Gates e GSMA puntano sul mobile banking

Un nuovo progetto vuol portare i servizi bancari sui cellulari, soprattutto in quelli attivi nelle zone più povere del pianeta. Migliorando anche la sicurezza degli utenti

Roma – Unire il sempre più elevato numero di cellulari presenti nei paesi in via di sviluppo con un adeguato sistema di mobile banking: questo, in sintesi, il senso dell’accordo stretto tra la GSM Association e la Foundation di Bill e Melinda Gates. Il tutto per garantire ai meno abbienti un servizio analogo a quello offerto dal sistema bancario, accessibile dallo schermo di un qualsiasi cellulare.

L’accordo tra i due enti porta in dote un finanziamento da circa 12,5 milioni di dollari, che serviranno per finanziare una ventina di progetti ideati per le popolazioni di Africa, Asia e Sudamerica. Il progetto, chiamato Mobile Money for the Unbanked , riunirà gli sforzi fatti da provider di telefonia mobile, banche, enti pubblici ed istituti specializzati in microfinanza ed ha come obbiettivo quello di coprire, entro il 2012, circa 20 milioni di utenti sparsi nelle aree più remote del globo che non hanno accesso a servizi bancari tradizionali.

“Attualmente ci sono oltre un miliardo di persone nei mercati emergenti che non possiedono un conto in banca, pur possedendo un telefono cellulare. Ciò rappresenta una grande opportunità, anche perchè i provider sono posizionati in maniera perfetta per poter offrire servizi finanziari” spiega Rob Conway, CEO e membro del CDA di GSMA. “I servizi bancari tradizionali risultano spesso troppo costosi sia per quella fascia di utenti che guadagna in media due dollari al giorno, sia per le banche che li erogano” aggiunge Bob Christen dirigente della divisione di Financial Services for the Poor della fondazione di Gates e consorte.

“Una tecnologia come quella del telefonino rende possibile l’abbattimento dei costi, mettendo a disposizione un prodotto qualitativamente elevato per le popolazioni dei paesi in via di sviluppo – continua Christen – permettendo loro di organizzare la propria vita finanziaria e di costruire una propria sicurezza economica”.

Proprio in tema di sicurezza, la svolta verso il mobile banking avrebbe, secondo i responsabili del progetto, effetti positivi immediati: primo tra tutti, quello della sicurezza. Molti dei lavoratori delle aree rurali vengono infatti pagati in contanti sul posto di lavoro, venendosi a trovare in una situazione di reale pericolo poiché molto più soggetti a furti e rapine. Nelle speranze degli ideatori del progetto c’è quella che, digitalizzando il sistema dei pagamenti sul canale della telefonia mobile, venga garantita maggiore sicurezza a tutti. Ovviamente, per far ciò, il nuovo sistema proposto dovrà dimostrare un’ottima tempra contro gli attacchi fraudolenti che proliferano, spesso con successo, in canali affini come quelli dei PC.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andreabont scrive:
    Tecnologie specializzate
    Meglio usare tecnologie specializzate in ogni settore che un'unica tecnologia che fa tutto ma male....
  • Paolo Facco scrive:
    radio e bluetooth
    possibile che non si sia ancora in grado di ascoltare la radio o l'mp3 (dal telefono) SSNZA I MALEDETTI FILI? non sarà il problema dell'antenna, vero? Oppure ditemi che già si può e io non sono in grado!ciaoGurzo
    • gabriele scrive:
      Re: radio e bluetooth
      Veramente con i telefoni Nokia puoi farlo tranquillamente con il software web radio oppure utilizzando la radio integrata tradizionale. Inoltre con il wi fi puoi ascoltare la musica che si trova sul tuo pc o su un hard disk di rete
      • gURZO scrive:
        Re: radio e bluetooth
        mi sono mal spiegato, hai ragione: intendevo la possibilità di ascoltare con l'auricolare Bluetooth la radio o la musica.se anche questo si può fare sono contentissimo.mentre chiedo : il software web radio è incorporato nei nokia con S60? oppure dopo averlo scaricato devo comunque connettermi (e quindi pagare la tariffa di connessione)?e quando dici che posso ascoltare - con il wi fi - la musica sul pc intendi che lo posso fare con un auricolare bluetooth?grazie gabrieleGurzo, Paolo
        • Andreabont scrive:
          Re: radio e bluetooth
          Con un adattatore bluetooth per pc puoi veicolare l'audio del pc sull' auricolare (io lo faccio)
        • dddddd scrive:
          Re: radio e bluetooth
          il dispositivo bluetooth deve supportare la versione 2.0 EDR ed infatti in giro ci sono cuffie che lo supportano proprio x sentire la musica.cia
  • lellykelly scrive:
    booo
    wifibluetoothwimaxumtseccmoriremo tuttiiiiiovviamente tra 50 anni quando avranno dati certi...
    • bubba scrive:
      Re: booo

      moriremo tuttiiiiiquesto e' certo. l'UNICA cosa veramente sicura. :) Ah, no , ci sono anche le tasse , e' vero. (cit.)
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: booo
      - Scritto da: lellykelly
      wifi
      bluetooth
      wimax
      umts
      ecc

      moriremo tuttiiiii

      ovviamente tra 50 anni quando avranno dati
      certi...Beh ci può stare non so la tua età ma fra 50 anni mi può stare anche bene schiattare!
      • LeoLinux scrive:
        Re: booo


        Beh ci può stare non so la tua età ma fra 50 anni mi può

        stare anche bene schiattare!A me invece no, fra 50 anni compio un secolo e voglio dare una grande festa :-)
    • Setola scrive:
      Re: booo
      hai dimenticato le radio lpd/pmr, le trasmissioni delle radiotv, il sole, i cavi dell'alta tensione, le comunicazioni satellitari...mi fermo qua altrimenti consumo la tastiera...Secondo me cercare un modo per rendere compatibili tecnologie differenti è sempre un bene... per lo meno quando i dati saranno certi tra 50anni, se ci sarà un solo protocollo di comunicazione radio, o al massimo due, ci sarà meno da modificare...tutto di guadagnato non vi pare?OK detto questo.... io continuo a sostenere che il BT sia inutile :Pun protocollo di rete wireless senza cifratura ormai è fuffa...
Chiudi i commenti