Free-Share-Ware/ Cinquina col cinese

Cinque programmi utili per non perdere mai l'occasione per scaricare, installare, provare e scoprire cose nuove
Cinque programmi utili per non perdere mai l'occasione per scaricare, installare, provare e scoprire cose nuove


SendTo (Freeware 580k)
Ecco una utility che trasforma una utility di Windows in qualcosa di più utile. Dal menu contestuale, quello che esce fuori col tasto destro del mouse cliccando su un file o su un gruppo di file, è possibile selezionare “invia a” (SendTo, in inglese).

Questo piccolo freewarino si intrufola proprio lì dentro, permettendo di copiare o spostare il file, o i file selezionati, in qualsiasi cartella di qualsiasi disco. E quando dico “qualsiasi disco” intendo dire anche dischi collegati in rete locale, o dischi remoti, dato che SendTo può anche copiare o spostare via FTP quel che si vuole, quel che si clicca, in punta di mouse.
Il file selezionato può anche essere inviato ad una applicazione, e tutte le opzioni sopra descritte possono comunque rimanere “in memoria” di SendTo per essere riutilizzate in seguito.

FoxMail (Freeware 2318k)
Dalla Cina con furore arriva un programma di posta elettronica semplice, con qualche funzione simpatica ed una interfaccia carina. Gestisce account multipli, ovvero più caselle di posta contemporaneamente, ed anche la posta Hotmail. Ma l’aspetto più interessante del programma consiste nella possibilità di creare dei “modelli” (html o non html) di email molto semplicemente, comprensivi di testi che verranno compilati automaticamente. Ad esempio è possibile creare un modello di una email “formale” che automaticamente scriva in cima “Egregio *nome destinatario*…. vi saluto cordialmente, Roma *data del giorno* ”

Il nome del destinatario e la data verranno compilati automaticamente, ma questo è solo un piccolo esempio di quel che è possibile creare con il Template Manager di FoxMail.

Anche il Filter Manager, per configurare e gestire i filtri di posta, è evoluto e semplice da usare; è possibile tramite filtri cancellare messaggi sul server, inoltrare, spostare nelle cartelle e persino suonare un certo file “wav” se i criteri selezionati nel filtro corrispondono alla posta in arrivo.
Chi non vuole abbandonare il programma di posta in uso può comunque usare FoxMail per controllare la posta lasciandola sul server, o sfruttare il piccolo bannerino posizionabile sul desktop, configurabile anch’esso, che mostra gli ultimi messaggi in arrivo usando quindi il freeware cinese come “email checker”.
Last but not least FoxMail importa i messaggi da Outlook Express ed Exchange, e può salvare le email in formato leggibile dai programmi Microsoft.

I creatori del programma sostengono che già tre milioni di utenti usano FoxMail, ma non vale, i cinesi sono tanti e quindi partono avvantaggiati!


Messenger Plus (Freeware 414k)
Volenti o nolenti il Messenger di Microsoft gli utilizzatori di Windows se lo ritrovano nel sistema operativo, nel browser, nella posta e se non stiamo attenti anche fuori dalla porta di casa! Simpatico ed utile per molti, scarsino per quelli che pretendono il massimo dai programmini di Instant Messaging, Msn Messenger può essere comunque migliorato ed addizionato di qualche opzione in più grazie a questo freeware.

Ma cosa si può mai aggiungere ad un programma creato dalla prima azienda software del globo?

Innanzitutto è possibile finalmente tenere memoria ed archivio delle chiacchierate effettuate con il piccolo Messenger Microsoft, che saranno salvate in vari modi a scelta “per ridere anche qualche mese dopo delle cose stupide dette in chat” (citazione dell’autore del programma!).
E’ possibile personalizzare il messaggio da dare in risposta quando ci si allontana dal computer o si è occupati, e tanto per fare qualcosa di frivolo gli utenti di Windows2000 ed Xp possono rendere semitrasparenti le finestre di Msn.
Se qualcuno trova questi optional utili ed insostituibili può compensare l’autore con una manciata di dollari tramite Paypal o registrandolo per una dozzina.
D’altronde il programmatore dedica allo sviluppo di Messenger Plus quasi tutti i weekend, ed anche se per fortuna ha una ragazza molto comprensiva (parole sue) occorre dargli buoni motivi per continuare l’opera.

Annotis Mail (1657k Shareware 25$)
Scarabocchi, timbri, annotazioni, colpi di evidenziatore e foglietti appiccicati. Come resistere al rovinare anche una email con tutti questi strumenti di tortura?
Annotis Mail, in prova per 30 giorni, fa questo e lo fa in maniera molto semplice aggiungendo un vero e proprio menu grafico nei programmi di posta Microsoft (Outlook, Outlook Express), che comprende evidenziatori di vari colori, diversi set di timbri da scaricare dal sito (anche in italiano), multicolor PostIt e un pennarello per scarabocchiare a mano o sottolineare alcuni passaggi di una email.

Il tutto viene trasformato in una email formattata html leggibile da qualsiasi programma di posta capace di leggere email html.
Dal sito di Annotis è possibile anche scaricare interi “temi” con colori differenti da quelli di base, oltre a timbri in varie lingue e forme. E’ disponibile anche un visualizzatore, per Explorer, capace di mostrare le email ricevute su Hotmail e Yahoo Mail arricchite da Annotis Mail in tutta la loro beltà originale.

Se dopo 30 giorni nessun destinatario di email piene zeppe di colori, righe colorate, timbri “ok” “visto” “approvato”, si è lamentato è possibile procedere alla registrazione non proprio economica del programma.


Lupas Rename (Freeware 342k)

Disponibile anche qui

Quando i file sono troppi da gestire senza impazzire, quando l’ordine è necessario, quando la catalogazione di grandi quantità di file simili richiede metodo, quando bisogna rinominare grandi quantità di file in pochi clic arriva in aiuto Lupas Rename. Un piccolo freeware che funziona su tutti i Windows recenti, disponibile in molte lingue compreso l’italiano, che non necessita di installazione e che svolge egregiamente il suo arduo compito in maniera semplice e potente.

Con Lupas è possibile rinominare file e cartelle utilizzando tantissime opzioni e “maschere”, sequenze numeriche e alfabetiche, aggiungere caratteri o numeri ai nomi dei file e cartelle esistenti, eseguire operazioni da linea di comando e molto altro ancora.
Per “maschere” si intende la possibilità di modificare il nome, o il suffisso dei file, utilizzando una radice definibile dall’utente. Con la radice “vacanze” e le opzioni di Lupas Rename è possibile creare ad esempio liste di file come “vacanze-1, vacanze-2” oppure “001-vacanze, 002-vacanze”, ma anche aggiungere il prefisso “vacanze + numerazione” ad una serie di file esistenti.

Tutte le operazioni effettuate nel programmino sono visibili in una finestra di anteprima che mostra i file e le cartelle rinominate, ma in caso di “rinominazione involontaria” è sempre possibile annullare l’ultima operazione.

Lupas si preoccupa anche del maiuscolo e minuscolo dei nomi dei file, convertendoli in un click con varie opzioni (ad esempio cambiando il nome dei file in minuscolo, ma con l’iniziale maiuscola o viceversa, etc etc), può modificare anche soltanto le estensioni dei file e per i maniaci del rinominamento selvaggio (ci saranno senz’altro) è persino in grado di numerare i file in decimale, esadecimale e binario configurando persino l’incremento da un file all’altro.

a cura di Luca Schiavoni

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 05 2002
Link copiato negli appunti