Freeware/ Giochi per l'estate

Sotto l'ombrellone con un portatile ci sono giochini che non possono mancare. Per tutti, anche per i più piccoli. Ecco quali
Sotto l'ombrellone con un portatile ci sono giochini che non possono mancare. Per tutti, anche per i più piccoli. Ecco quali


Roma – Il fine-settimana d’estate è spesso condito da una capatina al mare o in qualche posto dove oziare è dolce. Per chi non può fare a meno del computer neanche in quei momenti e si porta appresso un portatile, nulla è più adatto di alcuni importanti divertentissimi giochini che in pochi minuti si possono liberamente scaricare dalla rete. Lo scopo? Trasformare un device di produttività in una console multiplayer. Ecco come.

HopMon 996k (Shareware 8$ 996k)
Giochetto d’azione in 3D, semplice ma a difficoltà crescente. Ovvero quel che trasforma un semplice simil-pacMan in un gioco appiccicoso e divertente. Purtroppo la versione non registrata consente di giocare solo i primi 10 livelli, che diventano 45 pagando gli 8 dollari necessari. All’interno del labirinto di gioco occorre trovare gemme e portarle al punto di partenza, schivando i soliti disturbatori e armati di una fiacca arma che spara soltanto un colpo per volta.. Ogni tanto! Simpatica grafica fumettosa, che strizza l’occhio ai noti Pokémon (il gioco è giapponese difatti!).

Indovinello (Freeware 479k)
Ecco un programma italiano gratuito, o meglio emailware, cardware, donationware.. Si può cioè compensare il lavoro del programmatore inviandogli una email, una cartolina.. o dando qualcosa in beneficenza. Si tratta di una serie di indovinelli costruiti sulla base di semplici domande riguardanti animali, con lo scopo di azzeccare l’animale “in gioco”. Gli animali da indovinare non sono moltissimi e quindi la longevità del giochetto lascia un po’ a desiderare, ma sa regalare qualche momento di divertimento, soprattutto ai più piccoli.

BattlePainter (Shareware 5$ 919k)
Gioco semplice ma molto divertente.. anche perché si può giocare in 4 contemporaneamente sulla tastiera! Praticamente è qualcosa che non può mancare su un computer portatile, soprattutto se sta sotto l’ombrellone…
Lo scopo del gioco è “colorare” col proprio pennellone la più alta percentuale di schermo possibile. Ogni tanto appaiono sullo schermo dei “bonus”, ad esempio missiletti coloranti, che aiutano non poco il giocatore che riesce ad accaparrarlo per primo. La versione non registrata consente di giocare al massimo con 2 giocatori umani (da soli o contro due pennelli controllati dal computer).

Moeboid (671k)
Il pesce grosso mangia il piccolo, ma il pesce enorme mangia quello grosso! Questa è la prima regola della Natura ed anche quella di Moeboid… un gioco che ha come protagonisti non dei pesci ma il loro grado evolutivo precedente, ovvero delle amebe guazzanti nel vetrino di un microscopio!
I creatori del gioco ne parlano come di un mix tra PacMan ed Asteroid, e non sbagliano. I rumori divertenti ed anche i personaggini sguazzanti valgono da soli il download.
“Mangia o sarai mangiato” è lo slogan, e per non diventare solo un anello della catena del cibo bisogna imparare a manovrare bene la propria ameba con le freccine mangiando più piccoletti possibili.. il problema è che mano a mano che ci si evolve il “vetrino di gioco” diventa sempre più popolato, da esserini sempre meno docili e sempre più cicciotti..


Pokemon Solitaire (Freeware 775k)
Il solitario di Windows, una delle applicazioni sicuramente più usate sui personal computer, non ha mai brillato per eleganza grafica. Pokémon Solitaire offre una versione identica del noto passatempo incluso nel sistema operativo, utilizzando le immagini dei noti pupazzotti trasformer per abbellire le carte da gioco.
Per la gioia di grandi e piccini (a dir la verità mi sa che i grandi non saranno molto contenti di vedere il computer occupato da mocciosi pokemaniaci!).

<a href="http://www.zapspot.com/games/Jewels/
” target=”ontop”>Jewels of Anubis (Freeware 657k)
Solitario contagioso, di quelli che inchiodano… I gioielli di Anubi sono piccole iconcine da eliminare a coppie, a patto che i due simboli simili siano combacianti o che non siano separati da altri icone. Ovviamente c’è anche una clessidra egiziana che mette fretta, e concludere l’operazione non è proprio una passeggiata. Tutto qui? Ebbene sì, d’altronde questa è la forza dei passatempi di successo: la semplicità!

CycleMan (Shareware 10Euro 969k)
Clone di innumerevoli giochi simili CycleMan è un piccolo rompicapo con protagonista.. un reticolato di tubi. Pezzi di tubo, di varie forme, compaiono sul piano di gioco e facendoli ruotare con un semplice click occorre creare degli anelli di tubo (o degli 8, o comunque chiudere il cerchio). Non occore essere dei bravi idraulici, come quelli che appaiono nel gioco e nella premiazione, ma basta un occhio veloce e attento per divertirsi a CycleMan.
Il giochetto è distribuito in versione Shareware non completa, e si può pagare in dollari… o in Euro ! (quali?)

HackNoid (Shareware 15$ 4275k)
Il gioco non è originalissimo, il download non è piccolissimo, il prezzo non è basso.. eppure HackNoid è un ottimo clone di Arkanoid. Il piano di gioco è in 3d, ed i mattoncini da buttar giù a colpi di pallina rimbalzante sono in alto, posti su un lato del “cubo”.
La barretta sottostante, manovrata col mouse, quindi non si muoverà soltanto da destra a sinistra ma anche avanti ed indietro nello spazio tridimensionale.
Dopo qualche prova catastrofica, una volta impadronitisi degli spostamenti della “racchetta”, il divertimento c’è eccome, anche perchè come ogni Arkanoid che si rispetti qualche mattoncino lascia cadere dei “bonus”, armi speciali come missili teleguidati ed altre diavolerie. La versione di prova contiene solo 5 livelli, ma dopo la registrazione diventano ben 50 e compariranno dei bonus non presenti nella versione di prova.

Già recensiti in passato, ma ancora buoni per giocare!

Yatzee
BullyFrog, PehPai, Arkanoid ed altri
WinHoops

in 3D
Bugatron, MicroFlight, GlTron, CannonSmash, GloryZone

a cura di Luca Schiavoni

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 07 2001
Link copiato negli appunti