Galaxy Tab libero fuori dalla Germania

Sbloccati i tablet Samsung sul mercato europeo. In Olanda, intanto, si discute su una foto che Apple sembra aver ritoccato per portare acqua al suo mulino

Roma – La corte di Duesseldorf ha sbloccato le vendite del Samsung Galaxy Tab 10.1 fuori dalla Germania, sempre che la produzione non arrivi dalle succursali tedesche della Samsung GmbH.

Il tablet sudcoreano era stato bloccato su tutto il mercato europeo (esclusa l’Olanda dove vi è una normativa lievemente diversa in materia) da un’ingiunzione preliminare emessa dal giudice tedesco che deve decidere della causa sottopostagli da Apple, secondo cui Galaxy Tab sarebbe in violazione del modello registrato numero 00181607-0001 che copre il design di iPad.

La decisione resta, ma solo per la Germania dal momento che il giudice non è convinto che possa estendere la sua decisione su aziende che operano fuori dal suo territorio.

Samsung aveva già detto che sarebbe ricorsa in appello, dal momento che giudicava la scelta del giudice “deludente”. Potrà far sentire nuovamente le sue ragioni nell’ udienza prevista il prossimo 25 agosto , preparandosi con tutta tranquillità, sia perché può comunque continuare ad operare in gran parte dell’Europa, sia perché l’accusa di Apple inizia a mostrare qualche crepa (più o meno fortuita si vedrà): nella documentazione depositata per il giudice olandese, il dispositivo di Samsung appare lievemente modificato nelle proporzioni e nelle misure, in particolare il lato corto del device è più largo , tanto da ottenere un rapporto tra i due lati molto più vicino a quello di iPad.

Il problema per gli anti-iPad, in ogni caso, resta: il tablet con la Mela al suo esordio ha spiazzato perché invece di un complesso design, come si ipotizzava cercando di indovinare la “sorpresa” di Cupertino, altro non era che un iPhone più grande. Ma questo significa che Apple ha utilizzato il design più semplice possibile, concentrandosi sulle possibilità offerte dal suo software: non si tratta, all’osso, di altro che uno schermo. Così, i concorrenti che vogliono cercare di rincorrerne il successo affidandosi alla semplicità delle linee rischiano fortemente di assomigliarli troppo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bibbo scrive:
    Navale vuol dire militare navale?
    Il 50% dei fisici negli USA lavora per la Difesa. Questo vorrà pur dire qualcosa.
  • Valeria scrive:
    LCD del futuro
    Sembra che la Sharp ora stia progettando LCD di nuova generazione per l'iPhone 6 dopo un grosso finanziamento Apple...http://www.atlantisway.com/articoli/tecnologia/item/599-apple-investe-in-sharp-e-progetta-liphone-6
    • attonito scrive:
      Re: LCD del futuro
      - Scritto da: Valeria
      Sembra che la Sharp ora stia progettando LCD di
      nuova generazione per l'iPhone 6 dopo un grosso
      finanziamento
      Apple...
      http://www.atlantisway.com/articoli/tecnologia/itezitto che se lo sa ruppolo si ritrova un braccio piu grosso dell'altro....
      • Max scrive:
        Re: LCD del futuro
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: Valeria

        Sembra che la Sharp ora stia progettando LCD
        di

        nuova generazione per l'iPhone 6 dopo un
        grosso

        finanziamento

        Apple...


        http://www.atlantisway.com/articoli/tecnologia/ite
        zitto che se lo sa ruppolo si ritrova un braccio
        piu grosso
        dell'altro....Sto ridendo come un pazzo :) :)
  • attonito scrive:
    raccogliere e ritrasformare
    raccolgono e ritrasformano i fotoni... non si farebbe prima a NON emetterli? perche se vengono raccolti non raggiungono l'occhio e non vengono visti.Boh, mi sembra una XXXXXXX....
    • Nome e cognome scrive:
      Re: raccogliere e ritrasformare
      Pensavo esattamente alla stessa cosa.I fotoni solari mi stan bene, i fotoni assorbiti dalla parte "nera" dell'immagine mi andrebbero anche bene, ma quelli che passano attraverso la parte trasparente dell'immagine, se sono assorbiti non si vedono più e quindi l'immagine stessa diventerebbe completamente nera o almeno subirebbe un abbassamento notevole della luminosità.A questo punto sarebbe meglio ridurre la retroilluminazione per essere molto più efficaci.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: raccogliere e ritrasformare
        Probabilmente l'articolo non è molto chiaro in quanto a spiegare esattamente quali fotoni vengono raccolti e perchè si considerano normalmente "sprecati". Però credo che rapido giro su in rete troverete di che appianare i vostri dubbi, rendendo inutili i vostri precednti commenti. e quindi (spero) anche il mio.
        • attonito scrive:
          Re: raccogliere e ritrasformare
          - Scritto da: Nome e cognome
          Probabilmente l'articolo non è molto chiaro in
          quanto a spiegare esattamente quali fotoni
          vengono raccolti e perchè si considerano
          normalmente "sprecati". Però credo che rapido
          giro su in rete troverete di che appianare i
          vostri dubbi, rendendo inutili i vostri precednti
          commenti. e quindi (spero) anche il
          mio.un lavoro che un articolista serio avrebbe dovuto fare prima di postare notizie raffazzonate raccolte alla meno peggio e tradotte con google...
      • ndr scrive:
        Re: raccogliere e ritrasformare
        Caspita, per fortuna che ci siete voi a spiegarlo a quei poveretti di ingegneri dell'UCLA. Dovrebbero esserci le vostre menti illuminate al loro posto.Proviamo a chiamarli e a dirgli "State facendo una ca**ata, perchè ho letto su PI che i telefoni sprecano i fotoni: non sprecateli!".
Chiudi i commenti