Free-Share-Ware/ Ma quale Flash? Ecco l'alternativa

C'è Swish, arrivato or ora alla versione 2, eppure non c'è solo Swish: ecco come creare in Flash senza Flash


Swish 2 (Shareware, $49.95 – 4739k)
“Swish”, ovvero: “Make Flash without Flash”. Questo il loro slogan e la loro promessa in parte mantenuta ovvero “fai Flash senza Flash” e per Flash si intende ovviamente il programma professionale della Macromedia, leader delle animazioni e del disegno vettoriale on line.
Alcuni esempi, da molto semplici a molto complessi, sono visibili qui .

Swish è arrivato alla versione 2.0 dopo una lunga fase di Beta testing, ma le novità introdotte sono talmente tante che l’attesa è stata ampiamente premiata.
Se prima Swish poteva essere “bollato” come un programmino in grado di realizzare semplici animazioni di testo e immagini “simil Flash” con questa nuova release gli sviluppatori rendono più chiara la direzione che il programma sta prendendo: diventare un valido sostituto a basso costo per tutti quegli utenti in cerca di animazioni per il proprio sito Web che non hanno intenzione di affrontare la spesa, e lo studio, necessari per il programma della Macromedia.

Restano ancora tra i punti di forza gli effetti preconfezionati per il testo e le animazioni, che ora sono più di 150, che finalmente possono essere modificati, salvati e scambiati con altri utenti Swish; inoltre è possibile vedere la “preview” di qualsiasi effetto prima di applicarlo.

Ma la grande novità della versione 2 sono gli strumenti di disegno vettoriale: linee, curve di Bezier, pattern di movimento, forme geometriche colorate e non, semitrasparenti o riempite con textures ed immagini o sfumature…

Curiosando in giro per l’interfaccia (che a dire il vero comincia ad affollarsi un po’ troppo…) si scoprono subito altre cose nuove, come gli sprites e bottoni animati… In parole semplici è possibile creare una completa interfaccia per un sito Web, o persino un intero sito Web.

Per “Sprites” Swish intende l’uso di una animazione… all’interno dell’animazione. Così come in Flash, ora è quindi possibile creare delle piccole animazioni (ad esempio degli elementi per un interfaccia) e poi utilizzarli all’interno di un progetto complesso.

La creazione di bottoni risulta semplice in perfetto “Swish style”: è possibile quindi scegliere un disegno (o una scritta) per ogni fase del bottone (normale, mouseover, premuto, etc) ed è anche possibile utilizzare uno sprite come fase del bottone. Ad esempio il bottone, una volta premuto, invece di cambiare colore può cambiare forma o esplodere.. o modificarsi in qualsiasi modo che la fantasia suggerisce.

Chi trova scomodi i semplici strumenti vettoriali del nuovo Swish sappia che è possibile importare disegni vettoriali da Illustrator, Freehand e CorelDraw, oltre che immagini, disegni e loghi Gif, Jpg, Bmp e Png e ovviamente filmati SWF Flash. Gif animate, o filmati Flash SWF, possono anche essere importati come Sprites. Anche il supporto per l’audio è migliorato ed è finalmente possibile creare delle dissolvenze per i suoni in entrata o in uscita ed è stata migliorata anche l’ottimizzazione e compressione del filmato finale, nel momento della pubblicazione.


Swish 2 consente, come la prima versione, la creazione di filmati composti da più “scene” o complesse strutture di diverse scene, ed ora con la creazione semplice di bottoni o di elementi interattivi per eseguire operazioni (creare “preload”, saltare da una scena all’altra, muoversi all’interno del sito etc). Non raggiunge ancora la complessità del programmone Macromedia… ma certo arriva ad un livello di complessità sufficiente per gran parte degli sviluppatori Web amatoriali o semi-pro.

Basta farsi un giro tra i DEMO per rendersi conto che le potenzialità del programma stanno andando oltre “la scrittina animata”, campo nel quale comunque Swish se la cava benissimo anche se molti dei suoi effetti sono ormai fin troppo riconoscibili.. per fortuna che ora ci sono i nuovi preset!

Ancora funzioni e caratteristiche: si possono modificare molti aspetti del filmato “al volo” mentre scorre in Live Editing (ad esempio la posizione di una scritta, il testo, la posizione o la presenza o meno di un oggetto) ed è possibile salvare un filmato creato con Swish2 in formato AVI.

Swish costa come un videogioco ma può essere molto più divertente! Tutte le bellezze sopra descritte sono infatti disponibili in prova per 15 giorni, dopo i quali Swish smette di funzionare se non si mettono 50 dollari nelle sue tasche. I vecchi utenti che registrarono la versione 1 invece pagano solo 15 dollari.

Per evitare malintesi va detto che Swish è una applicazione a sé stante che non richiede la presenza del programma Macromedia Flash, non è quindi un “plug in” per creare effetti ma un programma indipendente e autonomo.

Per visualizzare le animazioni in preview, o per farle vedere dal proprio sito Web, richiede soltanto la presenza sul browser del plugin Macromedia (presente, pare, sul 96 per cento dei programmi di navigazione… pare, si mormora).


Coffeecup Firestarter 4.0 (Shareware 49$ 3149k)
Cosa può dire la Coffeecup, nota azienza sforna prodotti per il web non professionali, sul suo programma per creare animazioni Web? “Firestarter è il modo più semplice e veloce per creare effetti Flash per il tuo sito!”.

Se il parametro di paragone è Macromedia Flash senz’altro Firestarter è molto più semplice ma anche infinitamente più limitato. Chi è in cerca di uno strumento in grado di realizzare velocemente introduzioni animate con scritte e immagini, banner animati con effetti speciali, semplici interfacce animate.. Firestarter è un buon inizio per cominciare a camminare nel mondo dell’animazione Web.

Ci sono 50 effetti preconfezionati per muovere e animare in maniera spettacolare scritte e oggetti, ed è inclusa anche una raccolta di effetti sonori in formato Mp3 per sottolineare le animazioni. Purtroppo non è possibile visualizzare la preview degli effetti, che vanno quindi applicati ed inseriti nel progetto in corso per vedere.. l’effetto che fa!

Firestarter purtroppo, nonostante sia alla versione 4.0, è ancora troppo semplice e basilare per essere considerato un rivale del programmone Macromedia. Dando un’occhiata agli esempi on line per rendersi conto da soli delle scarse potenzialità del prodotto che, a pari costo di Swish , offre molto meno.

La limitazione più grande consiste nel fatto che è impossibile creare animazioni complesse divise in più scene… dato che tutto il progetto va creato su un unica scena ed è possibile soltanto creare collegamenti interni per passare da una parte all’altra della scena (o ad un link esterno) rendendo quindi molto difficoltosa la creazione di strutture complesse.


GIF2SWF (Freeware 48k)
GIF2SWF, ovvero come partire da una Gif animata (trasparente o meno) per ottenere una animazione Flash in formato SWF e quindi utilizzabile all’interno di un progetto Flash (o Swish!). Il programmino è piccolo e gratuito, e fa solo questo ma lo fa bene. Spartano ed essenziale con pochi click e poche opzioni esegue il suo compito sia tramite una interfaccia grafica Windows, sia attraverso linea di comando in Dos.

SWfX (Preview Free, 25$ per Windows 95/98/ Me/NT4/2000 e MacOs 8.6/X)
Effetti per il testo da usare in Flash, ben 251 tra cui moltissimi veramente speciali.
Il programmino, compatibile con Macromedia Flash5, consente l’applicazione immediata di animazioni complesse a singole frasi di testo che poi possono essere importate all’interno di progetti più complessi o salvate come animazioni a se stanti (corredate del file Html di supporto) ed essere utilizzate all’interno di un sito Web.
Dalla pagina DEMO è possibile scaricare un visualizzatore di circa 150 effetti della collezione SWfX ma non è disponibile una versione demo del prodotto.

Flix (Shareware 99$)
Usare il plugin Flash presente su quasi tutti i browser per la visualizzazione di video on line è l’idea di base di Flix.
Il programma, disponibile in versione di prova illimitata, converte numerosissimi formati video e audio (asf,.avi,.dv,.mov/.qt,.mpeg,.wmv, mp3,.wav,.wma etc etc) in un file SWF compatibile, dunque, con il diffuso Plugin presente, pare, sul 96 per cento dei programmi per navigare. Trasformare un video in questo modo significa anche poterlo facilmente inserire all’interno di un banner pubblicitario, di una email o all’interno di un sito senza costringere gli utenti ad installare altri plugin per la visualizzazione.

Il programma può essere provato con calma, per tutto il tempo necessario ad una valutazione delle sue funzioni e della qualità dei filmati realizzati con la conversionein SWF, ma finchè non lo si registra sfornerà sempre e solo video ed audio marchiati dal logo della Wildform in bell’evidenza. La versione per MacOs sarà disponibile a breve.

già recensiti:
per creare un salvaschermo da un animazione Flash

Flash senza Flash: Insane Flash, KoolMoves, Flax

A cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ti ho beccato
    il vero problema dei SO non sono gli SO stessi, ma quelli che li usano,due secondi fa ho beccato sul fatto il solito pirla che con il regedit (vorrei sapere dove lo ha preso che li ho cancellati da tutte le macchine) modificava il registry copiando i consigli dalla solita rivista di liquame.Lo avrei sodomizzato con la tastiera.A raga non c'è winzoz o linuz che tenga con ste bestieAltro che patente d'informatica ci vorrebbe il permesso di caccia.
  • Anonimo scrive:
    LINUX per iPAQ e altri palmari
    E' già disponibile OGGI una prima distribuzione per palmari iPaq, e si chiama "Familiar".I particolari sono stati esposti su Linux Journal.Rende disponibile tutto il software esistente per Linux, compresa la GUI. Buon 10° anniversario di Linux, Zio Bill!
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX per iPAQ e altri palmari
      - Scritto da: zap
      E' già disponibile OGGI una prima
      distribuzione per palmari iPaq, e si chiama
      "Familiar".

      I particolari sono stati esposti su Linux
      Journal.

      Rende disponibile tutto il software
      esistente per Linux, compresa la GUI. ho gia' avuto modo di provarla. Ho un ipaq 3130 in bianco e nero, 16 mega di flash rom, 16 mega di ram. L'operazione di reflashing e' abbastanza semplice, il punto piu' difficile e' stato liberarsi di winCE 3.0, che vi garantisco io e' tutt'altro che user friendly e facilmente eliminabile (tanto per dirne un paio, pocket IE mentre scarica un file non mostra alcuna progress bar, quindi non sapete se sta effettivamente scaricando o se vi sta solo facendo spendere soldi al cellulare. Una volta scaricato, dovete andarvelo a prendere nella cache, perche' non esiste un "salva come..." ne' un "right button menu'" in corrispondenza dei link. Per finire, e' possibile rinominare un file ma non cambiarne l'estensione, quindi se scaricate un html e volete farlo diventare .txt vi attaccate). Una volta estirpato il virus e lanciato il bootloader c000 (una specie di "reboot"), potete procedere via seriale a formattare la flash. E' possibile anche effettuare il backup di CE, ma sinceramente non ne ho sentito il bisogno, e ho tirato dritto.Una volta che siete dentro via seriale, vi si presenta un prompt in stile cisco IOS. Solo a questo punto, potete flashare il nuovo bootloader (marcato 0000. Sto parlando per un 3130, per la serie 36xx a colori e' differente). Il bootloader e' una specie di LILO combinato al bios. E' il punto piu' delicato della procedura. Se il flash del bootloader non va a buon fine, l'ipaq e' diventato un fermacarte. compaq lo rimette a posto al solo costo delle spese di spedizione, ma va mandato in america. Una volta flashato il bootloader, si procede a installare kernel e distribuzione. La familiar e' una distro debian like. Ha un tool simil apt-get molto ben fatto, gestito ovviamente a pacchetti con dipendenze. E' molto semplice aggiornare la lista dei pacchetti a disposizione e montare nuovo software. La distro occupa poco piu' di 10 mega, compreso XFree e molte librerie. Restano circa 5 mega di flash per il software piu' disparato, che di rado supera i 200 k. Si puo' in ogni caso installare qualsiasi software per linux/unix: e' sufficiente crosscompilarlo con target arm-linux. Costruire il cross compiler e' abbastanza semplice. L'operazione richiede poco meno di 15 minuti di assistenza umana, il resto (variabile a seconda della propria macchina home) serve per compilare gcc crosscompiler, binutils e glibc. Ho gia' installato gnuchess e xboard, per farmi una partitina a scacchi di tanto in tanto.Note negative: tutto e' molto alpha. Alcune cose non vanno come dovrebbero. L'xserver a volte fa piccoli capricci sul redraw, il bootloader e' ancora radioattivo (es: spegnendo e riaccendendo l'ipaq si inchioda, e occorre resettare con l'apposito tastino. Questo problema e' solo per il bootloader 2.14.15. La 2.14.8 funziona egregiamente). Il kernel (2.4.6) non supporta ancora il backlight e al contrario di winCE, mantiene sempre il processore al massimo, quindi la batteria ha una autonomia decisamente ridotta. I window manager disponibili sono abbastanza bruttini, tant'e' che ne sto riadattando uno (pawm.sourceforge.net) alle esigenze specifiche dell'ipaq.Sconsiglio di provare il set qt-embedded di troll tech (qpe). NON funziona con l'ipaq 3130 (ovvero il modello bianco e nero).
      • Anonimo scrive:
        Re:win-
        bug=enormestrunz. -- linux-
        bug=inezietta
        Non riesco HA CAPIRE perchè i problemi di un sistema win siano delle porcate disumane, mentre i problemi di un sistema linux sono inezie trascurabili.Datemi una spiegazione sono limitato, per me un bug e un bug sia su un sistema win che solarix o linux.Stupitemi non tirate fuori le solite cose.(mi raccomando lo so che è gratis cerchiamo di non usare questo pretesto di continuo)
        • Anonimo scrive:
          Re:win-
          bug=enormestrunz. -- linux-
          bug=inezietta
          - Scritto da: microtost
          Non riesco HA CAPIRE perchè i problemi di un
          sistema win siano delle porcate disumane,
          mentre
          i problemi di un sistema linux sono inezie
          trascurabili.in primis perche' un problema su linux piu' o meno se sai fare riesci sempre a risolverlo anche con le tue mani, un problema su windows invece devi avere fede e sperare che la buon'anima te lo corregga.
          Stupitemi non tirate fuori le solite cose.
          (mi raccomando lo so che è gratis cerchiamo
          di non usare questo pretesto di continuo)al contrario. Il mio xserver e' gia' patchato. Sono passati 4 giorni da quando ho riscontrato il bug. Questo non sarebbe stato possibile con WinCE. Inoltre avere linux su quel coso mi permette di avere massima scelta di cosa farci con quell'affare. Se io avessi avuto bisogno di un sistema palmare per l'analisi di temperature con una sonda, o per diagnostica di rete, o per farmi una partitina a scacchi, o per qualsiasi altra cosa che non fosse le quattro puttanate che ti consente di fare winCE, avrei dovuto attaccarmi. Con linux ho molta piu' liberta'. Se questa liberta' ha il prezzo di doversi scontrare con un sistema che e' partito 6 mesi fa e quindi in fase alpha, ben venga tale prezzo, specialmente anche perche' lo sforzo maggiore si concentra sull'ipaq 36xx a colori.Quando ci sara' la stessa liberta' con maggiore efficienza, chi ne fara' uso sicuramente potra' adattare il palmare alle proprie necessita' personali, senza dover dipendere da questa o quell'altra ditta in modo univoco e dovendo spendere 60 $ per uno stupido chess engine che con gnuchess+xboard e' disponibile in modo piu' efficiente e libero.... ma che su WinCE non posso utilizzare.
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX per iPAQ e altri palmari
        - Scritto da: munehiro
        Se il flash del bootloader non va a buon
        fine, l'ipaq e' diventato un fermacarte.Errore.Ipaq è *GIA'* un fermacarte, come tutti gli altri palmari. Stronz@tine di moda perfettamente inutili ed assolutamente antiergonomiche, buone solo per aumentare la frequenza del termine "embedded" su troppe rivistine di carta e non, i cui articolisti non hanno mai visto un PLC o un CNC, neanche da un miglio di distanza.
  • Anonimo scrive:
    cari linuxari frapoco win nel vostro orologio
    Linuxari frapoco win vi farà bsod dal vostro orologio.Che goduria grazie bill........
    • Anonimo scrive:
      Re: cari linuxari frapoco win nel vostro orologio
      - Scritto da: microtost
      Linuxari frapoco win vi farà bsod dal vostro
      orologio.... con l'ora di Seattle, immagino.Preferisco il modello Open Source, visto che è già disponibile, grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: cari linuxari frapoco win nel vostro orologio
      Mi dispiace deluderti ma esiste già un orologio equipaggiato di sistema operativo linux, se non sbaglio prodotto dalla IBM.. ciao ciao :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
        - Scritto da: tux rulez
        Mi dispiace deluderti ma esiste già un
        orologio equipaggiato di sistema operativo
        linux, se non sbaglio prodotto dalla IBM..
        ciao ciao :-)sing che peccato allora ve lo farà dal pacemakervi fara più male.....grazie bill.
        • Anonimo scrive:
          Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
          - Scritto da: microtost


          - Scritto da: tux rulez

          Mi dispiace deluderti ma esiste già un

          orologio equipaggiato di sistema operativo

          linux, se non sbaglio prodotto dalla IBM..

          ciao ciao :-)

          sing che peccato allora ve lo farà dal
          pacemaker
          vi fara più male.....io non ho problemi di cuore, e neanche i miei familiari. Naturalmente ciò vale anche per te, vero?

          grazie bill.
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            - Scritto da: zap

            io non ho problemi di cuore, e neanche i
            miei familiari. Naturalmente ciò vale anche
            per te, vero?
            ti verranno dopo centinaia di ore spese ha smanettare con file di configurazioni dai nomi assurdi conf.bo x86cheneso tomcaz-pellerossa.confE alla fine booom la valvola a mitraglia parte
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            ma state a scerza, prendete la vita e la programmazione troppo sul serio,fate chiudere unadiscussione per eccesso di parolacce e invettive(perchè non avete altri argomenti validi), allora siete uomini di fede, la peggiore razza, sareste capaci di qualsiasi nefandezza per portare avanti le vostre idee, e con gente della vostra spece nonho voglia di avere niente a che fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            - Scritto da: microtost
            ma state a scerza, prendete la vita e la
            programmazione troppo sul serio,fate
            chiudere una
            discussione per eccesso di parolacce e
            invettive
            (perchè non avete altri argomenti validi),
            allora siete uomini di fede, la peggiore
            razza, sareste
            capaci di qualsiasi nefandezza per portare
            avanti le vostre idee, e con gente della
            vostra spece non
            ho voglia di avere niente a che fare. Mi sa che hai un baco nel s.o. Win XP 2nd Ed. Service Pack VI dell'accendino che ti ha acceso troppe canne contemporaneamente ...Prova a sostituirlo con un s.o. open source e vedrai che va meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........


            Mi sa che hai un baco nel s.o. Win XP 2nd
            Ed. Service Pack VI dell'accendino che ti ha
            acceso troppe canne contemporaneamente ...
            Prova a sostituirlo con un s.o. open source
            e vedrai che va meglio.ci ho provato ma s.o. open source non botta sull' disco fritto dell'accendino mi da problemi di anaconda (e certe volte anche di anguilla), se ti mando il dump della memoria mi dici cosa non va.
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            - Scritto da: microtost
            allora siete uomini di fede, la peggiore
            razza, sareste veramente sei tu quello che firma "grazie bill"
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........

            veramente sei tu quello che firma "grazie
            bill"mi embra un post da poco si potrebbe anche non ribattere comunche:grazie linux di averci dato un alternativa a winzoz,mac osso,solaricost grazie bill di averci dato un alternativa a linuxbide, mac zoz, crema solaris.chi riesce a supere le proprie limitazioni capiràse non capite magnatevi i findus.
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            - Scritto da: microtost

            veramente sei tu quello che firma "grazie

            bill"
            mi embra un post da poco si potrebbe anche
            non ribattere comunche: era meglio se non lo facevi...
            chi riesce a supere le proprie limitazioni
            capirà se non capite magnatevi i findus.Prova a leggere anche le altre cose che ho scritto...
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            per quelli che hanno letto tutti quant i post sino ad arrivare a me dico: poveracci, ma non vi siete ancora stufati di leggere tutte queste sciocchezze da bambini? E chi le ha scritte poi, non ne parliamo!!!Azz, a pensarci bene le ho lette tutte quante pure io sperando di trovare qualche cosa di interessante.......stendiamo un velo pietoso.PS Wiwa il computer, beato chi sa usare Linux, io resto con il mio Windows, non mi va di ricominciare a imparare tutto quanto da capo, e poi il mio scanner nuovo di pacca e la stampante Canon e la fotocamera digitale Nikon con cosa potrei farli funzionare?
          • Anonimo scrive:
            Re: cari linuxari allora ve lo farà...........
            - Scritto da: Uccio2
            per quelli che hanno letto tutti quant i
            post sino ad arrivare a me dico: poveracci,
            ma non vi siete ancora stufati di leggere
            tutte queste sciocchezze da bambini? E chi
            le ha scritte poi, non ne parliamo!!!
            Azz, a pensarci bene le ho lette tutte
            quante pure io sperando di trovare qualche
            cosa di interessante.......stendiamo un velo
            pietoso.
            PS Wiwa il computer, beato chi sa usare
            Linux, io resto con il mio Windows, non mi
            va di ricominciare a imparare tutto quanto
            da capo, e poi il mio scanner nuovo di pacca
            e la stampante Canon e la fotocamera
            digitale Nikon con cosa potrei farli
            funzionare?mi ti prendi troppo sul serio lo sai che usare troppo il pc (sia con linux che win) ti fa diventare cecato ::)),e poco divertente.ricordati la vita e breve e se non si può sparare ogni tanto un paio di cazzate (e sfumazza nu poco avete partecipato alla festa del raccolto::::)))))) che se vive a fà.
    • Anonimo scrive:
      Re: cari linuxari frapoco win nel vostro orologio
      A tua sorella lo faq gia' in unaltro posto.Bye, Lungo.
Chiudi i commenti