Fra Athlon e Linux salta fuori il baco

AMD sostiene che la sua nuova generazione di CPU ha portato alla luce un bug nel kernel di Linux. Già rilasciata una patch preliminare
AMD sostiene che la sua nuova generazione di CPU ha portato alla luce un bug nel kernel di Linux. Già rilasciata una patch preliminare


Sunnyvale (USA) – AMD sostiene che la sua nuova generazione di processori, gli Athlon XP e gli Athlon MP, hanno fatto emergere un bug nel kernel di Linux relativo alla gestione degli attributi della cache. La notizia è stata divulgata da Richard Brunner, membro dello staff tecnico di AMD, attraverso la mailing-list dedicata allo sviluppo del kernel di Linux.

In un post dell’11 giugno, dove chiedeva la collaborazione da parte della comunità Linux, Brunner affermò di essere già al lavoro con alcuni sviluppatori di SuSE (fra cui il noto guru italiano Andrea Arcangeli) per la risoluzione del problema: in calce al suo messaggio il tecnico di AMD forniva numerosi dettagli sulla natura del problema – legato, a quanto pare, all’utilizzo dell’apertura AGP – e all’architettura dei nuovi processori Athlon.

In un post successivo, datato 12 giugno, Brunner ha presentato la prima versione di una piccola patch sperimentale che sembra risolvere il problema sui diversi sistemi e schede testate da AMD. Con l’aiuto della comunità di Linux, Brunner si è detto fiducioso che i tempi di risoluzione del problema saranno brevi e che presto potrà essere rilasciata una patch ufficiale. Nel lungo termine AMD lavorerà a stretto contatto con la comunità di sviluppatori Linux per trovare una soluzione definitiva al problema.

All’inizio dell’anno venne alla luce un altro conflitto fra Linux e le CPU di AMD che, anche in quel caso, coinvolgeva il bus AGP.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 06 2002
Link copiato negli appunti