Francia: anno nuovo, nuova sorveglianza

Con la legge di programmazione militare sono stati estesi i poteri di ingerenza nelle conversazioni private da parte delle autorità. I dati dei cittadini saranno accessibili e conservati in barba alle disposizioni europee in materia di data retention

Roma – La notte di Natale il governo francese ha approvato il decreto applicativo dell’articolo 20 della Legge di programmazione militare, votata nel dicembre 2013, e tramite di esso ha esteso le condizioni e le modalità con le quali le autorità possono intercettare le comunicazioni dei propri cittadini.

Tale disposizione, infatti, permette dal primo gennaio 2015 al Ministero della Difesa, al Fisco e al Ministero degli Interni francesi di ottenere sms, telefonate e dati di connessione internet di ogni cittadino senza bisogno dell’autorizzazione di un giudice e senza dover precisare nel quadro di quale inchiesta i dati sono richiesti.

L’unica condizione è che l’ingerenza avvenga nell’affrontare questioni “di interesse fondamentale per la Nazione”: un’espressione tanto roboante quanto generica, che minaccia seriamente di concedere alle autorità francesi libero accesso ai dati dei suoi cittadini, una questione dunque assolutamente d’attualità.

Tra le rivelazioni dell’ex contractor di NSA Edward Snowden, infatti, vi sono le azioni compiute dall’agenzia di spionaggio a stelle e strisce anche in Francia, attraverso Prism : proprio in quest’ottica la CNIL ( Commission Nationale de l’Informatique et des Libertés ) ha riferito che sarà importante inquadrare le nuove disposizioni.

Il tutto è stato approvato dal governo praticamente senza che si sollevassero in Francia opposizioni di sorta da parte della società civile, in barba alla decisione dell’8 aprile 2014 della Corte di giustizia dell’UE contro la data retention.

In particolare Parigi ha di fatto circoscritto l’intervento della CNIL impedendogli di portare una valutazione sull’articolo 20 (ex-art 13) della legge di programmazione militare, limitando la consultazione ad altri articoli meno controversi, e lo stesso ha fatto con il CNNum (Consiglio nazionale per il digitale), che nel 2013 è stato costretto a ricorrere a una consultazione interna per dibattere della questione.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • jack scrive:
    mah
    QUALSIASI e ripeto QUALSIASI interazione con il mondo esterno modifica il cervello. Quello che può interessare è COME.Punto.
  • Gristo scrive:
    Ah beh
    Il risultato dello studio rivela che l'uso prolungato delle interazioni touch influenza l'attività del cervello, "accendendo" con un maggior quantitativo di segnali la parte della corteccia deputata al controllo dei pollici.Gli esperti di Zurigo si sono detti "molto sorpresi" Ma di che cazzo stiamo parlando? Chi suona il pianoforte o la chitarra spesso impara a muovere le dita più velocemente e indipendentemente, chi digita sulla tastiera impara a scrivere velocemente, perché cazzo dovrebbe essere diverso con i pollici usando il cellulare?
  • Etype scrive:
    touch
    "Gli esperti di Zurigo si sono detti "molto sorpresi"" ,di quali esperti stiamo parlando ? :DMi sembra una cosa abbastanza scontata,il touch stimola il cervello in molte aree diverse dello schermo a cui l'utente deve stare dietro,non in piccole zone già preimpostate e sempre nella stessa posizione.
  • ... scrive:
    Commento a questo 'studio'
    [yt]Twsl_kAt8Zo[/yt]
  • nr... scrive:
    A-F.
    Awesome Farts ci sta tutto questa volta.
  • ... scrive:
    Caspita
    Studio interessantissimo. Un po' come dire che usare una tastiera modifica il cervello perché uno po' alla volta impariamo a scrivere velocemente su di essa. SORPRESONA, cazzo!
    • iRoby scrive:
      Re: Caspita
      Insomma hanno scoperto che allenando una facoltà quella si sviluppa più che in persone che non la allenano...Sono quelle ricerche strane tipo quella sui maiali dove hanno scoperto che hanno orgasmi di mezz'ora...
      • Guitarscorpio scrive:
        Re: Caspita
        Strana.. insomma, dovendo scegliere in cosa reincarnarsi questo può essere un buon incentivo (magari non d'allevamento, esistono zone con maiali allo stato brado?)
        • chizzo scrive:
          Re: Caspita
          - Scritto da: Guitarscorpio
          Strana.. insomma, dovendo scegliere in cosa
          reincarnarsi questo può essere un buon incentivo
          (magari non d'allevamento, esistono zone con
          maiali allo stato
          brado?)Sì perché puoi scegliere in cosa reincarnarti adesso.
          • Alpa scrive:
            Re: Caspita
            - Scritto da: chizzo
            - Scritto da: Guitarscorpio

            Strana.. insomma, dovendo scegliere in cosa

            reincarnarsi questo può essere un buon incentivo

            (magari non d'allevamento, esistono zone con

            maiali allo stato

            brado?)

            Sì perché puoi scegliere in cosa reincarnarti
            adesso.No, pero' puoi scegliere di non dire XXXXXXXte! :(A.
      • Bonta-Kun scrive:
        Re: Caspita
        Beh perlomeno non avranno sprecato fondi, alla fine hanno fatto l'eeg a 37 persone e basta... però solo destrorsi, vuoi vedere che seguirà un'altra ricerca identica ma sui mancini? :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Caspita
      - Scritto da: ...
      Studio interessantissimo. Un po' come dire che
      usare una tastiera modifica il cervello perché
      uno po' alla volta impariamo a scrivere
      velocemente su di essa. SORPRESONA,
      XXXXX!Ovviamente questa cosa non vale per gli applefan.Con gli iCosi non succede niente del genere.
      • Zack scrive:
        Re: Caspita
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: ...

        Studio interessantissimo. Un po' come dire
        che

        usare una tastiera modifica il cervello
        perché

        uno po' alla volta impariamo a scrivere

        velocemente su di essa. SORPRESONA,

        XXXXX!

        Ovviamente questa cosa non vale per gli applefan.
        Con gli iCosi non succede niente del genere.Non a causa degli iCosi ma semplicemente perché gli applefan non hannou un cervello
        • panda rossa scrive:
          Re: Caspita
          - Scritto da: Zack
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: ...


          Studio interessantissimo. Un po' come
          dire

          che


          usare una tastiera modifica il cervello

          perché


          uno po' alla volta impariamo a scrivere


          velocemente su di essa. SORPRESONA,


          XXXXX!



          Ovviamente questa cosa non vale per gli
          applefan.

          Con gli iCosi non succede niente del genere.
          Non a causa degli iCosi ma semplicemente perché
          gli applefan non hannou un
          cervelloOvviamente.
Chiudi i commenti