Fuori i telefonini dagli aerei

La maggioranza degli americani non intende sopportare l'ascolto delle chiamate altrui e chiede che sia vietato usare il cellulare in volo. Meglio dividere i passeggeri in zone, come si faceva per il fumo?


Roma – E’ la rivincita della buona educazione ma secondo alcuni sarebbe invece la vittoria di chi non sta al passo con i tempi. Si tratta del sondaggio di USA Today dal quale emerge che gli americani proprio non vogliono che si utilizzi il cellulare in aereo.

Negli USA, proprio come in Europa, si sta lavorando rapidamente per consentire l’uso del telefonino in volo in tutta sicurezza. Le cose sono andate avanti tanto rapidamente che il Garante delle comunicazioni americano ha già avanzato una proposta ufficiale di regolamento. Da qui il sondaggio, da qui l’indignazione.

Scocciati dai cellulari che suonano nei cinema, irritati dalle lunghe conversazioni subite in locali affollati, autobus e in pressoché qualsiasi occasione sociale, il 70 per cento degli americani ha dichiarato al celebre quotidiano statunitense che tutto si può fare online ma non si consenta l’uso del telefonino. Il chiacchiericcio tra i passeggeri è cosa già digerita e, dicono gli intervistati, è perfettamente digeribile anche l’uso del portatile, per esempio per navigare su internet a 10mila piedi, una possibilità ormai ampiamente sperimentata. Pare che il ticchettio sulla tastiera non disturbi.

Dalla loro i consumatori americani che vogliono prevenire la diffusa maleducazione hanno già diverse normative, visto che a New York si può multare chi usa il telefonino al cinema o durante una pubblica rappresentazione o può finire nei guai chi usa il fotofonino nel metrò . Va da sé, però, che se impedimenti tecnici non ve ne sono per le chiacchierate wireless all’interno di un velivolo, ogni ulteriore impedimento all’uso diventa una sorta di “censura preventiva”. Se per il fumo di sigaretta ciò è immediatamente comprensibile e secondo i più persino necessario, per la libertà all’uso della propria voce in ballo ci finiscono i diritti civili.

Del sondaggio di USA Today è probabile che il Garante locale, ossia la Commissione federale sul commercio, non sappia che farsene. La palla passa dunque ai singoli stati ma, naturalmente, anche alle compagnie aeree. E c’è già chi pensa che la soluzione stia nel creare due diverse zone passeggeri, quella per chi si accontenta del rombo dell’aereo in sottofondo e quella di chi la vuole arricchire con conversazioni proprie ed altrui.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bastaaa!!!
    Ma l'attuale ministro delle telecomunicazioni non si era detto disponibile, in fase di campagna alle elezioni politiche, ad abbassare anzi a toglire la tassa sulle carte prepagate? bla bla bla... Parole , parole, parole...
  • Anonimo scrive:
    Re: Che notizie
    - Scritto da: Anonimo
    Forse la prossima volta il "prestigioso" La
    repubblica farebbe bene a riportare verbi
    senza condizionale nelle sue notizie
    ("avrebbe allo studio")....come si fa a
    controllare un avrebbe?Sempre meglio di quando usano l'indicativo, senza verificare la notizia e/o la fonte, solo per condannare mediaticamente un poveraccio che magari è innocente e che si trova sotto processo (come succede ad alcuni miei colleghi) solo perché Repubblica e Corriere sparano caxxate.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma che post intelligenti
    - Scritto da: Anonimo
    A nessuno e' venuto in mente che Repubblica
    ha pubblicato probabilmente la verita' ma
    che, dopo averla vista pubblicata, il
    Governo ha fatto retromarcia perche' e' una
    misura impopolare. Succede di continuobhe, di vede che gli autori di questi post sono TELEDIPENDENTI.
  • Anonimo scrive:
    Re: La repubblica aizza con le frottole
  • Anonimo scrive:
    Ma che post intelligenti
    A nessuno e' venuto in mente che Repubblica ha pubblicato probabilmente la verita' ma che, dopo averla vista pubblicata, il Governo ha fatto retromarcia perche' e' una misura impopolare. Succede di continuo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che post intelligenti
      - Scritto da: Anonimo
      A nessuno e' venuto in mente che Repubblica
      ha pubblicato probabilmente la verita' ma
      che, dopo averla vista pubblicata, il
      Governo ha fatto retromarcia perche' e' una
      misura impopolare. Succede di continuoA me era già venuto in mente...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=868917Rino
  • Anonimo scrive:
    Re: La repubblica aizza con le frottole
    - Scritto da: Anonimo
    Che altro dire.
    La repubblica fa la sua sparata col
    politicissimo fine di aizzare la gente
    contro il governo della casa delle liberta'
    raccontanto fandonie, com'e' radicata
    tradizione della sinistra.
    Il governo smentisce, punto e stop.
    Il titolo di questo articolo, ammesso e non
    concesso che avesse meritato di trovare
    spazio, sarebbe dovuto essere:
    "la repubblica come al solito racconta
    balle".Bravo! Sembra di sentire parlare il nanetto.. certo che a forza di guardare la Tv vi ha fatto il lavaggio del cervello e se continui a guardare i telegiornali di regime (specie quelli di proprieta' diretta del nano) sentirai solo notiziole su cani abbandonati, code in autostrada e delle condizioni del tempo. Fate pena voi, le vostre notizie e i nomi che vi date.. dal nome del partito a quello delle vostre case.. ma dove sta tutta liberta'??? Liberi di subire le leggi ad hoc cucite sul nanetto. mavaff
  • exsinistro scrive:
    Re: La repubblica aizza con le frottole
    - Scritto da: Anonimo
    Che altro dire.
    La repubblica fa la sua sparata col
    politicissimo fine di aizzare la gente
    contro il governo della casa delle liberta'
    raccontanto fandonie, com'e' radicata
    tradizione della sinistra.
    Il governo smentisce, punto e stop.
    Il titolo di questo articolo, ammesso e non
    concesso che avesse meritato di trovare
    spazio, sarebbe dovuto essere:
    "la repubblica come al solito racconta
    balle"."La Repubblica & PI come al solito raccontano balle", sono in simbiosi.
  • Anonimo scrive:
    La repubblica aizza con le frottole
    Che altro dire.La repubblica fa la sua sparata col politicissimo fine di aizzare la gente contro il governo della casa delle liberta' raccontanto fandonie, com'e' radicata tradizione della sinistra.Il governo smentisce, punto e stop.Il titolo di questo articolo, ammesso e non concesso che avesse meritato di trovare spazio, sarebbe dovuto essere:"la repubblica come al solito racconta balle".
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente
    - Scritto da: Anonimo


    La riprocva e che Wind non chiede

    costi


    ricarica.






    non e' piu' cosi'....

    adesso anche la wind si e' fatta "furba"

    Oltre i 60 euro non paghi la ricarica. Io
    (che da anni uso wind) non ho *mai* pagato
    una ricaricae allora?il costo ricarica e' ingiusto per tagli piu' bassi...se annullassero il costo ricarica solamente per importi oltre i 200 euro (per fare un esempio) saresti contento?e' il concetto che non va bene
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente


    La riprocva e che Wind non chiede
    costi

    ricarica.



    non e' piu' cosi'....
    adesso anche la wind si e' fatta "furba"Oltre i 60 euro non paghi la ricarica. Io (che da anni uso wind) non ho *mai* pagato una ricarica.
  • soulista scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato pr
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma che cavolo dici?

    Io di anni ne ho 26.... eppure a 12 anni

    pensavo solo a giocare a pallone e
    andare in

    bicicletta con gli amici...

    Al massimo mi permettevo qualche
    partita con

    il commodore 64, ma non ci stavo ore e

    ore...

    La verità è che oggi non
    ci si

    diverte più con poco... alla mia

    età bastava stare fuori con amici

    oppure bastava una passeggiata a
    prendere un

    gelato con la fidanzatina...


    NON CI CREDE NESSUNO!
    Se 14 anni fà, e cioè nel
    1991, ti bastava star fuori con gli amici e
    il resto, ci sono solo due casi :
    1) vivevi nell' equivalente italiano del
    terzo mondo ( tipo il centro più
    oscuro e montuoso della sardegna, e forse
    neanche lì ....), ed era inverno .
    2) hai una grave crisi di amnesia ( tipo
    quelle di berlusconi quando afferma che le
    tasse sono calate .....)


    tutto lì...

    tutto lì....Io mi riconosco nel post precedente:oggi ho 28 anni, all'epoca ero uno sfigato senza fidanzatina (oggi sono uno sfigato senza fidanzata) che al pomeriggio non faceva i compiti ma si trovava al campetto con gli amici a giocare a calcio, facevamo le gare cronometrate in bici nel nostro quartiere (rischiando la vita...) e ogni tanto ci trovavamo a casa di uno per tornei di sensible soccer su amiga 500 e la domenica a guardare i Simpson
  • soulista scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato prima
    - Scritto da: Anonimo
    Farebbero pure bene! Sono stufo di vedere
    12enni con 5 cellulari in tasca che fanno a
    gara a chi spedisce piu' sms o a chi consuma
    prima la scheda scaricandosi il logo dei
    pokemon e la suoneria di DJ Francesco.Una volta ero seduto in autobus, con la testa bassa a cercare qualcosa nel mio zaino, quando ho cominciato a sentire alla mia sinistra un rumore come di gocce che battono sul vetro. Ho pensato: "cacchio... inizia a piovere"Mi sono girato a guardare e... era una ragazzina che scriveva un SMS!
  • Anonimo scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato pr
    - Scritto da: Anonimo

    NON CI CREDE NESSUNO!
    Se 14 anni fà, e cioè nel
    1991, ti bastava star fuori con gli amici e
    il resto, ci sono solo due casi :
    1) vivevi nell' equivalente italiano del
    terzo mondo ( tipo il centro più
    oscuro e montuoso della sardegna, e forse
    neanche lì ....), ed era inverno .
    2) hai una grave crisi di amnesia ( tipo
    quelle di berlusconi quando afferma che le
    tasse sono calate .....)
    26 anni pure io e fino a 14 ho sempre passato più tempo al campetto piuttosto che chiuso in casa.Anche in inverno.Poi mi hanno regalato un 486 dx 33 :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente
    - Scritto da: Anonimo


    La riprocva e che Wind non chiede costi
    ricarica.
    non e' piu' cosi'....adesso anche la wind si e' fatta "furba"
  • pignegne scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato pr
    1) vivevi nell' equivalente italiano del terzo mondo ( tipo il centro più oscuro e montuoso della sardegna, e forse neanche lì ....), ed era inverno .ma vaffa****o a te che parli così della sardegna....vergognati scemo!
  • Anonimo scrive:
    Che notizie
    Forse la prossima volta il "prestigioso" La repubblica farebbe bene a riportare verbi senza condizionale nelle sue notizie ("avrebbe allo studio")....come si fa a controllare un avrebbe?
  • Anonimo scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato pr

    quelle di berlusconi quando afferma che le
    tasse sono calate .....)O quando D' Alema racconta del prezzo di Icarus (la barca: costo stimato 3 miliardini) elidendo uno zeroTutti =
  • Anonimo scrive:
    Re: Bisogna tassare i beni superflui
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    era una stranezza:

    i televisori

    i cb

    gli utenti a bolletta

    PAGANO l' occupazione.



    Perche' i ricaricabili no?

    Io mi tenni l' abbonameno per anni
    pensando

    che, data l' assurdita' della cosa,

    avrebbero dovuto, prima o poi, pagarla
    anche

    le ricaricabili. Oppure toglierla alla
    piu'

    comoda bolletta.



    Quindi, seppure sono uno di quelli che

    leverebbe 200 o 300 tasse dalla
    legislazione

    Italiana, questa volta mi sento di dire
    che

    era assurdo avere utenti che pagano e
    utenti

    che ne sono esonerati. I casi sono 2:

    1) la tassa la paga il gestore in base
    alle

    f occupate. (piu' equo)

    2) la tassa la pagano TUTTI gli utenti.

    bye

    Claudio


    la tassa di concessione governativa per le
    card prepagate è compresa nel costo
    della ricarica e nel costo delle telefonate
    medesime, quindi la pagano TUTTI gli utenti,
    anche quelli che credono di non pagarla.neinTi assicuro che non e' cosi':All' inizio dll' introduzione di questo sistema di pagamento i gestori si cautelavano con il costo ricarica (6 mesi) x questo motivo... Ma poi non e' mai stata richiesta. Ho due fonti, datate ma certe, la piu' obbiettiva e' essere stato a cena con il n 2 di un gestore. La riprocva e che Wind non chiede costi ricarica.Comunque un utente che facesse 1 ricarica/anno sarebbe un buco emorme (120.000 lire di tassa contro 10.000 di ricarica...)Bye
  • Anonimo scrive:
    mah...
    ma come cavolo lavorano i giornalisti delle testate giornalistiche???Sparano notizie a caso al fine di creare inca**ature generali solo per il gusto di farlo?mah...
  • Anonimo scrive:
    L'unica soluzione
    Vi ricordate il netstrike al ministero del tesoro ?!Se facciamo netstrike per una settimana di fila ogni volta che fanno una boiata si renderanno conto.Denial of Service !
  • Anonimo scrive:
    Re: Bisogna tassare i beni superflui
    ... E certo, come i conti correnti bancari, ad esempio, giusto?Visto che nella Finanziaria è previsto anche l'aumento del bollo sui c/c bancari, anche questi sono superflui, giusto?Quelli che vanno tassati pesantemente sono i SUV comprati come "autocarri" da liberi professionisti e commercianti, i televisori al plasma da 42 pollici, i sistemi home theatre di valore superiore ai 2.000 Euro, oppure in alternativa, tassare di più i consumi di telefonia mobile al di sopra di certe cifre.(nota: io ho un abbonamento, quindi pago già una tassa governativa, e il mio consumo di cellulare dello scorso BIMESTRE è stato pari a 87 centesimi di Euro..............Ovvero io il telefonino lo uso per necessità ed emergenza e non per fare quattro chiacchiere di qui e di là).
  • Anonimo scrive:
    Il motto per il 2005 sarà...
    Pagherete caro ...pagherete tutto..Te piace 'o presepio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Bisogna tassare i beni superflui
    - Scritto da: Anonimo
    non i beni di prima necessita'.
    Il problema semmai sta nel decidere se il
    cellulare e' un bene di prima necessita':DVeramente un modo per rastrellare soldi per aggiustare l'economia italica ci sarebbe:basterebbe tassare di 10Erocents ogni caxxata detta da un politico, da un giornalista, da un economista, insomma da tutti coloro che agiscono attivamente per la politica e l'economia ed hanno visibilità nazionale.In ogni caso otterremmo almeno uno dei seguenti casi:1 - L'Italia diventa la prima nazione mondiale in fatto di riserve monetarie2 - I cosidetti VIP e i loro accoliti giornalisti (!) finalmente starebbero zitti.;):$;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Finalmente
    - Scritto da: Anonimo
    era una stranezza:
    i televisori
    i cb
    gli utenti a bolletta
    PAGANO l' occupazione.

    Perche' i ricaricabili no?
    Io mi tenni l' abbonameno per anni pensando
    che, data l' assurdita' della cosa,
    avrebbero dovuto, prima o poi, pagarla anche
    le ricaricabili. Oppure toglierla alla piu'
    comoda bolletta.

    Quindi, seppure sono uno di quelli che
    leverebbe 200 o 300 tasse dalla legislazione
    Italiana, questa volta mi sento di dire che
    era assurdo avere utenti che pagano e utenti
    che ne sono esonerati. I casi sono 2:
    1) la tassa la paga il gestore in base alle
    f occupate. (piu' equo)
    2) la tassa la pagano TUTTI gli utenti.
    bye
    Claudiola tassa di concessione governativa per le card prepagate è compresa nel costo della ricarica e nel costo delle telefonate medesime, quindi la pagano TUTTI gli utenti, anche quelli che credono di non pagarla.
  • Anonimo scrive:
    Re: Accidenti !
    La notizia l'hai letta? Il Ministero smentisce la notizia data dal giornale, che avrebbe fatto bene a verificare prima.
  • Anonimo scrive:
    Accidenti !
    Ma le tasse non erano calate ???E adesso che diranno quei poveretti che hanno votato il berlusca ?????Ah, già, diranno che sono un facinoroso comunista, e non capisco che, IN REALTA', questo corrisponde ad un miglioramento del tenore di vita, perchè se potrò mantenere anche il cellulare, vuol dire che in realtà sono ricco.......e pensare che io tengo il cellulare, perchè spendo meno della inutile linea fissa .......
  • Anonimo scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato pr
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che cavolo dici?
    Io di anni ne ho 26.... eppure a 12 anni
    pensavo solo a giocare a pallone e andare in
    bicicletta con gli amici...
    Al massimo mi permettevo qualche partita con
    il commodore 64, ma non ci stavo ore e
    ore...
    La verità è che oggi non ci si
    diverte più con poco... alla mia
    età bastava stare fuori con amici
    oppure bastava una passeggiata a prendere un
    gelato con la fidanzatina...
    NON CI CREDE NESSUNO!Se 14 anni fà, e cioè nel 1991, ti bastava star fuori con gli amici e il resto, ci sono solo due casi :1) vivevi nell' equivalente italiano del terzo mondo ( tipo il centro più oscuro e montuoso della sardegna, e forse neanche lì ....), ed era inverno .2) hai una grave crisi di amnesia ( tipo quelle di berlusconi quando afferma che le tasse sono calate .....)
    tutto lì...tutto lì....
  • Anonimo scrive:
    Bisogna tassare i beni superflui
    non i beni di prima necessita'.Il problema semmai sta nel decidere se il cellulare e' un bene di prima necessita':D
  • Anonimo scrive:
    Finalmente
    era una stranezza:i televisorii cbgli utenti a bollettaPAGANO l' occupazione.Perche' i ricaricabili no?Io mi tenni l' abbonameno per anni pensando che, data l' assurdita' della cosa, avrebbero dovuto, prima o poi, pagarla anche le ricaricabili. Oppure toglierla alla piu' comoda bolletta.Quindi, seppure sono uno di quelli che leverebbe 200 o 300 tasse dalla legislazione Italiana, questa volta mi sento di dire che era assurdo avere utenti che pagano e utenti che ne sono esonerati. I casi sono 2:1) la tassa la paga il gestore in base alle f occupate. (piu' equo)2) la tassa la pagano TUTTI gli utenti.bye Claudio
  • Anonimo scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato pr
    Ma che cavolo dici?Io di anni ne ho 26.... eppure a 12 anni pensavo solo a giocare a pallone e andare in bicicletta con gli amici...Al massimo mi permettevo qualche partita con il commodore 64, ma non ci stavo ore e ore...La verità è che oggi non ci si diverte più con poco... alla mia età bastava stare fuori con amici oppure bastava una passeggiata a prendere un gelato con la fidanzatina...tutto lì...
  • Anonimo scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato prima
    - Scritto da: Anonimo
    Farebbero pure bene! Sono stufo di vedere
    12enni con 5 cellulari in tasca che fanno a
    gara a chi spedisce piu' sms o a chi consuma
    prima la scheda scaricandosi il logo dei
    pokemon e la suoneria di DJ Francesco.che comportamento ti aspetti da un dodicenne?? che deve fare un ragazzino per avere la tua approvazione?? io ho 40 anni, se a 12 avessi avuto un cellulare probabilmente ci avrei dormito insieme e non lo avrei mai perso di vista neanche sotto la doccia. la tecnologia al tempo era inesistente e al massimo i bambini piu' benestanti avevano il registratore audio a bobine, quello con il led verde che pulsava quando parlavi nel microfono. Quante registrazioni fatte, ore e ore di parole con il sottofondo della musica presa da una radiolina AM scassata, fatte solo per il gusto di farle e mai riascoltate.Oggi i giochi sono sul cellulare, ieri erano nei bar: space invaders, breakout e altri cui non ricordo il nome. A botte di cento lire a a partita avro' speso i miliardi, che differenza fa con le ricariche del telefonino, gli sms e le suonerie?Ma tu non puoi capire, a 12 anni, visto il tono del tuo post, facevi cose decisamente migliori. Probabilmente pero', le stesse che fanno i 12enni di oggi, solo che loro hanno ANCHE il cellulare. Superfluo aggiungere che un bambino educato ed intelligente e uno all'opposto si distinguono per molte altre cose e non per l'uso che ne fanno del telefonino, che potrebbe essere assolutamente identico nei due casi citati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Strano che non ci abbiano pensato prima
    Farebbero pure bene! Sono stufo di vedere 12enni con 5 cellulari in tasca che fanno a gara a chi spedisce piu' sms o a chi consuma prima la scheda scaricandosi il logo dei pokemon e la suoneria di DJ Francesco.
  • Anonimo scrive:
    Strano che non ci abbiano pensato prima
    Anche se non ora, sono certo che prima o poi lo faranno.Ma in italia, il calcio e i cellulari sono intoccabili, forse per questo ancora non ci hanno provato.
Chiudi i commenti