Forza Italia non ce l'ha con Linux

I gestori del sito defacciato si dicono amici dell'open source. FSF Europe: opera di teppisti che gettano fango sul mondo dell'hacking


Roma – Un tempo c’era chi riteneva disonorevole per siti di un certo nome, soprattutto di pubbliche organizzazioni o enti pubblici, subire un defacement , ovvero la sostituzione di una pagina web con un’altra pagina ad opera di defacer. Ma le cose cambiano, e cambiano anche le reazioni ai defacer, come sembra indicare anche il caso di Forza-Italia.it.

Dopo il defacciamento della pagina del sito dedicata alle “bufale”, avvenuto domenica sera, il partito di Forza Italia ha infatti espresso indignazione per quanto accaduto e ha spiegato di aver voluto tenere in piedi la pagina sostituita perché fosse chiara a tutti la violenza subìta dal sito.

Una nota apparsa sul sito e firmata da Antonio Palmieri, deputato di FI, ha affermato che il defacement equivale a sfasciare la vetrina di un negozio e ha spiegato che si è trattato di un “atto violento che ci addolora, perché noi crediamo da sempre in Internet come strumento di comunicazione politica e di coinvolgimento dei cittadini”.

Sulla stessa linea anche Free Software Foundation Europe che in una nota ha condannato con forza ” l’azione di teppisti che hanno imbrattato il sito web ufficiale del partito di Forza Italia”. “Tali azioni – ha spiegato il presidente della sezione italiana di FSF Europe Stefano Maffulli – mortificano il lavoro di chi da anni si batte per difendere il diritto alla libertà di parola e degli strumenti informatici. Ci sforziamo di spiegare la differenza tra hacker e vandalo informatico : questo attacco è opera di teppisti, mentre scrivere un sistema operativo come GNU/Linux è opera di tanti bravi programmatori, hacker appunto”.

Palmieri, secondo cui non a caso è stata colpita la sezione dedicata alle bufale, ha spiegato: “Ho voluto che la pagina violata restasse online fino a dopo le 11 di questa mattina, perché fosse evidente la violenza che abbiamo subito . Tuttavia, nonostante il contenuto della pagina sostituita – una grande immagine su sfondo rosso con il classico pinguino simbolo di Linux e la scritta “Linux”, con la falce e martello al posto della “X” – voglio confermare che Forza Italia non ha alcun pregiudizio contro i sistemi open source”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quel libretto...
    Il libretto che il Cavaliere ha promesso di mandare a tutte le famiglie italiane per incensare i prodigi compiuti dal suo governo, prodigi che l'85% dell'informazione, essendo di sinistra (insomma, quei comunisti di Rete 4, Italia 1, Canale 5, Rai Uno, Rai Due, Il Giornale, Libero, Panorama, La Padania, Il Secolo d'Italia, Il Foglio e chi più ne ha più ne metta) boicotta non permettendo agli italiani di conoscere ed apprezzare, arriva in una bella busta bianca totalmente priva di mittente o di segni di riconoscimento.Ma è una cosa onesta? Il Cavaliere ha talmente paura che i suoi presunti elettori sbattano nella carta straccia il suo pamphlet senza neanche aprire la busta da mandarlo in giro anonimo? Se ha compiuto solo miracoli di cosa ha paura?Stessa cosa dicasi per le lettere elettorali degli "Azzurri": almeno dalle mie parti girano in forma del tutto anonima.Agiscono nell'ombra, come i ladri...
  • napodano scrive:
    visto che non posso spammarvi in mail..
    ..vi spammo qui..http://napodano.com/images/mostruos/bianca_scheda.jpg
  • Anonimo scrive:
    Re: molestie a mezzo posta
    credimi ...il fastidio piu' grosso e uscire il foglio dalla buca delle lettere..poi puoi usarlo come meglio credi.barchette di carta,areoplanini..il brutto di tutto questo sai e' il fatto che questo spreco e' pagato dal cittadino..Non sono molestie,ma un inutile spreco...Lascia perderer,tanto dopo il 13 non sapranno nemmeno che tu esisti..
  • Anonimo scrive:
    arrivato un sms dallo pseudonimo ...
    di un candidato ( lui si a chiamare in un certo modo e' facile con i manifesti tappezzati in tutta la citta' di associarlo al candidato ...che mi invitava se non avessi avuta la tessera elettorale che un suo incaricato mi avrebbe accompagnato a prenderla..DOVE ha preso il mio numero di cellulare ?Chi l'ha autorizzato a mandarmi un sms?Non voglio sembrare nevrotico,ma sapere che ci sono degli elenchi da qualche parte anche dei numeri di cellulare personali e' inquietante..E' successo a Sanremo,dove la battage elettorale e' veramente al calor bianco..Forse tutto questo e' legale...??
  • Anonimo scrive:
    Legge Privacy, e' tutto da rifare
    "Sono consentiti, solo con l'espresso consenso preventivo dell'interessato, l'invio di fax, di messaggi Sms e Mms, le chiamate telefoniche che utilizzano sistemi automatizzati, le chiamate dirette a telefonia mobile, e l'e-mail.Via libera invece, da parte del Garante della privacy all'utilizzo degli elenchi telefonici e quindi dello strumento della chiamata a fini di propaganda elettorale su telefonia fissa, e l'invio per posta ordinaria di propaganda per la prossima tornata elettorale."Che contraddizione, una mail di spam non puo' essere mandata, mentre una telefonata o una lettera cartacea si?Questa e' mancanza DI CERTEZZA DEL DIRITTO NEL NOSTRO ORDINAMENTO.Ma che razza di paese che e' il nostro !!
  • napodano scrive:
    Re: Non capisco perchè

    Se poi loro credono che sia bene sprecare
    così tanti soldi è probabile
    che di persone "refrattarie" alla
    pubblicità come sono io non ve ne
    siano poi molte.Certo che lo credono: basta vedere le lotte (a volte nel vero senso della parola) che gli attacchini fanno la notte prima delle elezioni per far sì che i propri manifesti siano gli ultimi a rimanere affissi.A me sembra una pratica imbecille, inutile e barbara, e non penso che ci possa essere qualcuno che voti in base alla prima faccia che vede il giorno prima delle elezioni, ma ogni volta che lo faccio notare ad un militante partitico, cerca di convincermi della validità di concetti come "sensazione di presenza" e corbellerie simili.Boh.. avranno ragione loro..
  • Anonimo scrive:
    molestie a mezzo posta
    Esiste ancora il reato di molestie a mezzo posta?Se si come si fa ad intimare ad un certo personaggio di non inviare materiale non richiesto e tantomeno desiderato?
  • Anonimo scrive:
    espresso consenso preventivo: come?
    si legge, ma non riesco a figurarmelo.come fanno, leggono nella mente?
  • Anonimo scrive:
    Un rompiballe di Forza Italia
    "Sono consentiti, solo con l'espresso consenso preventivo dell'interessato, l'invio di fax, di messaggi Sms e Mms, le chiamate telefoniche che utilizzano sistemi automatizzati, le chiamate dirette a telefonia mobile, e l'e-mail."Un rompiballe di Forza Italia mi ha telefonato con un sistema automatico. Avendo io la segreteria, ha iniziato a parlare mentre veniva recitato il messaggio in uscita, e cosi' e' rimasto registrato soltanto qualcosa del tipo:"... e se mi vuoi aiutare a difendere quanto rappresentato da Forza Italia e da Berlusconi, chiedi ulteriori informazioni premendo il tasto 1"Cosi' non ho potuto sapere di chi si trattasse...so solo1) e' di Forza Italia2) si accosta a Berlusconi3) e' uno spammer e un pirla4) mi da del tu mentre io gli darei solo un calcio nel sedereBurp
  • cico scrive:
    Re: Non capisco perchè

    Se poi loro credono che sia bene sprecare
    così tanti soldi è probabile
    che di persone "refrattarie" alla
    pubblicità come sono io non ve ne
    siano poi molte.Mi sa che è proprio così purtroppo...
    Il risultato però è triste: se
    la gente vota per la pubblicità
    anzichè per le idee che ha non mi
    stupisco che la politica stia messa come
    sta.cosa pretendi considerando gli shareche fa certa monnezza in televisione...è da anni che è per lo più inguardabile
  • Anonimo scrive:
    Non capisco perchè
    Si ostinino tanto in campagne pubblicitarie così costose e pressanti riguardo alla politica.Personalmente non vedo la politica come la vendita di un detersivo. Pubblicità me ne è arrivata tanta (anche troppa) e tutta ha fatto la stessa fine: è finita dritta nel cestino (sia che fosse posta "fisica" o elettronica). Sia che fosse dei partiti per cui simpatizzo, sia della "concorrenza". Anche perchè tale pubblicità non offre nessuna indicazione utile per mutare eventualmente la propria preferenza, è solo propaganda falsa e inutile (ripeto: da qlsiasi parte venga).Se uno si identifica in un'idea di vita vota per il partito che la rappresenta (o dovrebbe...) a patto che esista.Forse il problema è proprio qui: la politica non ha più idee e cerca di vendersi come il detersivo, facendo leva sulle debolezze psicologiche di persone manipolabili tramite la pubblicità.Per far ciò recupera dati personali da ogni dove, per raggiungere più persone possibili.Ora: la pubblicità è legale (e ci mancherebbe che non lo fosse). Ma deve rispettare le regole, se no diventa un caos. Se poi loro credono che sia bene sprecare così tanti soldi è probabile che di persone "refrattarie" alla pubblicità come sono io non ve ne siano poi molte.Il risultato però è triste: se la gente vota per la pubblicità anzichè per le idee che ha non mi stupisco che la politica stia messa come sta.
Chiudi i commenti