Garante: accecate i motori di ricerca

Trascorso un congruo periodo di tempo i dettagli di una condanna o di una sanzione non devono più essere indicizzati dai motori. Non si oscurino le notizie ma si eviti la gogna elettronica


Roma – Nuova importante decisione del Garante per la privacy su un tema destinato ad interessare moltissimi: la reperibilità permanente in rete di notizie riguardanti condanne o sanzioni grazie alle capacità dei motori di ricerca. Una reperibilità che sa molto di memoria collettiva ma che a detta dell’Authority mette a rischio il diritto dell’individuo esponendolo ad una sorta di “gogna elettronica”.

Così infatti il Garante ha interpretato il ricorso di un operatore pubblicitario basato su di un fatto tanto semplice quanto disarmante: digitando il proprio nome sui principali motori di ricerca, le prime risposte anziché indicare il sito della propria attività commerciale portavano alle pagine di un ente pubblico sulle quali è riportata per esteso una condanna subita dall’uomo nel 1996 e una sanzione risalente al 2002.

Assieme all’ente che ha pubblicato condanna e sanzione, il Garante ha chiarito che è necessario che questa informazione rimanga disponibile. A questo peraltro non ha obiettato l’operatore che ha però fatto notare come, non sottraendo questa informazione ai motori di ricerca, gli effetti della condanna si sarebbero protratti ed estesi ben al di là di quanto previsto dai magistrati che l’hanno decisa.

Per questa ragione il Garante ha ritenuto di chiedere all’ente lo spostamento della notizia di quella condanna, e di tutte quelle di molto tempo fa (“un congruo periodo di tempo”), in un’area del sito che non sia indicizzabile dai motori. Questo significa, in sostanza, che la condanna sarà sempre reperibile sul sito dell’ente ma non sarà individuata dai motori.

La questione è evidentemente tutt’altro che secondaria ed ha a che vedere con il bilanciamento tra diritto all’oblio riconosciuto dal Codice sui dati personali, necessità di pubblicazione di certi materiali e funzionalità dei motori di ricerca. Questi ultimi, moderne guide all’universo del Web e non solo, da un lato esercitano il fondamentale ruolo di manutentori degli “indici” della memoria depositata in rete , dall’altro però lo fanno senza una selezione che tenga conto della rilevanza giuridica di certi link, dunque con conseguenze di vario genere.

Ne è consapevole ovviamente lo stesso Garante che considera la propria una decisione “pilota” che “avvia una nuova complessa riflessione tra trasparenza e oblio alla luce delle diverse opportunità offerte da Internet”.

Nel caso specifico, il Garante ha disposto che l’ente pubblico continui a pubblicare sul proprio sito le proprie decisioni, anche a distanza di tempo, predisponendo però nell’ambito del proprio sito web, entro un trimestre, una sezione per i vecchi provvedimenti (dove collocare ad esempio la predetta decisione del 1996) consultabile da tutti coloro che accedono al sito e non da qualsiasi utente dei motori di ricerca. Entro tre mesi l’ente dovrà anche stabilire dopo quanto tempo dalla pubblicazione sul proprio sito le decisioni verranno spostate nell'”area protetta”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • RNetLcVaTEI s scrive:
    JgCQtznbVa
    An envelope http://sarahparr.com/biography/ lisinopril hctz “The experience all four of us have gone through with the Army will to some extent prepare us for this sort of physical and mental ordeal, but you never really know until you’re in that situation how you’ll cope with it,” said Capt Jenkins.
  • nYkelDtmGPE RdmyJqtf scrive:
    TmbcgYUtjnbvQcFzHwE
    Eqawlj http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • PDilfWvYUw scrive:
    IGxmiDeeoY
    I'm not interested in football http://www.arsvivendi.com/verlag does paxil make u tired Many expected Smith to go in the first round but he never heard his name called on draft night as he waited and waited in the green room at Radio City. The 6-3 220-pounder then stated he was going to go home to West Virginia over the draft snub. Smith had a change of heart, returned to the draft that Friday and was taken by the Jets. Had the Jets taken Smith ninth overall, as they did with CB Dee Milliner, he would have been entitled to close to $12 million.
  • OwnIYWEJogr n scrive:
    IKCkOvCEAS
    What do you study? http://skin-solutions.co.nz/what-is-ipl/ bimatoprost online consultation order Without the 16 seats of Dinkic's URS, the coalition would still retain a slim majority in parliament. But his departure would likely unnerve investors worried about Serbia's growing budget gap and public debt, which have all but buried hopes of a new precautionary loan deal with the International Monetary Fund.
  • xEdbpsaOBWU uU scrive:
    OsRkGGedCkXUiUQ
    I wanted to live abroad http://wehwlaw.com/estate-planning robaxin 500mg tablets Benchmark 10-year notes rose 20/32 in price,their yields easing to 2.5976 percent from 2.67 percent onWednesday, when yields had eased in anticipation of a debtceiling deal. Yields have dropped from 3.0 percent before theFed decided last month not to pare its bond purchases.
  • UmEWrslPesi smSGWNkl scrive:
    pouLnImpurE
    Which year are you in? http://www.myglobalbordeaux.com/tag/bordeaux/ buy conjugated estrogens online Because the two parties haven't had direct talks in three years, these are basic but essential starting points. There will be more talks on Tuesday and then negotiators will then head home at end of the day. If all has gone well, the next round of talks is expected to take place in the Middle East, with Mr Indyk at the helm. It's still unclear at what point the two sides will delve into the real issues at the heart of the matter.
  • uRQxkljUuML oRwBg scrive:
    lFpoqlUEuViIALPyOEr
    An estate agents http://apmc.ie/membership/ lexapro cheap While TeâÂÂo (fake girlfriend) and Roethlisberger (sexual assault accusations) rank on the list for off-field issues and Suh lands here for his dirty play, SanchezâÂÂs top-five ranking is a head-scratcher.
  • nWDTKFhlgq scrive:
    mSgcbaDENhT
    I've got a very weak signal http://saveryanandethan.com/our-story/ buy clomiphene Other fun, furry findings:  A male Siberian husky and a female German shepherd mix  yawned the most during the study, with five and six yawns apiece; and the oldest dog — an 11-year-old miniature poodle — yawned only twice. Fourteen of the dogs failed to yawn at all.
  • LbXRfGlDVbu aua scrive:
    BTZXuxrXDtxzDqTWABv
    How much is a Second Class stamp? http://apartmentsinnewhaven.com/work-orders/ buy acyclovir 800-mg online It was a timely move by the investor's Soros FundManagement. On Tuesday, the U.S. Justice Department filed alawsuit to block the proposed merger of US Airways and AMR Corp,the parent company of American Airlines.
  • FGbIPRRFTQM nGFCNUk scrive:
    MGIQeECprSopl
    magic story very thanks http://www.ericbourret.com/exhibition/ buy periactin Students must have
    50% of competencies at a competent level after 4 experiences or you
  • rwrkxEoPErV xj scrive:
    dIZNZfqJaDR
    A Second Class stamp http://pryzant.com.br/branding/ maxalt 5 mg 05 COVERED SERVICES (cont.)
  • kuUGUMxiiez wtnx scrive:
    nHOzbtyEWEOavFIt
    There's a three month trial period http://www.workforcepartnership.com/partners 600mg ibuprofen E. Demonstrate an ability and knowledge of how to use various technologies
  • YKShDdzHkFq F scrive:
    LDWastZtaSYytHpOonN
    Nice to meet you http://www.salacela.net/coleccion/13/ flovent cost Use judgment and caution when taking pictures. Many people may be
  • WskolKshsPg jXzL scrive:
    DarbbuHiJs
    this is be cool 8) http://raisethewagesj.com/facts/ buy femara APPE. Students who fail IPPE and/or remediation will not be allowed to move on to
  • XmOPvxPgNQR uJAhCDQ scrive:
    JtELpBODCevgvlzru
    this is be cool 8) http://www.bouldercreekguitars.com/artists cheap clindamycin State whether any additional supplementary/warning labels are required.
  • CwCFDXwCIHl scrive:
    MLzCvwWEeIROvFrG
    Do you know the number for ? http://www.honorflightthemovie.com/about/ watson labs generic wellbutrin xl 880 K4 Text Indicator A/N 1 variable R Value of x03 to indicate the
  • ohAkdSEXbUc GtX scrive:
    DykxOXBhdr
    How do I get an outside line? http://mooreland.org/giving/ endep 10 amitriptyline hydrochloride 10mg Handy references pertaining to medical supplies are also available on our website.
  • gfxFDwkTOJk Zoi scrive:
    drHTQCpOEBVaEEsY
    Languages http://deadfishcafe.com/about/ betamethasone dipropionate ointment usp 0.05 of care, focus on health
  • DWQVKWiUmcq wD scrive:
    pFsZBMnVMwVSqcVuCQ
    What's the interest rate on this account? http://21stcenturyquaker.com/books/ where can i buy tretinoin gel Page 6 of 25
  • mYJZFcGwVTN DMZXOY scrive:
    ViGttLIOnmbACGqd
    I saw your advert in the paper http://milfamily.org/flyer/ buy cheap doxycycline Transactions for Supply Items requiring Prior Approval will also require Post & Clear Service
  • NWmNGGVtSyr MERbrSya scrive:
    pSfdbVeXeNa
    I'd like to cancel a cheque http://www.devenir.es/index.php/catalogodevenir/devenir-ensayo ventolin hfa manufacturer coupons medication use medication use, adhering to medication or device prescription orders
  • nshldNGhdrP c scrive:
    ojIvTxyuRQEQUmQ
    An accountancy practice http://peterpopoff.org/ministry-history buy cheap bimatoprost ophthalmic description of the attempts made to employ other oral measures to correct
  • mGczWjfXfju LhnwKVhy scrive:
    ckkiKavLBWwvBsYG
    We were at school together http://thesisawesome.com/skins/ retinol prescription cream for face email will be sent to the address that the applicant specified in his or her
  • iuAmfwApejC xDqm scrive:
    rzHsijoyYuVdpXrio
    We'll need to take up references http://dsonedesign.com/about.html online diflucan prescription add your comments here (i.e. issues with tardiness, concerns regarding communication, etc.):
  • RHhQNoumtIK scrive:
    wvGczLzffcSXiHDLIP
    How long have you lived here? http://concatenum.com/temas/tecnologia/ lansoprazole uk background check reports any offenses beyond minor traffic violations. Students will have ten calendar days after receipt of notification to submit an
  • MumjeULtCYM mPzfRz scrive:
    deTlvoNbrVuHRqaJxwl
    It's a bad line http://www.diversityconsulting.es/ongs/ order fluconazole Invalid Sequence M/I Person Code (2 digit sequence number is required on each
  • ijNLgUckZdJ scrive:
    MOVWHnAOhyMMjQnLoAL
    When do you want me to start? http://www.photoandthecitybcn.com/photo bimatoprost overnight no script mastercard accepted purpose and expected length of the sessions, and obtain the patients agreement to
  • gfclPRyGWN scrive:
    WrILbMPWBc
    Have you got any experience? http://unisoftinformatics.com/blog/ 300 mg imovane and NO CLAIM TO FA) fiel-F3d 5) w0i3ll be
  • EzjbMACbeA scrive:
    hbMOpDXUsqVMUvORqJA
    How much were you paid in your last job? http://svmedaris.com/farmdogs.html order effexor xr canada including agreement including CPP. the advantages/benefits
  • qaORPWdbrBT uL scrive:
    deahDDjQxxbM
    Do you like it here? http://www.niccoloathens.com/about/ non prescription cipralex allergies, interactions, and dosing.
  • piIWkWQqJeb aodah scrive:
    ixxfkhYJKsRztSMiD
    History http://thecreativescientist.com/agenda/ can you buy lexapro online electronic information and data nebulizers, spacers, information; and
  • VmPfdYUerCM scrive:
    VtjxVLwYKufgmHPekGb
    Punk not dead http://www.hashbang.tv/about/ order tadacip Header Section: Fields 1 through 13A
  • OnmxopttIuH Ly scrive:
    vqHVDLRRQwMj
    I never went to university http://www.englishcoursesengland.net/courses-to-learn-english-in-england stromectol buy ¥ Left button. To scroll the image
  • oIvkzoZWzTZ NkAzVoG scrive:
    wMhlWLJTiAmlgtdxyJr
    What sort of music do you listen to? http://falseprofitthemovie.com/blog/kickstarter-tipping-poin/ benicar 5mg and procedures concerning exposure. Following the exposure students should report to their
  • RQavBSghYaz HojeBI scrive:
    OaFQGgUgEcLeyW
    Where are you from? http://mesaplexx.com/xcube/filters-101/ wellbutrin zyban bupropion 17.0 GLOSSARY OF ABBREVIATIONS AND TERMS (Rev. 02/05)
  • QdvZqcefnyb f scrive:
    UiCgNTEDJaEKSdpgGQ
    Have you got any ? http://www.hummingbirded.com/animals.html how much does wellbutrin sr cost structured, because every trainee sees the same problem and performs
  • psZUxjECzxw cQhB scrive:
    frBrnyilRX
    Whereabouts in are you from? http://www.newaesthetics.ca/history/ aldactone price terminal at Glasgow International Airport and burst into flames. The car bomb failed to
  • FvGgOMIlBAX So scrive:
    UdxrLUGehqQgwm
    We've got a joint account http://www.kaslodesign.com/web.htm bimatoprost for sale no script claim lines (service date/procedure combinations) submitted in the document or record.
  • ZELOjfgHRcY PBAmgJi scrive:
    PdrFQTFtNDuKllZN
    I can't stand football http://www.grouna.com/infos.html zyban mlecule of professional / medical terminology; tone and style are comfortable and
  • iSBTDZFQeby NsUhkEZa scrive:
    xFhePvFEmQrIWu
    How do you do? http://www.atoz-guides.com/tony-oswin/ robaxin 750mg to stimulate your thinking about professionalism. Throughout your education and training, we will orient you
  • KftRylBNSQN L scrive:
    RsyvRFPMmBKOmcvf
    Do you have any exams coming up? http://www.marcata.net/walkmen/ zentel 200 mg tablets albendazole health professionals that students should not assist in or perform medical procedures that are
  • ZAzGOcXzOcF ZwSfjlv scrive:
    iRMhjAIoeTMBm
    S22aPA http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • Anonimo scrive:
    Forse può interessare
    http://www.governareper.it/cgi-bin/adon.cgi?act=doc&sid=35&doc=1050&navigationProvate a leggere questo......e comunque non voglio fare propaganda elettorale, se la fanno da soli.
  • Anonimo scrive:
    NoP2P? No ADSL e abbonamenti!
    Ci credete davvero? Mi fa sorridere, per non dire... sganassare dalle risate! Il P2P è il motivo di tanti abbonamenti ADSL, almeno i FLAT e se veramente ci sarà paura di usare muletti vari, Gnutella, shareaza e così via, preparatevi ad assistere al crollo del settore telefonico allo scadere degli abbonamenti e relativi pagamenti. Diciamocelo... mamma telecom è aggrappata al canone come un gatto ai "maroni" degli italiani, non molla perchè è al limite, sta facendo di tutto per aumentare i costi fissi per guadagnare + soldi e respirare un po' con il canone adsl che sommato al canone della linea sono buone 100.000 lire del vecchio conio, al mese! Adesso con l'arrivo del VOIP (www.skype.com 1 eurocent/minuto tutta europa) non guadagnerà più su nulla, nemmeno il vecchio scatto alla risposta.Insomma... riassumendo: poco più di zero guadagni sul traffico telefonico, gli rimane la connettività di cui detiene il monopolio (dato che... chissà perchè il Wi-Fi non decolla) se sparisce il P2P, non avrebbe più risorse per sopravvivere e dopo la FIAT, telecom la seguirebbe "a ruota".Perciò attenti, non terrorizziamo gli utenti oppure mettetevi le cinture perchè il botto sarà grande!Saluti a tutti, --= MindZ ==--
  • Anonimo scrive:
    firmate contro il copycontrol!
    http://cacc.drmowinckel.com/
  • Anonimo scrive:
    Solidarietà ai 26 denunciati
    Le 26 persone denunciate quasi certamente ci hanno permesso di scaricare mp3 e/o film. Per cui se si esprimesse la nostra solidarietà con 1 euro a testa per pagare le loro multe, sarebbe un gesto di giustizia.Se, inoltre, si costituisse un fondo di solidarietà in favore delle vittime della legge Urbani, finanziato da tutti coloro che fanno file-sharing, si creerebbero non pochi problemi a chi vuole reprimere il p2p, perchè in questo modo il fenomeno non sarebbe scoraggiato.
    • luca scrive:
      Re: Solidarietà ai 26 denunciati
      ..ma ragazzi,a questo punto è lecito domandarsi..è un reato anche prestare fisicamente un contenuto digitale,(perchè se si ragiona in certi termini, cè da ammanettarsi da soli quando si presta il cd all'amico/a...)???E fare fotocopie dei libri di testo al'università o a scuola vuol dire essere pirati....piano piano qui stiamo andando fuori strada...per non parlare dei furti legalizzati,quelli che vengono fatti sulle poltrone di palazzo chigi e madama,quelli per inenderci che nel bilancio delsanato mettono in conto 35000 di spesa per un'agendina(vero signor skifani)che poi chiama anno zero x dire che il costo sarà recuperato dalle vendite (????? e ki le kompra)...qua va fatta una nuova regolamentazione...si può discutere piuttosto di un nuovo patto economico-legale tra major provider e istituzioni...e cmq nula che metta in condizioni sfavorevoli anche gli artisti ,che meritano di avere voce!
  • Anonimo scrive:
    FANNO BENE!!!!!
    Per me fanno bene a denunciarli,hanno commesso un reato, sapevo di commettere un reato,non vedo perchè non debbano essere denunciati.Il discorso che poi altri facciano cose decimila volte peggio,non vedo come possa cambiare questo dato di fatto.Come non capisco come possa cambiarlo il fatto che i cd o dvd costino troppo.Se anche è cosi non cambia niente,se rubi perchè non hai i soldi per comprarti quello che vuoi la cosa non fà differenza.Potrei capire solo il caso in cui una persona stà morendo di fame e ruba del cibo per mangiare ma non è certo questo il caso.Come non capisco questi continui attacchi alle major proprio da chi alla fine l'unica cosa che vuole sono i prodotti,buoni o cattivi che siano,che queste major fanno!!Quindi francamente non vedo perchè quando partono queste denuncie tutti gridino alla scandalo o addirittura si parli di attacco alla democrazia,da quando rubare è democratico?Perchè non c'è niente da fare è di questo che si tratta,io personalmente ho scaricato ancora canzoni e film e quando l'ho fatto sapevo di commettere un reato e che in quel momento rubavo delle opere fatte da altri(come lo sanno tutti quelli che lo fanno),il fatto che non prendessi il cd o il dvd direttamente da uno scaffale di un negozio non modificava le cose,per cui se mi beccavo un denuncia non potevo poi mettermi a piangere e lamentrami che i cd erano troppo cari per me!!!Anche perchè non sarebbe stato neanche vero,è che semplicente se ho la possibilità di avere una cosa gratis al posto di pagarla,la prendo gratis anche se avessi i soldi che mi escono dal didietro!!Quindi ragazzi un pò meno di ipocrisia e appelli a false libertà,continuiamo pure a scaricare ma non facciamo finta di farlo per migliorare l'umanità,lo facciamo solo per nostro interesse e comodità,giusto o sbagliato che sia.
    • Anonimo scrive:
      Re: FANNO BENE!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Come
      non capisco questi continui attacchi alle major
      proprio da chi alla fine l'unica cosa che vuole
      sono i prodotti,buoni o cattivi che siano,che
      queste major fanno!!A me non interessano i prodotti delle major. A me interessano le opere di qualche artista. Spesso quando vado ai concertini di qualche artista(no, non quelli britney spears, tiziano ferro o altra gente pompata dalle majors) compro i suoi cd, a volte autoprodotti. Quindi che ci siano o no le majors, dal punto di vista del "prodotto", a me consumatore è indifferente (anzi, non proprio, mi stanno sulle scatole), non sono le majors a creare il prodotto, ma l'artista.
      Quindi francamente non vedo
      perchè quando partono queste denuncie tutti
      gridino alla scandalo o addirittura si parli di
      attacco alla democrazia,da quando rubare è
      democratico?Tecnica Mazza? Lo sharing NON è un furto. Per quanto riguarda lo scandalo, personalmente sono scandalizzato dal fatto che "scroccare" una canzone sia penale, mentre "scroccare" un passaggio del bus, del treno, entrare al cinema senza pagare, etc no.
    • Anonimo scrive:
      Re: FANNO BENE!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Per me fanno bene a denunciarli,hanno commesso un
      reato, sapevo di commettere un reato,non vedo
      perchè non debbano essere denunciati.Il discorso
      che poi altri facciano cose decimila volte
      peggio,non vedo come possa cambiare questo dato
      di fatto.Come non capisco come possa cambiarlo il
      fatto che i cd o dvd costino troppo.Se anche è
      cosi non cambia niente,se rubi perchè non hai i
      soldi per comprarti quello che vuoi la cosa non
      fà differenza.Potrei capire solo il caso in cui
      una persona stà morendo di fame e ruba del cibo
      per mangiare ma non è certo questo il caso.Come
      non capisco questi continui attacchi alle major
      proprio da chi alla fine l'unica cosa che vuole
      sono i prodotti,buoni o cattivi che siano,che
      queste major fanno!!Quindi francamente non vedo
      perchè quando partono queste denuncie tutti
      gridino alla scandalo o addirittura si parli di
      attacco alla democrazia,da quando rubare è
      democratico?Perchè non c'è niente da fare è di
      questo che si tratta,io personalmente ho
      scaricato ancora canzoni e film e quando l'ho
      fatto sapevo di commettere un reato e che in quel
      momento rubavo delle opere fatte da altri(come lo
      sanno tutti quelli che lo fanno),il fatto che non
      prendessi il cd o il dvd direttamente da uno
      scaffale di un negozio non modificava le cose,per
      cui se mi beccavo un denuncia non potevo poi
      mettermi a piangere e lamentrami che i cd erano
      troppo cari per me!!!Anche perchè non sarebbe
      stato neanche vero,è che semplicente se ho la
      possibilità di avere una cosa gratis al posto di
      pagarla,la prendo gratis anche se avessi i soldi
      che mi escono dal didietro!!Quindi ragazzi un pò
      meno di ipocrisia e appelli a false
      libertà,continuiamo pure a scaricare ma non
      facciamo finta di farlo per migliorare
      l'umanità,lo facciamo solo per nostro interesse e
      comodità,giusto o sbagliato che sia.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=962123&tid=962123&p=1Leggi cortesemente i primi 2 punti di quel che ho scritto e dimmi che ne pensi.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: FANNO BENE!!!!!
        Ciao innanzi tutto ti ringrazio per l'attenzione.Dunque veniamo a noi,sul discorco che musica e film siano un prodotto culturale sono perfettamete d'accordo,come lo sono sul fatto che non si possa distinguere in maniera oggettiva quali lo siano e quali meno(io tanto per dire ascolto dalla musica hard core a quella classica!).Ora però non possiamo dimenticare che questi "prodotti culturali(mi si passi il termine)"non si generano spontaneamente ma vengono creati da persone che investono tempo e denaro in questi ultimi,per poi nellla maggior parte dei casi trarne un profitto.Stando al tuo ragionamento,correggimi se sbaglio,se io spendessi 100 milioni di euro per far produrre delle Ferrari,sarei poi libero di venderle al prezzo che più ritengo giusto guadagnando il più possibile,mentre se quei soldi li usassi per fare dei film,dovrei poi venderli a un prezzo tale che li renda accessibili a tutta la popolazione,in quanto stò finanziando dei prodotti culturali.Ti dirò che secondo me questo principio può essere assolutamente valido,fatta salva una condizione fondamentale,che io sappia dal inizio di questa condizione e che quindi l'accetti nel momento stesso in cui decida di sovvenzionare tali opere.Altrimenti se io decido di girare un film,spendendo i miei soldi,realizzano un capolavoro o una cosa inguardabile e poi voglio venderla a 100 euro al dvd,nessuno si può lamentare,ne tanto meno arrogarsi il diritto di rubarmela per il fatto che la faccia pagare troppo per le sue tasche. Quindi la vera battaglia credo che sia quella di far riconoscere,a livello governativo ma forse ancora più a livello sociale, i film,la musica,i libri e tutte le opere culturali in genere,come fossero,per dirla in maniera poetica"cibo per l'anima"e quindi al pari del cibo per il corpo,si debba riconoscere a tutti la possibilità di usufruirne a prescindere dalla disponibilità e dalle capacità di ciascuno, senza costrirgerle a entrarne in posseso in maniera illegale.Mi rendo conto che la mia disquisizione è molto teorica e utopistica e che nella realtà ci sono una marea di interessi economici in ballo e forse in questo senso il p2p può contribuire a cambiare le cose.Come mi rendo conto ora,che ciò che ho appena affermato,nega almeno in parte il senso del mio primo intervento,per cui mi fermo qui,prima di cadere nel paradosso di diventare io il primo a controbattere a me stesso e lascio a voi la parola.
        • Anonimo scrive:
          Re: FANNO BENE!!!!!
          Ciao e grazie a te per la risposta!Hai argomentazioni valide su cui poter dibattere,ma ho letto solo ora il tuo post ed essendo uscite da pochi minuti le notizie fresche di giornata qui su P.I. ti risponderò approfonditamente non stasera,scusami!P.S.: Un consiglio spassionato: se puoi registrati,è più facile dialogare tra utenti con un nickname perchè sai chi c'è dall'altra parte e soprattutto con gli anonimi non sai mai se è lo stesso che ti risponde o qualcun'altro,comunque sei libero di rimanere anonimo,no problem,è solo un consiglio visto che hai da contribuire con le tue opinioni a questa community!Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Un momento di riflessione
    Oggi le grandi distribuzioni lamentano una perdita di profitto a seguito della condivisione di file multimediali in circuiti P2P. In realtà questo non è del tutto vero, anzi... Il loro vero problema è la consapevolezza che nel lungo perodo, perderanno il controllo sul sistema. Non potranno più privilegiare questo o quel gruppo, non potranno più imporre un certo tipo di cultura, non potranno più aumentare a dismisura il prezzo dei cd (o quello che ci sarà); in poche parole il potere passa nelle mani della comunità.....e questo non se lo possono permettere.
  • Anonimo scrive:
    Ci sono problemi più gravi
    Per me sono più gravi i contratti a progetto e il fatto che non facciamo ricerca "seria" (= no università).Se ci fossero i soldi nessuno avrebbe grossi problemi a comprare CD, film, ecc.Forse sarebbe meglio raccogliere firme e accanirsi su questi temi più che sul file sharing!!!Come al solito pensiamo solo alle cose piccole e ci fregano sulle grosse
  • Anonimo scrive:
    scarico dei libri..che rischio?
    io da un mio amico mi faccio scaricare dei libri in pdf...americani..etc..dite che gli faccio rischiare qualche cosa?cmq credo che lui si scarichi dei filmaveva l uomo ragno prima che arrivasse nei cinema..
  • Anonimo scrive:
    sinistra?
    Ma davvero pensate che con la sinistra sarebbe diverso?Con la maggior parte degli "artisti" schierati a sinistra che chiede da anni norme draconiane?Con i grandi gruppi editoriali (repubblica-l'espresso, per dirne uno) che fanno soldi a palate con dvd e cd?Mi gioco quel che volete che semmai toglieranno la sanzione penale, sara' solo per introdurre un meccanismo sanzionatorio implacabile in sede amministrativa, molto piu' efficace.Infatti, col permanere della sanzione penale, molto probabilmente con l'aumento esponenziale dei casi nessuno verrebbe giudicato prima dei termini di prescrizione....
    • Anonimo scrive:
      Re: sinistra?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma davvero pensate che con la sinistra sarebbe
      diverso?
      Con la maggior parte degli "artisti" schierati a
      sinistra che chiede da anni norme draconiane?
      Con i grandi gruppi editoriali
      (repubblica-l'espresso, per dirne uno) che fanno
      soldi a palate con dvd e cd?

      cute soprattutto con il santo protettoreVeltroni puffa
  • djalqali scrive:
    state ancora a parlare di cd e di boicot
    Continuo a leggere polemiche inutili sui cd che costano troppo e relativi boicott. La battaglia che stanno facendo le major non è per i cd che sono destinati a diventare un prodotto di nicchia nei prossimi anni; i cd e dvd saranno sostituiti dalla riproduzione di files tramiti i mille discendenti dell'ipod nonchè dalla riproduzione in streaming sia radiofonica che televisiva.Questo succederà indipendentemente dal fatto che vinca il p2p "illegale" o l'acquisto presso i siti autorizzati. Il problema è che questo nuovo spazio commerciale (la rete) è al momento gestito da una comunità con regole proprie che deve essere spazzata via affinchè si possa affermare il sano principo della proprietà privata gestita da chi detiene i mezzi di produzione. Questa è la regola del capitalismo detta anche economia della scarsità. Infatti finchè un qualsiase bene è disponibile in abbondanza, come la musica che gira in rete, non si può creare il valore aggiunto che rende conveniente il suo sfruttamento commerciale. E' successa una cosa simile alcuni secoli fa in Inghilterra quando la terra era gestita in comune dai piccoli coltivatori che sono stati buttati fuori a calci quando è nata l'idea di recintare le terre (con un decreto regio). Ciò che qualsiasi capitalista non può sopportare è il fatto che esistano dei "commons" cioè dei beni comuni di cui nessuno è proprietario ma tutti possono sfruttare.Per farla breve:Se volete continuare a scaricare brani coperti da copyright perchè vi piacciono e non volete pagare vi consiglio di fare un po i paraculi e proteggervi usando e potenziando i canali p2p che garantiscono maggiore protezione della privacy; in questo modo farete comunque del bene alla democrazia perchè saranno potenziati dei mezzi che altri possono usare per proteggersi dalle persecuzioni contro il diritto di espressione.Se ci tenete a pensare in modo diverso, oppnendovi ai principi di oppressione sopra esposti, appoggiate le iniziative collegate all'open source e alle creative commons che vi tuteleranno anche in futuro. Esiste moltissima bella musica, arte e letteratura sotto queste licenze di cui poete fruire liberamente. E sopratutto, per quel che riguarda la musica e i film boicottate i formati di file che incorporano i drm, come wma di microsoft o aac di apple, perchè in futuro saranno questi il cappio al collo della diffusione della cultura.Mandate a cagare i lettori di apple e creative e comprate lettori in grado di leggere formati di compressione liberi e privi di drm (come ogg vorbis etc.)Darete un bel segnale ai padroni del vapore.
    • Anonimo scrive:
      Re: state ancora a parlare di cd e di boicot
      - Scritto da: djalqali
      Mandate a cagare i lettori di apple e creative e
      comprate lettori in grado di leggere formati di
      compressione liberi e privi di drm (come ogg
      vorbis etc.)
      Darete un bel segnale ai padroni del vapore.Guarda che se uno vuole può applicare il drm anche all'ogg vorbis
      • Anonimo scrive:
        Re: state ancora a parlare di cd e di bo
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che se uno vuole può applicare il drm
        anche all'ogg vorbisMa cosa stai dicendo? Nell'ogg vorbis, formato aperto e privo di diritti d'autore, non è previsto il drm. Come non puoi applicare il drm ai normali mp3.
        • Anonimo scrive:
          Re: state ancora a parlare di cd e di bo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Guarda che se uno vuole può applicare il drm

          anche all'ogg vorbis

          Ma cosa stai dicendo? Nell'ogg vorbis, formato
          aperto e privo di diritti d'autore, non è
          previsto il drm. Come non puoi applicare il drm
          ai normali mp3.Ma che stai dicendo te? Privo di diritto d'autore? Forse intendevi privo di brevetti.Vai su www.napster.com vendono mp3 con il drm dentro.Abbasa la cresta prima di rispondere, qui un sacco di gente dovrebbe imparare che cos'è la cortesia e l'educazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: Anonimo


            Guarda che se uno vuole può applicare il drm


            anche all'ogg vorbis



            Ma cosa stai dicendo? Nell'ogg vorbis, formato

            aperto e privo di diritti d'autore, non è

            previsto il drm. Come non puoi applicare il drm

            ai normali mp3.

            Ma che stai dicendo te?
            Privo di diritto d'autore? Forse intendevi privo
            di brevetti.Si, su questo mi sono sbagliato.
            Vai su www.napster.com vendono mp3 con il drm
            dentro.Si, che non è il formato originale mp3, ma una sua evoluzione. Ripeto: ogg vorbis non è un formato dotato di tecnologie drm, e non le puoi aggiungere se non modificandolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: Anonimo
            Si, che non è il formato originale mp3, ma una
            sua evoluzione. Ripeto: ogg vorbis non è un
            formato dotato di tecnologie drm, e non le puoi
            aggiungere se non modificandolo.Lo so che al momento non ci sono Ogg con il drm, ma non è vero che non può essere aggiunto perché gli autori hanno scelto non solo di non brevettare ma anche di dare in public domain il proprio formato senza nessuna restrizione. Quindi se un domani un'azienda vuole può utilizzarlo come formato e metterci anche il proprio drm.
          • djalqali scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            Dal punto di vista delle pure possibilità tecnologiche è possibile fare qualunque cosa, quindi posso prendere il codice di ogg vorbis e modificarlo opportunamente per aggiungere il supporto drm. Il fatto che sia possibile non significa che sia sensato farlo. La battaglia tra microsoft (wma) e apple (aac) (e mettiamoci anche realaudio sul fronte streaming) è proprio sul predominio commerciale della tecnologia che il mondo "protetto" adotterà nei prossimi anni. I contendenti citati hanno speso miliardi per imporre le proprie tecnologie sia sul lato server che sul lato client e francamente un terzo incomodo capace di gareggiare con questi approfittando del codice di ogg vorbis non ce lo vedo proprio. In ogni caso, il nuovo ogg modificato sarebbe costretto a cambiare nome e sarebbe ulteriormente penalizzato.A proposito di musica libera, ce ne a iosa, io vi do indicazione (tra le tante) questa:http://www.comfortstand.com/
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: djalqali
            In ogni caso, il nuovo ogg modificato sarebbe
            costretto a cambiare nome e sarebbe ulteriormente
            penalizzato.Guarda che se uno aggiunge il drm non deve cambiare il nome da ogg a qualcos'altro, questo proprio perché è in public domain.Il drm fra l'altro non richiede nessuna modifica del formato file o del protocollo, infatti un player che non utilizza drm può leggere tranquillamente file col drm.
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            La musica viene prodotta attraverso un processo di lavoro dove sono impiegate numerose figure professionali. Queste persone hanno investito tempo e denaro per formarsi sperando di potersi guadagnare un giorno "il pezzo di pane" con questo mestiere. Pertanto volevo sapere dall'autore di questo post se sarà disponibile a condividere il suo frigorifero con un operatore del settore discografico, quale io sono, qualora un giorno dovessi diventare disoccupato.Che ne dite del "Freezer sharing? Bell'idea per dare una mano ai milioni di disoccupati dell'industria discografica, cinematografica ed editoriale.Fatti non pugn.....!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: Anonimo
            La musica viene prodotta attraverso un processo
            di lavoro dove sono impiegate numerose figure
            professionali. Queste persone hanno investito
            tempo e denaro per formarsi sperando di potersi
            guadagnare un giorno "il pezzo di pane" con
            questo mestiere. Pertanto volevo sapere
            dall'autore di questo post se sarà disponibile a
            condividere il suo frigorifero con un operatore
            del settore discografico, quale io sono, qualora
            un giorno dovessi diventare disoccupato.

            Che ne dite del "Freezer sharing? Bell'idea per
            dare una mano ai milioni di disoccupati
            dell'industria discografica, cinematografica ed
            editoriale.Piuttosto rimango io il disoccupato, visto che nessuna legge mi tutela, con l'incasso di proventi per 70 anni per la mia opera. Anch'io porto il mio contributo alla società, perchè tale diritto non viene esteso e parificato a ingegneri, periti e altre persone che prestano qualsiasi opera e non solo a chi mette insieme note e parole e dice di avere creato un'opera?Inoltre, dimentichi che senza l'ausilio della tecnologia, che tanto disprezzate e messa a disposizione da gente che prendete a calci in culo; voi e vostri accoliti, nemmeno firmando cambiali, vi potevate permettere il frigorifero.
    • Anonimo scrive:
      Re: state ancora a parlare di cd e di bo
      Concordo. Ho appena scritto un articolo sul mio blog a riguardo:http://fusebox.altervista.org/wordpress/?p=42Bisogna operare alla radice, non tagliare le foglie. Rischiamo solo di rinforzare la pianta.
    • miomao scrive:
      Re: state ancora a parlare di cd e di bo
      [cut]
      Darete un bel segnale ai padroni del vapore.Mi piace questo discorso...Ti posso arruolare per la battaglia contro la brevettabilità del software in Europa?:-)http://www.nosoftwarepatents.com
    • Anonimo scrive:
      Re: state ancora a parlare di cd e di bo

      Mandate a cagare i lettori di apple e creative e
      comprate lettori in grado di leggere formati di
      compressione liberi e privi di drm (come ogg
      vorbis etc.)
      Darete un bel segnale ai padroni del vapore.Qualche esempio di questi lettori, che sono interessato??
      • Anonimo scrive:
        Re: state ancora a parlare di cd e di bo
        - Scritto da: arlon


        Mandate a cagare i lettori di apple e creative e

        comprate lettori in grado di leggere formati di

        compressione liberi e privi di drm (come ogg

        vorbis etc.)

        Darete un bel segnale ai padroni del vapore.

        Qualche esempio di questi lettori, che sono
        interessato??Iriver legge gli ogg, comunque il supporto per il drm c'è per i file della microsoft.
        • Anonimo scrive:
          Re: state ancora a parlare di cd e di bo
          La musica viene prodotta attraverso un processo di lavoro dove sono impiegate numerose figure professionali. Queste persone hanno investito tempo e denaro per formarsi sperando di potersi guadagnare un giorno "il pezzo di pane" con questo mestiere. Pertanto volevo sapere dall'autore di questo post se sarà disponibile a condividere il suo frigorifero con un operatore del settore discografico, quale io sono, qualora un giorno dovessi diventare disoccupato.Che ne dite del "Freezer sharing? Bell'idea per dare una mano ai milioni di disoccupati dell'industria discografica, cinematografica ed editoriale.Fatti non pugn.....!!!
          • djalqali scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: Anonimo
            La musica viene prodotta attraverso un processo
            di lavoro dove sono impiegate numerose figure
            professionali. Queste persone hanno investito
            tempo e denaro per formarsi sperando di potersi
            guadagnare un giorno "il pezzo di pane" con
            questo mestiere. Pertanto volevo sapere
            dall'autore di questo post se sarà disponibile a
            condividere il suo frigorifero con un operatore
            del settore discografico, quale io sono, qualora
            un giorno dovessi diventare disoccupato.

            Che ne dite del "Freezer sharing? Bell'idea per
            dare una mano ai milioni di disoccupati
            dell'industria discografica, cinematografica ed
            editoriale.

            Fatti non pugn.....!!!Caro operatore discografico anonimo, il fatto che tu abbia diritto a vivere decorosamente non può impedire al resto del mondo di fare una critica all'attuale sistema di gestione di produzione e distribuzione culturale. Non è la sede per fare uno sproloquio sulle economie alternative che sono GIA' nate e sulle quali dovresti informarti prima di sparare minchiate.Se le persone sono così ben formate come dici tu avranno molte più possibilità di realizzazione in un mondo senza fimi e senza siae che oggi. Se invece si sbattono per difendere i loro privilegi possono continuare ad abbaiare quanto gli pare Distinti saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: djalqali

            - Scritto da: Anonimo

            La musica viene prodotta attraverso un processo

            di lavoro dove sono impiegate numerose figure

            professionali. Queste persone hanno investito

            tempo e denaro per formarsi sperando di potersi

            guadagnare un giorno "il pezzo di pane" con

            questo mestiere. Pertanto volevo sapere

            dall'autore di questo post se sarà disponibile a

            condividere il suo frigorifero con un operatore

            del settore discografico, quale io sono, qualora

            un giorno dovessi diventare disoccupato.



            Che ne dite del "Freezer sharing? Bell'idea per

            dare una mano ai milioni di disoccupati

            dell'industria discografica, cinematografica ed

            editoriale.



            Fatti non pugn.....!!!

            Caro operatore discografico anonimo, il fatto che
            tu abbia diritto a vivere decorosamente non può
            impedire al resto del mondo di fare una critica
            all'attuale sistema di gestione di produzione e
            distribuzione culturale. Non è la sede per fare
            uno sproloquio sulle economie alternative che
            sono GIA' nate e sulle quali dovresti informarti
            prima di sparare minchiate.
            Se le persone sono così ben formate come dici tu
            avranno molte più possibilità di realizzazione in
            un mondo senza fimi e senza siae che oggi. Se
            invece si sbattono per difendere i loro privilegi
            possono continuare ad abbaiare quanto gli pare
            Distinti salutiLe economie alternative (sulle quali potrei darti lezioni private, in quanto il marketing è il mio mestiere) senza citarne nessuna di quelle GIA' nate (come impropriamente dici tu!) garantiranno un accesso a costo zero all'industria dei contenuti, in modo che i grandi gruppi editoriali non dovendo pagare nessun diritto di proprietà intellettuale agli autori potranno produrre materiale a costi quasi nulli. Risultato? Tu e tutti quelli come te probabilmente continuerete con il P2P a scaricare migliaia di film e musica ma i grandi network televisivi, le radio, i portali dei grandi gruppi editoriali e i giornali utilizzeranno contenuti gratuiti realizzando sempre e comunque grandi guadagni più di adesso, non dovendo pagare nessun corrispettivo a chi quei contenuti li ha ideati, sviluppati e prodotti. Il problema della difesa del diritto d'autore non siete voi "paladini del file sharing", ma qualcuno che ha fiutato affari colossali nella liberalizzazione dal diritto d'autore.Riflettici bene, caro amico!
          • djalqali scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            Francamente non riesco a capire la polemica: io non ho mai detto di essere contrario al diritto d'autore, infatti nel primo post ho citato le creative commons che servono a tutelare proprio il diritto d'autore.Il problema è che la tutela del diritto d'autore nell'attuale concezione consiste nel 90%dei casi nel tutelare l'interesse di grandi gruppi industriali (compresi i gruppi editoriali di cui parlavi tu) a scapito della circolazione della cultura in tutte le sue forme. Secondo te, quando la gente si scambia un disco di jimi hendrix, sta facendo un danno all'autore (pace all'anima sua) o ad una banda di parassiti che ha intenzione di sfruttare la gallina dalle uova d'oro per 70 o 90 anni?Ovviamente il lavoro di chi produce (investendo i propri soldi) e distribuisce la cultura (incluse le major) hanno diritto ad avere un ritorno dei propri investimenti ma è necessario un compromesso quando questo interesse si scontra con l'interesse dei cittadini per l'accesso (agevole) alla cultura.Se vuoi farmi lezioni private di marketing private gratuitamente accetto volentieri la proposta perchè penso che ci sia sempre qualcosa da imparare ma....il marketing non c'entra proprio niente con i meccanismi economici di scambio a cui accennavo io. Se sei interessato alla discussione ti scrivo un post in cui posso dilungarmi sulla faccenda.SalutiP.S.Se ti registri sarà più agevole per me identificarti e darti risposte precise.
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: djalqali

            Francamente non riesco a capire la polemica: io

            non ho mai detto di essere contrario al diritto

            d'autore, infatti nel primo post ho citato le

            creative commons che servono a tutelare proprio

            il diritto d'autore.
            Scritto da: Operatore Discografico AnonimoAggiungo che per quel che riguarda creative commons questa forma di tutela del diritto di autore garantisce la paternità ma non è un sistema che per sua natura prevede una remunerazione all'autore per l'utilizzo dell'opera da parte di altri.Diritto riconosciuto ma senza vedere una lira (pardon un euro). Pensi che gli autori si cibano solo di gloria?E non dirmi che il ritorno economico e indiretto perché cosi facendo hanno un ritorno di immagine e possono guadagnare sotto altre forme. Riduttivo!
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo


            Scritto da: Operatore Discografico Anonimo
            Aggiungo che per quel che riguarda creative
            commons questa forma di tutela del diritto di
            autore garantisce la paternità ma non è un
            sistema che per sua natura prevede una
            remunerazione all'autore per l'utilizzo
            dell'opera da parte di altri.
            Diritto riconosciuto ma senza vedere una lira
            (pardon un euro). Pensi che gli autori si cibano
            solo di gloria?
            E non dirmi che il ritorno economico e indiretto
            perché cosi facendo hanno un ritorno di immagine
            e possono guadagnare sotto altre forme.
            Riduttivo!Gli artisti continuano comunque a vendere Cd, DVD, Borsette, Magliette, Adesivi e quant'altro. Scaricare musica da internet è come fare foto a un palazzo pubblico. Non devo pagare il Bernini ogni volta che guardo la cupola, e nemmeno se la fotografo e poi mi vendo le foto. Gli artisti continueranno a guadagnare bene se sapranno sfruttare bene le nuove tecnologie, e soprattutto se la smettono di lagnarsi perchè nessuno gli versa soldi nel conto corrente mentre loro stanno a casa anon fare un cazzo. Considera che sensa filesharing i costi della pubblicità per un artista sarebbero molto più alti. io ho un piccolo gruppo e i miei pezzi li ascoltano anche in Giappone, e ieri ho ricevuto una richiesta d'acquisto da Israele. Ripeto: Acquisto.. Senza Internet e CreativeCommons per fare una cosa del genere avrei dovuto sborsare parecchi soldi in spedizioni e pubblicità.basta con le lagne.
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            Se non sbaglio stiamo parlando di contenuti culturali non di mattoni....prestare un libro o un disco è reato?svogliare le riviste dal dottore è sharing?e il teorema di Pitagora, la ricetta dei Bucatini all'amatriciana, la pizza, l'Inno di Mameli, il Kamasutra ci vogliamo pagare i diritti d'autore?E la puntata di Ballarò con Berlusconi? Attualmente è uno dei files italiani più scambiati sul P2P, è pubblico dominio o dobbiamo pagare i diritti al comico?
          • Anonimo scrive:
            Re: state ancora a parlare di cd e di bo
            Molto spiritoso. Ti consiglio di cercarti un altro lavoro, perchè se le case discografiche non si adeguano presto falliranno. Loro lo sanno e con queste leggi cercano solo di allungare i tempi perchè per loro è comunque un rischio e un investimento.Se invece lavori per una piccola compagnia adeguarsi sarà più facile e non avete comunque nulla da perdere. Scaricare cose che non si potrebbero scaricare è sbagliato, sono daccordo, ma la battaglia alla pirateria non può diventare una battaglia contro una tecnologia grandiosa come il p2p. Ripeto, adeguatevi o non vi lamentate se poi perdete il lavoro...- Scritto da: Anonimo
            La musica viene prodotta attraverso un processo
            di lavoro dove sono impiegate numerose figure
            professionali. Queste persone hanno investito
            tempo e denaro per formarsi sperando di potersi
            guadagnare un giorno "il pezzo di pane" con
            questo mestiere. Pertanto volevo sapere
            dall'autore di questo post se sarà disponibile a
            condividere il suo frigorifero con un operatore
            del settore discografico, quale io sono, qualora
            un giorno dovessi diventare disoccupato.

            Che ne dite del "Freezer sharing? Bell'idea per
            dare una mano ai milioni di disoccupati
            dell'industria discografica, cinematografica ed
            editoriale.

            Fatti non pugn.....!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: state ancora a parlare di cd e di boicot
      ( ... ecc ecc ... D'ACCORDISSIMO!! )
      Mandate a cagare i lettori di apple e creative e
      comprate lettori in grado di leggere formati di
      compressione liberi e privi di drm (come ogg
      vorbis etc.)
      Darete un bel segnale ai padroni del vapore.aggiungo : http://cacc.drmowinckel.com/perchè sarà anche di nicchia, ma se lo voglio comprare, che sia MIO.
  • Anonimo scrive:
    Sulle azioni giudiziarie
    La verità è che il mercato online di musica legale sta crescendo anche grazie alle azioni contro i ladroni di brani musicali.Non c'è dubbio sul fatto che le azioni proseguirannoEnzo Mazza (anonimo)PS: Questa volta le parole sono sue per davvero
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulle azioni giudiziarie
      - Scritto da: Anonimo
      La verità è che il mercato online di musica
      legale sta crescendo anche grazie alle azioni
      contro i ladroni di brani musicali.
      Non c'è dubbio sul fatto che le azioni
      proseguiranno


      Enzo Mazza (anonimo)

      PS: Questa volta le parole sono sue per davveroTi sei accorto che invece la gente si sta svegliando e inizia a produrre musica per i cavoli suoi????http://www.dmusic.comOltre a produzioni proprie ci sono le cover di molti pezzi "famosi" e TUTTE SONO LEGALI!Che ti piaccia o no il futuro sono comunità online di scambio culturale... ovviamente ci sono tanti cagnacci, ma c'è anche gente che i pezzi li fa meglio degli originali e li distribuisce su piattaforme come questa... voglio vedere chi andate a denunciare quando Pinco Pallo vi fa l'ultimo pezzo di Francesco Renga tale e quale e lo distribuisce gratis su siti come questo.Aggiornarsi prego... com'è la ricetta del governo? Innovazione e ricerca... beh voi siete agli anni 90 in entrambi.
  • Anonimo scrive:
    Un paio di considerazioni sul P2P
    Ciao a tutti,vorrei avere la vostra opinione su alcuni miei pensieri: 1) cd e dvd = cultura Se i contenuti di cd e dvd non fossero cultura,nell'accezione più ampia del termine,non saremmo qui a lamentarci per la repressione verso il p2p.Questo a parer mio è il punto fondamentale da cui parte il tutto:I troll che paragonano il download di mp3 al furto di Ferrari dimenticano la valenza diversa che contraddistingue le due rispettive industrie; entrambe ricercano il profitto ma la prima ha sulle spalle il peso di contribuire a formare le coscienze e i pensieri della gente,al pari di libri,cinema e teatro.E non chiedo che la cultura sia "gratis",visto che a tutti gli effetti è un'industria,ma che sia perlomeno accessibile visto la natura particolare che la contraddistingue. 2) "Ma Britney Spears e Dj Francesco non sono cultura!" Ho letto spesso messaggi di questo tipo su questo forum ed ho letto pure la proposta di istituire una commissione che dica cosa è cultura e cosa no.Non sono daccordo per il semplice fatto che delegare qualcuno a dirci cosa è cultura e cosa no oltre ad essere rischioso è per me in linea di principio sbagliato.Quindi seppur i più si tappino le orecchie all'ascolto di certi artisti dovremmo considerare cultura la "musica" in generale,senza addentrarci in cosa le renda onore e cosa no. 3) Quelli che.. "se posso averlo gratis non lo comprerò mai" Ci terrei a sapere quanti di voi comprerebbero (più) cd e dvd se i prezzi fossere più "giusti".. Io credo la maggioranza,non tanto per il discorso legale-illegale quanto per il fatto di possedere l'originale e sostenere i propri artisti preferiti.. fatemi sapere,sono curioso a riguardo per il fatto che è capitato qui di sentire qualcuno che anche di fronte al prezzo di un cd pari ad un euro avrebbe preferito non comprare l'originale.. In cuor mio credo siano una netta minoranza..Ciao e scusatemi per gli eventuali errori commessi ma ho scritto di getto!http://valeriogiunta.blogspot.com/
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: Un paio di considerazioni sul P2P
      Come mai nessuno ti ha risposto?Non ci sono argomenti da confutarti?Nemmeno io ho nulla da confutare a quello che hai scritto...La penso esattamente così come te.Ogni uomo ha il suo prezzo, si dice, e ogni cosa ha il suo prezzo, aggiungo io. I prezzi che oggi troviamo sono ultra gonfiat,i per permettere a un numero spropositato di magnacci di vivere agiatamente alle spalle di un mercato formato da clienti senza possibilità di scelta!Sono convinto anchio che se i prezzi fossero piu umani e in linea con il potere d'acquisto del popolo italiano venderebbero di piu. Ma forse solo come numero, i margini di guadagno diverrebbero così troppo bassi per mantenerli tutti a questo livello. Quindi non penso che faranno mai nulla per bilanciare i legittimi desideri di guadagno, con gli altrettanto legittimi desideri di possesso e fruizione di opere d'arte dei loro clienti.Senz'altro anche io preferisco possedere l'originale ma ti assicuro non me lo posso permettere, a stento anche le versioni da edicola.CiaoYenA
      • Anonimo scrive:
        Re: Un paio di considerazioni sul P2P
        Grazie per la risposta.Uno dei tanti problemi è che dall'altra parte sul fronte dei prezzi non ci sentono.. o meglio non vogliono sentire..Come già avevo scritto ai tempi dell'approvazione del D.L.Urbani: "non una parola è stata fatta sui prezzi assurdi di cd e dvd" ----
        http://www.valeriogiunta.altervista.org/index.htmIo dico "I prezzi sono alti quindi la pirateria aumenta"Loro dicono "La pirateria è diffusa quindi i prezzi aumentano"..se da domani la pirateria sparisse di colpo io sinceramente non credo che loro abbasserebbero drasticamente i prezzi.. anzi direbbero: "Non abbiamo più la concorrenza del gratuito [anche se il termine nella sostanza è sbagliato] quindi approfittiamo del monopolio e incassiamo ancor di più"IMHO,naturalmente.Ciao!http://valeriogiunta.blogspot.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Un paio di considerazioni sul P2P
      Quando mi trovo ad un centro commerciale o in centro, cosi' per fare acquisti o incontrare amici, e vedo un film in DVD che mi piace particolarmente o un nuovo videogioco per $Consolle_e/o_Compute_che_ho_a_casa, mi farebbe MOLTO piacere acqustarlo e portarmelo a casa, ma, dato che sono studente e con in media dai 10 ai 20 euro in tasca e leggo il prezzo succede cio':1) Mi spavento2) Guardo da un' altra parte e rileggo, nel caso mi sia sbagliato3) Purtroppo non mi sono sbagliato!:-(4) Mi deprimo, pensando che per comprarlo dovrei diguinare per 3 giorni o rimanere a piedi per un mese5) Allora, ancora entusiamato da''idea di portarmi qualcosa di nuovo a casa, quardo nel cestello con con scritto OFFERTE ma non trovo niente di mio gusto o che valga la pena di pendere soldi6) Esco dal negozio pensando: magari provo a vedere se Il DVD o videogioco che ho visto lo trovo su internet o chiedo a qualche amico7) La depressione se ne vaCio' significa che la mia prima intenzione era di comprare (pur sapendo che avrei potuto tentare di averlo gratis) e poi sono stato indotto a trocare modi alternativi.Direi che un prezzo ragionevole avrebbe potuto giovare di + all'industria cinematografica e/o videoludicaSaluti
  • Anonimo scrive:
    Sarà come dicono loro, ma
    qualche giorno fa mi sono imbattuta in un mp3 intitolato "Goodbye My Lover" di James Blunt , ebbene non conoscevo l'interprete mentre merita un sacco, perciò grazie a chi l'ha messa in rete ora posso andare a comprare il cd originale da regalare ad una mia amica per il suo compleanno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà come dicono loro, ma
      - Scritto da: Anonimo
      qualche giorno fa mi sono imbattuta in un mp3
      intitolato "Goodbye My Lover" di James Blunt ,
      ebbene non conoscevo l'interprete mentre merita
      un sacco, perciò grazie a chi l'ha messa in rete
      ora posso andare a comprare il cd originale da
      regalare ad una mia amica per il suo compleanno.Criminale :@Ridammi i soldi e ai in galera! :@Enzo Mazza (anonimo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarà come dicono loro, ma
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        qualche giorno fa mi sono imbattuta in un mp3

        intitolato "Goodbye My Lover" di James Blunt ,

        ebbene non conoscevo l'interprete mentre merita

        un sacco, perciò grazie a chi l'ha messa in
        rete

        ora posso andare a comprare il cd originale da

        regalare ad una mia amica per il suo compleanno.

        Criminale :@
        Ridammi i soldi e ai in galera! :@

        Enzo Mazza (anonimo)Enzino posso darti un consiglio?ritirati 8-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarà come dicono loro, ma
          - Scritto da: Anonimo

          Enzino posso darti un consiglio?
          ritirati 8-)Sciocco, ci avevo già pensato! Domani prendo i VOSTRI soldi e scappo!Enzo Mazza (anonimo)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sì ,ma dai.........
    - Scritto da: The_GEZ
    Con l' illumiatissima legge Urbani scricare è
    reato penale Si, ai fini pratici si, dato che non esistono downloader che non sono pure uploader
    ovvero si va in galera, per
    quatto anni, Falso. Questo non è vero nella stragrande maggioranza dei casi. E' prevista UNA MULTA, che è una sanzione penale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sì ,ma dai.........
      - Scritto da: Anonimo
      Si, ai fini pratici si, dato che non esistono
      downloader che non sono pure uploaderPalesemente falso(che poi il file sharing muoia se nessuno uploda,è un altro paio di maniche).
      Falso. Questo non è vero nella stragrande
      maggioranza dei casi. E' prevista UNA MULTA, che
      è una sanzione penale.
      No,vero,infatti è prevista l'oblazione.Comunque,ho capito bene? Una multa sarebbe una sanzione penale? Spero di no.
  • Anonimo scrive:
    Pensano di risollevarsi colpendo il P2P
    ......Poveri ILLUSI. FALLIRETE lo stesso perchè non compreremo maio un cazzo da voi!!A lavorare. LADRI!!
  • Anonimo scrive:
    SIAE & C.
    La SIAE & C. devono chiudere, fallire, come meritano i parassiti.Non compriamo più nulla, nè 1 cassetta, nè 1 CD, nè 1 DVD!NULLA!!
  • Anonimo scrive:
    Io scarico film quind non corro pericoli
    se leggete l'articolo si tratta di denuncie verso chi condivideva ingenti quantità di mp3 e non qualche decina o centinaia di files.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io scarico film quind non corro peri
      - Scritto da: Anonimo
      se leggete l'articolo si tratta di denuncie verso
      chi condivideva ingenti quantità di mp3 e non
      qualche decina o centinaia di files.si, però poi passeranno a denunciare chi ne condivide qualche centinaio, poi qualche decina, e così via.Ancora peggio per i divx, per cui fossi in te non mi sentirei troppo al sicuro.Piuttosto, finitela di scaricare robaccia da classifica, ma interessatevi allo sterminato repertorio di musica indie che si trova sul mulo. Tutta roba che difficilmente viene monitorata dalle majors...
  • Anonimo scrive:
    a volte sono contento di tale caccia
    non fraintendetemi!Per anni ho scaricato file mp3 fino ad avere un'ottima cultura musicale (96-2002) e fino ad allora i file...si erano scambiati ma non vedevo e ne vedo l'illegalità dato che tutto rimaneva a casa.Poi il passaggio a piccolo dj di provincia e ho cominciato ad acquistare i CD (ora quasi 500) ho cominciato anche a selezionare la musica a cercare certi autori etc...Alla fine si spende ora quasi 50-70 euro al mese per i cd o DVD orig.Un giorno mi trovai ad ascoltare una sessione dal vivo di un dj di salsa che più volte in pista aveva annunciato diverse promoé notorio che avere le promo...o sei simpatico ai produttori perchè acquisti molto da loro direttamente o suoni molto su circuiti SIAE ..o hai un negozio di dischi e vendi molto ... o sei un dj produttore che possiede anche una radio (molella prezioso etc...)In definitiva fino a qualche anno fa per avere le promo l'unico modo peri dj sconosciuti era lavorare in una radio o TV a livello nazionale oppure far parte di una catena di distribuzione musicale.Oggi la maggioranza invece scarica da internet..........da piccolo dj ....posso dire che venire a fare serate come super dj farsi pagare una cifra e poi prendere il cd promo -masterizzato --- bisogna essere dei veri #@ !!!Mi sa che ri-comincio anche io visto l'esempio e la difficoltà di reperire cd promo
    • Anonimo scrive:
      Re: a volte sono contento di tale caccia

      Per anni ho scaricato file mp3 fino ad avere
      un'ottima cultura musicale (96-2002) mi sembra un po' difficile che tu abbia cominciato a scaricare nel '96....
      • Anonimo scrive:
        Re: a volte sono contento di tale caccia
        Si e ti assicuro!!!!Si trovava mp3 su emi records e a volte la canzone completa(128 kbit fatti con il programma xwing codec e player versione 1 e fronhou...insomma il compressore migliore che proveniva dall'accordo sul mpeg ed era in uso gratuito....)Poi a fine 97 il player fantastico Winamp! che permetteva facilemte di cambiare canzone fare play list mixare e la qualità sonora era superiore!!!! (insomma da allora 128Kbit = fedelta audio ottima ma solo al pc!!!) All'inizio winamp era solo per hacker domestici un po' smanettoni -
        solo la versione 2.0X fu resa pubblica nel 98 con la società nullsoftC'erano anche molti siti...solo musica americana...direttamente sul web senza chiusurenon c'erano film ma canzoni famose si in molti ftp pubblici.Guarda che Napster arrivo a fine 98 per essere pubblico nel 99 ma sistemi simili (sito web conn link in download) gia esistevano ed erano migliori di napster come velocità discaricamento...Ti assicuo che nel 96 se scrivevi su altavista "nome canzone" seguito da mp3 trovavi al 100% la canzone straniera...mai le canzoni italiane...tocca arrivare a fine 97 per la musica italiana (almeno i brani più famosi)...comunque non c'era come oggi posibilità di scegliere la canzone ...ma solo di scaricare a caso!!Se volete vi scrivo la storia dei siti a scaricamento ciao!!...allora ero fortunato il modem non lo pagavo!!!Oggi invece costa molto e la velocità in media e minoresi è passati da 7-6 a 5-4 KByte/S
    • Anonimo scrive:
      Re: a volte sono contento di tale caccia
      Si vede proprio che sei un piccolo, ma piccolo piccolo, dj . E per giunta anche di provincia!
      • Anonimo scrive:
        Re: a volte sono contento di tale caccia
        - Scritto da: Anonimo
        Si vede proprio che sei un piccolo, ma piccolo
        piccolo, dj . E per giunta anche di provincia!Probabilmente è la verita..non ho molti raffronti infatti!!Per me comunque organizzare feste è un hobby per far divertire amiciMa tu chi sei per apostrofarmi cosi??
  • Elwood_ scrive:
    al discografico non far sapere
    quanto e' buono il download con le peerEcco il risultato di una situazione che non riescono piu' a gestire le major, denuncie, per qualche ragazzino che scarica Avril la vigna e Sbreattney Sbears!Bravi e con questo pensano di risolvere il problema?Per nulla la gente si adatta usando programmi come peerguardian o altri della sua specie.Passano al p2p crittografato, e alla fine cosa e' cambiato?Nulla.Forse dovrebbero cambiare mentalita' e pensiero i mamozioni seduti sulle scrivanie delle majorPrezzi alti, ancora troppo altie per prendere in giro, mettono i dischi del liscio e di little tonyche non sente nessuno a 9.99 ?Prima seguivo MTV da ragazzo, ma quando compresi che era una vetrina per le major preferisco vedere i maghi :DE' finita la pacchia...Preparatevi, sara' dura che mollerete ma alla fine mollerete.Vincendo una battaglia perderete la Guerra.Antimajorevolmente vostro Elwood_
    • Anonimo scrive:
      Re: al discografico non far sapere
      - Scritto da: Elwood_
      e per prendere in giro, mettono i dischi del
      liscio e di little tony
      che non sente nessuno a 9.99 ?a me sembra piu' presa di culo vendere la suonerie POLLIFONICHE alla modica cifra di 3? a ettimana per la hit del momento.... se penso che in un futuro potrei avere un figlio/a che si sputtana la paghetta scaricando la musichetta figa per il cellulare mi cascano le balle per terra.
      • The_GEZ scrive:
        Re: al discografico non far sapere
        Ciao Anonimo !
        ettimana per la hit del momento.... se penso che
        in un futuro potrei avere un figlio/a che si
        sputtana la paghetta scaricando la musichetta
        figa per il cellulare mi cascano le balle per
        terra.A mia figlia comperò solo cellulari che possano leggere formati musicali facilmente reperibili su internet (MIDI, MP3), la stessa sarà poi oggetto di un dettagliato corso di formazione su come procurarsi il suddetto materiale in rete con qualsiasi mezzo la rete stessa metta a disposizione ....:D :D :D:D :D :D:D :D :D
        • francescor82 scrive:
          Re: al discografico non far sapere

          A mia figlia comperò solo cellulari che possano
          leggere formati musicali facilmente reperibili su
          internet (MIDI, MP3), la stessa sarà poi oggetto
          di un dettagliato corso di formazione su come
          procurarsi il suddetto materiale in rete con
          qualsiasi mezzo la rete stessa metta a
          disposizione ....
          :D :D :D
          :D :D :D
          :D :D :DA proposito, evitate di comprare cavi vari, a meno di non dover trasferire chili e chili di suonerie... basta uno spazio web su altervista.org, raggiungibile via Wap. Il costo è sensibilimente minore. :-)Purtroppo il mio cellulare non supporta tutti i tipi di MIDI, almeno così sembra, quindi dovrò fare qualche prova per capire cosa non va, se è la dimensione del file, la lunghezza o se ci sono troppi strumenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: al discografico non far sapere
            - Scritto da: francescor82
            Purtroppo il mio cellulare non supporta tutti i
            tipi di MIDI, almeno così sembra, quindi dovrò
            fare qualche prova per capire cosa non va, se è
            la dimensione del file, la lunghezza o se ci sono
            troppi strumenti.Con il mio cellulare sono arrivato alla conclusione che dipende dai canali midi usati: ad esempio non riesce ad eseguire midi in cui vi sia una traccia sul canale 10, quello della batteria e delle percussioni, per capirci
          • francescor82 scrive:
            Re: al discografico non far sapere

            Con il mio cellulare sono arrivato alla
            conclusione che dipende dai canali midi usati: ad
            esempio non riesce ad eseguire midi in cui vi sia
            una traccia sul canale 10, quello della batteria
            e delle percussioni, per capirciMa è solo il canale 10 che dà problemi, o quando ci sono in generale 10 o più canali?
          • Anonimo scrive:
            Re: al discografico non far sapere
            - Scritto da: francescor82

            Con il mio cellulare sono arrivato alla

            conclusione che dipende dai canali midi usati:
            ad

            esempio non riesce ad eseguire midi in cui vi
            sia

            una traccia sul canale 10, quello della batteria

            e delle percussioni, per capirci

            Ma è solo il canale 10 che dà problemi, o quando
            ci sono in generale 10 o più canali?Sul canale 10 sono quasi sicuro (immagino che i cellulari di ultima generazione abbiano sequencer midi migliori), per il resto CREDO che il problema non sia dovuto al numero di traccie, quanto agli strumenti presenti nel file midi. Ad esempio, se ci sono 30 tracce di "gran piano" lo suona tranquillamente(?) se vi è una traccia di gran piano ed una di batteria, o di un qualsiasi altro strumento che non riesce a riprodurre, no.
  • Anonimo scrive:
    una curiosità:
    come fanno a individuare entro un nucleo familiare chi è realmente il colpevole?perchè la sanzione deve colpire il singolo, non l' insieme..
  • Anonimo scrive:
    Negli anni 70 ci si autodenunciava
    Contro le leggi ritenute ingiuste ci si autodenunciava in massa e si intasavano le procure.Provate ad immaginare cosa succederebbe se domani milioni di persone (perchè questi sono i numeri) che scaricano o hanno scaricato si autodenunciassero....Un bordello infernale.Così si combatterebbe una legge ingiusta.Ma il coraggio di farlo ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Negli anni 70 ci si autodenunciava
      - Scritto da: Anonimo
      Contro le leggi ritenute ingiuste ci si
      autodenunciava in massa e si intasavano le
      procure.Ma insomma, se una legge e' ingiusta che l'hanno fatta a fare? Qui' e' un popolo, che non ha confini nazionali, a ritenere ingiusta questa legge oltre al buon senso. Si deve trovare un rimedio, non una punizione immotivata e oltraggiosa come questa. Mi autodenuncio per protestare e poi? Questa legge e' sintomo che l'onesta non esiste neanche dove dovrebbe essere generata, io, unico onesto insieme a tanta altra gente, mi autodenuncio a dei disonesti? E' masochismo non educazione civica, e poi non si combatte piu' sul diritto ma sulla rilevanza mediatica della notizia, se si strilla molto si otterra' tutto, anche l'onesta' presunta per qualunque atto, cambiamo l'uso dei media allora. La musica, i film, internet ed il resto sono nati come cultura, non prodotti, chi potra' capirlo senza cultura?
  • Anonimo scrive:
    ha già provocato una forte riduzione del
    file sharing.HaHaHaHaHaHaHaHaHaHa.......continua per 80 righe
  • Anonimo scrive:
    ma di cosa vi preoccupate...
    leggo sempre molti pareri qui su punto informato sul p2p, sulle leggi, e poi i discorsi si allargano al resto della societa', agli altri reati, vorrei poter dire la mia tranquillamente senza far arrabbiare nessuno1 - non e' essenziale scaricare da p2p, se voglio sentire qualche canzone o vedere qualche film, ci sta anche la radio e la tv, e volendo si puo' registrare dalle stesse su supporti per i quali si e' gia' pagata una imposta acquistandoli2 - trovo sbagliato che abbiano fatto rientrare nel penale il download di materiale protetto da diritti d'autore, senza specificarne nemmeno il successivo uso, ma alla fin fine, stika'..al massimo si puo' boicottare la banda larga e ci perdono le societa'3 - se proprio non potete rinunciare a scaricare e vi beccano non accettate di pagare, scegliete il carcere, tanto pannella ha chiesto l'amnistia e pera ha detto che ci stanno lavorando su..ovviamente carlo taormina e' d'accordo (difensore della franzoni..), ora....puo' mai succedere che ci sara' l'amnistia per i delinquentazzi, che i pentiti continuino a essere mantenuti dallo stato, e lascino marcire nelle carceri chi scarica canzoni? non penso proprio4 - quand'anche si restasse dentro, in carcere si sta bene, ti danno tutto, anche il permesso per farti stare con la donna, ti versano anche i contributi, anzi, se fate un tot di anni anche col va e vieni poi avete diritto alla pensionea che serve dunque preoccuparsi?
  • TigerTank scrive:
    Osservazioni...
    Multano e mandano in galera gente che scarica qualche mp3 e assolvono "persone perbene" che hanno truffato per anni, hanno commesso orrendi omicidi o dato alle fiamme i risparmi di una vita di migliaia di persone.Quello che mi fà più rabbia però è il fatto che molti ladroni una volta beccati inscenano l'insorgere dei malori e problemi fisici più disparati...quando rubavano però stavano benissimo!Vengono esaltate nuove tecnologie come il digitale terrestre e abbiamo l'adsl che a confronto con quella di altri paesi stà a livello preistorico. Questo anche a causa della nostra situazione monopolizzata.Le famiglie risparmiano 20? alla fine del mese per il calo delle tasse? Certo ma ne devono sborsare 50 in più per l'aumento del costo della vita.La situazione del sistema sanitario fà acqua da tutte le parti: nella mia zona addirittura dicono che non ci sono più soldi nemmeno per fornire ai disabili gli ausili necessari...Anche i medicinali passano sempre di più sotto la fascia a pagamento.E' penoso... ma l'italia è sempre la prima a mandare aiuti!Ma per favore! Aiutiamo noi stessi prima!I soldi per i finanziamenti al cinema però gli hanno trovati!Andiamo a gemellarci con paesi come la Cina...i cui prodotti danneggiano la nostra economia e anche le persone (scarsa qualità). Ultimo il caso dei medicinali di contrabbando...Oggi tutti criticano il governo attuale, ma si sapeva già che sarebbe andata a finire così visti i precedenti. Però questo governo l'abbiamo messo lì noi da veri imbecilli. Eppure sembra evidente che se dai potere politico ad una pesona che ha enormi interessi economici e alla sua cricca, questi prima pensano a sè stessi.
  • Anonimo scrive:
    Se sperano...
    che così facendo domani escoe gli compro un dvd a 30? o un cd a 20?possono schiattare fischiettando la Traviata...erka
  • Anonimo scrive:
    Non mi risulta edonkey
    La notizia e' stata riportata ben diversa, si parla solo di Kazaa e Bearshare su altri sitihttp://www.cdfreaks.com/news/11629
    • Anonimo scrive:
      Re: Non mi risulta edonkey
      - Scritto da: Anonimo
      La notizia e' stata riportata ben diversa, si
      parla solo di Kazaa e Bearshare su altri siti

      http://www.cdfreaks.com/news/11629Forse non hai letto attentamente... dice:"All are alleged to have used peer-to-peer applications such as Kazaa and BearShare to upload music files illegally"...quindi: come (e non solo) Kazaa e BearShare.
  • Anonimo scrive:
    Robin Hood
    Una canzone e' il frutto di un'industria, dietro la quale ci sta dall'artista al distributore finale. Scaricare musica senza pagarla, per me e' come prendere un pomodoro dalla cassetta esposta da un fruttivendolo. Continuare a sostenere che questo sia lecito non mi sembra un esempio di civilta'. E continuare a sostenere che si tratta di un fenomeno limitato a bambini e adolescenti e' falso: basta farsi un giro in qualche ufficio di qualche grande azienda per scoprire il traffico e la diffusione di masterizzazioni con mp3: altro che ragazzini. Giustificarsi con l'eccessivo ricarico che l'industria applica sui prodotti musicali e' incoerente: allora perche' non cominciamo a rubare le macchine, visto che hanno raggiunto prezzi fuori da ogni logica? O uscire senza pagare dal ristorante? Come combattere questi fenomeni di mercato non sono in grado di dare una risposta, se vogliamo usare i metodi alla robin hood, allaora vai col p2p. Per la mia umile opinione, lo scambio di file musicali su internet dovrebbe essere mantenuto a livelli accettabili, ovvero quei livelli che permettono agli artisti meno noti e meno commerciali (il 99,7%) di diffondere la loro musica prima di acquistare un loro disco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Robin Hood
      - Scritto da: Anonimo
      Una canzone e' il frutto di un'industria, dietro
      la quale ci sta dall'artista al distributore
      finale. Scaricare musica senza pagarla, per me e'
      come prendere un pomodoro dalla cassetta esposta
      da un fruttivendoloPREMESSA - non faccio uso di sw p2p ma :rubare un pomodoro = sotrarre un benescaricare da internete non sotrai nullaAl solto il paragone non regge.possiamo discutere finche vuoi sulla moralità/lecità dell' azione ma rubare un bene materiale e fare una copia digitale sono due cose diverse.potrei benissimo farmi la cassettina della musica registrandole alla radio ma lo sai che anche questo e' illegale ? e allora illegale per illegale uno si scarica direttamente il cd.
      • Anonimo scrive:
        Re: Robin Hood
        credo che l'immaterialita' del bene sia assolutamente irrilevante: cosa mi dici della formula per un nuovo farmaco cardiovascolare? potenzialmente vale miliardi, e' immateriale, quindi si puo' tranquillamente trafugare? direi di no, e se lo faccio non sto sottraendo un bene? il valore della formula deriva dal suo apporto alla realizzazione di un farmaco che cura i malati di cuore, il valore della canzone deriva dal suo apporto al benessere che genera in chi la ascolta. francamente non vedo differenze.il paragone con la radio non mi sembra molto appropriato: distrubi, spot pubblicitari, brani incompleti, interventi del dj, impossibilita' di acoltare l'intero album, sono tutti elementi che, da sempre, hanno limitato la duplicazione delle trasmissioni radiofoniche. una volta si registravano su cassette gli LP (c'era sempre il fesso che li comprava..), ma per ovvie ragioni il fenomeno era molto piu' limitato e irrilevante per l'industria rispetto al p2p.inoltre, anche l'osservzione sull copia digitale mi sembra poco appropriata: la copia e' semplicmente il mezzo con il quale si sta facendo quello che a tutti gli effetti, sempre nella mia umile opinione, e' un illecito.infine, sono convinto che alla fine chi ci smena di piu' con tutta questa faccenda sono gli artisti meno commerciali e, in ultima istanza, la musica quella vera: la major avranno sempre tante di quelle risorse (budget, pubblicita', radio, tv, eventi mediatici di ogni tipo) per contrastare il problema. gli altri, dovranno tirare la carretta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Robin Hood
          - Scritto da: Anonimo
          credo che l'immaterialita' del bene sia
          assolutamente irrilevante: cosa mi dici della
          formula per un nuovo farmaco cardiovascolare?
          potenzialmente vale miliardi, e' immateriale,
          quindi si puo' tranquillamente trafugare? direi
          di no, e se lo faccio non sto sottraendo un bene?
          il valore della formula deriva dal suo apporto
          alla realizzazione di un farmaco che cura i
          malati di cuorebrevetto si chiama brevetto, che tra le altre cose ha una durata di 15 anni ca. mi pare. dopo diventa di dominio pubblico.. magari tu sei di quelli che in farmacia compra l'aulin invece che il nimesulide. Invece qui ci volglion far pagare le gabelle anche su il va pensiero.
          il valore della canzone deriva
          dal suo apporto al benessere che genera in chi la
          ascolta. francamente non vedo differenze.
          il paragone con la radio non mi sembra molto
          appropriato: distrubi, spot pubblicitari, brani
          incompleti, interventi del dj, impossibilita' di
          acoltare l'intero album, sono tutti elementi che,
          da sempre, hanno limitato la duplicazione delle
          trasmissioni radiofoniche. mai sentito parlare di radio che trasmettono in streaming ??nessun distutrbo, trasmissioni a tema, nessuna pubblicità.musica da tutto il mondo.
          una volta si
          registravano su cassette gli LP (c'era sempre il
          fesso che li comprava..), ma per ovvie ragioni il
          fenomeno era molto piu' limitato e irrilevante
          per l'industria rispetto al p2p.ma dove poco diffuso ? e' sempre stato cosi' un unico cd per gruppo di amici.
          inoltre, anche l'osservzione sull copia digitale
          mi sembra poco appropriata: la copia e'
          semplicmente il mezzo con il quale si sta facendo
          quello che a tutti gli effetti, sempre nella mia
          umile opinione, e' un illecito.il problema non e' la tua opinione il probelma e' la legge. :P
          infine, sono convinto che alla fine chi ci smena
          di piu' con tutta questa faccenda sono gli
          artisti meno commerciali e, in ultima istanza, la
          musica quella vera: la major avranno sempre tante
          di quelle risorse (budget, pubblicita', radio,
          tv, eventi mediatici di ogni tipo) per
          contrastare il problema. gli altri, dovranno
          tirare la carretta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Robin Hood
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            credo che l'immaterialita' del bene sia

            assolutamente irrilevante: cosa mi dici della

            formula per un nuovo farmaco cardiovascolare?

            potenzialmente vale miliardi, e' immateriale,

            quindi si puo' tranquillamente trafugare? direi

            di no, e se lo faccio non sto sottraendo un
            bene?

            il valore della formula deriva dal suo apporto

            alla realizzazione di un farmaco che cura i

            malati di cuore

            brevetto si chiama brevetto, che tra le altre
            cose ha una durata di 15 anni ca. mi pare. dopo
            diventa di dominio pubblico.. magari tu sei di
            quelli che in farmacia compra l'aulin invece che
            il nimesulide. Invece qui ci volglion far pagare
            le gabelle anche su il va pensiero.premetto che soffro di mal di testa e in casa ho una buona scorta di nimesulide. parlare di brevetto e parlare di diritto d'autore e' la stessa cosa. entrambe tutelano un opera dell'intelletto che ha un valore. e nel caso del p2p non m sembra che il titolare del dirito abbia dato alcun consenso all copia del brano..


            il valore della canzone deriva

            dal suo apporto al benessere che genera in chi
            la

            ascolta. francamente non vedo differenze.

            il paragone con la radio non mi sembra molto

            appropriato: distrubi, spot pubblicitari, brani

            incompleti, interventi del dj, impossibilita' di

            acoltare l'intero album, sono tutti elementi
            che,

            da sempre, hanno limitato la duplicazione delle

            trasmissioni radiofoniche.

            mai sentito parlare di radio che trasmettono in
            streaming ??
            nessun distutrbo, trasmissioni a tema, nessuna
            pubblicità.
            musica da tutto il mondo.sentito sentito. e ascolto assiduamente ksan.com, e molte altre. peccato che la qualita' (digitale) non sia minimamente equiparabile a quella di una MP3, inoltre le interruzioni ci sono sempre.


            una volta si

            registravano su cassette gli LP (c'era sempre il

            fesso che li comprava..), ma per ovvie ragioni
            il

            fenomeno era molto piu' limitato e irrilevante

            per l'industria rispetto al p2p.

            ma dove poco diffuso ? e' sempre stato cosi' un
            unico cd per gruppo di amici.diciamo pure un unico cd pirata... con gli LP almeno uno doveva pur sempre acquistarlo.


            inoltre, anche l'osservzione sull copia digitale

            mi sembra poco appropriata: la copia e'

            semplicmente il mezzo con il quale si sta
            facendo

            quello che a tutti gli effetti, sempre nella mia

            umile opinione, e' un illecito.

            il problema non e' la tua opinione il probelma e'
            la legge. :Pnon sto dicendo che sia illegale fare una copia di un brano. finche' la fai utilizzando come fonte un originale ottenuto lecitamente, ovvero avendo pagato i diritti d'autore o avendo ottenuto il consenso dall'autore, tutto ok.


            infine, sono convinto che alla fine chi ci smena

            di piu' con tutta questa faccenda sono gli

            artisti meno commerciali e, in ultima istanza,
            la

            musica quella vera: la major avranno sempre
            tante

            di quelle risorse (budget, pubblicita', radio,

            tv, eventi mediatici di ogni tipo) per

            contrastare il problema. gli altri, dovranno

            tirare la carretta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Robin Hood
      Ok, c'e' una legge e bisogna rispettarla, le leggi sono sacre, socrate docet, chi fa le leggi pensa al nostro bene...Ma se questa legge non la voleva nessuno, nessuno, come si puo' pensare che il bene cui si guarda e' il nostro? Come si puo' fraintendere un bene con l'altro? Un brevetto contro l'infarto puo' valere miliardi, allora chi non puo' pagarlo muore, ma ti sembra un discorso logico? Il sudafrica stava per essere messo al posto dell'irak perche' aveva la pretesa di curarsi dall'aids senza avere i soldi. Puo' valere miliardi, tipo il kernel di linux di cui l'autore ha rifiutato a piu' riprese di cedere i diritti, cos'e' una scelta fuorilegge questa? Penso che il ricorso alla legalita' sia obsoleto, abbiamo altri parametri di giudizio e metri di confronto per giudicare ingiuste pretese le economiche che mirano a ledere il diritto alla cultura e alla vita in genere.Un esempio, the ring2, un film che sta sbancando i botteghini, e' il piu' scaricato in rete, cosa ci avranno perso gli autori del film? Forse avranno guadagnato qualche spettatore che non sarebbe andato al cinema?http://www.adnkronos.com/Spettacolo/2005/Settimana15da04-04a10-04/incassi_110405.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Robin Hood
        concordo: l'industria della musica come e' oggi e' totalmente fuori da qualsiasi paramteto economico: ci mangiano in troppi. pero' non dimentichiamoci una cosa, fondamentale: l'artista, i membri della sua band, i sessions che hanno lavorato al disco, chi ci ha messo lo studio di registrazione, il mix etc (e non ci metto i promoter, le major discografiche, le radio, i tour promoter, megan gale, la RAI, MEDIASET etc). ci VIVONO. se vogliamo legalizzare questo libero scambio nel nome di una democratica, sacrosanta, libera ciroclazione della cultura, tutta questa gente dovra' cambiare lavoro e, soprattutto, l'artista finira' per prendere la sua chitarra e cantare alle feste dei suoi amici...
    • Anonimo scrive:
      Re: Robin Hood
      La storia del furto non mi va giù!Adesso la propinano anche al cinema nella forma di pubblicità regresso...Per reggere, il p2p dovrebbe essere paragonato alla fotografia: Fare una foto ad un quadro, ad un monumento, ad un vestito, ad una bella macchina è reato?Ai posteri l'ardua sentenza!
  • Anonimo scrive:
    E il lavoro nero?
    Stanno facendo un bel lavoro.Delle aziende discrografiche si lamentano dei (presunti) cali di vendite e così si inizia la caccia al delinquente che scarica da internet (che comunque sta gia' pagando).Ma perche' non si applica la stessa regola anche alle altre attivita'?Ci sono aziende che hanno chiuso. Lasciato dipendenti a casa. Svenduto la loro attivita'. Ipotecato casa e stanno ancora pagando i debiti contratti con le banche accesi per garantire la continuita' della loro azienda, e lo stipendio dei loro dipendenti.Tutto a causa di concorrenza sleale (leggasi: lavoro nero).La legge non era uguale per tutti?O siamo noi che non siamo ugulai a loro?CiaoFabio
  • Anonimo scrive:
    Italia: 1 MP3 vale più di una vita umana
    Forse dovremmo dire che è così in tutto il mondo. Andate a combattere la vera pirateria e le cause più gravi invece di andare a guardare queste cazzate.Si lamentano del P2P che rallenta le vendite ci CD, DVD. Sarà ma quando vado al cinema FACCIO LA FILA e devo combattere per avere un posto!!!!!!! Lo stesso al supermercato: la gente spende anche 200? in DVD e video game tutti originali.Major e gorverno, vergonatevi e pensate che se un manico violenta un vostro bimbo si becca meno di un downloader di MP3.Vergona, vergogna e vergona.Con questo non dico che sia giusto scaricare, anzi. Ma ad ogni cosa il suo giusto valore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Italia: 1 MP3 vale più di una vita umana

      Vergona, vergogna e vergona.

      Con questo non dico che sia giusto scaricare,
      anzi. Ma ad ogni cosa il suo giusto valore.E se fosse giusto scaricare? Almeno un piccolo dubbio fattelo venire, o ti vuoi appecoronare a questa legge ed esserne considerato complice? Qui' siamo al paradosso, i colpevoli e complici sono quelli dalla parte di questa scandalosa legge che dovra', in un modo o nell'altro, passare ai posteri come una vergogna della nostra generazione ( ? ) .Forse sarebbe meglio evitare di assegnare un valore ad ogni cosa, ci sono cose che non hanno prezzo e non stanno nelle pubblicita'. Perche' non garantirle a tutti, sono cose importanti o no? E' di cultura che parliamo, non di affari, basta guadagnare e dividiamoci le risorse di questo pianeta come cristo comanda.
      • Anonimo scrive:
        Re: Italia: 1 MP3 vale più di una vita umana

        questo pianeta come cristo comanda.cristo non era cosi' coraggioso, almeno da come lo si raffigura nei vangeli, lui avrebbe detto di pagare le major e poi andare in africa in una capanna di sterco di mucca o a sviluppare soft free in california, finche' e' possibile fare queste cose.
        • Anonimo scrive:
          Re: Italia: 1 MP3 vale più di una vita u
          - Scritto da: Anonimo

          questo pianeta come cristo comanda.
          cristo non era cosi' coraggiosoMah, quando voleva sapeva essere determinato:"Fatta allora una sferza di cordicelle, scacciò tutti fuori del tempio con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiavalute e ne rovesciò i banchi" (Gv 2:15)e aggiungo:"Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada." (Mt 10:34)
      • Anonimo scrive:
        Re: Italia: 1 MP3 vale più di una vita u
        - Scritto da: Anonimo

        Vergona, vergogna e vergona.



        Con questo non dico che sia giusto scaricare,

        anzi. Ma ad ogni cosa il suo giusto valore.

        E se fosse giusto scaricare? Almeno un piccolo
        dubbio fattelo venire, o ti vuoi appecoronare a
        questa legge ed esserne considerato complice?
        Qui' siamo al paradosso, i colpevoli e complici
        sono quelli dalla parte di questa scandalosa
        legge che dovra', in un modo o nell'altro,
        passare ai posteri come una vergogna della nostra
        generazione ( ? ) .
        Forse sarebbe meglio evitare di assegnare un
        valore ad ogni cosa, ci sono cose che non hanno
        prezzo e non stanno nelle pubblicita'. Perche'
        non garantirle a tutti, sono cose importanti o
        no? E' di cultura che parliamo, non di affari,
        basta guadagnare e dividiamoci le risorse di
        questo pianeta come cristo comanda.A dire il vero non ti ho capito. Credo che a prezzo onesto sia giusto pagare. Non è neanche giusto il prezzo i 0.99? a MP3 per avere un bitrate di 128kbps. Per il resto siamo nella stessa ottica di pensiero.Il fatto è che il nostro è diventato un mondo basato più sulla moneta che su altro.Vogliamo guadagnare. Raggiunto il nostro scopo vogliamo ancora di più.Purtroppo stiamo perdendo tempo. Parliamo, parliamo e parliamo, ma i "padroni" avranno sempre la meglio.O forse non dovremmo darla vinta. ChissàFabio (autore del post) ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Italia: 1 MP3 vale più di una vita u
      Schifosi scaricatori di mp3 a ufo! Il pisello gli dovrebbero tagliare! così che si smetta di confonderli con la categoria, rispettabilissima, dei violentatori di bambini.
  • Anonimo scrive:
    ragazzi vi lamentate pure
    scusate scaricare un mp3 mi sembra un'azione gravissima, invece corrompere un giudice con un miliardo è azione correttissima...avete problemi a tirar la barca a fine mese e non riuscite a comprarsi un economicissimo cd, be allora non vi permettete di scaricare un mp3, altrimenti siete i voi i responsabili del fatto che qualceh cantatnte non può pagarsi lo yacht...Avete una pensione di 800 euro e non arrivate a fine mese, nessun problema prima si deve punire il popolo degli mp3 e poi si risolve il problema di quei poveracci.PErché secondo voi con i soldi che vi ruba, Urbani ha bisogno di scaricare un mp3, o i suoi parenti che vanno alla scala con i soldi che vi ruba dai vostri stipedi, ha bisogno di scaricare.il popolo bue può pagare tanto sono tutti esseri senza potere, e possiamo fare loro ciò che ci pare, questo ha fatto URbani.le legge lodo schifani, depenalizzz in falso in bilancio, cosa molto giusta...sapete raccontare le barzellette meglio di quella che viviamo ogni giorno?
  • Anonimo scrive:
    P2P non tracciabile!
    http://www.myjavaserver.com/~gwren/home.jsp?page=custom&xmlName=ants
    • Anonimo scrive:
      un bel 404
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.myjavaserver.com/~gwren/home.jsp?page=cprova quihttp://jspwebsite.sourceforge.net/gwren/jspwebsite.sourceforge.net/gwren/Steam.mp3 un bel 404! :-(creative commons error
      • Anonimo scrive:
        Ants
        è veramente non tracciabile?
      • francescor82 scrive:
        Re: un bel 404

        prova qui

        http://jspwebsite.sourceforge.net/gwren/jspwebsite

        un bel 404! :-(Prova:http://jspwebsite.sourceforge.net/gwren/Steam.mp3Effettivamente gli URL sono scritti in modo sbagliato in tutta la pagina, però i file ci sono. E mi piace anche la musica!Aggiornamento di giovedì 14: Ho spedito un'e-mail al webmaster, Gwren, che mi ha risposto e ha aggiustato i link del sito, ora funzionano correttamente.==================================Modificato dall'autore il 14/04/2005 11.52.51
  • Anonimo scrive:
    Cari signori della RIAA
    Forse voi non lo sapete ma la rete c'era prima che arrivaste voi.C'era prima che iniziassero le pubblicita' della birra, i juke-box elettronici, i politici in rete e questo nuovo fantastico smile/logo/suoneria che proprio non puoi fare a meno di avere.E sulla rete c'erano persone che la capivano.Poi siete arrivati voi.Voi colletti bianchi, voi politicmante corretti, voi associazioni di genitori, benpensanti, politici lindi e sorridenti, tutori dell'ordine e avvocati delle major.Siete arrivati pensando di "civilizzare internet", strabattendovene che ci fosse gia' una cultura in fase di sviluppo e imponendo il vostro stile di vita "consumista".Beh miei cari, ora vi sciocchero': internet NON e' una enorme scatola pubblicitaria.Non vi appartiene ne ' vi apparterra' mai.Volete sbatterci in galera? Perseguirci? Attacarci? Biasimarci sventolando il ditino dicendo "eh eh eh non si fa questo... non e' educato.. non e' corretto... non e' legale"?Fatelo.Questa onda vi travolgera' e voi lo sapete. Non potete farci niente.Siete venuti sul NOSTRO mondo, dove il diritto alla copia e' sacrosanto ed e' sancito dalla tecnologia che usiamo, siete venuti con i big mac e le suonerie seguiti da un mucchio di gente stupida e consumista.Ma la gente che vi ha seguito ha cominiciato a parlare con quelli che in internet c'erano gia' prima e piano piano ha capito il loro modo di pensare.E se per caso avete letto Walter Ong (ma dubito: non hanno fatto un telefilm dai suoi libri) saprete che quando l'uomo cambia modo di comunicare cambia (lentamente) anche modo di pensare.E' solo questione di tempo prima che la gente la' fuori inizi a pensare come noi, qui.Qui non esiste diritto d'autoreQui non esiste copia pirataQui tutto e' di tutti.Benvenuti nel vostro incubo peggiore: benvenuti nel nostro mondoCoD
    • Anonimo scrive:
      ... non spararle grosse, ciccio ;-)
      - Scritto da: Anonimo
      Forse voi non lo sapete ma la rete c'era prima
      che arrivaste voi.non credo.la RIAA e la MPAA e la SIAE e la GEMA (forse anche la IFPI) esistevano da ben prima dell'esistenza dei COMPUTERe quindi ... non spariamole grosse :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: ... non spararle grosse, ciccio ;-)
        Non mai capito il mesaggio del post di partenza.Esistevano da prima è vero, ma appartengono ad un modello di comunicazione vecchio, superato. Loro stanno solo cercando un modo per non sparire, dal momento che sono inutili. Potrei paragonarli alle carrozze trainate dai cavalli dopo l'automobile, per capirci...
  • puffetta scrive:
    Non so più cosa dire
    sul P2P, tanti dicono "alle prossime elezioni tutti a casa" ma non dicono che la sinistra si è astenuta alla Ponzio Pilato e se dovesse vincere le politiche non cambierebbe una virgola perchè sono tutti dentro al sistema.Insomma, sono tutti falsi e cortesi, sono lì perchè hanno superato l'esame dell'inciuccio, sono obbligati a favorire i loro finanziatori, legiferano per mantenere in piedi tutto un sistema che favorisce i principali capitalisti da cui dipendono i voti, godono di privilegi ingiusti come l'immunità, dicono tante belle parole mentre sottoscrivono compromessi a destra e a manca per poter restare seduti alle poltrone del potere. Non c'è niente da fare, nuotiamo nella cacca e continueremo a nuotare finchè non riusciremo più a respirare e alla fine, chissà quando, qualcosa cambierà. 13 aprile :- oggi mi girano==================================Modificato dall'autore il 13/04/2005 10.40.35
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so più cosa dire
      - Scritto da: puffetta
      sul P2P, tanti dicono "alle prossime elezioni
      tutti a casa" ma non dicono che la sinistra si è
      astenuta alla Ponzio Pilato e se dovesse vincere
      le politiche non cambierebbe una virgola perchè
      sono tutti dentro al sistema.
      Insomma, sono tutti falsi e cortesi, sono lì
      perchè hanno superato l'esame dell'inciuccio,
      sono obbligati a favorire i loro finanziatori,
      legiferano per mantenere in piedi tutto un
      sistema che favorisce i principali capitalisti
      da cui dipendono i voti, godono di privilegi
      ingiusti come l'immunità, dicono tante belle
      parole mentre sottoscrivono compromessi a destra
      e a manca per poter restare seduti alle poltrone
      del potere.

      Non c'è niente da fare, nuotiamo nella cacca e
      continueremo a nuotare finchè non riusciremo più
      a respirare e alla fine, chissà quando, qualcosa
      cambierà.



      13 aprile :- oggi mi girano

      ==================================
      Modificato dall'autore il 13/04/2005 10.40.35Stai sicura che se non vogliono finire a casa anche loro, visto che si stanno facendo bravi dicendo che questo governo ha portato l'Italia ad affogare nella cacca, le cose le dovranno cambiare!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so più cosa dire
      brava puffetta allora vota ancora bossi, uno che ha portato un meccanico a lavore nella ce, vota un picchiatore come fini, ovta gasparri uno ceh blocca il wi fi , quando si potrebbe navigare gratis.vota uno che corrompe un giudice per un miliardo e non fa un secondo in galera.se davvero voterai ancora questo signore, mandanmi una mail ti do il nome di uno psichiatra di fiducia.saluti
      • puffetta scrive:
        Re: Non so più cosa dire
        - Scritto da: Anonimo
        brava puffetta allora vota ancora bossi, uno che
        ha portato un meccanico a lavore nella ce, vota
        un picchiatore come fini, ovta gasparri uno ceh
        blocca il wi fi , quando si potrebbe navigare
        gratis.

        vota uno che corrompe un giudice per un miliardo
        e non fa un secondo in galera.

        se davvero voterai ancora questo signore,
        mandanmi una mail ti do il nome di uno psichiatra
        di fiducia.

        salutiTu hai fumato roba marcia :-|io sono quella della molletta al naso e benchè a volte possa obiettivametne dire "sono d'accordo con Fini o Pisanu" MAI e poi MAI sarei capace di votare da quella part, NEPPURE CON LA MASCHERA ANTIGAS :-p
        • Anonimo scrive:
          tostissima
          - Scritto da: puffetta

          Tu hai fumato roba marcia :-|
          Puffetta ha due pa11e grosse così...:D
        • In_darkness scrive:
          Re: Non so più cosa dire

          MAI e poi MAI sarei capace di
          votare da quella part, NEPPURE CON LA MASCHERA
          ANTIGAS :-pCi sposiamo?? :)Scherzi a parte, la sinistra si è astenuta (leggi "calata le braghe") quando la Urbani è stata votata.In pochi hanno avuto il coraggio di votare contro...Tra questi di certo c'è qualcuno che potrebbe tirare il freno ai "sinistrosi democratici" devoti all'inciucio, cosa che qualche anno fa è successo e ha provocato la caduta dell'allora governo di sinistra.Staremo a vedere....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so più cosa dire
      - Scritto da: puffetta
      sul P2P, tanti dicono "alle prossime elezioni
      tutti a casa" ma non dicono che la sinistra si è
      astenuta alla Ponzio Pilato e se dovesse vincere
      le politiche non cambierebbe una virgola esatto.non è votare questo o quello che cambia.per cambiare si deve entrare nel gioco e non giocare come loro (regole a parte)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non so più cosa dire
        Puffetta, hai torto e te lo dico con tutto l'affetto di un collega di scarico (download).La sinistra si è astenuta (sulla legge Urbani ed anche altre) per una precisa volontà e decisione politica e cioè per protestare contro un metodo di governo basato solo ed esclusivamente su voti di fiducia su qualunque legge per qualsiasi ragione (ma principalmente per le leggi"salvaladri") non perchè d'accordo! Grazie a questo sistema il governo ha fatto votare le leggi più scabrose anche dai deputati della sua maggioranza più ostici i quali sono stati costretti (per modo di dire dato che non hanno il minimo senso di responsabilità)pur di non perdere la poltrona.Con la sinistra sarebbe stato diverso? Peggio di così mi pare veramente difficile, manca la controprova ovviamente ma mi sembra molto, molto difficile fare peggio!Buon download a tuttiMichele
        • Anonimo scrive:
          Re: Non so più cosa dire
          - Scritto da: Anonimo
          Puffetta, hai torto e te lo dico con tutto
          l'affetto di un collega di scarico (download).
          La sinistra si è astenuta (sulla legge Urbani ed
          anche altre) per una precisa volontà e decisione
          politica e cioè per protestare contro un metodo
          di governo basato solo ed esclusivamente su voti
          di fiducia su qualunque legge per qualsiasi
          ragione (ma principalmente per le
          leggi"salvaladri") non perchè d'accordo! Grazie a
          questo sistema il governo ha fatto votare le
          leggi più scabrose anche dai deputati della sua
          maggioranza più ostici i quali sono stati
          costretti (per modo di dire dato che non hanno il
          minimo senso di responsabilità)pur di non perdere
          la poltrona.
          Con la sinistra sarebbe stato diverso? Peggio di
          così mi pare veramente difficile, manca la
          controprova ovviamente ma mi sembra molto, molto
          difficile fare peggio!
          Buon download a tutti
          MicheleGrazie per l'auto-segnalazione!!! A presto!! Guardia di Finanza. ;-) ;-) :-D :-D :-D
        • puffetta scrive:
          Re: Non so più cosa dire
          - Scritto da: Anonimo
          Puffetta, hai torto e te lo dico con tutto
          l'affetto di un collega di scarico (download).
          La sinistra si è astenuta (sulla legge Urbani ed
          anche altre) per una precisa volontà e decisione
          politica e cioè per protestare contro un metodo
          di governo basato solo ed esclusivamente su voti
          di fiducia su qualunque legge per qualsiasi
          ragione guardandola in chiave politica da politico con le palle, la dx ha fatto un sacco di favori alla sx provocando sconquassi e terremoti in ogni e dove, tutte cose che la sx si ritroverà ad aggiustare contenta che gli avversari hanno fatto il primo passo scontentando LORO gli italiani, ma ci saranno tante altre altre beghe che ce ne dimenticheremo
          (ma principalmente per le
          leggi"salvaladri") non perchè d'accordo!Bhè certo che abrogheranno questa schifezza, sarà il cavallo di battaglia nella prossima campagna per le politiche
          Grazie a
          questo sistema il governo ha fatto votare le
          leggi più scabrose anche dai deputati della sua
          maggioranza più ostici i quali sono stati
          costretti (per modo di dire dato che non hanno il
          minimo senso di responsabilità)pur di non perdere
          la poltrona.il governo ha votato a maggioranza perchè, purtroppo, in parlamento ha la maggioranza, punto e chiuso!
          Con la sinistra sarebbe stato diverso? Peggio di
          così mi pare veramente difficile, manca la
          controprova ovviamente ma mi sembra molto, molto
          difficile fare peggio!Fare peggio non si può ma di fronte al peggio il nulla o l'astensione è più del peggio!
          Buon download a tuttidungue tu sei uno che fa down e non up? se ti becco da me non scarichi un bel niente :-D-------------------:Se n'accorziemo a-o frizze, se saiàn pesci o anghille.(Ce ne accorgeremo nel friggere, se saranno pesci o anguille)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so più cosa dire
      Non è vero, prova leggere il seguente linkhttp://www.governareper.it/cgi-bin/adon.cgi?act=doc&sid=35&doc=1050&navigation
  • Anonimo scrive:
    ma la fonte è la fimi ?
    veramente io ho cercato la notizia su tutte le agenzie di stampa online e non ho trovato nulla,naturalmente mi riferisco ai 26 denunciati in italia.sara anche vero,non ho motivi per dubitarlo ma perche una notizia del genere non viene divulgata anche dai mass media ? in genere repubblica ha sempre scritto di denunce riguardanti il file sharing,mi sembra strano che non si trovi conferma (almeno online)alle denunce della fimi.ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la fonte è la fimi ?
      - Scritto da: Anonimo
      veramente io ho cercato la notizia su tutte le
      agenzie di stampa online e non ho trovato
      nulla,naturalmente mi riferisco ai 26 denunciati
      in italia.sara anche vero,non ho motivi per
      dubitarlo ma perche una notizia del genere non
      viene divulgata anche dai mass media ? in genere
      repubblica ha sempre scritto di denunce
      riguardanti il file sharing,mi sembra strano che
      non si trovi conferma (almeno online)alle denunce
      della fimi.ciao.Ma perchè della legge Urbani se n'è parlato a suo tempo sui giornali???? Altrimenti F.I. a quest'ora avrebbe preso una sm*rdata peggiore, altro che la mazzata delle regionali!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la fonte è la fimi ?
      - Scritto da: Anonimo
      veramente io ho cercato la notizia su tutte le
      agenzie di stampa online e non ho trovato
      nulla,naturalmente mi riferisco ai 26 denunciati
      in italia.sara anche vero,non ho motivi per
      dubitarlo ma perche una notizia del genere non
      viene divulgata anche dai mass media ? in genere
      repubblica ha sempre scritto di denunce
      riguardanti il file sharing,mi sembra strano che
      non si trovi conferma (almeno online)alle denunce
      della fimi.ciao.boh.anni fa PI linkava le fonti o le indicava ... ora non più :(
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la fonte è la fimi ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        veramente io ho cercato la notizia su tutte le

        agenzie di stampa online e non ho trovato

        nulla,naturalmente mi riferisco ai 26 denunciati

        in italia.sara anche vero,non ho motivi per

        dubitarlo ma perche una notizia del genere non

        viene divulgata anche dai mass media ? in genere

        repubblica ha sempre scritto di denunce

        riguardanti il file sharing,mi sembra strano che

        non si trovi conferma (almeno online)alle
        denunce

        della fimi.ciao.

        boh.
        anni fa PI linkava le fonti o le indicava ... ora
        non più :(la fonte e' PI no?
  • Anonimo scrive:
    Una domanda.
    Ciao a tutti,vorrei porre una domanda: il solo fatto di intercettare su una linea telematica dei dati ritenuti "illegali" può costituire prova di violazione della legge? Siccome i dati viaggiano in pacchetti di bytes, chi assicura all'accusa che quei bytes erano proprio quelli di un contenuto protetto e non, ad esempio, quelli di un software freeware o di una immagine o di altro?Non occorrerebbe una verifica "materiale" sugli hard disk per avere la prova concreta?Più in generale, in base a quali prove si apre un processo penale a carico di un poveraccio? Luca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda.
      Nessuno sa niente?
      • ufo1 scrive:
        Re: Una domanda.
        Nessun problema.Dopo un po' di traffico di una certa mole, il tuo provider manda una segnalazione a chi di competenza. Questi arriva a casa con un bel mandato e verificano quanto in tuo possesso. Se regolare bene, se no.... le conseguenze.Ho un paio di amici che dicono di aver vissuto la cosa. Il fastidio è che vengono a farti un "controllino", in base all'utilizzo "anomalo" della rete e non perchè hanno "spiato" i tuoi dati.Vedilo come un normale controllo tipo quando ti ferma la stradale per verificare i documenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una domanda.
          Ufo1, grazie per la risposta. E' più o meno ciò che mi aspettavo, cioè la visita a casa. Certo il fastidio di subire il controllo per "uso anomalo della linea" deve essere notevole ma almeno non si viene incriminati solo per sospetti.E la visita come procede? Si mettono a girare tutta casa,anche in cucina? e in bagno? Può sembrare ironica come domanda ma non lo è o almeno non è solo per scherzare.Grazie,Luca.
          • ufo1 scrive:
            Re: Una domanda.
            Questo sinceramente lo ignoro...Mi hano riferito quindi non ero presente. Sembra che chiedano di vedere il Pc e si fanno mostrare le licenze originali di cosa trovano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una domanda.
            Forse faranno anche qualche controllo al fine di appurare che il pc che gli mostri sia quello realmente collegato o collegabile alla linea "spiata"; magari gli potrebbero mostrare un pc che non c'entra niente e che magari ha solo i soft "regolari".Buon week end,Luca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una domanda.
            mah... questa cosa non l'ho mai sentita! per fare una perquisizione in casa devono avere il mandato di un giudice, sulla base di prove concrete. Non esiste che ti arrivino in casa (chi poi?? la GdF??) sulla base di una segnalazione da parte del provider! Per favore evitiamo di mettere in giro voci fasulle...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una domanda.

            L'indagine delle Fiamme Gialle italiane rientra in una più ampia operazione condotta contro "una vasta rete di distribuzione, scambio e messa in condivisione, tramite Internet, di materiale informatico o audiovisivo coperto da copyright".
            Essa si è sviluppata di 12 regioni e "ha richiesto l'utilizzo delle più recenti tecniche di indagine informatica quali il tracciamento di indirizzi Ip dinamici, l'analisi di files di Log e la decriptazione di messaggi cifrati". Erano stati creati dei network cui si connettevano migliaia di utenti per condividere, attraverso file sharing del tipo peer to peer, opere di ingegno tutelate dal copy.Queste "recenti tecniche di indagine informatica" consistono nel diffondere opere di ingegno tutelate dal copy, fare il comando "netstat" per vedere l'ip di chi ha scaricato, cosa che qualsiasi cretino è in grado di fare.Poi vanno dal provider è lo "invitano" (minacciano per collaborare suonerebbe meglio) a consegnare i file di log (tutti) per vedere l'utente che era connesso a quell'ora con quell' ip, in barba alla privacy degli altri utenti loggati sullo stesso provider.E la decriptazione dei messaggi cifrati, come pensano di farla? Voglio proprio vederli mentre cercano di decifrare messaggi protetti da algoritmi come AES, MARS, IDEA, BLOWFISH, etc. Neanche il governo americano riesce a decifrare quella roba (non per niente hanno perso due torri..).Insomma, questi sono i soliti paroloni che dicono alle rassegne stampa per impressionare il bestiame che segue i telegiornali, paroloni di gente che fino a ieri controllava gli scontrini all'uscita dei bar...p.s. Mazza ci hai rotto la mazza!
  • Masque scrive:
    Inutile, inutile, inutile
    Certo che ultimamente la logica non è molto ben piantata nelle teste di chi muove i fili...Se così fosse, si renderebbero conto che non possono permettersi di denunciare chiunque scarichi o condivida, soprattutto ora che la procedura va nel penale.Un processo penale per un condivisore di mp3 o film (che magari lo fa solo, ingenuamente, perchè il tal film o tal album gli è piaciuto e vuole che altri lo conoscano), nella stessa barca assieme a rapine, omicidi, frodi e così via. Andando quindi a rubare tempo per questi altri reati ben più gravi...Volendo malignare, si potrebbe pensare che qualcuno, preoccupato per qualche suo processo per frode, stia cercando modi contorti per far rallentare il suo processo e farlo finire in prescrizione... Ma sarebbe un pensiero troppo contorto e perverso per poterlo ritenere plausibile...Quanto a me, se per caso dovessi finire nei guai per ciò che scarico o condivido (poca roba, a dire il vero), sarei ben contento di mostrare a chi mi denuncia tutta la mia collezione di originali, pagati cari e fiero di averli comprati: perché se un album o un film meritano davvero, sono ben contento di spenderci i miei soldi, sperando che una parte vada a chi l'ha creato (anche se sono ben consapevole che la maggior parte di ciò che pago finirà ad intermediari e discografici approfittatori).O forse dovrei smettere di scaricare, smettere di giudicare con i miei occhi e le mie orecche ciò che potenzialmente potrei acquistare ed affidarmi solamente a recensioni e pubblicità? Della serie: "ti diciamo noi cosa ti piace"...Probabilmente ai discografici farebbe comodo questo.Ora non hanno bisogno di cercare e produrre artisti validi, glie ne bastano pochi, una manciata, e sono a posto. Poi si procurano degli emuli, dei cloni, o dei gruppi costruiti a tavolino, ne fanno una massiccia promozione e i soldi arrivano a palate. Molto più semplice che non cercare dei veri artisti validi per riempire il proprio catalogo con musica di qualità.Se la maggior parte della gente iniziasse ad ascoltare ed a giudicare la musica prima di decidere l'acquisto, educandosi così ad un ascolto critico ed imprando forse un po' cosa sia l'arte, beh, allora per il sistema discografico attuale sarebbero dei bei guai!
    • In_darkness scrive:
      Re: Inutile, inutile, inutile
      Caro Masquecondordo pienamente con quello che dici, io faccio lo stesso da sempre: prima ascolto/vedo/provo e poi compro.Più di una volta ho postato in questo forum portando avanti lo slogan "TRY then BUY", indi capisco perfettamente cosa intendi.Di contro però ci sono troppe cose che remano contro questo modo di agire o in senso più ampio, con questa filosofia.Come molti dicono su questo forum, la musica valida in giro è molto poca ma, mi chiedo, come mai continui a girare? Come mai ci sono cosi tanti "artisti" che di artistico hanno, a mio avviso, veramente poco?Beh, amico (posso chiamarti cosi?) il problema è la massa.Il mercato non la facciamo io e te che magari rinunciamo a una pizza con gli amici pur di avere un nuovo disco, no.Il mercato lo fa la massa, e sono fin troppi quelli che non hanno idea di cosa voglia dire essere un artista, avere delle idee nuove, originali, avere feeling, attitudine, genio creativo.D'altro canto, sono troppo pochi quelli che dicono "io non compro più nulla, cosi do un segnale chiaro".Io personalmente sarei anche disposto a rinunciare ad aggiornare la mia discografia se questo desse un segno visibile, ma non è cosi.Conclusione?Se conclusione esiste è solo quella di continuare nella nostra strada, se mai qualcuno di noi dovesse finire nei guai, beh, potremmo metterci tutti assieme e dargli una mano, non so dove potremmo arrivare, ma credo che queste cose finchè non ci toccano da vicino, non ci coinvolgano più di tanto.Anch'io ho una nutrita collezione di film in DVD di AudioCD e Video Game originali e spero che, se dovessi finire nei guai per avere scaricato qualcosa, questo possa far capire a chi mi giudicherà che il P2P non fa altro che aiutarci a conoscere e a non prendere fregature.Concludo dicendo che a mio avviso chi scarica per il gusto di farlo, chi scarica come alternativa all'aquisto, chi scarica e non compra mai... beh in fondo in fondo merita una tirata d'orecchie (non di certo un provvedimento penale, caxxo!!!) perchè sono questi individui a far finire nei guai gente che, come me e te, i soldi li spende per le cose che valgono e prima di spenderli vuole avere la certezza di quello che sta comprando.E non venga il "troll-al-contrario" a dirmi che scarica perchè i prezzi sono alti, questo ragionamento ha un errore di fondo.Se per musica si intende compilation-di-canzoni-trendy-del-gruppo-trendy-del-genere-trendy -del-momento (puntualmente gettata nel gestino dopo un mese perchè non più di moda), allora siamo daccordo, i prezzi sono alti perchè alla musica non si attribuisce il giusto peso.Se una cosa ti piace, la paghi, se non ti piace la ignori (non la scarichi)A parte il fatto che in europa i dischi costano certamente meno che in Italia, e questo glielo concedo (permettendomi di dirgli di usare il pc anche per trovare negozi on-line con prezzi ridicoli se raffrontati al mercato italiano)..Avrei moltissime altre cose da aggiungere, ma credo di essermi già dilungato troppo.Grazie per la pazienza.
      • Masque scrive:
        Re: Inutile, inutile, inutile
        Condivido le tue conclusioni. Anch'io sono dell'idea di continuare a fare ciò che faccio.E vorrei che lo facessero tutti quelli che fanno un uso disciplinato e consapevole del p2p (che non coincide per forza con il non scaricare materiale protetto da diritto d'autore, ma invece, col dare il giusto peso ed il giusto merito a chi quel materiale l'ha creato).Una persona deve avere l'obbligo morale di comportarsi correttamente verso l'artista di cui ha scaricato le canzoni (se restiamo nell'ambito musicale) e comprare il suo album, se si ritiene che meriti. Ma nessuno dall'alto deve venire a giudicare l'atto in sè dello scaricare, senza tenere conto del motivo per cui lo si fa! E nessuno deve decidere a priori: questi mezzi non si usano.La gente deve essere educata a comportarsi secondo buon senso.Personalmente, ora sto cercando di scaricarmi qualche album di John Zorn, un sassofonista parecchio sperimentale, perchè ne ho sentito parlare bene e perchè voglio essere sicuro che quando spenderò 26? per un suo album (nel negozio in cui vado, sembra che li riesca a trovare solamente in versione import) saranno soldi ben spesi (e questo è stato un consiglio anche del negoziante: pensarci bene prima di comprarne uno, perchè è un artista molto particolare e perchè 26? non sono pochi!).Facendo in questo modo, io non ho assolutamente la sensazione di fare qualcosa di illecito. Per questo, lo scrivo qua liberamente.Quello che faccio è ben diverso da quello che fa chi scarica per poi rivendere (quello sì, andrebbe multato!), e anche da chi scarica solo per il gusto di scaricare e vedere la banda satura (e che poi magari, non ascolta e non guarda quello che ha scaricato, ma lo archivia solamente. liberissimo di sprecare tutti i cd/dvd che vuole, ma se non ascolta ciò che ha scaricato, è come se non l'avesse scaricato.).Sul fatto che la gente non sappia più riconoscere l'arte o non abbia più buon gusto, bisognerebbe spendere un po' più parole, perchè non è così semplice.Da moltissimi anni ormai, la gente comune è stata educata a non avere gusto o senso critico per quanto riguarda l'arte, e a fare questo sono state le varie compagnie discografiche (consapevolmente o meno) che, a priori, decidevano cosa dovesse essere promosso e cosa dovesse passare per radio o televisione. In una situazione del genere, la gente si trova a scegliere fra poche varietà di cose, inconsapevole che ci sia anche dell'altro.Come pescare in una boccia di pesci rossi per vent'anni ingnari dell'esistenza di fuimi, laghi o mari ma, tuttavia, accontentandosi del misero pesciolino che si riesce a pigliare, credendo che sia il pesce più grosso e succoso che si possa immaginare.Ora la situazione sta cambiando.Grazie alla rete, alla gente viene sbattuta in faccia una quantità enorme di scelte e, se si riesce a non farsi prendere dal panico per le molteplici possibilità, se si impara a farsi uno schema, a saper scegliere una strada, allora ci sarà un enorme miglioramento nella cultura media.Certo, ci saranno sempre quelli che, frustrati da tutte le possibilità, preferiranno farsi condurre per mano da qualcun'altro, è inevitabile.Ma diventeranno sempre meno. Una nuova forma di selezione naturale. :-)==================================Modificato dall'autore il 13/04/2005 19.39.36
  • Anonimo scrive:
    No way out
    Nessuno pùò fermare il p2p, evolverà in altre forme ma non vedo alcuna possibilità di fermare il fenomeno, piaccia o meno alle major che comunque, dobbiamo riconoscerlo ed essere onesti, hanno tutto il diritto a cercare di tutelare i loro prodotti..
  • seranto scrive:
    domanda ai programmatori....
    ma come fanno?cioè se so come fanno mi invento un programma che risolva il problema o che comunque gli complichi molto la vita!!Chessò tipo un firewall.Se puo fa?a tal proposito mi ricordo di MUTE un p2p irrintracciabile.^_^
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda ai programmatori....
      - Scritto da: seranto
      ma come fanno?
      cioè se so come fanno mi invento un programma che
      risolva il problema o che comunque gli complichi
      molto la vita!!
      Chessò tipo un firewall.
      Se puo fa?

      a tal proposito mi ricordo di MUTE un p2p
      irrintracciabile.

      ^_^non e' irrintracciabile, niente su internet e' "irrintracciabile"
    • CoreDump scrive:
      Re: domanda ai programmatori....
      - Scritto da: seranto
      ma come fanno?
      cioè se so come fanno mi invento un programma che
      risolva il problema o che comunque gli complichi
      molto la vita!!
      Chessò tipo un firewall.
      Se puo fa?

      a tal proposito mi ricordo di MUTE un p2p
      irrintracciabile.

      ^_^??? intendi come fanno a rintracciarti, be è facile dato cheil p2p indica già dal nome il funzionamento ( point to point ),ovvero quando scarichi da qualcuno hai una connessioneaperta tra te e lui, ed è abbastanza facile risalire all'indirizzoip di chi sta scaricando da te e viceversa, per i programmipiu sicuri ( tipo mute, etc, c è anche freenet ma qui il discoroè notevolmente piu complesso ) il funzionamento che ognipc collegato alla rete è un nodo e come tale è visto daglialtri che fanno parte della rete, quando tu vuoi scaricare unfile da un pc che fa parte di quella rete lo richiedi ma ipacchetti non ti arrivano direttamente dal pc a cui li hairichiesti ma passano attaverso gli altri nodi ( del tipo io lodo a te, tu dallo a lui etc,etc ) fino ad arrivare al computerche lo ha richiesto, poi di solito questi pacchetti sono anchecriptati, questo fa si che se inserisci nella rete un nodo dicontrollo malevolo, vedi solo una gran quantità di pacchettianonimi che vanno avanti e indietro ( dato che anche quelpc funziona da nodo ricevente e trasmittente ) rendendocosi molto difficile il tracciamento, alla fine puoi risalire all'ipdei nodi limitrofi collegati al nodo malevolo, ma non saicosa sta trasmettendo, se i pacchetti sono trasmessi dalnodo limitrofo o li sta ritrasmettendo,etc.etc,ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: domanda ai programmatori....
        - Scritto da: CoreDump

        - Scritto da: seranto

        ma come fanno?

        cioè se so come fanno mi invento un programma
        che

        risolva il problema o che comunque gli complichi

        molto la vita!!

        Chessò tipo un firewall.

        Se puo fa?



        a tal proposito mi ricordo di MUTE un p2p

        irrintracciabile.



        ^_^

        ??? intendi come fanno a rintracciarti, be è
        facile dato che
        il p2p indica già dal nome il funzionamento (
        point to point ),
        ovvero quando scarichi da qualcuno hai una
        connessione
        aperta tra te e lui, ed è abbastanza facile
        risalire all'indirizzo
        ip di chi sta scaricando da te e viceversa, per i
        programmi
        piu sicuri ( tipo mute, etc, c è anche freenet ma
        qui il discoro
        è notevolmente piu complesso ) il funzionamento
        che ogni
        pc collegato alla rete è un nodo e come tale è
        visto dagli
        altri che fanno parte della rete, quando tu vuoi
        scaricare un
        file da un pc che fa parte di quella rete lo
        richiedi ma i
        pacchetti non ti arrivano direttamente dal pc a
        cui li hai
        richiesti ma passano attaverso gli altri nodi (
        del tipo io lo
        do a te, tu dallo a lui etc,etc ) fino ad
        arrivare al computer
        che lo ha richiesto, poi di solito questi
        pacchetti sono anche
        criptati, questo fa si che se inserisci nella
        rete un nodo di
        controllo malevolo, vedi solo una gran quantità
        di pacchetti
        anonimi che vanno avanti e indietro ( dato che
        anche quel
        pc funziona da nodo ricevente e trasmittente )
        rendendo
        cosi molto difficile il tracciamento, alla fine
        puoi risalire all'ip
        dei nodi limitrofi collegati al nodo malevolo, ma
        non sai
        cosa sta trasmettendo, se i pacchetti sono
        trasmessi dal
        nodo limitrofo o li sta ritrasmettendo,etc.etc,

        ciao.Si; ma è possibile sapere come si fa a beccare l'ip di un utente; e sopratutto quali dati sono contenuti in un indirizzo ip??Se ad esempio io ho in mano l'ip di un utente come faccio a sapere qual'è il suo provider, non credo che mi dovrei mettere ad interrogare tutti i provider per sapere di chi è quell'ip.Lo so magari posso sembrare un incompetente , ma queste domande me le sono poste spesso.
  • Anonimo scrive:
    Guerra psicologica
    E' soprattutto questo.- li chiamiamo pirati e ne diamo l'identikit, per sottointendere che sono dei criminali.- riportiamo le "giustificazioni" dei "pirati" per sottointendere che ci sia qualcosa da giustificare- sosteniamo che le campagne di sensibilizzazione e le "giuste" denunce stanno avendo effetto (è inutile resistere, stiamo vincendo)- non manchiamo di ricordare ogni volta come il file sharing provochi danni stimati del 10% -20% -30% o più sugli introiti delle major (siete cattivi, vedete quante persone state affamendo)- mettiamo l'accento sulla rilevanza penale delle azioni di file sharingQuello che bisogna mettersi bene in testa, prima di pensare a p2p anonimi, partizioni crittate e CD nascosti in cantina è che non bisogna stare al gioco:- gli utilizzatori dei programmi p2p non sono criminali, usano una risorsa messa a disposizione dalla tecnologia- non c'è nulla da giustificare (se non sto danneggiando nessuno, e so di non stare danneggiando nessuno, non ho nulla da giustificare)- il p2p nel mondo, in italia, in europa ha continuato a crescere, come utenti e come volumi scambiati, nessuna delle campagne ha avuto effetti rilevanti, se non di spostare gli utenti da una piattaforma all'altra, o al massimo di ridurre un poco gli utenti online nei giorni successivi alla notizia. Per vedere questo basta anche guardarsi attorno, non è il caso di dare importanza a quanto dice un portavoce delle major.- nessuno studio serio ha dimostrato che il p2p provochi danni alle major, alcuni studi piuttosto seri portano a supporre il contrario, prima di allora quanto detto dai portavoce delle major è nelle migliore delle ipotesi esagerato, in tutte le altre, sbagliato o semplicemente falso- la condivisione ora è penale (anche mangiare le caramelle sarebbe penale se la lobby dei cioccolatini avesse abbastanza potere) ...vedremo se i processi creeranno dei martiri o creeranno delle assoluzioni (come sarebbe logico)
    • Anonimo scrive:
      Re: Guerra psicologica
      p) io ho visto che ci sono decine di migliaia di persone che non si informano e se ne fottono del tutto e continuano a più non possouna volta ero io che compravo discografie intere, pezzo per pezzo, per amore di completezza anche di artisti che avevano iniziato a lavorare bene solo a metà carriera ...ora trovo gente che si scarica premiere e "già che ci sono" anche queste 3-4 discografie-complete ...con questo voglio dire che la gente se ne sta fregando, non leggono, non si informano e scaricano, condividono, scaricano a palla, masterizzano dvd, cd, divx, scambiano in reale e in virtuale ..... gente che ieri quasi non ascoltava musica o non usava i computere comprano! comprano comprano, noleggiano, vanno al cinema ... e poi scambiano, masterizzano e PARLANO dei contenuti e della loro bontà o scarsezza ... di sicurezza, di virus ... magari con discorsi da bar ... ma ieri parlavi di cookies al bar?e hanno fame di novitàe la crescita del porno?eccezionale!oggi un porno-fan cliccherà sicuramente su evil-angel e l'acquisto di divx online, se non ha voglia di aspettare un download illegaleinsomma la gente se ne frega e tutto funziona, tra pirateria e commercio, tutto va avanti.quel che affossa il mondo sono gli sfruttatori dei paesi desindacalizzati, non la pirateriase in Italia moriremo è colpa dei capitani d'azienda che delocalizzano la produzione e ci impoveriscono, non di altre cazzate(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Guerra psicologica

      - nessuno studio serio ha dimostrato che il p2p
      provochi danni alle major, alcuni studi piuttosto
      seri portano a supporre il contrario, prima di
      allora quanto detto dai portavoce delle major è
      nelle migliore delle ipotesi esagerato, in tutte
      le altre, sbagliato o semplicemente falsoposso farti uno studio in pochi secondi: io discografico ho scoperto che con l'informatica le canzoni possono essere duplicate all'infinito. quindi se io sono proprietario di una canzone , teoricamente chiunque ascolti quel file deve pagarmi. siccome in teoria sono priprietario di infiti file , il mio guadagno potenziale è infinito. chiunque ponga limiti a questo guadagno limita il mio business, quindi è un criminale e mi ruba qualcosa.
      una volta ero io che compravo discografie intere, pezzo per pezzo, per amore di completezza anche di artisti che avevano iniziato a lavorare bene solo a metà carriera ...ora trovo gente che si scarica premiere e "già che ci sono" anche queste 3-4 discografie-complete ...con questo voglio dire che la gente se ne sta fregando, non leggono, non si informano e scaricano, condividono, scaricano a palla, masterizzano dvd, cd, divx, scambiano in reale e in virtuale ..... gente che ieri quasi non ascoltava musica o non usava i computere hanno fame di novitàe la crescita del porno?eccezionale!oggi un porno-fan cliccherà sicuramente su evil-angel e l'acquisto di divx online, se non ha voglia di aspettare un download illegale
      per il porno è verissimo : ci sono forum dove ci si scambia info sui siti, metodi di pagamento e simili.
  • Anonimo scrive:
    incredibile..
    ..mi chiedo se sono stupidi davvero o fanno finta di esserloPC = costo medio 800?masterizzatore = costo medio 70?abbonamento fibra ottica = costo mensile 70?supporti per backup dei dati = tassati per rientrare delle "perdite" "dovute" al p2pe secondo voi spenderemmo queste cifre per leggere una cazzo di mail o scrivere il curriculum in word?Avete davvero rotto la minkia con sta storia..avete voluto usare il P2P per farsì che tutti si comprassero un PC ecc...?bene mo non rompete la minkia!!!!il bello è in questi giorni sulle reti mediaset va in onda lo spot della rivista "Idea Web" che incita a scaricare musica e film da internet,nonchè a usare un programma detto coolstreaming per vedere le partite gratis(per altro in modo assolutamente legale)
  • pikappa scrive:
    Più denunce meno acquisti
    è questo che avranno se continuano con questa politica, forse si vede che i discografici hanno capito che fanno soldi + in fretta in questo modo, sta di fatto che il p2p non danneggia i musicisti, se vendessero CD meno cari, e vendessero online senza stupidi DRM la gente comprerebbe, punto!E chi se ne frega se poi finiscono sul p2p, ne usufruirà molta più gente che magari compra il prossimo album di un artista.Non sono rari ad esempio gli acquisti di gruppo, e non vedo cosa ci sia di male, ad esempio dalle mie parti a natale un negozio di musica ha proposto un 3x2, beh la nipote di un mio amico ha messo insieme a 3 amiche i soldi, hanno comprato i 3 cd (al prezzo di 2) hanno preso 3 CD vuoti, e ora tutte e 3 hanno i 3 CD, non hanno RUBATO nulla, ma scommetto che a FIMI questa cosa non piace affatto, e per loro sono delle pericolose criminali da sbattere in carcere
    • Anonimo scrive:
      [ ottimo! gruppi di acquisto! ] lecito?!

      proposto un 3x2, beh la nipote di un mio amico ha
      messo insieme a 3 amiche i soldi, hanno comprato
      i 3 cd (al prezzo di 2) hanno preso 3 CD vuoti, e
      ora tutte e 3 hanno i 3 CD, non hanno RUBATO
      nulla, ma scommetto che a FIMI questa cosa non
      piace affatto, e per loro sono delle pericolose
      criminali da sbattere in carcereinteressantee se si mette insieme un gruppo di acquisto-ed-ascolto che comprano sempre a nome di tutti , è lecito per loro fare una copia di backup personale?ovvero ci sono X persone che comprano N oggettidevono essere lecite X copie di ogni oggetto N ?1000 persone comprano in comune 2000 oggettidevono essere possibili e lecite 2000 x 1000 copie?secondo voi è lecito?
      • Anonimo scrive:
        Re: [ ottimo! gruppi di acquisto! ] lecito?!
        - Scritto da: Anonimo


        proposto un 3x2, beh la nipote di un mio amico
        ha

        messo insieme a 3 amiche i soldi, hanno comprato

        i 3 cd (al prezzo di 2) hanno preso 3 CD vuoti,
        e

        ora tutte e 3 hanno i 3 CD, non hanno RUBATO

        nulla, ma scommetto che a FIMI questa cosa non

        piace affatto, e per loro sono delle pericolose

        criminali da sbattere in carcere



        interessante

        e se si mette insieme un gruppo di
        acquisto-ed-ascolto che comprano sempre a nome di
        tutti , è lecito per loro fare una copia di
        backup personale?

        ovvero ci sono X persone che comprano N oggetti
        devono essere lecite X copie di ogni oggetto N ?

        1000 persone comprano in comune 2000 oggetti
        devono essere possibili e lecite 2000 x 1000
        copie?



        secondo voi è lecito?Ho una domanda: se io ho una copia masterizzata di un cd devo avere anche l'originale?
  • Anonimo scrive:
    Ma allora mi spieghino perchè...
    i Sig. provider continuano a sfornare nuove offerte di connettività ad alta velocità!Giusto ieri ho letto su Repubblica un'intervista ad un funzionario Telecom, il quale fra le altre cose (previsioni di crescita della banda larga sul territorio nazionale incrementata e ancora da incrementare nei prossimi anni...) ha annunciato semi- ufficialmente che da metà anno (2005)..Telecom proporrà linee da 10 Mbps a 20 Mbps..azz me ne faccio di una 10 Mbps..leggo la posta?Ma per cortesia!!PS ho una 1.2 ma qua (PI) navigo a rilento..che si son intasatii server (newbie)
  • Anonimo scrive:
    Ma chi sono i denunciati?
    ...no perchè se è gente che lucrava e che vendeva io non posso che essere contento che li abbiano pizzicati!
  • Anonimo scrive:
    tranquillizzatevi
    Tranquillizzatevi, non voglio sottovalutare il clima di caccia alle streghe che in Italia si è instaurato, ma 1000 denunce non vogliono dire mille condanne. Nella mia quotidiana esperienza di avvocato anzi posso assicurare che questo non è mai avvenuto.All'incirca l'80% per cento dei processi comincia ma non si conclude per prescrizione dei reati e nella maggioranza dei casi restanti si finisce a patteggiamento (che non vuol dire condanna ma semplice accettazione e non ha effetti pratici), solo pochissimi sfociano in una condanna vera e propria. Sta a vedere che non condannano gli omicidi e condannano degli innoqui scaricatori della domenica che si sono fatti un paio di cd artigianali!In ogni caso il clima è veramente pesante. E' mai possibile che tutti i problemi delle major siano da attribuire al P2P? Cominciassero a non spendere centinaia di miliardi per pubblicizzare gruppi che dopo il primo cd non se li ricorda più nessunoMichele
    • Anonimo scrive:
      Re: tranquillizzatevi
      Di solito mi trattengo dal fare il maestrino dalla penna rossa, in ossequio alla netiquette, ma questo errore lo trovo dappertutto e continuamente, percio' esasperato grido:[size=25]INNOCUO SI SCRIVE SENZA LA Q!!!!![/size]
  • Anonimo scrive:
    Strano la pubblicita' dice il contario..
    su web magazine (? mi pare questo il nome della rivista) di questo mese ti isegano a scaricare muscia e film in un click... come la volgiamo mettere ?secondo me sono passibili di denuncia per istigazione a delinquere.ho trppi ca**i per la testa in questo periodo se qulcuno ha volgia e tempo un input ve l'ho dato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Strano la pubblicita' dice il contar
      Son arrivati tardi..quelli di C. Idea..già l'anno scorso avevano fatto un servizio del genere..ahahahahahahahah
  • Anonimo scrive:
    cosa aspettate....
    passate a MUTE http://mute-net.sourceforge.net/oppure a MUTE MFChttp://xybaron.altervista.org/e non vi lamentate che non trovate nulla. Cominciate con l'uploadare piuttosto. Sempre che non preferiate fare amicizia con GdF...
  • Anonimo scrive:
    I miei più cari auguri
    Alle major discografiche, di spendersi in medicine quello che guadagnano.
  • Anonimo scrive:
    Scaricare è giusto.
    Vogliono farcela pagare perchè scarichiamo gli MP3 o i film "rubandogli" dei soldi?E chi tutela noi poveri disgraziati che dobbiamo pagare fino a 25 euro per un CD musicale? Ma dico, ci rendiamo conto? Quelle delel major sono lacrime di coccodrillo, hanno dei lucri mostruosi su ogni singolo cd che vendono, vogliono fare quello che vogliono.La musica non è un bene di lusso, io non ho intenzione di pagare 25 euro per un cd che contiene 10 canzoni, spesso anche schifose (diciamo pure sempre). Sono loro i ladri e scaricare è moralmente giusto, è l'unico sistema di difesa che abbiamo noi consumatori, che tengano pure i prezzi che vogliono, finchè non mettono i CD a 10-12 euro (prezzo che comunque consente diversi guadagni) io non ho intenzione di acquistarli.
  • Anonimo scrive:
    e ci risiamo......................
    Come al solito ricominciano con la loro caccia alle streghe colpevolizzando utenti che fanno guadagnare fior di soldi a telecom e banda con il canone adsl.Ma questi ''terzi '' e ora che si rndano conto che se la storia medl p2p finisce , finiscono anche loro :adsl senza scaricare non serve , che ci faccio leggo la pagina di P.I. con l'adsl e pago 36 o 29 euro , un po' caro la leggo col 56 k e via di disdetta cantante semi sconosciuto , forse lo scarico , lo ascolto potrebbe piacermi vado al suo concerto .non posso scaricarlo , non lo cago neanche e tempo 2 mesi lui va a lavorare veramente .prima di rompere cosi' tanto meditino bene i ''coinvolti '' perche'alla fine noi sopravviviamo lo stesso.ciao
  • Anonimo scrive:
    perche' il p2p e' socialmente necessario
    Le societa' "tecnologiche" stanno drammaticamente perdendo di vista come la tecnologia puo' essere usata per migliorare le condizioni di vita dell'uomo.Gli obiettivi della tecnologia dovrebbero essere pochi e chiari, affinche' una popolazione si sobbarchi i costi e gli oneri connessi: ridurre il lavoro per gli esseri umani, soddisfare i loro bisogni materiali, ridurre i costi che vengono pagati per gli stessi servizi, e MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI SALUTE. Piaccia o non piaccia, per millenni l'uomo e' vissuto sulle spalle di chi e' venuto prima di lui e ha trovato nuove soluzioni a vecchi problemi.Il mercato cosi' come si sta imponendo adesso sta tradendo tutti questi obiettivi. La tecnologia e' uno strumento in mano a un 20% dell'umanita' per accumulare ricchezze enormi a scapito dell'altro 80%. Ogni volta che un servizio diventa piu' economico grazie alla tecnologia, ma noi non lavoriamo di meno, ne' lo paghiamo di meno, c'e' qualcuno che ci sta rubando qualcosa. Semplicissimo.Ma al di la' del discorso dell'equita' (importantissimo) c'e' qualcosa che tendiamo a dimenticare: gli obiettivi. Ogni volta che e' possibile arricchirsi offrendo servizi che non migliorano le nostre concrete condizioni di vita (musica, suonerie, messaggini) stiamo sviando energie e intelligenze verso obiettivi prioritari. Un giorno avremo parenti gravemente ammalati e ci renderemo conto che la scienza non puo' molto per loro. Se fossimo vissuti in una societa' in cui le energie migliori erano indirizzate alla ricerca e non al voluttuario, sarebbe lo stesso? E' un grave dubbio.Ovviamente non dico che l'essere umano debba trascurare il necessario svago, dico solo che il p2p rappresenta un fenomenale correttivo per fare in modo che lo svago rimanga tale e non diventi un'industria. Se proprio i "musici" vogliono guadagnare (e bene)...beh...si esibiscano! Sono "musici" o no? Che artista e' uno che non si esibisce? Spero che il p2p continui a prosperare e che vendere musica diventi tanto conveniente quanto riparare scarpe e ombrelli al giorno d'oggi. Nessuno si e' strappato i capelli per gli ombrellai o per gli arrotini; non me li strappero' per i discografici. Spero che usino quei soldi per offrire servizi che migliorino la vita quotidiana di tutti noi.
    • Anonimo scrive:
      socialmente necessario non frega a niuno
      - Scritto da: Anonimo
      Le societa' "tecnologiche" stanno drammaticamente
      perdendo di vista come la tecnologia puo' essere
      usata per migliorare le condizioni di vita
      dell'uomo.sai cosa frega all'amministratore di una ditta il cui scopo è fare soldi?sai cosa frega ad una tipa che a 15 anni è li che guarda con desiderio ed invidia le sue quasi-coetanee che fanno il sorrisone DIETRO a mago forrester o a Jerry Scotti sperando di essere come lei il giorno dopo?sai cosa frega a uno che è passato dal dover lavorare al divertirsi per mestiere?Qualsiasi posizione di privilegio ha come scopo primario quello di mantenersi, di non tornare mai indietro.
      • Anonimo scrive:
        Re: socialmente necessario non frega a niuno
        - Scritto da: Anonimo


        Qualsiasi posizione di privilegio ha come scopo
        primario quello di mantenersi, di non tornare mai
        indietro.Lo dicevano anche l'ultimo zar di Russia ed i nobili della corte francese di Luigi XVI. Poi si è visto come è andata a finire...
  • Anonimo scrive:
    Molto strano ....
    a me sembra il contrario. Sul mulo c'è sepre più materiale, di tutti i generi ......
  • Anonimo scrive:
    Celebration
    trovo scritto:"il primo anno di azioni svolte per fermare il file-sharing illegale non è stato particolarmente felice, tanto da non essere celebrato. "verissimo...e come dta vi suggerisco il 25 aprile....
  • Anonimo scrive:
    Ipotesi di commissione
    Supponiamo che io metto insieme quattro note musicali, ci appiccico quattro parole e così mi fabbrico una canzone. Ho o non ho la libertà di venderla al prezzo di un miliardo di euro? Qualcuno ti sta obbligando a comprarla? Sono o non sono libero di creare una canzone che resta invenduta? Poi ci sono gli intermediari che si occupano della produzione: sono o non sono liberi di guadagnarci tutto quello che vogliono su un mio straccio di canzone che magari è una schifezza? Qualcuno ti sta obbligando a comprare la mia schifezza di canzone?A questo punto voi capite che tutto il problema si gioca sul fatto se questa mia canzone sia davvero una schifezza o non sia invece un bene culturale a cui tutti hanno diritto di accedere.Allora avrei un suggerimento da fare.Non si potrebbe creare una specie di commissione culturale che abbia il compito di decidere sulle produzioni artistiche? Decidere che se una tale opera è talmente valida che tutti hanno diritto a usufruirne, allora lo Stato (cioé la commissione) si mette in trattativa con l'autore in modo da garantire sia il diritto di tutti ad accedere a quell'opera, sia il diritto dell'artista a guadagnare adeguatamente per ciò che il suo genio ha saputo produrre.Poi ci sarebbero da precisare i dettagli: norme per garantire certe caratteristiche della commissione (imparzialità, rinnovamento dei componenti col tempo, ecc.), norme per garantire una giusta difesa, sia del diritto dei fruitori a fruire, sia del diritto dell'artista ad avere giusta ricompensa per il suo genio, ecc. ecc. Sui dettagli si potrà discutere all'infinito.Ma l'idea di fondo di una commissione, basata sull'idea che a tutti va riconosciuto il diritto a fruire di un'opera considerata di valore universale, o anche locale, come vi sembra?
    • Federikazzo scrive:
      Re: Ipotesi di commissione
      non sarebbe male, perché (almeno teoricamente) aiuterebbe a "ripulire" il mercato musicale... FORSE.però avrei due dubbi in merito:1) credi davvero che LORO, interessati SOLTANTO a rifilarti qualunque porcheria pur di guadagnare SEMPRE E COMUNQUE, accetterebbero l'esistenza di una simile "congiura"? per loro sarebbe un'ingente perdita: britney, tiziano ferro ed il 90% degli "artisti" attuali verrebbero marchiati come "non validi", quindi la gente subirebbe una sorta di "lavaggio del cervello", seppur piuttosto "soft";2) supponiamo invece che l'idea vada in porto: visto che al governo c'è gente in grado di partorire certe leggi - grazie alle quali un po' tutti rischiamo di passare qualche mese in cella assieme ad bel ragazzone del bronx (magari attratto dalle nostre manine delicate) - credi che entrerebbero in questa commissione il fior fiore di critici musicali VERAMENTE ESPERTI IN MUSICA o CANI E PORCI pagati per decidere cosa le major dicono loro di decidere?ripeto: l'idea è veramente bella, ma dubito verrebbe attuata nel modo più corretto.--http://www.federikazzo.net
    • Anonimo scrive:
      Re: Ipotesi di commissione
      - Scritto da: Anonimo
      Supponiamo che io metto insieme quattro note
      musicali, ci appiccico quattro parole e così mi
      fabbrico una canzone. Ho o non ho la libertà di
      venderla al prezzo di un miliardo di euro?
      Qualcuno ti sta obbligando a comprarla? Sono o
      non sono libero di creare una canzone che resta
      invenduta? Poi ci sono gli intermediari che si
      occupano della produzione: sono o non sono liberi
      di guadagnarci tutto quello che vogliono su un
      mio straccio di canzone che magari è una
      schifezza? Qualcuno ti sta obbligando a comprare
      la mia schifezza di canzone?
      A questo punto voi capite che tutto il problema
      si gioca sul fatto se questa mia canzone sia
      davvero una schifezza o non sia invece un bene
      culturale a cui tutti hanno diritto di accedere.
      Allora avrei un suggerimento da fare.
      Non si potrebbe creare una specie di commissione
      culturale che abbia il compito di decidere sulle
      produzioni artistiche? Decidere che se una tale
      opera è talmente valida che tutti hanno diritto a
      usufruirne, allora lo Stato (cioé la commissione)
      si mette in trattativa con l'autore in modo da
      garantire sia il diritto di tutti ad accedere a
      quell'opera, sia il diritto dell'artista a
      guadagnare adeguatamente per ciò che il suo genio
      ha saputo produrre.
      Poi ci sarebbero da precisare i dettagli: norme
      per garantire certe caratteristiche della
      commissione (imparzialità, rinnovamento dei
      componenti col tempo, ecc.), norme per garantire
      una giusta difesa, sia del diritto dei fruitori a
      fruire, sia del diritto dell'artista ad avere
      giusta ricompensa per il suo genio, ecc. ecc. Sui
      dettagli si potrà discutere all'infinito.
      Ma l'idea di fondo di una commissione, basata
      sull'idea che a tutti va riconosciuto il diritto
      a fruire di un'opera considerata di valore
      universale, o anche locale, come vi sembra?Ehhh, magari!!!!! Allora troveresti in giro gratis le porcate di dj Francesco e dei Vanzina e di tutti quei film trash finanziati con soldi pubblici cioè NOSTRI perchè considerati di alto interesse culturale (:S) rientranti nella famosa legge Urbani!!!!!Che inizi prima lui a rubare meno pagando quando va al cinema o al teatro e non entrando aggratis!!!!!!:@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ipotesi di commissione
      - Scritto da: Anonimo
      Supponiamo che io metto supponiamo tu impari a scrivere nella lingua dello stato in cui vivi
    • The_GEZ scrive:
      Re: Ipotesi di commissione
      Ciao Anonimo !
      Supponiamo che io metto insieme quattro note
      musicali, ci appiccico quattro parole e così mi[...]
      Ma l'idea di fondo di una commissione, basata
      sull'idea che a tutti va riconosciuto il diritto
      a fruire di un'opera considerata di valore
      universale, o anche locale, come vi sembra?Ma guarda che c'è già ... si chiama P2P !!!Infatti se c'è un vero danno casusato dal file sharing all' industria discografica è quello che fa da mannaia sulle cagate, non si compra più a scatola chiusa, il disco con 1 canzone decente e 8 stronzate ha il destino segnato !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ipotesi di commissione
      Inorridisco al solo pensiero di una idea simile. Dimentichi il fatto che non é bello ció che é bello ma é bello ció che piace.NON esiste LA musica.Premesso che mi fa schifo il 99% dei musicanti tanto osannati in italia non mi sognerei mai di dire "questa musica é bene e va protetta e questa invece no".Si chiama rispetto dei gusti altrui.
  • naevus scrive:
    sotto i 20 anni?
    provino ad arrestare 15 enni a vagonate e provino a vedere che effetto fa a scriverlo sulla stampa:' lussuoso discografico dalla sua ferrari scrive: quel ragazzino con pochi soldi anche per la bicicletta mi deve 500.000 dollari in diritti musicali!'aggiungo: 'visto che siamo in italia, 19 enni in prigione ed io alle canarie! 19enni in prigione per musica, tutti liberi quelli per altri reati ben peggiori!'perchè l'importante è dimostrare il pugno di ferro, mica il buon senso...==================================Modificato dall'autore il 13/04/2005 7.50.45
    • Anonimo scrive:
      Re: sotto i 20 anni?
      - Scritto da: naevus
      provino ad arrestare 15 enni a vagonate e provino
      a vedere che effetto fa a scriverlo sulla
      stampa:' se conviene lo fanno scrivere COME gli conviene.altrimenti lasciano che il terrore si diffonda e si insinui.altro che "la sinistra stato parallelo" ... l'informazione è di proprietà di qualcuno, no?è qualcuno che sa come funziona la comunicazione.
  • Anonimo scrive:
    e' evidente che..
    "Complessivamente il numero di file illegali su internet ha subito un calo vertiginoso - affermano - passando da 1.1. miliardi nell'aprile del 2003 a 870 milioni nel 2005, con una diminuzione del 21%. Nello stesso periodo la penetrazione della banda larga è cresciuta del 75%, passando da 80 a 140 milioni di utenti a livello mondiale"e' evidente che la repressione dello sharing ha contribuito alla crescita del mercato della banda larga..^_____^'SICURAMENTE e' cosi'.. raccontiamocele giuste: la banda larga cresce perche' c'e' sempre piu' gente che scarica illegalmente e se ne frega della legge urbiani, mentre i dati che le major portano a discolpa del blob urbani SONO PALESEMENTE FALSI.evidentemente credono che la opinione pubblica sia cosi' poco intelligente da credere alle stupidaggini che propinano.. la verita' e' che chi prima comprava dischi, ora ne compra di piu' perche' puo' sentirli prima e evita di comprare incautamente, quindi e' piu' sicuro;per chi i dischi non li comprava prima, anon e' cambiato nulla, sostanzialmente . in ogni caso, se il mercato si riprende, non e' PER COLPA di bittorrent, ma GRAZIE a bittorrent, perche' il consumatore puo' scegliere meglio ed essere meno inibito a comprare grazie ad una conoscenza preventiva del materiale, cosa che prima era piu' difficile.
    • Anonimo scrive:
      Re: e' evidente che..
      CI CREDO POI CHE CI SONO MENO FILE IN RETE, QUESTO PERCHE' LE MAJOR CONTATTANO I SERVICE PROVIDER E LI INTIMANO DI METTERE I SITI DOWN, COSI' LA GENTE NON PUO' SCARICARE PERCHE' IL SITO E' DOWN, NON PERCHE' ABBIA PAURA DI SCARICARE; SEMPLICEMENTE NON PUO'. SE LE MAJOR FOSSERO PERSONE SERIE, DAREBBERO DATI NON SU QUANTI FILE SONO DOWNLODABILI IN RETE, MA QUANTI VENGONO DOWNLOADATI; SI ACCORGEREBBERO CHE SONO AUMENTATI, NON DIMINUITI.UNA VOLTA LE MAJOR SI RIVOLGEVANO DIRETTAMENTE AI SITI, MA DATO CHE MOLTI SE NE FREGAVANO DEI "PRESUNTI PROVVEDIMENTI LEGALI" HANNO CAPITO CHE FARE PRESSIONE SUI PROVIDER ERA PIU' EFICACE, DATO CHE CERTI GIOVANI WEBMASTER PREFERISCONO RISCHIARE DI INTACCARE I DIRITTI DEI PROPRI UTENTI CONSUMATORI CHE ACCETTARE L'IDEA PER QUANTO INFINITESIMALE DI VENIRE MULTATI TUTELANDO PERO' LA GENTE A CUI OFFONO IL SERVIZIO.
      • Anonimo scrive:
        Re: e' evidente che..
        sei sordo! :-)Per rispondere non è necessario urlare(=scrivere in maiuscolo.).La net-etiquette che fine fece? Uccisa da Urbani?- Scritto da: Anonimo
        CI CREDO POI CHE CI SONO MENO FILE IN RETE,
        QUESTO PERCHE' LE MAJOR CONTATTANO I SERVICE
        PROVIDER E LI INTIMANO DI METTERE I SITI DOWN,
        COSI' LA GENTE NON PUO' SCARICARE PERCHE' IL SITO
        E' DOWN, NON PERCHE' ABBIA PAURA DI SCARICARE;
        SEMPLICEMENTE NON PUO'. SE LE MAJOR FOSSERO
        PERSONE SERIE, DAREBBERO DATI NON SU QUANTI FILE
        SONO DOWNLODABILI IN RETE, MA QUANTI VENGONO
        DOWNLOADATI; SI ACCORGEREBBERO CHE SONO
        AUMENTATI, NON DIMINUITI.
        UNA VOLTA LE MAJOR SI RIVOLGEVANO DIRETTAMENTE AI
        SITI, MA DATO CHE MOLTI SE NE FREGAVANO DEI
        "PRESUNTI PROVVEDIMENTI LEGALI" HANNO CAPITO CHE
        FARE PRESSIONE SUI PROVIDER ERA PIU' EFICACE,
        DATO CHE CERTI GIOVANI WEBMASTER PREFERISCONO
        RISCHIARE DI INTACCARE I DIRITTI DEI PROPRI
        UTENTI CONSUMATORI CHE ACCETTARE L'IDEA PER
        QUANTO INFINITESIMALE DI VENIRE MULTATI TUTELANDO
        PERO' LA GENTE A CUI OFFONO IL SERVIZIO.
    • Anonimo scrive:
      Re: e' evidente che..
      la verita':Il traffico al byte e' salito, i tracker di piccola dimensione sono migliaia e non censiti, clienti come azureus se non sbaglio sono in grado di fare da tracker per chiunque, le perdite delle vendite rispecchiano l'andatura economica.In definitiva non e' vero che il filesharing sta danneggiato l'industria e non e' vero che stia scendendo, sta semplicemente migrando in sistemi che per difficolta' di monitoria non forniscono dati utili e si rivelano piu' sicuri.Ricordatevi del prolificare dei piccoli tracker mentre i network che sono stati chiusi contenevano solo torrent (alla stessa maniera in cui i forum contenevano solo link).Gli indagati italiani precedenti erano spesso indagati per lucro o per qualcosa di piu' del semplice sharing e poi considerate i numeri:un migliaio di persone denunciate in molti paesi fa circa , facciamo un centinaio a paese, molti scelti appositamente perche' in una posizione difficile rispetto alla media dei fileshares.ora bisogna quantificare quante di queste 100 denunce si tramuteranno in azioni legali effettive e di queste quante giungeranno al dibattimento in aula.Rimettiamo i piedi per terra, il filesharing e' talmente normale che sono arrivati persino a denunciare persone delle forze dell'ordine e un giudice, possibile che persone del genere vengano paragonati a dei pusher? Fuori discussione!La notizia e' una bolla gonfiata, e una bolla gonfiata non resiste.E tirate l'acqua per favore che qualcuno potrebbe spaventarsi davvero.
    • Anonimo scrive:
      Re: e' evidente che..
      adesso si scaricano .rar con intere discografie o filmografie (non raro sono file di + Giga) con Bittorrent nessun problema
  • Anonimo scrive:
    domanda x tutti (da dubbioso)
    ma scusate, come fanno a denunciare una persona? dove le trovano le prove? bastano i tracciati? non capisco....e ancora, qui a punto informatico ci avevano spiegato che reato penale era solo la condivisione e non lo scarico, giusto?grazie a chi rsponderà!
  • Anonimo scrive:
    MA COME CI SIAMO RIDOTTI
    Che paese delle banane: omicidi, stupri, rapine, rapimenti, in galera non ci va più nessuno. A napoli si sparano addosso, ma chissenfrega.La mafia se la comanda, ma chissenefrega.C'è la guerra, la fame, non c'è una lira, l'economia è andata a puttane da un pezzo. Ma chissenfrega.Qual'è però la priorità di questo governo, con tutti i casini che ci sono? Farsi zerbino delle major per metterlo nelle terga di qualche ragazzino scaricone di mp3, che mi viene pure da compatirlo: che ci sarà mai da scaricare, che oggi la musica fa tutta cagare, boh.E per giunta, come se le forze del male non fossero sufficienti, ti ritrovi pure il trollazzo che gira per il forum e che accusa la gente di volere tutto gratis, di invidia per i potenti (ladroni) e della fortuna che hanno quelli delle major di campare palle all'aria tutto il giorno alle nostre spalle, vendendo pezzi di plastica a cifre da capogiro, e che noi vorremmo essere come loro, manco fossero degli dei. Complimenti al trollino, alle major ed alla nostra classe politica che evidentemente lavora per il cittadino si, ma quello col Ferrari.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
      Mi spiace dirtelo ma... bensvegliato! :( :( :( :( :( :(
      • Anonimo scrive:
        Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
        - Scritto da: Anonimo
        Mi spiace dirtelo ma... bensvegliato!
        :( :( :( :( :( :(mi dispiace dirvelo, ma e' cosi in tutto il mondo da un po' di tempo...Smettete di dar loro i vostri soldi, con cui si comprano la vostra liberta'.
        • Anonimo scrive:
          Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Mi spiace dirtelo ma... bensvegliato!

          :( :( :( :( :( :(

          mi dispiace dirvelo, ma e' cosi in tutto il mondo
          da un po' di tempo...

          Smettete di dar loro i vostri soldi, con cui si
          comprano la vostra liberta'.e come pensi di fare?mica si danno da fare in settori che non ci interessano... l'attuale potere è fatto del nostro respiro, della nostra passione, del nostro lavoro e del nostro tempo liberosono professionisti: sanno che non rinuncerai a nulla di quello che ti propongono
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Anonimo[...]

            Smettete di dar loro i vostri soldi, con cui si

            comprano la vostra liberta'.

            e come pensi di fare?esattamente come ti ha consigliato: non comprare
            mica si danno da fare in settori che non ci
            interessano... l'attuale potere è fatto del
            nostro respiro, della nostra passione, del nostro
            lavoro e del nostro tempo liberochiediti:1) mi serve davvero un cellulare? nel caso mi serva davvero e' necessario che sia quello all'ultima moda o un qualsiasi citofono di marca ignota svolge bene la sua funzione?2) mi serve davvero la macchina figa? la devo usare per spostarmi da A a B o deve essere uno status symbol con cui eventualmente rimorchiare la prostituta (una che viene con te perche' hai il macchinone questo e') di turno?3) mi serve davvero avere l'ultimo CD di $cantante_alla_moda? se cominciassi ad ascoltare musica classica, fusion, jazz, ecc... non sarebbe meglio?4) e' necessario vestirmi alla moda? io sono quello che mi metto addosso?
            sono professionisti: sanno che non rinuncerai a
            nulla di quello che ti propongonoe allora vendi la tua liberta' (non e' solo questione di soldi, facendo cosi' svendi i tuoi valori e la tua liberta', sostituendoli con una scala di valori preconfezionata e basata sul soldo); se un giorno avrai dei figli prova a spiegargli il tuo punto di vista e fa si che anche loro seguano la tua strada, vedrai che soddisfazione..
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            -

            mica si danno da fare in settori che non ci

            interessano... l'attuale potere è fatto del

            nostro respiro, della nostra passione, del
            nostro

            lavoro e del nostro tempo libero

            chiediti:
            1) mi serve davvero un cellulare? nel caso mi
            serva davvero e' necessario che sia quello
            all'ultima moda o un qualsiasi citofono di marca
            ignota svolge bene la sua funzione?
            2) mi serve davvero la macchina figa? la devo
            usare per spostarmi da A a B o deve essere uno
            status symbol con cui eventualmente rimorchiare
            la prostituta (una che viene con te perche' hai
            il macchinone questo e') di turno?
            3) mi serve davvero avere l'ultimo CD di
            $cantante_alla_moda? se cominciassi ad ascoltare
            musica classica, fusion, jazz, ecc... non sarebbe
            meglio?
            4) e' necessario vestirmi alla moda? io sono
            quello che mi metto addosso?



            sono professionisti: sanno che non rinuncerai a

            nulla di quello che ti propongono

            e allora vendi la tua liberta' (non e' solo
            questione di soldi, facendo cosi' svendi i tuoi
            valori e la tua liberta', sostituendoli con una
            scala di valori preconfezionata e basata sul
            soldo); se un giorno avrai dei figli prova a
            spiegargli il tuo punto di vista e fa si che
            anche loro seguano la tua strada, vedrai che
            soddisfazione..bravo!!! sono d'accordo vorrei dire più del 100%.... basta lamentarsi.... e trovare alibi per se stessi... anch'io sono incoerente qualche volta... ma credo nel libero mercato... perchè è efficiente e tendenzialmente spietatamente giusto...però lo sfrutto!! se mi sta sulle balle una tv mi impongo di non comprare niente di pubblicizzato su di essa!!io non dico che sono obligato a comprare questo o quello sono io pirla che lo faccio... tipo al supermercato.... basta leggere l'etichetta del prezzo al Kg.... io compro pecorino de roma o sardo o un formaggio tipico... non robaccia kraft... o i formaggini che sono acqua bianca con addensante per farlo stare insieme....anche se la pubblicità me la mena con kaori superfiga e me lo fa pagare il doppio... vedo gente che compra cazzate chimiche... scarti alimentari... a 25-30 Euro al kg e poi dice che non si può permettere il prosciutto crudo.... guarda a quanto te le piazzano le panatine rovagnati..... i 4 salDi in padella... o le yokka varie.. light.... ahhh!! non ne esistono formaggi light!!!io non compro più biscotti cazzuti o merendine..... perdo 1 ora la settimana e mi faccio una sanissima torta allo yogurt.... sono sfigato?? fate voi....i soldi e la salute sono i vostri....
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            bravo.... con i miei 3 euro l'anno di ricarica la tanto osannata megan gale la mandiamo a lavorae in miniera per non parlare dei miei ZERO euro per la msica attuale....Gli unici soldi spesi bene sono per i libri.Per il resto RIAA MPAA SIAE e compagnia briscola potete pure chiudere...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Anonimo
            bravo.... con i miei 3 euro l'anno di ricarica la
            tanto osannata megan gale la mandiamo a lavorae
            in miniera per non parlare dei miei ZERO euro per
            la msica attuale....

            Gli unici soldi spesi bene sono per i libri.
            Per il resto RIAA MPAA SIAE e compagnia briscola
            potete pure chiudere...


            ciaoBravo, perfetto; anch'io faccio lo stesso , ma il problema è che di ciò che facciamo noi adulti alle major non gli frega un cacchio.Quelli sono furbi , e quindi puntano sulla nuove generazioni e precisamente sugli adolescenti. Del resto basta sentire la musica che ti propongono , tutta roba da debosciati e decerebrati , cioè roba che va bene per i mocciosi , ma non per noi adulti.Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle dobiamo cominciare a controllare i nostri figli e vedere dove spendono la paghetta settimanale.
          • Yuna scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI

            Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle
            dobiamo cominciare a controllare i nostri figli
            e vedere dove spendono la paghetta settimanale.E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che preferisce anche se si tratta di brutti/costosi vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante sfigato che però tira?No, io non ci sto.Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile se per mio figlio è veramente importante. Ci sono cose che non si possono sistemare con gli ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del gruppo di amici scolastico o per non essere sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in determinati modi o di ascoltare determinata musica che alimenta "chi compra la mia libertà", sono disposta a correre il rischio. Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder mio figlio piangere e magari metterlo in condizione di credere che i genitori non lo amino (visto che gli nego ciò che vuole) "per non alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci sto.Attenzione, con "gli nego ciò che vuole" ovviamente non significa che gli permetto di fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di un orrendo cantante pop/commerciale.Potreste obiettare che mio figlio è un cretino massificato e che così lo faccio crescere male. Beh, non sono d'accordo. Grazie al cielo si cresce e si può incrementare l'autonoma capacità di ragionare. Anch'io da neo adolescente mi facevo coinvolgere da tutto ciò che mi ruotava attorno, fa parte del gioco e fa parte di ciò che vogliono le industrie e le multinazionali (o quello che volete); cedere a queste tentazioni quando si è piccoli non fa male, aiuta a conoscere gli altri e a divertirsi. E i miei genitori mi permisero di farlo senza problemi e di questo li RINGRAZIO.Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare cose alla moda solo perché sono alla moda, ad ascoltare imbecilli e così via.Ed è l'esatto percorso che voglio far fare a mio figlio. La realtà è ben accetta solo quando si decide di accettarla DA SOLI. Quando qualcuno te la impone (es. il genitore) diventa un'oppressione, non una liberazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Yuna

            Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle

            dobiamo cominciare a controllare i nostri figli

            e vedere dove spendono la paghetta settimanale.

            E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?
            Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che
            preferisce anche se si tratta di brutti/costosi
            vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante
            sfigato che però tira?
            No, io non ci sto.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante.
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio.
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.
            Attenzione, con "gli nego ciò che vuole"
            ovviamente non significa che gli permetto di
            fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non
            vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di
            un orrendo cantante pop/commerciale.
            Potreste obiettare che mio figlio è un cretino
            massificato e che così lo faccio crescere male.
            Beh, non sono d'accordo. Grazie al cielo si
            cresce e si può incrementare l'autonoma capacità
            di ragionare. Anch'io da neo adolescente mi
            facevo coinvolgere da tutto ciò che mi ruotava
            attorno, fa parte del gioco e fa parte di ciò che
            vogliono le industrie e le multinazionali (o
            quello che volete); cedere a queste tentazioni
            quando si è piccoli non fa male, aiuta a
            conoscere gli altri e a divertirsi. E i miei
            genitori mi permisero di farlo senza problemi e
            di questo li RINGRAZIO.
            Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a
            staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare
            cose alla moda solo perché sono alla moda, ad
            ascoltare imbecilli e così via.
            Ed è l'esatto percorso che voglio far fare a mio
            figlio. La realtà è ben accetta solo quando si
            decide di accettarla DA SOLI. Quando qualcuno te
            la impone (es. il genitore) diventa
            un'oppressione, non una liberazione.Uhmmm.Strana coerenza la tua.Cioè pensi che tuo figlio abbaia già senso critco e quindi che scelga quello che preferisce?Allora è davvero un genio.Oppure sceglie tra quello che non gli proponi tu e quello con cui l'industria gli avvelena il cervello?E se non sceglie allora di che libertà parli?La tua di non affrontare la responsabilità d'insegnare(non obbligare)ai tuoi/tuo/tue figli ciò che ritieni sia giusto?Non credi che sia meglio vederlo piangere(oddio piange è una tragedia!!)oggi e negarli una cazzata che saperlo un cretino domani e dover pensare,avrei potuto?Li vedo spesso i figli di quelli che non gli negano quello che hanno anche gli "altri".Molto spesso purtroppo sono dei piccoli maleducati capricciosi e violenti che da adolescenti peggiorano.Il crescere non vuol dire sistematicamente migliorare,tant'è che alla fine poi si muore quindi vedi tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Yuna

            Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle

            dobiamo cominciare a controllare i nostri figli

            e vedere dove spendono la paghetta settimanale.

            E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?
            Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che
            preferisce anche se si tratta di brutti/costosi
            vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante
            sfigato che però tira?
            No, io non ci sto.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante.
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio.
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.
            Attenzione, con "gli nego ciò che vuole"
            ovviamente non significa che gli permetto di
            fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non
            vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di
            un orrendo cantante pop/commerciale.
            Potreste obiettare che mio figlio è un cretino
            massificato e che così lo faccio crescere male.
            Beh, non sono d'accordo. Grazie al cielo si
            cresce e si può incrementare l'autonoma capacità
            di ragionare. Anch'io da neo adolescente mi
            facevo coinvolgere da tutto ciò che mi ruotava
            attorno, fa parte del gioco e fa parte di ciò che
            vogliono le industrie e le multinazionali (o
            quello che volete); cedere a queste tentazioni
            quando si è piccoli non fa male, aiuta a
            conoscere gli altri e a divertirsi. E i miei
            genitori mi permisero di farlo senza problemi e
            di questo li RINGRAZIO.
            Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a
            staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare
            cose alla moda solo perché sono alla moda, ad
            ascoltare imbecilli e così via.
            Ed è l'esatto percorso che voglio far fare a mio
            figlio. La realtà è ben accetta solo quando si
            decide di accettarla DA SOLI. Quando qualcuno te
            la impone (es. il genitore) diventa
            un'oppressione, non una liberazione.giusto... giusto... anch'io sono un pò terorizzato dall'educazione da dare a mio figlio... da un lato dico... non è che si costruisce un rapporto da un giorno all'altro... io ci proverò a spiegargli che la torta della nonna è meglio del mulino grigio... che un panino col prosciutto è meglio degli snack... penso che lo metterò davanti a scelte dove se sceglie cazzate...... poi la cosa che mi spaventa sono gli altri bambini.... anche a me piaceva andare da mcdonalds e chi andava in trattoria era un vecchio retrogado superato... un dinosauro nella società a stelle e strisce... sognavo con karate kid.. pensando che quella fosse la spiritualità.. ahh ahhh e che la mia generazione avrebbe cambiato il mondo... proprio come mio padre ed i miei nipoti... l'unica cosa che mi rende perplesso è la rincorsa allo stupore.... quindi mi aspetto un figlio 12enne che gira per casa cantando a squarciagola fuck qui e mother... là... forse marilin manson sembrerà mozart.... e avanti con pissoff!! tanto papà sa l'inglese... ma le parolacce no!!!! e mia figlia con minigonne tanga e pillola a 13!!... tanto tu papà non puoi capire quanto lo amo!!!! non sono mica come tu e la mamma......
          • ryoga scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Yuna

            Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle

            dobiamo cominciare a controllare i nostri figli

            e vedere dove spendono la paghetta settimanale.

            E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?
            Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che
            preferisce anche se si tratta di brutti/costosi
            vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante
            sfigato che però tira?
            No, io non ci sto.Scusa se te lo dico francamente.Si vede che te i soldi NON LI GUADAGNI....Se io guadagno 1000 euro e devo darne 150 a mio figlio x comprarsi le pu**anate che sono di moda, come prima cosa gli abbasso la paghetta a 15 centesimi, e poi lo educo portandolo in miniera.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Danneggi tuo figlio, non il mondo. Il mondo se ne frega di cio' che fai.
            Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante. Si come no....e' importante spendere ? in sciocchezze....si vede che non li guadagni....
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio. E alla fine cosa ottieni? Tuo figlio o la copia dei figli degli altri?Cioe', prendi tuo figlio e lo fai formattare ai gusti degli altri perche' deve essere "in".Mapperfavore......
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.Se tuo figlio e' un ca**one che si mette a piangere perche' non ha il giubbotto "fiXt" o perche' non gira con l'ultimo cd di trasco, beh... e' figlio del consumismo...e faresti bene ad educarlo prima di ritrovarti coi debiti e con un'ipoteca sulla casa prima di accorgerti che a 20 anni vuole il porsche perche' fa fico.
            Attenzione, con "gli nego ciò che vuole"
            ovviamente non significa che gli permetto di
            fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non
            vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di
            un orrendo cantante pop/commerciale.Cioe'? dove poni i limiti? su che basi?
            Potreste obiettare che mio figlio è un cretino
            massificato e che così lo faccio crescere male.Leggi nel pensiero?
            cedere a queste tentazioni
            quando si è piccoli non fa male, aiuta a
            conoscere gli altri e a divertirsi. Non ho capito cosa intendi dire.Se acquisti musica commerciale e/o vesti come 1000 cretini in giro, ti aiuta a conoscere gli altri e a divertirti?
            E i miei
            genitori mi permisero di farlo senza problemi e
            di questo li RINGRAZIO.Si vede che anche loro i soldi non li guadagnavano...
            Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a
            staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare
            cose alla moda solo perché sono alla moda, ad
            ascoltare imbecilli e così via.Cos'e' stato? Mutuo o Ipoteca?
            Ed è l'esatto percorso che voglio far fare a mio
            figlio. La realtà è ben accetta solo quando si
            decide di accettarla DA SOLI. Quando qualcuno te
            la impone (es. il genitore) diventa
            un'oppressione, non una liberazione.Mah.... comincia a guardarti in giro per un prestito...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Yuna

            Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle

            dobiamo cominciare a controllare i nostri figli

            e vedere dove spendono la paghetta settimanale.

            E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?
            Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che
            preferisce anche se si tratta di brutti/costosi
            vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante
            sfigato che però tira?
            No, io non ci sto.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante.
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio.
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.
            Attenzione, con "gli nego ciò che vuole"
            ovviamente non significa che gli permetto di
            fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non
            vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di
            un orrendo cantante pop/commerciale.
            Potreste obiettare che mio figlio è un cretino
            massificato e che così lo faccio crescere male.
            Beh, non sono d'accordo. Grazie al cielo si
            cresce e si può incrementare l'autonoma capacità
            di ragionare. Anch'io da neo adolescente mi
            facevo coinvolgere da tutto ciò che mi ruotava
            attorno, fa parte del gioco e fa parte di ciò che
            vogliono le industrie e le multinazionali (o
            quello che volete); cedere a queste tentazioni
            quando si è piccoli non fa male, aiuta a
            conoscere gli altri e a divertirsi. E i miei
            genitori mi permisero di farlo senza problemi e
            di questo li RINGRAZIO.
            Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a
            staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare
            cose alla moda solo perché sono alla moda, ad
            ascoltare imbecilli e così via.
            Ed è l'esatto percorso che voglio far fare a mio
            figlio. La realtà è ben accetta solo quando si
            decide di accettarla DA SOLI. Quando qualcuno te
            la impone (es. il genitore) diventa
            un'oppressione, non una liberazione.Diciamo che l'educazione famigliare può avere molta influenza sulle scelte dei figli. Io ho messo in risalto una verità secondo la quale se i cd tirano ancora è perchè il mercato adolescenziale continua a rispondere all'offerta delle major.Comunque; contento tu.... Allora non lamentiamoci se le major & C continuano a fare la voce grossa.
          • castigo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Yuna

            Quindi se prorpio vogliamo rompergli le palle

            dobiamo cominciare a controllare i nostri figli

            e vedere dove spendono la paghetta settimanale.

            E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?
            Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che
            preferisce anche se si tratta di brutti/costosi
            vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante
            sfigato che però tira?
            No, io non ci sto.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante.
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio.
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.
            Attenzione, con "gli nego ciò che vuole"
            ovviamente non significa che gli permetto di
            fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non
            vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di
            un orrendo cantante pop/commerciale.
            Potreste obiettare che mio figlio è un cretino
            massificato e che così lo faccio crescere male.
            Beh, non sono d'accordo. Grazie al cielo si
            cresce e si può incrementare l'autonoma capacità
            di ragionare. Anch'io da neo adolescente mi
            facevo coinvolgere da tutto ciò che mi ruotava
            attorno, fa parte del gioco e fa parte di ciò che
            vogliono le industrie e le multinazionali (o
            quello che volete); cedere a queste tentazioni
            quando si è piccoli non fa male, aiuta a
            conoscere gli altri e a divertirsi. E i miei
            genitori mi permisero di farlo senza problemi e
            di questo li RINGRAZIO.
            Poi, si cresce. E si ragiona. bla bla bla... cioè... bla bla bla..... il contesto.... bla bla bla...si, in effetti si vede come, poi, ragionano quando sono cresciuti... come dei perfetti lobotomizzati, nel migliore dei casi, o come degli arroganti bastardi nel peggiore.comunque io spero sempre nella selezione naturale del "sabato sera" per evitare il peggio....
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI

            E una volta che l'hai fatto, cosa pensi di fare?
            Di IMPEDIRE a tuo figlio di acquistare ciò che
            preferisce anche se si tratta di brutti/costosi
            vestiti alla moda o dell'ultimo CD del cantante
            sfigato che però tira?
            No, io non ci sto.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante.
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio.
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.
            Attenzione, con "gli nego ciò che vuole"
            ovviamente non significa che gli permetto di
            fare/acquistare ciò che vuole ma di sicuro non
            vado a strappargli dalle mani l'ultimo album di
            un orrendo cantante pop/commerciale.
            Potreste obiettare che mio figlio è un cretino
            massificato e che così lo faccio crescere male....
            Anch'io da neo adolescente mi
            facevo coinvolgere da tutto ciò che mi ruotava
            attorno, fa parte del gioco e fa parte di ciò che
            vogliono le industrie e le multinazionali (o
            quello che volete); cedere a queste tentazioni
            quando si è piccoli non fa male, aiuta a
            conoscere gli altri e a divertirsi. E i miei
            genitori mi permisero di farlo senza problemi e
            di questo li RINGRAZIO.
            Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a
            staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare
            cose alla moda solo perché sono alla moda, ad
            ascoltare imbecilli e così via.Mi cadono le braccia quando leggo cose del genere...Se gli amici di tuo figlio/compagni di scuola, per passare il tempo vanno in giro a vandalizzare macchine, allo stadio a fare le cariche contro gli altri tifosi, a fumare spinelli o impasticcarsi, tu da "brava " mamma lo lasceresti fare, perche' non vorresti mai, oddio, alienare tuo figlio, farlo sentire un diverso, un disadattato, una persona unica e irripetibile...no lui deve fare/essere come tutti gli altri perche' non sia preso per il c++o dagli altri, non sia mai che non possa sfoggiare il Jumbotto o il motorino bello figo o l'ultima console.Perche' altrimenti cresce con complessi...Ma per favore, forse sarebbe meglio se veramente educassi tuo figlio, e non demandassi questa cosa alla scuola o alla TV.Va bene che il ragazzo sia gratificato, ma va gratificato con parsimonia di modo che non prenda il tutto come un dovuto piuttosto che come un meritato.Per quanto mi riguarda i miei genitori mi hanno spesso imposto dei limiti, volevo il computer ? cosa avrei voluto fare per meritarlo ? Lavare i piatti la sera.Per un anno i piatti in casa la sera li ho lavati io e ho avuto il computer. (tranne il sabato quando uscivo con gli amici)
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI

            No, io non ci sto.
            Mi dispiace, danneggerò il mondo ma non
            m'interessa. Non potrei mai fare una cosa simile
            se per mio figlio è veramente importante.
            Ci sono cose che non si possono sistemare con gli
            ideali. Se mio figlio per sentirsi parte del
            gruppo di amici scolastico o per non essere
            sfottuto dai compagni ha bisogno di vestire in
            determinati modi o di ascoltare determinata
            musica che alimenta "chi compra la mia libertà",
            sono disposta a correre il rischio.
            Sì, è un ragionamento immorale, me ne rendo
            conto. E quindi? Questa è la realtà. Devo veder
            mio figlio piangere e magari metterlo in
            condizione di credere che i genitori non lo amino
            (visto che gli nego ciò che vuole) "per non
            alimentare chi compra la mia libertà"? Non ci
            sto.....
            Poi, si cresce. E si ragiona. E ho imparato a
            staccarmi dalle masse, a smettere di acquistare
            cose alla moda solo perché sono alla moda, ad
            ascoltare imbecilli e così via.
            Ed è l'esatto percorso che voglio far fare a mio
            figlio. La realtà è ben accetta solo quando si
            decide di accettarla DA SOLI. Quando qualcuno te
            la impone (es. il genitore) diventa
            un'oppressione, non una liberazione.ma se hai 22 anni (almeno questo dice il tuo profilo) !!Ma se sei appena appena uscita dall'addolescenza...Se permetti, non credo tu sia ancora cresciuta abbastanza, di sicuro non dal tuo modo di ragionare...Quanti anni avrebbe tuo figlio ??
          • Yuna scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI

            ma se hai 22 anni (almeno questo dice il tuo
            profilo) !!
            Ma se sei appena appena uscita
            dall'addolescenza...
            Se permetti, non credo tu sia ancora cresciuta
            abbastanza, di sicuro non dal tuo modo di
            ragionare...
            Quanti anni avrebbe tuo figlio ??Non ho un figlio, il discorso che ho fatto riguarda l'impostazione che ho intenzione di dare al mio futuro figlio avendo potuto verificarne il funzionamento personalmente (visto che come ho scritto sono stata cresciuta così, e ne sono felice).Sono uscita dall'adolescenza da almeno 2 anni e ho smesso di seguire la moda (solo in quanto tale) da almeno 4-5, quello è il mio modo di ragionare e può essere condiviso o meno. Magari sono piccola, magari no, fatevi l'idea che volete, basta comunicare in modo civile.Ho letto i post di risposta ma non ho intenzione di replicare ulteriormente. Alcuni per il tono eccessivamente aggressivo, altri perché non hanno nemmeno capito cosa volevo comunicare e altri ancora perché trovano risposta direttamente all'interno del mio primo post.Se volete rivolgervi personalmente a me usate pure la PI Box ma avviso che toni aggressivi o da saccente non saranno presi in considerazione. Qua, chiudo.Bella quella del "si vede che i tuoi genitori i soldi non li guadagnavano" comunque.Ciao a tutti ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Yuna

            ma se hai 22 anni (almeno questo dice il tuo

            profilo) !!

            Ma se sei appena appena uscita

            dall'addolescenza...

            Se permetti, non credo tu sia ancora cresciuta

            abbastanza, di sicuro non dal tuo modo di

            ragionare...

            Quanti anni avrebbe tuo figlio ??

            Non ho un figlio, il discorso che ho fatto
            riguarda l'impostazione che ho intenzione di dare
            al mio futuro figlio avendo potuto verificarne il
            funzionamento personalmente (visto che come ho
            scritto sono stata cresciuta così, e ne sono
            felice).
            Sono uscita dall'adolescenza da almeno 2 anni e
            ho smesso di seguire la moda (solo in quanto
            tale) da almeno 4-5, quello è il mio modo di
            ragionare e può essere condiviso o meno. Magari
            sono piccola, magari no, fatevi l'idea che
            volete, basta comunicare in modo civile.
            Ho letto i post di risposta ma non ho intenzione
            di replicare ulteriormente. Alcuni per il tono
            eccessivamente aggressivo, altri perché non hanno
            nemmeno capito cosa volevo comunicare e altri
            ancora perché trovano risposta direttamente
            all'interno del mio primo post.
            Se volete rivolgervi personalmente a me usate
            pure la PI Box ma avviso che toni aggressivi o da
            saccente non saranno presi in considerazione.
            Qua, chiudo.
            Bella quella del "si vede che i tuoi genitori i
            soldi non li guadagnavano" comunque.
            Ciao a tutti ;)Hai detto di non avere figli?? Meno male ,allora evita di farne, per il futuro ; non ne sei all'altezza.Di zombie in giro ce ne sono già abbastanza.
          • Anonimo scrive:
            Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI
            - Scritto da: Anonimo
            bravo.... con i miei 3 euro l'anno di ricarica la
            tanto osannata megan gale la mandiamo a lavorae
            in miniera per non parlare dei miei ZERO euro per
            la msica attuale....

            Gli unici soldi spesi bene sono per i libri.
            Per il resto RIAA MPAA SIAE e compagnia briscola
            potete pure chiudere...


            ciaoIdem per me la stessa cosa....
    • Anonimo scrive:
      Re: MA COME CI SIAMO RIDOTTI

      E per giunta, come se le forze del male non
      fossero sufficienti, ti ritrovi pure il trollazzo
      che gira per il forum e che accusa la gente di
      volere tutto gratis, di invidia per i potenti
      (ladroni) e della fortuna che hanno quelli delle
      major di campare palle all'aria tutto il giorno
      alle nostre spalle, vendendo pezzi di plastica a
      cifre da capogiro, e che noi vorremmo essere come
      loro, manco fossero degli dei. Complimenti al
      trollino, alle major ed alla nostra classe
      politica che evidentemente lavora per il
      cittadino si, ma quello col Ferrari.del resto noi si blatera ma cosa facciamo per far cambiare le leggi? un cazzo.loro si cambiano le leggi e ce le impongono.quindi noi infrangiamo la legge.basta lottare per cambiare le leggi e saranno loro ad essere fuori leggealtro che depenalizzazione per il falso in bilancio e abbreviamento del termine per la prescrizione ... mafiosi e pregiudicati a piede libero? e poi il poveretto si deve cuccare una denuncia per p2p?ma per favore! :(
  • Anonimo scrive:
    E FORCA ITALIAAAAA.....
    ... A che punto siamo arrivati, e grazie a chi. Ci vediamo in cabina elettorale nel 2006.
    • Anonimo scrive:
      Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
      - Scritto da: Anonimo
      ... A che punto siamo arrivati, e grazie a chi.
      Ci vediamo in cabina elettorale nel 2006.Noooooooooooo, speriamo PRIMA, MOOOOOOOOOLTO PRIMA!!!!!!!!!!!! CHI LI SOPPORTA PIU'!!!!!!!!!!!!!!!:'( :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
      Beh; era già qualche giorno che non leggevo più notizie di denunce per il p2p e cominciavo già a preoccuparmi.Adesso aspettiamoci per la prossima settimana l'ennesima retata farsa per il pedoporno.
      • Anonimo scrive:
        Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
        ma sei scemo cosa diamine centra chi scarima musica o altro materiale protetto da copyright con i pedofili?Fatti curare che è meglio
    • gattosiamese scrive:
      Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
      avete visto alle regionali?bene bene benissimoA CASAAAAAAAAAAAAAAAavete i giorni contati
      • Anonimo scrive:
        Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
        - Scritto da: gattosiamese
        avete visto alle regionali?
        bene bene benissimo

        A CASAAAAAAAAAAAAAAA
        avete i giorni contatiSì, ok...ma se sperate che Prodi e compagnia cambino le cose da questo punto di vista (P2P libero, illimitato e depenalizzato, diritto di copia senza remore, prezzi giusti dei supporti, prezzi equi di CD e DVD, etc...) siete solo dei poveri illusi...A meno che non venga depenalizzata anche la "spesa proletaria" (per coerenza, però anche a casa degli elettori di centro-sinistra...).Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: gattosiamese

          avete visto alle regionali?

          bene bene benissimo



          A CASAAAAAAAAAAAAAAA

          avete i giorni contati

          Sì, ok...ma se sperate che Prodi e compagnia
          cambino le cose da questo punto di vista (P2P
          libero, illimitato e depenalizzato, diritto di
          copia senza remore, prezzi giusti dei supporti,
          prezzi equi di CD e DVD, etc...) siete solo dei
          poveri illusi...
          A meno che non venga depenalizzata anche la
          "spesa proletaria" (per coerenza, però anche a
          casa degli elettori di centro-sinistra...).
          Ciao.Se VOGLIONO VINCERE LE PROSSIME ELEZIONI dovranno abolire le leggi del c*z*o che il nano & c. hanno fatto!!!! Altrimenti RAUS!!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
          Già, c'è gente che pensa che i sinistroidi tolleranti benpensanti eccetera eccetera cambieranno l'universo. La realtà mostra che sia da sinistra, dal centro e da destra ci si fanno i c***i propri innanzitutto e i margini di manovra sono sempre assai limitati, anche perchè ora abbiamo un organo superiore (l'UE) che indica la direzione e tutti abbassano la testa...
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            non fatevi fregare elettori da gente che non capisce una fava.quindi secondo voi dovremmo ancora approvare uno che ha corrotto un giudice per un miliardo e non ha fatto un seconodo in carcere, perché la sinistra non fa niente?innanzituttto anceh se mettei mio cugino a governare, ceh è cieco,zoppo ignorante, è molto meglio.,quindi qualsiasi persona è meglio.non ci aspettiamo miracoli, ma almeno questi scandali che non si vedevano dai tempi di hitler, abuso di potere bello e pieno, si auspica che non si verifichino più.la sinistra si spera che cancellerà questa legge pro-potenti.ma in ogni caso non distruggerà l'italia coem hanno fatto questi signori.leggetevi le biografie per piacere di chi sono questi signori:bossi: ha parenti senza laurea in parlamento, fumatore incallito, non ha finito gli studi, vuole la padania e distruggere in 2 l'italia.fini: picchiatore di gran famagasparri: manco laureato si è e sta distruggendo il futuro del wi fi per favorire mardock e il vetusto umts...cerccate con gogle da dove vengono i sig di fi, sono tutti pregiudcati ...se votate ancora fi avete seri problemi mentali, nessuno si aspetta miracoli , ma almeno un poco più di serietà...salujti
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            oh! che hai con i fumatori?!
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            niente caro, però uno ceh si fuma il cervello con 10 pacchetti al giorno, mi preoccupa un pochito, visto che deve amministrare roba nostra.un minimo di autocontrollo sarebbe corretto, non ti pare?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            Visto come hai scritto il post ti direi di fumare di piu' e di usare molto meno altra roba. A meno che non ci sia lo zampino di madre natura, in quel caso c'e' poco da fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            be allora vota bossi e company e poi non ti lamentare se la cina ci avrà disturtto e noi diventiamo la Cina, mentre qualcuno pensa al digitale ter con i tuoi soldi.stralol.
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            - Scritto da: Anonimo
            non fatevi fregare elettori da gente che non
            capisce una fava.
            quindi secondo voi dovremmo ancora approvare uno
            che ha corrotto un giudice per un miliardo e non
            ha fatto un seconodo in carcere, perché la
            sinistra non fa niente?

            innanzituttto anceh se mettei mio cugino a
            governare, ceh è cieco,zoppo ignorante, è molto
            meglio.,

            quindi qualsiasi persona è meglio.

            non ci aspettiamo miracoli, ma almeno questi
            scandali che non si vedevano dai tempi di hitler,
            abuso di potere bello e pieno, si auspica che non
            si verifichino più.

            la sinistra si spera che cancellerà questa legge
            pro-potenti.

            ma in ogni caso non distruggerà l'italia coem
            hanno fatto questi signori.

            leggetevi le biografie per piacere di chi sono
            questi signori:

            bossi: ha parenti senza laurea in parlamento,
            fumatore incallito, non ha finito gli studi,
            vuole la padania e distruggere in 2 l'italia.

            fini: picchiatore di gran fama

            gasparri: manco laureato si è e sta distruggendo
            il futuro del wi fi per favorire mardock e il
            vetusto umts...
            Perchè il DIGGGITALE TERRRRESTRE finanziato con SOLDI PUBBLICI per le partite di Mediasette a 3 euri dove le mettiamo?????
            cerccate con gogle da dove vengono i sig di fi,
            sono tutti pregiudcati ...

            se votate ancora fi avete seri problemi mentali,
            nessuno si aspetta miracoli , ma almeno un poco
            più di serietà...
            salujti
        • Anonimo scrive:
          Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
          adoro l'innocenza (o la malafede) di certe persone: si crede veramente che arrivino il Super mortadellone e la sua banda di scagnozzi a scacciare le corrotte facce nere?Insomma siamo obiettivi: arriveranno probabilmente al potere e poi faranno le stesse cose che fanno tutti:1) metteranno nei posti di comando i propri parenti/amici2) assumeranno un TOT di consulenti (parenti e amici)3) faranno leggi a favore di... parenti e amici4) se ne fregheranno assolutamente del 'popolo italiano'... tranne che dei propri... parenti e amici.L'unica aggravante è che in TV sentiremo parlare sempre con il tono da prete mancato il grande P.bah
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            mmm verissimo, ma almeno credo a buon ragione , che un signore che ha corrotto per un milardo un giudice si faccia almeno un giorno di carcere....per il resto è tutto vero la sinistra non fara grandi cose, ma almeno la costituzione è salva, lodo schifani ce ne sarnno di meno.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            - Scritto da: Anonimo
            adoro l'innocenza (o la malafede) di certe
            persone: si crede veramente che arrivino il Super
            mortadellone e la sua banda di scagnozzi a
            scacciare le corrotte facce nere?
            Insomma siamo obiettivi: arriveranno
            probabilmente al potere e poi faranno le stesse
            cose che fanno tutti:

            1) metteranno nei posti di comando i propri
            parenti/amici
            2) assumeranno un TOT di consulenti (parenti e
            amici)
            3) faranno leggi a favore di... parenti e amici
            4) se ne fregheranno assolutamente del 'popolo
            italiano'... tranne che dei propri... parenti e
            amici.

            L'unica aggravante è che in TV sentiremo parlare
            sempre con il tono da prete mancato il grande P.

            bah
            No caro!!!! Se faranno una figura di mmmerda anche loro se la prenderanno in c*lo anche loro!!!!!:@ :@ :@
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            e chi voti poi... il partito dei pensionati?
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            - Scritto da: Anonimo
            e chi voti poi... il partito dei pensionati?Sempre meglio che il PARTITO DEI BARABBA!!!!!!!!!:@ :@ :@
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            ragiona... finchè non vi sarà un ricambio di persone e di ideali VERO è solo un cercare il male minore... è triste ma per me è così.Mi piacerebbe essere così ottimista (o stolto) come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            - Scritto da: Anonimo
            ragiona... finchè non vi sarà un ricambio di
            persone e di ideali VERO è solo un cercare il
            male minore... è triste ma per me è così.

            Mi piacerebbe essere così ottimista (o stolto)
            come te.Non è questione di essere ottimisti (o stolti)!!!!E' meglio IL MALE MINORE dello SCHIFO EVIDENTE di F.I.!!!!Ma se tu vuoi continua a votare per loro.......gli effetti li sentirai quando ti metteranno realmente a 90° e sentirai qualcosa in c.lo!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            sai la cosa buffa... non sono mai stato un elettore che ha dato voti a FI... ma penso che questo sia irrilevante
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            - Scritto da: Anonimo
            sai la cosa buffa... non sono mai stato un
            elettore che ha dato voti a FI... ma penso che
            questo sia irrilevanteEcco bravo!!! Continua così!!!!!!!!!!!!!!!!!Che sia irrilevante sembra solo a te, invece conta molto!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            - Scritto da: Anonimo
            e chi voti poi... il partito dei pensionati?Il fatto è che ci sono solo due schieramenti , quindi ; o voti uno, o voti l'altro, oppure non voti per nessuno. C'è poco da scegliere.Comunque invece di star quì a pensare per chi votare (che tanto non cambia nulla perchè son tutti uguali ormai destra e sinistra esistono solo sulla carta) credo che sarebbe meglio che pensassimo a come poterci difendere da soli da questi attacchi. E quindi cominciare a pensare a come navigare in anonimato senza che per questo ti vanga la barba bianca prima che ti si apra una pagina, oppure di pensare al p2p criptato.Sono queste secondo me le cose su cui dobbiamo concentrarci.I signori della politica lasciamoli stare, che tanto di noi non gliene frega niente a nessuno.
        • Straha scrive:
          Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: gattosiamese

          avete visto alle regionali?

          bene bene benissimo



          A CASAAAAAAAAAAAAAAA

          avete i giorni contati

          Sì, ok...ma se sperate che Prodi e compagnia
          cambino le cose da questo punto di vista (P2P
          libero, illimitato e depenalizzato, diritto di
          copia senza remore, prezzi giusti dei supporti,
          prezzi equi di CD e DVD, etc...) siete solo dei
          poveri illusi...su questo credo non sussistano molti dubbi.è su quello che hai scritto dopo che credo tu abbia le idee un tantinino confuse....
          A meno che non venga depenalizzata anche la
          "spesa proletaria" (per coerenza, però anche a
          casa degli elettori di centro-sinistra...).il P2P è condivisione di qualcosa che si possiede.io compro un cd, ne converto i brani in mp3 e quindi li rendo disponibili agli utenti delle reti di sharing, un pò come quando compravo un vinile e lo duplicavo su nastro per gli amici.la "spesa proletaria" o, come si definiva negli anni '70 "l'esproprio proletario", è una cosa leggermente diversa.
          Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
          - Scritto da: Anonimo
          A meno che non venga depenalizzata anche la
          "spesa proletaria" (per coerenza, però anche a
          casa degli elettori di centro-sinistra...).
          Ciao.La spesa proletaria è un furto. Lo sharing del p2p no, nonostante quello che vuol far credere gente come te.
    • Anonimo scrive:
      Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
      - Scritto da: Anonimo
      ... A che punto siamo arrivati, e grazie a chi.
      Ci vediamo in cabina elettorale nel 2006.non cambierà un cazzo, è stato solo un voto di protesta.ricordatevi invece dei referendum sulla procreazione assistita e soprattutto di NON LASCIAR MODIFICARE LA COSTITUZIONE A NESSUNO!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
        memoria molto corta...chi si ricorda la legge che è passata nel 2000 ?sperate.....sperate........
        • Anonimo scrive:
          Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
          Io dico solo 2 cose:il governo attuale l'abbiamo messo lì noi nonostante gli evidenti e terrificanti precedenti...dovrebbero fare una legge che vieta a politici che hanno troppi interessi nel campo imprenditoriale di salire a cariche così elevate. Si sà che la natura umana è debole e il potere viene amministrato in primo luogo in favore del tornaconto personale. Non esiste l'obiettività.L'imprenditore di successo è quello egoista e che concede poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
            io penso che non esista politico che non sia coinvolto con grandi potentati economici, solo che in genere hanno il buonsenso di non renderlo pubblico... invece il B. è smaccatamente interessato ai propri interessi, ma almeno è davanti agli occhi di tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
      - Scritto da: Anonimo
      ... A che punto siamo arrivati, e grazie a chi.
      Ci vediamo in cabina elettorale nel 2006.certo, non vedo l'ora che arrivino i comunisti a salvarmi. . . che tristezza
      • Anonimo scrive:
        Re: E FORCA ITALIAAAAA.....
        Se torna al governo Prodi grazie a rifondazione comunista, verdi e altri partiti simili mi sa che troneremo a votare nel 2007...
  • Anonimo scrive:
    Questi signori
    Non vogliono i vostri soldi. Fanno di tutto per non volerli. vogliono diventare nemici dei loro stessi clienti.Il mio consiglio spassionato è di non comprare e non scaricare, lasciandoli felici e squattrinati. Forse in questo modo giungeranno a più miti consigli, magari evitando di trattare i propri clienti come vacche da mungere.
    • Xnusa scrive:
      Re: Questi signori
      - Scritto da: Anonimo
      Il mio consiglio spassionato è di non comprare e
      non scaricare, lasciandoli felici e squattrinati.E' quello che sostengo anche io da tempo. Non scaricare e non acquistare, così vedremo con cosa (e con chi) se la prenderanno.
      • jokanaan scrive:
        Re: Questi signori
        - Scritto da: Xnusa
        - Scritto da: Anonimo


        Il mio consiglio spassionato è di non comprare e

        non scaricare, lasciandoli felici e
        squattrinati.

        E' quello che sostengo anche io da tempo. Non
        scaricare e non acquistare, così vedremo con cosa
        (e con chi) se la prenderanno.consiglio stupido, equivale a dar loro ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questi signori
          - Scritto da: jokanaan

          - Scritto da: Xnusa

          - Scritto da: Anonimo




          Il mio consiglio spassionato è di non
          comprare e


          non scaricare, lasciandoli felici e

          squattrinati.



          E' quello che sostengo anche io da tempo. Non

          scaricare e non acquistare, così vedremo con
          cosa

          (e con chi) se la prenderanno.

          consiglio stupido, equivale a dar loro ragione.ragione su cosa? ti tolgono il pane? l'acqua? la casa? le medicine?no! robe superflue.... io la penso in maniera diversa...per me è legittimo che una playstation sia venduta, se la sony lo ritiene opportuno, a 10 mila euro.... magari faccio una valutazione e decido di non comprare niente di sony o aiwa (sottomarca sony)... guarda è chiaro che penso che la musica sia venduta ad un prezzo gonfiato... però non è un bene primario... ho mp3... però la cosa giusta per essere coerenti non è fare il falso giustiziere che toglie ai ricchi per dare ai poveri... meglio è dire a mio avviso, tu ti impunti? crei leggi pazzesche? bene! stampati i tuoi CD non ti creo un danno economico dandoti l'alibi... io ti sbatto fuori mercato il tuo prodotto non vale!!!!perchè non sei tu che fai il difficile.. siamo noi che non vi caghiamo più signore major!!! non siete produttive per la società!!!!
          • jokanaan scrive:
            Re: Questi signori
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: jokanaan



            - Scritto da: Xnusa


            - Scritto da: Anonimo






            Il mio consiglio spassionato è di non

            comprare e



            non scaricare, lasciandoli felici e


            squattrinati.





            E' quello che sostengo anche io da tempo. Non


            scaricare e non acquistare, così vedremo con

            cosa


            (e con chi) se la prenderanno.



            consiglio stupido, equivale a dar loro ragione.

            ragione su cosa? ti tolgono il pane? l'acqua? la
            casa? le medicine?



            no! robe superflue.... con che criterio decidi se le cose sono superflue o meno? beh, tu accontentati di sopravvivere.
            io la penso in maniera
            diversa...
            per me è legittimo che una playstation sia
            venduta, se la sony lo ritiene opportuno, a 10
            mila euro.... magari faccio una valutazione e
            decido di non comprare niente di sony o aiwa
            (sottomarca sony)...

            guarda è chiaro che penso che la musica sia
            venduta ad un prezzo gonfiato... però non è un
            bene primario... ho mp3... però la cosa giusta
            per essere coerenti non è fare il falso
            giustiziere che toglie ai ricchi per dare ai
            poveri...
            meglio è dire a mio avviso, tu ti impunti? crei
            leggi pazzesche? bene! stampati i tuoi CD non ti
            creo un danno economico dandoti l'alibi... io ti
            sbatto fuori mercato il tuo prodotto non vale!!!!
            perchè non sei tu che fai il difficile.. siamo
            noi che non vi caghiamo più signore major!!! non
            siete produttive per la società!!!!tu continua a dar ragione alle major invece, che decidono chi può permettersi cosa e a che prezzo. Io a certe cose non rinuncio solo perché i vari potentati hanno deciso che non rientro nel loro target.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi signori




            ragione su cosa? ti tolgono il pane? l'acqua? la

            casa? le medicine?







            no! robe superflue....

            con che criterio decidi se le cose sono superflue
            o meno? beh, tu accontentati di sopravvivere.le cose superflue sono quelle non necessarie... senza scrivere panegirici... metti che io decida che per me unilateralmente vivere in casa tua sia necessario... o usare la tua auto.... o per fare un esempio calzante al caso dello sharing... mi uso la tua donna....in orari diversi dai tuoi.... ci stai? io lo pretendo!!! perchè ti vuoi tenere quella biondona solo per te? non te la consumo.. lei ti amerà come sempre...

            io la penso in maniera

            diversa...

            per me è legittimo che una playstation sia

            venduta, se la sony lo ritiene opportuno, a 10

            mila euro.... magari faccio una valutazione e

            decido di non comprare niente di sony o aiwa

            (sottomarca sony)...



            guarda è chiaro che penso che la musica sia

            venduta ad un prezzo gonfiato... però non è un

            bene primario... ho mp3... però la cosa giusta

            per essere coerenti non è fare il falso

            giustiziere che toglie ai ricchi per dare ai

            poveri...

            meglio è dire a mio avviso, tu ti impunti? crei

            leggi pazzesche? bene! stampati i tuoi CD non ti

            creo un danno economico dandoti l'alibi... io
            ti

            sbatto fuori mercato il tuo prodotto non
            vale!!!!

            perchè non sei tu che fai il difficile.. siamo

            noi che non vi caghiamo più signore major!!! non

            siete produttive per la società!!!!


            tu continua a dar ragione alle major invece, che
            decidono chi può permettersi cosa e a che prezzo.
            Io a certe cose non rinuncio solo perché i vari
            potentati hanno deciso che non rientro nel loro
            target.io non vivo in un mondo grigio cattivo e terribile dove tutti mi fottono... dove le major fanno questo o quello e sti a sentirmi circondato... deriso e sfruttato... se non mi va bene lavorare in città me ne vado a fare il contadino (lavoro lì ce n'è...è solo che ci sente sfigati a farlo..ma perchè?) io non pretendo niente da nessuno... ma se vuoi fare un braccio di ferro con organizzazioni così potenti... devi usare l'articolo quinto = chi ha la grana ha vinto.... cioè i consumatori nella mia visione....io sono realista... e penso che se lavorassi per una multinazionale forse dovrei vedere o fare cose che non mi van giù... ma quando hai figli o moglie (mi viene in mente il film finchè c'è guerra c'è speranza)....credi sia davvero immorale una playstation a 5000 euro? mi sa che sei viziato e che mamma e papà non ti hanno fatto conquistare niente..... no dai che molto probabilmente sei un bravo ragazzo e sto esagerando............io, e lo dico con orgoglio, non ho bisogno di playstation, dischi di ignoranti ecc.. a me da bimbo piaceva la bici e giocare a nascondino nel cortile..... senza bisogno di essere programmato dalle major... si poi ti ribelli... ma sei dipendente da loro come un tossico... ma forse è immorale anche l'eroina a prezzo decuplicato.... per me se non si fosse capito.. è l'eroina che è immorale!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi signori
      Bisogna boicottare questi individui che speculano sui nostri soldi, facendoci pagre un enormità per un cd.Ma tanto loro che problemi hanno? I soldi non gli mancano di certo! Sarebbe bello vederli con le pezze al c..o,e l'unico modo è quello di non comprare + niente e fargli chiudere baracca!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi signori
      infatti!!! qualche volta.. quando sento... mmmmm leggo vorrei troll-izzarmi..... però una cosa è chiara!! IO NON COMPRERò PIù SPAZZATURA... MI BASTA QUELLA CHE PRODUCO IO NELLA PATTUMIERA.... BASTA!!! BASTA ATTORI CHE GUADAGNANO COME 10000 ANNI DI MINIERA IN UN FILM O ATTORI (??) TIPO FICTION ITALIANA.. BASTA MANUELE ARCURI ALESSIE MARCUZZI (che mi sta simpatica)!!! BASTA R&B DEL CAZZO BASTA BOBI VIERI CHE.... BASTA!! BASTA!!AMICI DELLO STAR SISTEM CHE SIETE DEI DILETTANTI CON LA FACCIA CONOSCIUTA.. PRETENDETE PRETENDETE.... SIAMO NOI CHE DOBBIAMO FAR CAPIRE AI LORO FINANZIATORI CHE NON VALGONO LE SCARIOLATE DI EURO CHE STANZIANO.... VEDIAMO POI SE LA NIKE DA MILIONI A UN CALCIATORE CAPRICCIOSO... O AD UNA TIZIA CHE DI PROFESSIONE FA LA FIGA... SE IL SUO CONCERTO VA DESERTO!!!!ALLA FINE PENSO SIA FACILE.... BASTA RINUNCIARE AD ESSERE COGLIONI!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi signori
        - Scritto da: Anonimo
        BASTA MANUELE ARCURI ALESSIE
        MARCUZZI (che mi sta simpatica)!!! Eh no, "basta, basta" lo devono dire loro a me 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi signori
        - Scritto da: Anonimo
        infatti!!! qualche volta.. quando sento... mmmmm
        leggo vorrei troll-izzarmi..... però una cosa è
        chiara!! IO NON COMPRERò PIù SPAZZATURA... MI
        BASTA QUELLA CHE PRODUCO IO NELLA PATTUMIERA....
        BASTA!!! BASTA ATTORI CHE GUADAGNANO COME 10000
        ANNI DI MINIERA IN UN FILM O ATTORI (??) TIPO
        FICTION ITALIANA.. BASTA MANUELE ARCURI ALESSIE
        MARCUZZI (che mi sta simpatica)!!! BASTA R&B DEL
        CAZZO BASTA BOBI VIERI CHE.... BASTA!! BASTA!!
        Passi per Vieri, ma la Arcuri e la Marcuzzi NO!!!!!:p :p :p
        AMICI DELLO STAR SISTEM CHE SIETE DEI DILETTANTI
        CON LA FACCIA CONOSCIUTA.. PRETENDETE
        PRETENDETE.... SIAMO NOI CHE DOBBIAMO FAR CAPIRE
        AI LORO FINANZIATORI CHE NON VALGONO LE
        SCARIOLATE DI EURO CHE STANZIANO.... VEDIAMO POI
        SE LA NIKE DA MILIONI A UN CALCIATORE
        CAPRICCIOSO... O AD UNA TIZIA CHE DI PROFESSIONE
        FA LA FIGA... SE IL SUO CONCERTO VA DESERTO!!!!

        ALLA FINE PENSO SIA FACILE.... BASTA RINUNCIARE
        AD ESSERE COGLIONI!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi signori
      - Scritto da: Anonimo
      Non vogliono i vostri soldi. Fanno di tutto per
      non volerli. vogliono diventare nemici dei loro
      stessi clienti.

      Il mio consiglio spassionato è di non comprare e
      non scaricare, lasciandoli felici e squattrinati.
      Forse in questo modo giungeranno a più miti
      consigli, magari evitando di trattare i propri
      clienti come vacche da mungere.Sbagli i nostri soldi li vogliono eccome!Altrimenti come fanno a mantenere il loro bel parco auto di lusso , comprare la loro centesima casa e pagare tutti i loro leccapiedi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi signori
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non vogliono i vostri soldi. Fanno di tutto per

        non volerli. vogliono diventare nemici dei loro

        stessi clienti.



        Il mio consiglio spassionato è di non comprare e

        non scaricare, lasciandoli felici e
        squattrinati.

        Forse in questo modo giungeranno a più miti

        consigli, magari evitando di trattare i propri

        clienti come vacche da mungere.

        Sbagli i nostri soldi li vogliono eccome!
        Altrimenti come fanno a mantenere il loro bel
        parco auto di lusso , comprare la loro centesima
        casa e pagare tutti i loro leccapiedi?Hai dimenticato I MIGNOTTTONI!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi signori
      Ok, non compri e non scarichi musica. E questo a lungo andare li farà ridimensionare sicuro (non chiudere, l'erbaccia non muore mai). Ma a questo punto che succederà?Ipotesi 1:Recitano un mea culpa, chiudono i battenti e si inventano un altro modo per fotterci i soldi (poco plausibile)Ipotesi 2:Altre ditte diranno "Guarda, hanno smesso di scaricare musica: fare denunce serve!" e cominceranno milioni di denunce per tutti. E qualcuno varerà una legge secondo la quale il tuo registry di Windows (un esempio a caso, per non dire il File System) dovrà essere contollato periodicamente da chicchesia e ti pignoreranno la casa solo perchè hai provato un software che ti ha prestato un tuo amico e che hai deciso di non comprare perchè non va bene.Anche questa è poco credibile, ma visto come vanno le cose, mi sa tanto che non mi stupirei.Alla fine abbiamo un bel dubbio amletico. Per non dire che ci servirebbe una mano dall'alto, ma da molto in alto..."In questo mondo di ladri..."Ebbravo Antonello!
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi signori
        - Scritto da: Anonimo
        Ok, non compri e non scarichi musica. E questo a
        lungo andare li farà ridimensionare sicuro (non
        chiudere, l'erbaccia non muore mai). Ma a questo
        punto che succederà?Tralasciando che non compreo CD non perché li scarico ma perché in giro c'è VERAMENTE poco di buono...Secondo me già qualcosa sta succedendo:1- iTunes MusicStore mi permette di comprare a 0.99 euro i SINGOLI che mi piacciono semza comprare le canzoni cuscinetto per fare un CD "completo"2-Le case discografiche si stanno fondendo tra di loro come fossero saponette usate (molto probabilmente i soldi sono pochi)3- Chi vuole scaricare adesso con la banda larga non usa il P2P ma altri canali...RoadRunner®
  • Anonimo scrive:
    Paura
    ...sarà dovuta all'ignoranza in materia, ma leggere queste cose mi mette il terrore...
    • Anonimo scrive:
      Re: Paura
      - Scritto da: Anonimo
      ...sarà dovuta all'ignoranza in materia, ma
      leggere queste cose mi mette il terrore...tranquillo, tra un pò la gente non arriva più a fine mese poi vedi dove li spediscono questi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sì ,ma dai.........
    - Scritto da: Anonimo
    Nessuno va in galera, non diciamo fesserie come
    al solitoScusa ma ce la fai a chiudere una frase con un punto? Vabbè che sei un troll, ma almeno abbi rispetto per la lingua italiana.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sì ,ma dai.........
      - Scritto da: Anonimo
      Scusa ma ce la fai a chiudere una frase con un
      punto? Vabbè che sei un troll, ma almeno abbi
      rispetto per la lingua italiana.Ma quanto sei ridicolo, dai del troll e non conosci manco la netiquette, vattela a leggere così vedi che bella figura hai fatto.Rimpiango i tempi in cui si navigava con modem modesti e c'era gente che conosceva le regole della rete
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma sì ,ma dai.........
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Scusa ma ce la fai a chiudere una frase con un

        punto? Vabbè che sei un troll, ma almeno abbi

        rispetto per la lingua italiana.

        Ma quanto sei ridicolo, dai del troll e non
        conosci manco la netiquette, vattela a leggere
        così vedi che bella figura hai fatto.

        Rimpiango i tempi in cui si navigava con modem
        modesti e c'era gente che conosceva le regole
        della reteIo rimpiango quando non c'era gente come te. La netiquette? Qualcosa dietro alla quale si possono trincerare i trollazzi come te? Vattela a leggere tu la netiquette, e ripassati pure un po di italiano che non fa mai male, sopratutto ai saccentoni come te.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma sì ,ma dai.........
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Scusa ma ce la fai a chiudere una frase con un

        punto? Vabbè che sei un troll, ma almeno abbi

        rispetto per la lingua italiana.

        Ma quanto sei ridicolo, dai del troll e non
        conosci manco la netiquette, vattela a leggere
        così vedi che bella figura hai fatto.Magari miglior figura di quella che hai fatto tu a scriver fregnacce?
        Rimpiango i tempi in cui si navigava con modem
        modesti e c'era gente che conosceva le regole
        della reteBeh allora sei proprio recidivo, chiudi questa frase col punto per favore, ma ti riesce di scrivere decentemente? Poi parli di belle figure, ma per favore...
  • Anonimo scrive:
    Pagliacci...
    26 ragazzini criminali mafiosi spacciatori di mp3.E intanto qualche sottosegretario 80enne pipa cocaina...E forza Parmalaaaat!Che siete fantasticiiii!La vera satira siete voi caro Governo di xyxyxy!Fate ridere tutta l'Europa con le vostre "sortite".Che figure di mmerdda!!! Ciampi per favore, da bravo livornese che sei, facci unagrazia: sbatti fuori la Banda Bassotti, ti prego!Altrimenti prendo la cittadinanza del Burkina Faso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagliacci...

      Altrimenti prendo la cittadinanza del Burkina
      Faso.hmmm... un link alle procedure tecniche per farlo ce l'hai?
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagliacci...
        Il problema è che Il nostro caro Presidente del Consiglio..ha fatto approvare poco tempo fa una bella legge di riforma costituzionale che prevede dei tagli alle facoltà del Presidente della Repubblica..insomma da quanto ho carpito, il PR non può neppure sciogliere le Camere e il Governo se non lo fa esplicitamente il P. del C....siamo alla frutta..!!!! :-| :s
        • Anonimo scrive:
          Re: Pagliacci...
          per fortuna la riforma ancora non è entrata in vigore :)
          • gix scrive:
            Re: Pagliacci...
            gia', ma la cosa assurda e' che esista una simile proposta no?cerchiamo di non consolarci ... siamo in una valle di lacrime!
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagliacci...
            - Scritto da: gix
            gia', ma la cosa assurda e' che esista una simile
            proposta no?
            cerchiamo di non consolarci ... siamo in una
            valle di lacrime!la faranno passare cone la promessa di modifcarla :Pcome ha detto 'ilvio a Ballrao'
            LOL a me ha ricordato un vecchio film con alrnold schazzanger .. e chi lo diveva era il magnete delle TV straLOL
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagliacci...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: gix

            gia', ma la cosa assurda e' che esista una
            simile

            proposta no?

            cerchiamo di non consolarci ... siamo in una

            valle di lacrime!
            sto frum del menga si e' fottuto mezzo reply :D per via dei tagla faranno passare cone la promessa di modifcarla :Pcome ha detto 'ilvio a Ballrao' "Preche' io le promesse le mantengo" LOL a me ha ricordato un vecchio film con alrnold schazzanger .. e chi lo diveva era il magnete delle TV straLOL
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagliacci...
            io non entro nel merito... sennò mi dite "sta zitto trholl del razzo!" però da straniero dico:1) la legge è in corso di approvazione2) il parlamento fa le leggi che gli sempreano ciuste3) è vero del berlusca in europa si ride e tanto e spesso....ma ve lo siete votato voi democraticamente.... adesso ve lo ciucciate... o pensavate che vi avrebbe messo i pezzi da 100 sotto il cuscino mentre si dorme o che come col milan avrebbe fatto vincere a tutte le squadre il championato ogni anno? il problema è che in italia i partiti sono marci... fa il politico non gente portata... ma quella che non vuole fare un cazzo..... adesso poi con tutta sta paPANZA..... auguri!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagliacci...
            si, ma si scrive MAGNATE, non MAGNETE!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagliacci...
            .. ma dai, MAGNETE della TV..... il pubblico lo .... "attira" .. LOL
          • The_GEZ scrive:
            Re: Pagliacci...
            Ciao Anonimo !
            per fortuna la riforma ancora non è entrata in
            vigore :)Be questa qualcosa si può ancora fare, per le modifiche alla costituzione si deve passare per un referendum confermativo, unico caso in cui si possa fare referedum confermativo in Italia.Ed occhio all' astensione, perche se nel referendum "normale" (abrogativo) l' astenersi equivale a votare "NO", in quello confermativo non si conta il quorum ... in pratica una astensione è un "SI" ... sembra fatto apposta, eh ?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagliacci...
      - Scritto da: Anonimo
      26 ragazzini criminali mafiosi spacciatori di mp3.

      E intanto qualche sottosegretario 80enne pipa
      cocaina...

      E forza Parmalaaaat!
      Che siete fantasticiiii!

      La vera satira siete voi caro Governo di xyxyxy!
      Fate ridere tutta l'Europa con le vostre
      "sortite".

      Che figure di mmerdda!!!
      Ciampi per favore, da bravo livornese che sei,
      facci una
      grazia: sbatti fuori la Banda Bassotti, ti prego!
      Altrimenti prendo la cittadinanza del Burkina
      Faso.Per carità, lascia perdere quel massone di Ciampi , lui è il peggiore di tutti.
  • Anonimo scrive:
    Tutti su exeem e decentralizzati
    il p2p no morirà,tutti su exeem e client bit torrent decentralizzati!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti su exeem e decentralizzati
      Peccato che gli ip sono visibili come lo sono in Gnutella o Kazaa, quindi non fa alcuna differenza. Informati prima di fare figure da ignorante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti su exeem e decentralizzati
        - Scritto da: Anonimo
        Peccato che gli ip sono visibili come lo sono in
        Gnutella o Kazaa, quindi non fa alcuna
        differenza. Informati prima di fare figure da
        ignorante.Peccato che tu sia talmente ignorante da fare affermazioni infondate....ora ti illumino visto che hai problemi di infermità mentale!!Prima cosa in Exeem non vengono visualizzati gli IP(prima figura da ignorante)Seconda cosa impara ad usare il vocabolario e trova la parola DECENTRALIZZATO,non so se hai mai sentito parlare di tracker e bit torrent,(seconda figura da ignorante)Terza cosa unisci le due cose precedenti e fai una ricerca su internet per capire più nello specifico di cosa parlo,anche se dubito che riuscirai a comprendere...
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutti su exeem e decentralizzati
          - Scritto da: Anonimo

          Prima cosa in Exeem non vengono visualizzati gli
          IP(prima figura da ignorante)Cioè se sono il peer A, voglio scaricare un file posseduto dal peer B lo scarico tramite un altro peer(o anche più di uno), diciamo C? questa mi giunge nuova
  • Anonimo scrive:
    AHAHAHAH!!! precisi!!
    "Per i due terzi si tratta di uomini, la maggiorparte sotto i 20 anni di età, la cui occupazione è spesso legata all'informatica, che risiedono perlopiù in grandi città"E certo perche' ci sono un sacco di studenti sotto i 20 anni che lavorano gia' nell'informatica!!! AHAHAHAHA!!!Ma andassero a lavorare nei campi questi fantastici analisti!!! A Cuneo c'e' un gran bisogno di braccianti!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sì ,ma dai.........
    - Scritto da: Anonimo
    Nessuno va in galera, non diciamo fesserie come
    al solitoPiù o meno come quelle di FIMI e compagnia bella che spacciano il p2p per furto e hanno asserito che è stato tolto il penale per lo sharing
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sì ,ma dai.........


      Nessuno va in galera, non diciamo fesserie come

      al solito

      Più o meno come quelle di FIMI e compagnia bella
      che spacciano il p2p per furto e hanno asserito
      che è stato tolto il penale per lo sharingdifatti, la galera rimane.la domanda da porsi e' questa :vogliono veramente centinaia/migliaia di persone che non credono piu' nella legge e nella giustizia ?Averne una pessima opinione non significa non crederci, perche' se non ci credi piu' niente ti impedisce di commettere altri reati dopo aver fatto la prima esperienza.Magari passi dallo scaricare mp3 illegalmente a diciamo cosi per fare un esempio, gambizzare qualche discografico.
  • Anonimo scrive:
    al sig.
    on. cortiana....BRRRRRRRRRRRR'abbiamo strappato una promessa che..'metti la testa nella sabbia!ecco la conseguenza ANCHE del tuo bigotismo da 4 soldi!in italia si fa falso in bilancio per milioni (di euro) e non si subiscono ritorsioni poi ti rovinano la vita per qualche mp3; bella repubblica delle banane
    • Anonimo scrive:
      Re: al sig.
      Ancora? Possibile che ogni volta esca qualcuno con lo stesso argomento? Che è stato smentito più e più volte?
    • Anonimo scrive:
      Re: al sig.
      - Scritto da: Anonimo
      on. cortiana....BRRRRRRRRRRRR
      'abbiamo strappato una promessa che..'
      metti la testa nella sabbia!Cortiana è un esponente, neanche un leader, di un piccolo partito che oltretutto sta all'opposizione.Ti rendi conto che non è lui che ha fatto la legge?
    • Anonimo scrive:
      Re: al sig.
      - Scritto da: Anonimo
      on. cortiana....BRRRRRRRRRRRR
      'abbiamo strappato una promessa che..'
      metti la testa nella sabbia!
      ecco la conseguenza ANCHE del tuo bigotismo da 4
      soldi!
      in italia si fa falso in bilancio per milioni (di
      euro) e non si subiscono ritorsioni poi ti
      rovinano la vita per qualche mp3; bella
      repubblica delle bananeForse ti sfugge ma Cortiana è all'opposizione la Urbani e la legge sul falso in bilancio la fatta la maggioooranza.
      • Anonimo scrive:
        Re: al sig.
        la=l'ha
      • Anonimo scrive:
        Re: al sig.
        - Scritto da: Anonimo
        quanti emendamenti aveva raccolto? neanche
        ricordo più!Qualche centinaio
        vero che se gli avesse presentati avrebbe
        ottenuto quello che aveva promesso e diceva di
        starli a cuore!Falso. Aveva i tempi contigentati e sarebbero stati respinti IN BLOCCO
        • Anonimo scrive:
          Re: al sig.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          quanti emendamenti aveva raccolto? neanche

          ricordo più!

          Qualche centinaioti sbagli e pure di molto!rileggi se vuoi le notizie su p.i. o cercale in rete erano sull'ordine di mille ...mi pare 947 o giù di lì...fonti lo stesso sito di cortiana i siti che ne parlavono e p.i. stesso....altro che 100


          vero che se gli avesse presentati avrebbe

          ottenuto quello che aveva promesso e diceva di

          starli a cuore!

          Falso. Aveva i tempi contigentati e sarebbero
          stati respinti IN BLOCCOultimo giorno poi scadeva il tempo per convertire il dl in legge...10 min di tempo per trovare un'accordo altrimenti sarebbe slittato tutto!in 10 minuti difficilmente si faceva in tempo a leggere anche solo il titolo di ogni emendamendo, così si sarebbe arrivati all'ostruzionismo che si era tanto sbandierato e per cui si era chiesta la collaborazione di tutti!a riprova il fatto che anzicchè respingere si è chiesto di lasciar stare gli emendamenti...e il sig. on. invece di provarci (ed aveva ottime probabilita di successo) ha immediatamente accettato in cambio di una promessa che poi in futuro qualche cosa sarebbe successo...INFATTI è successo che per falso in bilancio quasi non vieni più indagato (e quando accade ci sono sempre leggi ad hoc); è successo che scaricare scorie radioattive non è più un reato penale; è successo che per strage ti becchi 8 anni o meno ed è successo anche che si manda in galera o cmq si rovina la vita a qualcuno (ragazzini a sentire le loro statistiche) per il file sharing.Non voglio dire che la colpa è tutta di cortiana, certo che no!la colpa è in primis di chi ha ideato il dl, di chi usa il dl per far passare leggi di comodo e via dicendo...ma cortiana ha le sue belle responsabilità!tra l'altro fatto il 'fattaccio' perchè ora non è qui a rivendicare i cambiamenti promessi?sarà altrove in cerca di un'altra folla a cui mettersi a capo..in cerca di pubblicità!
          • Anonimo scrive:
            Re: al sig.
            - Scritto da: Anonimo



            Qualche centinaio

            ti sbagli e pure di molto!
            rileggi se vuoi le notizie su p.i. o cercale in
            rete erano sull'ordine di mille ...mi pare 947 o
            giù di lì...fonti lo stesso sito di cortiana i
            siti che ne parlavono e p.i. stesso....altro che
            100700, 800, 900 o anche 1000 emendamenti non sono QUALCHE centinaio? Insomma, credo che stiamo dicendo la stessa cosa.




            vero che se gli avesse presentati avrebbe


            ottenuto quello che aveva promesso e diceva di


            starli a cuore!



            Falso. Aveva i tempi contigentati e sarebbero

            stati respinti IN BLOCCO

            ultimo giorno poi scadeva il tempo per convertire
            il dl in legge...10 min di tempo per trovare
            un'accordo altrimenti sarebbe slittato tutto!
            in 10 minuti difficilmente si faceva in tempo a
            leggere anche solo il titolo di ogni emendamendo,Cortiana aveva 8 minuti di tempo per tutti gli emendamenti e poi stop! Fine, game over. Non andava avanti ad oltranza. Dopo ci sarebbe stato il voto di tutti gli emendamenti in blocco, ovvero ci sarebbe stata la bocciatura scontata di tutti gli emendamenti con un solo voto. Tu cosa avresti fatto nella sua situazione? Avresti fatto ostruzionismo per 10 minuti?
          • Anonimo scrive:
            Re: al sig.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo






            Qualche centinaio



            ti sbagli e pure di molto!

            rileggi se vuoi le notizie su p.i. o cercale in

            rete erano sull'ordine di mille ...mi pare 947 o

            giù di lì...fonti lo stesso sito di cortiana i

            siti che ne parlavono e p.i. stesso....altro che

            100

            700, 800, 900 o anche 1000 emendamenti non sono
            QUALCHE centinaio? Insomma, credo che stiamo
            dicendo la stessa cosa.







            vero che se gli avesse presentati avrebbe



            ottenuto quello che aveva promesso e diceva
            di



            starli a cuore!





            Falso. Aveva i tempi contigentati e sarebbero


            stati respinti IN BLOCCO



            ultimo giorno poi scadeva il tempo per
            convertire

            il dl in legge...10 min di tempo per trovare

            un'accordo altrimenti sarebbe slittato tutto!

            in 10 minuti difficilmente si faceva in tempo a

            leggere anche solo il titolo di ogni
            emendamendo,

            Cortiana aveva 8 minuti di tempo per tutti gli
            emendamenti e poi stop! Fine, game over. Non
            andava avanti ad oltranza. Dopo ci sarebbe stato
            il voto di tutti gli emendamenti in blocco,
            ovvero ci sarebbe stata la bocciatura scontata di
            tutti gli emendamenti con un solo voto. Tu cosa
            avresti fatto nella sua situazione? Avresti fatto
            ostruzionismo per 10 minuti?
            SI!!per due motivi che ritengo validi:1) è esattamente quello che aveva promesso di fare, quello che aveva dichiarato di voler fare ed il motivo per cui la gente si era fidata di lui...che poi era anche il motivo per cui si era assicurato pubblicità (come dici tu i verdi sono un PICCOLO partito d'opposizione e il sig. di cui sopra uno dei tanti in un piccolo partito, prima della sua trovata non lo conosceva quasi nessuno)2) almeno aveva lottato, ci aveva provato; invece cosa ha fatto?a lasciato stare invece che fare opposizione per 8 minuti è stato accondiscendente per 10!poi non venirmi a raccontare che qualcuno (cortiana incluso) credeva veramente che una promessa vaga e fatta a voce (già è difficili impugnare uno scritto figuriamoci..) avesse valore alcuno!vero, lo so, di questi tempi non si riesce a credere che i politici debbano rispettare la fiducia dei loro sostenitori, ma invece è proprio così che dovrebbero andare le cose.cortiana è venuto meno a quel rapporto di fiducia, a buttato via l'unica opzione valida per cercare di contrastare i comodi delle major e a fatto perdere tempo ed energie a chi voleva far sentire la propria voce.se veramente era interessato (e non in cerca di facile notorietà) ad opporsi ad una legge che criminalizzava in maniera spopositata il popolo dello sharing ora dovrebbe essere quantomeno presente a ricordare ai vari politicanti la promessa fattali, a ricordare che la loro strafottenza rischia di mandare in galera gente per lo scambio di mp3; tutto questo in un paese dove in galera difficilmente si finisce persino per reati come l'omicidio!invece il nulla!i fatti parlano molto più delle parole.cortiana = parole -
            sharing = reclusione
          • Anonimo scrive:
            Re: al sig.
            hhhhhhhhhhhsono tutte le 'h' che mancano ai verbi.mamma mia che pastrocchio che ho fatto...vabbe dai cercate di non corregerlo come un compito di grammatica ma di leggere il contenuto:)
  • jokanaan scrive:
    963 nuovi clienti
    ...senza contare i loro amici e conoscenti che verranno a sapere della notizia.Ebbene, mi tocca paragonare i p2pari ad un movimento a me alquanto avverso, ma è innegabile la similitudine: avete idea di quanti martiri furono sterminati nel tentativo di sopprimere il culto di cristo? Eppure...
    • Anonimo scrive:
      Re: 963 nuovi clienti
      - Scritto da: jokanaan
      avete idea di quanti martiri
      furono sterminati nel tentativo di sopprimere il
      culto di cristo? Eppure...Nel nome del mulo, di bittorrent e dello spirito di condivisione, amen.
    • Asmodeo scrive:
      [OT]Re: 963 nuovi clienti

      avete idea di quanti martiri
      furono sterminati nel tentativo di sopprimere il
      culto di cristo? Eppure...Molto meno di quanti se ne dica. Si crede siano molti solo perchè in epoca successiva si fece grande opera di comunicazione in tal senso. Scusate ma ce l avevo in canna, dopo le liturgie midioeval- clericali di questi giorni mi è rimasto un po di astio represso...oggi ho scritto un pippone antireligioso di 4 pagine che devo ancora capire se ho offeso qualcuno...
      • jokanaan scrive:
        Re: [OT]Re: 963 nuovi clienti
        - Scritto da: Asmodeo

        avete idea di quanti martiri

        furono sterminati nel tentativo di sopprimere il

        culto di cristo? Eppure...

        Molto meno di quanti se ne dica. Si crede siano
        molti solo perchè in epoca successiva si fece
        grande opera di comunicazione in tal senso.

        Scusate ma ce l avevo in canna, dopo le liturgie
        midioeval- clericali di questi giorni mi è
        rimasto un po di astio represso...oggi ho scritto
        un pippone antireligioso di 4 pagine che devo
        ancora capire se ho offeso qualcuno...dici che il rapporto tra martiri e praticanti si mantiene comunque paragonabile? ;)
        • Asmodeo scrive:
          Re: [OT]Re: 963 nuovi clienti
          - Scritto da: jokanaan

          - Scritto da: Asmodeo


          avete idea di quanti martiri


          furono sterminati nel tentativo di sopprimere
          il


          culto di cristo? Eppure...



          Molto meno di quanti se ne dica. Si crede siano

          molti solo perchè in epoca successiva si fece

          grande opera di comunicazione in tal senso.



          Scusate ma ce l avevo in canna, dopo le
          liturgie

          midioeval- clericali di questi giorni mi è

          rimasto un po di astio represso...oggi ho
          scritto

          un pippone antireligioso di 4 pagine che devo

          ancora capire se ho offeso qualcuno...


          dici che il rapporto tra martiri e praticanti si
          mantiene comunque paragonabile? ;)va bene va bene... Comunque l importante è negare,negare sempre tutto, negare anche l evidenza fino ad arrivare a negare di essere se stessi...funziona :-) P.S. credo di averlo detto troppe volte a mio cugino (vero non CuGGino) quando era piccolo...recentemente ho saputo che,scoperto dalla sua ragazza mentre era in un pub in atteggiamento "palpante" con un altra ragazza, ha negato perfino di essere se stesso, si è preso schiaffoni ma l ha mandata in tilt...e poi vuoi mettere che spettacolo nel locale.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Re: 963 nuovi clienti
        dove, dove, voglio leggerlo 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Re: 963 nuovi clienti
        - Scritto da: Asmodeo
        Molto meno di quanti se ne dica. Si crede siano
        molti solo perchè in epoca successiva si fece
        grande opera di comunicazione in tal senso. Si dice lo stesso degli ebrei nei campi di sterminio...
        Scusate ma ce l avevo in canna, dopo le liturgie
        midioeval- clericali di questi giorni mi è
        rimasto un po di astio represso...oggi ho scritto
        un pippone antireligioso di 4 pagine che devo
        ancora capire se ho offeso qualcuno...ecco bravo, torna a scrivere il tuo elogio alla follia...
    • Anonimo scrive:
      Re: 963 nuovi clienti
      - Scritto da: jokanaan
      avete idea di quanti martiri
      furono sterminati nel tentativo di sopprimere il
      culto di cristo? Eppure...No, quanti?
    • Anonimo scrive:
      Re: 963 nuovi clienti
      - Scritto da: jokanaan
      ...senza contare i loro amici e conoscenti che
      verranno a sapere della notizia.

      Ebbene, mi tocca paragonare i p2pari ad un
      movimento a me alquanto avverso, ma è innegabile
      la similitudine: avete idea di quanti martiri
      furono sterminati nel tentativo di sopprimere il
      culto di cristo? Eppure...si ma prima che si levi qualcuno a dire pubblicamente CAMBIAMO LA LEGGE! e che il popolo acclami questa decisione, con leggi su brevetti e copyright annessi ... hai voglia!!!saremo già tutti cinesi per quando qualcuno riaccenderà il cervello e le palle
  • CoreDump scrive:
    A me non risulta...
    ..che siano calati gli utenti, su rete edonkey/kadmelia siamoarrivati a 4,5 milioni ( quattromilionicinquecentomila utenti )senza contare tutti gli altri network ( e sono tanti ) che facciamoli arrestiamo tutti o li cominciamo ad abbassare questi fottutiprezzi ???
    • gattosiamese scrive:
      Re: A me non risulta...
      abbassare??????????????dimezzaresemmai
      • Anonimo scrive:
        Re: A me non risulta...
        - Scritto da: gattosiamese
        abbassare??????????????
        dimezzare
        semmaiDiciamo pure che volete tutto gratis
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...
          - Scritto da: Anonimo
          Diciamo pure che volete tutto gratisAssolutamente falso. Anche io voglio i prezzi dimezzati. Infatti compro solo se ritengo il prezzo giusto, cioé 10 euro o meno. Sono disposto a pagare, non 20 euro, però.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Assolutamente falso. Anche io voglio i prezzi
            dimezzati. Infatti compro solo se ritengo il
            prezzo giusto, cioé 10 euro o meno. Sono disposto
            a pagare, non 20 euro, però.Domani vai a lavorare e il capo ti fa: voglio dimezzarti lo stipendio, anzi non ti pago tutti i mesi ma solo quando sono veramente contento del tuo lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Assolutamente falso. Anche io voglio i prezzi

            dimezzati. Infatti compro solo se ritengo il

            prezzo giusto, cioé 10 euro o meno. Sono
            disposto

            a pagare, non 20 euro, però.

            Domani vai a lavorare e il capo ti fa: voglio
            dimezzarti lo stipendio, anzi non ti pago tutti i
            mesi ma solo quando sono veramente contento del
            tuo lavoro.E' l'ora tarda oppure sei così al naturale?Che paragoni sono? Da una parte hai un contratto di lavoro stipulato dal dipendente e dal datore di lavoro.Dall'altro hai dei venditori che vogliono vendere a dei compratori. Mi pare chiaro che non vi è nessun contratto che obbliga i clienti a comprare. Se il prezzo viene ritenuto giusto, comprano, altrimenti ciccia e i discografici si attaccano. Mi sembra chiaro quindi che se a me non stanno bene i dischi a 20 euro non li compro e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...

            E' l'ora tarda oppure sei così al naturale?
            Che paragoni sono? Da una parte hai un contratto
            di lavoro stipulato dal dipendente e dal datore
            di lavoro.
            Dall'altro hai dei venditori che vogliono vendere
            a dei compratori. Mi pare chiaro che non vi è
            nessun contratto che obbliga i clienti a
            comprare. Se il prezzo viene ritenuto giusto,
            comprano, altrimenti ciccia e i discografici si
            attaccano. Mi sembra chiaro quindi che se a me
            non stanno bene i dischi a 20 euro non li compro
            e basta.
            E dove è il problema?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            E dove è il problema?Frasi come questa: "Domani vai a lavorare e il capo ti fa: voglio dimezzarti lo stipendio, anzi non ti pago tutti i mesi ma solo quando sono veramente contento del tuo lavoro"
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Frasi come questa: "Domani vai a lavorare e il
            capo ti fa: voglio dimezzarti lo stipendio, anzi
            non ti pago tutti i mesi ma solo quando sono
            veramente contento del tuo lavoro"Mai sentito parlare di paradossi?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Frasi come questa: "Domani vai a lavorare e il

            capo ti fa: voglio dimezzarti lo stipendio, anzi

            non ti pago tutti i mesi ma solo quando sono

            veramente contento del tuo lavoro"

            Mai sentito parlare di paradossi?I paradossi sono frasi logicamente valide. Questa non lo era
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            I paradossi sono frasi logicamente valide. Questa
            non lo eraInvece lo era, al massimo può non piacerti il paradosso.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Invece lo era, al massimo può non piacerti il
            paradosso.Certo, come no. Partiva solamente da premesse false, ovvero che un contratto di lavoro ed un cd fossero paragonabili
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Certo, come no. Partiva solamente da premesse
            false, ovvero che un contratto di lavoro ed un cd
            fossero paragonabiliAnche quando compri un cd e strappi la confezione aderisci ad un contratto
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Certo, come no. Partiva solamente da premesse

            false, ovvero che un contratto di lavoro ed un
            cd

            fossero paragonabili
            Anche quando compri un cd e strappi la confezione
            aderisci ad un contrattoChe non è un contratto di lavoro. Inoltre quello del cd prima di essere comprato non è in essere, mentre quello tra un lavoratore ed il datore di lavoro si. Quindi al limite, tirandolo per i capelli, si poteva parlare di quando vai a contrattare per l'assunzione
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo




            Certo, come no. Partiva solamente da premesse


            false, ovvero che un contratto di lavoro ed un

            cd


            fossero paragonabili



            Anche quando compri un cd e strappi la
            confezione

            aderisci ad un contratto

            Che non è un contratto di lavoro. Inoltre quello
            del cd prima di essere comprato non è in essere,
            mentre quello tra un lavoratore ed il datore di
            lavoro si. Quindi al limite, tirandolo per i
            capelli, si poteva parlare di quando vai a
            contrattare per l'assunzioneLascia perdere è meglio :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            Che non è un contratto di lavoro. Grazie tante, mica quando si fa un esempio devi vedere tutto in un modo così rigido, altrimenti nessuna analogia andrebbe mai bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Che non è un contratto di lavoro.

            Grazie tante, mica quando si fa un esempio devi
            vedere tutto in un modo così rigido, altrimenti
            nessuna analogia andrebbe mai bene.Si parlava di paradossi, ovvero di frasi logicamente valide. Hai presente achille e la tartaruga, quello del barbiere, you know?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Si parlava di paradossi, ovvero di frasi
            logicamente valide. Hai presente achille e la
            tartaruga, quello del barbiere, you know?Era logicamente valida, sei tu che ti intestardisci ad attaccarti a piccolezze.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Era logicamente valida, sei tu che ti
            intestardisci ad attaccarti a piccolezze.Solo alle premesse. Sai, contano un cazzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Solo alle premesse. Sai, contano un cazzo.Premesse? Ti metti a discutere su tipo di contratto, ma vai a nanna va...
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Solo alle premesse. Sai, contano un cazzo.

            Premesse? Ti metti a discutere su tipo di
            contratto, ma vai a nanna va...Certo, era la premessa del discorso. Da una parte hai un contratto in essere tra due parti, dall'altra hai un ipotetico acquisto del cd. Dimmi cosa c'entrano tra di loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Certo, era la premessa del discorso. Da una parte
            hai un contratto in essere tra due parti,
            dall'altra hai un ipotetico acquisto del cd.
            Dimmi cosa c'entrano tra di loro.E' quello il paradosso, i clienti che ricattano le case discografiche come se fossero loro i padroni
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Certo, era la premessa del discorso. Da una
            parte

            hai un contratto in essere tra due parti,

            dall'altra hai un ipotetico acquisto del cd.

            Dimmi cosa c'entrano tra di loro.

            E' quello il paradosso, i clienti che ricattano
            le case discografiche come se fossero loro i
            padroniHo capito, sto parlando con un idiota che non capisce nemmeno cosa gli si domanda.Relativamente ai clienti che ricattano le case discografiche, hai mai sentito parlare della curva della domanda e dell'offerta? PS è una domanda retorica, tanto non riceverai risposta da me.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Ho capito, sto parlando con un idiota che non
            capisce nemmeno cosa gli si domanda.Ho capito sto parlando con uno che quando non ha più niente da dire si mette ad insultare, prego il moderatore di mettere il suo messaggio tra le X rosse

            Relativamente ai clienti che ricattano le case
            discografiche, hai mai sentito parlare della
            curva della domanda e dell'offerta? Certo ma se in mezzo ci si mette il p2p illegale quella curva va a farsi benedire
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            Certo che vi siete inerpicati in un discorso contorto da ridere :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Certo che vi siete inerpicati in un discorso
            contorto da ridere :-)Stai attento che ora ti dice che non fa ridere perché le premesse non sono valide per farsi una risata
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Certo, era la premessa del discorso. Da una
            parte

            hai un contratto in essere tra due parti,

            dall'altra hai un ipotetico acquisto del cd.

            Dimmi cosa c'entrano tra di loro.

            E' quello il paradosso, i clienti che ricattano
            le case discografiche come se fossero loro i
            padroniskreeeeeeeeeeeek skreeeeeeeeeek
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            skreeeeeeeeeeeek skreeeeeeeeeekEccolo, fa i versi perché non ha il cervello per dire altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            skreeeeeeeeeeeek skreeeeeeeeeek

            Eccolo, fa i versi perché non ha il cervello per
            dire altro.ciao mazza PPPRRRPrpRPRPRPRPpRRPRPp
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            ciao mazza PPPRRRPrpRPRPRPRPpRRPRPpMagari fossi Mazza! Il p2p rende paranoici
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...


            ciao mazza PPPRRRPrpRPRPRPRPpRRPRPp

            Magari fossi Mazza! Il p2p rende paranoicigrazie ma non ne faccio uso, non serve usarlo per avere il diritto di criticare una legge che considero indecente
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            grazie ma non ne faccio uso, non serve usarlo per
            avere il diritto di criticare una legge che
            considero indecenteQuale? quella sui contratti di lavoro?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Anche quando compri un cd e strappi la
            confezione
            aderisci ad un contrattoQuesto è matto col botto !!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Questo è matto col botto !!!!!!!!!!Si chiamano licenze a strappo, purtroppo in questo forum ci sono solo troll che sanno dare giudizi a sproposito.
          • rumenta scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Questo è matto col botto !!!!!!!!!!

            Si chiamano licenze a strappo, purtroppo in
            questo forum ci sono solo troll che sanno dare
            giudizi a sproposito.e tu sei un p.... a strappo se pensi di paragonare, anche in modo paradossale, un contratto di ACQUISTO CON UNO DI LAVORO....torna sotto il sasso, dai.....
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            -. Mi pare chiaro che non vi è
            nessun contratto che obbliga i clienti a
            comprare. Se il prezzo viene ritenuto giusto,
            comprano, altrimenti ciccia e i discografici si
            attaccano.E allora non hai di che lamentarti
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            -. Mi pare chiaro che non vi è

            nessun contratto che obbliga i clienti a

            comprare. Se il prezzo viene ritenuto giusto,

            comprano, altrimenti ciccia e i discografici si

            attaccano.

            E allora non hai di che lamentartiMi lamento per i prezzi troppo alti. E' un consiglio. E anche mi comporto di conseguenza. Se poi ai discografici non frega nulla, avranno un cliente in meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Mi lamento per i prezzi troppo alti. E' un
            consiglio. E anche mi comporto di conseguenza. Se
            poi ai discografici non frega nulla, avranno un
            cliente in meno.Ognuno può avere le proprie opinioni, il problema sono quelli (non dico te) che vogliono ottenere ragione attraverso l'illegalità
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Ognuno può avere le proprie opinioni, il problema
            sono quelli (non dico te) che vogliono ottenere
            ragione attraverso l'illegalitàScusa ma ce la fai a chiudere una frase con un punto? Vabbè che sei un troll, ma almeno abbi rispetto per la lingua italiana.
          • Straha scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Mi lamento per i prezzi troppo alti. E' un

            consiglio. E anche mi comporto di conseguenza.
            Se

            poi ai discografici non frega nulla, avranno un

            cliente in meno.

            Ognuno può avere le proprie opinioni, il problema
            sono quelli (non dico te) che vogliono ottenere
            ragione attraverso l'illegalitàse è illegale SCAMBIARE musica, che dire.... viva l'illegalità....e da domani "perderò" qualche dvd di mp3, software e libri in .pdf (almeno un paio a settimana), in qualche piazza, con la preghiera di duplicare e ri-"perdere".:D
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...

          Diciamo pure che volete tutto gratis
          Naaah, se fosse gratis si lamenterebbero perchènon li pagano.
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: gattosiamese

          abbassare??????????????

          dimezzare

          semmai

          Diciamo pure che volete tutto gratisDai trollino, piantala su, fai il bravo, quel "volete" già è indice di ignoranza: perchè parlare al plurale? Sai tutto di tutti? Qui si vuole il giusto prezzo, non il gratis. Se ti riesce difficile capire questo allora hai qualche problema.
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: gattosiamese

          abbassare??????????????

          dimezzare

          semmai

          Diciamo pure che volete tutto gratisSi in effetti l'abbassamento dei prezzi non serve fintanto che si ha la possibilità di avere lo stesso materiale gratis.Ma ciò non toglie che i prezzi dei cd siano scandalosi.
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: gattosiamese

          abbassare??????????????

          dimezzare

          semmai

          Diciamo pure che volete tutto gratisCerrrrto come il nostro caro ministro che ha messo sta legge di m*rda e va al cinema gratis, al teatro gratis e si fotte milioni di ?uro di stipendio per fare kazzate come il resto della banda bassotti al governo!!!!Invece di trollare e sprecare quei pochi neuroni che ti sono rimasti stai zitto che fai meglio!!!!!!(troll) (troll1) (troll2) (troll3) (troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: A me non risulta...
      - Scritto da: CoreDump
      ..che siano calati gli utenti, su rete
      edonkey/kadmelia siamo
      arrivati a 4,5 milioni (
      quattromilionicinquecentomila utenti )Allora, ti spiego com'è la situazione:Ci sei tu, c'è il tuo amico e quindi tuo cuggino.Gli altri 4999997 utenti sono Mazza e i suoi amici bot in attesa che tu scarichi
    • Anonimo scrive:
      Re: A me non risulta...
      - Scritto da: CoreDump
      ..che siano calati gli utenti, su rete
      edonkey/kadmelia siamo
      arrivati a 4,5 milioni (
      quattromilionicinquecentomila utenti )
      senza contare tutti gli altri network ( e sono
      tanti ) che facciamo
      li arrestiamo tutti o li cominciamo ad abbassare
      questi fottuti
      prezzi ???Se non ti stanno bene i prezzi fatti dare un aumento dal capo.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me non risulta...
        - Scritto da: Anonimo
        Se non ti stanno bene i prezzi fatti dare un
        aumento dal capo.Se non mi stanno bene i prezzi non compro. Forse è questo concetto che sfugge a chi deve vendere dischi.
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...
          - Scritto da: Anonimo
          Se non mi stanno bene i prezzi non compro. Forse
          è questo concetto che sfugge a chi deve vendere
          dischi.Forse sfugge il concetto che molti si attaccano al p2p a scaricare illegalmente e poi non comprano
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Se non mi stanno bene i prezzi non compro. Forse

            è questo concetto che sfugge a chi deve vendere

            dischi.

            Forse sfugge il concetto che molti si attaccano
            al p2p a scaricare illegalmente e poi non
            compranoIo li compro SE hanno il prezzo che voglio io. Il p2p non c'entra.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...

            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io. Il
            p2p non c'entra.
            Loro fanno scaricare se vogliono. Se compri o menonon c'entra.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io.
            Il

            p2p non c'entra.


            Loro fanno scaricare se vogliono. Se compri o meno
            non c'entra.Visto che se compro o meno a loro non interessa, che si tengano pure i loro prodotti. Chiaro e lampante.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io.

            Il


            p2p non c'entra.




            Loro fanno scaricare se vogliono. Se compri o
            meno

            non c'entra.

            Visto che se compro o meno a loro non interessa,
            che si tengano pure i loro prodotti. Chiaro e
            lampante.Ben per te avrai più soldi da spendere altrove, attinenza con l'articolo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Visto che se compro o meno a loro non interessa,

            che si tengano pure i loro prodotti. Chiaro e

            lampante.


            Ben per te avrai più soldi da spendere altrove,Esatto
            attinenza con l'articolo ?Leggiti il messaggio d'apertura del thread e capirai
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Visto che se compro o meno a loro non
            interessa,


            che si tengano pure i loro prodotti. Chiaro e


            lampante.





            Ben per te avrai più soldi da spendere altrove,

            EsattoBen per te


            attinenza con l'articolo ?

            Leggiti il messaggio d'apertura del thread e
            capiraiHo letto anche il resto ma non c'entra niente. ;-) L'utilizzo illegittimo di un'opera non è giustificato dal costo eccessivo della stessa. Qui non è una questione di costi è che il gratis piace a tutti....e giustamente mettono un freno.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io. Il
            p2p non c'entra.Pronto c'è qualcuno? Di cosa parla questo articolo?Non si parla di quello che fai TU, ma di quello che succede in generale. Tu come singolo non fai statistica.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io.
            Il

            p2p non c'entra.

            Pronto c'è qualcuno? Di cosa parla questo
            articolo?Il thread parlava di abbassare i prezzi per incentivare gli acquisti e disincentivare il p2p. Sembra che sia una cosa assurda abassare i prezzi, fa nulla, avranno clienti in meno.
            Non si parla di quello che fai TU, ma di quello
            che succede in generale. Tu come singolo non fai
            statistica.Vorrà dire che sono solo io a non comprare perché i prezzi sono troppo alti, se non faccio statistica. D'altronde le major sanno sicuramente cosa vuole la gente, quindi che continuino pure a lasciare i prezzi dei cd a 20 euro
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io.

            Il


            p2p non c'entra.



            Pronto c'è qualcuno? Di cosa parla questo

            articolo?

            Il thread parlava di abbassare i prezzi per
            incentivare gli acquisti e disincentivare il p2p.
            Sembra che sia una cosa assurda abassare i
            prezzi, fa nulla, avranno clienti in meno.Credo ti avesse chiesto di cosa parlava l'articolo ? :-)


            Non si parla di quello che fai TU, ma di quello

            che succede in generale. Tu come singolo non fai

            statistica.

            Vorrà dire che sono solo io a non comprare perché
            i prezzi sono troppo alti, se non faccio
            statistica. D'altronde le major sanno sicuramente
            cosa vuole la gente, quindi che continuino pure a
            lasciare i prezzi dei cd a 20 euroQuesto è un problema dei discografici, è una loro scelta di mercato,se 20? son troppi per te, fai bene a non comprare, lo si fa tutti i giorno per tanti prodotti....
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            Credo ti avesse chiesto di cosa parlava
            l'articolo ? :-)
            Io ho risposto ad un messaggio di questo thread, non ho risposto ad un articolo. Se il thread è ritenuto OT, sarà spostato dal moderatore. Lapalissiano, direi.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Credo ti avesse chiesto di cosa parlava

            l'articolo ? :-)



            Io ho risposto ad un messaggio di questo thread,
            non ho risposto ad un articolo. Se il thread è
            ritenuto OT, sarà spostato dal moderatore.
            Lapalissiano, direi.
            A me sembra un'ardita arrampicata sugli specchi :-D Col p2p non c'entra niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Se non mi stanno bene i prezzi non compro.
            Forse


            è questo concetto che sfugge a chi deve
            vendere


            dischi.



            Forse sfugge il concetto che molti si attaccano

            al p2p a scaricare illegalmente e poi non

            comprano

            Io li compro SE hanno il prezzo che voglio io. Il
            p2p non c'entra.Perfetto allora chiudiamo questo thread perchè totalmente OT :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            così come ci sono quelli che scaricano perchè certe cose NON SI TROVANO in commercio? dato che interessano un piccolo gruppo di persone e sono quindi fuori ogni piano di profitto delle case discografiche????in questo caso cosa si deve fare? dimenticarsi di tutto ciò che non interessa alla massa e non è in commercio?quindi devo comprare solo ciò che i discografici vogliono farmi comprare?no graziela cultura non deve essere una cosa discriminata dal profitto di quella "gente" che vuole solo mangiarci sopra. La musica, i film, i libri o qualsiasi altra forma artistica devono avere la massima diffusione, anche se interessa solo ad una persona sul pianeta.Personalmente sono stufo di buttare nel cesso 20 euro (almeno) per comprare un cd o DVD che al primo ascolto o visione mi fanno vomitare. Quindi scarico, se mi piace compro (sempre se trovo sul mercato) altrimenti cancello.
        • Anonimo scrive:
          Re: A me non risulta...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Se non ti stanno bene i prezzi fatti dare un

          aumento dal capo.

          Se non mi stanno bene i prezzi non compro. Forse
          è questo concetto che sfugge a chi deve vendere
          dischi.Tuo diritto, loro diritto esser sicuri che qualcuno non se li scarichi.Dov'è il problema ?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            Se non ti stanno bene i prezzi fatti dare un


            aumento dal capo.



            Se non mi stanno bene i prezzi non compro. Forse

            è questo concetto che sfugge a chi deve vendere

            dischi.

            Tuo diritto, loro diritto esser sicuri che
            qualcuno non se li scarichi.Dov'è il problema ?Il problema è pensare che vi sia il dogma dei prezzi, che poi è il punto della questione. Io da potenziale acquirente, non scaricatore di brani sul p2p, ritengo che i prezzi siano troppo alti. Non compro. Loro non vendono. Io sono contento così, loro pure, e amici come prima. Quindi si, hai ragione, dov'è il problema?
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Se non ti stanno bene i prezzi fatti dare un



            aumento dal capo.





            Se non mi stanno bene i prezzi non compro.
            Forse


            è questo concetto che sfugge a chi deve
            vendere


            dischi.



            Tuo diritto, loro diritto esser sicuri che

            qualcuno non se li scarichi.Dov'è il problema ?

            Il problema è pensare che vi sia il dogma dei
            prezzi, che poi è il punto della questione. Io da
            potenziale acquirente, non scaricatore di brani
            sul p2p, ritengo che i prezzi siano troppo alti.
            Non compro. Loro non vendono. Io sono contento
            così, loro pure, e amici come prima. Quindi si,
            hai ragione, dov'è il problema?Felice per te :-) ma con l'articolo non c'entra niente.Se vuoi parliamo delle tariffe UMTS e del perchè non compro un terminale UMTS :-) .....
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            io pagherei molto volentieri una specie di tassa per i mancati entroiti delle major tipo un 5 euro in più sull abbonamento adslun pò come già succede con i supporti multimedialicon buona pace di tutti è lora di finirla con questa caccia alle streghe
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            io pagherei molto volentieri una specie di tassa
            per i mancati entroiti delle major tipo un 5 euro
            in più sull abbonamento adslL'abbonamento a napster costa 15 euro al mese e puoi accedere a un mare di canzoni. Basta sei a posto, hai risolto.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            io pagherei molto volentieri una specie di tassa

            per i mancati entroiti delle major tipo un 5
            euro

            in più sull abbonamento adsl

            L'abbonamento a napster costa 15 euro al mese e
            puoi accedere a un mare di canzoni. Basta sei a
            posto, hai risolto.si ma è solo per la musica (credo) e poi non credo che ti dà il diritto di riprodurlo su supporti
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            si ma è solo per la musica (credo) e poi non
            credo che ti dà il diritto di riprodurlo su
            supportiSì, per esempio sull'iriver e anche quello della creative. In pratica tutti quelli che supportano il formato microsoft.Comunque non è che puoi avere anche i film, i software e i libri per quella cifra. Non puoi sperare in una cosa simile al p2p che ha prezzi improponibili (zero euro)
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            io pagherei molto volentieri una specie di tassa
            per i mancati entroiti delle major tipo un 5 euro
            in più sull abbonamento adsl
            un pò come già succede con i supporti multimediali
            con buona pace di tutti è lora di finirla con
            questa caccia alle stregheLoro non sono interessati e rimandano l'offerta al mittente.Vuol dire che userai uno dei tanti servizi on-line o comprerai una chitarra e farai musica con i tuoi amici :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            Voglio dirvi una cosa in base ai prezzi:Nella mia città adesso il lunedì il cinema costerà ? 3.50. Ieri sera sono stato al cinema, e per poco ho rischiato di vedermi il film all'impiedi per mancanza di posti. Il cinema era strapieno. La questione come ho avuto prova ieri sera, è che ? 3.50 vanno bene per il cinema, e quindi evitare di scaricarsi il film tramite p2p. Personalmente sono andato al cinema perchè ora il prezzo va bene. Non andavo al cinema da tempo. Ecco il discorso dove sta. I prezzi troppo alti inducono al p2p. Ieri sera ho visto il film con piacere, con la consapevolezza che se il film è una merdina, ci faccio un sorriso e ci ho perso solo ? 3.50, non ? 7.00, e qui ci può stare. Questo discorso deve valere per dvd cd musicali ecc. e allora la gente comincerà a ricomprarli. Solo una mia opinione
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            Tutto molto bello e giusto ma non ha attinenza col fatto che chi produce film voglia tutelarli. Se il cinema costa troppo non ci vai, punto, non è che ti metti a scaricare le ultime uscite.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Tutto molto bello e giusto ma non ha attinenza
            col fatto che chi produce film voglia tutelarli.
            Se il cinema costa troppo non ci vai, punto, non
            è che ti metti a scaricare le ultime uscite.State facendo un discorso che non sta in piedi.1) Con il p2p non si scaricano solo cose che hanno il diritto di autore.2) I film al cinema li evito non per il p2p ma perchè la proposta cinematografica di questo periodo non ha nulla da darmi Esempio: Vanzina 3) Non è che perchè tu sei casa discografica puoi avere il diritto di polizia corporativa.Se posso darvi un consiglio aprite gli occhi olte quello che vi passa tv e radio scoprirete un mondo nuovo dove le persone non suonano per soldi ma per passione...Notte
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Tutto molto bello e giusto ma non ha attinenza

            col fatto che chi produce film voglia tutelarli.

            Se il cinema costa troppo non ci vai, punto, non

            è che ti metti a scaricare le ultime uscite.

            State facendo un discorso che non sta in piedi.Figurati a me sembra l'esatto contrario :-)

            1) Con il p2p non si scaricano solo cose che
            hanno il diritto di autore.Chi condivide le distro linux o materiale open non è oggetto degli interessi dei signori menzionati nell'articolo :-)
            2) I film al cinema li evito non per il p2p ma
            perchè la proposta cinematografica di questo
            periodo non ha nulla da darmi
            Esempio: Vanzina Poveri Vanzina, tutti a criticarli, ma alla fin fine i cinema li riempiono... comunque non stiamo facendo critica cinematografica :-) ognuno guarda quel che gli piace.
            3) Non è che perchè tu sei casa discografica puoi
            avere il diritto di polizia corporativa.
            Non è che perchè sei un discografico ti puoi far mettere i piedi in testa.C'è una legge sul diritto d'autore e vogliono farla rispettare, punto. Da questo punto di vista hanno perfettamente ragione. Se la legge è ritenuta non giusta la si fa cambiare, non si mette su un server open nap .....
            Se posso darvi un consiglio aprite gli occhi olte
            quello che vi passa tv e radio scoprirete un
            mondo nuovo dove le persone non suonano per soldi
            ma per passione...Felice per loro è una bella cosa, nessuno andrà mai a rompergli le scatole. Ben diverso è il discorso per chi si attacca al p2p per condividere musica o opere di vario genere senza averne diritto.....
            Notte
            Notte :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Tutto molto bello e giusto ma non ha attinenza


            col fatto che chi produce film voglia
            tutelarli.


            Se il cinema costa troppo non ci vai, punto,
            non


            è che ti metti a scaricare le ultime uscite.



            State facendo un discorso che non sta in piedi.

            Figurati a me sembra l'esatto contrario :-)




            1) Con il p2p non si scaricano solo cose che

            hanno il diritto di autore.

            Chi condivide le distro linux o materiale open
            non è oggetto degli interessi dei signori
            menzionati nell'articolo :-)
            e come dimostri senza violare il mio pc che scarico distro?Il loro scopo è ben lontano dall'impedirti di scaricare canzonette....Loro vogliono il controllo del mercato di cosa devi guardare e ascoltare etcetc Internet sfugge al loro controllo è questo il loro problema principale.

            2) I film al cinema li evito non per il p2p ma

            perchè la proposta cinematografica di questo

            periodo non ha nulla da darmi

            Esempio: Vanzina

            Poveri Vanzina, tutti a criticarli, ma alla fin
            fine i cinema li riempiono... comunque non stiamo
            facendo critica cinematografica :-) ognuno guarda
            quel che gli piace.Spero che Bombolo non li faccia più dormire...Tu guardi solo cosa ti impongono, al cinema non c'è più scelta = la qualità non esiste più = l'arte riposa in pace.



            3) Non è che perchè tu sei casa discografica
            puoi

            avere il diritto di polizia corporativa.



            Non è che perchè sei un discografico ti puoi far
            mettere i piedi in testa.C'è una legge sul
            diritto d'autore e vogliono farla rispettare,
            punto. Da questo punto di vista hanno
            perfettamente ragione. Se la legge è ritenuta non
            giusta la si fa cambiare, non si mette su un
            server open nap .....
            I piedi in testa li ho io quando pago un canone triplo che negli altri paesi europei per la connessione.I piedi in testa li ho io quando mi fai pagare senza motivo una tassa sui supporti verginiI piedi in testa li ho io quando non arrivo a fine mese perchè non ci sono più i controlli sui prezziI piedi in testa li ho io quando invece di pensare ai problemi seri perdono tempo a far leggi a favore di chi dei soldi non sa più che farsene.......

            Se posso darvi un consiglio aprite gli occhi
            olte

            quello che vi passa tv e radio scoprirete un

            mondo nuovo dove le persone non suonano per
            soldi

            ma per passione...

            Felice per loro è una bella cosa, nessuno andrà
            mai a rompergli le scatole. Ben diverso è il
            discorso per chi si attacca al p2p per
            condividere musica o opere di vario genere senza
            averne diritto.....Se imbavagli la rete "rompi" le scatole specialmente a chi con il p2p riesce a farsi conoscere con merito, spero che con la divulgazione libera finalmente ognuno sarà "libero" di scegliere cosa ascoltare, chi merita fidati non morirà mai di fame come vogliono farti credere.Spero che i signori delle major si sveglino presto e comincino a fare quello che da troppo tempo hanno smesso di praticare, lavorare.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            io pagherei molto volentieri una specie di tassa

            per i mancati entroiti delle major tipo un 5
            euro

            in più sull abbonamento adsl

            un pò come già succede con i supporti
            multimediali

            con buona pace di tutti è lora di finirla con

            questa caccia alle streghe

            Loro non sono interessati e rimandano l'offerta
            al mittente.Vuol dire che userai uno dei tanti
            servizi on-line o comprerai una chitarra e farai
            musica con i tuoi amici :-)vorrà dire che mi registrerò la musica dalla radio e tanti saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            E' legale lo puoi fare, nessuno ti dice niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            E' legale lo puoi fare, nessuno ti dice niente.oh sai come vanno queste cose no?è legale finché l'ingordigia non prende il posto del buon sensoanche copiare le musicassette ed i CD al compagno di banco non costituiva reato fino a poco tempo fa
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            E' legale lo puoi fare, nessuno ti dice niente.

            oh sai come vanno queste cose no?

            è legale finché l'ingordigia non prende il posto
            del buon senso
            Faranno un'altra legge e poi se ne parla
            anche copiare le musicassette ed i CD al compagno
            di banco non costituiva reato fino a poco tempo
            faQuello è sempre stato illegale, la copia privata ad uso personale , da sempre, la devi fare per conto tuo, almeno in Italia. E la disciplina in Italia è ferma almeno dal 00.
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            Ciao mamma ! ti voglio bene !
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            Ciao mamma ! ti voglio bene !La mamma è sempre la mamma , ma ora vai a letto che è tardi! :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: A me non risulta...
            - Scritto da: Anonimo
            E' legale lo puoi fare, nessuno ti dice niente.Caro egregio, peccato stavo già facendoLa contattare dal mio ufficio legale per proporLe un contratto per un incarico di astroturfing, ma questa Sua affermazione in contrasto con ciò che riteniamo io e il dott. Mazza mi ha fatto recedere dall'ideacordiali salutiil ministro
    • Anonimo scrive:
      Re: A me non risulta...
      - Scritto da: CoreDump
      ..che siano calati gli utenti, su rete
      edonkey/kadmelia siamo
      arrivati a 4,5 milioni (
      quattromilionicinquecentomila utenti )
      senza contare tutti gli altri network ( e sono
      tanti ) che facciamo
      li arrestiamo tutti o li cominciamo ad abbassare
      questi fottuti
      prezzi ???a furia di piccole e grandi denuncie li fottono uno ad uno ... basta darti una sanzione che riesci (anche a stento, anche a rate) a pagare.a loro non fotte nulla, tu i soldi li dai allo stato, quindi non sarà mai contrario ... i risarcimenti poco importano, ma le sanzioni le paghi allo stato
      • Anonimo scrive:
        Re: A me non risulta...
        boh...secondo me, tempo qualche mese queste azioni "legali" non faranno piu' notizia (e bisognera' poi vedere come andranno a finire.....), tutto ritornera' come prima...: la questione, secondo me, non e' il prezzo alto dei cd dvd ecc...., ma piuttosto la novita del web....che ha alterato completamente degli equilibri che certo denunce ed altre azioni non saranno in grado di sconfiggere..; solo attraverso nuovi metodi di vendita e commercializzazione l'industria del settore potra' addirittura ampliare i guadagni (pensiamo agli enormi ricavi che hanno le major vendendo via web...., non piu' venditori non piu' negozi non piu' dischi....); Se si abbasseranno notevolmente i costi penso che il p2p rimarra' solo x i poveri...che dovranno aspettare giorni e giorni x scaricare un film un pezzo musicale ecc..., mentre se con pochi centesimi si potra' avere un pezzo musicale o un film, molti si orizzonteranno su questa soluzione.....;Comunque, x ora W il p2p, e abbasso i pescecani che non hanno memoria e ragione del mondo futuro....
  • Anonimo scrive:
    Sara' vera la notizia?
    Ho come il sentore che stanno raccontando molte balle:pagare sanzione amministrativa e poi incorrere in un processo non mi sembra abbia a che fare con il p2p ma con casi di gente che lucra, specie se la legge e' appena stata approvata e non ancora pubblicata in gazzetta ufficiale.Ne posso dedurre che si tratta piu' che altro del tentativo di spaventare un po' di gente!.Notevole la comparazione fra pusher e filesharer, questa e' follia pura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sara' vera la notizia?
      - Scritto da: Anonimo


      Ho come il sentore che stanno raccontando molte
      balle:
      pagare sanzione amministrativa e poi incorrere in
      un processo non mi sembra abbia a che fare con il
      p2p ma con casi di gente che lucra, specie se la
      legge e' appena stata approvata e non ancora
      pubblicata in gazzetta ufficiale.
      Ne posso dedurre che si tratta piu' che altro del
      tentativo di spaventare un po' di gente!.

      Notevole la comparazione fra pusher e filesharer,
      questa e' follia pura.Guarda che la legge è in vigore da più di un anno partendo dal primo DL .... le ultime che hanno approvate erano solo modifiche.Il concetto di lucro è preistoria...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sara' vera la notizia?
        Con la precedente versione della legge non e' mai stato denunciato e perseguito nessuno.Sono piu' certo che mai che tutte le persone perseguite in quest'arco di tempo non hanno a che fare con la Urbani prima versione;da tenere conto che se un reato viene commesso prima che venga fatta le legge si applica la formula a lui priu favorevole fra due alternative (anche di piu' se ci sono stati piu' modifiche della legge), per cui ad eventuali filesharers colpiti in passato probabilmente verra' comminata solo l'amministrativa moltiplicata X 3.
  • Anonimo scrive:
    seeeeee
    Non mi gratifica sapere che qualche trasgressore è stato sanzionato a pagare un sostanzioso indennizzo. Comunque molti ignorano gli avvertimenti e si pentono solo quando incappano nella sanzione. Io spero che la gente impari dalle esperienze negative vissute da chi ha deciso di scaricare musica illegalmente".ma fottiti brutto figlio di buona donna....ci godi e basta così puoi continuare a fregare i soldi alla gente facendo pagare 20? ad album (di cui i 9/10 fanno cagare)
    • uomo scrive:
      Re: seeeeee
      20 ? quando va bene, spesso capita che costino anche qualche cosa di piu' !!!comunque "ridendo e scherzando" :20 ? ~= 40.000 Lire(micca poco subito)
    • Anonimo scrive:
      Re: seeeeee
      - Scritto da: Anonimo
      soldi alla gente facendo pagare 20€ ad album (di
      cui i 9/10 fanno cagare)Non ti obbliga il medico a comprare quegli album. Attraverso internet puoi legalmente sentire dei preview delle tracce quindi le tue lamentele sono la solita demagogia
      • Anonimo scrive:
        Re: seeeeee
        - Scritto da: Anonimo
        Attraverso internet puoi legalmente sentire dei
        preview delle tracce quindi le tue lamentele sono
        la solita demagogiaCerto, e se dopo aver sentito la preview scopriamo che un CD fa cagare non lo compriamo, ma in testa di questi idioti questo non ha senso se il CD non si vende è perchè la gente lo scarica via P2P!
      • Anonimo scrive:
        Re: seeeeee
        Sai qual è il problema ? Che molti di noi si alzano la mattina molto presto, vanno a sudarsi la pagnotta e tornano a casa di sera stanchi morti, e provano un umano sentimento d'incazzatura nel sapere che c'è altra gente che può godersi la vita a palle all'aria vendendo merda, e che non è mai, mai, mai, mai sazia.Saluti,Piwi
        • Anonimo scrive:
          Re: seeeeee

          Sai qual è il problema ? Che molti di noi si
          alzano la mattina molto presto, vanno a sudarsi
          la pagnotta e tornano a casa di sera stanchi
          morti, e provano un umano sentimento
          d'incazzatura nel sapere che c'è altra gente che
          può godersi la vita a palle all'aria vendendo
          merda, e che non è mai, mai, mai, mai sazia.
          Saluti,
          Piwistanding ovation e 10 minuti di applausima finirà... o se finirà....
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            - Scritto da: Anonimo
            standing ovation e 10 minuti di applausi

            ma finirà... o se finirà....Ma questi che scrivono "quoto tutto" "sono d'accordo" "bravo" "clap clap" ecc... senza aggiungere niente al discorso... be' sono un filo inutili, cerchiamo di ridurre questo triste fenomeno.
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee


            standing ovation e 10 minuti di applausi



            ma finirà... o se finirà....

            Ma questi che scrivono "quoto tutto" "sono
            d'accordo" "bravo" "clap clap" ecc... senza
            aggiungere niente al discorso... be' sono un filo
            inutili, cerchiamo di ridurre questo triste
            fenomeno.ciao catone censore poi ci spieghi sulla base di cosa vorresti ridurre il fenomeno, e magari anche come
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            - Scritto da: Anonimo
            ciao catone censore poi ci spieghi sulla base di
            cosa vorresti ridurre il fenomeno, e magari anche
            comeCioè che mi spinge a ridurre il fenomeno è l'inutilità di questi messaggi.Il come è difficile da attuare, ma unendoci e spargendo la lieta novella riusciremo a battere il nemico.Ma attenti miei prodi, il tragitto sarà lungo e tortuoso!
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            - Scritto da: Anonimo
            Ma questi che scrivono "quoto tutto" "sono
            d'accordo" "bravo" "clap clap" ecc... senza
            aggiungere niente al discorso... be' sono un filo
            inutili, cerchiamo di ridurre questo triste
            fenomeno.quoto tutto
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            clap clap
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            bravo
        • Anonimo scrive:
          Re: seeeeee
          - Scritto da: Anonimo
          Sai qual è il problema ? Che molti di noi si
          alzano la mattina molto presto, vanno a sudarsi
          la pagnotta e tornano a casa di sera stanchi
          morti, e provano un umano sentimento
          d'incazzatura nel sapere che c'è altra gente che
          può godersi la vita a palle all'aria vendendo
          merda, e che non è mai, mai, mai, mai sazia.
          Saluti,
          PiwiQuindi in sintesi vuoi il comunismo
          • Ics-pi scrive:
            Re: seeeeee
            Secondo me vorrebbe solo un po' di equità, che non farebbe male...
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            - Scritto da: Ics-pi
            Secondo me vorrebbe solo un po' di equità, che
            non farebbe male...Non mi pare, mi sembrava più che altro invidioso di tutta quella gente che ha avuto più fortuna di lui nella vita.
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Ics-pi

            Secondo me vorrebbe solo un po' di equità, che

            non farebbe male...

            Non mi pare, mi sembrava più che altro invidioso
            di tutta quella gente che ha avuto più fortuna di
            lui nella vita.Rubare adesso si chiama fortuna, ammazzare mentire rubare e poi salire al governo per depenalizzare tutto ciò si chiama fortuna, non lo sapevo.
          • Anonimo scrive:
            Re: seeeeee
            - Scritto da: Anonimo
            Rubare adesso si chiama fortuna, ammazzare
            mentire rubare e poi salire al governo per
            depenalizzare tutto ciò si chiama fortuna, non lo
            sapevo.Si peccato che lui non si riferisse al governo, quindi il tuo intervento è fuori luogo.Lui ha scritto:" gente che può godersi la vita a palle all'aria vendendo merda"Evidentemente si riferiva alle majors del disco e dei film.
      • Anonimo scrive:
        Re: seeeeee

        Non ti obbliga il medico a comprare quegli album.
        Attraverso internet puoi legalmente sentire dei
        preview delle tracce quindi le tue lamentele sono
        la solita demagogianon sto scherzandom dico sul serio, mi puoi suggerire un sito in cui possa sentire l'intera canzone anjche in qualità infima prima di acquistarla?sai io ho ascoltato i primi 30 sec di frantic dei metallica, mi piaceva, l'ho acquistata, scoprendo che per 8 minuti va avantio nello stesso modo e questo non è belllo ne giusto
Chiudi i commenti