Freeware e Shareware/Farsi un tema del desktop

Cosa serve per realizzare un Desktop Theme? Basta scaricare alcuni programmi dalla rete per aumentare notevolmente la personalizzazione di Windows. Viaggio tra i tool per suoni, icone, cursori, screensaver


Ciciliano – Quella che solo cinque anni fa poteva apparire come la più frivola e superflua delle opzioni di Windows95 oggi è diventata a tutti gli effetti un modo comdo di personalizzare il desktop, anche per fini pubblicitari ed aziendali. Non è difficile creare un Tema personalizzato, dai singoli elementi fino all’impacchettaggio. Ecco gli strumenti per farlo:

1) Suoni
GoldWave (863k Shareware 40$)
Windows, se si dispone di una scheda audio e di un microfono, è in grado di registrare suoni da varie fonti, CdRom compreso. All’interno di un Tema però i “suonini” devono necessariamente rispettare alcune regole. Essere brevi, non fastidiosi e soprattutto non annoiare dopo cento ascolti. Per questo è importante manipolare, tagliare e filtrare, magari con qualche effetto speciale o di reverbero. Solitamente una buona scheda audio ha in dotazione qualche programma in grado di manipolare i suoni, in caso contrario Goldwave è un’ottima soluzione shareware che può aiutare. Dopo 150 comandi il programma si ferma, ed è necessario farlo ripartire.. Finché non si registra, insomma, funziona a rate!

2) Icone cursori
Microangelo 98 (1390k Shareware 60$)
Se si vuol creare un Tema professionale è meglio non abbondare nelle personalizzazioni (non è comodo cercare sul desktop una icona stampanti irriconoscibile!) ma qualche piccolo tocco qui e là bastano ed avanzano per lasciare il segno, a volte. Microangelo 98 è un classico nel suo campo, ovvero creare icone, cursori animati e non.. E ‘ semplice ed intuitivo anche partendo da immagini o elementi già esistenti. Sul sito della Impactsoft sono disponibili anche molti pacchetti di icone e cursori. Dopo i 30 canonici giorni di prova occorre sborsare una cifra forse un po ‘ altina per un utilizzo saltuario del programma ma, si sa, la qualità non ha prezzo! (continua)


3) Salvaschermo
GphotoShow (453k Freeware)
Oltre ad un ottimo creatore di salvaschermi già recensito, Active ScreenSaver Builder , ecco un programmatore italiano che ci regala un comodo Gphotoshow che mostra una sequenza di immagini scelte in una directory predefinita. Non è molto ma è senz’altro meglio del solito logo di Windows che volteggia (o no?). Effetti di dissolvenza e musiche di sottofondo, anche Mp3, possono condire lo slideshow.

4) Immagini
Ultimate Fx (2057k Adware)
Uno sfondo di scrivania, o qualsiasi altro elemento del desktop, ha bisogno spesso di essere modificato, manipolato e reso uniforme al resto del Tema. Esistono molti programmi grafici solitamente inclusi negli scanner, nelle stampanti o nella dote del computer stesso all’atto dell’acquisto ma in mancanza dei suddetti Ultimate Fx è uno strumento in grado di manipolare in molti modi spettacolari le immagini per il Tema.
Effetti speciali, davvero molto speciali, con un programma Adware, ovvero che si finanzia con la pubblicità che propina durante l’uso. Il parco giochi che propone vale la pena di essere provato.
UFX importa quasi qualsiasi tipo di immagine ed importa immagini anche direttamente dallo scanner, quindi lascia lo spazio alla creatività dell’utente nell’utilizzo delle centinaia di effetti. Il risultato finale con pochi clic può essere piazzato come wallpaper di Windows o salvato in quasi qualsiasi formato.
E ‘ anche compatibile con tutti i filtri creati per Adobe Photoshop. Ottimo strumento per trasformare una immagine fotografica in uno sfondo di grande effetto o, se necessario, uno sfondo soft ed elegante partendo da una immagine vivace e troppo colorata.

5) Impacchettaggio del Tema
Desktop Theme (140k Shareware 15$)
Con questo programmino i Temi creati possono essere persino impacchettati in un unico file autoscompattante che non aspetta altro che essere spedito per posta o copiato su tutti i computer aziendali o scolastici.
Per risparmiare i dollari che chiedono per Desktop Theme, è disponibile la seconda versione di Desktop Architect, già recensito in febbraio. Desktop Architect nella sua nuova versione 1.0 è pronto da scaricare dal sito nuovo di zecca .

a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti