Francia, l'hotel non è un gioco

Expedia, Tripadvisor e hotels.com sono accusati da alcuni rappresentanti di categoria di pratiche commerciali sleali
Expedia, Tripadvisor e hotels.com sono accusati da alcuni rappresentanti di categoria di pratiche commerciali sleali

Gli hotel francesi contro l’azienda statunitense Expedia e i suoi siti dedicati a consigli e servizi per i viaggi: l’ accusa è di attuare “pratiche commerciali sleali”.

Tra i siti chiamati in causa, Tripadvisor che offre commenti sugli hotel, e i siti che permettono di effettuare prenotazioni online per gli hotel individuati, Expedia e Hotels.com.
Secondo l’accusa dell’unione alberghieri francese essi offrirebbero offerte commerciali (in particolare sconti) che non corrispondono alla realtà .

Inoltre scorretta sarebbe la pratica per cui nel momento in cui si individua un hotel con TripAdvisor e si vogliono avere maggiori informazioni invece di essere reindirizzati al suo sito, si viene automaticamente diretti su Expedia .

Infine, nel caso in cui l’esercizio commerciale individuato non abbia stipulato un accordo, Expedia fornirebbe un’informazione errata, segnalando che è l’albergo è al completo .

La causa è stata depositata presso la corte commerciale di Parigi ma l’accusa afferma di essere pronta ad un accordo con le parti.

I rappresentanti dell’industria alberghiera, e in generale i proprietari di esercizi commerciali interessati, avevano peraltro già avuto modo di guardare con sospetto a TripAdvisor: pur riconoscendo l’importanza del mezzo e delle recensioni, anonimato e moderazione sarebbero due aspetti che rischiano di compromettere da un lato la reputazione (con la diffusione di informazioni magari false), dall’altra rischierebbero di falsare la concorrenza.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti