Gates: così Outlook classifica l'email

Il CSA Microsoft torna sul sistema intelligente che comprende quando un'email in arrivo è importante e quando non lo è, con tutte le sfumature nel mezzo. E annuncia: il prodotto è quasi pronto
Il CSA Microsoft torna sul sistema intelligente che comprende quando un'email in arrivo è importante e quando non lo è, con tutte le sfumature nel mezzo. E annuncia: il prodotto è quasi pronto


Seattle (USA) – Il Chief Software Architect di Microsoft, Bill Gates, ha confermato ieri alla platea della Computer-Human Interaction Conference che Outlook sarà molto presto capace di selezionare il grado di interesse che ogni messaggio email in arrivo rappresenta per l’utente, e ordinare i messaggi in liste di priorità. E questo perché, dice, “sei tu che vuoi avere il controllo”.

La notizia dello sviluppo di questo sistema non è nuova, ma Gates ha fatto capire che si è in dirittura d’arrivo.

“In certi casi – ha spiegato – si è interessati a sapere subito quando arriva” una certa email perché “la risorsa di maggior valore per l’utente è il tempo”. Si parla dunque di un sistema di agenti intelligenti, capaci di individuare il grado di interesse che corrisponde a ciascun messaggio, agenti capaci di “conoscere e gestire quel che succede, capire il contesto”.

Questo sistema, una sorta di “classificatore” automatico intelligente si basa sull’apprendimento dei comportamenti dell’utente, per esempio individuando i mittenti dei messaggi che più spesso vengono letti subito dall’utente. E Eric Horvitz, ricercatore Microsoft, ha spiegato che “il sistema cerca di capire quale sia il senso di urgenza dell’utente”. E in una dimostrazione ha fatto vedere come il messaggio di una propria collaboratrice fosse in cima alla lista e un messaggio di spam fosse in fondo.

La prima versione del classificatore verrà inserito nell’ Outlook Mobile Manager , nuova edizione del celebre sistema di gestione del messaging, che presenterà questa funzione (Priorities/Notification) come add-on al sistemone.

Come noto, Outlook Mobile Manager è pensato come strumento che, una volta installato sul PC, potrà incaricarsi di selezionare ed inoltrare messaggi ad ogni dispositivo mobile capace di ricevere informazioni testuali: telefoni cellulari, PDA, hand held, pager, ecc..

E così, ha sottolineato Gates, si potrà essere “disturbati” sul telefonino per l’arrivo di una email importante, o invece si potrà evitare il disturbo per comunicazioni non prioritarie.