi ora, e wimax e ultrawideband in futuro.Pensate alla possibilità di essere connessi sempre e sostituire sms con un gratuito programma di instant messaging e fare tutte le telefonate che volete sfruttanto la tecnologia Voice over IP.E' ovvio che tutto questo spaventi le compagnie di tlc italiane.In italia vedo questo futuro molto lontano, con gli interessi delle compagnie sempre ben tutelati (bisogna proteggere i posti di lavoro no?). Quando è arrivato "Internet Free" xò nessuno si è lamentato dei vecchi piccoli provider. Il progresso non è fatto solo di perdite ma anche di nuovi posti di lavoro che si creano in settori che magari ora nemmeno si immaginano, grazie alla possibilità di sfruttare nuovi servizi.
  • Anonimo scrive:
    PAROLE....PAROLE......PAROLE....
    Venerdì scorso allo Smau C'ERA QUEL GRAN..... DI GASPARRI E COSA E' STATO FATTO ? NULLA, NESSUNA PROTESTA, MANIFESTAZIONE, TAVOLA ROTONDA, FARE SOLO INFORMAZIONE COME QUELLA CHE FANNO PUNTO INFORMATICO ED ALTRI ORGANI DEL SETTORE NON SERVE ASSOLUTAMENTE A NULLA SE NON E' FINALIZZATA A QUALCOSA DI CONCRETO....PERCIO' PER FAVORE BASTA CON LE PAROLE, SERVONO I FATTI.......
    • Anonimo scrive:
      Re: PAROLE....PAROLE......PAROLE....
      - Scritto da: Anonimo
      Venerdì scorso allo Smau C'ERA QUEL
      GRAN..... DI GASPARRI E COSA E' STATO FATTO
      ? NULLA, NESSUNA PROTESTA, MANIFESTAZIONE,
      TAVOLA ROTONDA, FARE SOLO INFORMAZIONE COME
      QUELLA CHE FANNO PUNTO INFORMATICO ED ALTRI
      ORGANI DEL SETTORE NON SERVE ASSOLUTAMENTE A
      NULLA SE NON E' FINALIZZATA A QUALCOSA DI
      CONCRETO....
      PERCIO' PER FAVORE BASTA CON LE PAROLE,
      SERVONO I FATTI.......CAPS-LOCK e' a meta' tastiera, tutto sulla sinistra.Pigialo.Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: PAROLE....PAROLE......PAROLE....
      - Scritto da: Anonimo
      Venerdì scorso allo Smau C'ERA QUEL
      GRAN..... DI GASPARRI E COSA E' STATO FATTO
      ? NULLA, NESSUNA PROTESTA, MANIFESTAZIONE,
      TAVOLA ROTONDA, ...Il governo attuale va avanti compatto. Sene frega dell'opposizione, delle proteste e delle manifestazioni.Una tavola rotonda dici? contro gli interessi di Telecom?Mah. Ho sentito che quest'anno lo SMAU sembrava il supermarket del cellulare. E infatti ci e' andato anche Gasparri.Inoltre con una tavola rotonda raggiungi al piu' 100-200 persone, perche' non pensare che gli verra' dato risalto dai media.Chi comanda adesso, tiene il microfono dalla parte del manico e da' voce solo a chi gli pare.
      • Anonimo scrive:
        Re: PAROLE....PAROLE......PAROLE....
        Sarebbe comunque utile almeno tentare di organizzare qualcosa di concreto..o no?http://it.groups.yahoo.com/group/antidigitaldivide/http://www.petitiononline.com/digdivit/petition.htmlDate un'occhiata e non partiamo dal discorso "tanto non ci si riesce"Secondo me si deve almeno provare, in fondo peggio di così mica ci può andare.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Ma quale è la normativa italiana?
    Nell'articolo, moderatamente interessante a dire il vero, si dice che quanto in corso d'opera negli esempi esteri citati è in italia impossibile per via delle normative vigenti.Tuttavia, visto che nell'articolo non c'è nessun riferimento o link a queste normative, mi chiedevo se qualcuno potesse fornire qualche approfondimento (o alla meno peggio un link) al riguardo: Quali sono, e perchè (o meglio, in che modo) impediscono/ostacolano la realizzazione di reti wi-fi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale è la normativa italiana?

      Nell'articolo, moderatamente interessante aSai, se segui l'argomento dall'inizio vedrai che ti interessera' di piu'.Te ne dico una, poi ti lascio alla ricerca su pi o su google: in Italia non puoi infilare un router wifi sulla tua adsl per i vicini di casa o i tuoi condomini senza autorizzazione (naturalmente l'autorizzazione viene data solo agli operatori).Buona ricerca
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale è la normativa italiana?
      Fu scritto un articolo qui tempo fa, usa il motore di ricerca che trovi in alto a sinistra su questa pagina per cercarlo.Se ben ricordo, a pochissimi ne e' messo a disposizione l'uso e con modalita' molto limitative, e' stato praticamente come proibirlo.
  • samu scrive:
    ma veramente
    credo che gli americani siano gli ultimi dai quali dobbiamo imparare.personalmente ritengo l'idea di mettere sport wi-fi per tutta la citta' un'idiozia incredibile; irrealizzabile qui in italia che abbiamo muri di cemento da 40 cm. .Preferirei delle strade con meno buche, un maggior controllo delle strade affinche' una ragazza possa andarsene in giro da sola senza dover temere per la sua incolumita' .Preferirei che mi si permettesse semplicemente di collegarmi al mio vicino, senza dover trapanare un muro (con relativo tubo dell'acqua che compare sempre nel punto in cui decidi di bucare) .Di avere altri ripetitori, oltre a quelli di 3,blu,wind,tim,omnitel , in giro per la citta' proprio non me ne frega nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma veramente
      - Scritto da: samu
      credo che gli americani siano gli ultimi dai
      quali dobbiamo imparare.Perche'? Sono appena all'eta' del bronzo?Vediamo invece di imparare da tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma veramente

      credo che gli americani siano gli ultimi dai
      quali dobbiamo imparare.Mah!! Dagli americani dobbiamo imparare SEMPRE in campo di tecnologia informatica (e per poche altre cose).
      Preferirei delle strade con meno buche, un
      maggior controllo delle strade affinche' una
      ragazza possa andarsene in giro da sola
      senza dover temere per la sua incolumita' .Io preferirei che si incentivasse il progresso (che sta nel WiFi) e non una tecnologia gia' vecchia come il digitale terrestre a cui sono destinati incentivi stratosferici.Per il WiFi non solo non ci sono incentivi statali, addirittura c'e' una legge INSULSA E INSPIEGABILE che ne vieta l'utilizzo. Le buche nelle strade e la delinquenza, quelle sempre ci saranno, come le code agli ambulatori delle USL.
      Di avere altri ripetitori, oltre a quelli di
      3,blu,wind,tim,omnitel , in giro per la
      citta' proprio non me ne frega nulla.Rassegnati. Sono destinati ad aumentare.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma veramente
        - Scritto da: Anonimo

        Mah!!
        Dagli americani dobbiamo imparare SEMPRE in
        campo di tecnologia informatica (e per poche
        altre cose).Non necessariamente. Hanno grandi intuizioni ma si lasciano andare, come tutti, a disattenzioni. E' bene prendere spunto non proprio imparare...comunque sono opinioni personali.
        Io preferirei che si incentivasse il
        progresso (che sta nel WiFi) e non una
        tecnologia gia' vecchia come il digitale
        terrestre a cui sono destinati incentivi
        stratosferici.Concordo ma bisogna anche ricordarsi che San Francisco ha una pianta particolare ed ha dimensioni piuttosto ridotte. Oltretutto penso che il sindaco si riferisse per la maggior parte al distretto Finanziario e possibilmente ad altre aree "in"...certamente non la citta' intera.
        Le buche nelle strade e la delinquenza,
        quelle sempre ci saranno, come le code agli
        ambulatori delle USL.Ma non per questo devono passare in secondo piano. Purtroppo non abbiamo molte alternative all'assistenza sanitaria, mentre di alternative al Wi-Fi ne abbiamo (almeno di casi sfigati o disperati). Il problema della legislazione italiana ha a che fare con la paura dell'abuso. Ovvero nessuno vuole aprire le porte a un sistema simile perche' ha timore che gli utenti ne abusino e possa poi incorrere in denuncie.Non perche' il sistema Wi-Fi sia insicuro ma solo per mancanza di conoscenze adeguate o necessita' di anonimato per rispetto della privacy.
    • Anonimo scrive:
      [OT] avatar
      IL tuo avatar è eccellentegits ruls (è uscito il 2 e tra 1 mese esce pure il manga)
  • Anonimo scrive:
    Ci sarebbe spazio per tutti ...
    ..non tutte le zone geografiche sono coperte da tutte le tecnologie, ma la lobby delle tlc italiane è solamente ingorda e per niente lungimirante.Mi viene da dire peggio per loro, il giorno che cadranno queste barriere legislative in seguito ad un referendum o ad un cambio di governo o molto più probabilmente ad una direttiva europea con tanto di sanzioni monopolistiche all'Italia, questi miopi monopolisti perdereranno tutto d'un tratto i loro privilegi, con tutte le conseguenze del caso.Che fine hanno fatto tutti i cavi coassiali del progetto Socrate ?Che fine hanno fatto tutte le antennine del DECT ?Ma perchè non hanno investito in wi-fi ?Perchè troppo presto ?No perchè troppo ingordi e troppo miopi !!!
  • Anonimo scrive:
    [OT]Village People...?
    Santo cielo...Dopo i dobloni e i programmilli...PI ci delizia con loro...Ma che gli bazzica in testa?Almeno rendono le notizie più divertenti!!! :D :D :D :D
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: [OT]Village People...?
      - Scritto da: Anonimo
      Santo cielo...
      Dopo i dobloni e i programmilli...
      PI ci delizia con loro...
      Ma che gli bazzica in testa?;)e c'e' pure l' easter egg! Come si intitolava il primo successo dei Village People, nonche' primo singolo ? ;)Le altre associazioni di idee (relative all'immaginetta di oggi) sono meno nascoste 8)LucaS
      • Joker0 scrive:
        Re: [OT]Village People...?
        Vai Luca ! Sei forte ! :)L'altro giorno con "Nella vecchia libreria IA IA O!" mi hai fatto sghignazzare :)prafo!JK
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Village People...?
        - Scritto da: LucaSchiavoni
        e c'e' pure l' easter egg!
        Come si intitolava il primo successo dei
        Village People, nonche' primo singolo ? ;)Ma me ne ero accorto, naturalmente!!! XDDD
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Village People...?
        Le tue immagini sono sempre divertentissime.Grazie
  • Anonimo scrive:
    per fortuna c'è ...
    Tim Turbo ... ma mi faccia il piacereeeeee :DCredo che l'articolo abbia fotografato bene la situazione, per Ministero & Co. il Wi-Fi è una minaccia agli interessi dei gestori che hanno pagato a caro prezzo l'UMTS.Per questo sarà usato solo quando i gestori ne avranno il completo controllo commerciale.
    • The_GEZ scrive:
      Re: per fortuna c'è ...
      Ciao Anonimo !
      Tim Turbo ... ma mi faccia il piacereeeeee :DInfatti e' ...Turbo InterCULer !!!!!!!!!!!!
      Credo che l'articolo abbia fotografato bene
      la situazione, per Ministero & Co. il Wi-Fi
      è una minaccia agli interessi dei
      gestori che hanno pagato a caro prezzo
      l'UMTS.Gia' ... e la precisione e la velocita' con cui sono intervenuti mi ha fatto gelare il sangue .
      Per questo sarà usato solo quando i
      gestori ne avranno il completo controllo
      commerciale.O forse mai ... il Wi Fi o peggio il (futuro ?) WiMax lasciano troppo "controllo" all' individuo, quindi non credo che incontreranno mai il favore della nostra illuminata e lungimirante classe politica ...
      • Anonimo scrive:
        Re: per fortuna c'è ...
        - Scritto da: The_GEZ


        Per questo sarà usato solo
        quando i

        gestori ne avranno il completo controllo

        commerciale.

        O forse mai ... il Wi Fi o peggio il (futuro
        ?) WiMax lasciano troppo "controllo" all'
        individuo, quindi non credo che
        incontreranno mai il favore della nostra
        illuminata e lungimirante classe politicaForse anche perche' si pensa che l'individuo medio italico ne abusa e diventa ingordo di tutto....o meglio se ne approfitta? Certo non e' una scusa ma forse e' qualcosa a cui pensare. Non voglio diventare ne la classe politica ne gli imprenditori, ma e' possibile che parte delle colpe siano anche la mancanza di onesta' da parte dei consumatori. La pirateria informatica rimane ancora un forte freno allo sviluppo del software in Italia e di riflesso potrebbe danneggiare l'installazioni di nuovi servizi?Solo un'idea, non un'accusa.
    • Anonimo scrive:
      Re: per fortuna c'è ...

      Credo che l'articolo abbia fotografato bene
      la situazione, per Ministero & Co. il Wi-Fi
      è una minaccia agli interessi dei
      gestori che hanno pagato a caro prezzo
      l'UMTS.sbagliato, c'erano 5 licenze per 6 richiedenti, ma uno dei richiedenti si tiro' indietro e le licenze fuorono vendute al prezzo base , che se rapportato al nostro stipendio e' un tozzo di pane.
  • Anonimo scrive:
    retorica?
    "Non ci fermeremo fino a quando tutti gli abitanti di San Francisco non avranno un accesso gratuito alla Internet wirelesse allora perchè non l'acqua, il gas, la luce? quelle mi sembrano tecnologie ancora più abilitanti per tutti gli strati di popolazioni che vivono alle soglie dell'indigenza (o oltre)un conto è predisporre l'infrastruttura, fare in modo che non esistano monipoli, ci sia un regime di concorrenza che permetta di avere prezzi "giusti" (un po come si è sempre fatto qui in italia...ehm..)un altro è dire tutto gratis a tutti, mi sembra esagerato e molto propagandistico
    • Anonimo scrive:
      Re: retorica?
      In realta' credo che intenda esattamente quel che dici. Lui vuole coprire SF col wifi gratuito, per collegarsi non si dovra' far altro che disporre di una scheda di accesso per il proprio computer (o smart phone o chissa' che altro)
    • Anonimo scrive:
      Re: retorica?
      - Scritto da: ishitawa
      e allora perchè non l'acqua, il gas,
      la luce? quelle mi sembrano tecnologie
      ancora più abilitanti per tutti gli
      strati di popolazioni che vivono alle soglie
      dell'indigenza (o oltre)Beh dai le risorse energetiche non le puoi mica regalare.Semmai gliele puoi portare, ossia lavori di scavo ecc. Perche' le abbiano tutti ma proprio tutti sotto casa e a prezzo equo.La connettivita' invece non costa nulla, e comunque e' gia' un passo verso il benessere. Conoscenza e visibilita' per chi ha una piccola attivita' o ne vuole iniziare una e' una cosa importante nei tempi moderni. Quello che non vogliono capire quei ca%%oni dei politici italiani.
    • L u X scrive:
      [OT] Re: retorica?
      ishitawa... impossibile non notare il tuo avatar.. :Dsbaglio o si tratta di Marvin, il robot paranoico/depresso della guida galattica per autostoppisti?http://it.wikipedia.org/wiki/La_guida_galattica_per_autostoppistihttp://hitchhikers.movies.go.com/main.htmlDove l'hai trovata quell'immagine? 8)
      • Anonimo scrive:
        Marvin
        impossibile non notare il tuo
        avatar.. :D
        sbaglio o si tratta di Marvin, il robot
        paranoico/depresso della guida galattica per
        autostoppisti?
        Dove l'hai trovata quell'immagine? 8)oh, finalmente qualcuno l'ha notato!si, è Marvinil sito non lo ricordo, ma ci si arriva da sito della guidadove parlano del film che si sta girando, in effetti è un bozzettoappunto per il personaggio per il film
  • Anonimo scrive:
    Monopolio Telecom
    Wi-Fi gratuito in italia è pura utopia! Tin.It non ha fatto in tempo far passare i 6 mesi di via sperimentale gratuita negli aeroporti, ke subito ha messo il servizio dai suoi hot spot a pagamento a gettone: + di un euro a ora!Come sempre il maggior tumore italiano, causa della scarsa innovazione tecnologica delle telecomunicazioni in italia, è Telecom Italia!In america sono anni ke hanno la fibra ottica e adesso il wi-fi cittadino e noi grazie ai ventanni di monopolio Sip, rimaniamo incollati al 56k! :-(Ciao4 EveR YounG
    • The_GEZ scrive:
      Re: Monopolio Telecom
      Ciao Anonimo !
      Wi-Fi gratuito in italia è pura
      utopia! Tin.It non ha fatto in tempo far
      passare i 6 mesi di via sperimentale
      gratuita negli aeroporti, ke subito ha messo
      il servizio dai suoi hot spot a pagamento a
      gettone: + di un euro a ora!Piu' altre tre o quatto chicche ...Nei due o tre "hot spot" in italia (ammesso che funzionino) l' economicissimo gettone si puo' usare SOLO nell' hot spot dove lo e' acquistato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Praticamente e' come se la ricarica del cellulare funzionasse solo nella microcella dove e' stata effettuata !!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Monopolio Telecom
        Perkè il wi-fi è un utopia in italia, chi vi dice che non vi sia chi condivide il suo accesso internet con altri, specialmente quelli che hanno la fibra ottica. Vedrete che non molto lontano i provider minori offriranno i servizio wi-fi oppure saranno i singoli a diventare dei provider ammortizzando le spede di abbonamento per le connessioni remote condividendone una tramite wi-fi e andando in c**o a telecom, allo stato e agli altri che si fregano solo soldi.
        • The_GEZ scrive:
          Re: Monopolio Telecom
          Ciao Anonimo !
          Perkè il wi-fi è un utopia in
          italia, chi vi dice che non vi sia chi
          condivide il suo accesso internet con altri,
          specialmente quelli che hanno la fibra
          ottica. Vedrete che non molto lontano i
          provider minori offriranno i servizio wi-fi
          oppure saranno i singoli a diventare dei
          provider ammortizzando le spede di
          abbonamento per le connessioni remote
          condividendone una tramite wi-fi e andando
          in c**o a telecom, allo stato e agli altri
          che si fregano solo soldi.Semplicemente perche' e' VIETATO !E aspetta ancora un po' e vedrai che la polizia andra' in giro con antennine Wi-Fi per vedere se c'e' qualcuno che osa condividere il suo accesso ad internet ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            Entro che limiti è vietato?So che trasmettere via radio ha delle limitazioni, ma ad esempio il telefono cordless di casa si può averlo senza problemi.Dove si trovano informazioni in merito?E' possibile che in casa o in ufficio uno si crei una Lan, mettendo in condivisione server, accesso ad internet e via dicendo? Posso farlo anche col vicino di casa? Fino a che punto posso fare questo senza che il pulotto di turno con apparecchietto apposito venga in casa a sequestrarmi il monitor? (siamo in Italia, no?)
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            - Scritto da: Anonimo
            Entro che limiti è vietato?E' sufficiente che il segnale che collega i due computer attraversi il suolo pubblico. Se non hai la licenza la Telecom ti manda la Gestapo in casa :DSalutoni da GiGiO
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            tanti anni fa quando la banda cittadina cb era vietatissima in Italiaci fu un signore del parlamento Italiano che sfido' le istituzioni e si mise a chiacchierare su quelle frequenze...Non lo misero in galera e venne data la concessione a tutti coloro che lo volevano Si chiamava ( e tuttora si chiama) Cossigaappassionato delle novita' tecnologicheSe adesso qualcuno che lo conosce facesse leggere quest'articolo e si mettesse con un mini hotspot casalingo in mezzo alla strada vedreste che la situazione cambierebbe..almeno forse sono un nostalgico ma penso ancora che certe cose vanno cambiate con un po di coraggio ( e senza violenza)
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom

            E' sufficiente che il segnale che collega i
            due computer attraversi il suolo pubblico.
            Se non hai la licenza la Telecom ti manda la
            Gestapo in casa :DTu pensa, invece, che a livello radioamatoriale c'è in progetto di realizzare una dorsale wi-fi per l'intero territorio nazionale (o almeno per la maggior parte)... :DNella zone di Cagliari e Venezia è già attiva un'ottima copertura wi-fi. Problemi legali zero (basta presentare domanda di autorizzazione di una stazione radioelettrica non presidiata al rispettivo Ispettorato Territoriale).
          • The_GEZ scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            Ciao, Anonimo !
            Entro che limiti è vietato?Entro tutti quelli che rendono totalmente suprefluo l' uso di una WLan ....Ovvero si puo' trasmettere solo :1) All' interno di uno stesso locale..2) Tra locali diversi separati da pareti, ma contigui purche' dello stesso proprietario.3) Tra locali diversi non contigui purche' il terreno che li separa appartenga allo stesso proprietario dei locali.
            E' possibile che in casa o in ufficio uno si
            crei una Lan, mettendo in condivisione
            server, accesso ad internet e via dicendo?Si, ma se pensi, ok allora metto in rete i PC dell' ufficio al di qua della strada con quelli al di la' della strada ... NO !
            Posso farlo anche col vicino di casa? Fino aNO !
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom

            3) Tra locali diversi non contigui purche'
            il terreno che li separa appartenga allo
            stesso proprietario dei locali.Ma se il router che ho comprato irradia anche oltre le mie pareti e copre anche qualche stanza del vicino, io che colpa ne ho?
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            - Scritto da: Anonimo

            3) Tra locali diversi non contigui
            purche'

            il terreno che li separa appartenga allo

            stesso proprietario dei locali.

            Ma se il router che ho comprato irradia
            anche oltre le mie pareti e copre anche
            qualche stanza del vicino, io che colpa ne
            ho?La Legge dello stato italiano prevale su tutto. Anche sulle leggi della fisica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            lolbella questa
          • The_GEZ scrive:
            Re: Monopolio Telecom
            Ciao Anonimo !

            3) Tra locali diversi non contigui
            purche'

            il terreno che li separa appartenga allo

            stesso proprietario dei locali.

            Ma se il router che ho comprato irradia
            anche oltre le mie pareti e copre anche
            qualche stanza del vicino, io che colpa ne
            ho?Nessuna ...Infatti nessuno vieta di "irradiare" il vicino, semplicemente il vicino non puo' sfruttare il servizio.
  • danieleNA scrive:
    Alice Mia
    che sia questo il motivo, uno dei possibili motivi, per cui Telecom sta lanciando questo accessorio?Oggi ti collego alla linea telefonica di casa... Domani elimino pure il filo...MahDaniele.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alice Mia
      - Scritto da: danieleNA
      che sia questo il motivo, uno dei possibili
      motivi, per cui Telecom sta lanciando questo
      accessorio?
      Oggi ti collego alla linea telefonica di
      casa... Domani elimino pure il filo...
      Mah
      Daniele.AliceMia è fatta esattamente per lo scopo contrario. Dare un motivo al cliente per non smettere di pagare il canone della linea telefonica e quello di Alice. Il nemico in questo caso è il VoIP.
  • Anonimo scrive:
    via cavo ?
    ma una volta non si parlava di diffondere questi servizi, la radio, la televisione ... via cavo?Citando, se non sbaglio Stati Uniti ed Inghilterra?Oltretutto pare stia per arrivare la adsl2 che promette incrementi nella banda utilizzata sempre con il doppino di rame.Daniele.
  • Anonimo scrive:
    Ma sapete quanti miliardi
    hanno pagato per le licenze umts? naturale che si faranno fare le leggi ad hoc per i loro interesi no? i parlamentari stanno li per quello
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sapete quanti miliardi
      - Scritto da: Anonimo
      hanno pagato per le licenze umts? naturale
      che si faranno fare le leggi ad hoc per i
      loro interesi no? i parlamentari stanno li
      per quelloVeramente gli hot-spot che sono in concorrenza con l'UMTS sono legali, mentre il wireless ultimo miglio, in concorrenza con il doppino, non lo è.Trai tu le conclusioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sapete quanti miliardi
      - Scritto da: Anonimo i parlamentari stanno li
      per quelloI parlamentari stanno li perchè li abbiamo votati noi, anzi voi !!!
  • Anonimo scrive:
    E' ovvio
    l'instupidimento delle masse col media televisivo e' un arma troppo potente per non tentare di sfruttarla a fini politici.Purtroppo il wi-fi e la citta' fantascientifica del sindaco di San Francisco sono un mezzo per amplificare la circolazione delle idee, cosa che tende a risvegliare il pensiero invece che sopprimerlo, come fa la TV.Quindi oltre a proteggere il business dei soliti ex-monopolisti c'e' anche una logica di potere sotto certe decisioni retrograde dell'itaglia. Un'altro esempio e' l'investimento faraonico per il digitale terrestre.della serie: Vomito ergo sum!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ovvio
      Ottimo intervento!in tv continuano a rincretinire le masse con bombardamento di calcio, grande fratello, isola dei famosi, telegiornali pietosi, e tanta tanta pubblicità...poveri noi
  • Anonimo scrive:
    e come al solito noi indietro
    la tecnologia wireless è la soluzione definitiva alla connettività nelle nostre città, anche quelle irraggiungibili. In futuro saremo sempre più accessoriati da strumenti informatici ma questi si stanno evolvendo verso internet. Continuando di questo passo inizieranno ad uscire i primi prodotti che sfruttano queste tecnologie e noi come gli idioti staremo a guardare il mondo che corre. Il tutto per mantenere le solite aziende pappone che prendono finanziamenti a destra e sinistra per sopravvivere. Che schifo
    • Anonimo scrive:
      Re: e come al solito noi indietro
      - Scritto da: Anonimo
      la tecnologia wireless è la soluzione
      definitiva alla connettività nelle
      nostre città, anche quelle
      irraggiungibili. In futuro saremo sempre
      più accessoriati da strumenti
      informatici ma questi si stanno evolvendo
      verso internet. Continuando di questo passo
      inizieranno ad uscire i primi prodotti che
      sfruttano queste tecnologie e noi come gli
      idioti staremo a guardare il mondo che
      corre. Il tutto per mantenere le solite
      aziende pappone che prendono finanziamenti a
      destra e sinistra per sopravvivere. Che
      schifoAspetta che trovino il sistema per mangiarci alla grande e poi vedi come si sviluppa il wireless anche da noi.benvenuti in ITALIA
      • Anonimo scrive:
        Re: e come al solito noi indietro

        Aspetta che trovino il sistema per mangiarci
        alla grande e poi vedi come si sviluppa il
        wireless anche da noi.
        benvenuti in ITALIASante Parole. ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: e come al solito noi indietro
          - Scritto da: Anonimo

          Aspetta che trovino il sistema per
          mangiarci

          alla grande e poi vedi come si sviluppa
          il

          wireless anche da noi.

          benvenuti in ITALIA

          Sante Parole. ;)Der Carneval Nazion
  • Anonimo scrive:
    "Loro" come fanno ?
    Come fanno le citta' gia' "cablte" in wifi?Es. http://www.padovawireless.net/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=51http://www.padovawireless.net/e altre...Se sono un privato e voglio dare connettivita' solo ad alcune persone posso ? Se sono un'azienda o un'associazione, che devo fare ?Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: "Loro" come fanno ?
      - Scritto da: Anonimo
      Come fanno le citta' gia' "cablte" in wifi?

      Es.
      www.padovawireless.net/modules.php?op=modload
      www.padovawireless.net /
      e altre...
      Hanno richiesto la licenza per la sperimentazione, che però concede il ministero a propria discrezione e deve essere rinnovata di 6 mesi in 6 mesi.http://www.assoprovider.it/page-news-on-line.phtml?ID=191
      Se sono un privato e voglio dare
      connettivita' solo ad alcune persone posso ?NO
      • Anonimo scrive:
        Re: "Loro" come fanno ?
        esiste un progetto anche a cagliarihttp://www.wireless.has.it/ma da quello che ho capito x la sperimentazionenon va richiesta una licenzia ma "basta" essere radioamatoriil "basta" e' molto ironico perche' un breve girettosul sito del ministero vi fa capire che tanto semplice non e'
  • Anonimo scrive:
    Il rovescio della medaglia
    È una retorica ormai senza tempo: quello che fanno gli americano è sempre il meglio. Retorica che ha fatto, appunto, il suo tempo.Un esempio su tutti: gli americani sono arrivati allo Space Shuttle a costo di innumerevoli vite umane. Delle vecchie Soyuz russe in 1304 missioni ne sono cadute 3. Una domanda: di chi vi fidereste per mandare in orbita un satellite da 3 miliardi di Euro? E non parlo di vite umane!Con i problemi di sicurezza che ci sono, gli americani si possono tenere il wi-fi per un bel pezzo.Non bastano tutti gli spam che mi arrivano perché gli utonti si sono fatti ciucciare l'agenda di outlook col mio indirizzo, non bastano tutti i virus che mi arrivano in posta perché gli utonti hanno patchato il sistema con un Service Pack (vero pacco!) che ha fatto un buco più grande di un canyon.Ora dovremmo anche star lì a sorbirci tutti i furbi che entrano in giro per le strade a sbafo e tentano di ravanarmi il PC, tanto hanno l'IP di un altro...Se siamo ultimi in classifica in tante cose, chiedete il conto a chi ha voluto statalizzare il mondo negli anni 60 e 70 creando i monopoli che impongono prezzi e salassano tutti.Tit.
    • neoviruz scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia

      Ora dovremmo anche star lì a sorbirci
      tutti i furbi che entrano in giro per le
      strade a sbafo e tentano di ravanarmi il PC,
      tanto hanno l'IP di un altro...Non ho idea di come venga gestita la cosa ad amsterdam o in america, ma dubito fortemente che non ci sia un sistema di autenticazione.Hai qualche riferimento a riguardo, o parli giusto per fare retorica?--http://lnx.curatola.net
    • Anonimo scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia
    • Anonimo scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia

      Ora dovremmo anche star lì a sorbirci
      tutti i furbi che entrano in giro per le
      strade a sbafo e tentano di ravanarmi il PC,
      tanto hanno l'IP di un altro...
      Penso che la rete di San Francisco sarà un po' più strutturata del routerino con il vicino di casa. In ogni caso tutti gli attacchi di una certa importanza vengono fatti da "IP di un'altro", anche senza wi-fi.
      Se siamo ultimi in classifica in tante cose,
      chiedete il conto a chi ha voluto
      statalizzare il mondo negli anni 60 e 70
      creando i monopoli che impongono prezzi e
      salassano tutti.
      Cominciamo a vedere ciò che viene fatto adesso, dato che non è possibile cambiare il passato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia
      - Scritto da: Anonimo
      è una retorica ormai senza tempo:
      quello che fanno gli americano è
      sempre il meglio. Retorica che ha fatto,
      appunto, il suo tempo.La retorica ha fatto sempre il suo tempo, i fatti no. Se altrove si progredisce, sia in America, Olanda, Spagna o Polonia, rendiamogli merito, studiamo cosa fanno e vediamo se ci sono soluzioni applicabili anche da noi. Possiamo farlo pur senza svilire le soluzioni e i prodotti Italiani, che sono cose tenute in gran considerazione all'estero.
      Se siamo ultimi in classifica in tante cose,
      chiedete il conto a chi ha voluto
      statalizzare il mondo negli anni 60 e 70
      creando i monopoli che impongono prezzi e
      salassano tutti.Purtroppo e' tardi per chiedere il conto a quei "signori". Cerchiamo se possibile di non permettere che si ripetano gli stessi errori e che non si pongano nuove basi per un futuro biasimo.
      • danieleNA scrive:
        Re: Il rovescio della medaglia

        ... Se altrove si progredisce, sia in
        America, Olanda, Spagna o Polonia,
        rendiamogli merito, studiamo cosa fanno e
        vediamo se ci sono soluzioni applicabili
        anche da noi...condivido! Almeno per la salute e la sicurezza.Però loro saranno quelli che l'hanno inventato e che saranno interpellati per diffondere idee e tecnologie. Noi rischiamo di essere sempre considerati di secondo piano.Daniele.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il rovescio della medaglia
          - Scritto da: danieleNA

          vediamo se ci sono soluzioni applicabili

          anche da noi...

          condivido!
          Almeno per la salute e la sicurezza.
          Però loro saranno quelli che l'hanno
          inventato e che saranno interpellati per
          diffondere idee e tecnologie. Noi rischiamo
          di essere sempre considerati di secondo
          piano.Non e' detto, che vada sempre cosi'. I giapponesi ad esempio sono arrivati storicamente tardi a sviluppare e a produrre la tecnologia moderna, ma adesso sono i primi in molti campi. Ovviamente hanno investito TANTISSIMO in ricerca avanzata. Anche noi campiamo di ricerca ma di quella passata, che ci viene dalla nostra storia: molti prodotti, come si fanno in Italia non si fanno altrove: oreficeria, mobili, vetri tanto per citarne alcuni. Di moderno, benche' sia poco noto, abbiamo prodotto anche eccellenti studi di farmaceutica e anche di botanica che hanno avuto ripercussioni sulla alimentazione mondiale, ci sono ottimi vulcanologi e geologi in Italia, in ottica siamo eccellenti, insomma, possiamo camminare a testa alta. Senza contare poi come noi italiani abbiamo inventato il cannocchiale e il motore a scoppio e tante altre cose. Facciamo anche ottime automobili, computer robot e semiconduttori, ma mentre nelle tecnologie"tradizionali" andiamo forte (appunto vetro, tessuti, legno) in quelle avanzate non possiamo proprio vantarci di essere l'avanguardia. Nessuno pretende che quasiasi cosa venga inventato dagli italian. Allora se altri hanno raggiunto un vantaggio significatico, e se questi altri sono molto spesso gli americani, lasciamo stare le beghe politiche e le antipatie, cerchiamo di valutare se e cosa possiamo prendere come esempio per avere un paese migliore, da noi.Se in altri paesi ci sono condizioni piu' favorevoli per lo sviluppo e l'applicazione di certe tecnologie, e investono tempo soldi e risorse per costuire qualcosa di nuovo, studiamoli: stanno facendo esperimenti completamente gratis per noi.
    • Giambo scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia
      - Scritto da: Anonimo
      Un esempio su tutti: gli americani sono
      arrivati allo Space Shuttle a costo di
      innumerevoli vite umane."Innumereveli" ?!?
      Delle vecchie Soyuz
      russe in 1304 missioni ne sono cadute 3.Non vorrai comparare una scatola di sardine usa-e-getta con lo Shuttle, spero !
      Una
      domanda: di chi vi fidereste per mandare in
      orbita un satellite da 3 miliardi di Euro?http://www.arianespace.com/ :-)
      Con i problemi di sicurezza che ci sono, gli
      americani si possono tenere il wi-fi per un
      bel pezzo.
      Non bastano tutti gli spam che mi arrivano
      perché gli utonti si sono fatti
      ciucciare l'agenda di outlook col mio
      indirizzo, non bastano tutti i virus che mi
      arrivano in posta perché gli utonti
      hanno patchato il sistema con un Service
      Pack (vero pacco!) che ha fatto un buco
      più grande di un canyon.Vedi che non e' solo un problema di Wi-Fi, ma del SO che ci sta' sotto ?Comunque tu aspetta pure la tecnologia sicura al 100%, nel frattempo potresti aggregarti ad una comunita' Amish :)
      Ora dovremmo anche star lì a sorbirci
      tutti i furbi che entrano in giro per le
      strade a sbafo e tentano di ravanarmi il PC,
      tanto hanno l'IP di un altro...MI sa' che non hai molto in chiaro il tema sicurezza ...
      Se siamo ultimi in classifica in tante cose,
      chiedete il conto a chi ha voluto
      statalizzare il mondo negli anni 60 e 70
      creando i monopoli che impongono prezzi e
      salassano tutti.Tutta l'Europa, fino a 10 anni fa', era "monopolizzata", ma quasi tutti sono riusciti ad uscirne.
    • Banus scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia
      - Scritto da: The_GEZ
      Cioe' per un prolblema software che non
      c'entra una mazza e per il fatto che tu non
      sei capace di difenderti vuoi affossare il
      WiFi ?A prescindere dal software, il wireless crittato non è sicuro. Basta sniffare un po' di pacchetti (qualche mega di traffico al massimo) per rompere la chiave.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il rovescio della medaglia
        - Scritto da: Banus

        - Scritto da: The_GEZ


        Cioe' per un prolblema software che non

        c'entra una mazza e per il fatto che tu
        non

        sei capace di difenderti vuoi affossare
        il

        WiFi ?

        A prescindere dal software, il wireless
        crittato non è sicuro. Basta
        sniffare un po' di pacchetti (qualche mega
        di traffico al massimo) per rompere la
        chiave.Sulla mia wi-fi casalinga Io ho messo anche il filtering del mac-address.Meglio di niente
      • Anonimo scrive:
        Re: Il rovescio della medaglia
        - Scritto da: Banus

        - Scritto da: The_GEZ


        Cioe' per un prolblema software che non

        c'entra una mazza e per il fatto che tu
        non

        sei capace di difenderti vuoi affossare
        il

        WiFi ?

        A prescindere dal software, il wireless
        crittato non è sicuro. Basta
        sniffare un po' di pacchetti (qualche mega
        di traffico al massimo) per rompere la
        chiave.Quando mai! il fatto che TU non sappia come renderlo sicuro non significa che non lo si possa rendere sicuro.Certo se pensi di poterti limitare al WEP che e' stato progettato apposta per essere craccabile e' ovvio che stai fresco!Studia prima di sparare a vanvera! :D
      • The_GEZ scrive:
        Re: Il rovescio della medaglia
        Ciao Banus !
        A prescindere dal software, il wireless
        crittato non è sicuro. Basta
        sniffare un po' di pacchetti (qualche mega
        di traffico al massimo) per rompere la
        chiave.A parte che non e' semplice come si possa pensare, e' comunque un problema squisitamente software ... il software non va bene ... si cambia (aggiorna) il software.
    • rumenta scrive:
      Re: Il rovescio della medaglia
      - Scritto da: Anonimo
      è una retorica ormai senza tempo:
      quello che fanno gli americano è
      sempre il meglio. Retorica che ha fatto,
      appunto, il suo tempo.
      Un esempio su tutti: gli americani sono
      arrivati allo Space Shuttle a costo di
      innumerevoli vite umane. Delle vecchie Soyuz
      russe in 1304 missioni ne sono cadute 3. sì, quelle che non è stato possibile nascondere :Dhemmmm.... credo che tu all'ultima lezione di storia ti sia distratto un tantinino...... semmai è l'esatto contrario.ma chi ti ha passato questi dati?? il Cominform?? :D
      Tit.da bravo, limitati a quelle... ;)
Chiudi i commenti