Future Decoded 2015, in diretta da Roma

Ospite d'eccezione Satya Nadella. Segui la diretta completa del più importante evento di Microsoft Italia su Punto Informatico

Roma – Mancano meno di 24 ore alla partenza della conferenza più importante dell’anno per Microsoft Italia: il culmine della giornata sarà l’intervento del CEO Satya Nadella, per la prima volta in Italia , ma sul palco dell’Auditorium Parco della Musica della Capitale si avvicenderanno un numero cospicuo di speaker d’eccezione per parlare al pubblico di giovani, startup e aziende dell’impatto che la tecnologia sviluppata da Microsoft può avere sull’innovazione. Future Decoded 2015 è alle porte, e saranno oltre 3.000 i partecipanti che raggiungeranno Roma per partecipare alla giornata di incontri e conferenze.

L’ agenda è fitta e ramificata: si parte alle 9:30 con il primo keynote tenuto da Fabio Santini che vedrà anche la partecipazione di Orazio Viele di Engineering, David Mascarella e Ivan Fioravanti di 4ward e infine Maurizio Riva di Intel. Toccherà poi all’AD di Microsoft Italia, Maurizio Purassanta, introdurre Satya Nadella sul palco: alle ore 11 inizierà il suo intervento , il primo in Italia da quando è stato nominato CEO di Microsoft Corp, in cui il manager di Redmond illustrerà la visione sua e dell’azienda che guida per innovare l’infrastruttura tecnologica delle imprese e allo stesso tempo modernizzare il modo in cui i singoli utenti accedono agli strumenti di computing di ultima generazione, puntando su cloud e mobility.

La mattinata si chiuderà con una tavola rotonda condotta da Roberto Andreoli, e dopo la pausa per il pranzo si inizierà con tre sessioni parallele dedicate agli sviluppatori, ai professionisti IT e ai più giovani : i tre percorsi illustreranno le novità dei nuovi strumenti Visual Studio, ASP.NET, Office 365, Windows 10 e la Universal Windows Platform, oltre naturalmente alle capacità della nuvola Azure e il lavoro che Microsoft sta portando avanti per portare il suo sistema operativo e la sua tecnologia sulla nuova generazione di dispositivi embedded, wearable e in generale nel mondo IoT ( Internet of Things ). Ad illustrare tutto questo ci saranno sviluppatori e tecnici di Microsoft e dei suoi partner , e in contemporanea non mancheranno laboratori hands on per familiarizzare con tutte queste novità.

Punto Informatico seguirà i lavori nel corso dell’intera giornata, in diretta dall’Auditorium di Roma e con streaming e live blogging che potrete seguire direttamente su queste pagine : vi offriremo un resoconto completo degli interventi, con interviste ai partecipanti e tutti gli approfondimenti sulle tecnologie e i nuovi prodotti su cui riusciremo a mettere le mani.

Appuntamento domani mattina alle 9:30 per il fischio di inizio : Future Decoded 2015 promette di essere un appuntamento fondamentale per conoscere e comprendere la strategia Microsoft per il 2016.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bertuccia scrive:
    come l'Apple Watch... quasi
    "Notre montre aura presque les mêmes fonctionnalités qu'une Apple Watch" "Il nostro orologio avrà quasi le stesse funzionalità di un Apple Watch" - Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuerbeh, almeno ha ben presente chi è il dispositivo di riferimento in quel settore
    • Marchionne scrive:
      Re: come l'Apple Watch... quasi
      Concordo,anche le Ferrari hanno quasi tutte le funzionalità della Panda.
      • Passante scrive:
        Re: come l'Apple Watch... quasi
        - Scritto da: Marchionne
        Concordo,
        anche le Ferrari hanno quasi tutte le
        funzionalità della Panda.Più una serie di inutilerie e acchiappa soldi, come apple appunto...
        • bertuccia scrive:
          Re: come l'Apple Watch... quasi
          - Scritto da: Passante

          Più una serie di inutilerie e acchiappa soldi,
          come apple appunto...[img]http://www.discorsivo.it/u/wp-content/uploads/2012/10/volpe-uva-3.jpg[/img]inoltre Ferrari non ha mai citato una Panda come metro di paragone, sarebbe da pazzi
        • bertuccia scrive:
          Re: come l'Apple Watch... quasi
          - Scritto da: Passante

          Più una serie di inutilerie e acchiappa soldi,
          come apple appunto...[img]http://www.discorsivo.it/u/wp-content/uploads/2012/10/volpe-uva-3.jpg[/img]inoltre Ferrari non ha mai citato una Panda come metro di paragone, sarebbe da pazzi
      • bertuccia scrive:
        Re: come l'Apple Watch... quasi
        - Scritto da: Marchionne

        Concordo,
        anche le Ferrari hanno quasi tutte le
        funzionalità della Panda.e quando mai nella storia Ferrari ha citato una Panda come metro di paragone?Pare che anche oggi si rosika duro. Bene così 8)
        • Marchionne scrive:
          Re: come l'Apple Watch... quasi
          Excusatio non petita, accusatio manifesta dicevano i miei avi.Come oggetto di lusso sarà più facile spendere 1.500 euro per un prodotto made in svizzera o 900 per uno made in cina?Non sarà la pietra tombale dell' apple watch, ma fra i benestanti non fan apple questa alternativa rosicherà notevoli quote di mercato.Senza contare che dura un giorno e quindi è usabile.
          • bertuccia scrive:
            Re: come l'Apple Watch... quasi
            - Scritto da: Marchionne

            Excusatio non petita, accusatio manifesta
            dicevano i miei avi.senti io ci discuto anche con te, ma così mi diventi subito noioso: è palese a tutti che la tua risposta stava a significare Tag Heuer = Ferrari, Apple Watch = Panda.Pertanto ti ho risposto: Ferrari non si è MAI sognata di citare una Panda come metro di paragone, cose che invece Tag Heuer ha fatto, riconoscendo così di fatto la superiorità di Apple Watch.Se vuoi provare a convincermi che mi sbaglio, ti ascolto volentieri.Se spari XXXXXXX mi annoio subito, e mi passa la voglia di rispondere.
            Come oggetto di lusso sarà più facile spendere
            1.500 euro per un prodotto made in svizzera o 900
            per uno made in cina?Mah, sarei curioso di vederlo dal vivo.Tu hai visto/provato Apple Watch di persona?
            Non sarà la pietra tombale dell' apple watch, ma
            fra i benestanti non fan apple questa alternativa
            rosicherà notevoli quote di
            mercato.Io dico che rosicchierà pochissimo.A cominciare dal fatto che loro stessi sono i primi a non crederci: hai visto la formula con cui lo vendono? Dopo due anni puoi cambiarlo con un orologio meccanico.Io ho la netta impressione che i produttori di orologi tradizionali da una lato non credano nello smartwatch, dall'altro si sentano comunque minacciati. Di conseguenza fanno qualche investimento per non rischiare di rimanere troppo indietro.E i risultati sono molto diversi quando fai qualcosa perchè ci credi, rispetto a quando lo fai solo per pararti le chiappe
            Senza contare che dura un giorno e quindi è
            usabile.La durata non è certo un limite di Apple Watch, a detta dei suoi utilizzatori
          • Marchionne scrive:
            Re: come l'Apple Watch... quasi
            Ho visto e provato un apple watch per un tempo limitato, sicuramente senza esaurire tutte le sue funzionalità.Per le mie esigenze lo trovo un oggetto rindondante nelle funzioni principali rispetto al telefono che sono comunque costretto a portarmi dietro.Da un punto di vista estetico e di prestigio preferisco tenermi al polso altro.Il giorno in cui si protrà mettere nello smartwatch un clone della sim del telefono, per avere gli stessi servizi di messaggistica e notifica, svincolandosi dallo smartphone, magari dentro una cassa seriamente waterproof, per utilizzo sportivo impegnativo, es. apnea o immersione ento i 40 mt., lo comprerò di sicuro indipendentemente dal brand.
    • bubba scrive:
      Re: come l'Apple Watch... quasi
      - Scritto da: bertuccia
      "Notre montre aura presque les mêmes
      fonctionnalités qu'une Apple
      Watch"

      "Il nostro orologio avrà quasi le stesse
      funzionalità di un Apple
      Watch"

      - Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuer
      certo che se le citazioni tra virgolette riportate dai siti/giornali francosvizzeri hanno la stessa precisione che da noi... al 80% sono inventate :)
Chiudi i commenti