Fujitsu Siemens lancia il PC zero-watt

Quando viene spento non assorbe energia elettrica e, nonostante ciò, può ancora essere amministrato da remoto

Roma – Nel corso della celebre fiera tedesca CeBIT , che aprirà i battenti proprio oggi, il produttore europeo Fujitsu Siemens Computers presenterà una nuova linea di PC aziendali capaci di assorbire, quando spenti, una quantità di energia elettrica virtualmente nulla.

Fujitsu Siemens ha spiegato che i PC tradizionali, quando non vengono fisicamente scollegati dalla rete elettrica, consumano da 1 a 4 watt anche quando sono spenti. Questo è da imputare in parte all’assorbimento passivo dei trasformatori, in parte al fatto che certi circuiti della scheda madre rimangono sotto tensione per consentire l’accensione a distanza del PC: questa funzione serve soprattutto in ambito aziendale, dove spesso le operazioni di aggiornamento e manutenzione dei sistemi vengono effettuate in modalità remota e durante le ore notturne, quando i computer sono inutilizzati.

L’Esprimo 7935 sarà il primo PC aziendale di Fujitsu Siemens ad utilizzare la nuova modalità di spegnimento “soft” senza consumo energetico, modalità che rende ancora possibile accendere il PC a distanza. Partner ideali del nuovo green PC sono i monitor zero-watt che Fujitsu Siemens ha svelato presso il CeBIT dello scorso anno: quando si trovano in standby, questi dispositivi non consumano un solo milliwatt.

Sebbene i consumi in standby di PC e periferiche siano generalmente molto ridotti, anche un solo watt consumato può incidere in modo significativo sulla bolletta elettrica annuale di una grande organizzazione.

Tra le altre caratteristiche “verdi” dell’Esprimo 7935 c’è l’adozione di un alimentatore con una efficienza sopra la media, pari all’89%, e l’impiego di una scheda madre totalmente priva di alogeni e piombo. Infine, il PC è conforme allo standard Energy Star 5.0 appena ratificato dalla US Environmental Protection Agency (EPA).

Atteso sul mercato europeo intorno a metà anno, l’Esprimo 7935 avrà un costo compreso tra 600 e 700 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • evilripper scrive:
    L'assistente virtuale
    Speriamo che non sia come l'assistente di office o quello delle ricerche!oh my god!! :-DComunque nel 2019 se la microsoft continuera' a insistere con le stesse strategie di mercato ormai obsolete non esistera' manco piu'.
  • selidori scrive:
    Traduzione in tempo reale
    Di tutto il blabla che potrebbe essere tranquillamente stato tratto da una conferenza di 10 anni fa (o fra 10 anni), l'unica promessa concreta potrebbe essere:"la traduzione in tempo reale non sarà più un problema,"Questo mi sembra un risultato veramente interessante ed utile per la vita di tutti i giorni, molto di più di signorine che vedono come siamo vestiti (o nudi?) e schermi che si palpeggiano (ora che ci penso però le due cose messe assieme...).Ma l'argomento viene appena appena accennato e molte domande inevase (traduzioni da che lingua a che lingua? anche con sintesi vocale? anche con riconoscimento vocale?)Tuttavia nell'articolo si dice pure:"prevede Redmond nel video mostrato alla conferenza, "Quindi chiedo se qualcuno sa ove si possa vedere tale video.Grazie
  • ullala scrive:
    Sfoglare?
    Dall'articolo:le carte di credito si potranno "sfogliare" con il tocco delle dita scorrendo tra quelle a propria disposizione prima di attivare una transazione finanziario su un touch-screen.Sullo stesso P.I. lo stesso giorno:http://punto-informatico.it/2564141/PI/News/conficker-aggredira-anche-domini-legittimi.aspxLe carte di credito le "sfoglierà" la mafia russa con conficker e quanto altro ci avranno regalato grazie al HUMUS per virus abbondantemente fertilizzato da Microsoft!Felicità è quando i tuoi interessi (di mafioso) e Microsoft hanno la stessa VISION! :D :p :D :p :D :p :| :| :|
  • MeX scrive:
    e mentre...
    Windows pensa ai prossimi 10 anni e Vista non supporta nemmeno 4 giga di ram.... la apple ha fatto uscire i nuovi iMac che ne reggono 8...Ah.... e il macmini a 599 con l'nvidia :)www.apple.it/store
    • davidsual scrive:
      Re: e mentre...
      Vista 32 bit supporta 4 gb di ram..http://www.onehardware.it/07/10/2008/la-verita-sul-limite-dei-4gb-di-ram-su-windows-vista-32-bit/
      • MeX scrive:
        Re: e mentre...
        "Il procedimento non è semplicissimo e considerato che comporta la modifica di due file importanti per il sistema è consigliabile solo se si è davvero sicuri di ciò che si sta facendo e soprattutto dopo aver fatto un backup dellintero hard-disk con programmi appositi, quali Clonezilla."più che supportarli c'è un modo per "far sembrare che li supporti"Forse ti sfugge il significato di "SUPPORTARE"Non penso che con il tuo accrocchio tu possa essere CERTO che qualsiasi applicazioni utilizzi correttamente quel quantitativo di ram (perchè chi le scrive presuppone che 4 giga il tuo VIsta non li supporti) inoltre non penso che la Microsoft supporti una tale configurazione :)Se allora ci mettiamo a ragionare sull'hacking nei nuovi macbook e macbook pro si possono usare 6 GIGA di RAM (e nemmeno senza fare pericolose sovrascrizioni di files di sistema)
  • ninjaverde scrive:
    Fantascienza
    I film di fantascienza ...o per meglio dire i film ispirati al romanzo di Orwell, ecco cosa ci aspetta nel prossimo futuro. Anche grazie ai "pecoroni" informatici o per meglio dire infor-matizzati forse anche col chip sottopelle che li condiziona similmente ad altri film di fantascienza....C'è da sperare che ciò non avvenga, ma i presupposti odierni sono prorio quelli...
  • Aname scrive:
    Povera Laura
    ...quando avrà imparato ai gusti di certi netizen... probabilmente probabilmente è destinata a diventare una desktop virtual girl...
    • Ale scrive:
      Re: Povera Laura
      ... imparare l'italiano no, eh ?...
    • Telcofreedom scrive:
      Re: Povera Laura
      - Scritto da: Aname
      ...quando avrà imparato ai gusti di certi
      netizen... probabilmente probabilmente è
      destinata a diventare una desktop virtual
      girl...----------------------------------------"avrà imparato AI gusti? grammatica binaria...nettamente Mac..." LOL!!!!
  • Stein Franken scrive:
    Intanto Apple aggiorna il parco macchine
    Eh si, tra poche ore avrete i nuovi prodotti che aspettavate :)Lo so è OT...
    • bubba scrive:
      Re: Intanto Apple aggiorna il parco macchine
      Per i prezzi che hanno... stanno bene dove stanno.
      • Stein Franken scrive:
        Re: Intanto Apple aggiorna il parco macchine
        Hai riassunto il 90% dei commenti di chi aspettava questo momento :) peccato... il Mac Mini se costava 100$ in meno nelle due varianti era ottimo...
    • nome e cognome scrive:
      Re: Intanto Apple aggiorna il parco macchine
      - Scritto da: Stein Franken
      Eh si, tra poche ore avrete i nuovi prodotti che
      aspettavate
      :)

      Lo so è OT...Prepariamo i fuochi d'artificio allora... o ci pensa direttamente apple?
  • Funz scrive:
    Il futuro sarebbe Surface???
    Sinceramente, se è tutta qui la visione di Microsoft, prevedo che tra qualche anno MS sarà molto meno centrale nel mondo dell'informatica rispetto ad ora.
    • non so scrive:
      Re: Il futuro sarebbe Surface???
      scusa ma che articolo hai letto?
      • Funz scrive:
        Re: Il futuro sarebbe Surface???
        - Scritto da: non so
        scusa ma che articolo hai letto?Prego?Qui si parla di mettere dappertutto schermi touch. Non mi sembra nulla né di rivoluzionario né di grande utilità.Le uniche applicazioni che vedo sono dentro qualche centro commerciale...
        • contra scrive:
          Re: Il futuro sarebbe Surface???
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: non so

          scusa ma che articolo hai letto?

          Prego?
          Qui si parla di mettere dappertutto schermi
          touch. Non mi sembra nulla né di rivoluzionario
          né di grande
          utilità.
          Le uniche applicazioni che vedo sono dentro
          qualche centro
          commerciale...Beh se ti riferisci a noi, smanettoni, programmatori, appassionati, è come dici tu. Ma il rapporto di una persona non molto pratica col pc, è sicuramente più semplice col touch screen.
  • ruppolo scrive:
    Qualunque sia il futuro...
    ...certamente non sarà Microsoft a tracciarlo. Loro più che copiare non hanno saputo fare altro.
    • RealENNECI scrive:
      Re: Qualunque sia il futuro...
      Sei un grande, ti quoto a nastro!Purtroppo leggere commenti sensati su PI non è cosa da tutti i giorni..Ci manca solo il Renjiminkia che spara a zero solo per difendere il proprio lavoro di lamer, già xche mi sa tanto di commercialotto incravattato che non fa altro che vendere sw di qualità pessima, solo per far soldi...
  • Xilitolo scrive:
    Tecnologia sempre più invadente.
    "è in grado di riconoscere la persona che siede dietro lo schermo, com'è vestita, se è impaziente, i gusti in fatto di orari per gli appuntamenti, per arrivare infine a decisioni sofisticate basate su questo sistema esperto" questa che una macchina che entra nella sfera personale, adattandosi in apparenza all'utente, ma in realtà creerà dipendenza e assuefazione.Molto pericoloso, IMHO.
    • RealENNECI scrive:
      Re: Tecnologia sempre più invadente.
      - Scritto da: Xilitolo
      "è in grado di riconoscere la persona che siede
      dietro lo schermo, com'è vestita, se è
      impaziente, i gusti in fatto di orari per gli
      appuntamenti, per arrivare infine a decisioni
      sofisticate basate su questo sistema esperto"

      questa che una macchina che entra nella sfera
      personale, adattandosi in apparenza all'utente,
      ma in realtà creerà dipendenza e
      assuefazione.
      Molto pericoloso, IMHO.Se penso che un software Microsoft possa fare questo (ovviamente, dopo che l'avranno fatto altri), ci sarà veramente da preoccuparsi..Con tutti i problemissimi di sicurezza che ha c'è proprio da star tranquilli...
      • MrBrown scrive:
        Re: Tecnologia sempre più invadente.
        - Scritto da: RealENNECI
        - Scritto da: Xilitolo

        "è in grado di riconoscere la persona che siede

        dietro lo schermo, com'è vestita, se è

        impaziente, i gusti in fatto di orari per gli

        appuntamenti, per arrivare infine a decisioni

        sofisticate basate su questo sistema esperto"



        questa che una macchina che entra nella sfera

        personale, adattandosi in apparenza all'utente,

        ma in realtà creerà dipendenza e

        assuefazione.

        Molto pericoloso, IMHO.

        Se penso che un software Microsoft possa fare
        questo (ovviamente, dopo che l'avranno fatto
        altri), ci sarà veramente da
        preoccuparsi..
        Con tutti i problemissimi di sicurezza che ha c'è
        proprio da star
        tranquilli...Non preoccuparti , MS sarà prima come sempre. Poi verrà Apple. Stop, linux sarà fermo al cubo rotante! oppure invece di Laura fanno un bel talebano!
    • Fab scrive:
      Re: Tecnologia sempre più invadente.
      Mi viene in mente quando W95 scambiava una periferica per un'altra, installava i driver sbagliati e non c'era più verso di rimettere quelli giusti se non formattando la macchina. E mi vedo davanti alla porta di casa a cercare di convincerla che non sono il mio vicino..
    • Aname scrive:
      Re: Tecnologia sempre più invadente.
      Sarà una boiata tipo la greffetta di office 97... La cosa migliore che potrà riuscire a fare è percepire l'odio dell'utente e sparire.
  • Nilok scrive:
    Solo il .NET!
    Augh!microsfot, come al solito, dice le mezze verità.Il futuro sarà online e non si venderanno più i softwares ma si pagheranno degli "abbonamenti" tramite i quali si potrà accedere, via internet, ai softwares che ci interessa utilizzare.I thouch screens e la new human interface è già vecchia.Ho parlatoNilok
    • HAL scrive:
      Re: Solo il .NET!
      Impossibile, soprattutto in azienda. E se un giorno arriva un temporale, cade un albero, mi trancia la linea (o il vento mi ha buttato giù la parabola): che fanno gli impiegati?No,no, secondo me il software in abbonamento è una cavolata, i clienti si troverebbero a pagarlo molte volte il valore attuale senza effettivi vantaggi.
      • Steve Austin scrive:
        Re: Solo il .NET!
        - Scritto da: HAL
        Impossibile, soprattutto in azienda. E se un
        giorno arriva un temporale, cade un albero, mi
        trancia la linea (o il vento mi ha buttato giù la
        parabola): che fanno gli
        impiegati?

        No,no, secondo me il software in abbonamento è
        una cavolata, i clienti si troverebbero a pagarlo
        molte volte il valore attuale senza effettivi
        vantaggi.E per i poveretti che devono lavorare al portatile durante i viaggi? altro buon motivo per non avere il sw. via internet
        • zanzauanzo scrive:
          Re: Solo il .NET!
          ....forse tu vivi in un universo parallelo dove il WIRELESS non lo hanno ancora inventato....
          • MrBrown scrive:
            Re: Solo il .NET!
            - Scritto da: zanzauanzo
            ....forse tu vivi in un universo parallelo dove
            il WIRELESS non lo hanno ancora
            inventato....Wireless? What is? Wifi is the worst connection technology. W Wired technologies!
      • Alessandro scrive:
        Re: Solo il .NET!
        Infatti ... e prova a pensare ai db: te la immaginiuna ditta che non sa dove sono memorizati i suoi dati?E non e-mail, ma fatture, piani di sviluppo, contratti ...Non ci credo
        • zanzauanzo scrive:
          Re: Solo il .NET!
          ...un altro che ignora come funzionano le cose nel 2009:nilok ha detto i softwares e non i dati....se per te non c'è differenza tra queste due cose.....
          • davidsual scrive:
            Re: Solo il .NET!
            Beh diciamo che dobbiamo ancora fare i conti con un technology divide non indifferente.Dove ancora l'ADSL è un bene da pagare a caro prezzo..Dove i malfunzionamenti sono all'ordine del giorno e dove la copertura del territorio non è totale.Come sempre succede, sopratutto in Italia.. la tecnologia per migliorare la vita di tutti i giorni c'è!!! Manca la volonta politica di attuare tutte queste cose.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Solo il .NET!
            contenuto non disponibile
          • ullala scrive:
            Re: Solo il .NET!
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: zanzauanzo


            nilok ha detto i softwares e non i dati....se
            per

            te non c'è differenza tra queste due

            cose.....

            Eh sì, un bel DB da 4 gb sul pc locale e il
            software che lo utilizza gira sui server
            remoti.
            Uno scenario geniale.
            MA NO ASPETTA! Perché non sfruttare la
            possibilità di usare un servizio DB tramite
            TCP/IP?
            Ma sì, prendiamo tutti un ip pubblico, apriamo le
            porte dei firewall (ché un motore DB è sempre
            ultrasicurotfl), e diamo login e password a un
            sito di emeriti sconosciuti perché l'applicazione
            sta là, MENTRE I DATI STANNO
            QUA.
            AHAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAC'è poco da ridere ti potrei presentare un tot di emeriti XXXXXXXXX che pensano di fare esattamente questo...Quale è il problema?Il problema è che oltre a essere degli emeriti XXXXXXXXX fanno i "manager"... Tralascio per pura pietà di spifferare a quale riunione ho ascoltato dire ca..ate di questa fatta!
          • nome e cognome scrive:
            Re: Solo il .NET!
            - Scritto da: zanzauanzo
            ...un altro che ignora come funzionano le cose
            nel
            2009:
            nilok ha detto i softwares e non i dati....se per
            te non c'è differenza tra queste due
            cose.....E meno male che lo ignora lui... che facciamo con un database oracle? Il software sta su un server di un'azienda e i datafile sul mio? Quindi per leggere i dati devo collegarmi a un server remoto, che si collega al mio server per leggere i dati ed infine me li rispedisce indietro. Il tutto stracriptandoli a un dozillione di bit per evitare che tutto il mondo legga i miei dati sensibili. Ottimo...
      • zanzauanzo scrive:
        Re: Solo il .NET!
        ....e se manca l'energia elettrica?...e se un asteroide colpisce la Terrs?....e se un buco nero inghiotte la nostra Galassia?...e se arriva RAGNAROK?Nessuno smette di comprare frigoriferi perchè potrebbe mancare l'energia elettrica!Nilok ha perfettamente ragione
    • pippo75 scrive:
      Re: Solo il .NET!


      Il futuro sarà online e non si venderanno più i
      softwares ma si pagheranno degli "abbonamenti"
      tramite i quali si potrà accedere, via internet,
      ai softwares che ci interessa utilizzare.Possibile ma dispendioso in fatto di risorse.Comunque questa idea se non sbaglio il ambito locale èè vecchi di quasi 40 anni.In ambito remoto ( es. via internet ) l'ho sentita la prima volta circa 15 anni fa quando si parlava del NetPC di Oracle.In Altre parole sono pessimista al massimo.Avremmo dei PC ancora più potenti da utilizzare solo come Contenitori di dati.Poi magari nel futuro tutto cambia e vedremo.
    • iRoby scrive:
      Re: Solo il .NET!
      Sì sì peccato che i vocaboli inglesi in italiano non aggiungono la s quando sono citati al plurale.Per il resto questo è quello che vogliono le aziende, non vendere software ma affittarlo in una rendita perpetua.Che lo facciano pure, io preferisco quello libero, condivisibile e scaricabile in locale da subito.Ah poi in Italia che il Wifi pubblico non esiste, sarà un futuro molto prossimo... :)
Chiudi i commenti