Galileo, nuova costellazione europea

Strada spianata per il progetto Galileo che, dopo l'approvazione della UE, proseguirà l'obiettivo di dare all'Europa un sistema di posizionamento satellitare indipendente e alternativo a quello americano. Italia in prima fila


Bruxelles – Martedì il Consiglio dei ministri dei trasporti dell’ Unione Europea (UE) ha finalmente approvato uno dei più ambiziosi e colossali progetti mai partorito in seno ai paesi comunitari: Galileo . Si tratta di un sistema di posizionamento satellitare indipendente da quello GPS del Dipartimento della Difesa degli USA e, al contrario di questo, prevalentemente dedicato ad usi civili. La sua entrata in funzione, che prevede il lancio in orbita di una costellazione di 30 satelliti, è stata al momento fissata per il 2008, mentre il suo costo totale dovrebbe aggirarsi fra i 3,2 e i 3,4 miliardi di euro.

Romano Prodi, presidente della Commissione Europea, ha accolto con entusiasmo il via libera del progetto ed ha espresso la convinzione che Galileo “sarà un successo”.

“È un’iniziativa della Commissione UE – ha affermato Prodi – e qualcosa che ho personalmente promosso da lungo tempo. Galileo è una vera innovazione europea, creerà 150 mila posti di lavoro e porterà introiti per 10 miliardi di euro l’anno. Porterà una sana competizione nel mondo della radionavigazione, oggi monopolizzato e controllato dalle autorità militari USA e Russe”.

Prodi, insieme a Jospin e Aznar, è stato uno dei più convinti sostenitori del progetto e colui che, forse più d’ogni altro, è riuscito a convincere della necessità di un sistema di posizionamento satellitare tutto europeo anche paesi tradizionalmente molto vicini alle politiche americane, come la Gran Bretagna e l’Olanda.

Ottimismo e soddisfazione per l’approvazione del progetto trapelano anche dalle parole di Pierluigi Leone, amministratore delegato di Viasat , il principale operatore in Europa di servizi di localizzazione satellitare applicati ad usi civili. Commentando l’approvazione del progetto, Leone ha infatti dichiarato che “è questa una tappa miliare nello sviluppo e nell’emancipazione dell’Europa”, aggiungendo poi che “non è assolutamente retorico definire storica (questa decisione) nella costruzione di una effettiva Europa unita”.

“La creazione di una rete continentale di localizzazione satellitare – ha poi detto Leone – darà impulso ad una innumerevole serie di servizi georeferenziati che andranno ad incunearsi positivamente in tutti i settori della vita quotidiana, e non solo in quello della mobilità”.

Quest’ultimo sarà però senza dubbio il mercato più importante: Leone ha citato in particolare il settore delle applicazioni per il settore automobilistico, ricordando che “nei prossimi anni in Europa almeno 22 milioni di veicoli, ossia il 10% del parco circolante, potranno essere on-line, con enormi vantaggi non solo per gli automobilisti ma anche per i singoli stati, che disporranno così di efficaci strumenti di gestione e monitoraggio della mobilità, tali da sopperire alle carenze infrastrutturali”.

Con Galileo, l’Europa mira ad incrementare la sicurezza e lo sviluppo sostenibile dei trasporti nei settori aeronautico, marittimo e terrestre, grazie alla distribuzione di un segnale certificato per l’aviazione civile e all’integrazione con i futuri sistemi di comunicazione mobile di uso pubblico. Accanto a questo, il “GPS all’europea” potrà essere utilizzato per i sistemi antifurto, il controllo dei detenuti, i mezzi di soccorso e molti altri servizi, pubblici e privati, che oggi devono fare completo affidamento sul servizio gestito oltre oceano.

Leone si auspica poi che l’Italia si impegni politicamente affinché l’Agenzia Europea Satellitare, che gestirà Galileo, abbia sede a Roma.

“Una scelta che dovrebbe essere scontata: la Tiburtina Valley da anni ormai ospita infatti le principali realtà continentali di questo settore, da Telespazio ad Alenia, fino alla stessa Viasat”.


Con Galileo, la UE sostiene di volersi svincolare dal monopolio degli Stati Uniti e dallo stretto controllo militare a cui ancor oggi è soggetto il sistema GPS.
Lo scorso anno Rene Oosterlinck, capo del dipartimento per la navigazione dell’Agenzia Spaziale Europea, affermò che “l’Europa non può accettare di fare affidamento su di un sistema militare che può essere interrotto”.

Nonostante gli americani abbiano infatti reso il sistema GPS una risorsa liberamente disponibile in tutto il mondo, molti paesi, fra cui la stessa Europa, non vedono di buon occhio il fatto che il Governo americano controlli, lui solo, la rete GPS mondiale: nulla impedirebbe infatti agli USA, in caso di necessità, di far “restare al buio” alcune aree geografiche o, addirittura, fornire dati completamente falsati. Non va dimenticato che l’Europa, sul lato della sicurezza, si è già scottata con Echelon, problema enorme che rimane irrisolto.

Il fatto che gli USA considerino il sistema GPS un servizio ancora prevalentemente militare, porta con sé alcune conseguenze non trascurabili, fra cui una copertura del servizio limitata alle nazioni militarmente allineate e la degradazione del segnale destinato ad usi civili.

“Abbiamo 5 milioni di utenti oggi, in Europa, e questo numero è destinato a raggiungere i 250 milioni entro i prossimi 15 anni”, ha affermato Oosterlinck. “Non possiamo fare affidamento su un singolo sistema appartenente ad un solo paese”.

Dal loro canto gli USA considerano invece Galileo solo un servizio ridondante di cui l’Europa potrebbe fare benissimo a meno.

“Galileo è un sistema davvero confusionario per la mia mente di americano”, ha asserito un portavoce di Garmin, nota casa produttrice di strumentazione GPS. “Esiste già un sistema del tutto equiparabile (il GPS). Ci sono già dispositivi riceventi che forniscono un’incredibile accuratezza agli utenti di tutto il mondo”.

Molti membri della UE sostengono che gli USA hanno il timore di perdere il monopolio in un settore che non solo gli garantisce un non trascurabile vantaggio militare, ma gli sta fruttando sempre più denaro per i molteplici usi del GPS.

E difatti, come ha sottolineato lo stesso Prodi, al di là dei motivi strategici, Galileo rappresenta per l’Europa l’opportunità di raccogliere, nel prossimo decennio, profitti importanti nei settori dei servizi e dei dispositivi legati ai sistemi di posizionamento satellitare. Se Galileo, come oggi il GPS, trasmetterà infatti un segnale in chiaro e gratuito destinato a scopi generici, i suoi satelliti verranno utilizzati anche per trasmettere un segnale criptato, e più preciso del precedente, a pagamento.

A differenza del GPS, con cui è comunque compatibile e interoperabile, Galileo trasmetterà i segnali ad almeno due diverse frequenze: in questo modo, secondo gli esperti, i ricevitori terrestri possono correggere con più accuratezza i disturbi atmosferici e calcolare la posizione con una precisione di circa 1 metro, contro i 10-20 metri del GPS.

Sebbene Galileo, finanziato con capitali pubblici e privati, sia stato pensato per usi civili, alcuni osservatori sostengono che gli organi militari potranno comunque divenire clienti del servizio, anche se non potranno mai pretendere nessun controllo su di esso.

Fra i paesi extracomunitari che hanno già mostrato interesse per Galileo vi sono il Canada, che ha già investito nel progetto, la Russia, che fornisce la sua consulenza tecnologica, e poi Cina, India, Sud Africa, Israele e Australia.

Gli USA auspicano di raggiungere quanto prima un accordo con la UE affinché anche il segnale di Galileo, come già il GPS, in tempo di crisi possa essere oscurato in specifiche regioni del pianeta.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Un articolo
    Questo post mi ridà fiducia negli italiani...Grazie!
  • Anonimo scrive:
    Re: Diceva Giovannino Guareschi...
    Se non ci fosse l'embargo ( e non dirmi che è colpa di Fidel ) ci andrei a vivere domani. Beh no forse prima mi faccio un corso di spagnolo...
  • Anonimo scrive:
    Per chi suona la campana
    Per Cuba inizia a suonare le campane a morto.Ora tocca ad Arafat, poi a gara tra Fidel e Saddam.La notizia non è un caso viene da una radio di Maiami, almeno noi dissidenti dei governi democristiani succedutisi per un mezzo secolo alla direzione del paese, trasmettevamo dall'Italia e nessuno si faceva in quattro delle radio straniere per darci ospitalità.Allora i dissidenti cubani sono più fortunati di noi e noi morivamo per le strade per i proiettili vaganti o per i caroselli delle camionette e loro se ne stanno a fare i martiri a 200 dollari al mese pagati dagli amici e dagli amici degli amici che stanno nella bella Florida...e basta che in arrivi un cronista straniero sono sulle pagine dei giornali di tutto il mondo.A noi non c'hanno mai intervistato, non sono mai venuti alle Murate, nessun parlamentare straniero ha preso le nostre difese. Le circa 3000 persone che per motivi politici sono passati dal 76 al 80 nelle patrie galere ed un 200 circa ci stanno ancora da quegli anni, chi erano? Delinquenti comuni? Allora zitti su Cuba per favore o per coerenza interessatevi anche dei nostri dissidenti.Ritornando alla notizia passata anche da indymedia, questa si colloca proprio in un momento di intensa informatizzazione di tutta l'isola. Ogni luogo di lavoro e di studio è collegato, comunichiamo normalmente da più di sei anni. Certo è che abbiamo subito anche diversi attacchi, l'ultimo di bad trans che ci ha messo fuori fase per qualche giorno.La notizia di una censura della rete se fosse vera, e non lo è, sarebbe anche giustificata visto che il conto alla rovescia sembra per molti già iniziato ed i rintocchi si sentono da lontano, con il beneplacido della Fondazione Cubano-americana e del Congresso che ha stanziato ancora qualche milioncino di dollari per intensificare le azioni di disturbo ( sabotaggi, attentati a cose persone,invasione dello spazio aereo, traffico di persone e affarucci da galantuomini) Ah, dimenticavo un altro teorema, chi ammazza un un capo di stato è un terrorista, ma chi ammazza Fidel Castro è un patriota.Alla faccia dell'antiterrorismo made in USA!
  • Anonimo scrive:
    Re: Diceva Giovannino Guareschi...
    Hai mai letto un libro di storia? Anzi, hai mai letto un libro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Diceva Giovannino Guareschi...
      - Scritto da: Dario
      Hai mai letto un libro di storia? Anzi, hai
      mai letto un libro?si, e a differenza di te, non mi arrogo il diritto di dare dell'ignorante ad altri. leggiti un po' di storia tu, per capire che gli arroganti come te prima o poi se lo sono preso....
  • Anonimo scrive:
    Embargo
    Vorrei farvi notare che quasi tutto l'hardware e il software porodotto negli Stati Uniti (Microsoft in testa) prevede, nelle clausole contrattuali, l'impossibilità d'esportazione in alcuni paesi (tra cui Cuba). Come mai non criticate questi aspetti di una politica economica deleteria per l'evoluzione tecnologica di un paese, piuttosto che la scelta di controllare l'uso dei prodotti informatici?Consiglio: siate politicamente imparziali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Embargo

      Consiglio: siate politicamente imparziali.forse non e' chiaro che la notizia e' confermata dal "governo" cubano.anche l hardware e software prodotto a TAIWAN e' vietato a cuba ora, ok?questo e' completamente antistorico. medievale, ottimo il titolo!!non e' questione di politica o imparzialita', se uno stato vieta l acquisto di computer e' una notizia ALLUCINANTE sia che sia uno stato nazista o una teocrazia (mi pare di aver letto qui molti commenti sugli stati che vietano internet, per motivi religiosi) o una dittatura. insomma al di la delle ideologie il problema non e' embargo, microsoft, usa o clausole.il problema e' il divieto alle tecnologie imposto in uno stato dove non ci sono libere elezioni.ciaooops - la mia firma e' una citazione musicale, vediamo chi la conosce...
      • Anonimo scrive:
        Re: Embargo
        Allora cadiamo nel politico...pensi davvero che in Italia ci siano libere elezioni? Ti sembra forse che i Governi che si sono succeduti in Italia negli ultimi anni abbiano fatto qualcosa per te? Se ti senti libero perché puoi guardare la pubblicità, perché puoi vedere DomenicaIn e Buona Domenica, perché puoi rimanere ore nel traffico, perché puoi fare ore di fila alla posta, alla banca, all'ospedale, perché puoi contare su un sistema scolastico del '27 (Riforma Gentile), perché puoi comprarti la tua buona merendina OGM,etc.,etc.. Bè, contento tu...
  • Anonimo scrive:
    Fidel e il popolo cubano non sono anacronistici
    L'illustre autore di questo articolo, che definisco provocatorio,commette alcuni significativi errori dovuti all'ignoranza della realtà cubana e pensa che di poter infangare il nome di Fidel definendolo anacronistico e presentare il popolo cubano come stanco della sua obsoleta presenza e, invece, definisce addirittura libera e la cita ad esempio di democrazia la città di Miami, covo della mafia cubana e della Cia che tramano contro il popolo di Cuba.Sia chiaro che i problemi di Cuba non sono certo dovuti alla mancanza di qualche computer ma ad un embargo economico di oltre 30 anni a cui i cubani resistono con dignità.Invito all'autore a pulirsi la bocca prima di nominare Cuba e il suo comandande Fidel.Que viva Cuba!!!!!!!Patria o muerte Venceremos
    • Anonimo scrive:
      Re: Fidel e il popolo cubano non sono anacronistici

      Que viva Cuba!!!!!!!
      Patria o muerte VenceremosAHAHAHAHAHAHAHAHe rifiuti l'anacronismo?AHAHAHAHAHAHAHAH
  • Anonimo scrive:
    medioevo filobaiadeiporci
    il sito cubanet.org e' il sito dei nostalgici del regime fascista filoamericano abbattuto nel 59 da castro.Che poi castro sia un dittatore lo sanno i neonati, ma strillare notizie ricevute dalla spazzatura mi sembra un po' azzardato.
    • Anonimo scrive:
      Re: medioevo filobaiadeiporci
      Dovresti dirlo anche al New York Times, Wired, USA Today, The Register e altri che hanno dato la stessa notizia, confermata dal governo cubano.
  • Anonimo scrive:
    La ragione della storia
    Dal momento che credo sia molto sterile dire "ho ragione io" solo basandosi sulla propria ideologia (sacrosanta ma purtroppo così poco visibile in questi ultimi tempi), credo che la ragione la possa dare, come al solito, la storia che ci può spiegare come mai si è arrivati a questo punto.Negli anni '50 a Cuba la facevano da padroni gli americani che tenevano il popolo in una condizione di vera e propria schiavitù. Era, di fatto, uno stato di polizia dove il dittatore Batista veniva foraggiato dagli americani per mantenere il conttrollo di quell'isola in quel delicatissimo punto (il golfo del Messico). Per farla breve, i contadini lavoravano solo a mezzadria, le donne venivano portate nei bordelli americani, i dissidenti o esiliavano o venivano uccisi. Il popolo versava nella più completa e spaventosa miseria e le morti per fame e malattie erano elevatissime.Fidel Castro, assieme al fratello e ad altri esuli, era fuggito e si era rifugiato a Città del Messico dove cominciò a prendere contatti con altri esuli per il rovesciamento della dittatura sulla sua isola. Tra l'altro fu qua che conobbe il dottor Ernesto Guevara che si unì subito al movimento clandestino.La storia ci insegna - magari in modo un pò mitologico, ma vi assicuro che esistono moltissimi testi totalmente neutrali (perchè la storia è neutrale) sui fatti - di come, sbarcati sull'isola, cominciarono una durissima guerriglia sulla Sierra e di come, alla fine, raggiunsero l'Avana costringendo gli americani a tornarsene nel loro paese.A questo punto le cose si fanno più fumose, cosa che spesso accade quando arriva la propaganda, da entrambe le parti.Sicuramente si sa che Castro era un marxista convinto (e chi non lo sarebbe leggendo Il Capitale?) e sicuramente si sa che il suo sogno era quello di attuare questo tipo di governo. Altra cosa certa era la sua avversione agli americani e la sua non meno grande avversione all'Unione Sovietica, da lui considerata il fallimento del sogno comunista.Gli americani, dopo il fallimento del tentativo di invasione della Baia dei Porci, optarono per una soluzione che fu peggio del male: l'embargo. Embargo esteso a tutti i paesi della Nato (o, per dirla in un altro modo, vessati dal famigerato Piano Marshall).Castro si vide quindi chiusi tutti i possibili commerci con oltre il 60% dei paesi del mondo e fu costretto - suo malgrado - a fare un per lui umiliante accordo con l'URSS, smaniosa di avere una propria presenza a poche miglia dalle coste della superpotenza nemica.Se Castro non avesse fatto questo vero e proprio "patto col diavolo" (come lui stesso lo definirà anni più tardi), il suo popolo sarebbe morto di fame.In pratica l'Unione Sovietica comprava prodotti cubani (sopratutto zucchero) pagandolo fino a 8 volte il reale valore commerciale. Naturalmente chiesero in cambio la dislocazione sul suolo cubano di basi militari, sopratutto missilistiche.Come da sempre, la violenza richiama violenza e la spirale innescata dagli stessi americani si rivelò il più dannoso boomerang mai lanciato da un paese, tanto che l'imprudenza americana portò il mondo intero ad un passo dalla terza guerra mondiale.Cosa sarebbe successo senza l'embargo? Francamente è come ragionare sul sesso degli angeli, fatto sta che ora ci ritroviamo con un paese che, di fatto, è tornato ad essere come ra negli anni '50: gente affamata, ragazze che si vendono e quant'altro.E' colpa di Castro? Io non credo, credo che la sua unica colpa sia stata - e sia - quella di cercare di mantenere un sistema dove il "tutto è di tutti" è una realtà e dove l'uomo è la figura centrale mentre il mondo, intorno, corre veloce verso un capitalismo sempre più selvaggio ed arrognate.
  • Anonimo scrive:
    Due milioni di bambini...
    ...nel mondo muoiono di fame.Nessuno di questi vive a Cuba.
    • Anonimo scrive:
      Re: Due milioni di bambini...
      Sei mai stato a Cuba?Beh, io si.. e non ho visitato solo le favolose spiagge per turisti.. Ti assicuro che a Las Tunas vedi anche la fame.. sai? Vedi la fame e la gente che chiede la carità...Poi, vogliamo parlare delle ragazze in vendita? Cosa credi, che sia "mentalità aperta"? E' fame, è bisogno, è necessità... con 8/12 dollari al mese di reddito procapite, i cubani si vendono ai turisti... e non veniamo a menarla che a Cuba non muore di fame nessuno...Tra l'altro.. è tutto un bel dire che a Cuba ci sono i migliori medici del mondo, peccato che non hanno le medicine... Io spero che l'embargo cessi, in modo da permettere a Cuba di svilupparsi senza zavorre, ma è innascondibile che il regime attuale è una dittatura *liberticida* come tutte le dittature. Ha dei pregi, ma non sono molti.Sasha- Scritto da: The fool on the hill
      ...nel mondo muoiono di fame.
      Nessuno di questi vive a Cuba.
      • Anonimo scrive:
        Re: Due milioni di bambini...
        - Scritto da: Sasha
        Sei mai stato a Cuba?
        Beh, io si.. e non ho visitato solo le
        favolose spiagge per turisti.. Ti assicuro
        che a Las Tunas vedi anche la fame.. sai?
        Vedi la fame e la gente che chiede la
        carità...
        Poi, vogliamo parlare delle ragazze in
        vendita? Cosa credi, che sia "mentalità
        aperta"? E' fame, è bisogno, è necessità...
        con 8/12 dollari al mese di reddito
        procapite, i cubani si vendono ai turisti...
        e non veniamo a menarla che a Cuba non muore
        di fame nessuno...
        Tra l'altro.. è tutto un bel dire che a Cuba
        ci sono i migliori medici del mondo, peccato
        che non hanno le medicine...
        Io spero che l'embargo cessi, in modo da
        permettere a Cuba di svilupparsi senza
        zavorre, ma è innascondibile che il regime
        attuale è una dittatura *liberticida* come
        tutte le dittature. Ha dei pregi, ma non
        sono molti.
        Come dice il diavolo di Milton, è meglio regnare all'inferno che servire in paradiso. A buon intenditor...
  • Anonimo scrive:
    Re: Diceva Giovannino Guareschi...
    parole sante, guareschi è sempre attuale
  • Anonimo scrive:
    Per iugo
    Sei un idiota, gonzo e una grandissima testa di cazzo!!!Questa lista non basta per definire quanto sei stronzo!!!
  • Anonimo scrive:
    Caro de Amicis
    Non mi pare di aver sentito nessuno inveire contro l'embargo al popolo cubano reletivo ai prodotti di prima necessità, come medicinali ed altro.Ora ci risparmi le su notizie da liberale che non sa un cazzo (tra l'altro tutte da verificare e da approfondire).Se avessi l'opportunità di incontrare CASTRO sarei uno degli osannanti come li chiama lei.Lascio a lei di stringere le mani a leader democratici che fanno guerre un giorno si e l'altro pure per i propri interessi economici ed imperialistici e dissanguano i paesi del terzo mondo. Preferisco stringere la mano ad un Uomo grandissimo, che contro ogni difficoltà, sabotaggio, terrorismo (i cui mandanti sono tra i democratici di cui parla), ecc. ha garantito al suo popolo tutti i servizi primari, nonchè servizi sociali di prim'ordine.P.S. Anche la notizia del primo sito di dissidenti cubani si è rivelata una bufala. Sono i soliti porci anticastristi di Miami. Le bugie e le manipolazioni dell'informazione a volte hanno le gambe corte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro de Amicis

      P.S. Anche la notizia del primo sito di
      dissidenti cubani si è rivelata una bufala.Dove l'hai letta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro de Amicis
        Quel sito è stato presentato in pompa magna in moltissimi portali (puntoinformatico, ilnuovo(mi sembra) ed altri. Avevano detto che era il primo sito di dissidenti in territorio cubano, grazie ad un cavillo legale e bla bla bla bla.Poi qualche persona intelligente si è preso la briga di andare a fare una piccola ricerca, et voilà si è scoperto che tale sito era in florida patria degli anticastristi che finanziano il terrorismo contro Cuba.ecco i dati di tale sito daE-SOLUTIONS CONSULTING, INC.(NETBLK-ATWORK-53919-46954)12030 SW 88TH STREETMIAMI, FL 33186USCapito i simpaticoni adesso dopo essersi smerdati con notizie false vengono a dirci che gli anticastristi di Miami danno una mano ai dissidenti. Scribacchini improvvisati smettetela di raccontare frottole, questa è propaganda becera. VERGOGNA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro de Amicis
      la sua analisi mi pare un pò superficiale, un maggior distacco emotivo aiuterebbe a valutare i fatti senza pregiudizi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro de Amicis

      Non mi pare di aver sentito nessuno inveire
      contro l'embargo al popolo cubano reletivo
      ai prodotti di prima necessità, come
      medicinali ed altro.Vuoi dire quello causato dall'assenza di libere elezioni? O quello dovuto al fuggi fuggi di chi non e' castrista? O di chi vuole poter comprare un computer per suo figlio?
      Ora ci risparmi le su notizie da liberale
      che non sa un cazzo (tra l'altro tutte da
      verificare e da approfondire).Noto una fastidiosa contraddizione in questa affermazione. Quel "ci" intende dire che dietro la firma "KARL" ci sia un gruppo?
      Se avessi l'opportunità di incontrare CASTRO
      sarei uno degli osannanti come li chiama
      lei.I miei migliori auguri.
      Lascio a lei di stringere le mani a leader
      democratici che fanno guerre un giorno si e
      l'altro pure per i propri interessi
      economici ed imperialistici Ah ma lei non parla di quei leader che fanno le guerre e basta, senza neppure la scusa di un motivo economico ma solo per affermarsi come dittatori caraibici.
      Preferisco stringere
      la mano ad un Uomo grandissimo, che contro
      ogni difficoltà, sabotaggio, terrorismo (i
      cui mandanti sono tra i democratici di cui
      parla), ecc. ha garantito al suo popolo
      tutti i servizi primari, nonchè servizi
      sociali di prim'ordine.Mi permetto di correggerla/correggervi. Lo ha garantito a quella parte di popolo che non ha dovuto o potuto fuggire e soltanto per gli occhi di gente che veste il tweed.
      Sono i soliti porci anticastristi di Miami.Noto un filino di pregiudizio nelle sue valutazioni. Sara' mica quello a condizionare le sue singolari opinioni?
      Le bugie e le manipolazioni
      dell'informazione a volte hanno le gambe
      corte.Olalà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro de Amicis
      - Scritto da: Karl
      Non mi pare di aver sentitotu non hai sentito ne' mai letto questo giornale, difatti non conosci neanche il nome del direttore editoriale (è su tutte le pagine del sito eh, da 6 anni se non erro !!!!!!!!!!!!!!!!)quindi il tuo intervento e' solo per provocare senza sapere cosa dici, e senza conoscere le cose di cui vai scrivendo (parlando di questo giornale)e quindi chi mi garantisce che quel che dici su altro (cuba) sia vero visto che dimostri di parlare di cose che non conosci? ZOT !
  • Anonimo scrive:
    Re: Diceva Giovannino Guareschi...
    Se Guareschi fosse ancora vivo, il Berlusca e l'odierna "destra" (che destra non è) sarebbero assieme a Castro l'oggetto delle sue satire più violente.Non confodere la "destra" populista, liberista, affarista e approfittatrice che è al governo con la Destra che sognava Guareschi, una Destra fortemente liberale (e non liberista) e democratica, con una forte etica, pulita ed educata.Se non ci credi, rileggiti i suoi libri ed il Candido.
  • Anonimo scrive:
    MINI SONDAGGIO
    Sei costretto/a ad emigrare e puoi scegliere solo:a)Cubab)La ColombiaDove vai?
  • Anonimo scrive:
    Dammi un eufemismo, fratello!
    un che?
  • Anonimo scrive:
    Castro sì che è cattivo
    Mentre noi dobbiamo solamente berci le puttanate di chi vuol farci credere che Bin Laden è l'uomo più furbo del mondo (forse è nascosto all'Avana), che siamo liberi di comunicare (vedi legge sull'editoria in totale contrasto con la Costituzione), che senza l'Adsl non si può navigare in internet e che Bill Gates mi ama più di mia madre......Se poi Bush e Blair minacciano l'uso di armi nucleari allora dormo sonni tranquilli.Se la poteva risparmiare
    • Anonimo scrive:
      Re: Castro sì che è cattivo
      intanto se vuoi essere comunista, fascista, di detra, sinistra, anarchivo nessuno ti vieta di esserlo. Qui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Castro sì che è cattivo
        - Scritto da: Vertigo
        intanto se vuoi essere comunista, fascista,
        di detra, sinistra, anarchivo nessuno ti
        vieta di esserlo. Qui.Errore:La XII disposizione finale della costituzione della repubblica italiana dice:"E vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista."...per gli anarchivi ci stiamo organizzando ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Castro sì che è cattivo

          Errore:
          La XII disposizione finale della
          costituzione della repubblica italiana dice:
          "E vietata la riorganizzazione, sotto
          qualsiasi forma, del disciolto partito
          fascista."appunto, non posso formare partiti di ispirazione fascista.Ma se il signor tizio va in giro a dire "sono fascista" mica lo processano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Castro sì che è cattivo
            Però se è anarchico rischia di volare dalla finestra...
      • Anonimo scrive:
        Re: Castro sì che è cattivo
        - Scritto da: Vertigo
        intanto se vuoi essere comunista, fascista,
        di detra, sinistra, anarchivo nessuno ti
        vieta di esserlo. Qui.Nessuno ti vieta di _pensare_ di esserlo, è un tantino diverso.
  • Anonimo scrive:
    La mia impressione
    Leggendo il forum mi pare di capire che molti ragionino così:"partendo dal presupposto che tutto ciò che è vicino al comunismo sia giusto, troviamo tutte le cavolate possibili per fare in modo di giustificarlo"Ora, potremo pure dire che togliere l'articolo 18 sarà "gravissimo per la democrazia" ma stiamo parlando di cosa ben diversa....a cuba NON HANNO le libertà fondamentali!!!P.S.: sapete quante cause ci sono state nel 2001 dell'articolo 18 in Italia? Ho letto 62.Ergo: il governo potrebbe eliminare le nuove norme, ma qualcuno sta facendo tanto rumore per nulla....o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia impressione
      Non credo ci sia risposta ad una tale corbelleria, frutto d'ignoranza e arroganza... forse non hai mai lavorato da dipendente, forse non hai neanche mai lavorato per considerare il licenziamento per giusta causa come poco importante.Ma si, lasciamo che ci licenzino come e quando vogliono!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia impressione
      - Scritto da: tristemente_famoso
      "partendo dal presupposto che tutto
      ciò che è vicino al comunismo
      sia giusto, troviamo tutte le cavolate
      possibili per fare in modo di giustificarlo"Esatto !! E' quello che si vede tutti i giorni su Rai 3 !!
  • Anonimo scrive:
    150 posts ? e poi formare una propria opinione ???
    Si astrae infatti dalla realtà trascinando con sé folle di esseri umani a cui non è neppure concesso di formare una propria opinione perché vengono a loro sottratti persino i mezzi necessari per farlo.====io direi che invece possono pensare quello che vogliono basta che non rompano i coglioni a chi si riposa guidando il paese...e diverso...o no ????
  • Anonimo scrive:
    Caro de Andreis
    Dai, dì che hai fatto l'articolo per veder classificare i lettori di PI in destra e sinistra. Non farmi pensare che:1. - prendi siti e riviste che fanno disinformazione con giornalisti senza pudore ridando luminosità alla realtà dei fatti. Poi diventi Mr. Hyde e fai altrettanto; ah... ho capito 'ci vuoi mettere alla prova se abbiamo imparato gli insegnamenti.. OK, abbiamo imparato, quello che dici è un riassunto poco fedele all'articolo di cubanet. Sono stato bravo ? 2. - getti benzina proprio su argomenti politici, quegli argomenti a cui tutti è ben noto basti una scintilla per dar vita a thread da partita del pallone visti e rivisti. Cos'è ? L'IBM DB2 ti paga in base al traffico generato ? La settimana prossima cosa ci sarà ? Proporrei un classico Microsoft vs. Linux che poi tanto va comunque a finire nel politico.Birichino !Ma come ti è venuto in mente di impostare l'articolo partendo all'attacco di un qualcosa che parte dei tuoi lettori non vede poi di così mal occhio ? Dov'è la pallosissima figura del caporedattore che in quattro parole espone un concetto senza ledere sensibilità alcuna ? E adesso che che parte dei tuoi lettori vede le cose che scrivi dettate dal preconcetto cosa pensi di aver ottenuto ?Ma, vabè forse siamo tutti e due un poco stanchi, sarei per una settimana di relax, che ne dici di Cuba ? Così andiamo a vedere di persona.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro de Andreis
      Non finisco mai di stupirmi della mente umana, e' uno strumento veramente incredibile. Ha un potere veramente eccezionale.Perche' per trasformare "l'Oggettivita'" d'una legge di regime, che come tutti i regimi del mondo per perpetuarsi nel tempo hanno la necessita' di censurare la libera informazione con qualunque mezzo (e il primo e' l'ignoranza del popolo e la sottrazione dei mezzi a lui utili per scongiurarla)a loro disposizione... in una "Sensazione Soggettiva"!!! Solo la mente umana e il relativo orientamento cognitivo della stessa ci puo' riuscire, in questa, incredibile e allo stesso tempo portentosa, metamorfosi della realta'.Biboti bopiti, Bu !!! E il regime non c'e' piu' ...:-) Meraviglia delle Meraviglie !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro de Andreis
        L'articolo non mi sembra così obiettivo e parla di una realtà molto mediata, in quanto lontanuccia non poco dalla nostra ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro de Andreis
          - Scritto da: marx
          L'articolo non mi sembra così obiettivo e
          parla di una realtà molto mediata, in quanto
          lontanuccia non poco dalla nostra ...Certo, Certo come no ...Prova Tu a "Mediare", essendo rinchiuso in una galera (NON necessariamente fisica) di un qualsiasi regime (di Destra o Sinistra NON centra, qui si sta' parlando di una limitazione dei diritti sociali e dell'individuo, che purtroppo come la storia ha insegnato, e' ambivalemte in entrambi gli schemi di visione della societa') vedrai quanto marginedi mediazione ti rimarra'...E poi fammi sapere quanto "Lontanuccio" da una qualsiasi realta' sociale ti troverai ...Senza rancori, GabrieleCiao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro de Andreis
        vieni anche tu a vedere ?Se non vieni ti mando una mail OK ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro de Andreis
          - Scritto da: MlRK0
          vieni anche tu a vedere ?
          Se non vieni ti mando una mail OK ?Certo Mandami pure una email ... A quasi dimenticavo, visto l'argomento di discussione, forse e' meglio una cartolina! :-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    embargo e basta
    Ma non sarà a causa dell'embargo, maGARi un tentativo di limitare la domanda interna di beni prodotti all'estero, e perciò molto costosi e dannosi per il debito estero del paese?Dico questo perchè Cuba ha avuto per anni lo stesso problema con il petrolio, come tutti sanno.Certo, se e quanto il motivo è censura (che a Cuba c'è), mi unisco al coro deplorante.saluti
  • Anonimo scrive:
    WIRED
    http://www.wired.com/news/politics/0,1283,51270-2,00.html
  • Anonimo scrive:
    Caro de Andreis
    Il tuo articolo è quantomeno poco informato e quantopiù fazioso, mi pare.Sembra che la libertà sia quella di comprare accessori per un PC e navigare su web, non invece poter essere liberi commercialmente ed avere pane, casa, sanità e istruzione.Tu chi applaudi? la Nato o gli stati uniti che fanno l'embargo da 30 anni?I politici liberisti e l'FMI che affamano, privano di istruzione, sanità e di una casa il resto del popolo sudamericano?Solo perchè ti danno un PC con cui puoi vedere gli streaming degli U2 o mandare mail alla tua fidanzata?
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro de Andreis
      Non si tratta di essere faziosi.In una rivista informatica online il soggetto fondamentale e' il mondo dell'informatica non della fame del mondo.Si e' anche parlato di censura Cinese e del DMCA americano. E' il mondo dell'informatica, non occorre scaldarsi ogni volta che viene criticata Cuba.
      Sembra che la libertà sia quella di comprare
      accessori per un PC e navigare su web, non
      invece poter essere liberi commercialmente
      ed avere pane, casa, sanità e istruzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro de Andreis
        d'accordissimo, lasciamo quindi perdere gli applausi o gli insulti a un leader politico come se fosse un programmatore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro de Andreis
          - Scritto da: Christian
          d'accordissimo, lasciamo quindi perdere gli
          applausi o gli insulti a un leader politico
          come se fosse un programmatore.a Christian non facciamo finta di non capirenoi qui stiamo a parlare in un forum, su internet.e ci sembra una cosa da poco.A Cuba non lo possono fare.Mi sembra naturale scaldarsi, tanto piu' che tra noglobal e sinistroidi non fanno che riempirsi la bocca con "l accesso di tutti a internet e alle nuove tecnologie".E quindi ecco che suonano ridicole le strette di mano a fidel, dal punto di vista strettamente legato alla tecnologia e alla rete che poi e' quello di questo giornale... e quindi l OT che molti lamentano in questo forum non esiste. parlare del divieto in uno stato della vendita di computer (!!!! ma ci rendiamo conto dell enormita' della cosA??!?!?) e' o non e' parlare di rete, di informatica, di accesso?zot!
          • Anonimo scrive:
            Ah ...
            Scusa, Zot, ma non sono d'accordo: qui si prende a pretesto l'informatica per parlare d'altro, anzi per bacchettare "quelli che hanno stretto la mano a Castro", con il risultato piuttosto infruttuoso che puoi ben vedere: i lettori si "spaccano". A che serve? A chi? Boh ...
          • Anonimo scrive:
            A ZOT
            Cerco di non trascendere dal tema e tu mi richiami alla politica.i sinistroidi o i no global possono pensare quello che vogliono.tu continui a dire che i cubani non possono navigare ed è falsissimo, non c'è nessun divieto.La vendita di accessori è controllata e limitata, questo sembra vero e mi sembra anche naturale in un paese embargato.la vostra posizione è simile a quella di un carcerario che non passa i libri ai detenuti e poi si lamenta che sono ignoranti.c'è qualcosa di ridicolo nelle vostre posizioni, soprattutto perchè ci si rifà alla sinistra e al comunismo, approfittate di una briciola di menzogna per attaccare... bah.
          • Anonimo scrive:
            Re: A ZOT

            tu continui a dire che i cubani non possono
            navigare ed è falsissimo, non c'è nessun
            divieto.La posta viene controllata, c'e' un proxy di stato e la connessione costa tantissimo. Ora non possono neppure comprare un computer per collegarsi (anzi da gennaio).
            La vendita di accessori è controllata e
            limitata, questo sembra vero e mi sembra
            anche naturale in un paese embargato.E che relazione c'e' tra il divieto e l'embargo?Guarda che dalla Cina i prezzi son buoni.Vabbe'
  • Anonimo scrive:
    Re: Diceva Giovannino Guareschi...
    Ecco, bravo: vai da uno ex-Jugoslavo e chiedigli "che casini sono successi" sotto Tito. Poi chiedigli come è andata DOPO Tito!!!:O) Troppo simpatici 'sti anticomunisti ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Diceva Giovannino Guareschi...
      La mia vicina di casa (Croata, scappata nascosta in un carro bestiame ed entrata da clandestina a Trieste circa 25 anni fa) mi racconta che se ti beccavano con un crocifisso... se eri fortunata di pestavano dove eri se no ti facevi un po' di giorni al fresco... Dove la giri giri, chi dice di saperla lunga la sa sempre sulle spalle degli altri. Comunisti? Mussulmani? Fascisti? Capitalisti? Ecceteristi? La sanno sempre lunga! Hanno tutti la verità in bocca! Anche Mangiafuoco prometteva verità e benessere."La democrazia è un pessimo modo di governare un paese... ma non c'è niente di meglio!" Non è mia ma mi sembra molto corretta.Oh! Chi per non è daccordo c'è sempre la purga!;-)Cordialità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diceva Giovannino Guareschi...
      mai sentito parlare di fojbe? ed erano frutto della politica titina.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diceva Giovannino Guareschi...
      Sotto Tito, gli stupri e le foibe. Dopo Tito, gli stupri e le fosse comuni, probabilmente per mancanza delle foibe carsiche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Diceva Giovannino Guareschi...
        Avete presente quello che hanno fatto i fascisti italiani in Jugoslavia? Ma con che faccia processate Tito quando l'Italia e gli italiani hanno delle responsabilità gravissime?Ma da dove venite dalla luna?
        • Anonimo scrive:
          Re: Diceva Giovannino Guareschi...
          Mio nonno insegnava in una scuola a Sebenico alla fine degli anni '30, non era fascista, anzi era antifascista, e racconti di atrocità italiane pari a quelle commesse dai titini non me ne ha mai raccontate. Un caro amico di famiglia è nato e cresciuto vicino a Pola, e poi scappato a Trieste. Come vedi non vivo sulla Luna, ma ho notizie di prima mano.Non voglio negare che Italiani (fascisti e non) abbiano commesso atrocità, ma non credo che l'abbiano mao fatto in modo organizzato come hanno fatto gli Jugoslavi allora e recentemente. Non è neppure solo un problema di comunismo, è purtroppo la mentalità ancora arretrata di un popolo capacae di violenze inaudite, che non ha nei suoi geni il rispetto dei diritti umani, rispetto che anche l'Occidente ha fatto fatica ad imparare.
  • Anonimo scrive:
    Ammesso che sia vero...
    Se la notizia è vera sarebbe importante capire perchè viene impedito l'acquisto di accessori (notare che non è impedito l'acquisto di computer). E' probabile che la causa dipenda dall'embargo. Perciò il sito di "informazione cubana indipendente" sta solo dicendo che c'è una situazione di effettiva difficoltà a Cuba e legare questa notizia al tentativo di censura da parte del governo cubano, sembra un po' azzardato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ammesso che sia vero...
      Ora sono diventati tutti difensori dei diritti del popolo cubano. Fino a stamattina incoraggiavano l'embargo contro CUBA anche per i prodotti di prima necessità."Il sonno della ragione genera mostri"
  • Anonimo scrive:
    Re: Un articolo
    10 e lode.
  • Anonimo scrive:
    Tutto ok.
    E che novità è questa? Nell'ex URSS si mettevano sotto controllo fax e fotocopiatrici, adesso ci sono i computer e si mettono sotto controllo quelli.... ed in ogni caso i cubani hanno altro a cui pensare, non mi stupirei se a questa notizia sia stato dato più risalto in occidente che non a Cuba.E a noi Cuba piace così, con tanta povertà che ci fa sentire bene, con tante ragazze che si fiondano nel letto dei turisti per fame, con gli alberghi e il turismo a basso costo, no?Va tutto bene, purchè ci sia sempre Fidel che si prende cura dei suoi sudd... popolo e l'icona del Che che si ripete ossessivamente nell'unica fotografia decente che abbia mai fatto in vita sua che ci guarda benevolo dai poster comprati al festival dell'Unità ... avanti così, siempre ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto ok.
      Quando parli del Che lavati la bocca.E' dura accettare che delle persone abbiano le palle e che siano straordinarie rispetto a noi che compriamo la macchina a rate, il vestitino firmato e la domenica andiamo in processione nei centri commerciali! Non è così?
  • Anonimo scrive:
    Re: Un articolo
    Parliamo di questa benedetta Argentina.E di come si è arrivati a questa crisi; visto che molti la prendono d'esempio per bandire una società (eccessivamente o meno) liberista.A questa crisi l'Argentina arriva dopo alcuni anni, ha radici profonde la crisi; parte dall'ultima amministrazione di centro SX, che inizia una politica economica più allegra. Per vari motivi: il popolo argentino si era dovuto risollevare da una situazione economica pesante, e per farlo chiamò un'economista in un gov. di centro DX Domingo Cavallo, che attuò la sua ricetta, parità col dollaro e economia liberista. I frutti della cura cavallo (cosi veniva soprannominata) arrivarono e l'Argentina si risollevò dalla sua situazione, l'inflazione torno entro limiti accettabili e gli argentini avevano in molti lavoro. Il gov. di centro SX decise di dividere allegramente i frutti di questa cura. Poi, comè normale per l'alternanza, per rimediare ad un'amministrazione economica allegra, gli argentini mandarono al potere il centro DX.Solo che i nuovi amministratori, non diedero peso alla situazione, alcuni si occuparono dei propri affari e gli altri lasciarono che la barca navigasse cosi com'era; tanto che è meglio dare alla popolazione anche ciò che non si può, piuttosto che toglierla perdendo consensi.Ma la cosa non poteva durare, e alla fine arrivò il crack!Ora, ma con 2 successive amministrazioni cosi e con una popolazione non accorta, che le accetta pure, mi sai dire quale nazione si salverebbe?Gli USA hanno il liberismo più sfrenato del pianeta, ma non mi risulta che siano entrati in crisi economiche cosi gravi eccettuata quella del 1930, determinata poi da altri fattori. Significa che politici di siffatta specie i cittadini non li votano; dicasi lo stesso per Gb, Canada, e altri.E' il sistema o chi l'amministra? A me sembra che in Argentina siano stati i secondi a causare il disastro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un articolo
      - Scritto da: .........................
      Parliamo di questa benedetta Argentina.
      E di come si è arrivati a questa crisi;
      visto che molti la prendono d'esempio per
      bandire una società (eccessivamente o meno)
      liberista.
      E un esempio estremo. Ma qui si prende Cuba come esempio di societa' di sinistra (badare: non "comunista" ma "di sinistra"!)Poi, tenendo presente che l'Argentina e' un caso estremo che mi auguro di non rivedere *mai* piu, guardo la situazione del resto... Columbia, Nicaragua, Guatemala, Brasile... tutti paesi in cui chi ha soldi sta bene ma chi non li ha non sta proprio.Faccio notare che io trovo *ecezzionale* quello che fa il governo cubano in materia di istruzione e sanita', ma lo trovo *vomitevole* in materia di liberta' degli individui e diritti civili.
  • Anonimo scrive:
    Re: Un articolo
    - Scritto da: Dixie

    affiancare alla domanda "perche' quando la

    Russia bombardava la Cecenia nessuno e'

    uscito per le strade a sfilare per la pace

    come e' accaduto per la Bosnia?" e

    La russia *ancora* bombarda la cecenia. O
    quantomeno mantiene un regime militare in
    quella zona.
    Come qualcun'altro in PalestinaVedo molte leggittime richieste di cessare le vessazioni militari sui palestinesi, ma ben pochi per i ceceni. Evidentemente per qualcuno i palestinesi sono piu' importanti.

    "dov'erano i pacifisti per strada quando
    la

    Cina invadeva il Tibet?").

    Gia'. Ma come mai il WTO non ha chiesto
    l'indipendenza del Tibet prima di acettare
    la Cina?Gia', ma all'ora dov'erano coloro che protestavano per non accettare la cina nel WTO?
    Ancora confondi la sinistra con i
    filocastristiIndubbiamente molti di sinistra sono filocastristi. Non e' facile distinguerli, ma e' certo possibile. Il mio discorso e' generico senza dubbio fa torto a molte persone di sinistra.

    proprieta' occupata, ricco e roseo come e'

    l'europeo medio, vestito di pezze rasta

    rollando un bella canna. Avrei potuto

    Beh sei indietro amico... qui ci facciamo
    direttamente con le pasticche.Evidentemente dalle tue parti sono piu' aggiornati oppure hanno piu' soldi, dalle mie la canna e' ancora in gran voga. Ma non e' la canna il punto, che di per se' e' solo un vizio, e' l'atteggiamento di chi insulta il lavoro godendone i frutti di quello altrui.

    scrivere mille falsita' e riscrivere la

    storia, purche' a sinistra. Sarei persino

    potuto andare a Cuba e dire che li' va
    tutto

    bene. Ma esageriamo, sarei potuto anche

    nascere cubano! Ma allora non sarei qui a

    Anche Argentino se e' per quello.O anche portoghese, se e' per quello.O anche capace di fraintendere volutamente una enunciazione retorica.

    scrivere, sarei in coda con il mio
    tagliando

    per il riso, mentre molti altri di
    sinistra

    Vero. Dopo la fila al povero argentino gli
    dicono di ripassare domani.E al cubano gli dicono di tacere altrimenti gli sparira' un parente.

    sono qui e scrivono, istruiti e con la

    pancia gonfia, con il loro portafoglio con

    tanti euro, il frigo pieno, ed il loro

    computer che nessuno ha impedito loro di

    comperare. Scrivono che la va tutto bene,
    e'

    Continuo con l'argentino? Ha un bellissimo
    computer ma non puo' usarlo perche' le
    tariffe di TELECOM ITALIA sono un poco alte.
    Opsss dimenticavo che non puo' accenderlo
    perche' non hai i soldi per la corrente.Continuo con il cubano? No, son stufo di dire che a differenza dell'argentino, anche se avesse il computer non potrebbe mai scrivere un articolo contro castro.

    di un popolo di cui si guarderebbero bene
    di

    far parte. Preferiscono chattare su

    Internet, andare al cinema, a ballare e

    radunarsi per dare dello schiavo,

    dell'oppressore e del fascista a qualcuno.

    Se il qualcuno lo e' non vedo il problema.Gia', lo e'... E' bello avere delle certezze interiori.
    Non ci sono certezze interiori.
    Ma ti rendi conto che hai criticato usando
    le tue "assolute" certezze interiori?Perche' tu cosa hai fatto? Senza contare che anche essere convinti che non ci siano certezze interiori e' essa stessa una certezza interiore.Ma ti rendi conto che hai risposto alle critiche usando le tue "assolute" certezze interiori?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un articolo
      - Scritto da: Se fossi comunista


      - Scritto da: Dixie


      Non ci sono certezze interiori.

      Ma ti rendi conto che hai criticato usando

      le tue "assolute" certezze interiori?

      Perche' tu cosa hai fatto? Senza contare che
      anche essere convinti che non ci siano
      certezze interiori e' essa stessa una
      certezza interiore.

      Ma ti rendi conto che hai risposto alle
      critiche usando le tue "assolute" certezze
      interiori?Io mi rendo conto di avere dato delle risposte usando mie opinioni personali.E scrivendo quella frase mi riferivo alle tue ricette.E, detto tra noi, se mi si mette in una mano il piatto di riso (e fagioli!!! che rico :) e nell'altra un PC non ho molti problemi a scegliere la prima (non e' una convinzione interiore, ma l'opinione del mio stomaco).Questo, tenendo presente che la liberta' di opinione e di parola e' un bene prezioso, talmente prezioso che trovo oltremodo stupido stare qui a commentare "ai cubani hanno tolto il PC e non possono chattare" quando queste liberta' sono fortemente represse da tempo.Ma non solo a Cuba.
  • Anonimo scrive:
    rimandiamo al mittente
    Ho letto un po i messaggi del forum e rimando al mittente tutti gli insulti e luoghi comuni sulla sinistra e sui comunisti, che non hanno bisogno di risposte in quanto commentano da soli la pochezza intellettuale che vi sta dietro.ritornando al problema Cuba, io penso che il motivo principale della chiusura del mercato informatico sia legato ad una specie di controembargo agli Usa. tenete conto che tutta la tecnologia informatica è USA, anche se prodotta (con sfruttamento) in giro per il pianeta, per cui limitare la diffusione di strumenti Americani può essere visto in questo modo.
    • Anonimo scrive:
      Re: rimandiamo al mittente

      Ho letto un po i messaggi del forum e
      rimando al mittente tutti gli insulti e
      luoghi comuni sulla sinistra e sui
      comunisti, che non hanno bisogno di risposte
      in quanto commentano da soli la pochezza
      intellettuale che vi sta dietro.

      ritornando al problema Cuba, io penso che il
      motivo principale della chiusura del mercato
      informatico sia legato ad una specie di
      controembargo agli Usa.
      tenete conto che tutta la tecnologia
      informatica è USA, anche se prodotta (con
      sfruttamento) in giro per il pianeta, per
      cui limitare la diffusione di strumenti
      Americani può essere visto in questo modo.vedila un po come vuoi, ma ti stai davvero arrampicando sugli specchi.... ;))a mio modesto parere non esiste alcun motivo plausibile per un simile diktat di stampo medioevale;per quanto riguarda gli insulti, sono invece d'accordo con te;ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: rimandiamo al mittente

        a mio modesto parere non esiste alcun motivo
        plausibile per un simile diktat di stampo
        medioevale;Come ho gia' scritto in un altro thread, io credo che sia giustificato con la scarsita' di materiale informatico nell'isola (dovuta ANCHE all'embargo) e la scelta di destinarlo a strutture pubbliche (scuole, ospedale, istituzioni) piuttosto che metterlo sul mercato a favore dei pochi facoltosi cubani che potrebbero permettersi di comprarlo.E sara' anche inconciliabile col NOSTRO significato di liberta', ma a me non sembra poi cosi' assurdo. O preferisci vedere i ricconi impellicciati come in Argentina mentre i poveracci (anzi, la gente "normale" fino a ieri) si riducono a squartare le mucche del tir uscito di strada per mangiare un boccone...
    • Anonimo scrive:
      Re: rimandiamo al mittente
      - Scritto da: a sinistra sempre
      Ho letto un po i messaggi del forum e
      rimando al mittente tutti gli insulti e
      luoghi comuni sulla sinistra e sui
      comunisti, che non hanno bisogno di risposte
      in quanto commentano da soli la pochezza
      intellettuale che vi sta dietro.

      ritornando al problema Cuba, io penso che il
      motivo principale della chiusura del mercato
      informatico sia legato ad una specie di
      controembargo agli Usa.
      tenete conto che tutta la tecnologia
      informatica è USA, anche se prodotta (con
      sfruttamento) in giro per il pianeta, per
      cui limitare la diffusione di strumenti
      Americani può essere visto in questo modo.Allora perche' Castro non permette la vendita di prodotti giapponesi o taiwanesi? Allora perche' non permette il commercio di Olivetti? Ah, e' vero', hai gia' premesso che e' tutta tecnologia USA prodotta prodotta con sfruttamento in giro per il pianeta. Allora Castro dovrebbe anche bandire l'acquisto di prodotti tessili, far sparire le le automobili e le apparecchiature mediche (tutta tecnologia inventata dai cattivi occidentali sfuttatori embarghisti), nonche' impedire ai cubani di comperare tutte le radio e le televisioni con cui fa quei bei discorsi per ore alla popolazione. Noo! Strano: se la prende con mezzi di diffusione di idee che non avrebbe sotto il suo diretto controllo!! Bizzarro questo Castro vero che fa il controembargo agli usa censurando i cubani!!Sei una sagoma!! Ahahah!! Abbiamo il Dio dell'arrampicata sugli specchi!! E poi rimandi gli insulti al mittente?!!E' vero non servono, bastano affermazioni come le tue per coprirsi di ridicolo cosmico.
    • Anonimo scrive:
      Re: rimandiamo al mittente
      - Scritto da: a sinistra sempre
      tenete conto che tutta la tecnologia
      informatica è USA, anche se prodotta (con
      sfruttamento) in giro per il pianeta, per
      cui limitare la diffusione di strumenti
      Americani può essere visto in questo modo.ecco qui la vera pochezza intellettuale infatti forse non sai che linux e' libero e kde e' free ed e' un progetto europeo mentre gnome non lo e' ma e' ancora piu' free quindi dovrebbero fare una legge che imponga l'uso della gpl proprio come da noi nella pubblica amministrazione cosi' gli usa ci faranno l'embargo e non dovremo piu' ascoltare le scemenze di maryah carre' che e' insipida come il pan carre' del supermercato sotto casa anche se qui a pechino e' un po' meglio
      • Anonimo scrive:
        Re: rimandiamo al mittente

        ecco qui la vera pochezza intellettuale
        infatti forse non sai che linux e' libero e
        kde e' free ed e' un progetto europeo mentre
        gnome non lo e' ma e' ancora piu' free
        quindi dovrebbero fare una legge che imponga
        l'uso della gpl proprio come da noi nella
        pubblica amministrazione cosi' gli usa ci
        faranno l'embargo e non dovremo piu'
        ascoltare le scemenze di maryah carre' che
        e' insipida come il pan carre' del
        supermercato sotto casa anche se qui a
        pechino e' un po' meglioSenza l'hardware cosa te ne fai della GPL?mount /dev/brain /mnt/tongue
        • Anonimo scrive:
          Re: rimandiamo al mittente
          - Scritto da: Df
          Senza l'hardware cosa te ne fai della GPL?
          mount /dev/brain /mnt/tonguesarebbe come chiedere a che cosa serve la costituzione senza hardware infatti la gpl e' piu' di una licenza e' un messaggio di pace e fratellanza fra i popoli soggiogati dalle multinazionali la cui prerogativa nel contesto sociale antagonista e' lo sfruttamento dei lavoratori e degli sviluppatori del software opensource, ovviamente
  • Anonimo scrive:
    Luoghi comuni...
    Rispondendo ai luoghi comuni con un luogo comune: l'intelligenza in Italia (solo in italia?) e' di Sinistra...Pero' se vogliamo possiamo trovare trovare alcune giustificazioni a questa frase: basta sfogliare i giornali - NON solo quelli degli ultimi giorni:1) Partiamo da un punto a sfavore: l'opposizione (di sinistra) in Italia e' anestetizzata - lo e' TUTT'ORA.2) Se un mese fa si fossero rifatte le elezioni a destra avrebbe rivinto.2a) Oggi la vittoria non e' piu' cosi' scontata NONOSTANTE l'inattivita' dell'opposizione.3) Le esternazioni di alcuni ministri vengono minimizzate dalla stampa stessa (tempo addietro - non ricordo piu' chi - ha affermato che "Con la mafia bisogna imparare a convivere"!).3a) Il presidente del consiglio (le maiuscole le ho omesse volontariamente) prende le distanze dalle esternazioni non minimizzate dalla stampa. Gli autori sono sempre i suoi ministri - volendo considerarlo in buona fede: ma chi si e' messo intorno?4) Il pdc preferisce usare il delitto Biagi per difendere le posizioni del governo piuttosto che stringersi CON la Sinistra CONTRO il terrorismo.Anzi! Ha preferito gettare acqua sul fuoco mettendo sullo stesso piano le civili manifestazioni di piazza con le aberrazioni del terrorismo.5) La piu' grande manifestazione sindacale da vent'anni a questa parte e' stata minimizzata dal pdc (sempre lui) come "gita fuori porta".6) Del LEA, intanto, non parla piu' nessuno.7) All'estero l'Italia fa una ben misera figura...
    • Anonimo scrive:
      Re: Luoghi comuni...
      la frase "Con la mafia bisogna imparare a convivere" la disse Castelli, ministro degli affari suoi (lavori pubblici, ma la Rocksoil cos'è?)cos'è il LEA?
      • Anonimo scrive:
        Re: Luoghi comuni...

        cos'è il LEA?Il sostituto dei ticket sanitari: molti farmaci od analisi non verranno piu' pasati dal Servizio Sanitario Nazionale, o non verranno passati interamente (come una franchigia al contrario), le regioni potranno decidere se pagare il resto del costo o parte di esso. Cio' che rimane e' a carico di... indovina?Una deregulation selvaggia che portera' un cittadino italiano residente (per esempio) in Lombardia a pagare per un esame gratuito in Piemonte e viceversa.Attualmente le regioni stanno studiando un piano di attivazione per decidere cosa e chi avra' diritto al rimborso.Inoltre viene introdotto il concetto di "essenzilita'" dei farmaci o delle analisi: se il mio medico sospetta che io abbia qualche malattia potrebbe prescrivermi degli esami che potrebbero (il condizionale dipende dalla regione in cui vivo...) non venirmi rimborsati in quando non sono "essenziali" alla mia sopravvivenza.La fisioterapia, per esempio, non sara' piu' a carico del ssn. Quindi attenzione ai colpi di frusta dopo un incidente stradale...
      • Anonimo scrive:
        Re: Luoghi comuni...
        PICCOLA CORREZIONE:la frase "Con la mafia bisogna imparare a convivere" la disse il ministro dei lavori pubblici Lunardi di AN (che è anche il fondatore della Rocksoil, in affari con l'ANAS, a sua volta dipendente proprio dal ministero dei LLPP. La Rocksoil è attualmente gestita dai figli dello stesso Lunardi).Dobbiamo amaramente constatare che per gli italiani il ministro dei LLPP è quello che ti mette il limite di velocità a 160 Km/h, mentre invece è soprattutto colui che ha in mano la gestione dei pubblici appalti.(sigh...)- Scritto da: currecurreguagliò
        la frase "Con la mafia bisogna imparare a
        convivere" la disse Castelli, ministro degli
        affari suoi (lavori pubblici, ma la Rocksoil
        cos'è?)Castelli è il ministro (leghista) della "giustizia" (in questo caso le virgolette alla parola _giustizia_ le ho messe di proposito).
    • Anonimo scrive:
      Re: Luoghi comuni...
      - Scritto da: 99posse
      7) All'estero l'Italia fa una ben misera
      figura...E' vero, fa una brutta figura un paese democratico dove una minoranza della popolazione non accetta il risultato elettorale, cosi' demonizza ed uccide chi considera un nemico politico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Luoghi comuni...

        E' vero, fa una brutta figura un paese
        democratico dove una minoranza della
        popolazione non accetta il risultato
        elettorale, cosi' demonizza ed uccide chi
        considera un nemico politico.Quando parli di minoranza ti riferisci ai soli terroristi oppure seguendo la linea del buon Silvio metti allo stesso livello piazza e pistole?Fermiamoci ad analizzare:Il delitto Biagi (pistole) arriva in un momento in cui a risentire con maggior violenza delle sue conseguenze sociali non e' il governo, bensi' gli organizzatori stessi della protesta civile (piazza) i quali sono vittime delle polemiche sollevate dal presidente del consiglio. Nello stesso tempo il governo preferisce lo scontro diretto con la piazza invece della distensione in nome della condanna alle pistole.Non voglio dire che i mandanti del delitto siano da cercare tra i politici del Polo. Tuttavia non e' detto che i terroristi siano da cercare all'estrama sinistra...
        • Anonimo scrive:
          Re: Luoghi comuni...
          - Scritto da: 99posse

          E' vero, fa una brutta figura un paese

          democratico dove una minoranza della

          popolazione non accetta il risultato

          elettorale, cosi' demonizza ed uccide chi

          considera un nemico politico.

          Quando parli di minoranza ti riferisci ai
          soli terroristi oppure seguendo la linea del
          buon Silvio metti allo stesso livello piazza
          e pistole?

          Fermiamoci ad analizzare:

          Il delitto Biagi (pistole) arriva in un
          momento in cui a risentire con maggior
          violenza delle sue conseguenze sociali non
          e' il governo, bensi' gli organizzatori
          stessi della protesta civile (piazza) i
          quali sono vittime delle polemiche sollevate
          dal presidente del consiglio. Nello stesso
          tempo il governo preferisce lo scontro
          diretto con la piazza invece della
          distensione in nome della condanna alle
          pistole.

          Non voglio dire che i mandanti del delitto
          siano da cercare tra i politici del Polo.
          Tuttavia non e' detto che i terroristi siano
          da cercare all'estrama sinistra...Volendo essere maligni, il delitto Biagi potrebbe essere una mossa dei s.s. per mandare avanti le riforme del Governo... O NO????
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...
            - Scritto da: Belly Button
            Volendo essere maligni, il delitto Biagi
            potrebbe essere una mossa dei s.s. per
            mandare avanti le riforme del Governo... O
            NO????e agiscono dandoti il preaviso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...
            - Scritto da: SiN


            - Scritto da: Belly Button


            Volendo essere maligni, il delitto Biagi

            potrebbe essere una mossa dei s.s. per

            mandare avanti le riforme del Governo... O

            NO????

            e agiscono dandoti il preaviso?Perchè, tu prima che lo uccidessero, sapevi che avevano dato il preavviso? Io no, l'ho saputo solo DOPO che lo hanno ammazzato, che avevano avuto il preavviso...sarò ignorante io
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...



            Volendo essere maligni, il delitto
            Biagi


            potrebbe essere una mossa dei s.s. per


            mandare avanti le riforme del
            Governo... O


            NO????



            e agiscono dandoti il preaviso?

            Perchè, tu prima che lo uccidessero, sapevi
            che avevano dato il preavviso? Io no, l'ho
            saputo solo DOPO che lo hanno ammazzato, che
            avevano avuto il preavviso...
            sarò ignorante ioRicordiamo che - sempre parlando per ipotesi - avremmo a che fare con professionisti. Il delitto doveva avere un precisto stampo brigatista. Una rivendicazione postuma poteva essere giudicata poco attendibile dalla Polizia e presa per faziosa.Quindi anche il "preavviso" poteva far parte della scena...
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...
            - Scritto da: 99posse

            Quindi anche il "preavviso" poteva far parte
            della scena...secondo me stiamo facendo fantapolitica, ma proviamo a continuare il giochino:"cui prodest?" a oggi chi ci ha guadagnato di +? Ad occhio e croce Sergio Cofferati, che grazie all'onda emotiva è riuscito a portare in piazza X persone (sostituire a X un valora compreso tra 700.000 e 7.000.000), e quindi a presentarsi com un interlocutore che non puo' essere ignorato nè accantonato
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...
            L' "interlocutore che non puo' essere ignorato nè accantonato" non è Cofferati, sono quei 3 milioni scesi in piazza e gli altri milioni che applaudono loro e fischiano Berlusconi, alla faccia del terrorismo, dei ministri "che parlano per sè stessi", del conflitto d'interessi e soprattutto di questa fissazione che si vuole abolire l'articolo 18 (che non serve ad altro che a buttare nel kaos il paese).
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...
            - Scritto da: nokaos
            L' "interlocutore che non puo' essere
            ignorato nè accantonato" non è Cofferati,
            sono quei 3 milioni scesi in piazza se riesci a portare altavolodelle trattative 3 milioni di persone, beh allora voto X te.(ma dimmelo prima che apro un mobilificio=
      • Anonimo scrive:
        Re: Luoghi comuni...
        - Scritto da: Dove vuoi sparare oggi?


        - Scritto da: 99posse

        7) All'estero l'Italia fa una ben misera

        figura...

        E' vero, fa una brutta figura un paese
        democratico dove una minoranza della
        popolazione non accetta il risultato
        elettorale, cosi' demonizza ed uccide chi
        considera un nemico politico.Eh sì, è più giusto e "politically correct" che Berlusconi metta le corna dietro il capo del ministro degli Esteri Spagnolo durante una foto di gruppo, o che lo stesso sia a capo (seppur temporaneo, che sia...) del ministero degli esteri e presidente del consiglio allo stesso tempo (Ruggero era stanco di chiudere gli occhi)ah dimenticavo rete4, canale5, italia1, la 7 (acquistata da non molto) e tutte le pay tv... grandi mezzi di comunicazione di massa, tv via satellite a pagamento, testate giornalistiche... il milan, milano 2, il contratto agli italiani e chi più ne ha più ne metta.."QUI' E' TUTTO MIO !!!!"....va a finire che Marco Travaglio è IL terrorista hahaha..io son fuori dall'Italia ormai da anni ma seguo appassionatamente quello che accade in patria, anche se grazie a Dio la cosa mi tange ben poco, visto che può solo dispiacermi..non considero Berlusconi un nemico politico (visto che di politico, nel suo savoir faire c'è ben poco), ma soltanto un ritorno al passato, tutto quà.. buona fortuna italiani!E sappiate, che se uscite fuori da "casa vostra", c'è un mondo ben diverso da quello che vedete in televisione, e sopratutto NON fatto di discriminazione e odio.Ho letto di tutto su questo forum... i cannati, i centri sociali... secondo me chi ne parla, ne ha solo sentito parlare a sua volta e non ci si è mai trovato in mezzo.. però per rispondergli, basterebbe prendere il paragone europeo Olandese, tipico esempio di REALE democrazia, e non di demagogia alienatoria e solitaria...Ma insomma, le rogatorie internazionali non vogliono dire niente per voi? Il mandato di cattura internazionale, il conflitto di interessi... è tutt'apposto, come se niente fosse... fatelo andare in America il vostro Berlusconi... Già assai che riesce a "dar man forte" al Presidente Bush da quì (come d'altronde fa anche la Sinistra Italiana, che non si discosta tanto da Berlusconi in quanto ad onestà quando è al governo, questo è da ammettere, altrimenti lo schieramento per la guerra in Afghanistan non sarebbe stato così compatto tra le forze politiche... merito del BIPOLARISMO, indubbiamente... hey, non dimenticate che siete in ITALIA!!). Lì l'antitrust si sarebbe subito data da fare per mangiarlo a pranzo, il vostro "politico".. Però, grazie al "contratto con gli Italiani", dopo 100 giorni Berlusconi è riuscito a sistemare parecchi dei suoi affari (tra i quali non dimentichiamo il processo SME-Ariosto), avendo ahime dovuto sacrificare "santi" come Carlo Taormina... Basta parole... è inutile cercar di far capire certe cose a chi parte già da un angolo oscuro.. statevene tutti nel vostro buco, e se possibile tornate a mangiare RADICI!
        • Anonimo scrive:
          Re: Luoghi comuni...
          - Scritto da: Belly Button

          - Scritto da: Dove vuoi sparare oggi?





          - Scritto da: 99posse


          7) All'estero l'Italia fa una ben
          misera


          figura...



          E' vero, fa una brutta figura un paese

          democratico dove una minoranza della

          popolazione non accetta il risultato

          elettorale, cosi' demonizza ed uccide chi

          considera un nemico politico.

          Eh sì, è più giusto e "politically correct"
          che Berlusconi metta le corna dietro il capo
          del ministro degli Esteri Spagnolo durante
          una foto di gruppo, o che lo stesso sia a
          capo (seppur temporaneo, che sia...) del
          ministero degli esteri e presidente del
          consiglio allo stesso tempo (Ruggero era
          stanco di chiudere gli occhi)Ahahah!!! Eri cieco e sordo e soprattutto muto quando amato aveva ministeri ad interim!! Erano tutti zitti allora!! 1° Governo Amato (28.06.1992 . 22.04.1993)Coalizione politica: DC . PSI . PSDI . PLIAffari esteri: Giuliano Amato ad interim (dal 29.7.1992);Con il tuo livore anti berlusconi e le accuse che vengono solo a lui e a questo governo, mentre il silenzio ha coperto le malefatte degli amici della sinistra, sei la conferma di quello che dico, che il nemico politico e' odiato e demonizzato. Bella opposizione, costruttiva!
          "QUI' E' TUTTO MIO !!!!".......
          e sopratutto NON
          fatto di discriminazione e odio.Ahahah!!! Ed il tuo che cos'e'? Non e' forse odio sfrenato? No? ahahah!! Vargognati, dai almeno un pochetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...
            - Scritto da: Dove vuoi sparare oggi?


            - Scritto da: Belly Button



            - Scritto da: Dove vuoi sparare oggi?








            - Scritto da: 99posse



            7) All'estero l'Italia fa una ben

            misera



            figura...





            E' vero, fa una brutta figura un paese


            democratico dove una minoranza della


            popolazione non accetta il risultato


            elettorale, cosi' demonizza ed uccide
            chi


            considera un nemico politico.



            Eh sì, è più giusto e "politically
            correct"

            che Berlusconi metta le corna dietro il
            capo

            del ministro degli Esteri Spagnolo durante

            una foto di gruppo, o che lo stesso sia a

            capo (seppur temporaneo, che sia...) del

            ministero degli esteri e presidente del

            consiglio allo stesso tempo (Ruggero era

            stanco di chiudere gli occhi)

            Ahahah!!! Eri cieco e sordo e soprattutto
            muto quando amato aveva ministeri ad
            interim!! Erano tutti zitti allora!!

            1° Governo Amato (28.06.1992 . 22.04.1993)
            Coalizione politica: DC . PSI . PSDI . PLI

            Affari esteri: Giuliano Amato ad interim
            (dal 29.7.1992);

            Con il tuo livore anti berlusconi e le
            accuse che vengono solo a lui e a questo
            governo, mentre il silenzio ha coperto le
            malefatte degli amici della sinistra, sei la
            conferma di quello che dico, che il nemico
            politico e' odiato e demonizzato. Bella
            opposizione, costruttiva!


            "QUI' E' TUTTO MIO !!!!"....
            ...

            e sopratutto NON

            fatto di discriminazione e odio.

            Ahahah!!! Ed il tuo che cos'e'? Non e' forse
            odio sfrenato? No? ahahah!! Vargognati, dai
            almeno un pochetto.Ma di che cazzo mi devo vergognare scusa???Forse mi dovrei vergognare a parlare con te, visto che con tutti quelli come te non si può aprire bocca che subito vi aggrappate al muro del "fantomatico" odio berlusconiano che la sinistra secondo voi nutre per lui.. ti torno a ripetere che a me non me ne può fregare un cazzo nè di Berlusconi nè della Sinistra italiana del cazzo.. per me fanno tutti schifo, io sono all'estero e la cosa mi tange ben poco, se non fosse per la nostalgia che nutro nei confronti del nostro paese (anche se difficilmente tornerà ò più in Italia) .. forse sei tu che non hai capito un cazzo di quello che ho scritto... la differenza sai qual'è? Che Berlusconi non sta facendo politica, ma sta pensando a sbrigarsi i suoi bei cazzi, e se non fosse andato al governo, adesso non starebbe neanche più parlando perchè lo avrebbero "chiuso" (e non per mancanza di democrazia, ma per buon uso della giustizia..). Ricordati, caro "amico", che Forza Italia è il risultato della fine dell'epoca Craxi... oppure ti sei dimenticato, che quando volevano oscurare le TV a Berlusconi (se sei bravo come vuoi cercare di far credere sai anche il perchè), Craxi "scappò" d'urgenza dalla Tunisia, dove era in VACANZA!!!, per emanare il famoso decreto Mammì ??Era la fine di un epoca comunque.. e Berlusconi aveva bisogno di correre ai ripari, magari facendosi un partito per i cazzi suoi, visto che i suoi "amici" non stavano più in buone acque..Comunque lasciamo perdere, non ho bisogno di ascoltare i pareri di te e tutti quelli come te, non per odio, ma perchè ho una diversa visione delle cose, e sò che ne voi, ne io potremo mai arrivare ad un punto di incontro..propongo solo di riflettere... tutto quello che sta accadendo in Italia, non è un semplice "caso".. e a prescindere dal "colore" dei nostri punti di vista, bisognerebbe farsi un esame di coscienza, perchè non è giusto che a causa di certi "interessi" ne vadano di mezzo vite umane e democrazie.. io almeno, non ci sto.. mi fa SCHIFO... capisci? MI FA SCHIFO...Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...

            Ma di che cazzo mi devo vergognare scusa???Di questo: io ho scritto:
            E' vero, fa una brutta figura un paese
            democratico dove una minoranza della
            popolazione non accetta il risultato
            elettorale, cosi' demonizza ed uccide chi
            considera un nemico politico.E tu IMMEDIATAMENTE mi hai tirato in ballo Berlusconi. Ti sei tuffato a pesce a dire che monopolizza l'informazione (e infatti il falso pubblico a Rutelli ce l'ha messo lui) e a dire quanto faccia schifo uno che ha il ministero degli esteri ad interim (silenzio su Amato). Ma dove leggi Berlusconi nel mio messaggio? Io parlavo in linea generale e subito tu "Ah Berlusconi e' una rovina non capisci?!".Ecco perche' "quelli come me" si "aggrappano" al muro dell'assai poco fantomatico odio berlusconiano. Tu con la tua rabbia spontanea che sgorga improvvisa contro di lui, me ne dai un'ulteriore prova che tale odio esiste ed e' sconfinato.In secondo luogo tutti sappiamo che Berlusconi non e' un santo e che si e' fatto i suoi interessi. Non mi pare pero' di poter dire il contrario di tutti gli altri politici che negli anni si sono affacciati sulla scena della grande politica. I vari Prodi, i vari D'Alema, questi signori che hanno governato l'Italia non sono meno loschi, come il buon D'Alema, quella sagoma del "Non siamo in guerra con la Yougoslavia, ci limitiamo a bombardarla". Quante connivenze con l'IRI ha da raccontarci Prodi?
            Comunque lasciamo perdere, non ho bisogno di
            ascoltare i pareri di te e tutti quelli come
            te, non per odio, ma perchè ho una diversa
            visione delle cose, e sò che ne voi, ne io
            potremo mai arrivare ad un punto di
            incontro..Questo purtroppo e' vero. Sono discussioni sterili per molti versi, disussioni che lasciano i cubani comunque in balia di un dittatore senza che il nostro litigare li aiuti. Sarebbe il caso di essere tutti piu' obiettivi e concreti, in Italia c'e' troppo veleno.
            propongo solo di riflettere... tutto quello
            che sta accadendo in Italia, non è un
            semplice "caso".. e a prescindere dal
            "colore" dei nostri punti di vista,
            bisognerebbe farsi un esame di coscienza,
            perchè non è giusto che a causa di certi
            "interessi" ne vadano di mezzo vite umane e
            democrazie..Ma ovvio, solo che la differenza enorme tra noi e' che io e moltissimi altri non vediamo la democrazia in pericolo. Quello che stiamo vivendo si chiama alternanza, democrazia regolarmente eletta, la prossima volta vincera' la sinistra e via cosi'. Perche' tanto odio?
            io almeno, non ci sto.. mi fa
            SCHIFO... capisci? MI FA SCHIFO...Si capisco. E non credere che lo schifo della politica italiana non si percepisca sempre e comunique. Solo non capisco quella unidirezionale verso Berlusconi. Se c'e' una cosa di cui non andare fieri all'estero non e' Berlusconi, ma la ferocia con cui viene contestato un capo di stato regolarmente eletto, la ferocia di alcuni che arrivano ad ammazzare invocando la democrazia. E' ipocrita, incivile e barbaro; ce n'e' da vergognarsene.
        • Anonimo scrive:
          Re: Luoghi comuni...

          Eh sì, è più giusto e "politically correct"
          che Berlusconi metta le corna dietro il capo
          del ministro degli Esteri Spagnolo durante
          una foto di gruppo, o che lo stesso sia a
          capo (seppur temporaneo, che sia...) del
          ministero degli esteri e presidente del
          consiglio allo stesso tempo (Ruggero era
          stanco di chiudere gli occhi)Se poi penso che io ero a Barcellona proprio in quei giorni... Mi sarebbe venuta voglia di andare in giro con un cartello con su scritto "Sono di San Marino! Non sono ita(g)liano io!".
          io son fuori dall'Italia ormai da anni ma
          seguo appassionatamente quello che accade in
          patria, anche se grazie a Dio la cosa mi
          tange ben poco, visto che può solo
          dispiacermi..Credo che noi ci si sia incontrati di persona una sera su un treno tra Milano e Torino... com'e' il tempo in DE?
          non considero Berlusconi un nemico politico
          (visto che di politico, nel suo savoir faire
          c'è ben poco), ma soltanto un ritorno al
          passato, tutto quà.. buona fortuna italiani!Ne avremo bisogno!
          E sappiate, che se uscite fuori da "casa
          vostra", c'è un mondo ben diverso da quello
          che vedete in televisione, e sopratutto NON
          fatto di discriminazione e odio.La disciminazione e l'odio sono la cosa piu' grave. Se poi penso che abbiamo mandato un fascista a scriver la Costituzione EU...
          Ho letto di tutto su questo forum... i
          cannati, i centri sociali... secondo me chi
          ne parla, ne ha solo sentito parlare a sua
          volta e non ci si è mai trovato in mezzo..Luoghi comuni, appunto. Di solito riempiono quei cervelli dove trovano spazio libero...
          Ma insomma, le rogatorie internazionali non
          vogliono dire niente per voi? Il mandato di
          cattura internazionale, il conflitto di
          interessi... è tutt'apposto, come se niente
          fosse... fatelo andare in America il vostro
          Berlusconi... Già assai che riesce a "dar
          man forte" al Presidente Bush da quì (come
          d'altronde fa anche la Sinistra Italiana,Anche quello e' un buon palcoscenico... quando le elezioni si vincono con la pubblicita'...
          che non si discosta tanto da Berlusconi in
          quanto ad onestà quando è al governo, questo
          è da ammettere, altrimenti lo schieramento
          per la guerra in Afghanistan non sarebbe
          stato così compatto tra le forze
          politiche... merito del BIPOLARISMO,
          indubbiamente... hey, non dimenticate che
          siete in ITALIA!!). Lì l'antitrust si
          sarebbe subito data da fare per mangiarlo a
          pranzo, il vostro "politico".. Però, grazie
          al "contratto con gli Italiani", dopo 100
          giorni Berlusconi è riuscito a sistemare
          parecchi dei suoi affari (tra i quali non
          dimentichiamo il processo SME-Ariosto),
          avendo ahime dovuto sacrificare "santi" come
          Carlo Taormina... Possiamo aggiungere anche il voto di scambio: le case abusive nella Valle dei Templi sono state magicamente salvate dalla distruzione. Che bel balzo indietro di 20 (e piu') anni! I tempi dell'"amico Bettino" riabilitato come un "Grande Statista".
    • Anonimo scrive:
      Re: Luoghi comuni...
      - Scritto da: 99posse
      Rispondendo ai luoghi comuni con un luogo
      comune: l'intelligenza in Italia (solo in
      italia?) e' di Sinistra...E anche la modestia...
      Pero' se vogliamo possiamo trovare trovare
      alcune giustificazioni a questa frase: basta
      sfogliare i giornali - NON solo quelli degli
      ultimi giorni:

      1) Partiamo da un punto a sfavore:
      l'opposizione (di sinistra) in Italia e'
      anestetizzata - lo e' TUTT'ORA.problemi suoi
      2) Se un mese fa si fossero rifatte le
      elezioni a destra avrebbe rivinto.Le elezioni non
      2a) Oggi la vittoria non e' piu' cosi'
      scontata NONOSTANTE l'inattivita'
      dell'opposizione.Questo da dove lo dici dai sondaggi di Rutelli?
      3) Le esternazioni di alcuni ministri
      vengono minimizzate dalla stampa stessa
      (tempo addietro - non ricordo piu' chi - ha
      affermato che "Con la mafia bisogna imparare
      a convivere"!).Di scemenze ne vengono dette a destra e a sinistra.
      3a) Il presidente del consiglio (le
      maiuscole le ho omesse volontariamente)
      prende le distanze dalle esternazioni non
      minimizzate dalla stampa. Gli autori sono
      sempre i suoi ministri - volendo
      considerarlo in buona fede: ma chi si e'
      messo intorno?Voi la Bindi, la Yervolino (che proprio dalla sinistra era stata criticata quando era ministro della pubblica istruzione).
      4) Il pdc preferisce usare il delitto Biagi
      per difendere le posizioni del governo
      piuttosto che stringersi CON la Sinistra
      CONTRO il terrorismo.
      Anzi! Ha preferito gettare acqua sul fuoco
      mettendo sullo stesso piano le civili
      manifestazioni di piazza con le aberrazioni
      del terrorismo.Un ministro che non difende il proprio governo fa bene a tornare a casa. I panni sporchi si puliscono a casa non nella pubblica piazza
      5) La piu' grande manifestazione sindacale
      da vent'anni a questa parte e' stata
      minimizzata dal pdc (sempre lui) come "gita
      fuori porta".E cosi' era. E' una lotta unicamente politica e non sindacale, ormai lo sanno anche i sassi.Lo sai che l'articolo 18 non vale nei sindacati?
      6) Del LEA, intanto, non parla piu' nessuno.
      7) All'estero l'Italia fa una ben misera
      figura...Prima davamo anche il posteriore, adesso mi sembra che con la Spagna e l'Inghilterra le cose non vanno poi cosi' male...e poi hai sentito quanti posti di lavoro si sono creati questo anno? Tutto merito della sinistra..\Ciao INTELLIGENTONI
      • Anonimo scrive:
        Re: Luoghi comuni...


        Rispondendo ai luoghi comuni con un luogo

        comune: l'intelligenza in Italia (solo in

        italia?) e' di Sinistra...
        E anche la modestia...Infatti era provocatorio! D'altra parte con Sgarbi al ministero della Cultura...

        1) Partiamo da un punto a sfavore:

        l'opposizione (di sinistra) in Italia e'

        anestetizzata - lo e' TUTT'ORA.
        problemi suoiEsatto! Eppure...

        2) Se un mese fa si fossero rifatte le

        elezioni a destra avrebbe rivinto.
        Le elezioni non

        2a) Oggi la vittoria non e' piu' cosi'

        scontata NONOSTANTE l'inattivita'

        dell'opposizione.

        Questo da dove lo dici dai sondaggi di
        Rutelli?No, lo dico guardando e sentendo le persone intorno a me. Ed e' un risultato incredibile se, si pensa alla passivita' dell'opposizione stessa!
        Di scemenze ne vengono dette a destra e a
        sinistra.Hei! E' la seconda volta che mi trovi d'accordo! Inizio a preoccuparmi (per me)!
        Voi la Bindi, la Yervolino (che proprio
        dalla sinistra era stata criticata quando
        era ministro della pubblica istruzione). Vuoi parlare della Moratti?

        4) Il pdc preferisce usare il delitto
        Biagi

        per difendere le posizioni del governo

        piuttosto che stringersi CON la Sinistra

        CONTRO il terrorismo.

        Anzi! Ha preferito gettare acqua sul fuoco

        mettendo sullo stesso piano le civili

        manifestazioni di piazza con le
        aberrazioni

        del terrorismo.

        Un ministro che non difende il proprio
        governo fa bene a tornare a casa. I panni
        sporchi si puliscono a casa non nella
        pubblica piazzaIl terrorismo e' un affare di Stato. Non si tratta di una lite famigliare! Qui si mette in gioco la Democrazia!
        E cosi' era. E' una lotta unicamente
        politica e non sindacale, ormai lo sanno
        anche i sassi.
        Lo sai che l'articolo 18 non vale nei
        sindacati?Questa e' una contraddizione fine a se stessa: tu stesso sei d'accordo quando dico che l'opposizione politica di Sinistra e' inattiva da mesi (da prima ancora del risultato elettorale!). I sindacati (per una volta) stanno facendo il loro lavoro: difendere i diritti dei lavoratori. E infatti lottano per mantenere l'articolo 18; l'opposizione POLITICA di Sinistra avrebbe dovuto battersi contro la LEA, contro le rogatorie internazionali, per la risoluzione REALE del gravissimo conflitto d'interessi del pdc!

        7) All'estero l'Italia fa una ben misera

        figura...
        Prima davamo anche il posteriore, adesso mi
        sembra che con la Spagna e l'Inghilterra le
        cose non vanno poi cosi' male...
        e poi hai sentito quanti posti di lavoro si
        sono creati questo anno? Tutto merito della
        sinistra..\Si', e al G8 la pubblica sicurezza (anche lei con le minuscole...) difendeva i civili. Era efficiente quasi quando le Squadre della Morte sud-americane - pensando alle repressioni perpetrate durante la notte dai raid di DIGOS & C.Cosa vuol dire che con UK ed ES le cose vanno meglio? Meglio di cosa? Di quando?
        Ciao INTELLIGENTONIEffettivamente al tuo confronto... lo siamo sicuramente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Luoghi comuni...



          Ciao INTELLIGENTONI

          Effettivamente al tuo confronto... lo siamo
          sicuramente!Forse si. Ma almeno mi pongo dei dubbi. Tu sembri avere solo certezze e quando parli e non accetti critiche. A chi critica le tue idee dai dello scemo dando per scontato che quello intelligente sei tu. Lo stesso antipatico atteggiamento di Sgarbi...Il senso del ridicolo non manca in questo forum
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...



            Ciao INTELLIGENTONI



            Effettivamente al tuo confronto... lo
            siamo

            sicuramente!

            Forse si. Ma almeno mi pongo dei dubbi. Tu
            sembri avere solo certezze e quando parli e
            non accetti critiche. A chi critica le tue
            idee dai dello scemo dando per scontato che
            quello intelligente sei tu. Lo stesso
            antipatico atteggiamento di Sgarbi...Guarda che sei tu ad aver scoperto la spalla dando a tutti degli "INTELLIGENTONI", non ti puoi lamentare se qualcuno ne approfitta per tintuzzarti!Io, nel mio piccolo, cerco di appoggiare le mie opinioni con dei fatti concreti. In questo Forum spesso e voletieri si e' parlato dei torti della Sinistra: OK, quali sono quasti torti? Fate esempi concreti come ho CERCATO di fare io! Riportando, tra l'altro, per primi proprio quelli che andavano a sfavore delle mie idee.Perche' nessuno di Destra ammette che Silvio Berlusconi abbia preso delle decisioni per il SUO SOLO interesse? OPPURE perche' non lo difende avvalando una tesi valida per cui le sue azioni vanno a favore di tutti noi italiani?In realta' STIAMO (anche io!) applicando gli stessi principi dei nostri politici (a Destra e a Sinistra): invece di fatti concreti continuiamo a spalar guano sui nostri avversari!
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...

            Guarda che sei tu ad aver scoperto la spalla
            dando a tutti degli "INTELLIGENTONI", non ti
            puoi lamentare se qualcuno ne approfitta per
            tintuzzarti!Ti ho dato dell'intelligentone solo perche' prima hai affermato che l'intelligenza e' di sinistra (come se quelli di destra fossero stupidi... bel modo per iniziare un dialogo)
            Io, nel mio piccolo, cerco di appoggiare le
            mie opinioni con dei fatti concreti. In
            questo Forum spesso e voletieri si e'
            parlato dei torti della Sinistra: OK, quali
            sono quasti torti? Fate esempi concreti come
            ho CERCATO di fare io! Riportando, tra
            l'altro, per primi proprio quelli che
            andavano a sfavore delle mie idee.L'aumento delle tasse universitarie?Missione Arcobaleno (ricordi Franco Barberi)La distruzione della scuola superiore? Riforma universitaria assurda (vedi gli esami che stanno diventando sempre piu' inglesi...)Le spaccature del parlamento in cui la destra e' ha messo una pezza per le missioni in Albania e Kossovo? E meno male che non e' stata al governo adesso con l'Afghanistan...La non risoluzione del conflitto d'interessi (cosa che adesso deve fare Berlusconi dopo sei anni di sinistra al governo... )Introduzione del Lavoro internale che sta facendo gravi danni alla qualita' del lavoro... e al lavoratoreLa figuraccia nei confronti di Radio Vaticana (Bordon si doveva dimettere per protesta e non l'ha fatto)Di buono credo che ci sia la legge Bassanini, non molto altro.
            Perche' nessuno di Destra ammette che Silvio
            Berlusconi abbia preso delle decisioni per
            il SUO SOLO interesse? OPPURE perche' non lo
            difende avvalando una tesi valida per cui le
            sue azioni vanno a favore di tutti noi
            italiani?

            In realta' STIAMO (anche io!) applicando gli
            stessi principi dei nostri politici (a
            Destra e a Sinistra): invece di fatti
            concreti continuiamo a spalar guano sui
            nostri avversari!
          • Anonimo scrive:
            Re: Luoghi comuni...

            Ti ho dato dell'intelligentone solo perche'
            prima hai affermato che l'intelligenza e' di
            sinistra (come se quelli di destra fossero
            stupidi... bel modo per iniziare un dialogo)Tanto per ripeterci: la frase voleva essere apertamente provocatoria. 'Gli intellettuali sono di Sinistra' e' un 'luogo comune' (come da titolo del thread) come tutti quelli che abbondano in questo Forum.
            L'aumento delle tasse universitarie?La LEA?
            Missione Arcobaleno (ricordi Franco Barberi)Per cio' che mi riguarda da pacifista ed ex O.d.C.sono sbagliati gli interventi militari in genere; anche quando poi riescono a ricoprirsi (nascondendo i propri scheletri dentro gli armadi e la polvere sotto i tappeti) di gloria e di presunta "umanita'".
            La distruzione della scuola superiore?

            Riforma universitaria assurda (vedi gli
            esami che stanno diventando sempre piu'
            inglesi...)Ci sono anche i finanziamenti pubblici alla scuola privata (spuntati fuori con il Governo di Sinistra e ritornanti con il Governo di Destra).In realta' la Destra appena si e' insediata in Parlamento ha eliminato quasi tutte le riforme (giuste o sbagliate che fossero) del governo precedente. Era tutta spazzatura?Insieme alle riforme sono stati 'bloccati' tutti i procedimenti scomodi; soprattutto quelli contro il pdc ma non solo. Abusivismo nella Valle dei templi che puzza lontano un miglio di voto di scambio.
            Le spaccature del parlamento in cui la
            destra e' ha messo una pezza per le missioni
            in Albania e Kossovo? E meno male che non e'
            stata al governo adesso con l'Afghanistan...La farsa della missione IT in Afghanistan e' servita solo a mettere sotto i riflettori il buon Silvio che si e' presentato come Crociato contro i Perfidi Invasori Turchi (le sue esternazioni sulla "civilta' occidentale superiore" sono degne del Medio Evo).
            La non risoluzione del conflitto d'interessi
            (cosa che adesso deve fare Berlusconi dopo
            sei anni di sinistra al governo... )Ovvero il piu' grande errore del Governo d'Alema: il tutto in nome della presa in giro Bicamerale.
            Introduzione del Lavoro internale che sta
            facendo gravi danni alla qualita' del
            lavoro... e al lavoratoreVerissimo. Nella piattezza delle proposte politiche italiane un governo di Sinistra e' stato in grado di prendere una decisione che, fosse stata presa dall'opposizione di allora, avrebbe fatto gridare allo scandalo coloro che l'hanno approvata.
            La figuraccia nei confronti di Radio
            Vaticana (Bordon si doveva dimettere per
            protesta e non l'ha fatto)Assolutamente d'accordo.
            Di buono credo che ci sia la legge
            Bassanini, non molto altro.Tuttavia si tratta spesso e volentieri di piccoli scandali localizzati: dal mio punto di vista ritengo molto piu' grave la situazione con la quale l'Italia (gli italiani!) deve (ri)fare i conti oggi: terrorismo, corruzione (vedi il primario di un ospedale a Torino: l'onda ha raggiunto anche i vertici di destra della Regione Piemonte)...
  • Anonimo scrive:
    Scherzi a parte ...
    Dai, raga: basta scherzi. Non si può prendere a pretesto un articoluzzo di PI per tirarsi m***a a vicenda ... Tra l'altro, le fonti di questo articolo sono molto discutibili ... Per finire, una riflessione: come mai i cubani vanno a Miami e tirano su dei siti anti-castristi come niente, mentre i profughi kurdi cercano di arrivare in Italia e il nostro PDC in TV dice che bisogna fermarli ('sti clandestini ...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Scherzi a parte ...
      Non dire stupidaggini.Le legge sull'immigrazione USA e'MOLTO piu' severa e restrittiva dellanostra.Poi, per OVVI motivi politici, tendonoad accogliere i cubani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scherzi a parte ...
        Ma dai per quello vanno a Miami? Non sara' mica invece perche' vogliono votare chi li governa? Saranno mica cosi' scemi da non voler stare sotto l'ala paterna di Sua Maesta' il Duce? (oh, scusa, intendevo il conducator latinoamericano, ci siamo capiti).
    • Anonimo scrive:
      Re: Scherzi a parte ...
      Ecco questa mi sembra un'ottima domanda...
  • Anonimo scrive:
    Re: Un articolo
    ...e finalmente !Quasi quasi cominciavo a pensare che PI fosse frequentato solo da rincogl*****.Ricordatevi sempre la differenza (abissale) tra l'ideologia (di sinistra o di destra) e la storia:Karl Marx aveva davvero sognato qualcosa di meraviglioso.Peccato che non sia mai avverato.......Buona Pasqua a tuttiFBG
  • Anonimo scrive:
    ppp
    Fenomenale, per dimostrare che le mail a cui risponde contengono sciocchezze, continua a ripetere sempre lo stesso illuminante commento....Facciamo così, adesso me lo scrivo da solo, così non dovrete attendere il download di un altro contributo per leggere la risposta...idiota e gonzo!!!(sembra vero!!)
    • Anonimo scrive:
      Re: ppp
      - Scritto da: Dectop
      Fenomenale, per dimostrare che le mail a cui
      risponde contengono sciocchezze, continua a
      ripetere sempre lo stesso illuminante
      commento....

      Facciamo così, adesso me lo scrivo da solo,
      così non dovrete attendere il download di un
      altro contributo per leggere la risposta...


      idiota e gonzo!!!

      (sembra vero!!)PPP idiota e gonzo sinistrucolo pippacanne...
    • Anonimo scrive:
      Re: ppp
      - Scritto da: Dectop
      Fenomenale, per dimostrare che le mail a cui
      risponde contengono sciocchezze, continua a
      ripetere sempre lo stesso illuminante
      commento....

      Facciamo così, adesso me lo scrivo da solo,
      così non dovrete attendere il download di un
      altro contributo per leggere la risposta...


      idiota e gonzo!!!

      (sembra vero!!)come ho gia scritto da qualche parte, a un post senza argomenti si risponde senza argomenti, oppure non si risponde proprio...
  • Anonimo scrive:
    azz ma sei proprio ottuso allora...
    Sai dire solo "idiota e gonzo?", evidentemente non hai abbastanza cervello per poter replicare a cio' che dicono...
    • Anonimo scrive:
      Re: azz ma sei proprio ottuso allora...
      - Scritto da: Blum
      Sai dire solo "idiota e gonzo?",
      evidentemente non hai abbastanza cervello
      per poter replicare a cio' che dicono...
      sicuramente più di te...
  • Anonimo scrive:
    Cuba qui... Cuba li...
    Leggo tanti commenti sul comunismo, embargo, Berlusconi ma nessuno che parla della cosa più importante di tutte:L'auto determinazioneNon mi sembra che a Cuba ci siano state elezioni libere da un bel pò. Prima c'erà un regime facista, ora comunista ma pur sepre un regime.Che facciano delle elezioni libere con osservatori internazionali, e a quel punto sono sicuro che, se anche vincesse Castro, l'embargo non avrebbe più ragione di esitere e quindi tolto.Voi di sinistra smettete di difendere Castro, perchè i regimi sono comunque deliteri per un popolo, sia che i regimi appartengano alla destra o alla sinistra!
  • Anonimo scrive:
    HaHaHa....
    Eh si è proprio il momento di farsi quattro belle risate, alla faccia di chi va alle manifestazioni a sventolare le bandiere del 'Che' (e perché no, di tutti quelli che ingrassano i produttori di merchandising come magliette, capellini e roba varia, con su stampato un bel basco con stella sigaro e faccia).Oppure è sbagliato considerare un atto di di tirannia proibire il progresso per legge? Ma si forse il vecchio Fidel ha solo voluto tutelare la sua pittoresca isola da un punto di vista paesaggistico. Come si possono conciliare strade sconnesse percorse da vecchie carrette anni '50, case diroccate stile coloniale, gente che va in giro scalza con dei fiammanti Pentium 4!!????HAHAHAHAHAHA
  • Anonimo scrive:
    DISINFORMAZIONE
    Ma ci si può fidare di cubanet? E' come se io asserissi su un sito straniero che il nostro presidente del consiglio è colluso con la mafia, utilizzando come fonte il sito www.odioberlusconi.net (noto per la sua imparzialità).Ora, il problema nostro, cioè di noi italiani, e che all'estero ci crederebbero!!!
  • Anonimo scrive:
    W IL CO**N*SMO ! EVVIVA !
    Che bello !Cuba, Fidel, la revolution ...ecco dove porta.
  • Anonimo scrive:
    non mi risulta
    Mi è capitato puù volte di andare a cuba per motivi di lavoro ed ho sempre utilizzato un accesso ad internet dial-up.In più i miei ex-colleghi cubani sono in perenne contatto con me sempre via internet.Tutto funziona normalmente.La vostra è solo propaganda come e più di quella di Fidel.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: non mi risulta
      - Scritto da: fdl
      Mi è capitato puù volte di andare a cuba per
      motivi di lavoro ma sai leggere o cosa?sai seguire un link o cosa?e' una NUOVA disposizione cubana...e poi tu sei turista, non sei cubano, right?ciao
  • Anonimo scrive:
    Un sogno: un mondo senza ciarpame informatico!
    Ah, che sogno: un mondo senza queste inutili diavolerie informatiche.Troppo bello...Mare, sole e vita sana: ma perche' siamo cosi' legati a queste porcherie? Chi l'ha detto che non si puo' vivere senza?Viva Fidel, ultimo baluardo contro il "pensiero unico"!Mimmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sogno: un mondo senza ciarpame informatico!
      mi piacerebbe vedere cosa succederebbe se il governo del berlusca ti sequestrasse il tuo di ciarpame informatico....ma sei così o hai dimenticato le faccine?
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sogno: un mondo senza ciarpame informatico!
        - Scritto da: bart
        mi piacerebbe vedere cosa succederebbe se il
        governo del berlusca ti sequestrasse il tuo
        di ciarpame informatico....
        ma sei così o hai dimenticato le faccine?Però il Berlusca non sequestra il ciarpame informatico. Perché qui siamo in democrazia. Ricordatelo, e ricordalo anche a certi personaggi che QUI, in ITALIA, prima hanno pubblicamente leccato il culo a Castro (che è un dittatore certificato) e poi hanno tirato il porfido a Haider (che è solo un pagliaccio).
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sogno: un mondo senza ciarpame informatico!
      BRavo, regala il tuo PC a un cubano che non può permetterselo, così non scrivi idizie con il PC.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sogno: un mondo senza ciarpame informatico!
      Tutto ciò è quanto meno ridicolo, scritto in un forum informatico...- Scritto da: Mimmus
      Ah, che sogno: un mondo senza queste inutili
      diavolerie informatiche.
      Troppo bello...
      Mare, sole e vita sana: ma perche' siamo
      cosi' legati a queste porcherie? Chi l'ha
      detto che non si puo' vivere senza?

      Viva Fidel, ultimo baluardo contro il
      "pensiero unico"!

      Mimmo
  • Anonimo scrive:
    Forum
    Vedete a sinistra ? c'è un bel link chiamato Forum:PI:pro-contro.Lì vengono spostati tutti i messaggi che criticano puntoinformatico.Vi consiglio di andare a dargli un'occhiata (certo sempre che questo non venga spostato a sua volta)vediamo...
  • Anonimo scrive:
    come sempre
    come sempre siamo pronti a schiararci da una parte o dall'altra secondo qunto ci hanno detto e inculcato, si perche anche noi siamo figli del nostro tempo e non ci illudiamo di avere idee originali perche pensiamo, agiamo e viviamo esattamente secondo quegli stereotipi (sempre gli stessi) che ci hanno insegnato da sempre.Ma perche non abbiamo mai il coraggio di criticare chiunque adotti mezzi repressivi ed autoritari da qualunque parte stia? perche questo articolo deve essere scritto da uno di destra? e le risposte da gente di sisnistra? vorrei leggere un commento da cui non riesca a capire il pensiero politico dal solo titolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: come sempre
      il problema che quello che c'è scritto in questo articolo NON è VERO!
      • Anonimo scrive:
        Re: come sempre
        - Scritto da: SAURO
        il problema che quello che c'è scritto in
        questo articolo NON è VERO!le prove?la parola di uno strillatore anonimo in un forum italiano contro quella di una comunita' cubana in esilio?
        • Anonimo scrive:
          Re: come sempre
          CHE TI DEVO DIRE..SE NON MI CREDI VAI A CUBA...SE VUOI VEDERE LE FOTO ECCOLE http://lemievacanze.firenze.net/cuba.htmaltro che posso dirti per convincerti!!
          • Anonimo scrive:
            Re: come sempre
            sono tornata da cuba 1 settimana fa:la vita che fanno vedere ai turisti è ben diversa da quella che vivono i cubani tutti i giorni...Sì hanno la televisione...ma vedono solo 2 canali statali...che varietà...che libertà...hanno le macchine nuove ma solo per il turismo..., e ti dicono anche che l'embargo li ha rafforzati perchè loro anche con niente sanno andare avanti lo stesso...
          • Anonimo scrive:
            Re: come sempre
            il problema è che i paesi dell'america latina, prossimi geograficamente, e storicamente a cuba, la gente muore di fame!, non è il problema se avere due o tre canali televisi! Ripeto non sono un filo Castrista ma un pò di obbiettività
          • Anonimo scrive:
            Re: come sempre

            il problema è che i paesi dell'america
            latina, prossimi geograficamente, e
            storicamente a cuba, la gente muore di
            fame!, non è il problema se avere due o tre
            canali televisi! Ripeto non sono un filo
            Castrista ma un pò di obbiettivitàSe la gente fa la fame e' perche' non ha liberta' di scelta. Quella della TV e' solo una delle mille questioni. I pensatori, i democratici, gli intellettuali o sono in prigione o sono a Miami a chiedere il mantenimento dell'inevitabile embargo.
          • Anonimo scrive:
            Re: come sempre
            INEVITABILE??????????????????????
          • Anonimo scrive:
            Re: come sempre
            Bè, se vuoi "buttare giù" un regime non hai molte strade; o la guerra civile interna, o la guerra esterna; o tentare con un'embargo.I rifugiati cubani siccome non possono avere le prime 2, puntano sull'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: come sempre
            Sono anch'io daccordo che esistono problemi più importanti a Cuba che non i PC e l'accesso a internet; ed anche più importanti dei problemi della libertà d'informazione.Ma ciò non significa che quest'ultimi problemi non esistano e che vadano ignorati in funzione dell'esistenza dei primi, ben più importanti.A Cuba gli scrittori dissidenti vanno nelle prigioni; e c'è ben poco da complimentarsi con Castro, come invece ha fatto il ministro per la cultura francese.Ricordiamoci che quella è una dittatura e non esistono scusanti davanti ad una dittatura.
        • Anonimo scrive:
          Re: come sempre

          la parola di uno strillatore anonimo in un
          forum italiano contro quella di una
          comunita' cubana in esilio?No, lascia perdere. C'e' gente che oggi ha Castro come simbolo, inutile dirgli qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    Un bel articolo, complimenti
    Un bel articolo, complimenti. Spiace solo un po' vedere certi commenti con intenti falsificatori e visibilmente rossi (come il sangue quando scorre...) che questa come ogni mattina appena usciti di casa sono passati dal salumiere a comprare 2 belle fette di salame da posizionare sugli occhi.
  • Anonimo scrive:
    Falso!
    Io a cuba ci sono stato, e nella casa particular dove ero, di cubani, internet lo avevano, non era una scheggia...ma c'era. ... 2 settimane fà...non un secolo fa.........
    • Anonimo scrive:
      Re: Falso!
      - Scritto da: SAURO
      Io a cuba ci sono stato, e nella casa
      particular dove ero, di cubani, internet lo
      avevano, non era una scheggia...ma c'era.
      ... 2 settimane fà...non un secolo
      fa.........e se gli si guasterà il pc non potranno più sostituirlo. bella libertà.
      • Anonimo scrive:
        Re: Falso!
        Io non credo che il regime castrista sia il miglior mondo possibile, ma prima servirebbe vedere cosè cuba e poi giudicare, altra cosa, credi che nelle altre zone dell'america latina la situazione sia migliore?...epppure la trionfa l'economia di mercato...........
        • Anonimo scrive:
          Re: Falso!
          io a te toglierei il computer, così eviteresti di scrivere certe cose... ti toglierei radio e televisione, e anche il cellulare. Poi vediamo come la prendi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            A me puoi togliere, il computer, come dici anche se non è vero, che viene fatto ai cubani, il cellulare, come dici che non viene fatto a cuba, e non è vero, o la tv, anche se a cuba ogni casa ne ha una, ma tu dici che non la hanno, e te toglierei la casa come viene fatto in salvador, ti toglierei la giustizia come viene fatto in cile, ti toglierei la dignità come viene fatto in brasile nelle favellas..... poi ringrazierai ancora gli stati uniti d'america........
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            Parole sante!E dell'embargo che Cuba subisce da una vita? Questo si che e' reale, oltre che immensamente piu' grave.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            Si vabbè ... la solita solfa: la colpa del comunismo è dela capitalismo... :)))))) dai per favore, siamo seri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            Grande!E senza considerare che a Cuba c'e' un embargo vergognoso, che colpisce il popolo che tanto si vuol difendere e non certo i vertici politici..Ma evidentemente si spera che il popolo che muore di fame si possa ribellare ed abbatere Castro: ecco cosa sono i cubani (o gli iracheni) per gli USA: carne da macello per i loro sporchi giochi politici.E perche' la tanto sbandierata liberta' non viene richiesta anche per l'Arabia Saudita (un esempio su mille), uno dei regimi piu' rigidi al mondo ma -guarda caso- loro alleato in medio oriente?Bah...
        • Anonimo scrive:
          Re: Falso!
          Vedere cuba? lo vedo da cosa dicono i dissidenti fuggiti dacuba, lo vedo da come hanno voluto indietro(nemmeno si trattasse di un pacco postale) un bambino che era fuggito da cuba, lo vedo dai disastri che ha causato il comunismo in tutti i paesi dove è esistito.russia: economia a terra, milioni di dissidenti finiti nei lager siberiani.albania: anarchia totale.cina: ragazzi schiacciati dai carri armati.cuba: dissidenti che fuggono (e mi rivolgo a quelli che accusano l'america di spiare i collegamenti e altre cose: qualcuno è già fuggito dall'america o se ne è andato tranquillamente?)aggiungo: Italia negli anni 40 e 50: omicidi e "sparizioni" di cosidetti "reazionari".
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            ED AGGIUNGIAMO ANCORA L'OMICIDIO DI POCHI GIORNI FA'...DI UN ECONOMISTA A CASO PER MANO DI/DEI...I SALVATORI DEL POPOLO..I PURI...GLI ONESTI...GLI ANTIFASCISTI... .NON TENTARE NEANCHE DI PARLARE CON UN SINISTROIDE...HANNO RINUNCIATO AL CERVELLO ED A USARLO DA MILLENNI...AMMESSO CHE NASCANO FORNITI DELLO STESSO..DATO CHE NELLE LORO BELLE TESTOLINE NON HANNO ANCORA CAPITO CHE NELLE DITTATURE COME LE LORO,PER CHI STA' SOTTO,IL CERVELLO NON E' NECESSARIO,ANZI SE NON C'E' E' MEGLIO DATO CHE PER I COMUNISTI CHI PENSA O FA' RAGIONARE LE PERSONE ...E' P E R I C O L O S O ! ! ! !.W LA DEMOCRAZIA !
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            - Scritto da: --
            ED AGGIUNGIAMO ANCORA L'OMICIDIO DI POCHI
            GIORNI FA'...DI UN ECONOMISTA A CASO PER
            MANO DI/DEI...
            I SALVATORI DEL POPOLO..I PURI...GLI
            ONESTI...GLI ANTIFASCISTI... .
            NON TENTARE NEANCHE DI PARLARE CON UN
            SINISTROIDE...HANNO RINUNCIATO AL CERVELLO
            ED A USARLO DA MILLENNI...AMMESSO CHE
            NASCANO FORNITI DELLO STESSO..DATO CHE NELLE
            LORO BELLE TESTOLINE NON HANNO ANCORA CAPITO
            CHE NELLE DITTATURE COME LE LORO,PER CHI
            STA' SOTTO,IL CERVELLO NON E'
            NECESSARIO,ANZI SE NON C'E' E' MEGLIO DATO
            CHE PER I COMUNISTI CHI PENSA O FA'
            RAGIONARE LE PERSONE ...E' P E R I C O L O S
            O ! ! ! !.

            W LA DEMOCRAZIA !Tu parli di democrazia, ma insulti gli antifascisti; prorpio quelli che 50 anni fa hanno combattuto per fare in modo che tu sia qui a dire tutto quello che ti viene in mente senza dover prendere bastonate o olio di ricino
          • Anonimo scrive:
            Re: Falso!
            Non ti permettere nemmeno di nominarli gli ANTIFASCISTI. Quelli che 50 anni fa hanno combattuto gli invasori e i fascisti e SONO MORTI per liberarci erano tutto tranne che comunisti! I comunisti che poi hanno preso il potere approfittando della situazione e tacciandosi di partigianismo non erano altro che imboscati durante la guerra (vero cossutta?) e addirittura hanno in tanti casi cominciato a vendere informazioni ai paesi dell'area russa negli anni 80 (vero cossutta?).I Partigiani, quelli veri, quelli che hanno liberato l'Italia e hanno messo in pericolo la loro stessa vita, erano prima di tutto liberali (come Edgardo Sogno ad esempio). E i comunisti, anche in quella situazione, hanno approfittato della situazione per i loro porci comodi, per le loro vendette e per accaparrarsi il potere e il titolo di "baluardo antifascista". Un consiglio: cominciate a studiare la storia su libri che non siano il Camera-Fabietti. Cominciate a leggere gente come Montalli, Sogno, ma anche Bocca e fatevi una idea obbiettiva delle cose.ciaoDaniele
  • Anonimo scrive:
    Articolo troppo di parte?
    Me lo chiedo seriamente, vista una certa avversione dell'autore verso il regime cubano.Partendo dal presupposto che la verità non è mai una sola, chi lo sa quali motivi VERI abbia spinto Castro ad imporre quella legge? Non è magari il fatto di evitare il disperdersi nelle case di un genere di materiale che preferisce far finire nelle pubbliche amministrazioni, nelle scuole, negli ospedali? Tenete presente una cosa: il livello medico di Cuba è pari a quello italiano. Noi siamo messi meglio solo da un punto di vista di macchine, cose che a loro mancano. Ah, un'altra cosa: non so se l'autore sia mai stato a Cuba, ma non penso che sia corretto definire il regime di castro "incubo militar-rivoluzionarista", visto che questa è solo una sua definizione, e non certo l'opinione dei cubani...
    • Anonimo scrive:
      Re: Articolo troppo di parte?

      Me lo chiedo seriamente, vista una certa
      avversione dell'autore verso il regime
      cubano.Credo che un commento si debba trattare come tale.
      Non è magari il fatto di evitare il
      disperdersi nelle case di un genere di
      materiale che preferisce far finire nelle
      pubbliche amministrazioni, nelle scuole,
      negli ospedali? Disperdersi? Non parlerai sul serio. Quella non si chiama dispersione si chiama liberta'.
      Ah, un'altra cosa: non so se l'autore sia
      mai stato a Cuba, ma non penso che sia
      corretto definire il regime di castro
      "incubo militar-rivoluzionarista", visto che
      questa è solo una sua definizione, e non
      certo l'opinione dei cubani...Da quanti anni subiscono la propaganda di Castro? Ma i cubani sono solo quelli che vivono a Cuba o anche gli esiliati e quelli che sono fuggiti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Articolo troppo di parte?
        - Scritto da: Madredeus

        Me lo chiedo seriamente, vista una certa

        avversione dell'autore verso il regime

        cubano.

        Credo che un commento si debba trattare come
        tale.


        Non è magari il fatto di evitare il

        disperdersi nelle case di un genere di

        materiale che preferisce far finire nelle

        pubbliche amministrazioni, nelle scuole,

        negli ospedali?

        Disperdersi? Non parlerai sul serio. Quella
        non si chiama dispersione si chiama
        liberta'.



        Ah, un'altra cosa: non so se l'autore sia

        mai stato a Cuba, ma non penso che sia

        corretto definire il regime di castro

        "incubo militar-rivoluzionarista", visto
        che

        questa è solo una sua definizione, e non

        certo l'opinione dei cubani...

        Da quanti anni subiscono la propaganda di
        Castro? Ma i cubani sono solo quelli che
        vivono a Cuba o anche gli esiliati e quelli
        che sono fuggiti?
        E pensare che c'è chi vuol fuggire dall'Italia, dopo aver assistito a tutto quello che sta accadendo da quando l'esecutivo è in mano a colui che VUOL FAR credere cose che non esistono e intanto sta riuscendo bene a sistemare i cazzi suoi... tra 4 anni, quando finirà la legislatura (ammesso che ci arrivi fino alla fine), sai cosa se ne fregherà il vostro amico, di venirvi a mostrare i "contratti" in televisione... hahaha... altro che Fidel Castro..comunque ragazzi, a prescindere dai ragionamenti, credo sia scontato che ognuno abbia le sue opinioni e vada avanti in base ai propri valori... io rispetto le ideologie di destra, nonostante non approvo, però è evidente e mi rendo conto che tutti coloro che sono dipinti di nero non fanno lo stesso, anzi di solito, specialmente su questo forum, tendono solitamente a rinnegare, far satira e offendere idee e opinioni che son differenti dal loro modo di vedere le cose... vi chiederei per cortesia, almeno di aver rispetto, visto che nessuno vuol imporre niente a nessuno (almeno in teoria...), dunque prima di parlare di democrazia, imparate ad attuare la democrazia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Articolo troppo di parte?

        Disperdersi? Non parlerai sul serio. Quella
        non si chiama dispersione si chiama
        liberta'.Ecco l'ennesimo esempio di persona che ragiona soltanto con un metro di giudizio.Certo, nell'ottica "occidental-capitalistica" una limitazione all'acquisto di materiale informatico e' certamente una mancanza di liberta', ma ovviamente nessuno fa notare come esista anche la liberta' nell'essere curati in maniera adeguata (cosa che in centro-sudamerica succede praticamente solo a Cuba) o grautuita (cosa che al contrario non succede neppure nei nostri "Paesi avanzati").La risposta che tu hai attaccato andava proprio in quella direzione: grazie all'embargo dei tanto democratici vicini americani, a Cuba mancano quasi tutti i generi di prima necessita', figurati monitor, computer eccetera.E' cosi' difficile comprendere che possa esistere (non dico che sia giusto, meglio o peggio di altri, ma solo che POSSA ESISTERE) un sistema dove, avendo a disposizione un LIMITATISSIMO numero di materiale informatico, venga utilizzato da strutture pubbliche piuttosto che dai privati piu' facoltosi?Certo, in questo modo manca la liberta' individuale: ma e' meglio che un ricco cubano faccia a meno del suo bel PC d'importazione oppure che lo possa utilizzare una scuola o un ospedale?Con questo non dico che Cuba sia il mio modello di stato ideale (repressione poliziesca, diritti negati agli omosessuali, ecc...), ma certo e' un luogo dove si tenta una strada diversa rispetto al modo di vivere e di pensare occidentale (ci sono stato, e il regime ha un vasto consenso popolare, cosa che non accadeva -ad esempio- in molte delle dittature post-staliniane). E mi auguro che possa continuare a resistere ancora alungo, alla faccia del potente vicino di casa e dei suoi alleati globali!Fabio
    • Anonimo scrive:
      Re: Articolo troppo di parte?

      corretto definire il regime di castro
      "incubo militar-rivoluzionarista", visto che
      questa è solo una sua definizione, e non
      certo l'opinione dei cubani...infatti lo ritengono cosi' solo quelli che sono riusciti a tagliare la corda, cosi' come quelli che negli anni 50 riuscivano a saltare la cortina dalla russia. gli altri che restavano o erano d'accordo con le idee del regime o finivano nel campi di lavoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Articolo troppo di parte?
      Decisamente di parte.Ancora una volta punto informatico non sa esimersi dall'esprimere pareri personali nei propri articoli.Questa non è informazione.E abbiate la decenza di rispondere nel forum principale invece che nei pro e contro !
      • Anonimo scrive:
        Re: Articolo troppo di parte?

        Decisamente di parte.
        Ancora una volta punto informatico non sa
        esimersi dall'esprimere pareri personali nei
        propri articoli.Ciao, ti faccio notare che questo e' un quotidiano e, come accade credo da sempre su un quotidiano, oltre alle "news" esistono dei "commenti" o "editoriali". Nei quali cio' che si esprime e' appunto una opinione personale.
        E abbiate la decenza di rispondere nel forum
        principale invece che nei pro e contro !Magari dovremmo tutti darci una regolata no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Articolo troppo di parte?

          Ciao, ti faccio notare che questo e' un
          quotidiano e, come accade credo da sempre su
          un quotidiano, oltre alle "news" esistono
          dei "commenti" o "editoriali". Nei quali
          cio' che si esprime e' appunto una opinione
          personale.


          E abbiate la decenza di rispondere nel
          forum

          principale invece che nei pro e contro !

          Magari dovremmo tutti darci una regolata no?Apprezzo molto le discussioni politiche, ma credo che P.I. non sia la sede più adatta per un dibattito di questo tipo. Credo inoltre che l'articolo avrebbe dovuto essere più neutro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Articolo troppo di parte?
        mi piacerebbe vederne applicata anche una sola delle leggine liberticide di Castro ai compagni di merende nostrani, per vedere quanto strillerebbero.Le limitazioni della liberta' a Cuba sono un dato di fatto, riconosciuto da tutte le organizzazioni internazionali per la difesa dei diritti umani.NON sono un'opinione.Ma si sa, qui da noi si e' usi a stracciarsi le vesti per tali quisquilie solo se chi perpetra tali crimini non sventola la bandiera rossa.
  • Anonimo scrive:
    non sono di destra...
    certo non lo sonosono di sinistra, già(ero?)comunista?qualcuno (a torto) potrebbe dirloma queste notizienon sono buoneper nessunoche tristezzache declinoaltro che il sole dell'avvenire..non che ci sia da perderci moltoa rinunciare ai PC di zio Sam e ai SO di zio Billperò dignità vorrebbeche questo spettacolo pateticofosse riservato ad altri palcoscenicino, Fidel?probabilmente domaniqualcuno in italiasi vanterà tronfiodi resistere non solo alla piazzanon solo alle pallottolema anche a Fidel Cofferatofacendo di ogni erbaun FASCIOin piena armoniacon la società dell'informazionedove tutto si sadi ciò che è inutilee nulla si sadi ciò che è vero
  • Anonimo scrive:
    Medioevo nordamericano
    Gli stati uniti stanno imponendo a Cuba sacrifici pesantissimi con un embargo odioso. Come un antico Signore feudale che insindacabilmente decide chi ha il diritto di vivere e chi deve soffrire o morire. Cuba resiste con dignità. Il problema dei diritti umani a Cuba è importante tanto quanto la fine dell'embargo. Se ti preoccupi per i Cubani, per prima cosa dovresti preoccuparti della fine dell'embargo, poi vedrai che nessuno impedirà la vendita di accessori per computer a Cuba.Se anche l'Italia fosse sotto embargo da 40 anni,anche il nostro governo si comporterebbe così. Requisendo tutti i computer disponibili per metterli a disposizione della pubblica amministrazione, ospedali, difesa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Medioevo nordamericano
      - Scritto da: chico
      Gli stati uniti stanno imponendo a Cuba
      sacrifici pesantissimi con un embargo
      odioso. Come un antico Signore feudale che
      insindacabilmente decide chi ha il diritto
      di vivere e chi deve soffrire o morire. Cuba
      resiste con dignità. Il problema dei diritti
      umani a Cuba è importante tanto quanto la
      fine dell'embargo. Se ti preoccupi per i
      Cubani, per prima cosa dovresti preoccuparti
      della fine dell'embargo, poi vedrai che
      nessuno impedirà la vendita di accessori per
      computer a Cuba.
      Se anche l'Italia fosse sotto embargo da 40
      anni,
      anche il nostro governo si comporterebbe
      così. Requisendo tutti i computer
      disponibili per metterli a disposizione
      della pubblica amministrazione, ospedali,
      difesa...Concordo. Nell'articolo si parla dell'informatica come se fosse la preoccupazione principale di tutti i popoli della terra; c'è gente che ancora lotta per la sopravvivenza, altro che internet! E i cubani, ahimè, grazie all'embargo rientrano in tale categoria.
    • Anonimo scrive:
      Re: Medioevo nordamericano

      così. Requisendo tutti i computer
      disponibili per metterli a disposizione
      della pubblica amministrazione, ospedali,
      difesa...nell'articolo non si parla di requisire i computer, ma di impedire l'acquisto. e' molto diverso. l'unico scopo è quello di impedire alla gente di guardare com'è la vita oltre frontiera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Medioevo nordamericano... un po' di storia
      Che l'embargo sia ormai obsoleto non c'e' dubbio ma non dimenticate che per colpa del vostro amico Fidel si e' rischiata la terza guerra mondiale. Vi siete scordati quando i russi stavano costruendo una bella base nucleare proprio a Cuba (ricordi Kennedy?), oppure i libri di storia devono continuare ad essere corretti da autori di sinistra?- Scritto da: chico
      Gli stati uniti stanno imponendo a Cuba
      sacrifici pesantissimi con un embargo
      odioso. Come un antico Signore feudale che
      insindacabilmente decide chi ha il diritto
      di vivere e chi deve soffrire o morire. Cuba
      resiste con dignità. Il problema dei diritti
      umani a Cuba è importante tanto quanto la
      fine dell'embargo. Se ti preoccupi per i
      Cubani, per prima cosa dovresti preoccuparti
      della fine dell'embargo, poi vedrai che
      nessuno impedirà la vendita di accessori per
      computer a Cuba.
      Se anche l'Italia fosse sotto embargo da 40
      anni,
      anche il nostro governo si comporterebbe
      così. Requisendo tutti i computer
      disponibili per metterli a disposizione
      della pubblica amministrazione, ospedali,
      difesa...
      • Anonimo scrive:
        Re: Medioevo nordamericano... un po' di storia
        Gia'... ma se guardiamo la storia scopriamo che se Castro e' andato di volata verso l'URSS e' proprio perche' gli US gli dicevano cose tipo "va bene, avete giocato alla vostra rivoluzione ma adesso su, ritornate a raccogliere zucchero alle condizioni schiaviste di prima..."Anche questa e' storia.- Scritto da: Rude
        Che l'embargo sia ormai obsoleto non c'e'
        dubbio ma non dimenticate che per colpa del
        vostro amico Fidel si e' rischiata la terza
        guerra mondiale. Vi siete scordati quando i
        russi stavano costruendo una bella base
        nucleare proprio a Cuba (ricordi Kennedy?),
        oppure i libri di storia devono continuare
        ad essere corretti da autori di sinistra?

        - Scritto da: chico

        Gli stati uniti stanno imponendo a Cuba

        sacrifici pesantissimi con un embargo

        odioso. Come un antico Signore feudale che

        insindacabilmente decide chi ha il diritto

        di vivere e chi deve soffrire o morire.
        Cuba

        resiste con dignità. Il problema dei
        diritti

        umani a Cuba è importante tanto quanto la

        fine dell'embargo. Se ti preoccupi per i

        Cubani, per prima cosa dovresti
        preoccuparti

        della fine dell'embargo, poi vedrai che

        nessuno impedirà la vendita di accessori
        per

        computer a Cuba.

        Se anche l'Italia fosse sotto embargo da
        40

        anni,

        anche il nostro governo si comporterebbe

        così. Requisendo tutti i computer

        disponibili per metterli a disposizione

        della pubblica amministrazione, ospedali,

        difesa...
        • Anonimo scrive:
          Re: Medioevo nordamericano... un po' di storia
          Quello era un periodo in cui americani e russi facevano la loro propaganda in ogni nazione che non aveva un governo forte. Inoltre puoi vedere la cosa in questo modo:Gli americani volevano imporre un certo tipo di governo che ai cubani non piaceva proprio perche' se fossero passati al nemico questi avrebbero potuto ospitare delle basi nucleari vicino al suolo americano rischiando di far scoppiare una guerra nucleare (cosa che stava succedendo se non fosse stato per la lungimiranza di Kennedy e Krushov) ovvero la terza guerra mondiale.- Scritto da: Dixie
          Gia'... ma se guardiamo la storia scopriamo
          che se Castro e' andato di volata verso
          l'URSS e' proprio perche' gli US gli
          dicevano cose tipo "va bene, avete giocato
          alla vostra rivoluzione ma adesso su,
          ritornate a raccogliere zucchero alle
          condizioni schiaviste di prima..."
          Anche questa e' storia.

          - Scritto da: Rude

          Che l'embargo sia ormai obsoleto non c'e'

          dubbio ma non dimenticate che per colpa
          del

          vostro amico Fidel si e' rischiata la
          terza

          guerra mondiale. Vi siete scordati quando
          i

          russi stavano costruendo una bella base

          nucleare proprio a Cuba (ricordi
          Kennedy?),

          oppure i libri di storia devono continuare

          ad essere corretti da autori di sinistra?

      • Anonimo scrive:
        Re: Medioevo nordamericano... un po' di storia
        Perché i russi dovevano essere così deficenti da non puntare missili contro gli Stati Uniti, visto che questi li avevano puntati contro l'ex Unione Sovietica. E il ruolo dell'Italia dove lo mettiamo? Comiso ti dice niente? Anche l'Italia aveva dei missili a testate nucleari puntati contro l'Unione Sovietica per conto degli USA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Medioevo nordamericano
      Ti sei mai chiesto perché Cuba ha un embargo e l'Italia no? Ti sei mai chiesto perché la gente rischia la vita per scappare da Cuba ed invece la rischia per entrare in occidente? Ti sei mai chiesto perché le donne cubane si vendono per quattro soldi agli italiani che vanno a Cuba per sfruttarle? È solo colpa dell'embargo americano o forse è colpa di qualcuno che crede ancora in una ideologia che resiste solo a Cuba ed in Corea del Nord? Ma per me nel comunismo non ci crede neppure lui. Crede nel potere, il suo potere, ed è disposto a sacrificare i i cubani pur di mantenerlo. Perché non fa decidere a loro del suo futuro, come in tutte le nazioni democratiche? Questa storia che per resistere bisogna ignorare la democrazia e i diritti dei cittadiniè una balla che tutti i dittatori raccontano, fra poco la tirerà fuori pure Berlusconi.Perché ha tanta paura del dissenso se tutti lo amano? Perché ha tanta paura dei PC? Non credo che molti cubani potrebbero permettersene uno, comunque.Ah, come vedi mi firmo con nome e cognome. Io non ho paura delle mie opinioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Medioevo nordamericano

      Se ti preoccupi per i
      Cubani, per prima cosa dovresti preoccuparti
      della fine dell'embargoDopotutto fra i lettori di Punto Informatico c'e` ancora chi capisce qualcosa. Quindi facendo la media fra lettori e redattori, riusciamo quasi a raggiungere un QI pari a quello di un ritardato... un hurrah per Punto Informatico!
    • Anonimo scrive:
      Re: Medioevo nordamericano
      - Scritto da: chico
      Gli stati uniti stanno imponendo a Cuba
      sacrifici pesantissimi con un embargo
      odioso. Come un antico Signore feudale che
      insindacabilmente decide chi ha il diritto
      di vivere e chi deve soffrire o morire. Cuba
      resiste con dignità. Il problema dei diritti
      umani a Cuba è importante tanto quanto la
      fine dell'embargo. Se ti preoccupi per i
      Cubani, per prima cosa dovresti preoccuparti
      della fine dell'embargo, poi vedrai che
      nessuno impedirà la vendita di accessori per
      computer a Cuba.
      Se anche l'Italia fosse sotto embargo da 40
      anni,
      anche il nostro governo si comporterebbe
      così. Requisendo tutti i computer
      disponibili per metterli a disposizione
      della pubblica amministrazione, ospedali,
      difesa...E che mi dici del fatto che il "caro" Fidel mette in carcere tutti gli omosessuali?
  • Anonimo scrive:
    Ma perché, in Italia?
    In Italia crediamo davvero di essere più liberi? Ah, giusto, ora che ci tolgono l'articolo 18 saremo finalmente un paese libero.Con un Berlusconi al Governo non mi sembra tanto intelligente andare a trovare da ridire a Castro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché, in Italia?
      ma senti una cosa gran testa di c**** , quando voi falliti comusiti riuscirete a rendervi conto che solo voi nel 2002 potete ancora fare cose del genere (vedi comunismo di fausto castro emm.. fidel ) allora vrete diritto di parola,, è inutile che veniate a tirare fuori cose che non stanno ne in cielo ne in terra dicendo, ma berlusconi qua, fini di la... VOI siete dei falliti.L unica cosa che vi riesce bene e' andare a genova aspacacre le vetrine al g8 oppure fumare le canne nei cemtri sociali. BUFFONI.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché, in Italia?
        - Scritto da: iugo
        ma senti una cosa gran testa di c**** ,
        quando voi falliti comusiti riuscirete a
        rendervi conto che solo voi nel 2002 potete
        ancora fare cose del genere (vedi comunismo
        di fausto castro emm.. fidel ) allora vrete
        diritto di parola,, è inutile che veniate a
        tirare fuori cose che non stanno ne in cielo
        ne in terra dicendo, ma berlusconi qua, fini
        di la... VOI siete dei falliti.
        L unica cosa che vi riesce bene e' andare a
        genova aspacacre le vetrine al g8 oppure
        fumare le canne nei cemtri sociali. BUFFONI.Idiota e gonzo!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perché, in Italia?

          Idiota e gonzo!!! con questa sono 6. e' proprio vero che quelli che giustificano i regimi di sinistra non sanno dare altre giustificazioni che insulti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché, in Italia?
        - Scritto da: iugo
        tirare fuori cose che non stanno ne in cielo
        ne in terra dicendo, ma berlusconi qua, fini
        di la... VOI siete dei falliti.
        L unica cosa che vi riesce bene e' andare a
        genova aspacacre le vetrine al g8 oppure
        fumare le canne nei cemtri sociali. BUFFONI.Ho la vaga impressione che le tue argomentazioni siano a corto di munizioni, visto che a quelli di sinistra sai dire soltanto "fumare le canne nei centri sociali". Questa volta hai anche inserito qualcosa di nuovo, incredibile: andare a Genova a spaccare vetrine al g8.1- per quanto non condivida affatto le manifestazioni violente avvenute (DA ENTRAMBE LE PARTI) a genova, mi auguro che almenu tu sapessi *perchè* erano lì, con *quali motivazioni* hanno agito così e *nei confronti di chi*.2- le tue generalizzazioni non mi scalfiggono. Se tu dici ad uno di sinistra queste cose, se muovi questo tipo d'accuse, fai questo tipo di considerazioni, allora potrei darti del fascista, o peggio del nazista nonchè razzista.3- abbi più rispetto per le idee altrui4- informati meglio5- evita le dicerie esponendo le tue tesi con valide argomentazioni, se vuoi un dialogo serio, altrimenti sembrerai soltanto un idiota fazioso che si rifiuta di guardare dall'altra parte, mentre i tuoi interventi perderanno di interesse e di valore ("non ti curar di loro, ma guarda e passa").Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché, in Italia?
      Pur verissimo che i costi per internet sono altimolte zone non coperte, servizi non sempre all'altezza.Ma almeno,possiamo scambiare le nostre idee(giuste o sbagliate secondo il nostro pensiero)comunque questa liberta' c'e'in ItaliaNon che a Cuba non esista liberta' di pensiero!Puoi anche pensarla diversamente dal regimeesprimere i tuoi giudizi su Castromanifestare all'avana, rivendicando,i tuoi diritti di persona libera.Scrivere cio' che piu' ti paree se ti va non di farti una canna,ma almeno 500 tutti i giorni(quelle da zucchero)Viva Castro, Viva la democrazia.E voi loschi figuri di destra,cercate di essere democratici una volta per tutte, comportarvi,conl'opposizione,in modo democratico, come a Cuba.(forse mi sfugge qulche cosa" Ma a Cuba c'e' opposizione?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché, in Italia?
      Bella questa! Non c'hai capito molto pero' davvero bella!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché, in Italia?
      Dato che non posso rispondere a chi ti ha risposto, rispondo qui a quelle belle x che vedete di sotto.Tale gente ha una mente tanto ristretta da non capire che comunisti=vetrine spaxccate del g8=canne è falso.Tale gente dice che non hanno diritto alla libertà di parola finchè appoggiano castro (leggete quei commentacci se non ci credete!) E spero non ci sia bisogno di spiegarvi la grandezza di questo paradosso.VIVA LA LIBERTA' CHE SIA DI DESTRA O DI SINISTRA, PURCHE' CE NE SIA PERO'.Chi è in grado di comprendere quello che ho scritto risponda, altrimenti astenetevi grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché, in Italia?
      ma a te meno di un anno fa anno dato un certificato elettorale, no?Chiedi a qualche cubano se sa cos'e', e fattela passare, rassegnati a vivere in un paese dove ogni tanto ci sono le elezioni e alcuni potrebbero pensarla diversamente da te.
  • Anonimo scrive:
    altro link (meno commmmunista)
    http://www.endtheembargo.com/
  • Anonimo scrive:
    e non dimentichiamo...
    che il ministro fracese dandoci dei fascisti a noi madava al contempo i suoi a cuba a stringere amicizie.che schifosi
    • Anonimo scrive:
      TUTTODUNTRATTO
      Dai, tutti in coro: faccetta neera/bell'abissiiinaaaa/aspetta e spera che già l'ora s'avvicinaaaaa
      • Anonimo scrive:
        Re: TUTTODUNTRATTO
        - Scritto da: gerarca
        Dai, tutti in coro: faccetta
        neera/bell'abissiiinaaaa/aspetta e spera che
        già l'ora s'avvicinaaaaaGerarca neeerrrooooo... bel fascistino..... aspetta e spera che la fine si avvicina....quando saremo... vicino a te.... noi ti daremo un calcio in **** pure a te!
    • Anonimo scrive:
      Re: e non dimentichiamo...
      Ci andò per relazioni culturali; dimenticando però come sono trattati gli scrittori a Cuba: se consenzienti al regime vivono "liberamente", altrimenti i restanti li puoi trovare nelle prigioni.La ministra in questione, è una comunista pura, che mal ha accettato che nel paese di sua provenienza, l'Italia (il padre comunista è fuggito in Francia durante il fascismo) il paese con la più forte presenza di SX tra gli stati occidentali, sia andato al potere un'amministrazione di centro DX.Ha subito critiche per il suo comportamento; ma mi chiedo se sia corretto avere un ministro cosi in uno stato occidentale libero e sviluppato come la Francia; se i francesi avessero attuato il presidenzialismo totale e non il semipresidenzialismo: il governo l'avrebbero scelto interamente loro.
      • Anonimo scrive:
        Re: e non dimentichiamo...

        Ha subito critiche per il suo comportamento;
        ma mi chiedo se sia corretto avere un
        ministro cosi in uno stato occidentale
        libero e sviluppato come la Francia; se i
        francesi avessero attuato il
        presidenzialismo totale e non il
        semipresidenzialismo: il governo l'avrebbero
        scelto interamente loro."Prima di scandalizzarti per quello che succede in casa altrui, guarda a casa tua" e purtroppo con un ministro di nome Umberto Bossi non possiamo permetterci di aprire bocca
        • Anonimo scrive:
          Re: e non dimentichiamo...
          Cavolo mi ero dimenticato di Bossi... e pure del fatto che il Berlusca aveva giurato che mai avrebbe fatto ancora un governo con quel ***** e ora lo ha fatto diventare pure ministro.POVERA ITALIA... POVERI NOI:(
  • Anonimo scrive:
    Soluzione x Cuba
    Cloniamo Berlusconi e mandiamone una copia a L'Avana.Penso che il discorsetto delle "tre i" piacerà moltissimo al popolo cubano ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione x Cuba
      anch'io credo che non piaccia molto al popolo cubano.. finche' sono comunisti FANCAZZISTI fuma canne dei centri sociali come te .... complimeti comunisti falliti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione x Cuba
        - Scritto da: iugo
        anch'io credo che non piaccia molto al
        popolo cubano.. finche' sono comunisti
        FANCAZZISTI fuma canne dei centri sociali
        come te ....

        complimeti comunisti falliti.Idiota e gonzo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione x Cuba
        - Scritto da: iugo
        anch'io credo che non piaccia molto al
        popolo cubano.. finche' sono comunisti
        FANCAZZISTI fuma canne dei centri sociali
        come te ....

        complimeti comunisti falliti.Devi andare avanti ancora per molto?Già che ci sei sfodera tutto il campionario...Chi fuma canne poi si fa di coca e muore.I comunisti sono d'accordo con le BR.Quelli di sinistra sono dei fancazzisti.La gente che va al centro sociale va per drogarsi, bere e spendere i pochi soldi che ha, che gli danno i genitori o che hanno rubato.Le canne portano al suicidio.Continuo? Non serve nemmeno impegnarsi, di esempi tali di ignoranza e luoghi comuni ce ne sono a decine.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Soluzione x Cuba
          - Scritto da: MaurizioB
          - Scritto da: iugo

          anch'io credo che non piaccia molto al

          popolo cubano.. finche' sono comunisti

          FANCAZZISTI fuma canne dei centri sociali

          come te ....



          complimeti comunisti falliti.

          Devi andare avanti ancora per molto?
          Già che ci sei sfodera tutto il
          campionario...

          Chi fuma canne poi si fa di coca e muore.
          I comunisti sono d'accordo con le BR.
          Quelli di sinistra sono dei fancazzisti.
          La gente che va al centro sociale va per
          drogarsi, bere e spendere i pochi soldi che
          ha, che gli danno i genitori o che hanno
          rubato.
          Le canne portano al suicidio.

          Continuo? Non serve nemmeno impegnarsi, di
          esempi tali di ignoranza e luoghi comuni ce
          ne sono a decine.

          SalutiLUOGHI COMUNI??????????????Ne sei sicuro????????????Sono sacrosante verità!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Soluzione x Cuba
          Hai ragione, i luoghi comuni sono luoghi comuni.Non ho capito però perchè, se io la penso diversamente da te son un fascista, nella sua accezione più becera, le mie idee sono sbagliate, la mia storia dimostra che sono un fallimento, non posso dirti che sbagli, le tue idee sono sempre le migliori, le più giuste, la storia ha decretato solo successi per la tua ideologia, che è riuscita a valorizzare le migliori qualità di tutti gli uomini che governa (e bada che non ho detto "a cui è stata imposta", anche se la tentazione c'è stata). Quindi, se l'attuale governo chiede, in via sperimentale, l'abolizione di un articolo dello statuto dei lavoratori (sacrosanto ma ormai ampiamente aggirato, ed è male e nessun sindacato ne parla, dall'evoluzione del mercato del lavoro) per 4 anni, in determinate categorie,sottoposto a verifica e revisione, in italia siamo sotto un regime. A Cuba, invece, (quale cuba, poi, quella dei dollari delle multinazionali che ormai sono riuscite ad arrivare anche lì o quella dei poveracci che lavorano nelle piantagioni?) se vietano la vendita dei PC hanno pure ragione!Ragazzi, un minimo di obbiettività.PS. Non ho parlato bene dell'america, quindi non dirmi che le lecco il culo, perchè non è vero. Non ho detto che i comunisti sono quelli che spaccano le vetrine nelle manifestazioni (comunque avrei diritto a pensarlo, e quindi a dirlo: siamo una nazione libera), quindi non dire che ti dico le solite cose.Non ho incensato berlusconi, anche se penso sia ovvio da che parte sto, anzi ho criticato (se non lo hai capito lo dico ora: critico una parte delle politiche sul lavoro dell'attuale governo) i politici che ho eletto. Ti sto scrivendo dal mio PC, e non me ne frega nulla se in comune l'hanno bisogno, perchè questo è mio e solo SE ho voglia lo presto a loro, se non ciccia. Questa è libertà.Prima che tu mi dica che sono un mostro egoista e consumista, sappi che il pc da cui ti scrivo non è proprio "mio", infatti appartiene ad una fondazione benefica, presso la quale faccio il volontario.Stammi bene, e come te tutti quelli che leggeranno il commento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soluzione x Cuba, Dectop sei un grande
            forse per far capire ai signori li del anti-g8 ( che vanno in giro col cellulare e gli fa comodo tutto quello che esiste oggigiorno) serviva un articolo di mediazione come il tuo, io sai,, mi fanno troppo inc****re quelle robe che leggo su hasta la victoria e tutte quelle robe li dei luoghi comuni che adesso non sono piu veri... bah..io non riesce ad andarci cosi leggeri ehhe..perche sono dei falliti,, ma che vadano loror a cuba nel loro bel regime che inneggiano tanto.. chissa' perche' non se ne vanno,, GLI FA TROPPO COMODO QUI, fan tanto i comunisti ma non vogliono ammettere che dipende dallo stile occidentale = sono dei perdenti falliti. complimenti, dovrebbe esserci piu gente come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soluzione x Cuba, Dectop sei un grande
            - Scritto da: iugo
            forse per far capire ai signori li del
            anti-g8 ( che vanno in giro col cellulare e
            gli fa comodo tutto quello che esiste
            oggigiorno) serviva un articolo di
            mediazione come il tuo,
            io sai,, mi fanno troppo inc****re quelle
            robe che leggo su hasta la victoria e tutte
            quelle robe li dei luoghi comuni che adesso
            non sono piu veri... bah..io non riesce ad
            andarci cosi leggeri ehhe..perche sono dei
            falliti,, ma che vadano loror a cuba nel
            loro bel regime che inneggiano tanto..
            chissa' perche' non se ne vanno,, GLI FA
            TROPPO COMODO QUI, fan tanto i comunisti ma
            non vogliono ammettere che dipende dallo
            stile occidentale = sono dei perdenti
            falliti.

            complimenti, dovrebbe esserci piu gente come
            te.Ma tu con che parte del corpo ragioni?
  • Anonimo scrive:
    un dubbio
    ma se tutti i cubani sono solo 11 milioni, che ci faranno poi di così fondamentale con internet?
    • Anonimo scrive:
      Re: un dubbio
      Ci sono cubani che darebbero via la scorta di medicine (piuttosto esigua a causa dell'embargo US) pur di farsi un giretto su un forum come questo, o una chattatina con qualche fighetta "occidentale", per non parlare dei siti porno ...
  • Anonimo scrive:
    E bravo ...
    Vista la fonte citata nell'articolo, propongo un link di tono differente: http://www.rossovivo.org/cuba/cuba_embargo_01.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: E bravo ...
      Assassino contro assassino, male contro male.
    • Anonimo scrive:
      Re: E bravo ...
      l'embargo NON E' UNA SCUSA...
    • Anonimo scrive:
      Re: E bravo ...
      Ma che centra con il merdosissimo Castro?
    • Anonimo scrive:
      Re:COMPLIMENTI COMUNISTI ...
      facciamo cosi,, io domani mattina vado in giro col mio brigatista di fiducia e uccido mezzo mondo .. e prendo come scusa l'embargo a cuba(tipico dei comunisti) perche non ho voglia di far un c****, fumando canne nei centri sociali da mattina sera e andando alle manifestazioni di bertinotti o cofferati a roma. complimenti.
      • Anonimo scrive:
        Re:COMPLIMENTI COMUNISTI ...
        Idiota e gonzo
      • Anonimo scrive:
        Re:COMPLIMENTI COMUNISTI ...
        - Scritto da: iugo
        facciamo cosi,, io domani mattina vado in
        giro col mio brigatista di fiducia e uccido
        mezzo mondo .. e prendo come scusa l'embargo
        a cuba(tipico dei comunisti) perche non ho
        voglia di far un c****, fumando canne nei
        centri sociali da mattina sera e andando
        alle manifestazioni di bertinotti o
        cofferati a roma.

        complimenti.Ci piacerebbe sapere cos'hai fumato tu, almeno ne staremo alla larga, visti gli effetti devastanti che sembra provocare... Un'accozzaglia peggiore di luoghi comuni non riuscivi a trovarla?Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re:COMPLIMENTI COMUNISTI ...
        Ma quanti anni hai, 3 ?
    • Anonimo scrive:
      Re: E bravo ...
      Onestamente non so quale dei due governi sia peggio.Sono entrambi convinti di essere nel giusto e di non avere difetti.A Cuba si puo avere solo un opinione conforme a quella del regime (dittatoriale in tutti i sensi),in America misurano la qualità della vitadall'andamento della borsa...(inquinamento??? che cosa è???... accordo di Kyoto??? non ci interessa).P.S. Mai pensato di dire che l'italia sia messa molto meglio, ne con la sx ne con la dx...
  • Anonimo scrive:
    Chi censura in un modo e chi censura in altro.
    i commie cubani bloccano la tecnologia, nei paesi del 3° mondo la limitano ai ricchi, dalle nostre parti ti danno tutta la tecnologia informatica che vuoi, ma poi te la limitano e ti spiano.Alla fine è tutto uguale, cambia solo la strategia per far si che i potenti si tengano ben stretto il potere, siano rossi siano blu o neri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cos hai fumato?
      secondo me tu sei un po malato.. dove le hai prese queste teorie.. filosofia? in qualche centro sociale?
      • Anonimo scrive:
        Re: Cos hai fumato?
        - Scritto da: iugo
        secondo me tu sei un po malato.. dove le hai
        prese queste teorie.. filosofia? in qualche
        centro sociale?Idiota e gonzo!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cos hai fumato?

          Idiota e gonzo!!!e' la seconda risposta uguale che dai, e senza argomentarla. cambiamo disco?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi censura in un modo e chi censura in altro.
      Continuiamo pure a giustificare i regimi di sinistra...
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi censura in un modo e chi censura in altro.
        spiati!!!!!!CHI?!?!!?!?ma va là solite dietrologie e pure se mi dovessero spiare che cosa hanno da trarre dalle mie mail e dalla mia navigazione, qualche bel nudo femminile al massimo :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi censura in un modo e chi censura in altro.
          infatti io non ci credo, dicevo solo che tra essere spiati mentre si naviga (ammesso e non concesso che sia vero) e non navigare proprio c'è una differenza colossale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi censura in un modo e chi censura in altro.
        - Scritto da: Vertigo
        Continuiamo pure a giustificare i regimi di
        sinistra... Ne ho date + di due di risposte identiche a iugo... a post senza argomenti si risponde senza argomenti. Lungi da me il difendere i regimi di sinistra, anzi... però è assurdo che un gonzo qualunque si metta a dare dei fancazzisti a tutti quelli che non la pensano come lui. La persona in questione è un povero ottuso che non sa nemmeno di che cosa sta parlando.
  • Anonimo scrive:
    El presente es de lucha...el futuro es nuestro!
    Andreis: ¿No tienes otra cosa más que hacer que hablar tonterías?¿No tienes suficiente con las políticas públicas del primer ministro italiano como para andar analizando (con espíritu beato) cuestiones que desconoces en profundidad?Quiero verte resolver temas de gestión pública con el nivel de garantías que tienen los cubanos...
    • Anonimo scrive:
      Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro!
      Povero Guevara, vedere il proprio nome usato da gente che della liberta' non glie ne fotte un cavolo o almeno gli importa solo quando vorrebbero che a loro toccasse il ruolo di decidere quanta liberta' devono avere gli altri.Vai a cagareCortesemente.
    • Anonimo scrive:
      Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro
      e che vuole ste comunista ? ha da rompere anche all autore che ha fatto un articolo che rispecchia la realta..ma si.. a sto punto ..che si inculino.. lasciamoli marcire nel loro comunismo,, vedremo dove vanno a finire....
      • Anonimo scrive:
        Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro
        - Scritto da: iugo
        e che vuole ste comunista ? ha da rompere
        anche all autore che ha fatto un articolo
        che rispecchia la realta..
        ma si.. a sto punto ..che si inculino..
        lasciamoli marcire nel loro comunismo,,
        vedremo dove vanno a finire....Idiota e gonzo!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro
        - Scritto da: iugo
        e che vuole ste comunista ? ha da rompere
        anche all autore che ha fatto un articolo
        che rispecchia la realta..
        ma si.. a sto punto ..che si inculino..
        lasciamoli marcire nel loro comunismo,,
        vedremo dove vanno a finire....Complimenti per il tuo italiano! Spesso l'uso prevalente del dialetto rivela una pessima situazione culturale
        • Anonimo scrive:
          Re: ------------
          vedo che comunque la tua intelligenza ti ha fatto capire lo stesso... se il dialetto non lo capisci vuol dire ch enon era rivolto a te..
    • Anonimo scrive:
      Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro!
      guarda che qui in italia esiste una cosa chiamata elezioni, che molti cubani non hanno mai visto nella loro vita.se un governo non e' piaciuto lo si manda a casa, anche se per alcuni e' il migliore che esista.e' inutile parlare a sproposito di liberta' usando il nome di un assassino
    • Anonimo scrive:
      Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro
      - Scritto da: Ernesto Guevara
      pública con el nivel de garantías que tienen
      los cubanos...La soluccion par este problema es la siettima posiccion del debianzhang col software libero ovvero free anche per chi come te usa windows e si vede da come metti gli accenti sulle lettere deheheee
      • Anonimo scrive:
        Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro
        - Scritto da: Linucs
        - Scritto da: Ernesto Guevara


        pública con el nivel de garantías que
        tienen

        los cubanos...

        La soluccion par este problema es la
        siettima posiccion del debianzhang col
        software libero ovvero free anche per chi
        come te usa windows e si vede da come metti
        gli accenti sulle lettere deheheeeHai un problema con la localizzazione forse devi togliere unstable e rimettere stable altrimenti non si capisce bene che lingua stai usando
        • Anonimo scrive:
          Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro
          - Scritto da: unics
          Hai un problema con la localizzazione forse
          devi togliere unstable e rimettere stable
          altrimenti non si capisce bene che lingua
          stai usandoai assolutamente ragione infatti localizzazione = divisioni nazionali quindi la mia debian stable supporta nativamente solo l'esperanto dato che ho ricompilato il kernel proprio per quello
    • Anonimo scrive:
      Re: El presente es de lucha...el futuro es nuestro!
      - Scritto da: Ernesto Guevara
      Andreis:

      ¿No tienes otra cosa más que hacer que
      hablar tonterías?
      ¿No tienes suficiente con las políticas
      públicas del primer ministro italiano como
      para andar analizando (con espíritu beato)
      cuestiones que desconoces en profundidad?
      Quiero verte resolver temas de gestión
      pública con el nivel de garantías que tienen
      los cubanos...
      Non fingerti straniero: se ti permetti, di fronte all'infamia delle azioni di Castro, di fare la solita polemichetta da girotondo su Berlusconi non puoi essere altro che l'ennesimo sinistroide italiano che è arrivato alla frutta. E allora, beccati 'sto legittimo sfoghetto.Visto che sei di sinistra, vai in piazza a contarti, c'è Cofferati che ti aspetta. E che sa che i DS non arrivano al 20% neanche se fanno segretario il tuo amico Fidel. A proposito, lo sai chi è Cofferati? E' l'erede di Luciano Lama, cioé di quel signore che ha pietrificato il mercato del lavoro in Italia - e anche quello della casa: un vero stakanovista! Cofferati è quello che ha proclamato lo sciopero generale il giorno dopo l'elezione di Berlusconi, non un mese fa, perché vuole candidarsi a leader della sinistra (visto che non sarà più segretario tra pochi mesi). E a me va benissimo, perché con Cofferati capo dei DS il centrosinistra va a sinistra, Rutelli va al 10% e l'Ulivo va a puttane. E fa bene anche a voi, perché è una delle cento lezioni di democrazia che ogni giorno dimostrate di non sapere.
  • Anonimo scrive:
    decenza impone di smettere di applaudire.
    Complimenti per il tono dell'articolo.Alla parola decenza aggiungerei anche la parola DIGNITA'!!
  • Anonimo scrive:
    hasta la victoria siempre
    :) o quasi........................:((((((((((((((((((
Chiudi i commenti