Fujitsu-Siemens pronta con i suoi PDA-phone 3G

Il produttore nippo-tedesco affila le armi per prepararsi alla sfida contro BlackBerry, Palm Treo e affini

Roma – Fujitsu-Siemens è pronta a presentare le sue “armi” per entrare nel mercato dei PDA-phone 3G con il lancio della nuova serie T800 e di un nuovo modello per la serie C500, tutte new entry della gamma Pocket Loox.

I nuovi modelli della prima serie si chiamano T810 e T830: la somiglianza con BlackBerry, Palm Treo e iPAQ hw6515 è piuttosto stretta, così come è chiaro che è verso questa classe di prodotti che Fujitsu-Siemens lancia il guanto di sfida. Si tratta di due PDA-phone “gemelli”: le caratteristiche dei due dispositivi sono pressoché identiche. L’unica differenza sembra rappresentata, sul T830, dalla presenza di una doppia fotocamera digitale.

A bordo di entrambi, che misurano 126x64x21 mm e pesano circa 190 grammi, si trova la CPU Intel XScale PXA 270 a 416 MHz, su cui gira il sistema operativo Windows Mobile 5.0 for Pocket PC Phone Edition, 64 MB di RAM e 128 di ROM, slot per espansione di memoria SD/MMC card. Il display, a 65mila colori è di dimensioni “quadre”, con una risoluzione da 240×240 pixel.

Il nuovo dispositivo FS Telefonicamente parlando si tratta di due terminali Triband GSM/GPRS/UMTS dotati di connettività Bluetooth 2.0 e WiFi (802.11b/g) e modulo GPS GPS SiRFStar III (SiRF GCS3F).
Il T830, come detto sopra, è dotato di una doppia fotocamera: quella esterna ha risoluzione massima di 2 Megapixel e autofocus, mentre quella interna è una più modesta VGA. Ma per le videochiamate si tratta di un equipaggiamento più che sufficiente.

Mentre per queste novità si dovrà probabilmente attendere fino a giugno (e quindi è ancora prematuro parlare di prezzi), il Pocket Loox C550 potrebbe essere presentato già in febbraio. Sempre basato su Windows Mobile 5.0, dovrebbe essere dotato di un display più ampio (3,5 pollici VGA – 640×480 pixel) e di una CPU Intel a 520 MHz. Anche qui non mancheranno Bluetooth e WiFi, ma non ci sarà il modulo GPS integrato. Nessuna funzionalità “prettamente telefonica” è integrata, ma la connettività WiFi lo può rendere idoneo all’impiego di client soft-VoIP, nell’ambito di aree coperte dal segnale di un access point.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SardinianBoy scrive:
    Ottimo !
    Questo è un ottimo sistema, e sono contento di questo..meno male qualcosa di utile !Inoltre , aggiungerei, ogni volta che mi sono recato all'estero - negli ultimi 2 anni - entravo in un internet point, mi collego nel sito web della mia banca, e ricarico il mio cellulare ancora più dirttamente senza passare da altri. L'unico problema è che, se ricarico quì in Italia, la ricarica mi arriva dopo 2/3 minuti, all'estero invece arrivava dopo 2 ore.Però, sempre meglio di nulla !Ciao e grazie !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo !
      - Scritto da: SardinianBoy
      Questo è un ottimo sistema, e sono contento di
      questo..meno male qualcosa di utile !
      Inoltre , aggiungerei, ogni volta che mi sono
      recato all'estero - negli ultimi 2 anni - entravo
      in un internet point, mi collego nel sito web
      della mia banca, e ricarico il mio cellulare
      ancora più dirttamente senza passare da altri.
      L'unico problema è che, se ricarico quì in
      Italia, la ricarica mi arriva dopo 2/3 minuti,
      all'estero invece arrivava dopo 2 ore.Però,
      sempre meglio di nulla !
      Ciao e grazie !Cioe' tu ti colleghi da un internet point alla tua banca? Roba da matti!!!!Poi si da la colpa a Windows se si hanno problemi di sicurezza mahh!!!
Chiudi i commenti