Fumo? Il cellulare dà l'allarme

Ispirato al funzionamento di molti allarmi domestici, questo dispositivo collega un rilevatore di fumo ad un telefonino

Roma – Un rilevatore di fumo che fa suonare l’allarme in un ambiente deserto non allerta nessuno. Deve aver pensato a questo la giapponese Keisoku Giken quando ha deciso di proporre uno speciale adattatore che al primo fil di fumo attiva una chiamata telefonica.

Lo segnala Wireless World Japan , che descrive l’invenzione: in pratica si tratta di una base, una sorta di piccola docking station, che si collega ad un normale rilevatore di fumo e accoglie un telefono cellulare, che deve essere evidentemente sacrificato a presidiare il dispositivo, almeno finché nessuno penserà ad un gateway che integri uno slot per la SIM, risolvendo il problema.

Il dispositivo, in presenza di fumo, viene così predisposto per inviare una chiamata telefonica ad un numero predefinito, allertando il destinatario che agirà di conseguenza. Il prezzo per attrezzarsi con questo “smoke alarm” è di 16.800 yen, meno di 110 dollari. Ma alla causa va immolato anche un telefonino, per metterlo in grado di dare l’allarme con solerzia. Se l’ambiente è interrato e non ha copertura GSM, è completamente inutile.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cin scrive:
    Ho purtroppo comprato un Motofone F3
    1) Lo schermo sembra grande, ma in realtà è minuscolo a causa delle enormi dimensioni(immodificabili!) dei caratteri.2)Per lo stesso motivo è impossibile leggere per intero anche 1 solo n° telefonico !!3)Taglia a piacer suo i messaggi SMS che riceve, rendendoli illeggibili, e non ne accetta di concatenati !!4)La lettura del testo è complicatadalle lettere enormi ma di dimensione diversa (le o sono grandi la metà, chissà perchè)e dalla spezzettatura delle parole (vedi punto 1)!5) Le istruzioni sono inesistenti, schematiche (non sono scritte) e con simboli personalizzati in modo tale da risultare difficili da comprendere, anche per il pochissimo che contengono.6) Dulcis in fundo l'apparecchio invia, a spese del cliente, una SMS nascosta al giorno alla Casa Madre, contenente non si sa che, per cui bisogna riportarlo in manutenzione (richiamo ufficiale Motorola) per far modificare il software !!?!? Complessivamente inutilizzabile, in pratica. Per di più ti truffa le SMS e invia di nascosto tuoi dati a non si sa chi.Insomma, sembra fatto da minorati che credono di sapere cosa serve ai loro pari! O dalla CIA di ECHELON per i loro prigionieri segreti.
  • Anonimo scrive:
    E' da snob in realtà.
    Attenzione, prima di comprarlo guardate qualche video ad esempio su Youtube, perché potreste rimanere molto delusi dalla sua usabilità: ha due linee di testo con pochi caratteri.Lo vedo bene come secondo telefono usato poco, per fare i fighetti!Mi piace eh eh!
  • Anonimo scrive:
    Effettivamente
    dato che hanno un ritardo congenito nello sviluppo del software, fare di necessità virtù è un'ottima mossa di marketing ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Effettivamente
      concordo... comunque il v3 resta un best seller di design..peccato per il software interno..poi senza espansione di memoria e fotocamera vga quando è uscito era già obsoleto.. se fosse uscito un anno prima forse.... comunque ha venduto moltissimo..anche io me lo sono comprato (dopo 5 telefonini nokia)..non me ne pento..solo ogni sera devo ricordarmi di metterlo in carica!!eheh
  • liberx scrive:
    Mi chiedevo come mai
    non ci avessero pensato... Secondo me sta roba vende tantissimo
  • GregHouse scrive:
    Finalmente
    ...un telefono! Non ci posso credere! ;)
Chiudi i commenti