Gameternity, download sotto sequestro

La Procura della Repubblica del Tribunale di Arezzo ha ordinato l'improvvisa chiusura del portale specializzato in videogame e fumetti manga. Si attendono ulteriori chiarimenti da parte delle autorità toscane - UPDATE

UPDATE 17:00 Lo stesso Nucleo di Polizia Tributaria di Firenze ha sigillato anche il sito downloadzone.altervista.com , apparentemente legato al portale Gameternity.

Roma – “A causa di seri problemi, il portale Gameternity è stato chiuso. Per rimanere in contatto sono state riaperte le sezioni del vecchio forum, ci scusiamo per l’inconveniente”. Così un recente aggiornamento di status sulla bacheca Facebook di Gameternity, sito specializzato in videogiochi, fumetti manga e filmati anime .

Uno specifico sigillo è stato infatti apposto sulle pagine del portale – il cui traffico proviene al 90 per cento dall’Italia – ordinato dal Nucleo di Polizia Tributaria di Firenze. “Sito sottoposto a sequestro in esecuzione di provvedimento dell’Autorità Giudiziaria – si può leggere nell’avviso – Procedimento penale nr. 3952/11 – Mod. 21, incardinato presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Arezzo”.

I responsabili del portale hanno subito riaperto il vecchio forum , dal momento che la nuova community era stata spostata all’interno del sito. Al momento, nessun servizio di proxy riesce a restituire la pagina iniziale di Gameternity. La webcache del motore di ricerca Google mostra però ancora la prima pagina del portale, che offriva la possibilità di scaricare giochi, guide e cheat .

“Tutti i download di roms presenti sono protetti dal copyright dei rispettivi autori, e sono intesi solo come scopo dimostrativo, assolutamente gratuito e non commerciale – si legge in un disclaimer sul sito – Nel caso non aveste l’originale regolarmente acquistato dovete eliminarlo 24 ore dopo averlo scaricato, in caso contrario sarete voi a dovervene assumere tutte le responsabilità del caso. Lo staff di Gameternity.com non ha alcuna responsabilità sull’uso illecito che gli utenti fanno di questi file”.

Il sequestro di Gameternity ha fatto seguito ad altre operazioni simili, a partire da quella condotta da Fiamme Gialle e FAPAV contro Linkstreaming.com , ospitato su server svedesi ma italianissimo nella gestione. Alla fine di aprile, l’operazione Poisonous Dahlia aveva portato all’inibizione del motore di ricerca BitTorrent BtJunkie.org, descritto da FIMI come uno dei più importanti supermercati mondiali del falso multimediale.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sentinel scrive:
    Io preferisco Inkscape
    C.d.o.Anche perché Inkscape è open source, quindi è coperto dauna licenza da preferire ed ha un'interfaccia migliore (al contrariodel software qui recensito che sembra uscito dagli anni '90)
Chiudi i commenti