Francia, no a Windows preinstallato

Pesanti stoccate agli accordi di licenza arrivano dai territori transalpini: un utente vince una causa per ottenere il rimborso. Ora ci si prepara alla presa di Parigi

Roma – No a Windows preinstallato sui PC: lo chiedono a gran voce i consumatori francesi che, individualmente o supportati dalla voce di associazioni quali la Union Fédérale des Consommateurs Que Choisir , si battono in tribunale per vedere riconosciuto il proprio diritto a scegliere quale sistema adottare , e a ottenere eventualmente un rimborso per il sovrapprezzo pagato sulla licenza di Windows integrata.

La questione è ben nota , e di grande interesse anche in Italia dove si sta pensando a una class action a tema: nella stragrande maggioranza dei casi, i personal venduti sugli scaffali dei negozi vengono forniti con il software e i sistemi operativi provenienti da Redmond, la qual cosa va a pesare sul costo finale del sistema e sulla esigenza di personalizzazione degli utenti più smaliziati.

Il rimborso della licenza di Windows, in particolare, è da tempo al centro dell’attenzione da parte di consumatori, associazioni e tribunali in ogni parte del mondo. In Francia, nell’ambito del caso Hordoir vs. Asus , uno dei suddetti consumatori ha ottenuto una importante vittoria contro il produttore taiwanese, costringendolo ad un rimborso a posteriori del software preinstallato sul suo PC.

Il giudice competente per la giurisdizione di Caen, Normandia, ha stabilito il diritto e la libertà dell’utente “di adottare qualsiasi sistema operativo o utilizzare altro software e licenze diverse dai sistemi e dal software installato sul computer” dal produttore. Una vittoria che segue le tre precedenti nelle giurisdizioni di Rennes, Puteaux e Libourne, tutti casi condotti sfruttando la guida ai rimborsi stilata dall’associazione AFUL .

Una vittoria che, come evidenzia il comunicato della suddetta organizzazione, potrebbe essere parte di una lunga serie : proprio mentre a Caen la Corte stabiliva l’obbligo di rimborso per Asus, UFC – Que Choisir presenziava all’udienza presso il Tribunal de Grande Instance di Parigi , la prima di una serie che vede contrapposte l’associazione dei consumatori e i produttori di PC, accusati da quest’ultima di violare svariati articoli del Codice dei Consumatori, in particolare l’art. 122-1 che proibisce le vendite in bundle .

La legge, continua AFUL, è dalla parte dei consumatori, basta solo applicarla : lasciare intatto l’attuale stato di cose non solo va contro l’interesse degli acquirenti francesi, ma contribuisce anche a rinforzare il monopolio Microsoft, che detiene tra il 90% e il 95% del mercato “con danno per la libera concorrenza”. La soluzione alternativa che l’associazione propone è quella di una “attivazione selettiva” su espressa richiesta dell’utente, che potrebbe così scegliere di tenersi il sistema Windows già preinstallato sulla macchina oppure decidere altrimenti.

“Con una vittoria al Tribunal de Grande Instance – ha dichiarato Alain Coulais del team Racketware di AFUL – la situazione attuale, sfavorevole a tutti i consumatori, evolverà verso una scelta facoltativa durante l’acquisto, che è al contrario favorevole a tutti i consumatori e allo Stato. A un costo marginale ci guadagneranno tutti: la maggioranza che ancora vuole acquistare una macchina con software preinstallato, la crescente minoranza che sceglie di propria volontà soluzioni alternative come GNU-Linux, e quelli che hanno acquistato licenze che permettono loro di riutilizzare il software su più macchine”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kanji scrive:
    problemino
    al di là della questione morale io ci vedo un grande e grosso problema tecnico.se io uso un apparecchio di ricezione del segnale che NON supporta la broadcast flag come diavolo fanno ad impedirmi di ricevere il segnale?il sistema smart card su lettore obbligatorio (a mo di sky) ad un certo punto crolla perchè io registro tra l'uscita del decoder obbligatorio ed il monitor (o collego l'uscita dell'apparecchio obbligatorio ad un media center che NON supporta la broadcasta flag e collego il mediacenter alla tv)il problema secondo me è che l'apparecchio non può comunicare all'antenna se supporta o meno la broadcast flag.Negli states io ho visto una esplosione di media center (dai 150 usd in su in tutti gli store) ed una buona metà erano MS based, ma se MS renderà il proprio mediacenter blindato alla registrazione dei contenuti più interessanti si danno la zappa sui piedi...mah o basta modifcare una chiave di registro per abilitare la registrazione anche in presenza di broadcast flag oppure sono fiduciosi....e la seconda mi preoccupa
    • Cobra Reale scrive:
      Re: problemino
      - Scritto da: kanji
      al di là della questione morale io ci vedo un
      grande e grosso problema
      tecnico.

      se io uso un apparecchio di ricezione del segnale
      che NON supporta la broadcast flag come diavolo
      fanno ad impedirmi di ricevere il
      segnale?Infatti vogliono che le trasmissioni avvengano in modo tale che solo i nuovi decoder blindati possano riceverli
      il sistema smart card su lettore obbligatorio (a
      mo di sky) ad un certo punto crolla perchè io
      registro tra l'uscita del decoder obbligatorio ed
      il monitor (o collego l'uscita dell'apparecchio
      obbligatorio ad un media center che NON supporta
      la broadcasta flag e collego il mediacenter alla
      tv)Per questo vogliono che le uscite analogiche siano bandite per legge dalle nuove apparecchiature, sostituite del tutto dalle uscite digitali con HDCP
      il problema secondo me è che l'apparecchio non
      può comunicare all'antenna se supporta o meno la
      broadcast
      flag.

      Negli states io ho visto una esplosione di media
      center (dai 150 usd in su in tutti gli store) ed
      una buona metà erano MS based, ma se MS renderà
      il proprio mediacenter blindato alla
      registrazione dei contenuti più interessanti si
      danno la zappa sui
      piedi...Infatti mi auguro che ci ripensi
      mah o basta modifcare una chiave di registro per
      abilitare la registrazione anche in presenza di
      broadcast flag oppure sono fiduciosi....e la
      seconda mi
      preoccupaNon so cosa abbiano in mente, ma sono preoccupato anch'io
  • UltraFox scrive:
    ECCOCI ARRIVATI, no al digitale terrestr
    ecco qua.tra un po' oltre alla rottura di maroni di dover subire i menù forzati dei DVD, di non poter andare avanti, o indietro di poco, ma di intere scene o per niente, di dover sorbire trailer di cui non ti frega anche in mancanza assoluta di contenuti speciali (con i quali, lo ricordo, ci tentarono alla nascita del dvd) ...... tra un po' non potremo cambiare canale durante la pubblicità, e soprattutto non potremo naturalmente videoregistrare più nulla, obiettivo al quale sicuramente tendono da decenni.E siamo noi a regalargli la vittoria.Come sempre siamo noi, tutti quanti assieme, babbei, che facciamo vincere chi vince. Con la nostra inattività, con la nostra non-scelta, con la nostra accettazione.Quando non sarà più possibile fruire dei contenuti come voglio io, tornerò alla sola ed unica lettura dei libri (di carta) ... ne sono stati prodotti per centinaia di anni e a migliaia di migliaia in quantità; per l'intrattenimento mi basta di sicuro.Ma sento che non saremo in tanti.
    • soulista scrive:
      Re: ECCOCI ARRIVATI, no al digitale terrestr
      - Scritto da: UltraFox
      ecco qua.
      tra un po' oltre alla rottura di maroni di dover
      subire i menù forzati dei DVD, di non poter
      andare avanti, o indietro di poco, ma di intere
      scene o per niente, di dover sorbire trailer di
      cui non ti frega anche in mancanza assoluta di
      contenuti speciali (con i quali, lo ricordo, ci
      tentarono alla nascita del dvd)
      ...Ecco qua: un'altro nostalgico delle videocassette...
      • Funz scrive:
        Re: ECCOCI ARRIVATI, no al digitale terrestr
        - Scritto da: soulista
        Ecco qua: un'altro nostalgico delle
        videocassette...Tu invece sei ben felice di tutto questo vero?
        • soulista scrive:
          Re: ECCOCI ARRIVATI, no al digitale terrestr
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: soulista


          Ecco qua: un'altro nostalgico delle

          videocassette...

          Tu invece sei ben felice di tutto questo vero?Sono felice che non ci siano più le video e audiocassette...
          • Funz scrive:
            Re: ECCOCI ARRIVATI, no al digitale terrestr
            - Scritto da: soulista
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: soulista




            Ecco qua: un'altro nostalgico delle


            videocassette...



            Tu invece sei ben felice di tutto questo vero?

            Sono felice che non ci siano più le video e
            audiocassette...E sei contento che non ti potrai più registrare i programmi dalla TV o dalla radio?
  • Funz scrive:
    Io ho alzato la f*ck*ff flag
    Non posso registrare? Non guardo, e andate pure in malora coi vostri DRM.
    • UltraFox scrive:
      Re: Io ho alzato la f*ck*ff flag
      - Scritto da: Funz
      Non posso registrare? Non guardo, e andate pure
      in malora coi vostri
      DRM.un po' come quando dissero così del non-acquisto dei CD copycontrolled.:)si tratta di 4 anni fa.e i cd sono ancora nei negozi.compresi quelli con il copycontrol, che tutt'ora non funzionano in alcuni lettori... una gioia!
      • Funz scrive:
        Re: Io ho alzato la f*ck*ff flag
        - Scritto da: UltraFox
        - Scritto da: Funz

        Non posso registrare? Non guardo, e andate pure

        in malora coi vostri

        DRM.

        un po' come quando dissero così del non-acquisto
        dei CD
        copycontrolled.

        :)

        si tratta di 4 anni fa.
        e i cd sono ancora nei negozi.Infatti non compro, e non prenderò mai più nemmeno in considerazione l'idea di comprare un CD musicale, finchè non sarò sicuro che quella me*da non sarà sparita. :p
  • marco scrive:
    Avanti Microsoft
    l'unico che non capisci sei tu!
  • utente finale scrive:
    Microsoft continua a non capire...
    Microsoft continua a non capire che i suoi prodotti li comprano li utenti non le major.Che Vista e affini continuino a marcire sugli scaffali.
    • rockroll scrive:
      Re: Microsoft continua a non capire...
      Sagge parole, ma finchè la massa utonta è tale da ricoprire il 90% del mercato....Tra l'altro non ho ben capito perchè le ricezioni TV debbano per forza passare per i sistemi di castratura made in Redmond.... sarò ignorante io, o M$ ha potere di vita e di morte anche sulle onde radio?
    • velosieteci apati scrive:
      Re: Microsoft continua a non capire...
      - Scritto da: utente finale
      Che Vista e affini continuino a marcire sugli
      scaffali.svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaa 150 milioni di licenze vendute di Vista!!!!!
      • ioioioioio scrive:
        Re: Microsoft continua a non capire...
        Già, perché rifilate con truffa nel PC nuovo.
      • Dr. House scrive:
        Re: Microsoft continua a non capire...
        - Scritto da: velosieteci apati
        - Scritto da: utente finale

        Che Vista e affini continuino a marcire sugli

        scaffali.

        svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaa 150 milioni di licenze
        vendute di
        Vista!!!!!Quanto siete teneri voi wintroll... vi pagano, non c'è altra spiegazione, altrimenti siete masochisti e vi piace soffrire (pagando per giunta)
        • ninjaverde scrive:
          Re: Microsoft continua a non capire...

          Quanto siete teneri voi wintroll... vi pagano,
          non c'è altra spiegazione, altrimenti siete
          masochisti e vi piace soffrire (pagando per
          giunta)Hai mangiato la foglia!E' proprio così a moltiswimi piace soffrire, se godono troppo si sentono in colpa! (rotfl)
        • fred scrive:
          Re: Microsoft continua a non capire...
          sarebbe piu' corretto il termine "rifilate" al posto di "vendute"
      • Pinguazzo XParo scrive:
        Re: Microsoft continua a non capire...
        - Scritto da: velosieteci apati
        - Scritto da: utente finale

        Che Vista e affini continuino a marcire sugli

        scaffali.

        svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaa 150 milioni di licenze
        vendute di
        Vista!!!!!Svegliaaaaaaa TU! Di questo passo all'arrivo di Windows 7 la base installata di Vista non sarà neanche la metà di quella di XP.Il mondo Windows s'è spezzato e il baricentro è dalla parte di XP. E MS non sa neppure quanti utenti XP perderà col passare del tempo, man mano che XP diventa sempre più vecchio rispetto ai sistemi concorrenti, ma, arrivato infine il momento di sostituirlo, Vista non viene ritenuto un'alternativa soddisfacente.
      • Sir Pilade scrive:
        Re: Microsoft continua a non capire...
        Ma non erano 150 MIGLIARDI??? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • a n o n i m o scrive:
          Re: Microsoft continua a non capire...
          - Scritto da: Sir Pilade
          Ma non erano 150 MIGLIARDI???
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)no, erano arrivati a 150 GIGAOPTERABILLOBILIONI centinaia di migliaia più, centinaia di migliaia meno (rotfl)(rotfl)(rotfl)(un po' come quando qualcuno disse tutto fiero "ho creato un miliardo di posti di lavoro" :| (rotfl)(rotfl)(rotfl) )
    • James Kirk scrive:
      Re: Microsoft continua a non capire...
      - Scritto da: utente finale
      Microsoft continua a non capire che i suoi
      prodotti li comprano li utenti non le
      major.
      In effetti non capisco questa strategia masochista. MS è l'ultima ad avere l'interesse ad implementare questi sistemi, ma c'è da dire che tutta l'industria dei sistemi di riproduzione dei contenuti sta prendendo queta piega.E' chiaro che è solo la legislazione che in questo caso può mettere un freno a questo schifo.
      • soulista scrive:
        Re: Microsoft continua a non capire...
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: utente finale

        Microsoft continua a non capire che i suoi

        prodotti li comprano li utenti non le

        major.



        In effetti non capisco questa strategia
        masochista.

        MS è l'ultima ad avere l'interesse ad
        implementare questi sistemi, ma c'è da dire che
        tutta l'industria dei sistemi di riproduzione dei
        contenuti sta prendendo queta
        piega.
        E' chiaro che è solo la legislazione che in
        questo caso può mettere un freno a questo
        schifo.Forse prende più soldi da questi accordi con i distributori di contenuti di quanti possa guadagnarne vendendo i suoi prodotti.Forse Microsoft sta sfruttando l'ondata di terrore che scuote le majors. Questo le farebbe onore :-D
  • FinalCut scrive:
    Speriamo sia la volta buona....
    che la gente inizi a spegnere la TV...ve la immaginate la De Filippi con il broadcast flag? doppia tortura! (rotfl)(linux)(apple)
    • James Kirk scrive:
      Re: Speriamo sia la volta buona....
      Se fosse per me ne possono mettere 100 di Broadcast Flag, perchè quando vedo la De Filippi (ed il marito) il mio dito cambia canale automaticamente.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Speriamo sia la volta buona....
        contenuto non disponibile
        • FinalCut scrive:
          Re: Speriamo sia la volta buona....


          il mio dito cambia canale

          automaticamente.

          non puoi.
          col DRM ti possono impedire anche quello O)era appunto quello che volevo intendere io :p(linux)(apple)
    • UltraFox scrive:
      Re: Speriamo sia la volta buona....
      - Scritto da: FinalCut
      che la gente inizi a spegnere la TV...

      ve la immaginate la De Filippi con il broadcast
      flag? doppia tortura!
      (rotfl)

      (linux)(apple)te le immagini TUTTE le serie televisive buone con il cazflag?addio videoregistrazione e visione programmata quanto vuoi tu, tutti passano al satellite o all'on-demand e al payperview.da parte mia significa: addio tv, arrivo lettura!
    • Homo Cultus scrive:
      Re: Speriamo sia la volta buona....
      - Scritto da: FinalCut
      che la gente inizi a spegnere la TV...
      Ci credo poco, ma ci spero molto.Ho buttato via l'utlimo apparecchio nel 2001.Dire che non mi manca è poco... E dopo solo due anni mi sono reso conto che il mio cervello già funzionava in modo diverso. Oggi mi rendo conto che vedo molti argomenti in modo completamente differente da chi ha la TV a casa (anche spenta: non basta staccare la spina, bisogna proprio eliminarla e occupare lo spazio con altro).Ma prova a spiegarlo. Magari durante i mondiali.Chi sarebbe disposto, solo per esperimento a vivere due anni senza un apparecchio televisivo? Già ne conosco pochi che non hanno due o tre....;-)
Chiudi i commenti