Fuori gli spioni dal P2P

Tre dei grandi del file-sharing, Morpheus, Grokster e Kazaa Lite, in questi giorni si rilanciano con nuove funzionalità di protezione della privacy. Lo slogan: meno spyware, meno occhi indiscreti
Tre dei grandi del file-sharing, Morpheus, Grokster e Kazaa Lite, in questi giorni si rilanciano con nuove funzionalità di protezione della privacy. Lo slogan: meno spyware, meno occhi indiscreti


Roma – Nei giorni scorsi hanno visto la luce nuove versioni di tre noti programmi di file-sharing – Morpheus , Grokster e Kazaa Lite – che puntano su alcune importanti novità per conquistare ulteriore pubblico e spingere gli appassionati del peer-to-peer ad abbandonarsi al dilagante vizio della condivisione di file.

Sulla scia di altri giovani client di file-sharing, Morpheus 3.2 e Kazaa Lite hanno implementato alcune funzionalità che dovrebbero meglio garantire la privacy degli utenti e impedire che le major discografiche mettano il naso all’interno dei PC degli utenti.

“Morpheus 3.2 – ha spiegato StreamCast Networks – “è la risposta alle legittime preoccupazioni dei nostri utenti circa l’invasione della loro privacy. Sebbene noi non giustifichiamo la violazione del copyright, non siamo neppure disposti a passare sopra il bersagliamento dei nostri utenti e l’invasione della loro privacy”. Il riferimento ovvio è alle ambiziose iniziative tecniche e giudiziarie annunciate dai discografici .

La nuova versione di Morpheus , in cui StreamCast garantisce l’assenza di qualsiasi spyware, adotta alcuni meccanismi atti a proteggere l’identità e l’origine dei propri utenti. Oltre a questo, il nuovo client promette una maggiore efficienza sia per quanto riguarda la banda utilizzata che la velocità delle ricerche.

Kazaa Lite , celebre versione “alleggerita” e priva di spyware di Kazaa, ha messo in campo con la sua versione 2.4.0, meccanismi simili a quelli di Morpheus. In particolare, il nuovo Kazaa Lite include una “lista nera” contenente tutti gli indirizzi IP a cui non è consentito l’accesso all’elenco dei file condivisi: questi indirizzi appartengono alle major discografiche o ad altre organizzazioni e società che potrebbero avere interesse a monitorare l’attività degli utenti.

Kazaa Lite 2.4.0 introduce poi migliorie in diversi settori, quale il supporto alla multi-utenza, l’accelerazione dei download, la configurazione, la funzione di anteprima, il file manager, ecc..

Grokster.com ha invece rilasciato una prima versione del proprio client, Grokster Pro , che mette al bando la classica pubblicità sotto forma di pop-up o banner. La dipartita dei sistemi di adware ha però, letteralmente, un prezzo, 19,99 dollari: tale è infatti la cifra che gli utenti di P2P devono sborsare per acquistare la versione libera da spot di Grokster.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 07 2003
Link copiato negli appunti